Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Sarah_Jonson


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    [CAMERE DI CORVONERO - ORE 16.00]


    *Seduta sul suo morbido letto della Camera di Corvonero Sarah Jonson stava leggendo tranquillamente, cosa che faceva spesso per trascorrere il suo tempo. Condivideva il dormitorio con due altre amiche: Tsukiko e Vera, entrambe concasate che al momento non erano presenti lì con lei, probabilmente si trovavano in giro per l'enorme castello di Hogwarts.Era da qualche giorno concluso il mese di gennaio ed iniziato quello di febbraio. Con quest'ultimo ci sarebbe stato a breve Carnevale, una delle feste dell'anno che la Jonson amava molto. La ragazza dai lunghi capelli rossi e gli occhi verdi aveva nel settembre precedente iniziato il suo quarto anno da Corvonero nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, che si trovava in Gran Bretagna. Nonostante fosse una Nata-Babbana, ovvero una strega nata fra persone babbane, ovvero senza poteri magici, era stata ammessa ad undici anni nella scuola, rendendo i genitori fieri di lei. Una volta entrata ad Hogwarts era stata smistata fra i Corvonero, probabilmente per il fatto che adorava leggere e studiare fin da bambina. Era fiera di essere una nata-babbana per varie ragioni, non se ne vergognava ma ovviamente non andava in giro a raccontare di avere una famiglia babbana a tutti quelli che incontrava. Ad un certo punto la ragazza smise di leggere chiudendo lentamente il libro, avvicinandosi a una finestra della camera: era una giornata piuttosto soleggiata nonostante ci fossero alcune nuvolette. Decise così di uscire a fare un giretto all'aria aperta. Si avvicinò allo specchio controllando di avere divisa e capelli al loro posto per poi scendere le tantissime scalinate della Torre Ovest.*

    [RIMESSA PER LE BARCHE - ORE 16.16]


    *Appena scesi tutti gli scalini uscì all'aperto iniziando a camminare con la sua solità tranquillità. Incontrò numerosi studenti ma non si fermò a chiacchierare, dato che non le sembrava di conoscerli. Arrivata però alla rimessa per le barche si fermò per ammirare il lago, fino a che non decise di sedersi iniziando a riflettere. Le sarebbe piaciuto avere qualcuno con cui chiacchierare, ma lei non sapeva se quel luogo fosse frequentato molto oppure no, dato che di solito preferiva andare nella riva del lago per leggere o studiare in tranquillità. Si lasciò andare pensando a numerose cose fino a che...*



    @Lucifer_Morningstar, @Clarissa_Greythorne, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Alex_Regers, @Ronald_Canard, @Vera_Grace, @Achilles_Davids, @Jade_Urkuhart




    Ultima modifica di Sarah_Jonson circa 5 mesi fa, modificato 4 volte in totale


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 514
       
       

    *Clarissa aveva appena lasciato i sotterranei di Serpeverde con l'intenzione di fare due passi per l'immenso parco del castello; guardando tutto quel verde le tornava in mente la sua casa, Greythorne Manor, con i suoi bellissimi giardini all'inglese tanto amati da sua madre e circondato dalla tipica brughiera di quella zona, dove adorava trascorrere le sue giornate a cavallo.
    Ecco, quella era una cosa che le mancava moltissimo; sin da piccolissima la giovane Serpe era stata iniziata a quella stupenda attività tipicamente purosangue, tanto cara alla sua famiglia, tanto da avere delle scuderie private nel parco del Manor, dove gli splendidi esemplari di razza erano accuditi dagli stallieri.
    Mentre riviveva alcune di quelle passeggiate con il pensiero, si accorse di essere arrivata al Lago e si mise a costeggiarlo, godendosi i tiepidi raggi del sole di febbraio e stringendosi maggiormente nel suo lungo mantello nero e aggiustandosi la sciarpa con i colori della sua casata. Quel giorno i suoi capelli erano particolarmente indomabili e quel vento non migliorava sicuramente la situazione; i ricci scuri le incorniciavano il volto in modo un po' scomposto, facendo risaltare il pallore del suo viso, tranne che per il naso leggermente arrossato dal freddo*

    Forse non avrei dovuto lasciare la Sala Comune...

    *disse fra se e se la piccola erede dei Greythorne, rimpiangendo un po' il calore emanato dal fuoco del grande camino dei sotterranei Serpeverde.
    Poco dopo giunse alla rimessa per le barche, un luogo generalmente molto tranquillo e ideale per stare un po' con se stessi, lontano dalla confusione della sala comune.
    Stava giusto entrando quando si accorse della presenza di una ragazza a lei sconosciuta, dai lunghi capelli rossi, la quale era seduta a guardare il lago. Clarissa, non volendo spaventarla ma nemmeno parlare senza motivo, avanzò con passo elegante e sicuro, sino a fermarsi a pochi passi da lei, palesando la sua presenza.*


    @Sarah_Jonson,




    Ultima modifica di Clarissa_Greythorne circa 5 mesi fa, modificato 7 volte in totale


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Sarah Jonson non adorava rimanere chiusa all'interno dell'enorme Castello di Hogwarts, così era uscita per fare due passi. Era un pomeriggio piuttosto soleggiato, se non ci fossero state delle nuvolette che leggermente coprivano il cielo azzurro. Camminando e passeggiando la ragazza dai capelli rossi era arrivata alla Rimessa delle Barche. Era un porto sotterraneo ad Hogwarts dove le barche venivano depositate e ancorate dopo aver portato gli studenti del primo anno durante la sera di ogni primo settembre al Castello, proprio nel giorno in cui iniziava la scuola ogni anno. Si ricordava quel momento, dopo essere scesa dal treno, l'Espresso di Hogwarts, era salita su una delle barche insieme ad altri studenti. Erano momenti di ansia, non sapeva cosa le sarebbe aspettato dato che i suoi genitori e la sua famiglia erano babbani e non avevano frequentato. Sorrise ripensando a quei momenti. Era lì, seduta con il sorriso stampato sul volto, mentre il vento le scompigliava lentamente i suoi lunghi capelli rossi e i suoi occhi verdi fissavano il lago. All'improvviso quel silenzio si interrompè, sentì dei passi dietro di lei, con aria terrorizzata si voltò dietro alzandosi in piedi velocemente...*



    *Poi solo in seguito si accorse che si trattava solo di una studentessa al primo anno probabilmente, era in Serpeverde dato che portava la divisa di quella casata.*

    Oh...sei tu... Scusa ma mi hai spaventata

    *Le fece un cenno di scuse, ma poi sulla sua faccia si stampò un nuovo sorriso.*

    Io, comunque, sono Sarah Jonson, quarto anno e Corvonero, tu sei?

    *Tese la mano, sperando che la giovane gliela stringesse, per poi attendere la reazione della ragazzina di fronte a lei.*

    @Clarissa_Greythorne


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 514
       
       

    *Quando vide la reazione della ragazza, Clarissa realizzò che forse avrebbe dovuto palesare la sua presenza un po' meglio e magari, così facendo, evitare di impaurire la povera Corvonero; ne ebbe la conferma quando l'altra lo ammise con un cenno di scuse.*

    Mi dispiace, non era mia intenzione.

    *rispose pacata la piccola Greythorne facendo una piccola smorfia di dispiacere che poi si aprì in un sorriso un po' sghembo quando la ragazza si presentò, porgendole la mano.*

    Clarissa Antaria Greythorne, primo anno e Serpeverde.

    *si presentò con sicurezza la giovane Serpe, sollevando leggermente il mento e stringendole la mano con energia. Non era sua intenzione risultare altezzosa, ma andava fiera del suo cognome e in ogni caso certe gestualità erano naturali e ben radicate in lei, frutto di anni di educazione Purosangue e anche, doveva ammetterlo, di genetica. Non le piaceva sbandierare il nome che portava ai quattro venti, come erano invece soliti fare altri Purosangue di sua conoscenza o come certe amiche di sua madre, ma di certo non si vergognava di esso. Certe persone l'avrebbero potuta definire una snob con la puzza sotto il naso, ma se lo facevano era perché non la conoscevano affatto e per ricredersi sarebbe bastato scambiare due parole con la giovane.*

    @Sarah_Jonson




    Ultima modifica di Clarissa_Greythorne circa 5 mesi fa, modificato 3 volte in totale


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Alcuni istanti dopo essere arrivata ed essersi seduta tranquillamente a pochi centimetri dall'acqua sentì qualcuno dietro di lei, ma si accorse quasi cinque secondi dopo che dietro di lei si trovava solo una studentessa che si scusò con lei per averla spaventata. Lei le sorrise facendole capire che non aveva importanza. Ma la cosa che la colpì maggiormente fu che non era da tutti i Serpeverde scusarsi o rivolgerle la parola, ma le faceva comunque piacere. Dopo che la quattordicenne si fu presentata l'altra ragazzina le strinse la mano con energia presentandosi come Clarissa Antaria Greythorne, si trattava di una Serpeverde al primo anno, fu così che Sarah le chiese cordialmente.*

    Clarissa... posso chiamarti solo così?

    *Le chiese facendole un leggero occhiolino, anche se in quel momento diceva sul serio. Poi proseguì chiedendole.*

    Oh wow! Primo anno! Ti trovi bene a scuola?

    *Le chiese sorridendo. Mentre attendeva una risposta stava pensando al suo primo giorno ad Hogwarts, tutta l'ansia che la circondava, fino al momento in cui era entrata nel castello tutta emozionata e le avevano posato il Cappello Parlante sui capelli rossi, finchè quest'ultimo non aveva urlato in tutta la Sala Grande: "Corvonero!"*

    @Clarissa_Greythorne


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 514
       
       

    *Clarissa non si aspettava certo tutta quella confidenza da parte della Corvonero e quando quella le fece addirittura l'occhiolino, chiedendole di poter usare solo il suo primo nome, la piccola Greythorne rimase perplessa, inarcando elegantemente un sopracciglio e facendo una piccola smorfia, che subito mascherò con un sorriso appena accennato, quasi di condiscendenza nei confronti di quei modi di fare sicuramente estranei ad una Purosangue...quella Sarah non doveva esserlo, ma magari era una Mezzosangue. Rispose alla domanda della Corvonero annuendo leggermente con il capo e facendo un misurato gesto con la mano, come per assecondarle ciò.*

    Direi di sì, Serpeverde è la casata adatta a me e lo è stata per molte generazioni della mia famiglia.

    *disse poi sicura delle sue parole. Era infatti noto nel mondo dei maghi che la famiglia Greythorne era da secoli smistata, con rarissime eccezioni per Grifondoro, nella casata Verde-Argento. Sin da quando era piccola tutti erano fermamente convinti che la piccola Clarissa sarebbe stata una perfetta Serpe e quindi, quando ella aveva spedito un gufo con il risultato dello smistamento al Manor, non c'era stata alcuna sorpresa.*

    @Sarah_Jonson




    Ultima modifica di Clarissa_Greythorne circa 5 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 1075
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    [BIBLIOTECA - 16. 00]


    *Vera stava da qualche ora era seduta su una comoda poltrona in biblioteca, con un libro di pozioni davanti. La sua scusa per rilassarsi in quel modo era infatti lo studio ma la ragazza non aveva resistito alle file di libri presenti e alle fine aveva ceduto cominciando a leggerne uno piuttosto spesso che non avrebbe finito tanto in fretta. Si distrasse pensando all'ultimo periodo a scuola, non molto allegro a dire il vero. Il suo febbraio era passato studiando e si era saltata pure il mitico ballo in maschera. Maledicendosi per quella mancanza, decise che era meglio uscire un po' per schiarirsi le idee. Era da un pezzo che non passava un po' di tempo fuori dal castello nei grandi prati che a gennaio erano innevati. Si alzò con fatica dalla sua comoda seduta e sbadigliò sonoramente. Alcune teste si girarono verso di lei che, imbarazzata, si scusò balbettando. Le gambe le si erano addormentate perciò le sgranchì andando a posare il libro. Per fortuna aveva portato con sè il mantello e non dovette passare in dormitorio, percorse i corridoi che ormai conosceva a memoria pensando a dove andare. Il giardino era fantastico ma Vera aveva bisogno di andare in un posto meno di routine... alla fine decise che la rimessa per le barche sarebbe stata perfetta. Era da tanto che non ci si recava e condivideva con quel luogo tanti bei ricordi.*

    [RIMESSA PER LE BARCHE - 16.20]


    *Camminare all'aria aperta le faceva molto piacere, il vento fresco le fece gradire l'aver portato il mantello. C'era il sole, solo leggermente coperto da nuvole bianche ma nonostante questo faceva ancora piuttosto freddo. Quando arrivò nella rimessa vide che non era l'unica ad aver pensato a quel luogo... Sarah, la sua migliore amica e compagna di stanza, era lì. La sua presenta fece molto piacere a Vera, era un po' che a parte le chiacchiere in dormitorio, non uscivano insieme. L'altra ragazza invece non la conosceva, probabilmente era una primo anno...*

    Ciao Sarah! Posso unirmi a voi?

    *Salutò l'amica domandandole se poteva partecipare. La compagnia era proprio ciò di cui aveva bisogno. Poi si rivolse alla serpeverde, o almeno così pensava che fosse osservando la divisa.*

    Ciao, io sono Vera Grace, quinto anno di Corvonero, tu?

    *Sorrise e attese una risposta dalle due.*

    il mio colore è #8199FF.
    @Clarissa_Greythorne, @Sarah_Jonson


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Dopo aver chiesto a Clarissa se si trovasse bene a scuola lei lo affermò dicendo che la sua famiglia era stata da numerose generazioni in quella casata. Quindi Sarah potè immaginare che la giovane discendesse da una famiglia Purosangue, ma per certezza decise di chiederglielo.*

    Ah, quindi intendi dire che discendi da una famiglia Purosangue vero?

    *Le chiese in modo serio, mentre osservava il lago. Una voce familiare però le fece cambiare lo sguardo. Si voltò e vide a pochi centimetri di distanza la presenza di Vera Grace, la sua migliore amica Corvonero e quindicenne con cui condivideva il dormitorio. Vera salutò Sarah con un sorriso per poi chiederle se poteva unirsi alla loro conversazione. La quattordicenne dai capelli rossi ricambiò il sorriso, annuendo e rispose.*

    Ciao Vera, sono felice di vederti! Certo, siediti vicino a me

    *Le rispose gentilmente, chiedendole cortesemente di sedersi vicino a lei..Le indicò il posto con la mano, mntre aspettava la reazione della sua migliore amica a cui voleva molto bene, nonostante la leggera differenza d'età.*

    @Vera_Grace, @Clarissa_Greythorne,




    Ultima modifica di Sarah_Jonson circa 5 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 514
       
       

    *La reazione di Sarah dopo la sua affermazione le sembrò...particolare; i dubbi di Clarissa riguardo lo stato di sangue dell'altra divennero molto più consistenti, ma il fatto di avere sempre un'espressione apparentemente pacata e, per certi versi, altezzosa, giocò a favore della piccola Serpe. Ella infatti non accennò nessuna reazione in particolare, se non per un leggero inclinamento del volto, verso sinistra, e un classico sorrisetto sghembo alla Greythorne.*

    Precisamente.

    *una voce fece voltare entrambe le ragazze. Clarissa si sistemò meglio il mantello sulle spalle e si ravvivò i capelli ricci, vedendo Sarah accogliere calorosamente l'altra ragazza; dovevano essere amiche.*

    Buongiorno, io sono Clarissa Antaria Greythorne, primo anno e Serpeverde.

    *Si presentò alla Corvonero con voce tranquilla, accennando un sorriso. La differenza di età con le altre due studentesse non era un problema per Clarissa, da sempre abituata ad essere circondata da persone più grandi di lei, se non addirittura adulte, poiché figlia unica; anche rispetto ai suoi cugini lei era la minore, ma il suo carattere forte la portava a bilanciare la cosa.

    @Sarah_Jonson,@Vera_Grace




    Ultima modifica di Clarissa_Greythorne circa 4 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 1075
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    Ciao Vera, sono felice di vederti! Certo, siediti vicino a me

    *Rispose Sarah sorridendo. Vera si sedette sul terreno, vicino all'amica. Poi l'altra ragazza si presentò.*

    Buongiorno, io sono Clarissa Antaria Greythorne, primo anno e Serpeverde.

    *Si presentò con un accenno di sorriso. In effetti poteva dedurre l'anno data la differenza che si vedeva a occhio tra lei e Sarah ma la ragazza sembrava trovarsi a suo agio. A ripensarci doveva averla già vista, forse anche fuori da scuola… conosceva la sua famiglia, purosangue da generazioni, ma non si vedevano praticamente mai. Vera decise di tenere per sé i suoi dubbi, probabilmente erano solo sciocchezze, doveva averla vista a scuola! Si guardò intorno: con l'inverno la rimessa non era cambiata molto, neve non ce n'era più da un pezzo… *



    Di cosa stavate parlando quando vi ho interrotte?

    *Chiese curiosa. Era una persona molto socievole, amava interagire con gli amici e fare nuove conoscenze, anche se a volte preferiva stare da sola. Non conosceva Clarissa, che sembrava un po' più solitaria, ma sapeva che Sarah era come lei. Hogwarts era come una seconda casa per lei e, pensando che le mancavano solo due anni le faceva male il cuore, così cercava di godersi ogni attimo nel castello o nel grande giardino. Il vento aveva cambiato direzione e una folata le aveva gelato schiena e viso, costringendola a risistemarsi la sciarpa, voleva evitare di ammalarsi. Aspettò così la risposta delle nuove amiche.*

    @Clarissa_Greythorne, @Sarah_Jonson




    Ultima modifica di Vera_Grace circa 4 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *In un casuale pomeriggio invernale Sarah si era ritrovata a camminare con il vento che le scompigliava i lunghi capelli rossi, fino ad arrivare nella Rimessa delle Barche, luogo in cui i pensieri della quattordicenne potevano svagarsi. Era un luogo molto tranquilllo, alla giovane quei posti piacevano da sempre, non era una strega solitaria, anzi adorava stare con le amiche, ma a volte la tranquillità la faceva stare meglio. Mentre il vento la circondava una studentessa di avvicinò a lei spaventandola, quest'ultima si era presentata come Clarissa Antaria Greythorne, anche se Sarah avrebbe preferito chiamarla semplicemente Clarissa, dato che non era un amante dei secondi nomi e quando si presentava non usava anche il suo secondo nome, ovvero Elizabeth. Non odiava il suo secondo nome, solo che voleva essere chiamata solo Sarah, nonostante fosse stato un nome semplice. I suoi pensieri vennero interrotti dalla voce della Serpeverde, che confermò di essere una Purosangue. La ragazza dalla chioma rossa non disse nulla fissando il lago di Hogwarts, con uno sguardo serio ma un po' pensieroso. Lei era una Nata-Babbana, ovvero una strega nata fra gente "babbana", che era il modo con cui i maghi e le streghe definivano le persone che non possedevano nessun potere magico. La gente come Clarissa disprezzava le persone come lei, ritenute molto più inferiori, forse fu uno dei motivi per cui la quattordicenne preferì tacere. non tutti i Purosangue la disprezzavano, ne era la prova Vera Grace, la migliore amica di Sarah, erano molto legate nonostante la differenza di "sangue" e di età. Pensando alla quindicenne non si sarebbe mai aspettata che l'avrebbe vista, infatti dopo qualche secondo proprio Vera raggiunse le due giovani studentesse. quest'ultima si sedette vicino alla ragazza dagli occhi verdi, chiedendo in seguito di cosa parlassero le due ragazze prima del suo arrivo. Notando che Clarissa non aprì bocca la più piccola delle due Corvonero rispose alla sua migliore amica con un sorriso.*

    Oh, è da poco che chiacchieriamo. Clarissa mi stava raccontando di essere al primo anno e di essere...una Serpeverde Purosangue...



    *Dopo aver parlato Sarah ritornò a fissare il lago, ripensando ai terribili momenti in cui era stata presa in giro sia dai compagni "babbani" solo perchè a i loro occi era strana e da studenti Serpeverde per il suo "umile" stato di sangue. Con il tempo era riuscita a superare tutto questo, riuscendo a difendersi. Ma c'erano ancora molte ferite da curare nel cuore della ragazza*

    @Clarissa_Greythorne, @Vera_Grace


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 514
       
       

    *Clarissa aveva abbandonato il piacevole tepore del dormitorio di Serpeverde con l'intenzione di fare due passi nello splendido giardino del Castello, stringendosi stretta nel suo pesante mantello di ottima fattura. Dopo aver camminato per un po', persa nei suoi pensieri si era ritrovata nella rimessa delle barche e aveva fatto conoscenza con una ragazza di Corvonero di qualche anno più grande...ed era una Nata Babbana. La cosa non faceva certamente la piena contentezza della piccola della casata dei Greythorne, ma questo non giustificava certo la maleducazione; Clarissa era stata educata nel migliore dei modi, per quanto si confacesse al suo rango di Purosangue e il mantenere quel comportamento nel modo più perfetto era parte dell'essere della giovane e della sua famiglia.
    Inizialmente Sarah, la ragazza Corvonero, l'aveva trattata normalmente, ma quando la piccola si era presentata come era solita fare, l'altra aveva avuto una reazione piuttosto singolare, che avrebbe anche potuto spiazzare altre persone, ma non Clarissa. Probabilmente quel genere di comportamento era una sorta di meccanismo di autodifesa, ma sinceramente non era problema che la riguardasse; lei era lei, non una qualsiasi Purosangue di qualche sorta.
    Quando un'altra ragazza di Corvonero si unì a loro e dopo le classiche presentazioni, Clarissa ebbe la conferma che Sarah fosse rimasta turbata dal suo essere una Serpeverde e una Purosangue, avendo lei dei pregiudizi nei confronti della giovane Greythorne.*

    Esattamente, stavamo semplicemente facendo conoscenza.

    *Disse semplicemente Clarissa, rispondendo a sua volta alla domanda di quella Vera Grace e guardandola come a voler afferrare il ricordo di quando la poteva aver già vista...quel cognome le ricordava qualcosa, forse aveva conosciuto qualche appartenente a quella famiglia ad una delle feste di gala a cui era solita partecipare con sua madre o con suo padre. Un sorriso tranquillo ma leggermente ironico piegò le labbra della piccola Serpeverde, quando non si trattenne dal commentare gli evidenti pregiudizi che abitavano i pensieri della più giovane delle due Corvonero. Si sistemò meglio il mantello, assicurandosi che non si fosse slacciato, per poi togliere con studiata noncuranza una fogliolina che si era impigliata in una delle ampie maniche.

    Ora mi sorge il dubbio che la mia presenza non sia così gradita, o mi sbaglio forse?

    *Chiese semplicemente la ragazza, senza particolari inflessioni nella voce. La sua era una semplice domanda: odiava le situazioni false e il suo carattere, unito al fatto di essere una Greythorne, la portava ad essere di una schiettezza spesso disarmante per le altre persone, non abituate al suo essere così senza filtri.
    Guardò prima Vera, con l'ombra di quella domanda nello sguardo, per poi spostare gli occhi smeraldini su Sarah, aspettando una risposta, anche non verbale.*

    @Vera_Grace,@Sarah_Jonson


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 1075
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    Oh, è da poco che chiacchieriamo. Clarissa mi stava raccontando di essere al primo anno e di essere...una Serpeverde Purosangue…

    Esattamente, stavamo semplicemente facendo conoscenza.

    *Risposero le due. L'atmosfera però era più tesa e Vera capì dagli sguardi delle due che qualcosa era cambiato. Conoscendo Sarah sapeva cosa la turbava e probabilmente la ragazza lo aveva capito sentendosi indesiderata. Dopo poco arrivò infatti la conferma della serpeverde *

    Ora mi sorge il dubbio che la mia presenza non sia così gradita, o mi sbaglio forse?

    *La corva rimase molto colpita dalle parole di Clarissa, non erano molte le persone che sarebbero riuscite ad affrontare una soluzione simile con così tanta calma e schiettezza. Si riprese da quel momento di sorpresa e cercò subito di risistemare le cose, tipico del suo carattere.*

    Ma no, figurati! Abbiamo solo bisogno di conoscerci meglio secondo me, tutto qui.

    *Rispose con sincerità Vera. L'ultima cosa che voleva era offendere qualcuno o, ancora peggio litigare. Così decise di cambiare discorso per cercare di distogliere l'attenzione dal problema. Sarah era la sua migliore amica, si erano sempre aiutate a vicenda e avrebbe fatto di tutto per non farla soffrire, senza ovviamente ferire Clarissa.*

    Cambiamo discorso, va! Allora… materia preferita? A me piace molto incantesimi e Difesa contro le Arti Oscure però anche Cura delle Creature Magiche non è male!

    *Disse ritrovando l'allegria, forzata all'inizio, sorrise a Sarah per assicurarsi che stesse bene, e sperò che le sue cogliessero la palla al balzo e iniziassero una nuova conversazione lasciandosi alle spalle quella precedente.*

    @Clarissa_Greythorne, @Sarah_Jonson


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 514
       
       

    *Quando Vera ammise la volontà di andare oltre a quello "screzio", Clarissa non potè fare a meno di guardarla in modo vagamente perplesso, segnalato da un leggero inarcamento del sopracciglio bruno, guardando prima lei e poi spostando lo sguardo sull'altra ragazza presente, Sarah.
    Evidentemente la rossa Corvonero era rimasta scossa dalla breve conversazione avuta con Clarissa, o forse più semplicemente dal suo essere una Purosangue. La giovane Greythorne non avrebbe mai nascosto quella parte del suo essere, poiché era ben più di uno stato di sangue; era cresciuta in quell'ambiente e aveva ricevuto un'educazione eccellente e la cosa la rendeva ancora più orgogliosa.
    Dopo aver aspettato una qualche risposta da Sarah e vedendo che non arrivava, decise di fare il primo passo verso una sorta di conciliazione: se fosse riuscita a farlo bene, altrimenti se ne sarebbe andata senza alcun problema o rimorso.*

    Le materie che prediligo sono Arti Oscure, Pozioni e Astronomia...

    *Disse semplicemente, usando un tono calmo e vagamente altezzoso, come era suo solito fare; a volte era una scelta usarlo, ma spesso la verità era che la cosa era talmente radicata in lei da venirle spontaneo. Sperò che il suo sforzo venisse apprezzato dalle due Corvonero e si sistemò meglio i ricci, già impeccabili, con un movimento fluido della mano.*

    @Vera_Grace,@Sarah_Jonson



Vai a pagina 1, 2  Successivo