• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Charlotte_Mills


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 313434
       
       

    OFF GDR:
    La presente role é la "role di punizione" per @Miles_Halter, @Cristine_Cullen, @Sarah_Jonson, per essere stati trovati, dai prefetti di Hogwarts, fuori dal castello dopo il tramonto (nuovo e temporaneo coprifuoco visti gli ultimi fatti accaduti.)

    Il prima possibile starterò la role alla quale, ovviamente, siete invitati a partecipare.

    Ps: Come potete ben immaginare la punizione sarà solo in GDR e non influenzerà minimamente l'andamento della Coppa Delle Case. Vedetela come un ulteriore occasione per ruolare assieme Smile

    Firmato
    La Preside Mills


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 313434
       
       

    *Charlotte qualche giorno prima si era recata in Francia, esattamente al Ministero della magia, dove aveva presenziato ad un importante riunione in rappresentanza della scuola di magia che, ormai da un anno e mezzo, dirigeva.
    Era orgogliosa del lavoro che stava svolgendo all'interno di quel castello e delle modifiche apportate. Sapeva quali potevano essere i lati positivi e quelli negativi e, di conseguenza quegl'ultimi cercava di azzerarli.
    Di solito però non si allontanava da Hogwarts, ma quella volta ne era costretta... Avrebbe preferito di gran lunga rimanere in Inghilterra, avrebbe potuto aiutare quella fatidica domenica dove, un Lupo Mannaro era stato avvistato nei dintorni di Hogwarts. Erano tantissimi anni che non accadeva, e non c'era nulla di male, se non fosse che due studenti erano scomparsi. Era stata lei a mandare in punizione, Gianna e Scorpius, nella Foresta proibita a raccogliere numerosa legna per i vari camini delle sale comuni.
    Il giorno dopo la ex Serpeverde era tornata a casa, a Londra, e poi a Hogwarts dove raggiunse subito il docente di Volo che l'aveva informata subito.
    Assieme al restante corpo docente avevano organizzato delle spedizioni per trovare i due studenti scomparsi, decidendo inoltre di anticipare il coprifuoco al tramonto. Sapeva che il coprifuoco era la cosa più odiata dagli studenti, ma conoscendo la situazione sperava che venisse rispettato.. Ma invano, degli studenti infatti erano stati “beccati” dal prefetto di Grifondoro fuori dal castello dopo il coprifuoco, esattamente a Hogsmeade.
    Quello era il compito dei vari Prefetti e dei vari Responsabili di Casata: controllare che tutti quanti rispettassero le regole. Alcune volte gli studenti intraprendenti che cercavano di infrangere le regole al venti per cento non venivano scoperti, mentre per il restante ottanta.. beh, quello era il caso di Miles, Cristine e Sarah.
    Li aveva incontrati, li aveva sgridati, a malincuore aveva sottratto punti alle loro casate e aveva assegnato a loro una punizione per il pomeriggio del venerdì successivo.
    I giorni passarono senza troppe novità, fino a giungere a quel fatidico giorno per i tre trasgressori.
    Charlotte Mills osservava l'orologio da polso che indossava sempre. Proprio come il grande orlogio della torre indicava le due del pomeriggio. La sua attenzione fu attirata, dalle lancette che si muovevano in senso orario, ad un rumore di passi in avvicinamento.*


    "Per fortuna sono puntuali."

    *Pensò con espressione neutrale sul volto.*

    Buongiorno.. Se così si può dire.
    Datemi le vostre bacchette, le riavrete a fine punizione.


    *Iniziò a parlare la donna una volta che sia i due Serpeverde e la singola Corvonero si trovarono difronte a lei.
    La riluttanza a consegnarle i loro catalizzatori magici era ovvia, lei stessa durante le punizioni che aveva svolto da studentessa non lo trovava corretto. Un piccolo sorriso comparve sul suo volto a quel ricordo, da studentessa non era stata certo una ragazza modello.*

    Per oggi è semplice: pavimenti e vetri con quelli.. Dell'intero corridoio.


    *Affermò indicando quello che erano stracci, prodotti per vetri e per pavimenti.
    Avrebbero appreso l'importanza del coprifuoco (in generale) e rispettato l'autorità dei Prefetti? Lo sperava, almeno ci avrebbero pensato due volte prima di uscire dal castello, di nascosto, con un Lupo Mannaro in circolazione solo per sorseggiare della Burrobirra al pub più frequentato di Hogsmeade.*




    OFF GDR:

    Cari Cristine, Miles, Sarah
    benvenuti alla vostra punizione!
    Come avrete ben capito dovrete pulire l'intero corridoio (pavimenti, vetri e qualsiasi altra cosa vi venga in mente) A voi la role
    Buon divertimento

    ps: ricordate di non svolgere azioni auto-conclusive, sarà infatti il mio PG a poter decidere quando terminerà la vostra disavventura.


    @Miles_Halter, @Cristine_Cullen, @Sarah_Jonson,


  • Cristine_Cullen

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 244
       
       

    *Cristine stava camminado per i corridoi per arrivare al Terzo Piano,dove si sarebbe svolta la sua punizione o meglio la loro,con la Serperverde infatti c’erano anche Miles e Sarah due ragazzi che aveva conosciuto qualche sera prima ai Tre Manici di Scopa. Una volta a destinazione Cristine vede la Preside Mills che li attendeva con uno sguardo severo in volto.*

    Buongiorno.. Se così si può dire.
    Datemi le vostre bacchette, le riavrete a fine punizione.


    *Cristine guardò riluttante la Preside Mills,ma dato che non era la prima punizione che le veniva data,sapeva benissimo che questa era una delle prime regole. Non usare la magia e per evitare che uno studente si avvantaggi anche di solo qualche minuto,quest’ultime venivano tolte. Così con uno sguardo annoiato la giovane Serpeverde tirò fuori dalla tasca del mantello la sua bacchetta poggiandola sul palmo della mano della preside.*

    Per oggi è semplice: pavimenti e vetri con quelli.
    Dell’intero corridoio


    *Cristine seguì lo sguardo della preside e quando vide la roba che avevano sotto gli occhi quasi non si strozzò con la sua stessa saliva. Ricordava ancora quando era stata beccata l’anno prima nel bagno di Mirtilla Malcontenta insieme a molti altri ragazzi e come punizione avevano dovuto aiutare un’Elfa Domestica a lavare i piatti nelle cucine del castello. Sicuramente non sarà mai peggio di quella!. Cristine si voltò verso Miles e Sarah con le braccia poggiate sui fianchi,poi prese un elastico per i capelli e si fece una coda alta per evitare gli andassero davanti il viso.*

    Direi che è meglio iniziare subito miei cari


    @Miles_Halter @Sarah_Jonson @Charlotte_Mills

  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 373
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *La Corva Sarah era finita in una punizione, dalla preside Mills, per essere stata "scoperta" ai Tre Manici di Scopa dalla prefetta di Grifondoro, Jane Casterwill. In punizione assieme a lei c'erano due Serpeverdi: Cristine Cullen e Miles Halter. Sarah quel giorno si era fatta uno chignon, per evitare di sporcarsi la sua chioma castana. Per sicurezza aveva portato qualche strofinaccio e un paio di guanti.*

    Buongiorno... Se così si può dire...
    Datemi le vostre bacchette, le riavrete a fine punizione

    *Disse la preside Mills rivolta ai tre studenti*

    Certo preside Mills

    *Disse educatamente, consegnando la sua bacchetta alla donna, poi la preside aggiunse*

    Per oggi è semplice: pavimenti e vetri con quelli
    Dell'intero corridoio

    *Poi fu Cristine, la Serpeverde prese la parola*

    Direi che è meglio subito miei cari

    *Disse la Serpe rivolta a Miles e alla giovane Sarah*

    Certo Cristine! Iniziamo! Tu da dove cominci?

    *Chiese curiosa sorridendo alla quindicenne*

    @Charlotte_Mills, @Cristine_Cullen, @Miles_Halter

  • Miles_Halter

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 443
        Miles_Halter
    Serpeverde
       
       

    *Era giunta l'ora; le lancette dell'orologio avevano ticchettato su un orario preciso: le due. Con una certa indifferenza il figlio di Salazar si era diretto al punto di incontro con la preside, dove avrebbe finalmente scoperto la sua punizione che avrebbe dovuto condividere con le altre due studentesse. Da una parte, doveva ammetterlo, era curioso. Molto curioso, di sapere quale punizione avrebbe riservato per loro la preside, ed inutile mentire, segretamente sperava in un giretto nella foresta proibita o comunque qualcosa che avrebbe potuto metterli alla prova. Il viso era impassibile come sempre, gli occhi grigi scivolavano su ogni volto che incontrava lungo il suo cammino, rivolgendo ogni tanto uno sguardo sia a @Cristine_Cullen e a @Sarah_Jonson. Pochi passi e la figura della preside si ergeva dinnanzi a loro. Gli occhi si posarono lentamente sulla sua persona, mentre l'indice mancino, sfiorava l'anello presente sul pollice della medesima mano. Alla prima frase di @Charlotte_Mills, le spalle si raddrizzarono e la lingua scoccò contro il palato, emettendo uno scocco sordo.*

    Buongiorno

    *Rispose prontamente, prima di torcere il busto leggermente a destra e a sinistra, cercando di capire in anticipo cosa avrebbero dovuto fare. Alla successiva richiesta della preside, il viso volse di scatto in sua direzione e il sopracciglio destro si sollevò fino a formare un perfetto archetto.*

    Scusi, come..?!

    *Il tono era interrogativo, scettico e ovviamente reticente. Le altre due compagne di punizione consegnarono le loro bacchette. Uno sbuffo dalle narici, prima di stringere i denti e consegnare con uno sguardo scettico il suo catalizzatore magico. Gli occhi sgranarono all'improvviso. Avrebbe dovuto pulire?! Cioè, quella sarebbe stata la punizione? Un lavoro che avrebbe potuto fare chiunque? Senza magia? Come dei babbani? La mancina si serrò rapidamente a pugno, graffiando con le unghie il palmo della mano. Era più umiliante che altro, almeno dal suo punto di vista.*

    Speriamo non mi veda Clyde.

    *Pensò il giovane serpeverde; prima di portare la mancina al nodo della cravatta e allentarla un poco. @Sarah_Jonson sorrise, sembrava ben disposta a quella punizione, ma di sorridere lui aveva ben poca voglia. Fece roteare gli occhi al cielo, sbuffando, prima di dirigersi verso gli oggetti che avrebbero dovuto usare. Non aspettò le altre, provando ad afferrare uno strofinaccio e quel prodotto per il vetro, il cui nome gli era perfino sconosciuto. Non aveva mai pulito casa, a quello ci pensavano gli elfi domestici e ancora peggio, mai si sarebbe sognato di dover pulire senza l'aiuto della magia.*

    Preside, lei rimarrà ad osservarci tutto il tempo?

    *Domandò il ragazzino, prima di provare ad avvicinarsi ad una delle vetrate.*

    Inizio da qui, io.

    *Una semplice informazione, data alle altre due compagne di "sciagura". Sarebbe stato un lungo pomeriggio. Senz'altro.*

  • Cristine_Cullen

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 244
       
       

    Scusi, come..?!

    *Cristine lanciò un’occhiata al giovane Serpeverde accanto a lei. Le ricordò molto la sua prima punizione,quando le venne chiesto di lasciare la bacchetta e la sua reazione tutt’altro che pacata. Ma dopo qualche secondo lasciò la bacchetta nelle mani della Preside Mills e si avvicinò ad una vetrate.*

    Certo Cristine! Iniziamo,tu da dove cominci?

    *La Serpeverde sbuffò rumorosamente per poi prendere dei guanti poggiati sul ripiano di una finestra. Li guardò con disgusto per poi commentarli.*

    Chissà in quante mani sporche sono passati questi maledetti guanti!

    *Senza pensarci due volte li ripoggiò dove li aveva trovati prendendo uno strumento che si usava per pulire il pavimento ma di cui Cristine non sapeva il nome,l’aveva visto una volta nella mani di qualche Elfo Domestico alla Villa.*

    Penso che inizierò con il lavare il pavimento,anche se non so quanto sia in grado di farlo.

    *Lanciò un’occhiata alla Preside che guardava i tre ragazzi per poi passare lo sguardo su Sarah che ancora non aveva scelto da cosa cominciare, e a Miles che invece stava provando a lavare una delle vetrate.*

    Se mi vedessero i miei genitori

    *Disse alzando gli occhi al cielo per poi iniziare a pulire.*

    @Sarah_Jonson @Miles_Halter @Charlotte_Mills

  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 373
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *La Corva osservo gli altri due Serpeverdi*

    Scusi, come....?!

    *Disse indignato il giovane Serpe, nemmeno lei era d'accordo di dover consegnare la bacchetta

    Chissà in quante mani sporche sono passati questi maledetti quanti!

    *Esclamò indignata anche l'altra Serpe*

    Cristine, io ho dei guanti nuovi che ho comprato da poco, tienili!

    *Disse porgendo alla ragazza che si poteva dire che fosse sua amica, poi ne prese un paio pure per lei. I due Serpeverdi iniziarono a pulire Cristine il pavimento mentre Miles delle vetrate*

    Io semmai ti aiuto a lavare i pavimenti, se non ce la fai da sola....

    *Disse per dare una mano alla Serpe, sorridendo per dare un senso a quello che diceva*

    Se mi vedessero i miei genitori!

    *Disse lamentandosi Cristine*

    Ti capisco... I miei genitori però sono babbani e loro non direbbero niente, purtroppo

    *Disse rattristandosi un po'*

    @Cristine_Cullen, @Miles_Halter, @Charlotte_Mills,

  • Cristine_Cullen

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 244
       
       

    Cristine, io ho dei guanti nuovi che ho comprato da poco, tienili!

    *La Serpeverde si voltò verso la ragazza che le stava porgendo dei guanti. Non capiva proprio come facesse ad avere tutta quell’euforia,la punizione non era di certo quella che Cristine sperava,ma a quanto pare alla Corvonero andava bene. Dopo aver abbozzato un leggero sorriso li prese. Neanche un “ grazie “ uscì dalla bocca della ragazza,era fatta così. Si infilò i guanti per poi ritornare al proprio lavoro o almeno provarci.*

    Io semmai ti aiuto a lavare i pavimenti, se non ce la fai da sola...

    *Nell’arco di pochi minuti Cristine riportò gli occhi color ghiaccio su Sarah e come risposta fece un cenno di consenso con il capo. Quel giorno non era proprio la persona con la quale si poteva conversare normalmente e un’altra frase detta dalla Corvonero fece alterare un po’ la Serpeverde che sbattè improvvisamente l’attrezzo che stava usando per pulire il pavimento.*

    Io direi meno chiacchiere e più lavoro mh?

    *Sputò quella frase velenosamente, non era arrabbiata con Sarah, anzi quella ragazza le era anche simpatica,ma per i suoi gusti parlava troppo. Forse avrebbe dovuto scusarsi per il modo in cui le aveva risposto, dopotutto erano in tre a svolgere quella punizione e Miles era intento a pulire la vetrata in silenzio,comportamento che avrebbe tenuto anche lei stessa se non fosse stato per Sarah che “ animava “ la punizione. Si forse doveva chiederle scusa, dopotutto lei con il suo nervosismo non centrava nulla, ma ovviamente nessuna parola uscì dalla bocca della Serpeverde, le lanciò solamente un’occhiata con un mezzo sorriso per poi tornare al suo lavoro.*

    @Sarah_Jonson, @Miles_Halter

  • Miles_Halter

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 443
        Miles_Halter
    Serpeverde
       
       

    *Che la punizione abbia inizio. Il ragazzino prese lo straccio con malavoglia. Raddrizzò la schiena, prima di iniziare quindi a strofinare quel panno di stoffa grezza e puzzolente sul vetro pieno di ditate e aloni, cercando di dargli un suo perchè, di pulirlo. La voce di @Cristine_Cullen riecheggiò nella sua mente e a quella pungente frase, il volto del figlio di Salazar si volse appena in sua direzione, assottigliando lo sguardo ed iniziando così ad osservarla per qualche secondo, mentre il capo si inclinò verso la spalla destra, osservandone il fare. Le labbra si schiusero per qualche istante, prima che la lingua scoccò contro il palato, generando un rumore sordo.*

    Beh, dall'odore poi azzardare che siano passati per le cucine e i gabinetti del castello.

    *Trattenne appena il fiato, allontanando dal viso lo straccio che reggeva, posizionandolo ancora una volta sul vetro della vetrata. Troppo alto da riuscire a pulire interamente. L'uso della bacchetta sarebbe stato l'idea, ma a quanto pare la preside non era della stessa opinione, quindi... corrucciò appena la fronte e un'idea improvvisa gli percorse la mente. Doveva pulire al meglio il vetro, no? Appoggiò lo straccio sul "davanzale" della finestra, la parte che sporgeva all'interno del corridoio ed entrambe le mani si posarono sul bordo di quest'ultimo. Le gambe si piegarono e con una spinta cercò quindi di arrampicarsi e salire in piedi sul davanzale, della finestra ,ovviamente chiusa. Riprese lo straccio nella mano destra, tornando a strofinarlo nella parte più alta del vetro che da terra non riusciva a raggiungere. Olio di gomito e via. Strano come quando si è abituati ad avere tutto servito, non si colga la difficoltà di certe attività, quali i lavori domestici. Tornò a rivolgere parola a Cristine a quel dire successivo. *

    Non credo ci voglia una grande scienza per strofinare uno scopettone per terra... anche tu vieni da una famiglia dove i lavori vengono eseguiti dagli elfi domestici?

    *Domandò con tono atono, senza rivolgerle sguardo. Era così, per intavolare una conversazione, mentre condividevano la stessa "pena", per alleggerire quel momento così futile e insignificante. Un' inutile perdita di tempo, almeno dal suo punto di vista. Successivamente il viso tornò a volgersi verso il corridoio, inquadrando la figura della corvonero: @Sarah_Jonson. Era così euforica, quando di bello in quella situazione proprio non ci vedeva nulla. Strinse per qualche secondo gli occhi in segno di incomprensione, prima di sollevare le spalle e commentare.*

    Credo che i tuoi genitori avrebbero comunque qualcosa da dire. Sei finita in punizione, non credo sarebbero indifferenti.

    *Commentò a voce alta prima di sollevarsi sulle punte cercando di raggiungere i punti della finestra più alti. Iniziava a vedere dei cambiamenti, il vetro stava iniziando ad essere pulito. Inutile, la vita senza magia sarebbe stata davvero insignificante.*

  • Cristine_Cullen

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 244
       
       

    Beh, dall'odore poi azzardare che siano passati per le cucine e i gabinetti del castello.

    *Cristine si voltò verso il ragazzo che aveva appena parlato con un sorrisetto ironico per poi rispondergli.*

    Grazie Miles 10 punti a Serpeverde per il tuo incoraggiamento e schiettezza

    *Dopo aver fatto quella battuta riprese a pulire il pavimento,ma ebbe qualche problema nel star scivolare lo strofinaccio. Ma quant’è che non lo puliscono questo dannato pavimento? Ci mise un po’ di forza e finalmente riuscì a farlo passare per il corridoio. Non sapeva esattamente se ci fosse un verso o no, ma comunque continuava in silenzio. Alzò lo sguardo quanto sentì un rumore e ghignò leggermente dopo aver visto che il rumore era stato provocato dal Serpeverde che per pulire la vetrata si era arrampito, poi rivolse nuovamente parola alla ragazza.*

    Non credo ci voglia una grande scienza per strofinare uno scopettone per terra... anche tu vieni da una famiglia dove i lavori vengono eseguiti dagli elfi domestici?

    *Cristine si perse qualche secondo nei suoi pensieri. La frase di Miles le aveva ricordato quando per punizione i suoi genitori l’avevano fatta stare nel sotterraneo della loro Villa a vedere le pulizie. Abbozzò un sorriso per poi scuotera la testa e tornare nel mondo reale.*

    Si, non ho mai fatto pulizie o cose di questo genere. Quando ero più piccola avevo chiesto ad Elanor, la nostra Elfa se potevo darle una mano, mio padre mi beccò e se la prese con lei, da quella volta non è più successo.

    *Lo sguardo della Serpe a quel ricordo cambiò e divenne più cupo, ma fu questione di pochi secondi e tornò come prima.*

    Ah ovviamente tralasciando le punizioni della Mills

    *Disse ironicamente riferendosi alla frase iniziale detta poco prima. Ritornò a passare lo scopettone sul pavimento prima di continuare la conversazione.*

    Tu invece? Hai mai fatto qualcosa?

    *Domandò anche se poteva immaginare la risposta.*

    @Miles_Halter, @Sarah_Jonson



    Ultima modifica di Cristine_Cullen oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 313434
       
       

    Preside, lei rimarrà ad osservarci tutto il tempo?

    *Domandò l'unico ragazzo.
    Era ovvio che la donna rimanesse li e, infatti, li controllasse fino alla fine della punizione. Per quella volta non poteva contare sui vari responsabili di casata, perchè occupati nelle varie spedizioni di ricognizione nella Foresta Proibita.
    La donna appellò una sedia dall'aula in disuso li difronte e, dopo essersi seduta, estrasse una piuma autoinchiostrante e alcune pergamene.
    Anche se doveva “dabare” a quegli adolescenti avrebbe portato a terine i suoi normali compiti da preside.
    Sapeva che le punizioni potevano essere non piacevoli e stancanti, ma non servivano solo a far capire quanto fosse sbagliato il motivo per cui si trovavano li ma servivano anche a renderi più capaci per un ipotetico futuro che l'avrebbe aspettato una volta finiti gli studei a Hogwarts.

    Meno chiacchiere.
    Più olio di gomito. Grazie


    *Affermò la donna notando le numerose conversazioni degli studenti invece che mettere tutti se stessi per far finire prima quella punizione.
    Lo sguardo di Charlotte, ex Serepverde, passava dalle pergamene che teneva in mano ai tre studenti muniti di scopettone e strofinacci. Un piccolo sorriso compaerve sul volto della professoressa di Arti Oscure.
    In loro rivedeva se stessa alla loro età.. Aveva svolto talmente tante punizioni che alla fine ne aveva perso il conto. Libri della biblioteca messi in ordine alfabetico, trofei lucidati e molto, molto altro che ancora ricordava. Assieme a lei sempre i soliti compagni di marachelle, quelle perosne che aveva chiamato per sette anni “amici” ma che poi, una volta fuori da Hogwarts erano spariti. Charlotte era rimasta sola e, anche quella solitudine, l'aveva portata sulla via oscura della magia. Quella via che aveva rinnegato dopo molti anni.
    Aveva lasciato i Mangiamorte, e tutti lo sapevano non era un segreto.
    Aveva lasciato il passato alle spalle per un futuro migliore per se e suo figlio adottivo: Kyle.
    Da quando il piccolo maghetto era entrato nella sua vita aveva portato con sé la luce del sole. Le nuvole della sua vita erano scomparse.


    La piuma, sulla pergamena, si era fermata mentre un rotolo di quella carta giallastra cadde dal grembo a terra. Si chinò per raccoglierla tornando ad osservare i tre studenti che si erano messi all'opera.
    Sembravano un po' impacciati, forse non erano abituati a certe cose, forse nelle loro case Elfi Domestici si occupavano di tutto quello.. Un po' come era accaduto a Charlotte nella sua infanzia e adolescenza.*

    Ditemi.. Vi siete mai cimentati, almeno una volta nella vita, nei lavori domestici?

    *Domandò curiosa.
    Conosceva gli studenti solo per le lettere che venivano inviate durante i loro undicesimi compleanni. Di alcuni non consoceva neanche il volto. Aveva cercato, sempre, di sapere qualcosa di più su i suoi alunni perchè non sfruttare l'occasione?
    Charlotte era sempre stata curiosa verso ciò che la circondava, sopratutto sulle persone vicono a lei.*




    OFF GDR:
    - Ricordate di inserire i nomi delle persone che citate nello spoiler, questo rende i vostri scritti più armonici, così come un colore per i discorsi diretti che può caratterizzarvi all'interno del gioco il mio, ad esempio, è [color=#A0CE00]
    - i vostri prossimi post saranno gli ultimi per questa punizione.


    @Miles_Halter, @Cristine_Cullen, @Sarah_Jonson,


  • Miles_Halter

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 443
        Miles_Halter
    Serpeverde
       
       

    *Un lieve ghigno divertito a quel dire altrui. Alzo le spalle, continuando a strofinare quello straccio sul vetro appannato, su cui al momento, stavano scivolando piccole gocce d'acqua dallo straccio stesso. Si piegó sulle ginocchia e continuó quei movimenti rotatoria con il polso destro. Sembrava molto il movimento eseguito in un famoso film "metti la cera, togli la cera". *

    OH, figurati Cristine. Sempre pronto a far prendere punti alla casa, soprattutto se si può usare la schiettezza.

    *Come sempre il tono era ironico, arricció il naso tentando di evitare di percepire quell'odore puzzolente che proveniva dagli stracci. Ne era sicuro, sicuramente provenivano dalle cucine. Qualche elfo domestico lo aveva utilizzati. La mente contorta del figlio di Salazar portó quindi un ricordo, a consolidarsi davanti agli occhi del ragazzino: Hayla; una delle sue elfe domestiche. Lei era sempre stata una balia sia per lui che per suo fratello. Lei, così come Miles stesso aveva capito rapidamente che in quella casa era meglio tacere più che parlare, forse era proprio per quello che l'elfa non parlava quasi mai al di fuori di situazioni particolari. Cprrucció appena il capo a quel dire da parte di Cristine. Aveva provato ad aiutare nei lavori domestici? No, a Miles proprio non era mai venuto in mente. Non ci badava mai a quel lavoraccio che facevano, ne era abituato ed era sempre impegnato con faccende che gli assegna a suo padre. *

    Hai quindi un buon rapporto con la tua elfa? La mia non parla mai.

    *Ben presto la voce della preside tornó alle loro orecchia. Il giovane serpeverde lanció un rapido sguardo verso di lei, quasi a voler controllare dove fosse. Era abbastanza chiaro che sarebbe rimasta lì con loro, durante tutto il tempo di quei lavori. Un lieve sorriso sbilenco in direzione del propri o riflesso. Anche Cristine gli rivolse una domanda simile e il ragazzo decise di separare le risposte. Una più ironica e sarcastica in risposta verso Cristine. *

    Beh, credo dovresti specificare la tua domanda. Di cose nella vita, si ne ho fatte ovviamente.

    * arrestó per qualche secondo il movimento dello straccio per volgere lo sguardo alla preside stessa. Il viso era tornato apatico e glaciale come sempre. *

    No. Mai. Ci sono gli elfi domestici che pensano a tutto, in più disubbidire agli ordini di mio padre non è mai una buona idea. Per nessuno che sia domestico moglie o figlio.

    *Anche a lui era stato vietato aiutare gli elfi, ci tenne a sottolinearlo con una nota di fastidio. Suo padre poneva limitazioni su ogni cosa. Era un uomo di potere e il comando scorreva nelle sue vene. Non c'era posto per la condivisione e la comprensione o l'uguaglianza. Come un capo branco lui era superiore. Un salto dallo stipite della finestra e il ragazzino terminó di lavare la vetrata. *

    Ho finito qui. Passo all'altra.

    @Cristine_Cullen, @Sarah_Jonson, @Charlotte_Mills


  • Cristine_Cullen

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 244
       
       

    *Cristine ascoltava Miles mentre continuava a pulire il pavimento che stava tornando finalmente di un colore normale e sembrava “ brillare “ quando il sole entrava delle vetrate. La Preside Mills era stata tutto il tempo li a guardare che i ragazzi finissero al meglio la punizione da lei assegnata e a quanto pare stava andando bene veramente.*

    Con due di loro si ho un buon rapporto, ma cerco sempre di non mostrarlo i miei non ne sarebbero entusiasti

    *Lanciò un’occhiata alla Corvonero che stava pulendo l’altro lato del pavimento e anche lei sembrava se la stessa cavando bene. Lo sguardo poi cadde nuovamente su Miles che aveva cambiato vetrata e anche a lui stava andando bene. Di questo passo avrebbero finito tra poco, per fortuna. Il Serpeverde rispose anche all’altra domanda posta da lei, ma quella volta Cristine non argomentò, l’unica cosa che in quel momento voleva fare era finire quella punizione.*

    Oh beh penso sia un fattore dei padri in generale


    @Miles_Halter, @Sarah_Jonson, @Charlotte_Mills

    l

  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 373
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Cristine prese i guanti, anche se sembrava piena di ira, per quella punizione e non ringraziò la Corva ma lei non si offese, non le importava granchè. Dopo che Sarah aveva detto alla Serpe cosa avrebbe pulito, la Serpe si arrabbio ancora di più, sbattè il suo attrezzo che stava usando per pulire il pavimento. Sarah sobbalzò e ascoltò quello che diceva Cristine arrabbiata*

    Io direi meno chiacchiere e più lavoro mh?

    *Disse arrabbiata la Serpe, poi dopo poco le sorrise, ma non si sforzò di fare un sorriso vero e proprio. Però la Corva si concentrò su quello che le aveva detto. Perchè ce l'aveva tanto cob lei? Probabilmente la Corva non era vista di buon gusto da Cristine... La Serpe si era arrabbiata quando Sarah le aveva porso i guanti e quando aveva detto cosa avrebbe pulito. Iniziò a rispondere a Cristine*

    Ok.... Va bene.... Se non ti sto simpatica mi allontanerò

    *Disse dubitando sulle parole all'iniziò e si allontanò dall'altra parte del pavimento, per non disturbare Cristine arrabbiata*

    Credo che i tuoi genitori avrebbero comunque qualcosa da dire. Sei finita in punizione, non credo sarebbero indifferenti

    *Affermò il giovane Serpe, dopo aver squadrato Sarah perchè era troppo entusiasta.Lei non era entusiasta della punizione, stava solo cercando di sdrammatizzare la punizione. Certo, lei non era sempre stata così, per un periodo era rimasta fredda e triste, per quello che le dicevano i suoi compagni quando le succedevano imprevisti (probabilmente per far "capire" che era una strega). Ma poi era riuscita a superare la sua tristezza "sdrammatizzando" la sua vita.... Questo non lo avrebbe mai detto ai due Serpe, dato che non volevano sentirla parlare e probabilmente non gliene inportava nemmeno. Iniziò finalmente a rispondere in modo più freddo, per non essere "euforica"*

    Beh, i miei genitori abitano in Irlanda da quando ho 9 anni e li vedo durante le vacanze estive e alcune volte li vedo durante le vacanze di Natale... Anche se glielo dicessi non mi direbbero niente...

    *Si perse quasi tutto mentre puliva ma capì che la preside era daccordo con Cristine che non si poteva parlare e infine chiese se si erano cimentati nei lavori domestici. Sarah finì di pulire la sua parte di pavimento*

    Preside Mills, io qui ho finito. Posso andare o devo pulire altro?

    *Chiese rispettosa*

    @Cristine_Cullen, @Miles_Halter, @Charlotte_Mills



    Ultima modifica di Sarah_Jonson oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale