Mundungus Fletcher

Questa storia è parte della FanFiction Harry Potter e i Quattro Oggetti Magici





Alicia e Ency fecero ritorno alla Stamberga Strillante per informare Harry sul risultato dei loro affari, e per quella sera fu preparata una festa. Alla fine delle lezioni Enceladus premette il doblone per radunare i suoi amici e in men che non si dica furono tutti presenti tranne Demelza. La cosa li stupì, di solito era puntuale e pronta a rispondere alle chiamate. Il mistero fu svelato da Luna:

- Deve aver incominciato ad insegnare il modo di sognare consapevole. -

- Con quali studenti? - Chiese Hermione

- Alcune ragazze del quinto anno. Minerva le ha concesso quell'ufficio circolare inutilizzato sotto la guferia. È un programma pilota per stabilire come verrà svolto il corso di quella materia il prossimo anno. -

- Non ne sapevo niente. -

- In effetti la cosa non è segreta ma nemmeno è stata resa pubblica. Minerva ha selezionato delle ragazze in base alle indicazioni di Demelza e ne ha concesso il consenso per la sperimentazione. -

- Comunque dovrebbe aver sentito il doblone e dovrebbe essere qui – disse Neville

- Sai come vanno queste cose. A volte quando si è impegnati a fare quello che ci piace non si riescono a sentire gli stimoli dell'esterno. -

- Vado a vedere cosa sta facendo. Preparate per la festa saremo di ritorno tra poco. - Disse Harry

Velocemente il professor Tang ritornò al castello e si diresse, con quella sua andatura caratteristica decisa e solenne, verso l'ufficio posto sotto la guferia. Arrivò davanti alla porta e si fermò per sentire la lezione che Demelza stava impartendo alle sue allieve.

- Dovete sapere che ogni essere umano ha due corpi uno fisico, quello che usiamo nelle faccende di tutti i giorni, e quello energetico che viene usato principalmente di notte quando sogniamo. Ora il Sognare consiste nel manovrare questo corpo energetico bene tanto quanto quello fisico. Seguite? -

La classe era molto attenta e rispose unanime all'insegnante, che continuò.

- Per ottenere questa abilità bisogna superare delle difficoltà o se volete dei gradini di difficoltà crescenti, normalmente ce ne sono sette. Il primo punto da raggiungere è l'abilità di ricordarsi completamente dei nostri multipli sogni notturni. -

- Questo insegnamento lo abbiamo già appreso dalle lezioni della Cooman. - Disse una studentessa.

- Molto bene allora vi illustro gli altri. Il secondo punto consiste di rimanere coscienti mentre ci addormentiamo, di solito ci si accorge perché si ha la sensazione di rotolare fuori dal corpo o cadere fuori dal corpo da dietro. Il terzo punto consiste nel sapere che stiamo sognando e farne l'esperienza. Il quarto punto richiede di scegliere di fare in modo consapevole qualche azione nei nostri sogni. Il quinto punto consiste nel prendere possesso del proprio corpo energetico e sentirsi come se si fosse in quello fisico. Il sesto punto consiste nella capacità di muovere il corpo energetico a volontà. Il settimo punto consiste nell'abilità di muovere gli oggetti fisici mentre si è nel corpo energetico ovvero comportarsi come se si fosse nel corpo fisico. Qualche domanda? -

- Lo scopo di tutto questo? -

- Se riuscirete a fare questo diventerete una viandante del sogno e sarete in pieno possesso del terzo della vostra vita trascorsa dormendo. In più il corpo energetico ha proprietà diverse da quello fisico, simile a quello dei fantasmi. -

- Eccitante! - Disse un'allieva.

- Se non ci sono altre domande, il vostro compito sarà di ricordare perfettamente i vostri sogni. Annotateli su un quaderno che mi consegnerete alla prossima lezione la settimana prossima. Siete congedate. -

Le allieve uscirono dalla classe eccitate e sorprese, si sentivano commenti su quanto insolita seppure intrigante fosse la materia insegnata da quella strana ragazza. Tang entrò nell'aula:

- Sei una vera rivelazione come insegnante Demelza. -

Lei si girò e sorrise.

- Sei stato fuori dalla porta ad ascoltare l'ultima parte della lezione. -

- Lo ammetto non volevo perderla. Vieni ci stanno aspettando. -

La festa si svolse allegramente ognuno aveva delle novità da raccontare agli altri. Demelza mise al corrente gli amici del suo programma pilota. Altrettanto fece Luna con alcuni ragazzini del primo anno che si erano distinti nel sopportare le angherie dei compagni durante le lezioni del professor Tang. Il suo insegnamento, alquanto originale, mirava a far riconoscere agli allievi quando agivano razionalmente oppure quando agivano in base alla più bieca importanza personale o egomania. Ron annunciò con grande enfasi di aver ricevuto un invito nientedimeno che dal re degli Elfi, Wiswyrd, in quel modo avrebbe imparato la loro arte per costruire i manufatti magici: paioli, scope, ecc. e ottenere anche un deciso miglioramento nelle sue abilità di costruire le bacchette. Ne approfittò anche per far scegliere ad Alicia una delle sue nuove bacchette, (in effetti avvenne il contrario) in modo che avesse la possibilità di difendersi adeguatamente. Hermione confermò che stava ricevendo delle lezioni private per sviscerare la sua materia di insegnamento del prossimo anno: la Trasfigurazione direttamente dalla McGranitt con sua enorme soddisfazione. Mirina aveva già istituito il corso pilota di difesa personale e combattimento corpo a corpo ad alcuni malcapitati volontari del sesto anno, mentre collaborava con Hagrid alle lezioni di Cura delle Creature Magiche. Neville aveva affiancato la professoressa Pomona Sprite nelle lezioni di erbologia tanto che le furono assegnate le prime due classi; nel tempo libero faceva anche da assistente al professore Lumacorno nelle sue lezioni di Pozioni. A proposito del professore, ne riportava le lamentele causa l'improvvisa sparizione di un suo atipico allievo molto dotato, che lo riforniva di rare erbe esotiche.

Finiti i resoconti delle attività didattiche Harry rivelò il piano per capovolgere la spirale discendente in cui era caduto il sistema economico del mondo magico. Un grosso plauso avvenne quando raccontò come avevano rubato legalmente a loro insaputa il 60 per cento dell'oro dei "purosangue".

Ora rimanevano due punti del piano: acquisire abbastanza azioni per poter dare avvio all'OPA delle fabbriche di manufatti magici e il recupero dei crediti emessi dalla BCM. Per quanto riguardava le azioni, non c'erano molti problemi Ency e Alicia essendo degli investitori, avevano accesso alla Borsa dei Maghi e potevano acquistare quello che volevano anche grazie al supporto della banca Gringott. Ma il recupero dei crediti andava fatto in modo molto più discreto e non doveva essere collegato con nessuno di loro essendo un'operazione che poteva creare allarmismo alla cricca Wizberg. Dopo un attento esame della situazione a Hermione venne una brillante idea:

- Si potrebbe usare Mundungus Fletcher per questo compito. -

- Pare sia introvabile da alcune settimane. - Disse Mirina che un tempo frequentava le stesse zone di Londra.

- Quando faremo ritorno a Grimmauld Place manderò Kreacher a cercarlo. Lui lo troverà. -

- Comunque per quanto riguarda la banca in Liechtenstein, consiglio di non intraprendere azioni per ora. - Disse Alicia.

- Sono d'accordo, perché se il piano va come dovrebbe non ce ne sarà bisogno. - Disse misteriosamente Harry.

Nella settimana seguente Harry si recò con i due investitori a Londra e precisamente nella sua casa. Convocò immediatamente l'Elfo Domestico e chiese:

- Kreacher, per favore, voglio che tu vada un'altra volta a cercare Mundungus Fletcher. Abbiamo bisogno di lui è molto importante. -

- Kreacher spalancò gli occhi e guardò Harry.

- Trovare Mundungus Fletcher, quel ladro? - gracchiò.

- Si e portarlo qui in Grimmauld Place. Abbiamo bisogno di lui. Dovrai consegnarlo ad Alicia e Enceladus. -

Kreacher annuì e si smaterializzò. Ora tutto era pronto, il professor Tang fece ritorno alle sue lezioni mentre due broker lasciarono l'edificio per recarsi alla Borsa dei Maghi. Per cinque giorni nessuna traccia di Mundungus e nemmeno notizie di Kreacher, nel fine settimana Harry tornò a casa per verificare l'andamento degli affari. Stava complimentandosi per gli eccellenti risultati ottenuti seduti al caldo nella cucina quando un fragoroso "crack" echeggiò in tutta la stanza. Scattarono in piedi mentre Kreacher si liberava dalla presa di Dung, facendolo cadere rovinosamente a terra e, con un inchino profondo a Harry, gracchiò:

- Kreacher è ritornato con il ladro Mundungus Fletcher, Signore. –

Mundungus si alzò faticosamente :

- Stavolta devo ringraziarvi di avermi messo alle calcagna un elfo domestico, di che cosa vi state occupando adesso. -

- Di affari. – disse tranquillamente Harry.

- Harry! Harry Potter! -

- Proprio io. -

- Grazie di avermi salvato dal quel postaccio. -

- Quale postaccio? -

- Non saprei un luogo buio e maleodorante. -

Fu Kreacher a rispondere per lui.

- Come padron Harry ha ordinato Kreacher ha incominciato a cercare il ladro Mundungus ... -

- Non chiamarmi ladro. -

- Lascalo parlare Dung. -

- ... il ladro Mundungus senza riuscire a trovarlo, Kreacher non voleva fare ritorno senza obbedire a padron Harry. Così Kreacher è andato nel covo dei ladri a Nocturn Alley ed ha saputo che un ladro con le gambe lunghe, piccolo, dai capelli radi e rossicci era stato imprigionato nelle segrete di Magie Sinister per aver truffato i suoi degni compari. Così Kreacher ha pensato "ben gli sta" ma poi si è ricordato della richiesta di padron Harry allora è andato a prelevare il ladro Mundungus. -

- Va bene ti perdono di avermi chiamato ladro visto che mi hai fatto uscire da quel posto. -

- Sei stato davvero molto bravo, Kreacher.– disse Harry e l'elfo si inchinò profondamente.

- Ti abbiamo convocato per proporti degli affari. - continuò rivolto a Mundungus.

- Che tipo di affari? -

- Non proprio quelli del tuo genere ma necessitano della stessa tecnica. -

- Che ci guadagno? -

- Sei appena stato salvato dal marcire in una segreta dei tuoi degni compari. Un po' di rispetto verso chi ti ha aiutato. - Disse con tono accusatorio Alicia.

- Chiedo scusa ti sarò riconoscente per tutta la vita come lo sono stato a suo tempo con Silente il quale mi aveva salvato da un pasticcio simile. -

- Naturalmente parlando di affari ci sarà anche un guadagno tutto tuo. -

Sentendo parlare di guadagno Dung si mostrò subito interessato.

- Allora di che si tratta? -

- Devi procurarti tutti i crediti emessi dalla Banca Centrale dei Maghi che puoi scambiandoli con veri Galeoni d'oro. Avrai il 5 per cento del valore dei crediti che riuscirai a recuperare. Ovviamente sarai pagato in Galeoni per questo lavoro. -

- Uhm ... potrebbe essere pericoloso. Quelli della BCM si comportano peggio dei personaggi che circolano di notte lungo Nocturn Alley. –

- Per questo abbiamo bisogno di te. Questo lavoro deve essere condotto con i tuoi metodi. So che sei abilissimo nel vendere gli oggetti presi "in prestito" a Diagon Alley senza farti beccare dalla polizia. -

- ... solo perché la polizia adotta metodi peggiori dei miei. -

- Certo! Quindi non dovrebbe essere un grosso problema per te comperare crediti a fronte di Galeoni senza dare troppo nell'occhio. -

- ... Il 5 per cento in Galeoni? Ci sto. -

- Molto bene quanto ti serve per iniziare? -

- Conoscendo i luoghi, meglio non avere troppi soldi con sé quindi penso che per iniziare diecimila Galeoni potrebbero bastare. -

- Va bene. -

Alicia prese la ventiquattrore, la aprì, contò diecimila Galeoni che consegnò a Mundungus Fletcher. Stabilirono che avrebbe dovuto presentarsi a rapporto ogni sera per riferire ed accordarsi sulla somma necessaria agli acquisti del giorno dopo.

Un paio di settimane più tardi a villa Malfoy si tenne una riunione straordinaria della cricca Wizberg. A capotavola era seduto Lucius con alla sua destra Narcissa e alla sinistra il posto vuoto abitualmente occupato da Draco ancora ricoverato al San Mungo dopo la sua disavventura a casa di Hagrid. Di fronte a lui il direttore della BCM Glutton Greengrass alla sua sinistra era seduta Lilith Darkmoon e alla sua destra Astoria. Gli altri erano Cornelius Caramel, Yaxley, Goyle padre e figlio e Shaky Bulstrode padre di Millicent. Invitati per questa volta Ali Bashir, Arraffo Svicolo e Bangshir Sing che non facevano parte della congrega.

- Ho convocato questa riunione perché sono pervenuti alla mia attenzione dei movimenti finanziari piuttosto insoliti. Il primo riguarda due broker che stanno spendendo un sacco di Galeoni, appoggiandosi alla Gringott, nell'acquisto delle azioni delle nostre ditte di manufatti magici. Il secondo a mio avviso preoccupante, riguarda acquisti di crediti emessi dalla mia banca a fronte di Galeoni. -

- Galeoni d'oro? Non dovrebbero essere tutti nella nostra banca in Liechtenstein, o almeno la stragrande maggioranza. - Disse meravigliato Lucius.

- Dovrebbero essere nella MIA banca in Liechtenstein. - Lo corresse Glutton. - Ho controllato e da quella banca non manca uno zellino. -

- Chi potrebbe avere l'interesse di accaparrarsi quella cartaccia che sono i crediti magici buttando via Galeoni d'oro? - Chiese Yaxley

- Siccome quel tipo di acquisti avviene in puro stile mercato nero, dovranno intervenire i nostri amici Ali, Arraffo e Bangshir che ne conoscono i più intimi recessi. Questo è il motivo della loro presenza in questa riunione. -

- Penso che anche il mio ufficio dei Servizi Segreti Magici possa fare qualcosa. - Intervenne Cornelius.

- Oh sicuramente! - Rispose sarcastico Lucius. - Avevi promesso che avremmo scoperto il motivo per cui due giovani di insegnanti di Hogwarts presero un anno di permesso. Ma hai finito per perdere i tuoi agenti senza avere alcuna risposta in merito. -

- Ti informo che i miei agenti sono appena tornati. -

- Senza risultato ... -

- Basta con queste scaramucce! - Li rimproverò Glutton. - Se lo ritieni opportuno Cornelius fallo ma voglio risultati sulla faccenda. -

- Dobbiamo scoprire per conto di chi avvengono questi acquisti e da dove provengono quei Galeoni. - Affermò Lilith. - Non abbiamo molto potere sulla Gringott per scoprire perché appoggi le operazioni finanziarie di quei broker. -

- Queste sono attività scottanti e dovranno essere riservate, molto riservate. Quindi avvisate Barnabas Cuffe editore della Gazzetta del Profeta di non farne assolutamente menzione sul suo giornale. Se si spargesse la notizia sarebbe veramente un grosso problema. - Concluse Glutton.

La riunione fu sciolta, i tre venditori stranieri furono i primi a lasciare la villa per fare ritorno a Londra comodamente seduti sul miglior Tappeto Volante mai costruito: il favoloso Tappeto Volante di Salomone.

- Non mi piace il modo in cui quegli "Aristocratici" ci trattano. - disse Alì

- Ci considerano dei volgari delinquenti per poi chiamarci a risolvere i loro problemi. - Confermò Bangshir.

- Finora hanno tollerato i nostri traffici commerciali, ma non abbiamo ricevuto niente in cambio del nostro aiuto per quelle famose rapine, nonostante le promesse che ci hanno fatto. - Sbottò risentito Arraffo.

- Questa volta non intendo aiutarli. - Disse Alì

- Nemmeno io. - Dissero in coro gli altri due.

- Ok riprendiamo i nostri affari. -

Più tardi nel suo ufficio Cornelius stava smaltendo l'arrabbiatura procuratagli da Lucius. Aveva ragione, i suoi agenti avevano fallito nella loro missione, ma seguire due delle persone che avevano sconfitto il Signore Oscuro non era affatto semplice. L'entrata di Thorfinn Rowle trafelato e preoccupato interruppe il corse dei suoi pensieri.

- Mi avete fatto chiamare? - Chiese ansante.

- Si! Abbiamo un problema da risolvere. Pare che qualcuno stia comprando crediti a fronte di Galeoni d'oro al di fuori delle istituzioni consentite. -

- Mai sentito niente a riguardo. Come fate a saperlo? -

- Vedi Rowle qui risiede la differenza tra ME e te e il perché IO sia a capo di questa sezione. - Rispose con superbia Cornelius.

- Capisco, sguinzaglierò i nostri agenti per scoprire chi sta dietro a questo traffico. -

- Bene ma voglio risultati. Trova Dunce e Cubbish, e mandali da me. -

- Sono appena tornati dal Messico e si stanno riposando. -

- Non mi interessa quello che stanno facendo li voglio in mia presenza ADESSO! -

- Subito Signore!. -

Thorfinn lasciò rapidamente la stanza e andò a cercare i due agenti segreti richiesti da Caramel. Dopo circa un quarto d'ora Dunce e Cubbish assonnati venivano spintonati da Rowle all'interno dell'ufficio.

- Siete due buoni a nulla, siete stati via per mesi, dovevate seguire due persone e fare rapporto. Tornate quasi un mese dopo il loro ritorno senza aver fatto alcun rapporto salvo dirmi che sono stati in Perù, in Tibet e nel Messico. Mi spiegate che cosa ci faccio con queste informazioni? -

- Ma Capo ... - rispose Dunce

- Non voglio scuse patetiche. Sedetevi! - Ordinò Cornelius.

Stando attenti a non incastrare le sedie si accomodarono davanti alla scrivania del capo.

- Dovete sapere che qualcuno sta acquistando crediti magici pagandoli con Galeoni d'oro. Voglio una cosa semplice, conoscere le persone che maneggiano questo traffico e per conto di chi. -

Cubbish che stava giocherellando con la sua bacchetta, quando realizzò che quelle schifezze di crediti venivano scambiati con Galeoni sonanti si lasciò sfuggire:

- Per tutte le fiamme dell'inferno! -

Casualmente la punta della sua bacchetta era rivolta verso un mucchio di faldoni che giacevano sul pavimento dietro alla poltrona di Cornelius. Immediatamente presero fuoco che ben presto si sparse in tutta la stanza. Caramel schizzò in piedi e più veloce di un fulmine guadagnò l'uscita seguito da Dunce e da Cubbish. I pompieri magici prontamente accorsi spensero l'incendio ma tutto il contenuto di quell'ufficio fu ridotto in cenere.

Misterioso attentato al Ministero.

Una bomba incendiaria è stata fatta esplodere nell'ufficio del Capo dei Servizi Segreti Magici, i pompieri prontamente accorsi hanno domato l'incendio. Tuttavia molti documenti segreti di grande valore per la sicurezza nazionale sono andati perduti. Cornelius Caramel, si è complimentato pubblicamente elogiando l'operato dei pompieri. Alla domanda su chi avrebbe progettato ed seguito l'attentato non ha saputo dare risposta reprimendo un grande moto di rabbia. Si sospetta che i mandanti siano da ricercare tra i Maghi Oscuri di Praga, infatti da indiscrezioni pare che l'ufficio in questione indagasse sulle loro attività di reclutamento a scopo eversivo. Il ministro dell'interno ha assicurato che non verrà tralasciata alcuna azione volta ad assicurare alla giustizia i misteriosi attentatori.

Ron stava leggendo quell'articolo sulla Gazzetta del Profeta, quando riconobbe le foto di Dunce e Cubbish.

- Penso sia stato uno di quei due buffoni ad incendiare l'ufficio di Caramel. -

- Maghi Oscuri di Praga? Certo che i giornali stravolgono la realtà. - Rispose Hermione.






>> Storie a Puntate >> Mundungus Fletcher by Doppio_Sguardo