Hogwarts - 7° Piano
Hogwarts - 7° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Kristal_Thratchet


  • Kristal_Thratchet

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade
    MANGIAMORTE

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 762
       
       

    *Kristal non si sarebbe mai abituata totalmente agli effetti collaterali della Smaterializzazione. Di solito utilizzava la MetroPolvere per spostamenti dovuti al lavoro ma quel giorno avrebbe dovuto recarsi a Hogwarts, e l'unico modo per arrivarci era smaterliazzarsi poco distante dal confine della scuola.
    Erano mesi e mesi che Kristal non metteva piede in quel grande castello e era fiera di essere tornata in quel luogo in qualità di dipendente del Ministero della Magia. Era da poco prima di Natale che la ex grifondoro era impiegata all'Ufficio per la Cooperazione magica internazionale del Ministero, ed era felice di ciò perchè era proprio quello che aveva sempre desiderato. Era spesso a contatto con maghi di diversi paesi e diverse etnie, anche se fino a quel momento non aveva ricevuto un incarico importante.
    Qualche mattina prima il capo dipartimento aveva chiamato la bionda islandese nel proprio ufficio consegnando proprio a lei le trattative per gli accordi di scambio annuale degli studenti di Hogwarts con gli studenti di Durmstrang e Baeauxbatons. Ne era stata fin da subito molto felice, sia per l'opportunità sia perchè avrebbe potuto recarsi a Hogwarts dopo la lunga assenza.
    Era quindi per quel motivo che Kristal Thratche sorrideva nell'osservare il castello che, passo dopo passo, si faceva sempre più grande.


    Doveva ammetterlo: era strano trovarsi li senza indossare la propria divisa scolastica, infatti l'ultima volta che la strega si era trovata tra quelle mura indossava ancora la propria gonnella scura, la camicia bianca e la cravatta bicolore. Era cresciuta ed era diventata una strega della quale se stessa era fiera.
    Per quel giorno aveva preso un appuntamento con la Preside Mills che, ovviamente, aveva accettato l'incontro sapendo la ragione per la quale avrebbe accolto la ex Grifondoro nel proprio ufficio.*

    Rieccoci qua.

    *Pensò la donna varcando il grande portone d'ingresso, ritrovandosi nel salone d'ingresso.
    Quanto le era mancato quel luogo.
    Sorrise timidamente ad alcuni studenti che sembravano incuriositi di vedere una strega adulta, non docente, all'interno del castello di Hogwarts. Come se nulla fosse la diciottenne si avviò verso il settimo piano dell'immenso castello, infatti era li che si trovava l'ufficio della Preside che, ovviamente, era protetto da una statua davvero imponente. Per fortuna la donna più importante di quella scuola le aveva rivelato quale fosse la parola d'ordine per accedere al suo ufficio nella quale Kristal non era mai entrata.
    Anni e anni prima quando Charlotte Mills non era ancora Preside aveva frequentato la sua aula e il suo ufficio, ma da quando era stata promossa si era limitata a seguire in silenzio le sue lezioni sulle Arti Oscure.
    Giunta davanti alla porta che la divideva dalla mora ex Serpeverde prese un profondo respiro e, dopo essersi sistemata i capelli in modo ordinato bussò alla porta, pronta a fare il proprio dovere di impiegata del Ministero.*



    @Charlotte_Mills,


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 295480
       
       


    *Charlotte Mills quel giorno si trovava, come sempre, nel suo ufficio al settimo piano del castello di Hogwarts. Era un ufficio diverso da quello di tutti gli altri professori, era infatti pieno di armadietti con oggetti curiosi al suo interno oltre che le pareti piene di ritratti di ex presidi di Hogwarts. Charlotte Mills era infatti, da oramai due anni se non sbagliava i conti, la Preside di quella scuola di magia e stregoneria che si chiamava Hogwarts.
    Lunga era la storia di Hogwarts, da li erano passati tutti i maghi e tutte le streghe degli ultimi mille anni e più. Tutte le persone dotate di magia avevano popolato quei corridoi e le quattro case fondate appunto dai quattro fondatori: Godric Grifondoro, Tosca Tassorosso, Priscilla Corvonero e Salazar Serpeverde. Anche l'attuale preside era stata una studentessa in quella scuola di magia, in particolare era stata smistata a Serpeverde.
    Charlotte Mills era alta, mora e dalle forme sinuose e, anche se non voleva ammetterlo, più invecchiava più assomigliava alla madre che tanto aveva detestato fino alla sua morte. Quel giorno l'elegante donna aveva passato la sua mattinata divisa tra il Ministero della Magia e quell'ufficio dove amava rintanarsi.
    Negli ultimi giorni gran parte del mondo magico era in subbuglio per la scomparsa del Ministro della Magia, Stefano Draems. I due ex Serpeverde, nonostante l'età differente, avevano stretto amicizia fin prima che la donna potesse diventare la Preside di Hogwarts. Si erano conosciuti ad alcuni eventi mondani della comunità magica e, bicchiere dopo bicchiere era nata un'amicizia. Era era proprio per quella amicizia che spesso la donna, quando si trattava del Ministro, veniva interpellata, come in quel caso dagli Auror che si occupavano del caso di scomparsa dell'uomo e della sua scorta.
    Ovviamente non poteva negare di essere preoccupata per il suo amico, ma nonostante volesse contribuire ad aiutare i maghi nelle ricerche, aveva un lavoro da svolgere a Hogwarts.
    Di conseguenza quel giorno, a pranzo, per colpa del ritardo mangiò una doppia porzione di un buonissimo club sandwich.
    Proprio dopo pranzo, alle due del pomeriggio, avrebbe dovuto ricevere un delegato del ministero della magia per discutere degli scambi tra gli studenti della sua scuola e quelli di Durmstrang e Baeauxbatons.
    Ogni anno avvenivano scambi culturali tra le varie scuole (anche extra europee) ed era un occasione per gli studenti di conoscere molto di culture e paesi diversi.
    Terminato il suo sandwich indossò la propria giacca sulla quale si erano formate alcune pieghe dispettose.
    Cercò di sistemarle il meglio possibile.


    I capelli, lunghi fino alle spalle, nascondevano dei piccoli orecchini dorati in coordinato alla fine collana che quel giorno indossava.
    Sapeva che all'incontro con il delegato del Ministero si sarebbe presentata una ex studentessa proprio di quella scuola che aveva terminato gli studi da qualche mese. Doveva ammetterlo: era fiera di quello che i suoi studenti diventavano dopo gli studenti al castello, si sentiva un po' come se i loro successi fossero un po' anche merito suo.*

    Avanti.

    *Disse con tono mellifuo quando la persona che stava aspettando bussò finalmente al grande portone di legno.*


    @Kristal_Thratchet,




    Ultima modifica di Charlotte_Mills 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Kristal_Thratchet

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade
    MANGIAMORTE

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 762
       
       

    *Kristal rimase qualche secondo ad attendere una risposta dall'interno del grande e misterioso ufficio della Preside Mills.
    Stava per bussare una seconda volta quando sentì, dall'interno, provenire un piccola e singola parola indirizzata proprio a lei, che era dall'altra parte della pesante porta di legno antico.

    Avanti.

    *Disse la Preside, permettendo così alla ex Grifondoro di entrare in quell'ufficio per la prima volta.
    Durante gli anni scolastici non era mai finita dalla Preside, si era infatti sempre tenuta lontano dai guai, cosa che non poteva dire per la Kristal adulta ed un esempio era il marchio che la ragazza portava sull'avambraccio da poco tempo, lo stesso marchio nero che la preside Charlotte Mills aveva smesso di “onorare” anni prima.
    Cercando di sembrare il più tranquilla possibile girò la maniglia e solo in quel momento, davanti a lei, si mostrarono le meraviglie presenti in quella grande stanza.
    Centinaia erano i quadri appesi alle pareti, così come era centinaia gli oggetti presenti nei vari armadietti a vetro.



    Fu in quel momento che vide la donna che cercava: era seduta alla sua grande scrivania dove, difronte, erano poste un paio di sedie per gli ospiti.*

    Buon pomeriggio Preside Mills.

    *Affermò Kristal che, allo stesso tempo, era sia agitata che decisa.
    Non era più una studentessa di quel castello ma era un'impiegata del Ministero e, anche se trovarsi difronte a quella donna in quell'occasione le sembrava strano, ne era orgogliosa.
    La bionda islandese, con alla mano una borsa porta documenti, passo dopo passo si avvicinò alla donna più importante di Hogwarts.*

    Spero la sua mattinata sia stata migliore della mia.

    *Disse cercando di iniziare la conversazione.
    Kristal e Charlotte Mills si erano date appuntamento per discutere degli scambi con le altre scuole magiche d'Europa ma, sfortunatamente la loro conversazione non sarebbe finita come la Serpeverde, sicuramente, si aspettava.*

    @Charlotte_Mills,