Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Jane_Casterwill






    Ultima modifica di Jane_Casterwill oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 2368
       
       

    [SALA GRANDE - ore 14.30]


    *L’orario per il pranzo era ormai terminato e la grande sala si stava svuotando degli ultimi studenti che spesso si intrattenevano in chiacchiere dopo il pasto. Peccato che quel giorno a sollecitarli per uscire c’era la professoressa Casterwill. La giovane donna infatti, dopo aver gustato anche lei le delizie preparate dagli elfi, al contrario dei colleghi rimase nella Sala Grande, in attesa di vedere tutti quanti sparire dietro il portone.
    Come sempre la mattinata era trascorsa tra lezioni e compiti da correggere. Per qualche ora era infatti rimasta chiusa nel proprio ufficio, in seguito alla colazione, poi la sua attenzione si era spostata su altro. Jane infatti non era solo diventata insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure dopo il diploma, la preside le aveva anche fatto una richiesta che sinceramente non si aspettava. Da studentessa la ex Grifondoro aveva partecipato al famoso Club dei Duellanti, con dei buoni risultati, tornata a scuola come adulta la professoressa Mills le chiese di gestirlo. Quindi quel giorno avrebbe dovuto presentare ai giovani studenti quel club, a suo avviso molto utile.
    Per questo motivo la diciottenne, dopo aver visto uscire anche l’ultimo ragazzo, con un veloce movimento di bacchetta chiuse le porte. Aveva mezz'ora per preparare tutto quanto e sgomberare tutta la sala non era felice neanche con la magia.*

    ”Al lavoro e magari la prossima volta mi faccio aiutare!”

    *Pensò maledicendosi per non aver chiesto a qualche collega una mano per sistemare, mentre si alzava dal proprio posto al tavolo degli insegnanti.*

    [Ore 15:00]


    *Questo e i quattro delle case ben presto non occuparono più il loro solito posto. Jane si muoveva per la Sala Grande, il fidato catalizzatore, che non era più quello acquistato per il primo anno di scuola, stretto nella mano destra. Era sempre stata piuttosto abile con gli incantesimi, non solo quelli solitamente utilizzati nei duelli, ma anche con quelli più semplici dediti alle cose di tutti i giorni. Nonostante questo però certe cose preferiva ancora farle alla vecchia maniera, quella dei Babbani tra i quali era cresciuta.
    Comunque dopo un po’ di lavoro e magie varie la sala era completamente vuota. Tuttavia in seguito a quel lavoro di pulizia il centro venne occupato da una lunga passerella lievemente rialzata dal pavimento, accessibile con un paio di scalini, intorno alla quale c'era parecchio spazio per gli studenti.*



    ”Giusto in tempo”

    *L'orologio da taschino della famiglia Casterwill segnava ormai le tre del pomeriggio mentre Jane appendeva all'ingresso un volantino, per poi spalancare le porte nuovamente. In fine la giovane insegnante rimase in attesa di vedere i primi studenti arrivare. Si posizionò sul lungo palco dal pavimento blu con delle lune disegnate sopra, gli occhi verdi puntati sull'ingresso della stanza nella speranza che la curiosità avrebbe spinto i ragazzi a entrare. Ricordava bene che all'inizio non era molto convinta di quel “passatempo”, preferendo dedicarsi piuttosto al quidditch. Alla fine però aveva scoperto che sperimentare le nozioni imparati a lezione per difendersi o attaccare qualcuno era molto più utile di leggere e rileggere le stesse cose chiuse in biblioteca. Certo non erano mancate le ore in infermeria per qualche incantesimo mal riuscito o simili, ma infondo le attività tranquille non era propriamente tipiche di quella scuola.*

    @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Jane_Casterwill, @Zack_Plans, @Sansa_Stark, @Ronald_Canard, @Gianna_Fields, @Kevin_Mitchell, @Charlotte_Mills, @Oliver_Zambini, @Allison_Yale, @Lucretia_Holland, @Sarah_Jonson, @Alex_Regers, @Robert_Dippett, @Raffaella_Saxon, @Helen_Benlor, @Marcus_Largh, @Serenity_Hunter, @Kyle_Clearwater, @Heidi_Lovely, @Nuria_Mordhane, @Raven_Lovely, @Sprotte_Smerald, @Vedre_Stern, @Esperanza_Fuentes, @Percy_Smith, @Penny_Hotter, @Vera_Grace, @Seshat_Melusa, @Malec_Alifax, @Megan_Torres, @Sarah_Darcy, @James_Sirius_Potter, @Kristal_Thratchet, @Robin_Ramsey, @Gregor_Fisher, @Savannah_Leonel, @Caroline_Divasto, @Dorcas_Moore, @Spencer_Leonis, @Chiara_Brevi, @Miranda_Mallory, @Anastasia_Gray, @Cassandra_Gibbs, @Sylvia_Turner, @Rose_Weasley, @Tsukiko_Hayashi, @Chiara_Cenere, @Juls_Oneal, @Annie_Motter, @Viola_Colombo, @Sarah_Khan, @Camille_Dramal, @Jeanjery_Vergne, @Magic_Joker, @Rosaline_Barnes, @Michel_Margherita, @Sophia_Hale, @Livia_Kira, @Ellen_Fleur, @Alessandra_Phaedra, @Selene_Cullen, @Nicole_Tells, @Barbara_Kegan, @Loreline_Gilthoniel, @Alex_Pierri,



    Inviato da HW Mobile



  • Sprotte_Smerald

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 2
    Galeoni: 83
       
       

    [BIBLIOTECA. 14:50]

    *Era tutto il giorno che Sprotte correva su e giù, la scuola era iniziata da un po', ma Sprotte ancora doveva prendere il via. Per lei tutto quel via vai da una classe all'altra era molto stressante. Inoltre c'era anche lo studio, ogni giorno c'era qualche test importante e la tassetta si sentiva pressata come non mai. Anque quel giorno era stato tutto un movimento, aveva finito di mangiare presto e poi si era recata in biblioteca a studiare. Ultimamente faceva fatica anche a studiare, lo studio le ricordava il luogo dove si trovava e dove ultimamente aveva un sacco di problemi. Perciò molte volte abbandonava lo studio e si rifugiava nei libri, quelli erano il suo porto sicuro dove accordava tutto e dove i problemi non esistevano. Era un'ora che provava a studiare, ma proprio non era concentrata, alla fine le venne un'idea. Si ricordò che quel pomeriggio ci sarebbe stato il club dei duellanti e quindi pensò che forse partecipare le avrebbe fatto bene. Non aveva mai provato ad andarci e all'inizio sarebbe stata un po' impacciata, ma una volta abituata e messa a suo agio avrebbe partecipato volentieri. Così riordinò le sue cose e le portò nella sua stanza. Poi si recò al club. *

    [CLUB DEI DUELLANTI. 15:00]

    *Per una volta Sprotte arrivò puntuale in un posto e senza neanche perdersi perché il club dei duellanti si teneva nella sala grande e ormai lei sapeva bene come arrivarci. Una volta arrivata però rimase ferma davanti senza entrare. Era incerta sul da farsi, timorosa e cominciava a chiedersi se avesse fatto la scelta giusta... Alla fine si buttò *

    Dai, entra. Andrà tutto bene.

    *Disse rivolgendosi a se stessa e facendo un respiro profondo entrò. *

    @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Jane_Casterwill, @Sarah_Jonson, @Lucretia_Holland, @Allison_Yale


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 789
       
       

    [GIARDINO]

    *Un'ombra scivolava fluida e silenziosa per i corridoi, sguardo di ghiaccio e aria indecifrabile. Non era una delle sue solite passeggiate notturne, quella volta aveva una destinazione, intenzionato a puntare un angolo riparato del cortile. Il freddo invernale lo punse e vi rispose alzando il bavero e tirando su il cappuccio. Uno schiocco secco e l'aria fu invasa di denso fumo bluastro, fumò in silenzio lasciando spaziare lo sguardo su quel panorama che conosceva tanto bene. Finita la sigaretta la vece Evanescere e rientrò, puntando la Sala Grande *

    Andiamo, Achilles, potrebbe essere interessante

    [SALA GRANDE]

    *Il ragazzo notò che era era tra i primi ad arrivare all'appuntamento, salutò con tono casuale e prese posto in fondo, senza tradire la minima emozione, limitandosi a grattarsi la barba incolta di diversi giorni. *


    @Jane_Casterwill, @Sprotte_Smerald,


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 343
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    [CORTILE]


    *Il sole splendeva alto nel cielo, ma non poteva niente contro il freddo pungente di quel giorno di metà gennaio. Sembrava impossibile che un nuovo anno fosse già iniziato e che due settimane fossero già trascorse, ma il tempo stava volando. Ricordava bene la prima volta che aveva messo piede al castello e i giorni successivi, quando timidamente era andata alla scoperta di quella che sarebbe diventata la sua nuova casa. Da subito era rimasta incantata da quel cortile, le vecchie mura che lo circondavano avevano da subito esercitato un certo fascino e in quei tre anni era sempre stato il luogo in cui rifugiarsi quando voleva stare sola.
    Nascosta in un angolo, ben protetta dal caldo mantello, se ne stava accucciata a terra, mentre sulle ginocchia un vecchio diario aperto era pronto per essere letto. Le pagine fitte di parole nere erano da un paio di settimane la lettura cui si dedicava quando aveva tempo, o sarebbe stato meglio dire quando si sentiva pronta per leggerle. La calligrafia non era la propria, ma quella della madre, sulla cui scomparsa era decisa ad indagare. Sperava di trovare qualcosa in quelle pagine ingiallite dal tempo, ma avrebbe dovuto cercare ancora a lungo; i primi diari risalivano al periodo dell’università ed era sicura che lì non ci fosse nulla. Era affascinante tuttavia, per qualche minuto di lettura, vedere il mondo con i suoi occhi e le sembrava di conoscerla meglio.
    Solo quando le gambe iniziarono a dolerle, a causa della posizione a lungo mantenuta, decise che era il momento di sospendere la lettura; ripose il diario al sicuro nella borsa di pelle e si sollevò. Le lancette del suo orologio da polso la avvisarono che aveva giusto il tempo per sgranchirsi le gambe, prima di tornare nella Sala Grande.
    Il pranzo era già finito e nella stanza ad attenderla non ci sarebbero stati vassoi pieni di squisiti cibi, ma la professoressa Casterwill, pronta per una dimostrazione del club che gestiva. Aveva sentito parlare spesso del Club dei Duellanti, ma ancora non aveva avuto occasione di prendervi parte, quella le sembrava l’occasione giusta per rimediare.
    Le piaceva mettere in pratica ciò che apprendeva dai libri, probabilmente era la parte che preferiva, il solo studio non le dava soddisfazione e quel club era utile per migliorare la propria tecnica. In quei tre anni era riuscita a creare un rapporto di fiducia con il catalizzatore di cedro, si sentiva a suo agio nell’utilizzarlo, ma un po’ di esercizio in più le avrebbe fatto bene. Aveva la sensazione che in futuro la sua vita avrebbe preso una direzione che avrebbe reso necessaria la sua abilità con la bacchetta.
    Persa in quei pensieri aveva lentamente percorso l’intero perimetro del cortile, raggiungendo le pesanti porte che si aprivano sul salone d’ingresso, era il momento di entrare.*

    [SALA GRANDE]


    *I grandi tavoli non occupavano più il centro della sala, al loro posto una passerella rialzata catturava lo sguardo. Osservandolo si rese conto, con disagio, che sarebbe servito per le dimostrazioni e sperava che non le sarebbe toccato mettersi in mostra. Da alcuni mesi, lavorando al famoso pub di Hogsmeade, era riuscita a vincere parte della sua timidezza, ma non avrebbe mai amato stare al centro dell’attenzione.
    Fece un profondo respiro per prendere coraggio e con passo appena più sicuro si avvicinò alla passerella. La sala era occupata solo da altre tre persone: la professoressa attendeva gli studenti dal palco, una ragazza più giovane che aveva già incontrato sembrava a disagio, infine un ragazzo più grande se ne stava sul fondo della sala. Aveva incontrato quest’ultimo solo in un'altra occasione, un paio di settimane prima durante un'avventura alla Testa di Porco.
    Si fermò poco distante dal palco e salutò la professoressa Casterwill.*

    Buongiorno professoressa Casterwill.

    *Alla Tassorosso aveva rivolto un saluto passandole accanto poco prima,e mentre affondava le mani nelle tasche del mantello, si limitò a gettare un’occhiata al ragazzo.*

    @Jane_Casterwill, @Sprotte_Smerald, @Achilles_Davids, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Terry_Mangala, @Luke_Farach, @Alyce_Gray, @Alexis_Arden, @Emma_Herondale, @Seldszar_Duskryn, @Noemi_Lack, @Andres_Munoz, @Rhys_Silverkin, @Marshall_Gallagher, @Alice_Latorre, @Leila_Clarke, @Valerio_Mulee, @Talia_Rosewige, @Iris_Dolphin, @Loren_Grey, @Martha_Hemingway, @Dionne_Moore, @Chloe_Hills, @Sarah_Darcy, @Andrew_Oldea, @Isabelle_Lightness, @Elena_Canniel, @Celia_Lavender, @Chiara_Brevi, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Giovanni_Pische, @Kristel_Hardit, @Lucy_Luvilus, @Elena_Anderson, @Lissa_Hayward, @Alberico_Percoco, @Isotta_Ferrari, @Margareth_Davies, @Fely_Crisalli, @Eirwen_Quinn, @Natuk_Denatura, @Jennyfer_Hastings, @Alessandra_Puntel, @Niki_Valdez, @Valeria_Bologna, @Valeria_Bologna, @Alice_Sophien, @Sveva_Divina, @Helena_Jonson, @Tris_Eaton, @Costanza_Styles, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Margot_Donuter, @Dorcas_Moore, @Haytham_Price, @Serendipity_Pollux, @Oscar_Thrill, @Kara_Wolf, @Manuel_Maiuolo, @Simax_Albi, @Andrea_Lewis, @Sarah_Jonson, @Aurora_Quinzel, @Salvo_Rusmor, @Emma_Williams, @Futura_Heron, @Antonia_Burns, @Simona_Blake, @Icarus_Flamvell, @Karis_Tenebris, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Margherita_Uchiha, @Luisa_Welch, @Andrea_Braga, @Hope_White, @Esperanza_Fuentes, @Annalisa_Ziliani, @Debby_Seghezzi, @Valentina_Zanelli, @Amanda_Gomes, @Hattori_Uchiha, @Emily_Parks, @Emanuele_Santella, @Jane_Casterwill, @Eirwen_Quinn, @Alex_Regers, @Mihos_Renny, @Achilles_Davids, @Ronald_Canard, @Sansa_Stark, @Sprotte_Smerald, @Robert_Dippett, @Nuria_Mordhane, @Morgana_Morales, @Helen_Benlor, @Charlotte_Mills, @Sarah_Jonson, @Kevin_Mitchell, @Vera_Grace, @Esperanza_Fuentes, @Gianna_Fields, @Viola_Colombo, @Dorcas_Moore, @Penny_Hotter, @Stellagiulia_Clarke, @Savannah_Leonel, @Zack_Plans, @Oliver_Zambini, @Allison_Yale, @Lucretia_Holland, @Raffaella_Saxon, @Marcus_Largh, @Serenity_Hunter, @Kyle_Clearwater, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Vedre_Stern, @Percy_Smith, @Seshat_Melusa, @Malec_Alifax, @Megan_Torres, @Sarah_Darcy, @James_Sirius_Potter, @Kristal_Thratchet, @Robin_Ramsey, @Gregor_Fisher, @Caroline_Divasto, @Spencer_Leonis, @Chiara_Brevi, @Miranda_Mallory, @Anastasia_Gray, @Cassandra_Gibbs, @Sylvia_Turner, @Rose_Weasley, @Tsukiko_Hayashi, @Chiara_Cenere, @Juls_Oneal, @Annie_Motter, @Sarah_Khan, @Camille_Dramal, @Jeanjery_Vergne, @Magic_Joker, @Rosaline_Barnes, @Michel_Margherita, @Sophia_Hale, @Livia_Kira, @Ellen_Fleur, @Alessandra_Phaedra, @Selene_Cullen, @Nicole_Tells, @Barbara_Kegan, @Loreline_Gilthoniel, @Alex_Pierri,




    Ultima modifica di Eirwen_Quinn oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Allison_Yale

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Allison_Yale
    Corvonero
       
       

    [Sala Comune di Corvonero]
    *Allison quella notte aveva dormito poco. Era rimasta sveglia la sera prima per terminare un libro, ma la mattina se ne era subito pentita. Dopo le lezioni era subito tornata nel dormitorio ed era crollata in un sonno profondo. Oltre ad aver saltato il pranzo, la ragazza aveva perso l'opportunità di uscire a prendere un po' di sole e aria fresca. Quando si era svegliata erano circa le due e un quarto. Vide alcuni ragazzi che uscivano dalla Sala Comune, e passando accanto a alcuni di loro, li sentì parlare del Club dei Duellanti. Solo allora si ricordò cosa aveva intenzione di fare quel pomeriggio. Alle 2.30 in Sala Grande si teneva la dimostrazione del Club. Allison non sapeva bene cos'era, ma aveva capito che riguardava Difesa Contro le Arti Oscure. Qualunque cosa fosse, magari avrebbe potuto aiutarla con la materia, in cui non andava per niente bene. Ancora un po' intontita dal sonno, la ragazza andò a deporre le sue cose in dormitorio e poi si diresse verso la sala comune.*

    [Corridoi di Hogwarts]
    *Per i corridoi La Corvonero vide molti ragazzi diretti come lei alla Sala grande, la maggior parte più grandi di lei. Si chiese se fosse stata una buona idea, se non fosse il caso di tornare indietro. Il sonno continuava a farla sbadigliare, ma la ragazza era abbastanza curiosa di sapere cosa stava andando a vedere. Al massimo, se avesse visto che la cosa era fuori dalla sua portata, avrebbe sempre potuto andarsene dopo. Non ci mise molto ad arrivare, con la testa sempre più affollata di pensieri. Cercando di tranquillizzarsi, aprì la porta ed entrò.*

    [Sala Grande]
    *La Sala Grande sembrava molto più spaziosa senza i quattro tavoli delle Case. Al centro della stanza invece c'era una lunga passerella, il cui scopo probabilmente era fare le dimostrazioni al di sopra. La cosa la spaventò un po', poiché non sarebbe mai stata capace di fare una cosa, già difficile per lei, in pieno pubblico. Per ora c'erano davvero pochi ragazzi, alla ragazza cadde l'occhio su una ragazza di Grifondoro: era Eirwen, la barista dei Tre Manici di scopa, una delle sue prime e poche amiche li al castello. La ragazza teneva le mani in tasca, ma non stava parlando con nessuno e come lei sembrava guardarsi attorno. Allison le si avvicinò.*

    Ciao Eirwen! Non pensavo di incontrarti qui. Come va?

    @Eirwen_Quinn @Oliver_Zambini @Sarah_Jonson @Heidi_Lovely @Raven_Lovely


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 256
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Stanza corvonero]
    *Dopo aver frequentato le sue ore di lezioni il tredicenne Ronald e fatto la pausa pranzo andò nel suo dormitorio e li si ricordò di aver visto una marea di avvisi per chi era interessato le lezioni pratiche di duello e quindi prese la sua bacchetta e si recò nella sala grande perché era incuriosito per veder un vero duello tra Maghi. Perché per lui essendo nato e vissuto in casa di prestigiatori un duello era quello di dimostrare ad un altro prestigiatore cosa sapeva fare. Ma essendo stato per almeno due anni e questo era il terzo capiva che non si trattava di quel tipo di duello.*



    [Sala grande]
    *E quando arrivò rimase sbalordito, nonostante fosse al terzo anno, poiché la sala grande dimostrava la sua immensità perché i tavoli non c’erano più e in mezzo alla stanza c’era una passarella rialzata. E quindi capì che il tipo di duello era molto più vicino ad un duello del far west con le pistole oppure ad uno sport babbano chiamato scherma, cioè lo sport in cui degli atleti usavano delle spade per duellare appunto.
    Quindi salutò prima la professoressa:*

    Buon pomeriggio prof

    *E cercando un posto migliore per vedere tutto la stanza e soprattutto gli sfidanti. e mentre cercava che ci fosse qualche faccia amica o della casata. Vide una corvonero del primo anno che gli sembrava chiamarsi Allison.e poi altri volti noti di altre case che al momento non si ricordava il nome. Si avvicinò ad Allison. E stava per salutarla quando si accorse che stava parlando una tassorosso, che aveva già visto. E quindi restò lì in attesa che iniziassero le prove pratiche dei duelli.*



    @esperanza_fuentes, @Charlotte_Mills, @Lucretia_Holland, @Eirwen_Quinn, @Raven_Lovely, @Vera_Grace, @Sarah_Khan, @Sansa_Stark, @Jane_Casterwill, @Zack_Plans, @Kevin_Mitchell, @Lucretia_Holland, @Gianna_Fields, @Mihos_Renny,


  • Oliver_Zambini

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 123
       
       

    *La materia preferita di Oliver era sempre stata volo, ma purtroppo questa si faceva solo in prima. Dopo di questa c'era Difesa Contro le Arti Oscure, in cui non se la cavava per niente male. In generale andava bene in tutto, ma in quel campo particolarmente. Quella mattina sulla bacheca della sala comune di Corvonero aveva letto l'annuncio della dimostrazione del Club dei Duellanti. Sapeva cos'era, ma non vi aveva mai partecipato. Quel pomeriggio dopo mangiato era uscito a fare una passeggiata, ma il freddo lo aveva costretto a rientrare. Davanti alla Sala Grande cominciava a esserci un via vai di ragazzi che andavano ad assistere alla dimostrazione. Il Corvonero non aveva il pomeriggio libero, e decise di entrare anche lui, per passare il tempo. All'interno non c'erano ancora molti studenti. La Sala Grande sembrava esageratamente vuota senza i tavoli delle case al centro, dove ora stava una passerella in cui i duellanti si sarebbero esibiti. Tra le persone nella stanza riconobbe Jane Casterwill, la professoressa di DCLAO. Poco distanti da loro, due ragazze che Oliver conosceva: la Grifondoro che lavorava ai Tre Manici di scopa, Eirwen, e una ragazza del primo anno di Corvonero, Allison, con cui aveva scambiato qualche parola solo una sera prima al tavolo di Corvonero. Andò loro incontro.*

    Ciao Allison! Ciao Eirwen! Come va?

    *Chiese. Dietro di loro vide un altro Corvonero, Ronald, con cui condivideva il dormitorio. Non ci aveva mai parlato, e decise di cogliere occasione per fare amicizia. Si avvicinò, stampandosi in faccia un sorriso.*

    Ehi Ronald! Anche tu qui?

    *Gli disse per iniziare una conversazione. Non conoscendo il ragazzo non sapeva da dove partire, ma contava sul trovare degli spunti nel mentre della conversazione. Nel fare amicizia Oliver se l'era sempre cavata bene, e sperava di avere successo anche sta volta. E poi voleva ingannare il tempo nell'attesa dell'inizio delle pratiche.*

    @Jane_Casterwill @Eirwen_Quinn @Allison_Yale @Ronald_Canard


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 256
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Sala grande ]
    *Ronald era ancora immerso nei suoi pensieri ad attendere ed osservare la magnificenza della sala quando senti una voce familiare chiamarlo salutarlo si girò e vide che era Oliver il suo compagno di casa ed anche della Leonardo, e cioè della loro camera.
    Ronald rispose: *

    Ciao Oliver, sai sono vissuto come babbano ed ero curioso di sapere come funzionavano i duelli magici, anche se ho una vaga idea di come si faranno.

    *E poi da buon corvonero, con la sete di sapere tutto, disse: *
    E poi non si può mai sapere cosa potrebbe essere utile, quindi meglio sapere un po’ di tutto.

    *Poi dopo un po’ salutò anche le altre ragazze la Corvonero Allison e l’altra ragazza che si accorse che non era una Tassorosso bensi una Grifondoro e dicendo:*

    Ciao ragazze, e a voi come va?

    *E attese le risposte del suo compagno e delle ragazze. Ed era eccitato per l’attesa dell’inizio della lezione pratica di duello. Era venuto lì apposta*

    @esperanza_fuentes, @Charlotte_Mills, @Lucretia_Holland, @Eirwen_Quinn, @Raven_Lovely, @Vera_Grace, @Sarah_Khan, @Sansa_Stark, @Jane_Casterwill, @Zack_Plans, @Kevin_Mitchell, @Lucretia_Holland, @Gianna_Fields, @Mihos_Renny,




    Ultima modifica di Ronald_Canard oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 2368
       
       

    *Poco dopo lo scoccare dell’ora dalla grande porta di legno iniziarono a entrare i primi studenti. Gli occhi verdi della giovane insegnante si posarono infatti sulla figura di una ragazzina, la quale indossava i colori della casa di Tassorosso. La piccola, la quale non dimostrava più di dodici anni da quel che sembrava a Jane, varcò la soglia, seguita poco dopo da altri giovani maghi e streghe. Tra i presenti la professoressa di Difesa Contro le Arti Oscure notò dei volti familiari, in particolare due. Il secondo a entrare fu un ragazzo di Serpeverde, di un solo anno più piccolo di lei, che in realtà non vedeva da un po’. Nonostante il tempo trascorso la diciottenne non si era ancora abituata a certe cose, ad esempio essere chiamata professoressa da persone che mesi prima la chiamavano per nome. Come la Grifondoro che era arrivata per terza nella Sala Grande. Jane aveva conosciuto la giovane figlia di Godric durante gli anni da studentessa e il loro ultimo incontro ai Tre Manici di Scopa, dove la più piccola lavorava, le aveva fatto capire che per entrambe la situazione era un po’...imbarazzante? Sicuramente per la Casterwill lo era ancora sentirsi chiamare con la formalità, per educazione e rispetto, rivolta a chi ricopriva il suo ruolo. In ogni caso fu felice di vedere anche Eirwen a quella presentazione, infatti le rivolse un sorriso e, con un cenno del capo, ricambiò il saluto.*

    Salve signorina Quinn! Buongiorno a tutti, sistematevi dove preferite. Ancora qualche minuti e iniziamo.

    *La voce graffiante di Jane si propagò per la grande stanza, mentre lo sguardo si spostava tra i ragazzi presenti. Poteva ritenersi abbastanza soddisfatta delle partecipazione, infondo sapeva bene che il Club non era un'attività per tutti. Solitamente gli studenti più interessati erano gli amanti della sua materia o di Incantesimi e quelli che volevano mettersi alla prova, o in mostra a seconda del carattere. In ogni caso la diciottenne trovava divertente essere lei dall’altra parte dopo anni, a osservare cosa avrebbero combinato i giovani. Ovviamente sperava di non dover portare qualcuno in infermeria.
    Come annunciato aspettò qualche altro minuto per essere certa che qualche ritardatario non avrebbe interrotto la spiegazione. In seguito, ancora ferma sulla lunga passerella, sorrise lievemente passandosi la mano libera dalla bacchetta tra i capelli, riaprendo le labbra.*



    Direi che possiamo iniziare. Benvenuti a tutti alla dimostrazione del Club dei Duellanti. Da quest’anno mi occuperò io di questa interessante attività e ho pensato fosse il caso di fare una presentazione per farvi capire meglio di cosa si tratta. Non sono qui per fare una lezione di storia ma credo che certe cose dobbiate conoscerle.

    *Voltandosi prima da una poi dall’altra parte della stanza, in modo da vedere tutti, iniziò a introdurre il tema di quell’incontro pomeridiano. Come era stato scritto nei volantini si sarebbe trattato di una dimostrazione pratica, appunto per mostrare ai ragazzi come svolgere un duello, tuttavia Jane era quasi certa che in molti non sapessero neanche cosa fosse il Club dei Duellanti.*

    Il Club fu fondato nel 1992 da Gilderoy Allock in seguito all’apertura della Camera dei Segreti e il suo scopo era quello di insegnare ai giovani maghi e streghe come utilizzare in duello gli incantesimi imparati a lezione. In poche parole come non finire con le gambe per aria al primo incantesimo! Anche se all’epoca il risultato fu disastroso da anni ormai nella nostra scuola il Club dei Duellanti è tornato attivo e io personalmente lo ritengo molto utile. Ora bando alle ciance!

    *Velocemente la giovane insegnante contò i presenti, per assicurarsi di avere il numero necessario per poter iniziare. Fu parecchio contenta di vedere un numero pari di studenti, infatti un lieve sorriso le increspò le labbra per un attimo.*

    Visto che siete pari dividetevi a coppia. Noto anche che gli anni variano quindi per rendere più equilibrati i duelli, non voglio che qualcuno del settimo faccia volare via uno del primo…

    *Riprese la parola, lasciando il discorso in sospeso per lanciare un’occhiata veloce all’unico ragazzo dell'ultimo anno presente.*

    Potrete usare solo, sottolineo solo, gli incantesimi imparati al primo anno. Qualche esempio: Protego, Conjunctivitus, così via. Se lo riterrò adatto potrei dare il permesso a qualcuno di usare incantesimi di livello più alto, ma prima voglio vedere come ve la cavate. Un’altra regola: dovete solo disarmare il vostro avversario, non voglio che vi facciate del male. Avete capito tutti?

    *Ancora una volta Jane si bloccò, osservando i presenti. Rimase per un attimo in attesa di domande o cenni di tentennamento da parte dei ragazzi. In ogni caso non si sarebbe mai assentata, ma preferiva essere certa che ognuno di loro avesse compreso quello che aveva appena spiegato.
    Dopo quel breve periodo di attesa la Casterwill tornò nuovamente a parlare.*

    Bene allora, dividetevi in coppie e ne voglio una qui sul palco. Gli altri possono guardare o distribuirsi per la sala per iniziare a fare pratica, tutti quanti verrete qui sopra prima della fine, quindi non pensate di scappare! Per qualsiasi cosa sono a vostra disposizione

    @Sprotte_Smerald, @Achilles_Davids, @Eirwen_Quinn, @Allison_Yale, @Ronald_Canard, @Oliver_Zambini,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 566
       
       

    BIBLIOTECA ORE 14:40


    *Era una giornata estenuante tra lezioni e lavoro, e adesso stava per finire una ricerca che doveva consegnare l'indomani.. Cominciò a rovistare tra gli scaffali prendendo qualche polveroso volume che menzionasse l'argomento della sua ricerca. Soffiò sulle copertine dei libri per far volare la polvere del andò a sedersi in un tavolo in fondo alla biblioteca. Cominciò a leggere fin quando non trovò quello che cercava e da lì cominciò a trascrivere tutto su pergamena, ignorando pultroppo l tarda ora. Alle 15:00 doveva esserci una dimostrazione pratica del club dei duellanti, ma sembrava che la Tassetta lo avesse dimenticato. Finì di scrivere la sua tesi e soddisfatta si stirò leggermente sulla sedia. Raccolse i volumi e li ripose nuovamente negli appositi scaffali, poi raccolse le sue cose e stava per uscire dalla biblioteca quando guardò l'orologio e finalmente si rese conto che si stava perdendo la lezione della professoressa Castewill.*

    Per la barba di Merlino.. E tardissimo!

    *Corse all'impazzata verso la sua stanza per posare i suoi effetti, poi si precipitò verso la Sala Grande, era li che tenevano le lezioni.*

    SALA GRANDE ORE 15:15


    *Arrivó nell sala grande von quindici minuti di ritardo e con evidente imbazzo, bussò alla grande porta ed entró.. *



    Buon pomeriggio.. La prego di perdonare il mio ritardo professoressa Castewill.. Posso partecipare alla lezione?

    *Chiese in modo cortese e garbato, non faceva mai tardi alle lezioni, pultroppo erano state settimane complicate per la Tassorosso ma si era ripromessa di stare più attenta. La lezione era già cominciata e a come aveva potuto notare erano tutti in coppia, sperava tanto che non venisse esclusa per il suo ritardo.*

    @Jane_Casterwill, @Robert_Dippett, @Sprotte_Smerald, @Morrigan_Reds, @Helen_Benlor, @Allison_Yale, @Oliver_Zambini, @Achilles_Davids,


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 789
       
       

    *L'aula si era pian piano riempita, a quanto pareva non erano in pochi ad essere interessati all'argomento. Il Club dei Duellanti, sebbene non fosse una novità, non mancava mai di attrarre studenti. In fin dei conti chi è che non desiderava mettere mano alla bacchetta e affrontare qualche compagno? Vero, il contesto era di totale sicurezza e non sarebbero presumibilmente volate maledizioni. In effetti la Professoressa Casterwill avrebbe con ogni probabilità preso con molta poca filosofia l'utilizzo di incantesimi non consentiti. Come previsto avrebbero avuto soltanto il permesso di utilizzare incantesimi basilari, il che rendeva meno entusiasmante il tutto, specialmente per uno studente dell'ultimo anno come lui. Ma Achilles osservò con dolcezza l'eccitazione febbricitante degli studenti più giovani. Gli faceva ricordare quando, qualche anno prima, lui stesso era come loro, appena iniziato ad una vita nuova, un mondo nuovo. La Professoressa saltò i convenevoli, invitandoli a mettersi subito a coppie. A quanto pareva non ci si sarebbe annoiati in quella lezione. Il ragazzo adocchiò una giovane, posta soltanto a quale posto da lui, che aveva visto soltanto occasionalmente per il castello e di cui conosceva il nome in quanto era stata salutata dalla Professoressa, al suo ingresso nell'aula. Scivolò silenziosamente nel posto a fianco della giovane e le sussurrò a bassa voce. *

    Piacere di conoscerla, Signorina Quinn. Il sottoscritto, Signor Davids, gradirebbe sfidarla a duello. Accetta?

    *Sorrise, incuriosito dalla reazione della giovane che avrebbe potuto benissimo essere stupita, divertita, schifata o, cosa più probabile, chiedersi se fosse scappato un ragazzo dal reparto malattie mentali del San Mungo.*


    @Eirwen_Quinn, @Jane_Casterwill,


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 343
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    *La Sala Grande calamitava sempre su di sè lo sguardo dei giovani che in quella stanza consumavano i propri pasti ogni giorno, ma sistemata in quel modo risultava ancora più affascinante agli occhi della giovane Grifondoro. Lo sguardo infatti non era più intralciato dalla presenza di quattro grandi tavoli, ma era libero di scorrere da un capo all’altro, dalle grandi finestre che percorrevano le pareti al soffitto incantato.
    La maggior parte degli sguardi era però calamitato dalla lunga pedana, necessaria senza dubbio per la dimostrazione del Club dei Duellanti, che da lì a poco si sarebbe svolta. Gran parte degli sguardi erano preoccupati, a nessuno piaceva essere messo in mostra durante una figuraccia e considerando l’inesperienza di quasi tutti i presenti sarebbe senza dubbio accaduto. La tredicenne, tuttavia, osservava ciò che la circondava con sguardo rilassato; il cuore batteva velocemente, segno dell’agitazione, ma non aveva intenzione di preoccuparsi più del dovuto. Probabilmente avrebbe fatto una figuraccia, non era abbastanza pronta per quel genere di sfida, ma non le interessava. Aveva imparato in fretta che gli sguardi delle persone l’avrebbero distrutta solo se lei glielo avesse permesso. Lei e suo padre erano ben voluti nella loro città, ma i ragazzini potevano essere crudeli con chi è diverso.
    Una voce nota la distolse dai suoi pensieri, accanto a lei si era appena sistemata Allison, una matricola appartenente alla casa di Corvonero con cui aveva condiviso il viaggio in treno quell’anno.*

    Ciao Allison, sono contenta di vedere anche te qui. Io sto bene, curiosa di cosa accadrà a questa dimostrazione. Te?

    *Pochi istanti e la loro coppia era diventata un piccolo gruppo di quattro persone, tutti Corvonero tranne lei. Con un sorriso accolse l’arrivo dei due ragazzi, prima di salutarli.*

    Ehi ragazzi, tutto bene. Voi? Pronti per la dimostrazione?

    *Mentre ascoltava gli amici parlare, teneva sotto controllo la professoressa, era venuta lì per mettersi alla prova e non voleva perdersi nulla. Rendendosi conto che da lì a poco sarebbe iniziato, si scusò con gli altri tre e si allontanò per sistemare la propria borsa accanto ad una parete, più tardi l’avrebbe recuperata.
    Era appena tornata accanto alla pedana quando la voce profonda della docente iniziò ad introdurre il club, dopo un breve ripasso della sua storia, spiegò come si sarebbe svolta la dimostrazione.
    Non fece nemmeno in tempo a chiedersi con chi lavorare in coppia, che una voce accanto a lei la fece sussultare. Se avesse potuto darsi una manata in fronte senza sembrare pazza lo avrebbe fatto, era talmente assorta che non aveva visto il ragazzo avvicinarsi. Si trattava dell’unico ragazzo dell’ultimo anno presente quel pomeriggio e voleva duellare con lei.*

    Signor Davids, visto che ha l’abitudine di prendere alle spalle la gente, sarà un piacere lanciarle contro qualche incantesimo.

    *Disse dopo essersi voltata ad osservare il ragazzo, un sorrisino ironico le stirava le labbra. Sapeva di non avere speranza contro un ragazzo così grande e sicuramente più esperto, ma almeno si sarebbe divertita e sarebbe stata messa davvero alla prova. Era stupita lei stessa dal proprio coraggio e dal modo in cui stava parlando, anche se il volto arrossato rendeva ben evidente il suo imbarazzo.*

    Visto che gli altri mi sembrano un po’ preoccupati, diamo il buon esempio e saliamo sul palco per primi? Non mi sembra uno che prova vergogna.

    *Un sopracciglio alzato, a prendersi un po’ gioco del diciassettenne. Senza attendere risposta prese un profondo respiro e si avvicinò alla pedana.
    Rivolse un sorrisino imbarazzato alla professoressa Casterwill, che sicuramente avrebbe capito il suo disagio e pregò silenziosamente di non rendersi troppo ridicola.*

    @Achilles_Davids, @Jane_Casterwill, @Oliver_Zambini, @Allison_Yale, @Esperanza_Fuentes, @Ronald_Canard, @Sprotte_Smerald, @Sansa_Stark, @Lucretia_Holland, @Dorcas_Moore, @Lucifer_Morningstar, @Raven_Lovely, @Sarah_Jonson, @Vera_Grace, @Kevin_Mitchell, @Zack_Plans, @Heidi_Lovely, @Raffaella_Saxon, @Penny_Hotter, @Megan_Torres, @Morgana_Morales, @Alex_Regers, @Viola_Colombo, @Sophia_Hale, @Nuria_Mordhane, @Chiara_Brevi, @Stellagiulia_Clarke, @Sarah_Darcy, @Tsukiko_Hayashi,


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 789
       
       

    *L'aula si era ormai riempita e l'attenzione era ormai calamitata dalla professoressa, che li attirò sull'argomento del giorno, presentando il Club dei Duellanti. Un brivido di eccitazione si diffuse in tutta la sala, gli studenti erano tutti euforici all'idea di mettere mano alla bacchetta. Quando fu il momento di disporsi a coppie scivolò vicino a Eirwen e le propose di fare coppia, facendola sobbalzare dalla sorpresa. Nonostante il tono gentile della voce era sicuro che le stesse lanciando contro qualche maledizione mentale. E come darle torto? Sarebbe stato ancora più divertente, le avrebbe dato un motivo in più per attaccare il ragazzo. Lei rilanciò, spiazzandolo, quando gli chiese di offrirsi alla professoressa Casterwill come prima coppia a salire sul palco. Il ragazzo annuì, con un sorrisetto e uno sguardo di sfida. *

    Volentieri, signorina Quinn, volentieri. Intendo darle l'opportunità di mettersi in mostra davanti a tutti.

    *La osservò per un istante, poi le diede una rapida pacca sulla spalla e le sussurrò all'orecchio.*

    Vediamo di dare spettacolo, facciamo vedere agli altri come si fa.

    *Sentiva che in quella giovane ardeva il fuoco ed era sicuro che sarebbe venuto fuori un duello con i controfiocchi.*

    @Eirwen_Quinn,


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 256
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    Sala grande

    *Ronald dopo il passare dei minuti e vedendo le coppie che piano piano si formavano, e nonostante la brutta figura che aveva fatto durante il Yule Bal, cioè la situazione del bacio che si erano scambiati si fece coraggio e si avvicino alla quindicenne Esp e gli chiese con voce un po’ timida: *

    Vuoi provare a duellare con me?

    *E aspettò la risposta di Esperanza, sperando che fosse un sì. Perché lei era una delle poche ragazze che conosceva abbastanza bene. Poiché sperava per un sì aggiunse: *

    Quando saremo là sopra, non infierire su di me, per la facce…

    *E mentre diceva questo divento rosso perché gli venne in mente il bacio che lui gli aveva dato durante la festa del Yule Bal. E si interruppe a metà. Quindi cercò di concentrarsi sul vedere i primi due studenti che aveva deciso di aprire, come dire, le danze. E poi come per cambiare argomento, aggiunse:*

    Beh se vuoi potremo aspettare un po’ di coppie (sempre se la prof non decida diversamente). Che ne dici?

    *E questa volta aspettò la risposta della tassorosso sempre se la prof non decidesse diversamente come ordine di successione degli abbinamenti. *


    @esperanza_fuentes, @Charlotte_Mills, @Lucretia_Holland, @Eirwen_Quinn, @Raven_Lovely, @Vera_Grace, @Sarah_Khan, @Sansa_Stark, @Jane_Casterwill, @Zack_Plans, @Kevin_Mitchell, @Lucretia_Holland, @Gianna_Fields, @Mihos_Renny,



Vai a pagina 1, 2  Successivo