Hogwarts - 4° Piano
Hogwarts - 4° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Sansa_Stark


  • Sansa_Stark

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 53
        Sansa_Stark
    Corvonero
       
       

    *Dicembre si avvicinava. Le temperature da tempo si erano abbassate in prossimità dell'inverno. Non solo il Natale, ma anche il compleanno della madre di Sansa si avvicinava e quel giorno, in biblioteca, seduta ad uno dei tavoli che si trovava in mezzo a due delle librerie presenti nella stanza, Sansa cercavava di concentrarsi sulla ricerca che le aveva affibiato la professoressa di Pozioni. Alla prossima lezione avrebbe dovuto consegnare il compito, ma non riusciva a concentrarsi.*

    Cosa dovrei regalare a mia madre?

    *Pensò sfiorandosi le labbra con la piuma che stava usando per scrivere. Posò la piuma sul tavolo al lato destro della pergamena e poggiò il gomito sinistro sul mobile fregandosi la fronte con le dita. COncentrarsi sulla ricerca le sembrava impossibile il pensiero del compeanno della madre la distrareva. Tirò un sospiro e posò la mano sul tavolo chiedendosi se none ra preferibile lasciar perdere la ricerca.*

    Non posso non fare il compito. La professoressa Hunter si arrabierà se non gli è lo consegno

    *Pensò e si sistemò una ciocca di capelli dietro all'orecchio. Portav ai lunghi capelli ramati legati in un chignon non tanto ordinato e alcune ciocche l'erano scivolate via. Non le dava fastidio. Indossava la divisa con i colori di corvonero. La quattordicenne si cocnentrò sul libro che aveva preso in prestito dagli scaffali e incominciò a leggere quello che c'era scritto sul Carbone Attivo. Ad Hogwarts c'erano dei libri pure sui Babbani, anche se avendo la madre di origini Nati-Babbane diverse cose sul conto di quelle persone senza poteri magiche poteva chiederle direttamente alla donna che l'aveva messa al mondo.*

    @Zack_Plans




    Ultima modifica di Sansa_Stark 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Zack_Plans

    Serpeverde Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 232
        Zack_Plans
    Serpeverde Barista 3MDS
       
       

    *Oramai Natale era alle porte e significava solo una cosa: feste imminenti.
    Zack non era un grande amante delle cene di famiglia e altre sceneggiate del genere quindi per quell'anno aveva deciso, in largo anticipo, di rimanere al castello per le vacanze natalizie.
    Non sapeva se i suoi compagni di casata e amici sarebbero rimasti al castello anche loro, ma il gruppetto di Serpeverde del quarto anno si era già messo alla ricerca di una compagna per il Yule Ball, ballo di natale che sanciva l'inizio delle vacanze scolastiche.
    Zack, dei quattro amici, era ancora l'unico che non aveva pensato a tale occasione. I suoi amici erano già muniti di abito elegante e alla ricerca di una ragazza che potesse fargli fare bella figura, lui invece nulla di tutto quello.
    Quell'anno non era molto intenzionato a partecipare al ballo, sopratutto dopo ciò che gli era accaduto l'anno precedente, di conseguenza era assai restio a chiedere a ragazze di andare al ballo con lui.
    Quel pensiero del ballo si accantonò quando il Serpeverde si diresse in Biblioteca a ripassare per le lezioni che si sarebbero tenute il giorno dopo. Quella Biblioteca era davvero immensa.


    Si avvicinò ad una pila di libri del giusto argomento e prese un grande tomo da sfogliare.
    Si trattava di un libro di Incantesimi. Era giunta voce che il nuovo professore avrebbe interrogato sull'ultimo argomento della propria lezione di conseguenza Zack non voleva far brutta figura, decidendo così di ripassare nel minimo dettaglio ogni movimento di bacchetta.
    Poteva risultare una cosa stupida ma per un mago, o una strega, ancora studente era qualcosa di assai importante.
    Il pomeriggio passò in modo moderato, ne troppo noioso ne troppo accellerato. Quando Zack Plans alzò lo sguardo dal libro di incantesimi l'orologio della torre aveva rintoccato le cinque del pomeriggio da qualche minuto.*

    Per oggi direi che è sufficiente.

    *Pensò tra sé il ragazzo, raccogliendo così le proprie cose. Era talmente assorto dai suoi pensieri che non si accorse che, poco distante da lui si trovava una Corvonero che aveva conosciuto qualche mese prima durante lo stage ai Tre Manici di Scopa.*


    @Sansa_Stark,


  • Sansa_Stark

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 53
        Sansa_Stark
    Corvonero
       
       

    *Da pochi minuti Sansa aveva incominciato a scrivere sul pezzo di pergamena. Intendeva finire la sua ricerca prima di andare a cenare. SI sistemò una ciocca i capelli dietro l'orecchio destro. Mise un punto infondo ad una frase. Rilesse quello che aveva scritto e poi ripensò ha sua madre.*

    Mi chiedo che cosa sta facendo mia madre adesso. è presto per preparare cena

    *Pensò. A quell'ora la strega Nata-Babbana doveva essere già a casa. FIniva di lavorare alle sedici e la figlia si era spesso chiesta se non si sentiva sola in quella grande casa ora che tutti i suoi figli frequentavano la scuola. Suo padre era morto poche settimane prima che incominciasse la scuola e sua madre per quanto ne sapeva non aveva ancora incontrato qualcuno. Non le sarebbe dispiaciuto se si fosse fidanzata. Sarebbe stata felice se avesse incontrato di nuovo qualcuno dopo la morte di Eddard. Sua madre era giovane e tutto il diritto di rifarsi una vita. La quattordicenne sollevò la testa dalla pergamena e notò uno studente: Zack_Plans era del suo stesso anno, ma di Serpeverde e aggiudicare dai libri che portava con se pure lui era venuto in biblioteca per studiare.*

    Oh, Zack, ciao. Come stai?

    *Lo salutò. Avevano fatto insieme lo stage ai Tre Manici di Scopa. Solo che lui lavorava ancora lì mentre lei intendeva fare il tirocinio alla Bottega dei Rettilofoni. la studentessa posò la piuma che stava usando per scrivere. Le faceva piacere rivederlo. Non avevano legato molto quando lavoravano, però le aveva dato l'impressione di essere un tipo simpatico.*

    @Zack_Plans


  • Zack_Plans

    Serpeverde Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 232
        Zack_Plans
    Serpeverde Barista 3MDS
       
       

    *Zack Plans quel giorno era talmente assorto dai suoi pensieri che non si accorse subito della presenza di una ragazza a poca distanza da lui.
    Di solito i suoi occhi chiari si posavano sui volti delle ragazze del castello (che doveva farci, era la pubertà), ma quel giorno i suoi pensieri e i suoi doveri l'avevano forviato.
    Fu quando una voce femminile si rivolse a lui che si accorse della presenza di una Corvonero.*

    Oh, Zack, ciao. Come stai?

    *Conosceva quella ragazza, l'aveva incontrata per la prima vera volta qualche mese prima quando avevano iniziato lo stage ai Tre Manici di Scopa, lui però a differenza di Sansa – perchè così si chiamava la ragazza – aveva continuato.
    Zack e Sansa nonostante avessero fatto lo stage assieme, nonostante fossero dello stesso anno scolastico, non avevano mai davvero chiacchierato a tu per tu.
    Alle parole della Corvonero Zack abbozzò un sorriso, avvicinandosi a lei.*



    Oh ciao Sansa.
    Studiavi? Non mi ero accorto che c'eri anche tu..


    *Affermò il Serpeverde dal bell'aspetto, aspetto (fatta eccezione per il colore degli occhi) che aveva ereditato da suo padre Paul. Sua madre glielo diceva sempre: era la copia identica del padre alla sua età e Zack, ogni volta, non sapeva se considerarlo un pregio o un difetto.
    Nell'osservarla notò alcune pergamene scritte proprio sotto il palmo.*

    Stavi scrivendo qualcosa di interessante?

    *Domandò curioso il Serpeverde, cercando di essere gentile e socievole, cosa che non era assai facile per lui.
    Non sapeva bene il perchè ma socializzare con gli altri era assai difficile per il quattordicenne appartenente alla stessa casa alla quale era stato smistato suo padre molti anni prima.*


    @Sansa_Stark,


  • Sansa_Stark

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 53
        Sansa_Stark
    Corvonero
       
       

    *Sansa durante il breve periodo che aveva lavorato ai Tre Manici di Scopa aveva trovato Zack simpatico e gentile, sebbene non avesse avuto modo di conoscerlo bene. la studentessa di Corvonero era di natura gentile con tutti pure con coloro che in realtà gli stavano antipatici. Sua madre le aveva insegnato che bisognava essere gentili con tutti e lei rammendava bene quell'insegnamento come tanti altri.*

    Oh ciao Sansa.
    Studiavi? Non mi ero accorto che c'eri anche tu.


    *Queste furono le parole che il Serpeverde le rivolse dopo che lo ebbe salutato. Le labbra della quattordicenne si curvarono in un sorriso e si sistemò una ciocca di capelli dietro all'orecchio e si gratto la base del collo che senza un motivo apparente le aveva dato per un istante un senso di prurito con la punta delle dita della mano destr asfiorò senza volerlo la catenina della collana d'oro che portava al collo. La croce appesa le arrivava fino al petto.*



    Si, sto studiando. Sono venuta qui al termine delle lezioni

    *Rispose abbassando gli occhi sulla pergamena sul quale aveva scritto. Aveva da poco iniziato a scrivere e riteneva che aveva un gran lavoro da fare. Sollevò di nuovo la testa per fissare il compagno di scuola che come lei aveva dei bei occhi azzurri. Sansa aveva lunghi capelli color rosso ramato e occhi azzurri come il cielo era una di quelle persone belle, ma che non n'erano consapevoliera di natura una persona modesta che riteneva di non essere mai abbastanza intelligente o bella.*

    Stavi scrivendo qualcosa di interessante?

    *Chiese il quattordicenne. Un sospiro sfuggì dalle labbra della ragazza che prese in mano la piuma che stava usando per scrivere e fissò attentamente il coetaneo. Rndendosi conto di quanto poco lo conosceva. In pratica sapeva solo che erano dello stesso anno e che apparteneva alla Casa di Serpeverde.*

    Sto svolgendo il compito di Pozioni. La professoressa Hunter ci ha detto di fare una ricerca sul Carbone Attivo un alimento che i Babbani usano come antidotto ad alcuni veleni. Tu hai già svolto questo compito? Io ho la fortuna di avere la madre Nata-Babbana

    *Disse e i suoi occhi cadderò sul libro che parlava del Carbone Ativo che aveva recuperato da uno degli scaffali della biblioteca che si trovava lì vicino. Se Zack non avesse ancora fatto la ricerca sarebbe stata ben felice di aiutarlo confidando che la professoressa non avrebbe avuto niente da obbiettare. L'importante era che non facesse il compito al suo posto.*

    @Zack_Plans




    Ultima modifica di Sansa_Stark 2 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Zack_Plans

    Serpeverde Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 232
        Zack_Plans
    Serpeverde Barista 3MDS
       
       

    *Sul volto della ragazza difronte a Zack, Serpeverde del quarto anno, apparve un piccolo e timido sorriso.*

    Si, sto studiando. Sono venuta qui al termine delle lezioni.

    *Disse la corvonero abbassando lo sguardo sulla pergamena che aveva intravisto Zack per la quale aveva posto la domanda “Stavi scrivendo qualcosa di interessante?”.
    Non perchè fosse curioso di cosa avesse scritto ma per intrattenere una conversazione nella quale lui non era molto abile.. purtroppo.*

    Sto svolgendo il compito di Pozioni. La professoressa Hunter ci ha detto di fare una ricerca sul Carbone Attivo un alimento che i Babbani usano come antidotto ad alcuni veleni. Tu hai già svolto questo compito? Io ho la fortuna di avere la madre Nata-Babbana.

    Oh si, l'ho finito proprio ieri. Oggi mi sono impegnato con la lettura di Incantesimi. Ho sentito che il professore alla prossima lezione ha intenzione di interrogare.

    *Rispose il Serpeverde.
    Proprio il giorno precedente aveva passato numerose ore li, chiuso in biblioteca, a terminare la ricerca sul carbone attivo, un elemento che aveva sentito nominare pochissime volte e sempre e solo dalla docente in questione.
    Furono le parole successive di Sansa a lasciarlo leggermente interdetto.
    Lui era figlio di un mago e una strega entrambi provenienti da famiglie purosangue ed era stato cresciuto con l'idea e la convinzione che i Babbani fossero inferiori ai maghi e degni dell'ultimo gradino di un ipotetica scala gerarchica. Per quel motivo non aveva mai incontrato un Babbano e, sinceramente, non ci teneva.
    Sapere che la madre di Sansa, sua compagna di classe, era cresciuta in quel mondo ma che aveva ereditato da qualcuno lo spirito della magia era.. strano.*

    Posso farti una domanda?

    *Domandò Zack sedendosi vicino alla ragazza.*

    I Babbani.. tu li conosci?
    Sai io sono cresciuto in una famiglia interamente purosangue e, per noi, i non magici sono.. bleah.


    *Affermò cercando di far capire, in modo ironico, nel modo e con la mentalità con cui era stato cresciuto.
    Conoscendo solo maghi e streghe purosangue (fino agli undici anni) aveva sempre pensato che ciò che gli era stato impartito fosse la cosa corretta.. ma se in realtà non era così?*


    @Sansa_Stark,


  • Sansa_Stark

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 53
        Sansa_Stark
    Corvonero
       
       

    *Zack, le disse che ave già terminato la ricerca. A quanto pare la Corvonero era l'unica che era rimasta indietro con i compiti. Spostò una delle sedie accanto alla sua e gli fece segno di sedersi. Aveva la sensazione che fossero da soli nella biblioteca il ché non c'era da stupirsi considerando che probabilmente era quasi ora di cena. La rossa lanciò un'occhiata all'orologio che portava al polso. Le lancette segnavano le diciotto passate.*

    Posso farti una domanda?

    *Sollevò la testa distogliendo lo sguardo dal quadrante dell'orologio per fissare il coetaneo che a quanto pare aveva sentito il bisogno di chiedere il permesso per porle chissà quale domanda e questo suscitò la curiosità della rossa.*

    Chiedi pure

    *Disse riprendendo a scrivere. Intendeva finire il compito prima di andare a mangiare. Posò una mano sul libro che aveva preso in prestito e che poi avrebbe provveduto a riporre al suo posto e ricominciò a scrivere. La sua caligrafia era piccola e chiara e per scrivere si stava servando oltre che di una piuma d'oca di un'ingchiostro di colore nero. Ripensò a tutte le volte che l'era capitato di macchiare le pergamene con le gocce di inchiosto o altri oggetti.*

    I Babbani.. tu li conosci?
    Sai io sono cresciuto in una famiglia interamente purosangue e, per noi, i non magici sono.. bleah.


    *Domandò il ragazzo che nel frattempo si era seduto sulla sedia che gli aveva spostato. Sansa smise immediatamente di scrivere e sollevò la testa per guardarlo. Si morse il labbro inferiore e si prese il mento tra il dito indice e il polso della mano sinista. Posò la penna sul tavolo accanto alla pergamena poi le suelabbra si curvarono in un sorriso ironico e riprese a scrivere era ormai a metà dell'opera.*

    Ovvio che ne conosco. I miei nonni materni erano Babbani, purtroppo sono morti, ma quando erano vivi passavamo molto tempo insieme. Mia mamma è irlandese e spesso ha portato me e i miei fratelli in Irlanda. Oltre ai miei nonni conosco tanti altri Babbani come i mei zii e mio cugino. Ho dato il mio primo bacio ad un ragazzino Babbano.

    *Disse. SI pentì subito di avergli confudato anche quell'ulltimo dettaglio poi si rese conto di come aveva definito i Babbani e la sua espressione muto complettamente. Si mosse sulla sedia e abbassò gli occhi verso la pergamena sul quale stava scrivendo.*

    Ora scusa, ma forse è il caso che tu vada. è quasi ora di cena e io ho un compito da finire.

    *Il tono della sua voce suonava più freddo di quanto avrebbe voluto. Quel compagno di scuola incominciava a non piacerle affatto e incominciava a pesare che suo fratello avesse ragione sui Serpeverde e i Purosangue in generale. La maggior parte di loro era fissata con il sangue puro e si credeva chissà chi solo perché non aveva antenati Babbani che poi se era vero bisognava vedere.*

    @Zack_Plans




    Ultima modifica di Sansa_Stark 6 giorni fa, modificato 1 volta in totale


  • Zack_Plans

    Serpeverde Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 232
        Zack_Plans
    Serpeverde Barista 3MDS
       
       

    *Vista la parentela di Sansa con i Babbani era ovvio che la ragazza li conoscesse, di conseguenza la domanda di Zack era, forse, risultata leggermente scontata, eppure dopo la punizione che aveva svolto assieme a Sarah Khan – per aver imbrattato l'aula di babbanologia – aveva iniziato a pensare che forse i maghi Nati Babbani o anche solo i semplici Babbani non erano così “inutili” come gli avevano sempre detto i suoi genitori.
    La giovane compagna di studi raccontò al Serpeverde le sue origini: i suoi nonni materni erano persone completamente senza magia. Oltre a quei componenti della famiglia Sansa aveva conosciuto anche altri Babbani, raccontando anche di aver dato il primo bacio ad un ragazzo di loro.
    Il racconto della nuova amica sembrava interessante, ma proprio sul più bello la ragazza abbassò lo sguardo sulla pergamena distogliendoli dal Serpeverde al suo fianco.

    Ora scusa, ma forse è il caso che tu vada. è quasi ora di cena e io ho un compito da finire.

    *Il suo tono della voce era decisamente cambiato, e Zack ipotizzò il perchè.
    Sapeva che il suo atteggiamento spesso risultata scortese e inappropriato ma non poteva farci molto, lui era stato cresciuto con una mentalità ristretta – vedi gli ideali sui Purosangue e i Babbani - ed inoltre era anche figlio unico di conseguenza viziato dai genitori ed abituato ad avere tutto ciò che desiderava e subito.
    Nel vedere però quell'espressione sul volto della Corvonero qualcosa si smosse in lui.
    Prese la propria borsa a tracolla e si alzò, non prima di essersi scusato con la rossa quattordicenne.*

    Ti chiedo scusa se ho urtato i tuoi sentimenti.. non era mia intenzione.
    Vedi.. Io sono stato cresciuto da due famiglie interamente Purosangue con certi ideali sui Nati-Babbani e sui Babbani in generale... Per quello ti ho chiesto di loro, perchè non so proprio nulla su quelle persone.


    *Affermò sincero il Serpeverde.
    Era la prima volta che raccontava qualcosa di se stesso a qualcuno che non conosceva davvero bene.
    Detto quello si allontanò. Fece qualch passo versò l'uscita ma subito si fermò. Un piccolo sorriso era comparso sul volto del Serpeverde. Ricomponendosi si voltò verso la compagna che stava raggruppando le proprie cose per dirigersi, presumibilmente, verso la Sala Grande.*

    Permettimi di farmi perdonare invitandoti allo Yule Ball.

    *Disse tornado ad avvicinarsi alla ragazza dai capelli rossi e occhi azzurri proprio come i suoi.*


    @Sansa_Stark,


  • Sansa_Stark

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 53
        Sansa_Stark
    Corvonero
       
       

    *Zack si alzò in piedi e si mise la borsa a tracolla era contenta che se ne stesse andando si sentiva sollevata. Doveva finire i compiti senza contare che lasua presenza stava incominciando a farla sentire a disagio. Tntando di ignorarlo si concentrò sulla sua ricerca e sul regalo da fare ha sua madre per il suo compleanno.*

    Ti chiedo scusa se ho urtato i tuoi sentimenti.. non era mia intenzione.
    Vedi.. Io sono stato cresciuto da due famiglie interamente Purosangue con certi ideali sui Nati-Babbani e sui Babbani in generale... Per quello ti ho chiesto di loro, perchè non so proprio nulla su quelle persone.


    *Non prestò particolarmente attenzione alle sue parole. L'educazione che aveva ricevuto secondo lei non giustificava il suo atteggiamento. Frequentando Hogwarts avendo a che fare con Nati-Babbani che si rivelavano degli studenti brillanti secondo la rossa avrebbe dovuto aprirgli gli occhi e farli capire che i maghi e le streghe nate da persone senza poteri magici non hanno niente da invidiare ai figli di maghi e streghe. La ragazza sollevò la testa e gli lanciò uno sguardo penetrante.*

    Zack, lo sai che in realtà ormai non c'è più nessuno mago o strega Purosangue, per davvero. Avete solo tolto dai vostri cari alberi genialogici Babbani e Nati-Babbani. Vi vergognate delle vostre origini dei membri della vostra stessa famiglia. Cosa succederebbe se tu sposassi una Babbana o una Nata-Babbana? Verresti rinnegato!

    *Non le improtava se il tono della sua voce era stato eccessivamente severo aveva bisogno di qualcuno che gli aprisse gli occhi che lo facesse riflettere. Lo sentì allontanarsi e quando pensava che l'avrebbe lasciata sola parò nuovamente.*

    Permettimi di farmi perdonare invitandoti allo Yule Ball.

    *La richiesta la colse completamente di sorpresa e lo fissò sbalordita poi le sue labbra si curvarono in un sorriso ironico.

    Certo che hai una bella faccia tosta. Invitarmi al ballo dopo quello che hai detto, ma immagino che tutti abbiano diritto ad una seconda possibilità. Va bene, verrò al ballo con te, però ti avverto mio fratello amggiore non sarà entusiasta. Non gli paicciono i Serpeverde, figuriamoci i Purosangue e se dovessi dire a ui quello che hai appenadetto a me... Beh, non te la farebbe passare liscia tanto facilmente come me e ti avverto: alla prima mossa falsa non esiterò a piantarti in asso al ballo

    *Il tono della sua voce era deciso voleva che sapesse che diceva sul serio che non stava scherzando e per il suo bene sperava che sisarebbe comportato bene che era sinceramente pentito per quello che avevadetto perché altrimenti sela sarebbe dovuta vedere con Robb e lei non era una persona che dava altre oportunità.*

    @Zack_Plans




    Ultima modifica di Sansa_Stark 5 giorni fa, modificato 2 volte in totale