Hogwarts - 2° Piano
Hogwarts - 2° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Charlotte_Mills
    Venerdì 24 gennaio 2020 - ore 14.40




    Ultima modifica di Charlotte_Mills 4 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 296858
       
       

    *Era da poco passata l'ora di pranzo e gli studenti dalla grande Sala Grande si stavano dirigendo o nella Biblioteca del castello a studiare o ripassare, o alle lezioni ed esercitazioni pomeridiani. Quel pomeriggio alcuni studenti avevano deciso di recarsi all'esercitazione di Arti Oscure, una delle materie facoltative di Hogwarts e che veniva insegnata proprio dalla preside Charlotte Mills.
    Oramai tutti conoscevano Charlotte, con il passare degli anni avevano imparato ad apprezzarla come Preside nonostante il suo passato burrascoso.
    L'aula di Arti Oscure si trovava nei sotterranei del castello di Hogwarts a poca distanza dalla sala comune di Serpeverde, proprio la casa che l'aveva ospitata quando era una semplice studentessa.


    Tutti sapevano che quella parte del castello era più fredda ed umida e, proprio per quello, si vedevano studenti muniti di indumenti pesanti proprio per dirigersi nell'aula della professoressa Mills. Non erano molti gli studenti che decidevano di recarsi a quelle lezioni ma i pochi che lo facevano erano assai interessati alla materia.
    Poteva risultare strano per uno studente alle prime armi, ma in quell'aula non veniva insegnato nessun tipo di magia pratica. Insegnare la pratica delle Arti Oscure andava contro le regole del Ministero della Magia e, proprio per quello, la donna ultra trentenne cercava di riempire la mente degli adolescenti di informazioni così che, magari in un ipotetico futuro, difronte alla magia nera sarebbero stati in grado di riconoscerla e fermarla.
    Giunta nella propria aula scolastica la docente, per prima cosa, decise di accendere tutte le torce appese alle pareti per fare sia più luce che leggermente più calore nella stanza. Con lo sguardo si guardo attorno: nulla era stato toccato da quando la sera prima aveva lasciato l'aula.
    In quella stanza c'erano numerosi oggetti misteriosi chiusi in credenze a vista. Ovviamente erano protetti dalla magia e nessuno a parte lei poteva aprire quelle credenze a vetro.
    Diede un'occhiata anche all'orologio da polso che portava sempre con sé: da li a qualche minuto la stanza si sarebbe riempita di studenti pronti a prendere parte alla prima esercitazione scolastica, di quell'anno scolastico di quella materia così misteriosa.*

    Prendete posto, grazie.


    *Disse ai primi arrivati, stringendosi anche lei nel cappotto che indossava.
    Ovviamente avrebbero atteso che l'aula si riempisse per poi iniziare con l'argomento di quel giorno.
    L'insegnante seguiva un programma preciso e rigoroso, di conseguenza quel pomeriggio avrebbero continuato ad analizzare demoni e creature oscure proprio come nelle lezioni precedenti.*




    OFF GDR
    Benvenuti alla prima esercitazione di quest'anno scolastico di ARTI OSCURE.
    Potete scrivere fin da subito. Visto che la role durerà fino al 30/01/20 (in gdr si tratta solo di un paio di ore) per il momento potete narrare e descrivere il vostro arrivo in classe, solo più avanti inizieremo la vera e propria spiegazione.


    @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Zack_Plans, @Achilles_Davids, @Sarah_Khan, @Morgana_Morales, @Chiara_Brevi, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Eirwen_Quinn, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Sansa_Stark, @Sarah_Jonson, @Oliver_Zambini, @Ronald_Canard, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Esperanza_Fuentes, @Kevin_Mitchell,


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 789
       
       

    *Arti Oscure, la prima lezione che aveva seguito appena arrivato al Castello. Lo ricordava come fosse appena passato, invece erano ben sei anni… Aveva sviluppato una certa simpatia per quella materia, che non era passata nel corso del tempo, e così il ragazzo si trovava a camminare nei corridoi verso l'aula. Era piuttosto stanco quel giorno, a causa delle solite peregrinazioni notturne e, dal momento che l'aula si trovava vicina al dormitorio, per un istante fu tentato dal deviare il proprio cammino e puntare al letto.*

    La sera leoni, la mattina…

    *Scosse la testa, per quanto potesse essere assonnato non aveva alcuna intenzione di perdere quella lezione che tanto lo incuriosiva. Entrò nell'aula e si accorse a sorpresa di essere il primo, solitamente era ritardatario cronico, salvo qualche occasione in cui riusciva ad arrivare per il rotto della cuffia. Alquanto stupito salutò la professoressa e prese posto,in attesa di scoprire di cosa si sarebbe occupata quella lezione.*

    @Charlotte_Mills,


  • Allison_Yale

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 211
        Allison_Yale
    Corvonero
       
       

    [Sala Grande]
    *La Sala Grande si stava lentamente svuotando; tanti studenti volevano approfittare della giornata di sole, e uscire nei meravigliosi giardini del castello. Anche a Allison sarebbe piaciuto, ma quel pomeriggio aveva un altro programma. Da lì a poco si sarebbe svolta una lezione facoltativa di Arti Oscure, nei sotterranei del Castello. Non era una delle materie preferite della giovane Corvonero, ma era molto curiosa di saperne qualcosa.*

    "Se non mi muovo farò tardi..."

    *Pensò chiudendo il libro che stava leggendo. Si alzò, sistemandosi la gonna blu, e seguì la folla di studenti che usciva dalla Sala.*

    [Sotterranei]
    *I sotterranei erano il posto di Hogwarts che meno piaceva a Allison. Da qualche parte vicino all'aula a cui era diretta sapeva esserci la Sala Comune di Serpeverde. I corridoi erano umidi, probabilmente perché erano proprio sotto il lago, e le pareti in pietra davano una sensazione di freddo, diversa da quella delle pareti dei piani superiori. Un po' tremando per il freddo, Allison arrivò alla porta e la aprì, entrando nell'aula.*

    [Aula di Arti Oscure]
    *L'aula era illuminata da una serie di torce appese sulle pareti, ma restava comunque molto buia. Inoltre in vista c'erano delle credenze in cui erano conservati degli oggetti strani, ma la ragazza non stette ad indagare. Era una dei primi arrivati, ed evidentemente era arrivata appena dopo la professoressa. Quella materia era insegnata dalla Preside di Hogwarts, e Allison non aveva ancora mai assistito a una sua lezione. All'invito di lei di sedersi, la Corvonero obbedì, scegliendo un banco non troppo infondo. Era molto curiosa di sapere l'argomento della lezione.*

    @Achilles_Davids @Eirwen_Quinn @Heidi_Lovely @Raven_Lovely @Oliver_Zambini @Sarah_Jonson


  • Sprotte_Smerald

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 2
    Galeoni: 100
       
       

    [Sala Grande 14: 35]

    *Quella mattina Sprotte si era svegliata di buon umore. Ultimamente tutto stava andando per il verso giusto, aveva preso ottimi voti, era in comunicazione con sua sorella e sapeva che presto le cose nella sua famiglia si sarebbero risolte. Era andata a lezione volentieri e adesso si trovava seduta al tavolo di tassorosso a finire di mangiare. Come al solito era immersa nei pensieri, aveva in mente l'ultima lettera che le aveva mandato la sorella. Adesso che andavano d'accordo le due si scambiavano delle lettere molto spesso e poi Sprotte passava il tempo a pensare a quello che le aveva scritto la sorella e alla sua risposta. Dopo sarebbe andata dell'esercitazione di arti oscure e non vedeva l'ora, era curiosa di sapere che cosa avrebbero fatto. La stanza si stava svuotando e sprotte, essendo sempre lenta in tutto, fu una delle ultime a lasciare la sala grande. Appena uscita dalla stanza si diresse verso l'aula di Arti Oscure.*

    [AULA DI ARTI OSCURE 14:40]

    *Stranamente sprotte trovò l'aula senza perdersi. Entrò nella stanza e salutò educatamente la professoressa. Poi si andò a sedere. Nell'aula c'erano poche persone, ancora era presto per l'inizio della lezione. Incredibile, era arrivata puntuale, anzi in anticipo!*

    @Sarah_Jonson, @Ronald_Canard, @Esperanza_Fuentes,




    Ultima modifica di Sprotte_Smerald 5 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Oliver_Zambini

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 123
       
       

    *Oliver non aveva mai amato partecipare alle lezioni facoltative, preferiva usare il tempo libero all'aria aperta o con gli amici, ma c'era una materia che faceva eccezione. Arti Oscure piaceva molto al ragazzo, e così anche quel pomeriggio, finito di mangiare, si divise dalla coda di ragazzi che uscivano alla giornata di sole. Scese nei sotterranei, dove sapeva esserci l'aula che cercava. Nel corridoio c'erano altri studenti che, come lui, avevano deciso di partecipare ala lezione. Oliver era sollevato di non dover percorrere il sotterraneo da solo, perché quel luogo non gli piaceva. Aveva qualcosa di sinistro, pure di giorno. Non ci mise molto a arrivare, e fu contento di essere uno dei primi: spesso arrivava tardi alle lezioni. Alcuni studenti erano già seduti, e bastò una rapida occhiata per accorgersi di una persona che non si sarebbe aspettato di trovare in quell'aula.*

    Allison! Anche tu qui? Pensavo non ti piacesse la materia...

    *Disse avvicinandosi. Le sorrise; conosceva la Corvonero da poco, ma erano sin da subito andati d'accordo.*

    Posso sedermi?

    *Sapendo che non avrebbe rifiutato, non attese risposta e prese posto. Poggiò lo zaino a terra. La professoressa era già in classe, ma evidentemente attendeva che arrivassero tutti prima di iniziare la lezione.*

    Ha già detto l'argomento della lezione?

    *Sussurrò a Allison. Nonostante la lezione non fosse ancora iniziata, sapeva che la confusione non sarebbe piaciuta alla preside, che insegnava la materia.*

    @Allison_Yale @Achilles_Davids @Sprotte_Smerald @Charlotte_Mills


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 182
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    *Ronald dopo aver fatto un po’ di compiti in biblioteca si rese conto che si potevano frequentare le lezioni di Difesa contro le arti Oscure. Quindi fece una breve sosta nella sua camera e visto che sapeva che quella materia si faceva in uno dei luoghi più freddi dell’intero castello decise di scendere avvolto nel mantello, e logicamente senza lasciare la bacchetta.
    E vedendo un mucchio sull’altro letto pensando che ci fosse Oliver (@Oliver_Zambini) il suo compagno di stanza e lo salutò:*
    Ciao, io vado alla lezione di facoltativa di Arti Oscure, visto che può essermi utile sapere tutto. Se vuoi ci vediamo là.

    *E non attese la risposta e quindi si incamminò verso i sotterranei.

    [Sotterranei Aula di Arti Oscure]
    *Fortunatamente questa volta le scale non cambiarono troppo, forse volevano che si ferisse alla lezione delle Arti Oscure.
    Ronald arrivò nei sotterranei e sentì un brivido e pensò tra sé e sé: *

    "Sono stato previdente a portarmi anche il mantello."

    *Avvolgendosi nel mantello entrò nella stanza, prima salutò la preside con un:*
    buon pomeriggio professoressa Mills.
    *Quando gli occhi di Ronald si abituarono al buio, si accorse che Oliver era già lì e disse: *
    Ciao Oliver eri già qua? Ciao Ally, la prof ha già iniziato a spiegare o sono arrivato in tempo?

    *E attendendo le risposte dei due corvonero e l’inizio della lezione notò che, nonostante fosse facoltativa c'erano molti studenti.*



    Ultima modifica di Ronald_Canard 5 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Giornalista Barista 3MDS Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 344
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Giornalista Barista 3MDS Moderatore Web Certificato
       
       

    [BIBLIOTECA - 14.25]


    *I raggi del sole illuminavano uno dei tavoli della biblioteca, l'unico occupato a quell'ora del primo pomeriggio. La maggior parte degli studenti in quel momento si trovavano fuori nel cortile. Il pranzo era finito da poco e il bel tempo, che a gennaio era raro nelle Highlands scozzesi, richiamava i giovani all'aperto, a godersi un po' di meritato riposo prima dello studio pomeridiano. Solo una studentessa del quarto anno si era rinchiusa tra le alte librerie, stipate di manuali antichi.
    Adorava quel momento della giornata per chiudersi nella biblioteca a studiare, iniziando i compiti per il giorno successivo. Il silenzio la aiutava a concentrarsi, solo il graffiare della penna sulla pergamena accompagnava il suo studio.
    Quell'ultima settimana era stata particolarmente produttiva per la giovane, dopo più di un anno di irrequietezza era sulla buona strada per trovare un equilibrio. Il merito era di un fortunato incontro notturno avvenuto appena una settimana prima. Quell'avventura notturna l'aveva aiutata a schiarirsi le idee e anche lo studio ne aveva giovato. Prima di perdersi nei ricordi, riportò la sua attenzione sui compiti davanti a sé. Poche frasi e i compiti di Difesa sui Berretti Rossi erano pronti per essere consegnati.
    Un'occhiata alll'immancabile orologio da polso la infornó che mancava un quarto d'ora all'inizio dell'unica lezione pomeridiana. La sua giornata ancora non era finita, ma, a differenza di quanto succedeva da tre mesi, ad attenderla quel giorno non era il famoso pub del villaggio. Poco dopo sarebbe iniziata la prima esercitazione dell'anno di una delle materie facoltative della scuola: Arti Oscure.
    Eirwen non si sentiva molto affine all'aspetto oscuro della magia, ma riteneva utile studiarlo. Come poteva pensare di potersi difendere da esso senza conoscerlo? Come in tutte le cose era necessario conoscere luci e ombre, entrambi gli aspetti erano importanti e solo conoscendoli entrambi la sua istruzione sarebbe stata completa.
    Ripose velocemente tutte le sue cose nella borsa di pelle, i piani da percorrere erano molti, infatti dal quarto piano avrebbe dovuto raggiungere i sotterranei. Con la borsa sulla spalla, adagió attorno al collo la sciarpa con i colori della propria casa, le sarebbe servita come riparo dal freddo.*

    [SOTTERRANEI - AULA DI ARTI OSCURE - 14.40]


    *I freddi e bui sotterranei accolsero la quattordicenne, che si avvolse la sciarpa attorno al collo. L'umidità di quel luogo penetrava attraverso i vestiti, sapeva che il mantello sarebbe stato utile, ma trovava scomodo accomodarsi ai banchi con il pesante indumento addosso. A passo svelto cercò di raggiungere l'aula, sapeva che oltre la porta le torce avrebbero donato un po' di calore all'ambiente ristretto.
    Entrò nella stanza e, come aveva immaginato, un minimo di calore la raggiunse, scaldando le pallide mani gelate.*

    Buon pomeriggio, Preside Mills.

    *Disse educatamente, mentre con lo sguardo controllava chi fosse già presente nella stanza. Era la prima Grifondoro ad arrivare, ma tutti gli studenti presenti erano volti ben noti. Tre Corvonero stavano seduti vicini, mentre altri due studenti appartenenti ad altrettante case stavano in disparte da soli. Una era Sprotte, una Tassorosso, ma fu l'altro studente ad attirare l'attenzione della giovane.
    Mentre un sorriso si apriva sul suo volto, si fece largo tra i banchi salutando tutti gli altri studenti. Si fermò solo quando giunse accanto al Serpeverde.*

    Signor Davids, è sempre un piacere vederla, anche in contesti più tranquilli!

    *Disse con un sorriso divertito, ripensando al sabato precedente. Prese posto accanto al diciassettenne, il banco era libero e immaginava che a lui non sarebbe dispiaciuto, o almeno così sperava.
    Estrasse pergamena, inchiostro e penna dalla borsa e li posò sul banco. Mentre attendeva, senza quasi accorgersene, iniziò a sfregare energicamente le mani tra di loro, non sarebbe riuscita a scrivere molto con le mani ghiacciate.*

    @Charlotte_Mills, @Achilles_Davids, @Allison_Yale, @Sprotte_Smerald, @Oliver_Zambini, @Ronald_Canard, @Sansa_Stark, @Sarah_Jonson,


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 296858
       
       

    Buon pomeriggio.

    *Disse la donna salutando i vari studenti che si presentarono all'esercitazione di quel giorno. Alcuni erano facce note altre invece li aveva visti solo nei corridoi e mai in quell'aula.
    Charlotte Mills li osservò attentamente senza attirare troppo la loro attenzione. Era curioso osservarli chiacchierare tra di loro, sopratutto era curioso osservare le loro espressioni ed immaginare cosa stessero pensando.*

    L'argomento di oggi è il demone Asmodeo, proprio per continuare a “cavalcare l'onda” del grande argomento della demonologia che stiamo trattando da qualche lezione ormai.

    *Affermò la professoressa mentre, con la bacchetta in legno di ebano, fece lievitare alcuni fogli che si era procurata poco prima di quell'esercitazione.
    I fogli planarono sui vari banchi dove gli alunni erano seduti. Si trattava di una semplice raffigurazione scultorea del domone Asmodeo, demone che avrebbe spiegato alla classe quel pomeriggio.*


    Asmodeo è uno tra i più importanti spiriti infernali: è infatti uno dei diciotto re infernali e comanda 72 legioni di demoni. A differenza di altri la sua creazione si perde nel tempo e, di conseguenza, fa di lui uno tra i più importanti demoni nella scala gerarchica degli spiriti infernali.
    Come per molti altri demoni biblici Asmodeo deriva da antiche divinità pagane e sembra che l’ipotesi più accreditata circa la sua origine sia quella che gli attribuisce una "parentela" con un antica religione ormai scomparsa. Si dice che venisse chiamato “Aeshma Daeva”, che letteralmente si può tradurre come "dio della collera" (daēva e aēšm in persiano).


    *Spiegò.
    Sapeva di aver sopreso gli studenti, infatti non subito tutti furono pronti a prendere appunti. Avevano ragione: quella era un esercitazione e non una lezione teorica, ma ancora non erano arrivati al termine di tutto quello.*

    Naturalmente ci sono indicazioni della presenza di Asmodeo anche in altre religioni, come oramai dovreste ricordare per ogni demone che abbiamo trattato.
    E' presente nella religione zoroastrica, nella mitologia babilonese ma anche nella tradizione cabalistica ad esempio, dove è il capo del quinto gruppo di demoni incendiari, i Galb, spiriti collerici.


    *Inoltre Asmodeo spirito dell’ira, insieme a molti altri demoni, era descritto nel celebre libro scritto da Collin de Plancy, Dictionnaire Infernal, in sella a un dragone brandendo una lancia e uno stendardo. Forte e possente possiede tre teste, la prima con le sembianze da toro, la seconda di uomo e la terza di un ariete.
    Naturalmente, essendo un demone conosciuto, era citato anche nell’Ars Goetia, un trattato del Seicento che avevano analizzato nel dettaglio lezioni prima.*

    Ora: so che questa è un'esercitazione e non una lezione.. anche se vi ho spiegato qualcosa di totalmente nuovo.
    Quello che oggi dovrete fare, oltre a prendere appunti di quello che ho detto ovviamente, è assai semplice ed inusuale.
    Vorrei che mi rappresentaste Asmodeo, seguendo la veloce spiegazione che vi ho fornito, nel modo che voi preferite.


    *Terminò la donna sorprendendo e spiazzando i presenti che mai si sarebbero immaginati di impugnare matite e colori vari in una delle esercitazioni di Arti Oscure.
    Quella materia purtroppo – o per fortuna – era solo teorica, di conseguenza aveva dovuto escogitare qualcosa di diverso per quella giornata e, forse, c'era riuscita.*




    OFF GDR:
    come avrete ben capito, duranter questa esercitazione non dovrete rispondere alle domande della docente perché molto probabilmente nessuno di voi conosce tale demone tanto da esporlo.
    Ciò che dovrete fare è semplicemente - come detto nel gdr - raffigurare Asmodeo nel modo a voi più consono (a mano libera, con programmi grafici etc)
    Buon lavoro.



    @Achilles_Davids, @Allison_Yale, @Sprotte_Smerald, @Oliver_Zambini, @Ronald_Canard, @Eirwen_Quinn,


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 182
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Sotterranei Aula di Arti Oscure]
    “Lui e molti altri, a suo avviso erano delusi, poiché era un’esercitazione e non una lezione di teoria. Ma Ronald poi essendo un corvonero si disse tra sé e sé con voce udibile, solamente, ai suoi vicini di banco: *

    la conoscenza è potere.

    *E quindi seguì le istruzioni cioè prese appunti e poi della professoressa/preside, perché poi pensava che aveva avuto qualche motivo per fare quel tipo di lezione anziché fare una vera e propria esercitazione con le arti oscure. E quindi cercò di disegnare Asmodeo con i tre volti e tutto avvolto dalle fiamme. Poiché le fiamme e il fuoco per Ronald rappresentavano sia l’inferno che l’ira sembrava che lo rappresentasse bene:
    Il risultato fu un disegno in bianco e nero perché non aveva pensato di portare anche gli inchiostri colorati, poiché era stato detto che era un'esercitazione e non una lezione, e comunque fu contento della sua opera.
    Poiché il risultato fu questo :*



    *E quindi pensò: *

    “ meglio di cosi non riesco a fare, con questi materiali”.

    *E attese il voto della preside alias Professoressa Mills. *

    meglio corto che lungo e mai postato no?


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 296858
       
       

    ESERCITAZIONE CONCLUSA

    Citazione:
    ESERCITAZIONI
    Le Esercitazioni sono delle Role Organizzate, nelle quali il professore spiega uno o più argomenti che per loro natura, son più interessanti se spiegati in modo interattivo.
    La partecipazione è simile a una qualsiasi Role, ma con l'aggiunta di bonus di partecipazione a seguito di una valutazione di carattere qualitativo che tiene conto della forma, del numero di post e delle risposte date alle domande del Professore durante la Role.

    Per la valutazione di un esercitazione si terrà conto di tre parametri, al fine di accreditare un bonus di massimo 20 punti aggiuntivo a quello eventuale di partecipazione alla Role organizzata (se ne si ha diritto):
    1. (massimo 4 punti) Presenza nella Role/numero di post/lunghezza dei post;
    2. (massimo 7 punti) Metodo scrittura (rispetto regole GDR, errori grammaticali...);
    3. (massimo 9 punti) Correttezza di contenuti teorici (risposta alle domande) e/o pratici (esecuzione attività) e post extra di partecipazione (pensieri, scambio di opinioni con altri compagni…).


    Ronald_Canard = 11 su 20
    Achilles_Davids = 6 su 20
    Oliver_Zambini = 7 su 20
    Eirwen_Quinn = 8 su 10
    Sprotte_Smerald = 6 su 20
    Allison_Yale = 6 su 20




    Ultima modifica di Charlotte_Mills 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale