• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584736
       
       



    Role Aperta da Adam_Wright


  • Adam_Wright

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 176
        Adam_Wright
    Corvonero
       
       

    [DORMITORIO DI CORVONERO 2.50 A.M.]

    *Era notte fonda e Adam era sveglio da quasi mezz'ora. Era certo che non ci fosse nessuno nella sala comune di corvonero. Non riusciva più a prendere sonno e gli faceva male la testa. Aveva avuto un incubo tremendo e aveva sbattuto contro il ferro del letto con il braccio. Era troppo tardi per andare in infermeria a farsi visitare perciò decise di alzarsi dal letto e di andare nella sala comune dove avrebbe continuato a leggere un po' del suo libro. Si alzò con molta fatica per via del braccio e si vestì di tutto punto prima di lasciare la stanza dove il suo compagno di stanza dormiva. Mentre usciva gli venne un'idea: sarebbe potuto andare alla torre dell'orologio per rinfrescarsi un po' visto che sudava ancora freddo per via dell'incubo. Però non poteva lasciare il dormitorio di notte, avrebbe infranto il regolamento scolastico. Ormai aveva deciso, sarebbe uscito per poco, solo per rinfrescarsi*.

    [TORRE DELL'OROLOGIO 3.05 A.M.]

    *Attraversò velocemente tutti i corridoi del castello che lo separavano dal suo obbiettivo. Finalmente arrivato lasciò la borsa piena di libri e si sedette. Il paesaggio da lì era incredibile, si vedeva tutta la superficie del lago in alcuni punti crespa e in altri piatta come una tavoletta. Era tutto magnifico fin quando un rumore ruppe il silenzio. Forse era un professore o un prefetto*.

    Chi ce?

    *Domando l'undicenne alla sagoma nera che cercava di mettere a fuoco*.

    @Alexandra_Duval,

  • Alexandra_Duval

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 1118
       
       

    [DORMITORIO SERPEVERDE: ORE 2.00 a.m.]


    *Ormai era da più di un’ora che Daphne miagolava, non che la cosa preoccupasse più di tanto Alexandra, anche perché ormai era una costante che la sua gattina si mettesse a far casino nel bel mezzo della notte e tutto per permettere alla sua padroncina di lasciare i sotterranei per una bella passeggiata all’aria aperta. Come facesse la micina a sapere sempre cosa desiderava la sua padroncina per Alexandra era e sarebbe rimasto un mistero, ma non poteva che esserle grata. Così si alzò dal letto e dopo essersi vestita di tutto punto prese la gattina tra le braccia e lasciò i sotterranei senza fare rumore.*

    [TORRE DELL’OROLOGIO: ORE 3.10 a.m.]


    *Alexandra non ci mise molto a scegliere la sua destinazione, anche perché oramai andare a quell’ora della notte alla Torre dell’Orologio era un appuntamento fisso. Un appuntamento al quale non era disposta a rinunciare, con o senza l’ombra di prefetti e caposcuola a rovinarle il divertimento. Peccato che a lei non importava un fico secco delle regole, così con passo spedito giunse a destinazione dove trovò un’ombra, anzi una voce ad infastidirla, ma invece di rispondere la serpina si limitò ad osservare il ragazzino in silenzio, mentre avanzava lentamente verso di lui.
    La Duval non voleva spaventare il bambino, solo, voleva essere certa che il suo nuovo ospite non fosse lì per mettersi nei guai, anzi per mettere lei nei guai.*

    ”Insonnia?”

    *Domandò Alexandra fissando il bambino, senza curarsi se potesse o meno spaventarlo. Quello era il suo regno mentre lui era solamente un intruso e come tale l'avrebbe trattato.*

    @Adam_Wright



    Ultima modifica di Alexandra_Duval circa 4 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Adam_Wright

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 176
        Adam_Wright
    Corvonero
       
       

    Ciao! Anche tu qui? Mi sembra che non ci siamo mai parlati fino ad ora. Vieni spesso qui?

    *Annunciò alla ragazza che Adam riconobbe come una Serpeverde del quinto anno. Non sembrava molto disposta a fare amicizia, anzi sembrava molto irritata dalla sua presenza. Avrebbe preferito essere da qualche altra parte. La ragazza era disposta a tenergli il muso per tutta la sera e non intendeva nemmeno parlargli. Non si rivolsero la parola per più di un quarto d'ora finché Adam disse*.

    Sai, alle scuole elementari ho incontrato molte persone come te a cui dava fastidio la mia presenza e ora mi evitano ancora e io non posso farci niente, quindi se vuoi fare come loro per me non ce problema se no sai dove trovarmi!

    *Adam si alzò e se ne andò lasciando la serpeverde da sola mentre imboccava l scala per il quinto piano*.

    Quanto è antipatica! Si crede chissà chi e mi ha quasi fatto venire un colpo quando è arrivata

    *Pensò e fatto questo sentì dei passi muoversi, forse era un caposcuola. Preso alla sprovvista si nascose dietro l'armatura di Barnaba il Babbeo al settimo piano, vicino alla Stanza delle Necessità*

    @Alexandra_Duval,




    Ultima modifica di Adam_Wright circa 4 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Alexandra_Duval

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 1118
       
       

    ”Questo è il mio piccolo angolo di paradiso. Solitamente non viene mai nessuno a quest’ora della notte. Tu sei una novità.”

    *Rispose Alexandra, dicendo più di quanto effettivamente era sua intenzione dire. Così trascorse quasi un quarto d’ora in silenzio a fissare le stelle. Il ragazzino sembrò infastidito dalla cosa così disse qualcosa delle scuole che aveva frequentato.*

    ”Se vuoi andartene non ti trattengo, ma se può farti sentire meglio la tua presenza non mi ha infastidito, semplicemente è stato una novità che non mi aspettavo.”

    *Rispose la Serpina, dimostrandosi più gentile di quanto effettivamente volesse essere. Così quando vide il ragazzino andarsene sorrise soddisfatta.
    Non le importava se agli occhi del bambino potesse apparire antipatica. Quello era il suo modo di fare eppure qualcosa le diceva che il piccolo Corvonero quella sera aveva tutta l’intenzione di cacciarsi in guai seri. Così a malincuore decise di seguirlo. Perché poi stesse andando verso la stanza delle necessità per la Serpina era un vero mistero, ma quella era una zona che veniva controllata spesso da prefetti e Caposcuola, così decise di fare la sua mossa e di mettere in guardia il bambino. In fondo glielo doveva, l’aveva spaventato pochi minuti prima.*

    ”Dovresti nasconderti meglio, riesco a vederti i piedi. Questo piano viene perennemente controllato, sarebbe meglio che tornassi nel tuo dormitorio, ma se vuoi stare in giro ti consiglio la Torre dell’Orologio, lì non ci viene mai nessuno.”

    *Disse la Duval sorridendo.*

    ”Io comunque mi chiamo Alexandra e mi scuso per averti spaventato poco fa. Beh, se vuoi restare qui per lo meno fai attenzione. Io me ne torno alla Torre dell’Orologio, se vuoi venire sei il benvenuto.”

    *Detto ciò la Duval girò sui suoi tacchi ed iniziò a percorrere il tragitto appena fatto in senso inverso.*


    Adam_Wright