• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584736
       
       



    Role Aperta da Esperanza_Fuentes




    Ultima modifica di Charlotte_Mills Mercoledì, modificato 2 volte in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 235
       
       

    Salve, sono Esperanza, sono della casata del Tassorosso, vorrei acquistare la mia prima bacchetta...

    *Disse entrando con euforia al negozio di magia, ma per sfortuna si accorse che i proprietari erano momentaneamente assenti allora ne approfittò per dare un occhiata in giro, c'erano bacchette di ogni genere, su scaffali enormi e altissimi, sulle mensole, sui tavoli... fú molto affascinata, quasi le sembrava impossibile...*

    Come faró a trovare la mia bacchetta quí? C'è ne saranno migliaia...

    *Disse un pó scoraggiata.*

    Spero di riuscire a trovarla.

    *Era molto turbata e affascinata allo stesso tempo non vedeva l'ora di imparare qualche incantesimo... Dopo qualche minuto di attesa guardando le bacchette ne vide una simile a quella che acquistarono i suoi genitori e allora decise di prenderla, non appena la impugnò una strana forza le percorse il corpo fino a sollevarla da terra, e disse...*

    E lei... Lo sento...


    @Mihos_Renny, @Charlotte_Mills, @Sylvia_Turner,



    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 2 settimane fa, modificato 3 volte in totale


  • Mihos_Renny

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 435
        Mihos_Renny
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    *Era una giornata come molte altre, alla mattina lezioni, subito dopo tutti quanti in Sala Grande per pranzare e poi c'era chi non aveva nulla da fare, ma al contrario quel giorno Mihos doveva accompagnare una primina ad Hogsmeade per aiutarla a prendere il suo materiale per la scuola. In molti istituti si usava nominare degli studenti che facevano da guida ai nuovi arrivati e venivano chiamati "fratellone" o "sorellona"; la persona che il Tassorosso diciassettenne doveva era Esperanza Fuentes, una giovane concasata dai capelli rossi che aveva già avuto l'onore di conoscere sull'Hogwarts Express il primo settembre.
    Finito le lezioni il giovane Renny si diresse in Sala Grande per mangiare, ma al loro tavolo della undicenne nemmeno l'ombra, chissà dov'era finita, magari era al dormitorio. Quella stessa mattina l'aveva avvisata che sarebbero andati insieme al Villaggio insieme, dopo aver pranzato, che se ne fosse andata da sola per l'eccitazione? A quel punto iniziò a preoccuparsi.*

    [VILLAGGIO DI HOGSMEADE]


    *L'aveva cercata in lungo e in largo per tutto il Castello: nel bagno di Mirtilla, in biblioteca, nelle aule delle materie che aveva frequentato al mattino, ma niente l'unico luogo dove poteva essere era per forza Hogsmeade.
    Arrivò alle porte del paesello e iniziò a chiedersi.*

    Dunque... se fossi una studentessa al suo primo anno nella scuola di magia più famosa al mondo che non vede l'ora di fare incantesimi dove andrei?

    *Mentre camminava e si poneva quell'interrogativo il suo sguardo fu catturato da un insegna assai familiare, come aveva fatto a non pensarci prima?



    Infatti appena si avvicinò all'entrata poté notare una ragazzina dai rossi capelli che si guardava attorno e frugava in giro, stava per aprire bocca quando ad un certo punto la ragazzina si sollevò leggermente da terra, Mihos rimase impettito per qualche istante*

    E' lei... lo sento...

    *Disse Esperanza. Avrebbe dovuto riprenderla per essersi comportata in quel modo, uscire da Hogwarts senza nessuno che la guidasse, era stato un gesto molto irresponsabile, ma riguardandola gli venne in mente quando anche lui era solito fare quelle cose al suo primo anno, così se ne uscì con una frase semplice.*

    A quanto pare hai trovato la tua bacchetta non é così?

    *Concluse sorridendo, dato che aveva assistito a quella piccola dimostrazione. Il negozio sembrava deserto e non si vedevano in giro né Charlotte né Sylvia, magari erano nel retro e non avevano sentito e loro voci*

    @Esperanza_Fuentes, @Charlotte_Mills, @Sylvia_Turner,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 235
       
       

    *Esperanza fece un sobbalzo quando sentì la voce di Mihos, era talmente eccitata di andare a comprare la sua prima bacchetta che dimenticò di aspettarlo per andare insieme.*

    Perdonami!

    *Disse mortificata, non voleva mancare di rispetto in nessun modo al suo nuovo amico, era stato l'unico a rivolgergli la parola sul treno per Hogwarts e lei lo aveva apprezzato tanto.*

    Ho dimenticato il nostro appuntamento per venire insieme quí, mi dispiace ma cerca di capirmi, per me e tutto strano e eccitante allo stesso tempo... Cercherò di non sbagliare più, comunque sì, credo di aver trovato la mia bacchetta, mentre rovistavo un pó tra gli scaffali ho visto questa simile a quella dei miei genitori e lo presa, non penso sia un caso, credo che in verità sia lei che abbia trovato me.

    *Era ancora incredula per quello che era successo in quel negozio. Ma era anche curiosa di sapere come Mihos trovò la sua bacchetta al primo anno di scuola.*

    In attesa che tornano le proprietarie potresti raccontarmi come è stato quando hai comprato la tua bacchetta?

    *Si sedette in uno sgabellino e aspettò impaziente di sentire quell'episodio...*


    @Mihos_Renny, @Charlotte_Mills, @Sylvia_Turner,



    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 2 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1911
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Era una bella serata sul villaggio di Hogsmeade, una serena domenica La maggior parte dei negozi erano chiusi quel giorno, ma non il negozio di bacchette " Salills" uno dei pochi negozi di bacchette nel mondo magico,insieme ad Olivander. Quel giorno Sylvia Turner, diciottenne e commessa del negozio di bacchette , si trovava nel retro del negozio. Certo, no era famoso come quello di Diagon Alley, ma anche lei e @Charlotte_Mills avevano il loro gruppo di clienti fidelizzati.
    Era capitato che venissero famiglie con ragazzini di undici anni, per scegliere le bacchette.
    In quel momento Sylvia si trovava nel retro del negozio, nel magazzino. In mano aveva un foglio di pergamena con sopra una lista di alcuni ordini arrivati da poco. Sylvia stava controllando scrupolosamente e appuntando tutto, quando all'improvviso, le sembrò di sentire il campanello della porta d'entrata. Aumentando il passo, rientrò in negozio, e vide che in effetti c'erano due clienti. Una era una ragazza che non conosceva @Esperanza_Fuentes, a doveva avere sugli undici anni e insieme a lei c'era un suo carissimo amico ed ex compagno tassorosso @Mihos_Renny. Sylvia si avvcinò tra l'aria allegra e mortificata e in tono getile accolse la ragazza e Mihos.*

    Buonasera e benvenuti al Sailis! E' da tanto tempo che aspettate? Scusatemi davvero molto, ero in retro bottega e non ho sentito subito il campanello.

    * Si rivolse poi con un sorriso gentile alla ragazza e disse.*

    io sono Sylvia! Nel tragitto ho sentito che hai bisogno di una bacchetta, e vedo che ne hai già una in mano. Quella che hai in mano si chiama Bacchetta Ammiral e contiene crine di unicorno ed è fatta con legno di ulivo.Sembra proprio che ti abbia scelta.. Che ne dici? Vuoi questa oppure vuoi provarne altre e vedere se qualcun'altra ti sceglie?






    Ultima modifica di Sylvia_Turner 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 235
       
       

    *Esperanza la guardò fissa per un paio di secondi, poi sorridendo disse...*

    Grazie Sylvia, ma non credo che guarderò altre bacchette, questa e molto simile a quella dei miei genitori e penso che vada benissimo per me...

    *I suoi genitori sono stati sempre orgogliosi di lei, e quando e arrivata la lettera erano più eccitati di lei, da piccola vedeva sempre le loro bacchette es erano molto simili a questa per quesro dopo quello che successe impugnandola le sembrava ovvio che fosse lei... doveva essere lei... Guardò Mihos e lo abbracciò, era cosi felice che non si rendeva conto neppure di quello che faceva, voleva dire a tutti che l'aveva trovata... Era fantastico e non poteva crederci...*

    Devo chiamare subito mamma e papà...

    *Poi ricordò che era ancora al negozio di bacchette e tornò subito in sè si girò verso Sylvia...*

    Perdona il mio comportamento fuori luogo ma il tuo negozio e fantastico resterei quí per ore è un posto così accogliente, caldo, luminoso e mi mette di buon umore... Sicuramente ti trovi benissimo a lavorare quí... Grazie di tutto Sylvia...

    *Disse con le lacrime agli occhi per l'emozione...*


    @Mihos_Renny, @Charlotte_Mills, @Sylvia_Turner,



    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 2 settimane fa, modificato 3 volte in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1911
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * La diciotttenne ex tassorosso aveva appena elencato a @Esperanza_Fuentes le caratteristiche della bacchetta che l'aveva scelta. perchè " e' la bacchetta a scegliere il mago la strega". Rimaneva un mistero su come succedeva, ma forse era proprio quello a rendere cosi speciale quel legame. *

    Grazie Sylvia, ma non credo che guarderò altre bacchette, questa e molto simile a quella dei miei genitori e penso che vada benissimo per me...

    *Sylvia le sorrise gentile, contenta di esserle stata d'aiuto e rispose.*

    Va bene allora. Ti consegno anche la confezione cosi non prende urti prima di arrivare a scuola. MI raccomando, trattala bene, perchè sarà la tua compagna per molti e molti anni.

    *Improvvisamente la vide abbracciare @Mihos_Renny. e sorrise intenerita a quella scena. Le tornò in mente quando era entrata da Ollivander per scegliere la bacchetta. Ne aveva dovute provare tre prima di trovare quella giusta. Con la prima aveva rotto un vaso, mentre con la seconda, aveva fatto cadere un bel pò di confezioni di bacchette dagli scaffali.
    Una volta trovata, ricordò di aver abbracciato forte sua madre e suo padre e poi lei, piccola undicenne dire a Ollivander dire che gli avrebbe ripagato i danni. Il buon Ollivander però aveva già rimesso tutto a posto con un colpo di bacchetta e si era messo a ridere, dandole un affettuosa pacca sulle spalle e tranqulizzandola. Improvvisamente, Esperanza, come ricordandosi che si trovava in un negozio, si rivolse a lei , dicendole.*

    Perdona il mio comportamento fuori luogo ma il tuo negozio e fantastico resterei quí per ore è un posto così accogliente, caldo, luminoso e mi mette di buon umore... Sicuramente ti trovi benissimo a lavorare quí... Grazie di tutto Sylvia...

    *Sylvia non era una legilimes, quindi non poteva percepire le emozioni, eppure quando guardò negli occhi la ragazzina riconobbe la stessa forte emozione che aveva provato anche lei. Uscì da dietro il bancone e avvicinandosi a Esperanza, la abbracciò forte.*

    Figurati, piccola tassorosso,mi ha fatto davvero piacere esserti stata d'aiuto. Porta onore alla nostra casata a Hogwarts, d'accordo? Conto su di te! Se ti capitasse di passare di nuovo per il villaggio, vieni pure a trovarmi, anche se avessi voglia di fare solo due chiacchere!

    *Dopo essersi staccata dall'abbraccio, Sylvia si rivolse a Mihos.*

    Mihos, mi raccomando, se puoi cerca di starle vicino! So bene che i primi giorni a Hogwars possono essere molto difficili, ma sono sicura che con te al suo fianco non avrà problemi!



    Ultima modifica di Sylvia_Turner 2 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 235
       
       

    *Ebbe un brivido quando Sylvia la abbracciò, le ricordò la sua sorellina Eléna, litigavano spesso per qualsiasi motivo ma in fondo si adoravano, infatti il giorno che partì per Hogwarts non voleva lasciarla andare, la convise dicendo che anche lei un giorno sarebbe entrata in questa scuola... E per questo ricambiò l'abbraccio di Sylvia, la fece sentire al sicuro e non più sola come si sentiva quando era arrivata...*

    Ti verró a trovare sicuramente, sei stata tanto gentile con me che vorrei diventassimo amiche, lo só che sono più piccola di te ma con te in queste poche ore che sono stata quá mi hai fatta sentire bene, e io ho bisogno di amici così, siceri, proprio come te e Mihos...

    *Si divertì davvero tanto, fú una giornata intensa e piena di emozioni, fú felice di aver trovato una nuova amica, di aver acquistato la sua prima bacchetta e soprattutto fú felice di sentirsi finalmente come a casa, e aveva pure scoperto che anche Sylvia era del Tassorosso proprio come lei...
    Fece per uscire dal negozio, tirava già un pó di freschetto fuori così si avvolse la sciarpa intorno al collo, poi tornò indietro e corse di nuovo ad abbracciare Sylvia e sussurrò:*

    Grazie non dimenticherò mai più questo giorno.

    *Poi decisa si diresse verso la porta con il cuore pieno di gioia.*

    @Sylvia_turner, @Mihos_Renny



    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Mihos_Renny

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 435
        Mihos_Renny
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    *La voce di Mihos fece sobbalzare la piccola undicenne che subito si scusò cercando di giustificarsi, ma non c'era niente di cui preoccuparsi, dopo aver visto la sua reazione con la sua prima bacchetta in mano si era reso conto che nulla poteva contro l'eccitazione del primo catalizzatore.*

    Non ti devi scusare, anche io sono stato undicenne, so cosa vuol dire

    *Disse facendole l'occhiolino dopo l'ultima frase. Esperanza nell'attesa chiese a Mihos di raccontarle quando era al posto suo quando aveva la sua età. Inizialmente rimase spiazzato, nessuno glielo aveva mai chiesto e, con un po' di indecisione, parlò:*

    Beh che dire?... ero a Diagon Alley insieme a mia madre e...

    *Una ragazza dai capelli castani e gli occhi bruni fece la sua comparsa da dietro il bancone scusandosi per non aver sentito entrare i propri clienti e interrompendo il racconto di Mihos. Era Sylvia Turner una sua ex compagna di scuola e carissima amica, nonché moglie di Marcus Largh, un Tassorosso di Hogwarts diventato Magizoologo. La proprietaria fece gli onori di casa e si presentò ad Esperanza e descrisse la bacchetta che quest'ultima teneva in mano: legno di ulivo e crine di unicorno, si poteva chiamare un combinazione "leale", entrambi erano votati alla fedeltà del loro mago, di per sé il crine di unicorno aveva un forte attaccamento al suo primo padrone e l'ulivo, una volta che il proprietario aveva instaurato un forte legame con la bacchetta ella sarebbe diventata un compagna fedele, stesse caratteristiche di un Tassorosso.
    La diciottenne offrì alla primina la possibilità di provare altri catalizzatori, ma rifiutò, era decisa come non mai a tenere quella; su di giri come non mai la piccola Fuentes abbracciò Mihos e lui, dopo una lieve sorpresa, ricambiò l'abbraccio, contento. Dopo fu il turno di Sylvia ad abbracciare la ragazzina, ci fu un momento in quella scena in cui si poteva notare un dolcezza che la ex-Tassorosso mise in quella stretta che fece quasi commuovere il diciassettenne, sembrava una scena vista un sacco di volte, ma non ricordava dove*

    Mihos, mi raccomando, se puoi cerca di starle vicino! So bene che i primi giorni a Hogwarts possono essere molto difficili, ma sono sicura che con te al suo fianco non avrà problemi!

    *Con quella raccomandazione Mihos si sentì lusingato, chiunque lo conoscesse sapeva che poteva fidarsi, ma ogni tanto sentirsi dire quelle cose era piacevole.*

    Come si dice tra i Babbani "puoi dormire su due guanciali"

    *Affermò rassicurandola, alzando il pollice e sorridendo. Dopo un ultimo scambio di parole la tassetta ringraziò un'ultima volta Sylvia e uscì da negozio, quella piccoletta dai capelli rossi aveva un sacco di energie. Arrivato sull'uscio della porta il castano si vide correre incontro di nuovo Esperanza che rientrò nel negozio e si avvinghiò alla proprietaria una seconda volta, oltre che piena di energie era anche piena di dolcezza; nel rivedere quella scena Mihos capì quel calore che emanava la situazione, riconobbe la sensazione di un abbraccio materno. Il modo in cui Sylvia abbracciava Esperanza gli fece capire un paio di cose. Con passo deciso la piccola si diresse verso l'esterno. Così anche l'unico maschio presente salutò l'amica.*

    Alla prossima Sylvia, grazie di tutto, sei stata gentilissima, saluta Marcus quando lo vedi.

    *Stava per andarsene quando decise di aggiungere un'ultima cosa guardandola negli occhi per poi scendere, con lo sguardo, all'altezza della pancia e ritornare verso l'alto.*

    Sarai una splendida mamma, la nascitura sarà fortunata

    *E se me andò sorridendo raggiungendo la sua "sorellina".*

    @Esperanza_Fuentes, @Sylvia_Turner,