• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Breydan_Mccurtis


  • Breydan_Mccurtis

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 302
       
       

    [DORMITORIO SERPEVERDE]

    *Che Breydan fosse un maniaco dell'ordine e del controllo, questo già si sapeva ed era anche consapevole che non avrebbe potuto inculcare la sua stessa mania in nessun altro e poteva anche andargli bene così, tuttavia il problema sorgeva dal momento in cui il suo nuovo compagno di stanza non voleva saperne di tenere quantomeno i suoi calzini rancidi lontano dal proprio letto.
    Quella mattina si era alzato prima del previsto proprio perchè aveva delle commissioni da fare, motivo per il quale lasciò sfumare quell'urlo isterico che gli stava salendo in gola fissando il suo concasato russare beatamente.
    Si limitò a scuotere il capo arricciando a malapena le labbra, dando un piccolo calcio ai calzini verso la direzione di quest'ultimo*

    La prossima volta, do fuoco a tutte le sue cose fuori posto che troverò..

    *Bofonchiò a voce bassa mentre infilandosi il mantello, uscì dalla sua stanza chiudendosi la porta alle spalle.
    Dirigendosi fuori dai sotterranei, una voglia smisurata di caffeina prese il sopravvento, magari avrebbe trovato cinque minuti di stacco tra una spesa e l'altra per andarsi a prendere qualcosa ai tre manici*

    [MAGIC'S SQUARE]

    *Fortunatamente il clima era dalla sua parte, una bella giornata di sole era proprio ciò che ci serviva in quel caso e con passo deciso ma moderato, si fece largo tra i negozi che, a quanto pareva,erano già evidentemente affollati.
    Doveva procurarsi una bacchetta nuova e dei manuali per svolgere le lezioni, decise di iniziare dalla prima spesa, entrando con cautela e gentilezza all'interno del negozio.*

    Buongiorno, Sono Breydan McCurtis, necessito di una bacchetta nuova

    *Disse con tono garbato abbozzando un piccolo sorriso.. si rese conto solo in quel momento che nonostante il sole, l'aria era comunque gelida, motivo per il quale il suo volto perlaceo assunse qualche tonalità di rosso vivo sulle gote.
    Attese l'arrivo della commessa mentre si guardava intorno, era sempre stato affascinato dalla secolare arte delle bacchette, della difficoltà e bravura che si celava dietro un vero negoziante di bacchette..
    sapeva che quella giusta sarebbe giunta a lui palesandosi quasi con un piccolo sussurro, una vibrazione...sapeva che dall'istante in cui l'avrebbe impugnata, si sarebbero appartenuti.*

    @Charlotte_Mills,

  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Charlotte amava passare il suo tempo a Hogsmeade, quel villaggio l'aveva accolta fin da giovane e da quel momento era diventata la sua casa.
    Aveva aperto un paio di negozi, aveva preso una casa a Hogsmeade, ma piano piano la sua vita era cambiata e l'unico momento in cui si trovava al villaggio era quando si rintanava in quel negozio pieno di catalizzatori magici. Quel giorno si trovava al Salills, il negozio di bacchette di quel villaggio, per finire di impilare alcune delle scatole delle bacchette che aveva iniziato ad impilare la sua socia, una stega appartenuta alla casa di Tassorosso.
    L'ex Serpeverde stava finendo il suo lavoro quando udì da poco distante il campanello suonare.. Era arrivato un nuovo cliente. La donna osservò l'orologio da polso che sempre indossava.
    Era passato mezzogiorno da poco, era quindi assai strano che qualcuno si trovasse li a quell'ora.*

    Buongiorno, Sono Breydan McCurtis, necessito di una bacchetta nuova

    *Disse quel piccolo ragazzino dai grandi occhi verdi e decisamente più alto rispetto ai suoi coetanei. Se non fosse stato per le parole dello studente di certo, la donna, non gli avrebbe mai "dato" gli undici anni che aveva... Non sembrava dimostrarli.*

    Buona pomeriggio, non mi aspettavo qualcuno a quest'ora di pranzo.. prego accomodati pure.


    *Affermò la professoressa Mills che, oltre ad essere una commerciante di Hogsmeade, era la Preside di Hogwarts.
    La professoressa estrasse la propria bacchetta e appellò un magico metro che iniziò a prendere le misure del ragazzo: dal gomito alla punta delle gita, dalle dita alla spalla, dal mignolo al pollice e così via.*

    Nel frattempo raccontami qualcosa di te.
    Sai, non tutti sanno che anche il carattere influisce nella scelta della Bacchetta, perché sono questi catalizzatori magici a scegliere il mago e non viceversa..


    Proviamo prima con questa: Salice, 13 pollici e 1/2, Capello di Veela.


    *Affermò la trentenne porgendo quella nuova bacchetta al ragazzino che si era recata li proprio ad ora di pranzo. Forse era solo in ritardo con i suoi acquisti oppure chissà per quale altro motivo, magari successivamente gliel'avrebbe chiesto.. Charlotte adorava scambiare qualche parola con i suoi clienti, in particolare con i più giovani.*


    @Breydan_Mccurtis,


  • Breydan_Mccurtis

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 302
       
       

    *L'attenzione del serpeverde venne subito catturata da una voce femminile, decisamente adulta e con un timbro famigliare cosa che confermò pochi attimi dopo, quando vide la preside cordiale e gentile come sempre, dargli il benvenuto per poi mettersi subito all'opera con tanto di metro magico.
    Effettivamente il tempismo del ragazzo non deludeva mai le aspettative, era come se spesso andasse controcorrente rispetto ad altre persone, non voleva disturbare e neanche far saltare la pausa pranzo alla preside Mills ma necessitava urgentemente di una bacchetta nuova*

    Scusi per l'orario signora preside, ma non potevo rimandare questo acquisto, spero di non aver compomesso i suoi impegni per pranzo

    *Disse educatamente con un piccolo sorriso mentre distendeva le lunghe braccia, forse troppo lunghe per la sua età.. la lasciò fare il suo lavoro senza disturbarla o distrarla ma fu proprio quest'ultima che prese parola, interrogando Breydan sul suo carattere che sapeva bene, poteva influire molto nella scelta della bacchetta.
    Cercò di riorganizzare velocemente la sua mente, non sapeva se mettersi completamente a nudo o forse deviare qualche particolare del suo carattere spigoloso, tuttavia sapeva anche che omettere o dipingersi differentemente da ciò che era, non avrebbe sicuramente facilitato l'arrivo del suo catalizzatore, motivo per il quale con poche semplici parole tentò di essere esauriente sperando di aiutare la preside ed anche se stesso.*

    Beh..vede, è una domanda alla quale le risposte non mancherebbero, posso dirle che non sono una persona molto paziente e neanche accomodante, diciamo che il mio temperamento oscilla pesantemente sulle stecchette più alte di un termometro..non so se mi spiego

    *disse dispiegando le labbra in un sorriso mostrando questa volta la sua dentatura perfetta, la battuta voleva essere un modo un po' più garbato di ammettere il suo caratteraccio..*

    Ma ho anche i miei lati positivi...almeno credo. Sono abbastanza ironico e do molto, forse troppo ma solo a chi sa capirmi e starmi accanto

    *Lo studente sperò vivamente che quel piccolissimo riassunto di se stesso sarebbe stato sufficiente per portare a termine l'acquisto, poco dopo di fatti la preside adagiò tra le mani affusolate di McCartis un catalizzatore affatto male, provò ad agitarlo ma non accadde nulla e non sapeva se ciò era positivo o negativo così alzò le sue iridi verdi sul volto della preside con sguardo interrogativo*

    Beh, credo vada bene Preside

    @Charlotte_Mills,

  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Mentre il metro prendeva le varie misure del ragazzo e una piuma d'oca le segnava su una pergamena la donna aveva trovato un bacchetta che poteva essere il nuovo catalizzatore di quel misterioso ragazzino.
    Quando però l'undicenne prese in mano la bacchetta magica, e l'agitò non accadde proprio nulla.*

    Beh, credo vada bene Preside

    Purtroppo no, dovrebbe manifestarsi in qualche modo.. Positivo o negativo.

    *Affermò la donna riponendo il catalizzatore nella sua scatola rettangolare, recandosi poi a cercarne una che poteva rispecchiare le caratteristiche della ragazzina. Si era descritta come astuta, furba, diffidente e capace di potersela cavare in ogni situazione. La ventinovenne sorrise a quella descrizione perché, in fin dei conti, un pochino rivedeva lei in quella basilare descrizione.*

    Proviamo con questa allora: Peccio, 13 pollici e 1/4, Corda cuore di Drago.
    I Fabbricanti di Bacchette la considerano una combinazione leggermente instabile. Provala pure.



    *Disse l'ex Serpeverde porgendo quella lunga bacchetta al ragazzino.
    Fu in quel momento che le tornò in mente un ricordo ormai assopito, era da davvero tanto tempo che non ricordava il giorno dell'acquisto della sua bacchetta in Ebano.*

    [INIZIO FLASHBACK]

    *Una giovane Charlotte camminava velocemente dietro a un uomo sulla quarantina. L'undicenne aveva rifiutato di andare a Diagon Alley con sua madre, dato che la sera prima aveva litigato con lei sulla questione bacchetta. Charlotte non ne voleva una sua, voleva usare quella di suo fratello Luke morto durante la battaglia ad Hogwarts. I suoi genitori avevano ripudiato suo fratello dato che aveva scelto il lato oscuro della magia, ma Charlotte continuava a volergli bene, anche in quel momento, anche se sapeva che non sarebbe più tornato da loro. Quel giorno si trovava a Diagon Alley per fare tutte le compere necessarie per uno studente del primo anno. Suo padre voleva farle comprarle un gufo, ma suo fratello gli aveva regalato per un suo compleanno un piccolo gufetto tanto carino che sembrava capirla quando lei si sentiva sola e triste.
    Dopo qualche discussione Charlotte riuscì a convincere l'uomo. Il padre di Charlotte era un' uomo di bell' aspetto di 43 anni leggermente in carne.
    Era un mago molto conosciuto nel mondo magico e lui sembrava esserne fiero, ma da quando era iniziata a girare la voce che il suo figlio maggiore Luke fosse un Mangiamorte, aveva iniziato a farsi vedere di meno in giro per quelle viuzze affollate di gente.
    Il signor Mills faceva di nome Richard e lavorava al Ministero della Magia all'ufficio Applicazione della legge sulla magia e andava fiero del suo lavoro.
    In poco tempo arrivarono davanti alla bottega di Olivander. Quel negozio era pieno zeppo di bacchette, la ragazzina non aveva mai immaginato che ce ne fossero così tante! Un anziano signore con i capelli bianchi e molte rughe sul viso comparve dal retrobottega.*

    Buongiorno signore.

    *Affermò l'undicenne ancora ignara del futuro che poteva aspettarla.
    Provò numerose bacchette fino a trovare quella che la scelse come sua proprietaria: era fatto in Ebano, lunga 11 pollici con una caratteristica davvero strana, una squama di Basilisco al suo interno. Il commerciante e suo padre erano rimasti davvero sorpresi nel sapere cosa poteva fare quella bacchetta, ma nelle mani di Charlotte, una ragazzina dai sentimenti feriti non poteva di certo generare fatti piacevoli.*

    [FINE FLASHBACK]



    @Breydan_Mccurtis,


  • Breydan_Mccurtis

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 302
       
       

    *Il giovane ragazzo attese la risposta della preside anche immaginandone le parole, la bacchetta che stava impugnando avrebbe dovuto quantomeno dare segni di vita, o almeno Brey avrebbe dovuto avvertirne l'influsso magico, eppure niente di niente.
    Consegnò il catalizzatore nelle mani della Mills mentre i suoi occhi percorsero la fila degli scaffali più alti, attendendo e sperando che la seconda bacchetta magari, sarebbe stata quella giusta, seguì i movimenti della preside: dall'apertura della lunga scatola che fungeva da contenitore, sino alla presa salda della bacchetta tra le proprie mani.
    Era a dir poco stupenda, la lunghezza forse sopra alla media ne arrecava ulteriore eleganza e la descrizione combaciava con ciò che il piccolo mago si augurava per lui, forse aveva davvero trovato la sua fedele compagna.*

    A, ma davvero?

    *Sussurrò mentre rigirava il catalizzatore nella sua mano sinistra, non gli sembrava un problema il fattore instabilità anzi, in quel caso le conferiva una sorta di unicità e proprio nel pensarlo, uno strano calore aumentò all'altezza del palmo della mano, dalla punta della bacchetta presero ad uscire piccoli fiotti di luce di una strana tonalità che altalenava tra l'arancio ed il color Oro.*

    Credo che ci siamo signora preside!

    *Disse sospirando, con una nota di emozione nella sua voce mentre stringeva saldamente l'impugnatura quasi interamente intagliata e ricca di dettagli, era come se si riuscisse ad identificarsi in essa, anche lui in un certo modo si vedeva così: pieno di sfumature, di dettagli, potente ma anche instabile.
    Attese la risposta della Mills per poi augurarsi di uscire da quel negozio saldando il conto della bacchetta, con la sua nuova amica stretta nella lunga manica del mantello.*

    @Charlotte_Mills,

  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Charlotte rimase in attesa, in particolare rimase sorpresa quando la bacchetta in questione scelse il ragazzino.
    La punta del catalizzatore sembrò illuminarsi, mentre il caratteristico formicolio al braccio sicuramente pervadeva la nuova proprietaria. *


    Credo che ci siamo signora preside!

    Ovviamente!
    Sono felice di aver trovato quella giusta per te.


    *Affermò il giovane studente, visibilmente estasiata nell'aver trovato la propria bacchetta magica, susseguita dalla Preside Charlotte, più che felice di aver adempito al suo compito.
    Con gentilezza l'ex Serpeverde prese la bacchetta affusolata e si diresse vicino al registratore di cassa, proprio dove aveva lasciato la scatola che conteneva il catalizzatore magico.*

    Ecco qua, sono 44 Galeoni.


    *Disse la professoressa Mills porgendo al giovane adolescente la sua bacchetta riposta nella sua scatolina rettangolare all'interno di un sacchettino bianco.
    Charlotte era una donna piena di sorprese e che si impegnava in qualsiasi compito che si prefiggeva. Forse alcune volte faceva troppe cose assieme, ma stare a contatto con gli studenti adolescenti le rendeva lo spirito libero, come se tutto quello che era capitato nel suo passato non fosse mai successo e aiutarli nella scelta delle bacchette serviva anche a quello scopo.*

    Ricorda di eseguire la manutenzione ogni tot di tempo. E' importante perché se no rischi che si usuri il legno o peggio.


    @Breydan_Mccurtis,




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale