Hogwarts - 6° Piano
Hogwarts - 6° Piano


  • Elena_Apefrizzola

    Corvonero Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 1087
       
       

    *Gli studenti impiegarono un attimo a giungere alla giusta deduzione, Elena lo capì dai loro sguardi. Chi però rispose perfettamente prima degli altri fu la signorina Hunter, che con un piccolo ed ingegnoso esempio chiarì le idee a tutti i presenti. La data di nascita era lì, evidente e chiara ad ognuno di loro. Non subiva influenze dalla lingua, dal contesto sociale, ne da falsi presupposti. Era stabilita per nascita e influenzava lei stessa molti aspetti chiave della vita d’ognuno dei presenti. Elena sorrise soddisfatta alla classe.*

    Non a caso si definisce proprio Numero del destino… non credete?
    Ottima risposta signorina Hunter!


    *Con un cenno della bacchetta sottolineo il numero indicato e preso in esame in quella particolare esercitazione, per poi variare velocemente i caratteri presenti nella lavagna e far apparire il secondo schema nel retro del foglio che la maggior parte degli studenti teneva ormai in mano.*



    Da un numero così raro, come il Numero del Destino, dovete sapere che è possibile determinare altri 5 numeri, che ritrovate in questo schema. Questi numeri fanno parte del cosi detto Quadro specchio, poiché sono parte innata di ogni individuo, ma come uno specchio possono solo riflette il nulla, a meno che un soggetto non vi sia posto d’innanzi. Solo a quel punto, calati cioè in un contesto più ampio, potranno essere usati per determinare il destino.

    *Era un concetto particolare che molti spesso preferivano trascurare nella materia. Alcuni spesso si soffermavano al Quadro Aritmantico, senza tener conto che l'unico vero numero al suo interno era quello del Destino, perché indipendente da qual si voglia presupposto. Dopotutto ognuno è ciò che man mano cerca di diventare, trasformando se stesso e ciò che lo circonda. Ma una buona dose di ciò che si è lo si può prevedere da doti e propensioni, che starà poi all'individuo sviluppare accuratamente.*

    Come vedrete alla lavagna e nel retro del foglio di ripasso preparato, dalla data di nascita, oltre al numero del destino è possibile determinare altri 4 numeri.
    Il numero dell’Essere rappresenta il nostro io innato o potenziale. Solo noi stessi possiamo riconoscere intimamente se tale numero delineerà la sorte della nostra esistenza. Questo è un processo che avviene Inconsciamente nei primi anni di età ed in seguito può solo essere coltivato, senza possibilità però a volte di esprimere il suo vero potenziale. Si ottiene sommando i numeri del giorno di nascita, sempre per riduzione teosofica.
    Casi particolari sono i giorni di nascita già ridotti per così dire ai minimi termini. In questi casi spesso si riscontra una risonanza nel quadro aritmantico stesso.


    *Quello era forse il numero che più aveva influenzato anche le credenze babbane, ma che meglio di tutti, combinato agli altri, esprimeva il potenziale di una personalità.*

    Il numero dell’Obbiettivo, ottenuto dal mese di nascita, segnala appunto lo scopo primario verso il quale tenderemo nella vita ed è fortemente legato all’Arcano rappresentato dal numero.
    Il numero Dote è proprio una sorta di regalo fattoci alla nascita, una particolarità che soltanto noi possediamo e che viene solitamente ben riconosciuta anche da chi ci circonda. Si ottiene solitamente dalla somma delle ultime due cifre dell'anno di nascita.
    Il numero della crescita è invece una sorta di fattore che indica semplicemente quanto il nostro carattere sarà influenzato dal contesto di crescita. E’ se volete un indicatore della nostra propensione a discostarci dal cammino prestabilito che gli altri numeri indicano per noi. Più il numero sarà basso maggiore sarà la nostra divergenza dal cammino regio.


    *Riprese nuovamente fiato. Quelli erano concetti difficili da digerire ed interpretare, ma aveva piena fiducia nelle abilità dei suoi studenti.*

    Ma ora basta, penso di aver chiacchierato fin troppo!
    Invito a questo punto ognuno di voi ad analizzare la propria data di nascita, prima di svelarvi alcune curiosità e aneddoti riguardo all’Astrolabio qui presente e le varie credenza babbane e magiche.
    Prego ragazzi, a lavoro!


    @Alastor_Umbra, @Kribja_Armstrong, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Hailey_Odair, @Oliver_Zambini, @Fiamma_Vermelho @Beatrix_Olives,




    OT
    Finalmente l'esercitazione entra nel vivo! Scegliete pure la data di nascita del vostro PG o di voi stessi, come preferite. Non vi preoccupate, la matematica così applicata vedrete che sarà semplicissima!


  • Kribja_Armstrong

    Corvonero Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 1298
       
       

    *Nell'aula di Aritmanzia, al sesto piano, il clima era molto disteso, forse era merito delle pareti violetta che, con la loro tinta ricca e sofisticata, aiutavano la creatività e il rilassamento o era merito della Professoressa Apefrizzola che, nonostante la materia di insegnamento fosse complicata e "scientifica", metteva a suo agio tutti i partecipanti. L'approfondimento sul Numero del Destino, relativo alla data di nascita del soggetto, si stava rivelando sempre più interessante e, dal conosciuto quadro Aritmantico, si passo velocemente ad un nuovo schema chiamato Quadro Specchio, figlio sicuramente dell'Analisi Numerologica.
    Era estremamente curioso scoprire come l'Aritmanzia si legava inscindibilmente ad altre branchie numeriche come l'Isopsefia, la Gematria o, appunto la Numerologia, tutte volte all'interpretazione ed alla comprensione dei singoli soggetti in esami per scoprire le le potenzialità individuali, sviluppate nel tempo, che permettono di identificare possibili scenari futuri.
    Dopo aver ascoltato la spiegazione della docente in merito al Quadro specchio e presi i necessari appunti per non dimenticare nulla, Kribja e gli altri studenti passarono alla parte pratica ossia quella di redigere un'accurato schema relativo al Numero del Destino. Recuperata una pergamena illibata, la Corvetta cominciò con lo scrivere il proprio nome, cognome e data di nascita "Kribja Armstrong 13/09/1988", poi osservando ciò che era segnato sulla lavagna cominciò a tracciare il proprio Quadro Specchio.*

    Il Numero dell'Essere è relativo al giorno della nascita quindi il mio è il 13 che però è un Numero Karmico quindi non va sommato... cominciamo bene!

    *Pensò la giovane tracciando sul foglio il primo valore individuato per poi passare al Numero dell'Obbiettivo, relativo al mese di nascita. Da calendario Settembre corrispondeva al numero 9 per cui non aveva bisogno di semplificazioni o somme, mentre il successivo valore la lasciò leggermente perplessa. Il Numero Dote, che esplicava le caratteristiche portanti dell'individuo, veniva calcolato con le ultime due cifre dell'anno di nascita che per Kribja erano un doppio 8. La sua titubanza è se "88" andava considerato come un Numero Maestro essendo un multiplo di 11 oppure facendo la somma ottenendo quindi un 7. Vista la natura dell'ora trascorsa nell'aula ossia quella di esercitazione Kribja preferì optare per il Numero Maestro e se la Professoressa, una volta osservato il suo quadro, avrebbe annotato l'errore, pazienza... d'altronde erano lì per imparare e non commettere simili sbagli in futuro.
    Passò quindi al Numero della Crescita che invece si rivelò molto più semplice da trovare grazie alla riduzione teosofica che si rivolveva in un "8". Ciò significava che la propensione della Corvetta nel discostarci dal cammino prestabilito dagli altri numeri indicati dallo specchietto era molto bassa, essendo l'otto un numero alto.
    Ultimo passo era il calcolo del Numero del Destino che, come era successo tutte le altre volte che aveva provato a calcolarlo, le uscì 3. Se fosse un caso il fatto che quello era il suo valore preferito non lo sapeva ma, spesso e volentieri il tre la perseguitava nella vita o almeno era il numero che maggiormente il suo cervello individuava.
    Incuriosita da tale aspetto, Kribja aveva cercato su un libro in biblioteca "Il codice dei Numeri" che significato potesse avere, scoprendosi molto affine a ciò che aveva letto ossia che le caratteristiche di quel numero erano la creatività, l’espressione di sé e dei propri potenzialità. Nel Tre si evidenziava la predisposizione all’arte, l’estro, l’ingegno, il buon gusto, il talento e l'espressività. Inoltre avvalorava la simpatia e il buonumore che veniva trasmesso agli altri in modo tale che il soggetto legato al Tre, veniva considerato un’amico prezioso, socievole ed estroverso. Tutte qualità e doti che Kribja sperava di avere.

    Concluso il Quadro Specchio si guardò in giro, attendendo che anche gli altri finissero di redigere il proprio in modo tale da comprendere come gli altri valori influenzavano la sua vita e, successivamente, come avrebbero adoperato il bell'oggetto posto sulla cattedra: l'Astrolabio.*



    @Alastor_Umbra, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Hailey_Odair, @Oliver_Zambini, @Fiamma_Vermelho @Beatrix_Olives, @Elena_Apefrizzola,


  • Beatrix_Olives

    Corvonero Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 622
       
       

    *La piuma di Beatrix scivolava veloce sulla pergamena per annotare tutte le informazioni date dalla professoressa; la ragazza si stava veramente appassionando alla materia e ai suoi risvolti più nascosti, spesso dimenticati o volutamente tralasciati come il quadro specchio. Il quadro specchio riflette la personalità dell'individuo ed è ottenuto con cinque numeri, tutti ottenuti dalla data di nascita e quindi non influenzati dall'origine, dal paese di nascita e quindi dal nome dell'individuo. Terminata la spiegazione la prof Apefrizzola esortò gli studenti presenti a quella prima esercitazione di Aritmanzia a compilare il proprio quadro specchio.
    La Olives, così come tutti gli altri ragazzi, si mise subito al lavoro e con lo schema fornito sott'occhio iniziò l'analisi. Il primo numero da trovare era quello dell'Essere, questo si otteneva riducendo ad una sola cifra il giorno di nascita, nel caso di Beatrix il 25, di conseguenza il suo personale numero dell'Essere era 7. Il secondo passo era il numero dell'Obbiettivo, che come dice il nome stesso indica lo scopo, per la corvetta questo numero, corrispondente al mese di Aprile, era il 4. La castana continuò calcolando, con semplici calcoli matematici, il numero della Dote, il numero della Crescita e quello del Destino che venivano rispettivamente 6,7 e 9.*



    *Terminato il compito affidato dalla professoressa, la giovane posò la piuma e si guardò intorno, notò che anche Kribja aveva finito il suo quadro specchio, così con un sussurro, in modo da non disturbare il resto della classe, le disse*

    Hey Kribja, come ti sembrano i tuoi numeri? Sei soddisfatta?

    *La ragazza era curiosa di conoscere il significato di quei numeri, ma anche era molto curiosa di sapere a cosa sarebbe servito il fantastico astrolabio che la professoressa aveva assicurato avrebbero utilizzato di lì a poco*

    @Alastor_Umbra, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Hailey_Odair, @Oliver_Zambini, @Fiamma_Vermelho @Elena_Apefrizzola, @Kribja_Armstrong


  • Serenity_Hunter

    Corvonero Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 6
    Galeoni: 899
       
       

    Questione di tempismo. Sono sicura che, se avessi esitato un minuto di troppo, saresti stata tu a rispondere correttamente.

    *Rise Serenity in direzione di Kribja, udendo il commento ammirato dopo aver pronunciato il piccolo discorso sul Numero del Destino. Anche la professoressa Apefrizzola si ritenne soddisfatta di quell'intervento. La spiegazione proseguì continuando laddove la docente si era interrotta, invitando gli studenti a visualizzare il retro del foglio da lei redatto così da trovarci le informazioni necessarie all'esercitazione. In effetti vi era riportato un susseguirsi di nozioni relative al cosiddetto Quadro Specchio relativo alla singola persona. Esso includeva anche il Numero del Destino, ma tutti i valori erano importanti per la consegna ricevuta. Ognuno di quei valori poteva svelare un aspetto diverso della sua personalità.
    Per fortuna i calcoli non erano così difficili, si trattava solo di sommare algebricamente qualche cifra stando attenti solo ai Numeri Karmici e ai Numeri Maestri.*

    Bene, al lavoro!

    *Si disse la ragazza, prendendo un foglio di pergamena dove stilare il personale Quadro Specchio. Il primo da calcolare era il Numero dell'Essere, specificato dal giorno in cui il soggetto era nato. Nel suo caso era il 25, che andava a scomporsi nelle due cifre e sommate nel numero 7. Serenity scrisse l'addizione e il relativo risultato. Quella cifra era il suo io innato.
    Poi era la volta del Numero dell'Obiettivo, che prendeva in esame il mese espresso in numero. Tale valore non aveva bisogno di semplificazioni. il semplice 3 relativo al mese di marzo avrebbe indicato lo scopo primario a cui tendeva la sua vita. Serenity tracciò il numero al di sotto della dicitura.
    Al numero Dote la Corvonero non sapeva proprio cosa mai potesse indicare il 96, ultime due cifre dell'anno di nascita, la cui somma teosofica diveniva 6. Secondo il Quadro Specchio il 6 avrebbe simboleggiato una caratteristica comune solo a lei, che anche gli altri all'esterno avrebbero riconosciuto. Che fosse relativo alla sua passione per il the? O forse era inerente allo studio... Di certo non sarebbe uscito fuori qualcosa tipo "personalità gaia e spensierata" perché la giovane di Cambridge era tutto fuori che allegra. Certo, con le sue amiche sorrideva e scherzava spesso ma non era quella la sua vera natura. Era sempre solitaria, schiva, preferendo la lettura di un buon libro a mezz'ora di chiacchiere. Con Kribja e altre della sua Casa si era aperta di più, ma anche loro notavano le ombre che la attorniavano. Per questo motivo la Hunter era convinta che il 6 era legato a qualcosa del genere.
    L'ultimo valore era il Numero della Crescita, che avrebbe influenzato il discostarsi dal percorso relativo alla vita. La somma delle cifre componenti l'anno era il metodo per ricavarlo e Serenity svolse in pochissimo tempo il semplice calcolo, ottenendo così una somma di 25. Un altro 25, di conseguenza un altro 7 appariva nel suo Quadro Specchio. La professoressa aveva detto che il suo valore era inversamente proporzionale alla tendenza di deviare, perciò nel suo caso non si sarebbe troppo discostata dal percorso segnato.
    Per completezza la Prefetto aggiunse il Numero del Destino, frutto della somma fra tutte le cifre dell'intera data di nascita: il risultato finale era 8.*



    *Curioso il fatto che ben due 7 erano comparsi nel suo profilo numerologico, oguno però con diverso significato. Sicuramente la docente avrebbe visionato ogni Quadro Specchio completato per correggere eventuali errori e poi continuare spiegando finalmente a cosa sarebbe servito quel bellissimo Astrolabio. Chissà, forse avrebbe aiutato all'interpretazione dei singoli valori!*

    Ragazze, qualcosa di interessante nei vostri Quadri Specchio? A me è ricorrente il numero 7, a voi?

    *Pronunciò la Hunter in direzione di Kribja e di Beatrix, che nel frattempo si era avvicinata all'amica incuriosita anche lei dall'esito delle compagne. Evidentemente tutti erano curiosi di dare un significato ai numeri che avevano apena calcolato.*

    @Alastor_Umbra, @Kribja_Armstrong, @Elena_Apefrizzola, @Mihos_Renny, @Hailey_Odair, @Oliver_Zambini, @Fiamma_Vermelho @Beatrix_Olives,


  • Elena_Apefrizzola

    Corvonero Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 1087
       
       

    *Gli studenti si misero di buona lena a stilare il loro personale Quadro Specchio. Non c’erano molti conti da fare ed Elena sperava che anche i ragazzi del primo anno non avrebbero avuto di che lamentarsi, dati i pochi calcoli richiesti. Sapeva infatti che per molti l’impatto con l’Aritmanzia era negativo, per via dei conti incessanti che erano spesso richiesti. Però alcune materie, come Astronomia e Pozioni avevano un numero maggiore di calcoli rispetto all’Aritmanzia e questo gli studenti avrebbero presto imparato a capirlo. Il calcolo delle fasi lunari in Pozioni e quello del movimento dei vari pianeti in Astronomia erano delle vere pietre miliari contro cui spesso gli studenti finiva per arenarsi. In Aritmanzia, a parte qualche somma, i calcoli erano esigui e si riducevano sempre a pochi numeri importanti da interpretare, conoscendone le piccole sfumature di significato.
    Simmetrie, collegamenti e traslitterazioni di significato si sarebbero presentate soltanto ad un livello più alto di preparazione, quello che di solito veniva richiesto per il M.A.G.O.
    Passò per i banchi e notò con piacere che molti avevano riconosciuto diversi numeri ricorrenti nel loro quadro. Non aveva dubbi che la Signorina Armstrong avesse un numero maestro come numero della dote, sapeva che riusciva facilmente a "rientrare in risonanza" con diverse personalità, rimanendo ben impressa e ben voluta dai più, segnalato anche dal numero maestro nell'essere. L'Olives invece aveva un bel 6 come numero della dote, un numero pesante e ambivalente, che però unito al 4 come numero dell'obbiettivo portava al risvolto positivo del Costruttore; Beatrix aveva in dono verità, giustizia e l'animo di un angelo custode. Serenity aveva invece notato il ripetersi del numero 7, sia nel numero della crescita che nell'essere. Il numero simboleggiava il saggio che chiude il ciclo passando dal noto all'ignoto; con una bassa propensione a distaccarsi da questo cammino stabilito, la Hunter avrebbe fatto grandi cose.
    Quando quasi tutti i presenti ebbero finito di redigere la loro personale valutazione della propria data di nascita Elena dovette iniziare a tirare le somme dell’esercitazione, dato che l’orario a disposizione stava ormai per scadere.*

    Bene, spero che tutti abbiate finito. Per l’analisi del Quadro Specchio, vi invito a ricercare il significato dei numeri nel libro di testo, per non rivelare informazioni delicate del vostro futuro. Se vi servisse aiuto potrete passare tranquillamente finita l’esercitazione nel mio ufficio.

    *Non voleva rivelare ad ogni studente dettagli della risonanza aritmantica dei suoi amici. Quelle erano informazioni personali che forse non tutti volevano condividere.*

    Scendiamo ora nell'aspetto pratico-ludico di oggi. Ogni data di nascita ha una particolare risonanza con il nostro universo, come abbiamo detto. Il migliore strumento a disposizione per comprendere tale risonanza è sicuramente l’astrolabio, tramite il quale è possibile localizzare o calcolare la posizione di corpi celesti come il Sole, la Luna, i pianeti e le stelle.
    I corpi celesti hanno diverse velocità di movimento ed è difficile che essi si trovino perfettamente nelle stesse posizioni reciproche in diverse date. Ovviamente quest'oggetto è utilizzabile di notte, ma con l'aiuto di una piccola candela si possono riprodurre i movimenti dell'astro. Se volete, avvicinatevi pure uno per volta allo strumento.


    *Elena accese con la bacchetta il piccolo lume sullo strumento e diede tempo agli studenti di vedere, osservare e toccare il delicato oggetto. Era sicura che molti di loro, almeno i più grandi, avessero avuto modo di vederlo ed usarlo nelle lezioni di Astronomia, ma faceva sempre piacere prendere confidenza con gli strumenti, anche in ambiti diversi dal consueto. Quello che aveva nella sua classe era piuttosto antico ed utile soltanto per individuare le posizioni zodiacali, così si apprestò a spiegarlo ai suoi studenti*

    Ovviamente questo non è uno dei più complessi e accurati strumenti in circolazione, ma permette in particolar modo di studiare il segno zodiacale di nascita.

    *Sicuramente tutti conoscevano i segni zodiacali, ma in quel breve lasso di tempo rimasto lei voleva spiegare in poche parole il legame esistente tra i numeri, i pianeti e le credenze popolari. Così avrebbe forse incuriosito gli studenti ed invogliato ognuno di loro ad approfondire quegli interessanti argomenti. Spesso infatti una lezione non bastava a trasmettere la passione per una materia agli studenti, ma nelle esercitazioni questo era possibile. L’Aritmanzia si prestava poi particolarmente ad essere messa in pratica, ecco perché Apefrizzola aveva deciso d’iniziare così quell'anno scolastico.*

    Come di certo saprete l’astrologia occidentale e quella indiana suddividono lo zodiaco, cioè la fascia occupata dal moto apparente del Sole, in 12 aree, il cui nome è determinato dalle costellazioni attraversate dall'astro. In realtà, per via del moto di precessione degli equinozi, ormai quest’aspetto non è quasi mai osservabile e spesso il nome del periodo non coincide con la costellazione attraversata dal Sole.



    Dodici sono i segni: Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario, Pesci.
    Già questo numero in se è particolare, perché intermediario tra 11 numero Maestro e 13 Numero Karmico, ma interessante è notare che anche altre interpretazioni, come famosa è quella del calendario cinese si basano su questo numero.



    Topo, Bufalo, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane e Maiale; questi sono i segni cinesi, che scandiscono la successione di 12 anni.
    Ogni segno è poi associato ad un numero per così dire fortunato, che ne aumenta le proprietà.
    Come vedete il 12 si ripete nell'analisi delle combinazioni mese/giorno dello zodiaco occidentale ed in quello dell’analisi annuale nella credenza cinese.

    *Avrebbe potuto parlare per ore dell’argomento, di come ogni civiltà fosse influenzata dalle stelle, dal movimento degli astri, dai quattro elementi e da i numeri che saggiamente governano questi ritmi naturali, immensi e spesso di difficile interpretazione, ma non le sembrava il caso. Avrebbero avuto tutto il tempo durante l’anno per analizzare ogni singolo aspetto. Era ormai quasi arrivata l’ora di concludere e non voleva annoiare oltre gli studenti.*

    E’ interessante studiare il Quadro Specchio alla luce del movimento dei pianeti, intersecando i valori ottenuti con i diversi tipi di oroscopo. Spesso questo lavoro certosino permette di conoscere più cose sulle nostre attitudini ed ovviamente sui possibili futuri che abbiamo di fronte. Se volete è un viaggio nell'individualità analizzata e nel suo legame con ciò che lo circonda.


    *Detto questo la giovane professoressa sorrise ai suoi studenti che così tanto avevano pazientato e faticato in quel pomeriggio.

    Vi assicuro che approfondiremo questi aspetti nelle prossime lezioni, per ora vi consiglio quindi di applicarvi nella ricerca dei numeri che vi esprimono, solo così riuscirete ad avvicinarvi all'interpretazione del futuro e dell’individualità altrui.

    *Elena abbracciò con lo sguardo i volenterosi alunni e finalmente concluse l’esercitazione.*


    OT
    L'esercitazione è giunta ormai al termine, avrete tempo fino a domani sera per continuare a postare.
    Solo i post pervenuti fino alle 23:59 del 12/10 saranno valutati.
    Vi ringrazio per aver partecipato e spero che vi siate divertiti!
    Troverete il prima possibile l'esito dell'esperienza nel topic.

    Apefrizzola

    @Gabriel_Master, @Serenity_Hunter, @Marina_Lightwood, @Kathlyn_Sewell, @Beatrix_Olives, @Gily_Argent, @Daenerys_Martin, @Emily_Banks, @Gianna_Fields, @Hailey_Odair, @Kribja_Armstrong, @Dragonis_Witch, @Ivana_Salerno, @Mihos_Renny, @Percy_Smith, @Achilles_Davids, @Jane_Casterwill, @Chloe_Lightwood, @Sinfo_Arfen, @Emanuele_Santella, @Charlotte_Mills, @Helen_Benlor, @Cosetto_Silverwing, @Oliver_Zambini, @Yasmine_Holmes, @Angela_Dimaggio, @Cornelius_Strange, @Hattori_Uchiha, @Joey_Puma, @Lavinia_Grent, @Helen_Daniels, @Sylvia_Turner, @Cristiana_Biondi, @Samuel_Zeccara, @Manuele_Toti, @Marcus_Largh, @Elynia_Fire, @Alastor_Umbra, @Mary_Young, @Elisabeth_Boleyn, @Timothy_Garrett, @Crow_Mestro, @Aelia_Scuderi, @Effie_Casterwill, @Fiamma_Vermelho, @Megan_Torres, @Laura_Perinn, @Carolina_Meroi, @Robert_Dippett, @Clara_Lespierre, @Anastasia_Gray, @Nikita_Wellington, @Veronica_Smith, @Kimberly_Beckendorf, @Gellert_Mcking, @Akiko_Gold, @Dretra_Geco, @Kate_Luviana, @Alexandra_Cure,


  • Kribja_Armstrong

    Corvonero Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 1298
       
       

    *Kribja sorrise alle parole della compagna di banco Serenity Hunter. La castana era troppo modesta e la sua brillante risposta meritava di essere elogiata, cosa che fece proprio la docente prima di invitarle a redigere il Quadro Specchio, facendo sorridere ampiamente la Corvonero soddisfatta per l'amica. Era grandioso sentirsi così affine con qualcuno da gioire assieme dei risultati dell'altro come se fossero stati i proprio.
    Conclusa la parte pratica dell'esercitazione e quindi terminato lo schermino indicato anche alla lavagna, Kribja si sentì interpellata da Beatrix sui risultati ottenuti notando che quelli della ragazza fossero abbastanza diversi dai suoi, come logico che fosse eppure anche lei aveva ottenuto un Numero della Crescita abbastanza alto, indicando la sua propensione a non discostarsi troppo dalle indicazioni fornite agli altri valori.*

    Mi piace molto il fatto che il Tre sia il mio numero del Destino, mi sento particolarmente affine al suo significato.

    *Le rivelò senza alzare troppo la voce per non disturbare il resto dei compagni impegnati con somme e calcoli. Sbirciando ancora una volta sulla pergamene di Beatrix, notò che il suo Numero dell'Obbiettivo era il Quattro ciò significava che il suo mese di nascita era Aprile, informazione che non conosceva.*

    Tu invece?

    *Le domandò, ma in quel momento anche Serenity si unì alla conversazione silenziosa del gruppetto di Corvette commentando il proprio quadro Specchio, aveva ottenuto infatti ben due Sette, valore che se Kribja non ricordava male le era caro.*

    Se non sbaglio è proprio il tuo numero "preferito" no?! Era quello che volevi utilizzare l'anno scorso per la Lotteria di Fine Anno.

    *Le disse riportando alla memoria l'episodio menzionato. Purtroppo la ragazza di Cambridge non avendo trovato disponibile il suo numero portafortuna si era dovuta accontentare di un'altro. Ad interrompere le chiacchiere ci pensò la Professoressa che, dopo un'occhiata alle pergamene dei suoi alunni, continuò la spiegazione mettendo strettamente in correlazione l'Aritmanzia con l'Astrologia e la cugina Astronomia. Fu in quel momento che il bell'astrolabio venne utilizzato veramente per determinare le distanze e calcolare le posizione di corpi celesti, l'antico strumento era stato spesso adoperato durante le lezioni in cima alla torre di Astronomia ma era sempre così interessante potersi perdere tra gli astri che appena la docente chiese loro di avvicinarsi per vedere meglio il funzionamento, Kribja si ritrovò in prima fila ad osservare la madre, il cerchio graduato finemente e gli altri componenti che lo costituivano (l'alidada, la lamina e la rete).
    Le famose dodici costellazioni dello Zodiaco spiccavano nell’area di spazio concentrica all’ellittica, su cui si muovevano i corpi principali del nostro sistema solare. Il Sole compie un moto apparente, visto dalla Terra, sorgendo, tramontando e transitando appunto in queste costellazioni. Il termine Zodiaco è traducibile come “circolo delle figure viventi” ed è una fascia celeste divisa in 12 settori di 30 gradi ciascuno. Settori che il Sole attraversa ciclicamente, effettuando un ciclo completo in un anno solare da cui derivano poi i segni zodiacali. Oltre al tea, un'altra grande passione della Corvetta era proprio la volta celeste con i suoi infiniti misteri. Ascoltò quindi in religioso silenzio le informazioni spiegate sorridendo tra se e se quando la solita Costellazione di Ofiuco non venne annoverata in quando non considerata tra i segni zodiacali tradizionali.
    Più sorprendente fu il collegamento con il calendario di origini cinesi che conteneva altrettanti segni accomunati ad animali che, a differenza dei segni zodiacali tradizionali, metteva in correlazione l'anno e non il mese ed il giorno.
    L'esercitazione era ufficialmente conclusa ma la professoressa invogliò i suoi studenti a confrontare il proprio Quadro Specchio con i diversi oroscopi così da cogliere maggiori attitudini. Non era proprio un lavoretto da nulla difatti servivano concentrazione e ingegno per cui sarebbe stato meglio approfondire tale discorso in un secondo momento, magari in biblioteca così da attingere ad ulteriori fonti per confrontarsi e poi rivolgersi alla docente per analizzare il tutto.*

    Splendida esercitazione!

    *Commentò la Corvonero rivolta verso Serenity mentre cominciava a riporre le pergamene adoperate nella solita borsa. Magari avrebbe potuto chiedere proprio all’amica di svolgere assieme quella parte di confronto tra il Quadro Specchio e i vari calendari ma, in quel momento c’era la lezione di Incantesimi che l’aspettava per cui preferì aspettare di incontrare la ragazza la sera nella Sala Comune di Corvonero.*

    @Alastor_Umbra, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Hailey_Odair, @Oliver_Zambini, @Fiamma_Vermelho @Beatrix_Olives, @Elena_Apefrizzola,


  • Elena_Apefrizzola

    Corvonero Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 1087
       
       

    VALUTAZIONE PRIMA ESERCITAZIONE ARITMANZIA

    Per qualsiasi chiarimento in merito vi invito ad inviare un MP oppure a rolare nell'ufficio vicino all'aula.
    Grazie per aver partecipato.


    Professoressa Apefrizzola

    Citazione:

    @Fiamma_Vermelho,

    7/20 = Scarsa partecipazione dopo il post d'ingresso in aula. Mi dispiace, ma la valutazione non può tener conto degli elementi dell'esercitazione


    @Hailey_Odair,

    7/20 = Scarsa partecipazione dopo il post d'ingresso in aula. Mi dispiace, ma la valutazione non può tener conto degli elementi dell'esercitazione

    @Oliver_Zambini,

    7/20 = Scarsa partecipazione dopo il post d'ingresso in aula. Mi dispiace, ma la valutazione non può tener conto degli elementi dell'esercitazione


    @Beatrix_Olives,

    19/20 = Ottima partecipazione e scrittura. Accurata nei contenuti e nell'esposizione. Complimenti e grazie per aver partecipato!


    @Kribja_Armstrong,

    20/20 = Perfetta partecipazione. Ottima scrittura ed accurata nei contenuti, l'unica che ha completamente concluso l'esercitazione. Complimenti e grazie per aver partecipato!


    @Serenity_Hunter,

    19/20 = Ottima partecipazione e scrittura. Accurata negli interventi e nei contenuti, complimenti! Grazie per aver partecipato!


    @Alastor_Umbra,

    7/20 = Scarsa partecipazione dopo il post d'ingresso in aula. Mi dispiace, ma la valutazione non può tener conto degli elementi dell'esercitazione


    @Mihos_Renny,

    9/20 = Scarsa partecipazione dopo il post d'ingresso in aula. Mi dispiace, ma la valutazione non può tener conto degli elementi dell'esercitazione.Ricevi qualche punto in più solo per la fluente scrittura.


    PUNTI PER CASATA

    SERPEVERDE = 14 punti totali
    CORVONERO = 72 punti totali
    TASSOROSSO=9 punti totali




Vai a pagina Precedente  1, 2