• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Shana_Sakai

    Grifondoro Ad Honorem Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 2564
        Shana_Sakai
    Grifondoro Ad Honorem Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato
       
       



    Inizio dell'avventura

    In questo giorno di sfide, vediamo l'intrepida e coraggiosa squadra di Grifondoro lasciare il tepore della propria Sala Comune.
    I loro sguardi sono accesi di puro e vivo entusiasmo, anche se ancora ignorano quali prove li attenderanno durante l’avventura; ma è proprio questo a spingerli a muovere un passo dopo l’altro. In fondo, la loro natura impulsiva è ben nota all’interno del Castello!

    Eccoli che arrivano all'orlo della Foresta Proibita, dove la vegetazione è tanto fitta che i raggi del sole non riescono a scalfirla, e lì aspettano di conoscere cosa il destino riserverà loro.





    OFF GDR

    Ricordo che il primo a postare riceverà via MP il primo indovinello per la prima sfida
    Ma la prima sfida in cui vi cimenterete vi verrà comunicata solo dopo che avrete scritto almeno 4 post in cui descrivete il vostro arrivo al limitare della foresta proibita.
    Attenetevi, inoltre, sempre alle indicazioni dei Giudici, dovete narrare quello che loro descrivono e renderlo vostro.

    Il topic sarà aperto dalle 00.01 del 14 Marzo fino alle 23.59 del 20 Marzo.


    Vi ricordo che ogni partecipante, qualsiasi sia il suo livello scolastico, guadagnerà 5 falci a post; mentre il migliore per squadra si aggiudicherà 6 Galeoni per il profilo personale e validi per il Mago Del Mese

    Citazione:
    Ragazzi, vi ricordiamo che la caccia si svolge in SI (Linguaggio GDR).

    Bisogna, quindi, scrivere correttamente:
    - in terza persona
    - usando il passato ( esempio: *andai a prendere una burrobirra, mentre i miei compagni chiacchieravano* )
    - pensieri tra “ “ (virgolette)
    - discorso diretto senza nulla
    - le azioni, ossia il discorso indiretto, tra * * (asterischi)
    - usare un italiano corretto (no stile sms e attenzione agli errori ortografici)
    - Per la NARRAZIONE : usare la fantasia, narrare le proprie emozioni, quello che vi circonda (persone, ambiente, atmosfera, etc...)


    @Marina_Lightwood, @Jane_Casterwill, @Gianna_Fields, @Penelope_Reed, @Valentina_Damicis, @Angy_Davis, @Mirco_Mcqueen, @Leonardo_Alfieri, @Kathrine_Summers, @Jake_Tyler, @Camilla_Canonico, @Livia_Kira, @Elizaveta_Volkova, @Kaycee_Dunn, @Hermy_Grange,
    @Kathlyn_Sewell, @Miriana_Pilu, @Amanda_Abotton, @Maryrose_Fire, @Gily_Argent, @Rino_Oshere, @Valentina_Felix, @Emily_Banks, @Royal_Buckett, @Charlotte_Mills, @Lavinia_Grent, @Sylvia_Turner


  • Gianna_Fields

    Grifondoro Insegnante Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 721
        Gianna_Fields
    Grifondoro Insegnante Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    SALA COMUNE GRIFONDORO


    * Gianna si stava dando un'ultima sistemata prima di recarsi nella foresta proibita. Proprio quel giorno ci sarebbe stato l'Orienteering a squadre. Tutte e quattro le casate si sarebbero "sfidate" attraverso varie prove ideate dai giudici delle quali, però, non sapevano nulla! Ma che importava? Era risaputo che i Grifondoro erano persone impulsive, coraggiose e bastava pochissimo per accendere la loro cuoriosità e il loro spirito di avventura. Gianna, dal canto suo, si sentiva davvero eccitata e molto impaziente di scoprire cosa l'attendeva in quel luogo per lei cosi familiare, nel quale aveva passato davvero molto tempo in quei sette anni di scuola. Infilò il mantello e, presa la sua bacchetta, fu pronta per recarsi al luogo stabilito. Diede una carezza al suo Gufo che la guardava con curiosità e disse:*

    A dopo Shiva, la tua padroncina ha da fare! Spero di ritornare in camera con una meritata vittoria per la mia casata!

    *Concluse sorridendo mentre chiudeva la porta alle spalle e sgaiattolava fuori dal ritratto della sua sala comune.*

    FORESTA PROIBITA


    * La diciassettenne camminava a passo svelto e deciso verso il limitare della foresta, sperando che qualche altro coraggioso Grifondoro fosse già arrivato. Non trovò nessuno per la strada, probabilmente tutti erano già attivi e pronti ad iniziare. Gli alberi in quel punto erano talmente fitti e intrecciati tra loro che sembrava quasi che, facendo un solo altro passo in più, sarebbe finita in un altro modo dove regnava il buio. Tirò fuori la bacchetta pronta ad ussarla in caso di necessità. Attese con una certa ansia l'arrivo dei compagni dicendo tra se:*

    Non capisco, dovrebbero essere già qui! O forse sono io ad essere in anticipo!

    * Disse lasciandosi sfuggire un sorriso, in fondo la pazienza non era mai stata una delle sue principali virtù e lei lo sapeva bene!*

    @Marina_Lightwood, @Jane_Casterwill, @Gianna_Fields, @Penelope_Reed, @Valentina_Damicis, @Angy_Davis, @Mirco_Mcqueen, @Leonardo_Alfieri, @Kathrine_Summers, @Jake_Tyler, @Camilla_Canonico, @Livia_Kira, @Elizaveta_Volkova, @Kaycee_Dunn, @Hermy_Grange,
    @Kathlyn_Sewell, @Miriana_Pilu, @Amanda_Abotton, @Maryrose_Fire, @Gily_Argent, @Rino_Oshere, @Valentina_Felix, @Emily_Banks, @Royal_Buckett,


  • Valentina_Damicis

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 174
       
       

    *Valentina cercò di cambiarsi il più in fretta possibile visto che per sbaglio si addormentò sul suo letto, fu in ritardo per l'orienteering a squadre che si disputava quel giorno, allora prese la bacchetta e la mappa e prima di uscire controllò un ultima volta la sua stanza se per caso aveva lasciato qualcosa che le servisse per la gara e corse giù per le scale il più velocemente possibile verso la foresta proibita*


    FORESTA PROIBITA

    *dopo una lunga corsa verso la foresta proibita valentina affannosamente si addentrò tra i fitti alberi oscuri visto che vi era veramente poca luce, valentina cominciò a cercare qualche altro Grifondoro ma non trovò nessuno in quel momento, ad un tratto sentì uno strano rumore arrivare da dietro un albero valentina si incuriosì, si avvicinò all'albero, il suo cuore cominciò a battere ed alla fine trovò...
    Una Grifondoro!
    Valentina fece respiro di sollievo guardò la ragazza e le chiese:*

    Scusami ma sai dove sono le altre?

    *in quel momento (prima che la ragazza rispondesse) pensò*

    "Ma ho fatto tutta quella corsa e alla fine non ero in ritardo, la prossima volta controllerò meglio l'orario"

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1923
       
       

    [DORMITORIO GRIFONDORO]


    *Non era un granché con quella divisa stropicciata, avrebbe voluto avere più tempo per prepararsi e partecipare all'Orieenting a squadre nella Foresta proibita, ma doveva accontentarsi se avesse voluto essere lì in tempo. Sicuramente non si sarebbe persa una sfida tra le quattro casate di Hogwarts!*

    Non vedo l'ora di battere quei serpi antipatici!

    *Ultimamente non correva buon sangue tra lei e gli studenti di quella casata, ma non si sarebbe fatta prendere la mano durante il gioco. In realtà, non sapeva nemmeno di cosa si trattasse, in che prove consistesse, i giudici lo avrebbero comunicato non appena sarebbero arrivate lì. Diede uno sguardo all'orologio che i suoi le avevano regalato e, sobbalzò letteralmente. Doveva sbrigarsi se voleva partecipare! Si diede un'ultima sistemata ai capelli, almeno quelli erano decenti, e salutando la sua gattina Cheet, si avviò verso la Sala Comune.*

    [FORESTA PROIBITA]


    *Un passo dopo l'altro, immersa in un flusso di pensieri che l'avevano accompagnata per il tragitto, era giunta al limitare della foresta. La bacchetta impugnata nella mano sinistra, entrò nella radura cercando di intravedere i suoi compagni. Cento metri dopo riconobbe la figura alta e slanciata della sua compagna, Gianna e di un'altra ragazzina del primo anno. A passo lento e cercando di non far rumore, si avvicinò alla Fields e le solleticò il fianco per spaventarla.*

    Fifa eh?

    *Strizzò l'occhio e le stampò un bacio sulla guancia; non era il caso di effusioni pubbliche dinanzi a giudici e insegnanti. Spostò lo sguardo sulla grifa accanto a loro e le sorrise, allungandole la mano.*

    Piacere di conoscerti, io sono Marina!


    @Gianna_Fields, @Shana_Sakai, @Valentina_Damicis,


  • Valentina_Damicis

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 174
       
       

    *Valentina sorrise anche per la buffa scena che era appena accaduta, protese la mano verso la Grifondoro che era appena arrivata e disse*


    È un piacere conoscerti marina, Io sono valentina


    *valentina però fu ancora perplessa del perché erano in tre e di come si potesse giocare a questo orienteering delle case, allora alzò la testa verso le due Grifondoro che stavano parlando aspettò il momento gusto e chiese con un po' di timidezza*

    Scusate ma quando comincia il gioco e come funziona?

    *valentina fu un po' in imbarazzo di fare queste domande ma lei era nuova e non aveva ancora stretto molte amicizie e non sapeva molto di come si giocasse all'orienteering delle case.



    Ultima modifica di Valentina_Damicis oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1668
       
       

    [Dormitorio femminile Grifondoro]


    *La notizia dell'evento di quel giorno aveva creato non poco scalpore fra la popolazione di Hogwarts. I ragazzi non parlavano d'altro da quando era uscita la notizia, specialmente nella torre dei Grifondoro sembrava essere diventato l'argomento preferito. Ai giovani Grifi quella sembrava un'ottima opportunità per mettersi in gioco e dimostrare il proprio valore, ma non tutti erano così entusiasti all'idea. Jane Casterwill era chiusa nella sua stanza, stesa sul suo letto con la cravatta della divisa allentata e un libro fra le mani. Non si era affatto dimenticata dell'Orieenting nella Foresta Proibita ma aveva deciso di non andarci. Di notte faticava ancora a dormire e nelle settimane il suo umore non era migliorato, anche se cercava di nasconderlo il meglio possibile. La routine era sempre la solita, svegliarsi, una misera colazione, lezioni, ogni giorno la stessa storia, gli stessi visi. Ogni tanto si concedeva un po' di tempo lontana da tutti, come quando dopo cena andava a passeggiare lungo le rive del lago oppure si recava al bagno dei prefetti per immergersi nell'acqua profumata. Quel giorno avrebbe voluto passarlo da sola nella sua stanza, tuttavia Jane aveva sempre avuto un “problema”: la curiosità.
    La ragazza era coricata sul morbido materasso coperto dalle coperte rosse, le scarpe abbandonate malamente in un angolo, la cravatta slacciata e la camicia leggermente sbottonata. I suoi occhi chiari scorrevano velocemente fra le righe di un libro di cui non sapeva neanche la trama, infatti, per quanto ci provasse, quelle parole scorrevano ma lei non assimilava niente. Era ferma alla prima pagina da almeno una decina di minuti, ogni volta che finiva una frase la doveva ricominciare dopo poco perché le sembrava di non aver letto niente. La Grifondoro era sola nella stanza, Gianna e Marina erano già uscite e probabilmente anche Emily, lei era l'unica rimasta e non poteva negarlo: si stava annoiando. Dopo aver riletto per la quinta volta la stessa frase si arrese, un urlo esasperato uscì dalle sue labbra mentre lasciava cadere il libro sul suo viso.*

    Credo che la mia giornata tranquilla sia da rimandare!

    *Disse con la voce attutita dall'oggetto. Con uno scatto veloce Jane si ritrovò in piedi al fianco del letto, il libro venne malamente abbandonato sul comodino. Nel giro di un paio di minuti la camicia era di nuovo abbottonata, la cravatta legata correttamente, le scarpe ai piedi e la Grifondoro, con la sua fidata bacchetta fra le mani, stava correndo giù dalle scale. Il suo aspetto non era dei migliori, la divisa era tutta storta e stropicciata, i capelli spettinati e il viso pallido segnato dalle occhiaie che ormai non la abbandonavano mai, ma infondo non aveva un appuntamento galante.*

    ”Al massimo potrei spaventare qualche creatura o i miei compagni!”

    [FORESTA PROIBITA]


    *Solo pochi passi la separavano dalla sua meta, la foresta, un posto in cui la giovane Casterwill amava rifugiarsi nonostante tutti i suoi pericoli, ma infondo a lei non era mai importato. Più si avvicinava più sentiva crescere il desiderio di sapere cosa sarebbe accaduto quel giorno. Teneva stretta in una mano la bacchetta in caso ci fosse stato bisogno di usarla, mentre si inoltrava fra le prime file della fitta boscaglia. A un tratto sentì delle voci che le sembravano famigliari e si diresse verso esse. Pochi passi più in la trovò, come immaginava, le sue amiche e compagne Gianna e Marina. Guardò l'altra Prefetto dare un bacio sulla guancia alla Fields e roteò gli occhi, da quando aveva saputo della loro relazione si divertiva molto a prenderle in giro tutte le volte che poteva.*

    Santo cielo finitela di fare le piccioncine voi due!

    *Disse Jane spuntando alle loro spalle con tutta l'intenzione di spaventarle, con un sorrisino di scherno a incresparle le labbra. Dopo aver fatto l'occhiolino alle amiche si voltò verso l'altra ragazza li presente.*

    Ciao, piacere io sono Jane!

    @Gianna_Fields, @Shana_Sakai, @Valentina_Damicis, @Marina_Lightwood,


  • Gianna_Fields

    Grifondoro Insegnante Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 721
        Gianna_Fields
    Grifondoro Insegnante Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Mentre era in attesa dell'arrivo di qualche altro intrepido Grifondoro, Gianna sentì una voce alle sue spalle:*

    Scusami ma sai dove sono le altre?

    * Si voltò e vide una piccola ragazzina, probabimente del primo anno, che aveva deciso di prendere parte a quella "sfida". Le sorrise rispondendo:*

    Ciao, tranquilla arriveranno da un momento all'altro. Io sono Gianna piacere!

    * Le disse porgendole la mano in modo gentile ed educato. Si voltò poi verso la foresta, attenta ad ogni minimo rumore o movimento sospetto. Qualche minuto dopo sentì delle mani, per lei molto familiari, farle il solletico sui fianchi. Gianna si sposto leggermente, soffriva molto il solletico...era Marina, la sua ragazza, che disse:*

    Fifa eh?

    * Per poi darle un bacio sulla guancia. La Grifondoro finse uno sguardo spaventato, per poi ricambiare il bacio rispondendo:*

    Oh si sono terrorizzata! Ma menomale che sei arrivata tu a proteggermi!

    * E cosi dicendo le fece un occhiolino scoppiando a ridere. Intanto che Marina si presentava all'altra ragazzina, alle loro orecchie arrivarono le note soavi della voce di Jane che spuntò dalle loro spalle dicendo:*

    Santo cielo finitela di fare le piccioncine voi due!

    * Gianna non potè far a meno di ridere alle sue parole. Si voltò e la strinse in un abbraccio...*

    Ehi ma quali piccioncini! Siamo la coppia più discreta di tutta Hogwarts! E poi se vuoi un bacio anche tu basta chiedere!

    * Concluse dando un bacio sulla guancia anche a lei. La Casterwill si presentò alla ragazzina mentre Gianna tornava con lo sguardo sulla foresta. E fu proprio in quel momento che notò una pergamena legata ad un albero. Si avvicinò a passo svelto prendendola tra le mani. Com'era possibile che l'avesse notata solo in quel momento? Tornò dalle ragazze dicendo:*

    Ehi ho appena notato che vicino a quell'albero c'era questo! Forse è il primo indizio!

    * Indicò loro la pergamena e, assicurandosi che tutte loro riuscissero a leggere la aprì guardandone il contenuto:*

    Citazione:
    "Maestri nell’arte della guarigione e dell’Astronomia
    di Divinazione a Hogwarts uno ne fu professore.
    Hanno solo in parte diversa da noi l’anatomia,
    potrai avvicinarli se mostrerai loro rispetto e onore."


    * Si guardarno tutte pensando attentamente alle parole di quello che era senza dubbio un indovinello. Gianna prese la parola e disse:*

    Guaritore, professore di Hogwarts, sono in parte diversi da noi nell'aspetto fisico.....ma sicuro, si tratta di un centauro!

    * Disse la Grifondoro sorridendo e battendo le mani. Aspettò di sapere se le altre concordassero con lei ma non aveva dubbi: era sicuramentre quella la risposta corretta!*

    @Shana_Sakai, @Marina_Lightwood, @Jane_Casterwill, @Valentina_Damicis,


  • Shana_Sakai

    Grifondoro Ad Honorem Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 2564
        Shana_Sakai
    Grifondoro Ad Honorem Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato
       
       



    PRIMO INDIZIO

    Il vostro prossimo indizio è stato consegnato al centauro Fiorenzo, che con espressione fiera e orgogliosa ve lo mostra tenendolo stretto tra le sue mani.
    Sembra osservarvi con sfida, come a sondare chi tra di voi saprà conquistarsi la sua fiducia.
    Sapete che non sarà cosa facile, ma se volete proseguire lungo il percorso non vi resta altra scelta che farvi avanti.





    OFF GDR

    La prova sarà considerata superata solo dopo 5 post (NON AUTOCONCLUSIVI e SCRITTI BENE); in questo modo avrete accesso al nuovo indovinello, che io stessa vi renderò noto.

    @Marina_Lightwood, @Jane_Casterwill, @Gianna_Fields, @Penelope_Reed, @Valentina_Damicis, @Angy_Davis, @Mirco_Mcqueen, @Leonardo_Alfieri, @Kathrine_Summers, @Jake_Tyler, @Camilla_Canonico, @Livia_Kira, @Elizaveta_Volkova, @Kaycee_Dunn, @Hermy_Grange,
    @Kathlyn_Sewell, @Miriana_Pilu, @Amanda_Abotton, @Maryrose_Fire, @Gily_Argent, @Rino_Oshere, @Valentina_Felix, @Emily_Banks, @Royal_Buckett


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1668
       
       

    *Nonostante il suo pessimo umore c'era sempre qualcuno in grado di far sputare un piccolo sorriso sul volto di Jane, proprio come fece Gianna. Gli angoli delle labbra della Casterwill si curvarono verso l'alto appena sentì la risposta dell'amica e le sue braccia stringerla in un caloroso abbraccio che subito ricambiò. In più una piccola risata seguì il bacio sulla guancia che le venne dato dalla Fields, era impressionante come alle sue amiche bastassero dei semplici gesti per risollevarle il morale. Dopo essersi presentata alla ragazzina, che sembrava essere del primo anno, Jane si voltò verso l'altra sua coetanea, Marina. Rivolse un sorrisino provocante alla ragazza prima di dirle.*

    Hai visto bella Lightwood, la tua ragazza ci prova con me!

    *Ogni scusa era diventata buona per stuzzicare gli altri due membri di quel trio di matte da quando si erano decise a fare quel grande passo avanti. La Grifondoro adorava vederle insieme e felici, ma non poteva negare a se stessa di aver provato una spiacevole sensazione allo stomaco quando aveva ricevuto la notizia. Le sue amiche avevano confessato a lei e Emily di essere diventate una coppia non molte settimane dopo la festa di Carnevale che si era tenuto alla Casa della Gioventù, quindi, per quanto fosse felice per loro, non era stato molto semplice sorridere e pronunciare qualche frase amichevole. Certe volte si ritrovava a chiedersi cosa sarebbe accaduto se quella serata fosse finita in un modo diverso. Ma, allo stesso tempo, cercava anche di non pensarci, di togliersi dalla mente quei minuti che le erano sembrati quasi eterni, era stata solo un'altra delusione da superare facendo finta di niente. A Gianna e Marina aveva promesso che non ci avrebbe più pensato, però loro non potevano entrare nella sua testa, perennemente piena di pensieri, come in quel momento. Jane guardò le sue amiche, cercando di mantenere un'espressione serena, mentre all'altezza dello stomaco si faceva di nuovo presente quella sensazione che non riusciva neanche a descrivere. Le sembrava di avere un groviglio di nodi, troppo difficili da sciogliere.
    Fortunatamente a distrarla ci pensò la voce di Gianna che stringeva fra le mani un pezzo di carta. La Casterwill la guardò con sguardo interrogativo, dove lo aveva trovato? Non le fu necessario chiedere dato che la ragazza diede subito una risposta, prima di mostrare a tutto il gruppetto di Grifondoro la scritta sul foglio. Appena gli occhi azzurri di Jane si posarono sulla prima frase un sorrisino soddisfatto le spuntò sul viso, era fin troppo facile. La ragazza aveva da sempre avuto una grande passione per l'Astronomia, in gran parte per colpa dei suoi genitori adottivi. I suoi ricordi tornarono per un attimo a quegli anni che le sembravano ormai lontani.*

    [Inizio Flashback]


    *Una piccola Jane dalla folta chioma rossa se ne stava da sola nel giardino della casa dei suoi genitori adottivi, l'ennesimo incubo le aveva tolto il sonno e quindi aveva deciso di uscire in giardino per non disturbare la coppia. Si era alzata indossando un maglione pesante sopra al pigiama per evitare di prendere freddo, per poi uscire dalla porta sul retro della cucina che portava nel piccolo spazio verde. Se ne stava seduta sul manto d'erba, nascosta all'ombra di un albero lanciando qualche piccolo sassolino trovato sul terreno, quando sentì un rumore di passi avvicinarsi. Non si spaventò, per quello che le importava potevano essere anche dei Mangiamorte venuti a finire il lavoro, ma non fu così. Un baio di braccia delicate la circondarono prima che si ritrovasse stressa al petto da donna di colei che l'aveva cresciuta con tanto amore. Avrebbe riconosciuto quel suo leggero profumo ovunque, un misto fra vaniglia e dolci fatti in casa, perché quella donna amava cucinare. Poco dopo due gambe robuste entrarono nel campo visivo della bambina e riconobbe subito anche il suo padre adottivo. Come sempre la coppia l'aveva trovata ed erano entrambi li, pronti a farle compagnia anche per tutta la notte pur di non lasciarla sola con i suoi incubi.
    Quella notte il cielo era limpido, si potevano tranquillamente vedere le stelle che brillavano, infatti la piccola Jane fu trascinata dai due coniugi un po' più in la, nella parte più in ombra del giardino ma dove non vi erano alberi. L'uomo le disse di sdraiarsi insieme a loro e così fecero. Appena stesa a terra la bambina vide uno spettacolo meraviglioso, erano abbastanza lontani dalle luci della città per poter osservare senza problemi tutta la bellezza del cielo notturno. I tre, da quel momento, passarono notti intere sdraiati sotto le stelle, i due adulti insegnarono tutto quello che sapevano alla piccola che guardando quello spettacolo sentiva come se tutti i problemi fossero spariti, risucchiati nel nero del cielo.*

    [Fine Flashback]


    *Jane fu subito d'accordo con la risposta della sua compagna, i centauri erano gli unici a corrispondere perfettamente a quella descrizione. Il problema restava solo uno: dove potevano trovarne uno? L'istinto che aveva sviluppato nel tempo come capitano della squadra di Quidditch si fece subito sentire, mille possibilità si fecero subito presenti nella sua mente, tutte accomunate da un'unica cosa: non potevano dividersi. Lei, Marina e Gianna erano ormai all'ultimo anno e sapevano cavarsela egregiamente ma non erano sole, con loro c'era una ragazzina più piccola e quella restava comunque la Foresta Proibita. I pericoli in quel luogo erano sempre dietro all'angolo, dovevano stare molto attente.
    Dopo aver pensato per un po' si voltò verso le proprie compagne, con sguardo serio e deciso, proprio come quando doveva spiegare qualche nuova tattica alla squadra.*



    Perfetto la caccia inizia da adesso ragazze! Dobbiamo trovare un centauro a quanto pare e non credo sarà molto difficile, ma dobbiamo stare attente. Direi di inoltrarci dentro alla foresta se voi siete d'accordo e Gianna, Marina, noi tre siamo le più grandi qui e anche le più esperte, occhi aperti, non vorrei finire in infermeria ne tanto meno venire a trovare una di voi!

    *Rivolse un'occhiata alle sue due amiche ammiccando nella direzione della più piccola del gruppo, per far capire a entrambe che la sua preoccupazione era lei. Sapeva benissimo che le sue due amiche erano in grado di badare a se stesse ma non poteva dire lo stesso dell'altra, più inesperta in confronto.
    Jane attese con pazienza il consesso di tutte, si avvicinò a Valentina e le disse di starle molto vicina per tutto il tempo, prima di voltarsi nuovamente verso la fitta foresta. Strinse con decisione in una mano la sua fidata bacchetta, pronta per qualsiasi evenienza, e iniziò a camminare fra le file di alberi che mano mano si facevano sempre più fitte. I suoi passi furono accompagnati dal rumore di qualche ramoscello che si spezzava al suo passaggio e dai rumori misteriosi che provenivano dagli angoli più bui. La Grifondoro era sempre stata affascinata da quel posto, così misterioso e pieno di rischi. Tutti quei suoni, invece di spaventarla, facevano scorrere nelle sue vene l'adrenalina e il suo viso era molto più sereno di qualche ora prima. Alla fine aveva fatto bene a farsi guidare dalla curiosità! Però non poteva essere sicura che anche le sue compagne fossero tranquille come lei, così arrestò per un attimo la sua camminata e si voltò verso le altre tre. Osservò per prima la ragazzina più piccola per assicurarsi che stesse bene, poi puntò i suoi occhi chiari sulle altre due.*

    State tutte bene? Marina non stai approfittando della mia distrazione per amoreggiare con Gianna vero?

    @Gianna_Fields, @Shana_Sakai, @Valentina_Damicis, @Marina_Lightwood,


  • Michael_Ramon

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 386
        Michael_Ramon
    Grifondoro
       
       

    *Michael Ramon era nel giardino di Hogwarts. Il sole splendeva alto in cielo in quel giorno di Marzo. Avrebbe voluto tanto rimanere li ancora a lungo, ma sapeva che quel giorno si sarebbe tenuta una nuova e interessante attività e iniziativa: L'orienteering.
    Aveva sentito numerosi studenti della propria casata parlarne e, solo alla fine, si era convinto a partecipare. Riposto i libri di storia della magia nella borsa a tracolla e si avviò, veloce, verso la Foresta Proibita.
    Quando si trovò nei pressi della capanna del Guardiacaccia si guardò attorno.. Non vide nessuno che conosceva.. Magari avevano già incominciato senza di lui, o magari non erano ancora arrivati. Optò quindi per addentrarsi nella Foresta Proibita alla ricerca dei suoi compagni Grifondoro.
    Michael Ramon era uno studente del secondo anno smistato, dal Cappello Parlante, nella casa fondata da Godric Grifondoro. Nessuno della sua famiglia era stato smistato li, visto le origini asiatiche della madre e sud americane del padre, ma si era ritenuto molto fortunato e felice di poter essere uno studente giallo-rosso.
    Camminando, camminando vide alcune scure figure lontano da dove si trovava lui.*

    Per tutte le Acromantule.. Ti prego Merlino fa che siano loro..

    *per sua fortuna aveva trovato le persone che stava cercando. Li salutò tutti assieme per non perdere tempo, avrebbero trovato il tempo di chiacchierare durante le camminate nella fitta foresta o davanti a una Burrobirra in sala grande dopo tutte le loro fatiche di quel giorno.
    Insieme trovarono quello che sembrava il loro primo indizio per l'orienteering.*

    Dobbiamo trovare un centauro a quanto pare e non credo sarà molto difficile, ma dobbiamo stare attente. Direi di inoltrarci dentro alla foresta se voi siete d'accordo e Gianna, Marina, noi tre siamo le più grandi qui e anche le più esperte, occhi aperti, non vorrei finire in infermeria ne tanto meno venire a trovare una di voi!

    Da quello che ho letto su Storia della Magia contemporanea l'intera Foresta Proibita, dopo la morte di Lord Voldemort, è diventata intero territorio dei Centauri.
    Adesso ci troviamo a casa loro.. magari verranno loro.. No?



    *Disse dubbioso Michael.
    Prima di recarsi li, aveva appena finito di leggere un capitolo del libro di testo di Storia delle Magia. Quel giorno non aveva letto dei centauri, ma gli era capitato qualche giorno prima... I Centauri erano creature affascinanti ma, allo stesso tempo, pericolose ed imprevedibili.*

    @Gianna_Fields, @Valentina_Damicis, @Jane_Casterwill, @Marina_Lightwood,


  • Gianna_Fields

    Grifondoro Insegnante Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 721
        Gianna_Fields
    Grifondoro Insegnante Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *La Casterwill ricambiò prontamente l’abbraccio della Grifondoro che riuscì a strapparle miracolosamente anche un sorriso! Ultimamente, precisamente dalla sera della festa a casa sua, la giovane aveva sempre un aria così triste, abbattuta sofferente….e sia lei che Marina sapevano il motivo. Jane si sforzava, ci provava davvero a sembrare “normale” ma non la dava a bere a nessuno, non a chi la conosceva almeno! Quella “parentesi”, così Gianna la definiva, era stata una batosta per lei e le sarebbe servito del tempo per riprendersi ma a suo parere era stato meglio così. Quella ragazza non meritava affatto tutti i sentimenti negativi che Jane stava provando in quell’ultimo periodo. Da quella sera anche il suo comportamento nei confronti della Corvonero era cambiato inevitabilmente, non la considerava più come prima! Ma non era un problema, non doveva mica parlarci per forza? Aveva ferito una delle sue più care amiche e anche a lei sarebbe servito del tempo per passarci su! Quando la vedeva aveva sempre come un macigno sullo stomaco, un’esigenza di andare da lei e dirgliene quattro, ma si era sempre trattenuta per rispetto a Jane. Venne distratta dai suoi pensieri dalla Casterwill che, nonostante tutto, non aveva perso la voglia di punzecchiare la coppietta novella!*

    Hai visto bella Lightwood, la tua ragazza ci prova con me!

    *Gianna ridusse gli occhi a una fessura, osservandola intensamente. Portò una mano sul fianco e con l’altra la indicò rispondendo:*

    Ehi Baby Jane, fai attenzione a quello che dici! Potrei ingelosirmi e non sarebbe un bello spettacolo credimi! Trovati qualcun’altra da chiamare “bella” intesi?

    *Concluse con un mezzo sorriso. Dopo che tutte furono d’accordo sulla soluzione dell’indovinello, la Casterwill prese in mano la situazione, come solo lei sapeva fare, e suggerì di incamminarsi nel bosco alla ricerca di un Centauro e propose di far strada lei con Marina e Gianna essendo le più grandi ed esperte. In effetti non aveva tutti i torti…la piccola Grifondoro poteva avere anche coraggio da vendere ma, in caso di pericolo, quel coraggio non l’avrebbe salvata! Gianna annuì seguendo Jane che, bacchetta alla mano, iniziò ad addentrarsi nella foresta. Nel frattempo un altro ragazzo si era unito a loro, le seguiva dicendo che aveva letto anche lui qualcosa sui centauri e pensava che, essendo il loro territorio, forse li avrebbero trovati loro. La piccola Grifondoro le seguiva, sotto la vigile supervisione delle tre. Marina e Gianna erano a due passi dietro Jane quando, quest’ultima si voltò per assicurarsi probabilmente che fosse tutto ok. E infatti disse:*

    State tutte bene? Marina non stai approfittando della mia distrazione per amoreggiare con Gianna vero?

    *Gianna alzò gli occhi al cielo sorridendo….poi guardò Marina e rispose:*

    Amoreggiare? Ma dimmi quando mai ci hai viste anche solo baciarci? Siamo una coppia discreta noi!

    *Concluse scoppiando a ridere. Ma non era il momento né il luogo per parlare di certe cose, avevano altro a cui pensare. Percorsero qualche altro metro quando percepirono chiaramente un rumore di zoccoli che si avvicinavano a loro. Gianna, Jane e Marina si misero una di fianco all’altra assicurandosi che i due ragazzini non fossero esposti. Levarono le bacchette e avanzarono con cautela. Si ritrovarono in una piccola radura, senza alberi ne cespugli particolarmente alti e li, poco distante da loro, fece la sua comparsa il Centauro Fiorenzo. Gianna guardò le ragazze dicendo:*

    Ci siamo, l’abbiamo trovato finalmente. Ma guardate, cosa stringe tra le mani? Sarà sicuramente il prossimo indizio ma come diavolo lo avviciniamo per prenderlo?

    *Chiese osservando prima le due e poi i ragazzi dietro di loro. Come prima cosa pensò di abbassare la bacchetta, non voleva che il centauro pensasse che avessero cattive intenzioni. Poi fece un passo avanti iniziando a parlare per “rompere il ghiaccio” come si diceva:*

    Salve è lei Fiorenzo? Io sono Gianna e faccio parte della casata di Grifondoro, piacere di conoscerti! Non abbiamo cattive intenzioni ma….ci serve sapere il contenuto della pergamena che stringe tra le mani. Se solo..

    *Ma non finì la frase che vide il centauro sbattere lo zoccolo anteriore più volte a terra…guardò gli altri sperando che avessero un’idea migliore.*

    @Shana_Sakai, @Jane_Casterwill, @Marina_Lightwood, @Valentina_Damicis, @Michael_Ramon,


  • Michael_Ramon

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 386
        Michael_Ramon
    Grifondoro
       
       

    *Tutti assieme si addentrarono nel cuore della foresta.
    I grandi alberi sempreverdi nascondevano il cielo e il sole che quel giorno splendeva alto in cielo. Michael, assieme alle sue compagne di casata, iniziò a guardarsi attorno fino a quando non videro quello che stavano cercando. Il giovane Ramon non aveva mai visto un Centauro dal vivo, ma solo rappresentazioni sui libri di scuola. erano creature fiere e non si fidavano dei maghi o delle streghe.
    Il Centauro che si stagliava difronte a loro teneva stretto, tra le mani, quella che sembrava una pergamena, era sicuramente il loro secondo indizio.
    Il primo ad avvicinarsi fu Gianna che si avvicinò alla nobile creatura. La compagna diciassettenne non fece in tempo a finire la frase che il Centauro, senza dire nulla, sbattè lo zoccolo anteriore sul terreno. Non sembrava essere convinto.*

    Ci provo io.

    *Sussurrò il ragazzino alle compagne, facendo qualche passo verso il Centauro.
    Era alto e possente e, in un certo senso, incuteva timore.*


    Buondì signor Fiorenzo.
    Ha sicuramente notato come splendevano lucenti, ieri sera, le stelle. Uno spettacolo meraviglioso, non è vero?


    *La saggia creatura, che teneva ancora stretta tra le mani la misteriosa pergamena, si voltò ad osservarlo. Forse, e diceva forse, parlare di stelle e astronomia sarebbe servito!*


    @Gianna_Fields, @Valentina_Damicis, @Jane_Casterwill, @Marina_Lightwood,


  • Shana_Sakai

    Grifondoro Ad Honorem Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 2564
        Shana_Sakai
    Grifondoro Ad Honorem Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato
       
       



    RIENTRO AL CASTELLO

    *Cominciava ormai a imbrunire, e Shana marciava silenziosa nel fitto della boscaglia cogliendo chiaramente le voci concitate che giungevano da un punto poco distante da lei.
    Era rimasta qualche passo indietro, in modo che la sua presenza non venisse colta dalla squadra di Grifondoro fino al momento opportuno.
    E le doleva ammettere che quel momento era ormai giunto.
    I suoi ragazzi si erano davvero impegnati, risolvendo gli indovinelli e mettendosi alla prova nelle sfide che erano state loro affidate.*

    "Ma la Preside è stata chiara."

    *Rimuginò l'ex Grifondoro ripensando alle raccomandazioni su cui non si era risparmiata la cara Charlotte. Ed era normale: gli studenti, seppur seguiti da adulti pronti a intervenire, erano comunque sotto la sua diretta responsabilità.
    E Shana aveva garantito che, entro sera, sarebbero stati tutti al riparo e al calduccio nel proprio dormitorio.
    Adesso non le restava che mantenere il suo impegno.*

    Ehi ragazzi!

    *Esordì, sperando di non spaventarli troppo, mentre spuntava dalla boscaglia alle loro spalle.
    Lanciò uno sguardo eloquente al Centauro Fiorenzo che, dopo un breve cenno di assenso col capo, si congedò dal gruppo; il foglietto con l'indizio che avrebbe dovuto consegnare ai giovani stretto ancora nella mano.
    Shana poteva immaginare la delusione sui volti dei Grifondoro presenti, ma non aveva altra scelta.*

    Mi dispiace dovervi interrompere; anche se non si può dire a causa della fitta boscaglia, purtroppo, è già arrivata la sera.
    E per tutti voi è ora di rientrare al Castello. La Preside è stata assai perentoria, perciò vi invito calorosamente a seguirmi.


    *Sorrise al gruppo che la fissava ancora leggermente sconcertato. L'ex Grifondoro non avrebbe avuto bisogno di ricorrere alla Legilimanzia per sapere cosa stavano pensando.
    Ma senza lamentarsi cominciarono a seguirla, procedendo lungo il sentiero che la bacchetta della donna, appoggiata sul palmo della mano sinistra, indicava loro.*

    "Dovrei proprio ringraziare chi ha inventato l'incanto Quattro Punti. Con il senso dell'orientamento scarso che mi ritrovo sarebbe stato decisamente più difficile trovare l'uscita."

    *Pensò tra sé e sé, sorridendo per un secondo.
    Volse lo sguardo ai ragazzi dietro di lei.*

    Spero abbiate passato una giornata diversa dal solito e, soprattutto, divertente.

    *Esclamò. Lo scopo ultimo di quell'attività era proprio quello.
    Le sarebbe piaciuto sentire i commenti a caldo di chi vi aveva preso parte; sarebbe stato un modo simpatico di passare il tempo mentre rientravano tra le calde e protettive mura della Torre.*




    OFF GDR

    L'orienteering è ufficialmente finito!
    Le mie congratulazioni a tutti i partecipanti!!
    Le premiazioni avverrano a breve, dopo che i Giudici avranno valutato i vari post.

    Se volete potete ruolare ancora, narrando il rientro al Castello, fino a quando il Topic non verrà definitivamente chiuso.
    I post che farete da adesso in poi, però, non saranno conteggiati ai fini del guadagno in falci e galeoni.

    @Marina_Lightwood, @Jane_Casterwill, @Gianna_Fields, @Valentina_Damicis, @Michael_Ramon