• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584736
       
       



    Role Aperta da Alberto_Aimo


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Visto che Diletto, il gufo del ragazzo, era dai genitori in Italia per essere curato da un medico specialista, Alberto era preoccupato che il gufo reale preso in guferia non avesse ben capito a chi inviare la lettera. La torre era appena illuminata dalla luna semi nascosta ma creava un'atmosfera piacevole. Misto, il micino nero, gli si arrampicava su una spalla come un piccolo ghepardo nero. Alberto peró non aveva tempo di giocare con lui al momento*

    Aspettiamo Elizabeta...

    *Non ricordava esattamente che tipo di animale avesse la ragazza. Pensó a una volpe, ma non era sicuro, poi a un procione o una mangusta... nulla di sicuro. Prese la sua monetina a quattro volti e la lanció in aria. Si chiamava cosí perche le possibili soluzioni erano in realta non una testa e una croce ma si avevano piú possibilità: il gatto, il coccodrillo, il falco o la volpe. Tutti gli animali che i due ragazzi avrebbero voluto essere, se un giorno fossero diventati Animagus o esperti di trasfigurazione. *

    Aspetta Misto... sento dei passi...

    @Elizabeta_Kirkland

  • Elizabeta_Kirkland

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 221
       
       

    *Elisabeta saliva velocemente le scale della Torre dell'Orologio, inceppando qualche volta i piedi dello spazio tra i scalini e stringendo una lettera nella mano sinistra.
    Aveva ricevuto la lettera giusto una ventina di minuti prima, mentre studiava nella sua Sala Comune. Il mittente era Alberto, il suo ragazzo. Era stata felice della lettera, forse più del gufo, che gioiva per aver completato la sua missione.
    Inciampando per la millesima volta, la ragazza sentì il suo furetto bianco, Iggy, stringersi di più al suo petto, spaventato per i movimenti bruschi della padrona.
    Accarezzando lentamente il pelo morbido dell'animale, Elisabeta continuò a salire le scale più lentamente.*

    Stai tranquillo Iggy, siamo quasi arrivati

    *Disse e la sua voce rimbombò per la Torre, facendole accapponare la pelle. Trovava molto inquietante l'eco, specialmente se era in un luogo chiuso e di sera, quando l'aria si faceva più fredda e tutti erano a dormire.
    Con un sospiro tremolante, la Kirkland si rese conto di aver infrante per la millesima volta le regole. Ma non era quello il bello di essere un adolescente?
    Quando raggiunse il balcone della Torre dell'Orologio, Elisabeta sorrise. Alberto era lì e le dava la schiena. Aggrappato alla sua spalla, c'era un gattino nero, che la ragazza ricordava chiamarsi Misto.
    Continuando ad accarezzare Iggy, ancora aggrappato al suo petto, si avvicinò al ragazzo, picchiettando le dita sulla spalla libera.*

    Ehy...

    @Alberto_Aimo,


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    Ehi...

    *Ci mancò poco che non urlò. Non si aspettava che sarebbe arrivata così silenziosamente. E dire che aveva anche sentito dei passi! Sospiró e si voltó. Misto era insolitamente calmo e scrutava la ragazza con i suoi occhi verdi. Il ragazzo le si avvicinó e la bació con tutta la passione che aveva nascosto per tutto quel tempo. Il bacio durò circa 5 secondi prima che qualcosa gli punse il petto. Fece uno scatto indietro.*

    Merlino santo!

    *si lasció sfuggire. Quando vide il furetto si sorprese di non averlo visto ma provó comunque l'istinto di prenderlo e cucinarlo a fuoco lento. Sospiró, guardó Misto e sorrise*

    Mi sei mancata tanto... come mai... perché ti sei allontanata?





    @Elizabeta_Kirkland,



    Ultima modifica di Alberto_Aimo oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Elizabeta_Kirkland

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 221
       
       

    *Quando Alberto sobbalzò, preso alla sprovvista dal suo arrivo, si spaventò leggermente anche lei. Non si era aspettata una reazione del genere.
    Quando Alberto si girò ad Elizabeta le vennero le lacrime agli occhi.
    Andava tutto bene con la scuola, fino a quando lei e i suoi fratelli non vennero a scoprire che Gilbert, il fratello più grande che si era diplomato un anno prima, aveva avuto un incidente mentre volava sulla sua scopa. La ragazzina e i tre fratelli lasciarono la scuola per un po', per stare vicino alla famiglia. Talmente si era shokkata per l'incidente del fratello che non disse niente a nessuno, preferendo sparire del tutto.
    Ma adesso che rivedeva gli occhi verdi di Alberto, che si specchiavano benissimo nei suoi, si rese conto di aver fatto una grande cretinata a non dire niente a lui.
    Alberto si avvicinò per baciarla e ci mise tutto l'amore possibile. Voleva fargli capire che le era mancato e anche tanto.
    Il baciò durò 5 secondi, poi Alberto si staccò, improvvisamente.
    Lo guardò interrogativa per un attimo, prima che il suo sguardo si posasse sul furetto bianco, che a quanto pare non aveva gradito il contatto fisico.
    Ridacchiando leggermente, accarezzò il musetto della bestiola.*

    Cattivo, non si fa!

    *Disse leggermente, mentre Alberto le faceva la domanda dolorosa.
    Ecco, adesso veniva la parte difficile.
    Sorridendo leggermente disse:*

    Anche tu mi sei mancato molto.... Ho avuto dei problemi in famiglia e mi sono dovuta assentare per un po' dalla scuola sotto permesso della Preside...

    *Disse, non citando il problema del fratello. Non amava dire i suoi problemi alle persone ma se Alberto le avrebbe chiesto il motivo lei lo avrebbe rivelato. Infondo erano una coppia e in una coppia non c'erano segreti.*

    @Alberto_Aimo,


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    Capisco... peró...

    *Ecco la sorpresa che aveva preparato con tanta cura per quella sera. Prese la bacchetta e la agitô verso l'angolo vicino alla finestra e lo stereo predisposto si accese. Partí il brano impostato. Era "once upon a dream" del film della Bella Addormentata. Era un pezzo lento ma conosciuto e romantico. Allungó la mano.*

    So chi sei, vicino al mio cuor ogn'or sei tu...

    *Era certo che il brano le sarebbe piaciuto visto che aveva perso anche la serata di Karaoke con lei. Entrambi avevano una bella voce e il ragazzo era sicuro che avrebbero vinto il premio finale. O come miglior duetto. Si tolse Misto dalla spalla *

    Mi devi ancora un ballo.

    @Elizabeta_Kirkland,

  • Elizabeta_Kirkland

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 221
       
       

    *Elisabeta guardò incuriosita cosa accadeva intorno a lei. Alberto aveva fatto apparire uno stereo che trasmetteva "Once upon a dream" della Bella Addormentata, uno dei suoi cartoni della Disney preferiti .
    Non sapeva se il Serpeverde ne era a conoscenza ma quello era un brano da ballare, e lui voleva proprio quello.
    Sorridendo commossa, prese Iggy delicatamente e lo posò a terra e lui raggiunse Misto, il gatto nero del ragazzo.
    Prese la mano del suo compagno di ballo e chiuse gli occhi, cercando di contenere la gioia.*

    Lo so....sono venuta anche per questo

    *Sussurrò, ridendo lievemente.
    Avvolse le braccia attorno al collo di Alberto, delicatamente e senza strozzarlo come una volta aveva fatto alla Piscina.
    Mentre il brano continuava, la ragazza appoggiò la fronte sulla spalla del ragazzo.
    Ricordandosi di una cosa abbastanza imbarazzante, la ragazza ridacchiò leggermente.*

    ....Sai...? Non mi ricordo più il testo

    *Era una canzone che aveva sempre adorato e non si ricordava il testo.....di bene in meglio...*

    Alberto_Aimo


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Un velo di panico gli coprì il viso: non era tanto per lo sguardo imbarazzato di lei, della sua dimenticanza o per gli sguardi degli animaletti che li fissavano come a dire "e mo'?".
    Sospirò e iniziò a muoversi cercando di ritrovare il ritmo.*

    Forse hai solo bisogno di ricordarla... So chi sei di tutti i miei sogni il dolce oggetto sei tu...
    Prova solo a seguirmi...

    * In un istante si immaginò in un parco a ballare a piedi nudi sull'erba circondato da animali che li guardavano interrogativi. Come nella vera Bella Addormentata. Tralasciando malefici, combattimenti e filatoi, ovviamente. Il contato con la ragazza lo tranquillizzò come una scarica di camomilla.*

    Dai... come ai vecchi tempi...

    @Elizabeta_Kirkland,

  • Elizabeta_Kirkland

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 221
       
       

    *Si era sentita un po' stupida a rivelarlo. In fondo, lui aveva fatto tutto quello per lei e lei rovinò tutto con la sua memoria pari alla capienza di un cucchiaino da zucchero.
    Cercò di seguire Alberto nei movimenti e solo dopo che lui intonò un'altra parte del testo i ricordi affiorarono. Sorridendo vittoriosa si schiarì la voce, pronta ad intonare la parte successiva.*

    Anche se nei sogni è tutta illusione e nulla più...

    *Cantò con leggerezza, quasi come a sussurrare un segreto.
    Le erano mancati molto quei momenti romantici passati con il suo ragazzo e quella serata la faceva sentire bene, senza pensieri e senza l'angoscia che stava provando ormai da mesi.
    Con la coda dell'occhio guardò i due animaletti, che li osservavano con aria interrogativa. Sorridendo leggermente, fece l'occhiolino a Iggy, che in risposta spostò la testa di lato.*

    @Alberto_Aimo,


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    Il mio cuore sa... che nella realtà... a me tu verrai e che mi amerai, ancor di più...

    *Non poteva permettersi di sbagliare una nota. Doveva essere tutto perfetto, nulla sarebbe finito. La baciò di nuovo con dolcezza, lasciandosi sciogliere come burro al sole. Fece ancora una giravolta e fece un casquè.*

    Mi sei mancata...

    *La canzone proseguiva, ma lui non cantava più. C'era una cosa che doveva fare prima di lasciarla andare. Si inginocchiò. Prese un astuccetto e lo tirò fuori. Misto e Iggy sembravano sempre più curiosi*



    Non mancava un anello di fidanzamento?

    @Elizabeta_Kirkland

  • Elizabeta_Kirkland

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 221
       
       

    *Elizabeta rispose teneramente al bacio. Le sue labbra erano morbide e tiepide, mentre le sue erano bollenti, come tutto il resto della faccia. Si imbarazzava per ogni gesto di tenerezza, ma adorava quei gesti. La facevano sentire al sicuro e amata.
    La canzone andava avanti ma non cantava più nessuno. I due adolescenti erano troppo presi a guardarsi negli occhi per cantare.
    Dopo una giravolta e un casquè, che la fece ridere allegramente, Alberto la lasciò andare, per poi inginocchiarsi.
    Elizabeta si coprì la bocca con le mani, troppo emozionata.
    Un anello di fidanzamento? Per lei?*

    Oddio Alberto! Sono così felice!

    *Esclamò con le lacrime agli occhi, abbassandosi al suo livello e abbracciandolo con tutta sé stessa.
    Era troppo felice! Un anello, per lei!
    Iggy e Misto li guardavano con aria interrogativa e Elizabeta rise gioiosa.*

    @Alberto_Aimo,


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Misto arruffò d'un tratto il pelo: segno che qualcuno arrivava. Anche la volta scorsa, nel bagno qualcuno li aveva sentiti. Con un colpo di bacchetta spense la musica e scattò in piedi, prendendo Misto in braccio.*

    Nascondiamoci.

    *La prese per mano e fece una cosa che probabilmente, in stato di calma e rigore non avrebbe fatto. Salì sulla finestra e passò sul cornicione arrampicandosi sul tetto. Misto era ancora più terrorizzato di lui e affondò gli artigli sulla spalla. Non era sicuro che Elizabeta lo stesse seguendo. Guardò il cielo: era notte ormai.*

    Ci sei? E Iggy?


    @Elizabeta_Kirkland



    Ultima modifica di Alberto_Aimo oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale