Hogwarts - 6° Piano
Hogwarts - 6° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Nick_QuasiSenzaTesta




    Ultima modifica di Charlotte_Mills 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale




  • *Era, come ogni Halloween, che Sir Nicholas de Mimsy-Porpington, soprannominato “Senza Testa” organizzava il suo tradizionale Complemorte.
    Ma cos'era davvero un Complemorte? Non era altro che la data della morte di un fantasma.. Loro adoravano festeggiarla, un po' come i maghi e le streghe vivi/e con il loro compleanno. Era una data da ricordare!
    Per quell'anno il fantasma aveva chiesto l'aiuto di alcuni studenti della casata della quale era la mascotte per l'invio di numerose lettere via gufo.

    Citazione:
    Gentile Signorino/Signorina
    Voglia considerare questo un invito formale alla mia annuale festa di Complemorte.
    Correva l'anno 1492 e il 31 Ottobre io venni decapitato, senza molto successo. Da allora continuo a stare qui, e ogni Halloween organizzo una festa per ricordare l'incompetenza del mio boia.
    La invito a prendere parte al grande banchetto nell'Aula Merlino al sesto piano che si terrà la sera del 31 Ottobre.
    Non mancheranno né cibo, né bevande, né buona musica.
    Resto in attesa di una Sua risposta. Nella speranza di vederLa la sera del 31,

    Distinti saluti,
    Sir Nicholas de Mimsy-Porpington

    Aveva incaricato alcuni dei suoi “giovani aiutanti viventi” di inviare quelle missive ai rispettivi destinatari, rimanendo speranzoso nella loro presenza.
    Erano passati ben cinquecentoventisette anni dal giorno della sua morte, il 31 ottobre 1492. Il fantasma dalla grande gorgiera non aveva mai invitato maghi e streghe “vivi” al suo Complemorte, ma solo negli ultimi anni aveva trovato menti davvero eccelse da, ovviamente, fare un'eccezione alla sua, intima, tradizione. Anche quell'anno tutto era pronto: il cibo per le figure traslucide era stato fatto ammuffire per bene dai piccoli Elfi Domestici delle cucine di Hogwarts. Poco distante da li però un piccolo tavolo con del cibo commestibile per i suoi giovani ospiti era presente, si trovava proprio a pochi passi dal palco dove una banda di suonatori, ovviamente fantasmi, avrebbe suonato la loro musica terribilmente affascinante.*

    ”Quest'anno la festicciola sarà davvero idilliaca!”

    *Pensò tra sé e sé Nick.
    Le nove di sera scoccarono e, puntuali, il Frate Grasso accompagnato dalla Dama Grigia e un silenzioso Barone Sanguinario apparvero attraversando il muro di mattoni spessi. Aveva invitato anche la misteriosa Mirtilla Malcontenta ma, purtroppo, da lei non aveva ricevuto nessuna risposta... Era un incognita quella giovane fantasmina.*

    OSSEQUI Amici miei!, che piacere vedervi.. Prego, accomodatevi pure.


    *Affermò sorridendo, e facendo il suo solito inchino, ai primi studenti che giunsero nella famigerata Sala dei Sotterranei. Fortunatamente per quella sera la Preside Mills, donna davvero diligente, aveva permesso un posticipamento del coprifuoco che, ovviamente e purtroppo, riguardava ogni studenti di quel castello. Per quella sera si sarebbero divertiti senza il problema e l'ansia dello scoccare del terribile coprifuoco.*





    OFF GDR:
    Benvenuti, dame e cavalieri, ad una nuova role organizzata alla quale potete postare
    fin da subito
    . Smile
    Quest'oggi si festeggia il Complemorte di Sir Nicholas, quanti di voi avranno deciso di
    presenziare a tale stramba festa?
    Il famoso fantasma e i suoi amici vi aspettano numerosi!

    ps: Per il momento potete narrare e descrivere il vostro arrivo nella grande stanza, solo successivamente la festicciola entrerà nel vivo!



    @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Terry_Mangala, @Luke_Farach, @Alyce_Gray, @Alexis_Arden, @Emma_Herondale, @Seldszar_Duskryn, @Noemi_Lack, @Andres_Munoz, @Rhys_Silverkin, @Marshall_Gallagher, @Alice_Latorre, @Leila_Clarke, @Valerio_Mulee, @Cristine_Cullen, @Percy_Smith, @Zack_PLans, @Sarah_Khan, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Giovanni_Pische, @Kristel_Hardit, @Lucy_Luvilus, @Elena_Anderson, @Lissa_Hayward, @Alberico_Percoco, @Isotta_Ferrari, @Margareth_Davies, @Fely_Crisalli, @Eirwen_Quinn, @Natuk_Denatura, @Jennyfer_Hastings, @Eirwen_Quinn,@Helen_Benlor, @Robert_Dippett, @Kristal_Thratchet, @Gianna_Fields, @Jane_Casterwill, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Margot_Donuter, @Dorcas_Moore, @Haytham_Price, @Serendipity_Pollux, @Oscar_Thrill, @Kara_Wolf, @Manuel_Maiuolo, @Simax_Albi, @Andrea_Lewis, @Sarah_Jonson, @Aurora_Quinzel, @Ronald_Canard, @Serenity_Hunter, @Alexander_Morgenstern, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Margherita_Uchiha, @Luisa_Welch, @Esperanza_Fuentes, @Rosaline_Barnes, @Sylvia_Turner, @Marcus_Largh, @Mihos_Renny,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 175
       
       

    DORMITORIO TASSOROSSO


    *Era una bellissima serata di ottobre, il cielo era ricoperto si stelle senza nemmeno una nuvola che coprisse quell'atmosfera così speciale. Esp era seduta davanti la piccola vetrata che c'era nella sua stanza, cercando senza successo di contare le stelle. Accanto a lei poltriva Elly la sua coniglietta bianca, che si era addormentata grazie ai massaggino che la tassetta gli faceva continuamente. Quella notte era davvero speciale, Sir. Nicholas festeggiava il suo complemorte e invitó tutti gli studenti a presenziare alla sua festa. La pel di carota era fibrillazione, adorava andare alle feste per poter sfoggiare nuovi vestiti e anche se Nick era il fantasma della casata dei Grifondoro si vedevano spesso e a volte scambiavano anche qualche parola. Il tempo scorreva veloce ed Esp non voleva fare tardi al ricevimento, quindi prese delicatamente la piccola Elly e la appoggió sul suo letto avvolgendola nella sciarpa con i colori del Tasso. Chiuse la finestra e si recó verso il vecchio armadio a quattro ante, ne aprí una, quella contente i vestiti per le occasioni speciali. C'erano vestiti di tutti i colori possibili e immaginabili, sua madre gli e ne spediva uno per ogni viaggio che faceva e in quei tre anni di scuola sua madre ne fece veramente tanti. Esp era confusa, non sapeva cosa indossare..*

    Questo verde no.. Quello blue no.. Quello grigio neppure..

    *Nel giro di pochi secondi la camera fu invasa da vestiti, la tassetta li raccolse e li lasciò a giacere sul letto coprendo anche la piccola coniglietta. Poi stufa di quella situazione infilò la mano nell'armadio, il primo che avrebbe preso lo avrebbe indossato. Per fortuna pescó uno dei suoi abiti preferiti, nero con una bella scollatura davanti e senza maniche. *

    Questo è perfetto.

    *Sua madre lo acquistó in Francia in uno dei negozi più famosi di Parigi, pagandolo tantissimo denaro. Esp acciuffó il piccolo abitino e andó a cambiarsi, quando diede un occhiata allo specchio restò senza parole, era la prima volta che lo indossava ed era veramente spettacolare. Ora si doveva pensare ai rossi capelli, prese spazzole e tutto il necessario e si sedette di fronte al grande specchio della sua camera, e raccolse i capelli in una mezza coda lasciando il resto sciolti, liberi di svolazzare. Prese uno dei rossetti dal cassetto e un po' di trucco e fu pronta per la pazza festa. Afferró una borsetta con un bel fiocco davanti e ci infilò tutto il necessario persino la bacchetta perché non si poteva mai sapere quello che sarebbe successo. Si dette un altra rapida occhiata e uscì di corsa.*



    AULA DI MERLINO


    *Arrivata all'entrata dell'aula Esp si sistemó la gonna del vestito poi mise la mano sulla dorata maniglia del grande portone e aprii. Rimase sbalordita da quello che vide, la sala era addobbata per bene, i tavoli erano pieni di cibo e la musica era ottima. C'erano veramente tutti, la Dama Grigia, il Barone Sanguinario, Frate Grasso, l'unica che mancava era sempre Mirtilla, le avrebbe fatto piacere rivederla e fare quattro chiacchiere con lei. Passeggiando per la sala si avvicinò ad uno dei buffet e quel che vide la stravolge, cibo ammuffito. Speró che quello fosse per i fantasmi, andando più avanti trovò il buffet per i maghi e le streghe.*

    Quest'anno Sir Nicholas ha pensato proprio a tutto!

    *Guardando l'ora di rese conto che era già tardi ma le persone alla festa erano pochissime e non vide neppure i suoi amici. Esp era preoccupata sperava che arrivassero in tempo, non voleva vedere Nick triste il giorno del suo complemorte.*

    @Helen_Benlor, @Alex_Regers, @Ronald_Canard, @Eirwen_Quinn, @Katrin_Hopkirk, @Ailea_Fuentes, @Isabel_Ambrois, @Robert_Dippett, @Carlo_Jack, @Vera_Grace, @Sprotte_Smerald




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 52
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Torre Corvonero]
    Dopo essere tornato dalla punizione, si rese conto che doveva dare da mangiare a Trixie, la sua gatta nera che lo stava aspettando nella sala comune dei Corvonero. E proprio mentre gli stava mettendo dei croccantini in un piattino e del latte nella ciotola, arrivò una lettera per i presenti della stanza (@Alex_Regers, @vera_Grace)
    Citazione:
    Gentile Signorini/Signorina
    Voglia considerare questo un invito formale alla mia annuale festa di Complemorte.
    Correva l'anno 1492 e il 31 Ottobre io venni decapitato, senza molto successo. Da allora continuo a stare qui, e ogni Halloween organizzo una festa per ricordare l'incompetenza del mio boia.
    La invito a prendere parte al grande banchetto nell'Aula Merlino al sesto piano che si terrà la sera del 31 Ottobre.
    Non mancheranno né cibo, né bevande, né buona musica.
    Resto in attesa di una Sua risposta. Nella speranza di vederLa la sera del 31,

    Distinti saluti,
    Sir Nicholas de Mimsy-Porpington

    Ronald fu contento di essere invitato alla festa, perché vivendo come babbano aveva visto gli spettri/fantasmi solo in televisione e anche se li avesse visti svolazzare in giro per il castello avrebbe pensato che era stata una specie d’illusione ottica poiché i suoi gli avevano detto che nulla di Magico esisteva. Andò per un attimo al dormitorio, poiché si ricordo di aver visto un abito elegante e, infatti, ne trovò uno: uno smoking fortunatamente della sua taglia.


    [Aula Merlino]
    Mentre era fuori dalla porta, sentì subito un odore nauseabondo provenire da sotto la porta; aprendola cercò di non vomitare per quello sgradevole profumo ma riuscì non sapendo come a trattenere la nausea. Entrando notò un sacco di addobbi strani ma fatti beni e la musica nonostante fosse suonata da gente morte era una musica terribilmente affascinante e poi si avvicinò a un tavolo con cibi marci e putrefatti e quindi capì da dove arrivasse quell’olezzo che aveva sentito aprendo la porta, poi si chiese tra sé e sé :*

    “Anche i fantasmi hanno bisogno di mangiare?”
    E prosegui lungo il tavolo finche non trovò un altro con delle cose più normali qualche stuzzichino e si avvicinò e mentre notava che c’erano proprio tutti, il Frate Grasso assieme alla Dama Grigia e un silenzioso Barone sanguinante. Inoltre c'erano dei fantasmi che aveva intravisto ma che non conosceva. Oltre a questi non esseri , perché non si potevano definire con altro nome, soprattutto in loro presenza, c’erano anche altre persone vive e notò in lontananza una chioma arancione e si avvicinò e disse: *

    Ciao Esp, stai bene vestita così
    * E prima che Esperanza disse qualcosa come per cambiare argomento aggiunse prosegui dicendo:*

    Che bella festa, pensavo che fosse uno squallore.

    *Poi sentendo la musica e gli venne da chiedere:*

    Ti va di ballare con me ?



    Ultima modifica di Ronald_Canard 3 settimane fa, modificato 3 volte in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 175
       
       

    *Era ormai passato un po' di tempo dall'arrivo di Esp alla festa e ancora non aveva visto nessuno dei suoi amici. Fece un giro della sala e notó che tutto era accurato nei minimi dettagli, i palloncini, il cibo e la musica, certo erano terrificanti essendo un complemorte ma alla Tassorosso piacquero comunque. Tra le luci abbaglianti della sala e il fumo che c'era come atmosfera intravide il suo amico Ronald. Sperava sarebbe venuto, così avrebbe avuto qualcuno con cui ballare.. Se mai gli e lo avrebbe chiesto.*

    Ciao Esp, stai bene vestita così

    *La pel di carota arrossí visibilmente e cercó di mascherare quell'imbarazzo facendo finta di guardare altrove.*

    Beh.. Anche tu stai benissimo!

    Ti va di ballare con me?

    *Ad Esp ribollí il sangue, era una frana a ballare e non sapeva cosa rispondere.*

    "Per la barba di Merlino, mi ha invitato a ballare.. E ora che faccio? Non so ballare. E poi non dovrei vergognarmi e solo un'amico. E sicuramente non prova alcun interesse per me. Però oggi è proprio bello. Non posso dir di no."

    *Dopo una lunga pausa di riflessione Esp accettó di ballare con lui, evitando di guardarlo negli occhi e pestandogli i piedi in continuazione. La Tassorosso aveva raggiunto il massimo dell' imbarazzo.. *

    Perdonami Ronald, non so ballare.. Forse è meglio che balli con qualche altra ragazza che non ti metta in imbarazzo.

    *Esperanza andò a sedersi in una sedia all'angolo, pronta per vedere il ragazzo che le piaceva ballare con un'altra.*

    @Ronald_Canard, @Charlotte_Mills,




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Kevin_Mitchell

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 377
       
       

    *Kevin Mitchell era un ragazzo mezzosangue che frequentava il quarto anno a Hogwarts. Era uno studente di quella scuola per maghi e per streghe da ben quattro anni e ne era davvero felice. Aveva imparato davvero molto in quegl'anni e aveva fatto numerose amicizie.
    Qualche mattina prima, mentre Kevin stava facendo colazione con un toast e un bicchiere colmo di succo di zucca rimase sorpreso nel ricevere una lettera. Rimase ancor più sorpreso nel leggere che il mittente era Nick quasi Senza-Testa, fantasma e mascotte della casa di Grifondoro.
    Nel leggere la lettera non rimase però sorpreso nel ricordare che, da li a qualche giorno, si sarebbe tenuto e festeggiato l'annuale Complemorte del fantasma con la gorgiera.
    Kevin richiuse la lettera e la ripose nella borsa scolastica, di certo avrebbe partecipato proprio come l'anno precedente.
    I Complemorte non erano feste tradizionali e poter affermare di aver partecipato ad uno di essi era davvero raro.
    La festa di Nick si sarebbe tenuta il 31 Ottobre nell'aula Merlino, un aula che veniva poco utilizzata ma che era davvero molto bella.


    Tutto intorno a loro sembrava luccicare, niente a che fare con la Sala dei Sotterranei dove di solito i Fantasmi erano soliti sostare.*

    ]Signor Nick, che piacere aver ricevuto il suo invito!
    Ricordo ancora la festa dell'anno scorso.. memorabile.



    *Affermò il ragazzino cercando di mascherare la bugia.
    L'anno scorso aveva presenziato a quella festa che, prontamente ogni volta, si rivelava essere un vero e proprio mortorio.
    Successivamente si congedò dal fantasma e dai suoi simili avvicinandosi ad uno dei buffet. Storse il naso nel mometo preciso in cui vide dei dolcetti ammuffiti alla perfezione. Tutti sapevano che i fantasmi non potevano mangiare ma, in pochi sapevano invece che potevano sentirne il gusto e il sapore solo se le pietanze erano andate a male attraversandole con il “corpo”.
    Kevin proseguì raggiungendo un piccolissimo tavolo adibito per i presenti che ancora respiravano. Prese un bicchiere di burrobirra e si guardò attorno, fu in quel momento che notò poco distante da lui due persone in carne ed ossa.
    Decise di avvicinarsi a loro, magari avrebbe trovato compagnia per la serata.*

    E' una gioia incontrare delle persone... vive.

    *Disse ridacchiando il Tassorosso.*

    Io sono Kevin, quarto anno di Tassorosso. Piacere di conoscervi.


    Importante in spoiler->
    il mio colore è [color=#ffb84d]
    @Nick_QuasiSenzaTesta, @Esperanza_Fuentes, @Ronald_Canard,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 175
       
       

    *Nonostante la sua goffaggine nel ballo Esp si stava divertendo molto, la musica era orecchiabile e il cibo era ottimo. La sala cominciava a riempirsi di studenti è la Tassetta ne fu felice. Sir Nicholas sembrava soddisfatto di ciò che aveva portato a bordo e se ne vandava con chiunque. Passando dal buffet vide il barone sanguinario intendo a mangiare cibo marcio, che per quelle figure traslucide doveva essere paradisiaco. Ma Esp non la pensava allo stesso modo.. Quasi vomitava.. Cercó con gli occhi Ronald ma non lo vide da nessuna parte, la pel di carota ebbe il timore che fosse andato via. Un'altra figura però si avvicinò a lei e ha Ron che fino ad un attimo prima era accanto a lei.*



    E una gioia incontrare delle persone..vive.
    Io sono Kevin, quarto anno di Tassorosso. Piacere di conoscervi.


    *Esp fu felice che si fosse avvicinato e presentato. Gli fece un dolce sorriso e anche lei si presentò a quel giovane che non aveva mai visto pur essendo della stessa casata. *

    Ciao io sono Esperanza, terzo anno e anch'io di Tassorosso. E il ragazzo che era con me fino ad un secondo fa si chiama Ronald. Forse è andato a cercare qualcuna più brava di me con cui ballare. Io gli pestavo i piedi.

    *La ragazza scoppiò in una risata isterica, come era suo solito fare fare quando era nervosa o agitata, ma non lo diede a vedere al nuovo amico. *

    E tu? Non balli?

    *Intimó al giovane Tassorosso, e con curiosità attese la sua risposta. *

    @Ronald_Canard,@Kevin_Mitchell,




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 3 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Sprotte_Smerald

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 2
    Galeoni: 102
       
       

    [DORMITORIO TASSOROSSO ORE 20:50]

    *La vita a Hogwarts era stupenda, Sprotte si sentiva finalmente bene e non aveva più quella sensazione di essere fuori luogo che sentiva sempre quando viveva tra i babbani. Era entusiasmante lanciare incantesimi e volare, ma Hogwarts non era solo quello, era molto di più. Tutti i giorni si presentavano avventure nuove. Ormai ottobre era a fine e all'arrivo del 31 sprotte era un po' triste perché fino a due anni prima quello per lei era Halloween ed era bello travestirsi ed essere qualcuno di diverso per una volta anche se lì ad Hogwarts non aveva bisogno di essere diversa perché essere se stessa le piaceva molto. Però comunque ad Hogwarts quello era un giorno normale e per Sprotte rinunciare ad Halloween era triste. Ma Hogwarts era un posto magico ed era davvero perfetto, quel giorno infatti non avrebbe festeggiato Halloween ma era comunque un giorno importante. Era il compleanno di uno dei fantasmi della scuola: Nick quasi senza testa !
    A Sprotte era tornato il buon umore quando aveva scoperto la notizia e così passarono i giorni e Sprotte era sempre più eccitata all'avvicinarsi del 31. Adesso finalmente la piccola tassorosso si trovava davanti al suo armadio ormai quasi vuoto e scrutava pensierosa quello spazio angusto alla ricerca del vestito perfetto. Aveva passato la mezz'ora precedente a svuotare l'armadio e a provarsi qualsiasi vestito che trovava col risultato che adesso il suo letto era ricoperto di abiti e ancora non aveva trovato niente di adatto. Era consapevole di essere in ritardo e questo la faceva agitare di più. I suoi occhi incontrarono poi un bellissimo vestito azzurro con moltissime sfumature. Il corpetto era azzurro chiaro e più giù diventava sempre più scuro. Era davvero bellissimo e faceva risaltare i suoi occhi.
    Erano ormai le nove e dieci quando Sprotte finì di vestirsi. I suoi ricci erano domati in un elegante chignon e il vestito la faceva sembrare più grande. Finalmente si decise a uscire dalla stanza e si mise alla ricerca dell 'aula di Merlino.*

    [AULA DI MERLINO 21:20]

    *La festa era già iniziata da dieci minuti quando Sprotte arrivò. C'erano già molte persone e quando si addentro nella folla, la tassetta incontrò una sua amica. Esperanza era davvero meravigliosa con quell'abito nero. Si avvicinò per salutarla*

    Esperanza! Sono felice di vederti qui! Ti sta benissimo questo vestito!

    @Esperanza_Fuentes, @Ronald_Canard, @Eirwen_Quinn, @Jane_Casterwill, @Vera_Grace


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 52
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Aula Merlino]
    * Ronald fu un po’ arrossi anche lui a causa del complimento che gli aveva fatto Esp. Poi quando gli chiese se voleva ballare Esp prima accettò, poi dopo un paio di piedi pestati di Ron, si scusò e gli rispose che non sapeva ballare e poteva andare in cerca di qualche altra ragazza e lui seguì il suo suggerimento anche perché neppure lui era molto bravo a ballare. Scomparve, per modo dire, in mezzo alla folla dei fantasmi. Poi andò verso il cibo e prese qualche stuzzichino non ammuffito e prima di portarne un po’ a Esperanza, ne mangiò qualcuno. Quando fu quasi alla fine del percorso per tornare da Esperanza si ricordò è pensò:

    “Accidenti, potevo usare l’incantesimo d’appello per prendere le cose che volevo portarle”

    *E mentre finalmente arrivò evitando le persone o cercando di non scivolare per colpa delle cose ammuffite per terra. Arrivò da lei e vide che stava parlando con un ragazzo poi si avvicinò e vide che c’erano delle altre persone che aveva solo intravisto a lezione o in giro per Hogwarts, prima si rivolse a Esperanza dicendole: *

    Ho provato a cercare ma non ho trovato nessuna anima viva che volesse ballare.


    *In quel mentre Ronald stava pensando*

    “Meno male, Perché neanch' io so ballare."
    *Poi poiché c’erano altre persone che aveva intravisto a qualche lezione, e guardandole pensò:*

    “Adesso so come si sente un tassorosso”

    *In effetti molte delle presenze vive se non tutte erano dei tassorosso. Ronald, per il momento, era l’unico Corvonero che era lì, probabilmente era spinto dalla curiosità di vedere dei veri fantasmi. Mentre gli altri corvonero stavano studiando qualcosa o erano già a letto a causa del troppo studio. Ignorando la loro casata e cercando di esser più gentile di tutti disse:*

    Ne volete un po’? Non c’è niente di ammuffito.

    *E aspettò che si servissero tutti e con il piatto in mano e pensò:*

    “con il vestito che ho indosso, sembro proprio un cameriere di classe”.



    *Con questo pensiero sorrise e sperò che arrivassero anche altri della sua casa.*


    @Esperanza_Fuentes, @Ronald_Canard, @Eirwen_Quinn, @Jane_Casterwill, @Vera_Grace, @Sarah_Jonson,




    Ultima modifica di Ronald_Canard 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Kevin_Mitchell

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 377
       
       

    *Kevin si era avvicinato ad una ragazza che sapeva essere della sua stessa casata, ma della quale non conosceva il nome. L'aveva vista spesso nella loro sala comune, ed inoltre un colore di capelli come il suo era presso che impossibile da scordare.*

    Ciao io sono Esperanza, terzo anno e anch'io di Tassorosso. E il ragazzo che era con me fino ad un secondo fa si chiama Ronald. Forse è andato a cercare qualcuna più brava di me con cui ballare. Io gli pestavo i piedi.

    *Disse la compagna Tasssorosso scoppiando in una risatina alquanto strana. Kevin la osservò incuriosito mentre beveva la bevanda che aveva scelto poco prima.*

    E tu? Non balli?

    *Domandò, quello fu il momento di Kevin di scoppiare in una risata.
    Lui, ballare? Non ne era in grado quindi non ci provava nemmeno. Sapeva che poteva essere una grande pecca sopratutto in vista dell'annuale festa e ballo di natale, ma mai nessuno gli aveva insegnato quella particolar arte.*

    Ballare? Io? Non ne sono capace.
    Purtroppo o per fortuna.



    *Terminò il ragazzo nel momento preciso in cui qualcun' altro si avvicinò al gruppetto di studenti che si era formato. C'era Sprotte, Tassorosso anche lei, e quel ragazzo che Esperanza gli aveva spiego chiamarsi Ronald.*

    Ne volete un po’? Non c’è niente di ammuffito.

    Oh no, grazie lo stesso. Sono ancora pieno dalla cena in Sala Grande di poco fa.


    @Sprotte_Smerald, @Esperanza_Fuentes, @Ronald_Canard,



  • *Un manipolo di studenti si era radunato nell'Aula di Merlino, luogo dove di solito non si tenevano feste, soprattutto quelle lugubri dei fantasmi. Come se non fosse certo che sarebbe giunto all'anno dopo, anche se non poteva morire quindi certamente ci sarebbe arrivato, il Fantasma Nick aveva organizzato l'ennesima festa di Complemorte.
    Solitamente non invitava maghi ed essere vivi a quel tipo di feste, ma negli ultimi anni aveva cambiato totalmente idea.
    Nick passò fluttuante attraverso una tenda, come se la stessa non esistesse, si tolse il largo cappello e fece solo un cenno di saluto*


    Ciao ragazzi e benvenuti di nuovo!
    Che piacere vedere che tutti voi avete ricevuto il mio candido invito e vi siete davvero presentati qui.


    *Allungò gli occhi verso il fondo della sala e scorse anche alcuni studenti più grandi, quelli che conosceva leggermente meglio.
    Nick battè le mani e si cominciò a sentire una triste e malinconica musica di accompagnamento e dopo pochi secondi qualche luce si accese rivelando una moltitudine di fantasmi intenti a parlottare tra loro.*


    Prego, divertitevi pure!
    Sul banco in fondo alla sala troverete un gustoso buffet di cibo che potrete assaggiare, per provare la deliziosa cucina di noi fantasmi!


    Citazione:

    MENU’

    - Capriccio di scure
    (straccietti di carne putrefatta, in crosta di sale)
    - Filo d’alga in bara d’acciughe
    (Acciughe salate legate da alghe del Mar Morto)

    Primi …o forse gli ultimi piatti che assaggerete!
    - Strozzapreti dello scorso secolo
    (Pasta degli antichi conventi del 1500 lasciata invecchiare sotto spirito)
    - Avemarie con pepe e acqua fino al collo
    (Minestra leggera in brodo di carne pepata )

    Secondi
    - Crudite di trippa imbalsamata
    (Il forte odore della trippa cruda unito alla gelatina di scarabei egiziani)
    - Strega al rogo
    (Flambè carbonizzato di gallina)


    Dolci
    - Gelato alla muffa
    - Bacio di dissennatore
    (Dolci da star male, ispirati ai Baci di Dama Babbani)
    - Torta del festeggiato


    Gli elfi però sono stati così gentile da creare anche pietanze per voi.. Umani.


    *Affermò il fantasma semi trasparente indicando, poco distante da li, un piccolo tavolo con qualche stuzzichino fatto apposta per gli invitati viventi a quella festa.
    C'erano bibite frizzanti, salatini, fingerfood e dolcetti di tutti i tipi! Si prospettava proprio una bella festa.*


    @Esperanza_Fuentes, @Kevin_Mitchell, @Ronald_Canard, @Sprotte_Smerald,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 175
       
       

    *La festa, anche se lugubre si era rivelata molto piacevole, dopo svariati minuti di attesa passati a chiacchierare con i suoi compagni Esp si annoio e stava quasi per ritirarsi al suo dormitorio quando Sir Nicholas fece il suo bellissimo discorso. *

    Ciao ragazzi e benvenuti di nuovo!
    Che piacere vedere che tutti voi avete ricevuto il mio candido invito e vi siete davvero presentati qui.
    Prego, divertitevi pure!
    Sul banco in fondo alla sala troverete un gustoso buffet di cibo che potrete assaggiare, per provare la deliziosa cucina di noi fantasmi!
    Gli elfi però sono stati così gentile da creare anche pietanze per voi.. Umani.


    *Detto questo il fantasma diede il via ad una musica triste e malinconica, l'aria si fece molto tetra e la Tassorosso decise di andare ad assaggiare uno dei spuntini offerti da Nick quasi senza testa. Certo non avrebbe mai preso il cibo ammuffito che mangiavano quelle figure traslucide, non voleva certo sentirsi male. Ma accettò volentieri l'invito al buffet degli umani. Prese una tartina al salame e tornó dai suoi amici. E con la bocca piena e pronunciando parole incomprensibili invitò i compagni ad assaggiare quel cibo sublime. *

    Fragazzi.. Bovete aFFagiare queste tartine.. Fono buoniFFime..

    *Esp era sempre molto goffa, e a volte non faceva caso ale sue mancanze di educazione. Prese un tocagliolo dal tavolo e si ripulii velocemente la bocca, scusandosi con i suoi amici. *

    @Ronald_Canard, @Sprotte_Smerald, @kevin_mitchell.