• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Marcus_Largh


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 435
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       


    *Un uomo dai capelli e barba rossi stava camminando velocemente verso una destinazione nota solo a lui.
    Quell'uomo era Marcus Largh, Magizoologo del Ministero e professore di Cura delle Creature Magiche a Hogwarts. Amava quei suoi impegni, lo rendevano felice dato che della propria passione per le creature ne aveva fatto un lavoro.
    Oramai Marcus era un mago di ventun'anni, ma ricopriva l'impiego da Magizoologo al Ministero fin da quando aveva lasciato Hogwarts dopo i M.A.G.O. Aveva fatto di tutto per entrare in quella divisione ministeriale e, dopo molti sacrifici ci era riuscito. Ovviamente con il passare degli anni molto era cambiato in lui, ma la sua passione era rimasta tale da fargli accaparrare la cattedra di Cura delle Creature proprio nella stessa scuola dove aveva studiato da ragazzo.
    Quel giorno il professore, ex Tassorosso, stava camminando velocemente perchè proprio qualche secondo prima aveva ricevuto una lettera via gufo da un suo vecchio amico, uno dei pochi allevatori di Ippogrifi presenti nella Gran Bretagna.
    Alcuni studenti, presenti nei corridoi del castello, vedendo quasi correre gli chiesero velocemente dove stesse andando.*

    Sono arrivati gli Ippogrifi!

    *Urlò senza far notare l'affanno, ma esprimendo tutta la gioia. Amava occuparsi delle creature magiche.. non poteva farci nulla.
    Fuori pioveva a dirotto ma all'uomo poco interessava se si sarebbe bagnato, aveva subito cose ben peggiori durante i suoi viaggi. Era rimasto bloccato in una tempesta di neve mentre era in spedizione in Tibet per trovare lo Yeti, era quasi stato sotterrato da sabbia nel lungo viaggio in luoghi assolati e desertici.. insomma della pioggia non l'avrebbe fermato.
    Il professore era rimasto d'accordo con l'allevatore di Ippogrifi che avrebbe sfruttato quelle magnifiche creature per la sua successiva lezione agli adolescenti di Hogwarts, di conseguenza significava che quelle creature sarebbero rimaste al castello, nel loro recinto appositivamente creato, per quasi un paio di settimane.
    Arrivò al limitare della Foresta Proibita. Era a pochi metri dalla capanna del Guardiacaccia che la preside Mills gli aveva permesso di costruire il recinto per gli Ippogrifi.
    Marcus estrasse la propria bacchetta magica ed evocò un incantesimo che gli permise di rendere la zona priva di qualsiasi goccia di pioggia. Sembrava quasi un gigantesco ombrello invisibile.
    L'uomo rimase ad osservare affascinato la coppia di Ippogrifi difronte a lui.
    Non era la prima volta che li vedeva, ma quando si trattava di creature magiche Marcus Largh era come un bambino la mattina di Natale.*


    @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Aiden_Hill, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar,@Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Raven_Lovely,


  • William_Rogers

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 159
       
       

    *William notò un signore che correva verso la foresta proibita, notò che era adulto, avrebbe avuto almeno vent'anni. Lo seguì, e notò di essere al rifugio del guardiacaccia dove c'era un recinto con delle creature magiche, precisamente degli Ippogrifi, che studiò a Cura delle creature magice. William aveva voglia di accarezzare un Ippogrifo, visto che non ne ha mai avuto l'occasione. Si ricordò che, per approciare un Ippogrifo, doveva fare un inchino. William fece un inchino, anche l'Ippogrifo lo fece, William si avvicinò e lo accarezzò.

    Ciao cucciolo, come stai? Spero bene. Salve signore, mi scusi se lo seguita, potrei esserle sembrato inquietante. Le dispiace se rimango qua? In caso me ne ritorno al castello.

    *Disse William, con un sorriso, sperando di convincere il signore. Continuò ad accarezzare l'ippogrifo, che strusciò la sua testa su quella di William. William pensò che qualche volta, sotto autorizzazione di un professore, potrebbe portagli qualcosa da mangiare.*

    Scusi se glielo chiedo, ma cosa mangiano gli Ippogrifi?

    *Disse Willam, in attesa di una risposta.*


    @Marcus_Largh


  • Donna_Specter

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 144
        Donna_Specter
    Corvonero
       
       

    *Donna stava facendo un giro del parco della scuola, nonostante stesse piovendo, perché un suo compagno appassionato almeno quando lei di Erbologia le aveva detto che nella serra 2 stavano fiorendo delle piante bellissime e che valeva la pena andare a vedere. Donna sperava anche di riuscire a capire che tipo di pianta magica fosse ma non aveva fatto in tempo a raggiungere la serra, poiché notò il professore di Cura delle creature magiche che andava a passo spedito in direzione della Foresta proibita. Poco dopo sentì degli studenti chiedergli dove stesse andando e lui rispose senza fermarsi ma con grande entusiasmo.*

    Sono arrivati gli Ippogrifi!

    *Donna amava la natura e gli animali del mondo Babbano, e quelli del mondo magico creava un'attrazione irresistibile per lei. Quindi, senza esitare nemmeno un secondo, cercò di seguire il professore per capre che tipo di animale fosse arrivato a scuola. Quando lo raggiunse c'era già un ragazzo lì che stava accarezzando una creatura maestosa, un misto tra quello che le sembrava un cavallo e un falco. Donna era estasiata e voleva a tutti i costi avvicinarsi, nonostante fosse molto più grande di lei e probabilmente anche pericoloso.*

    Buongiorno professore, mi scusi se l'ho seguita ma non ho potuto resistere per la curiosità. Questo animale è incredibile.
    Non ho ancora visto molte creature magiche e mi piacerebbe approfondire. Posso accarezzarlo anche io?


  • Fancy_Stevens

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 265
        Fancy_Stevens
    Grifondoro
       
       

    *Fancy girava per i corridoi alla ricerca di un posto dove studiare, o forse in cerca di qualcosa che le desse un buon motivo per non farlo. In una Scuola di Magia non era difficile imbattersi in qualche fuori-programma che mandasse piacevolmente a monte i suoi buoni propositi. Del resto, non ci voleva poi molto a far desistere la Grifondoro dai compiti, e proprio per questo si trovava a studiare di venerdì pomeriggio nel disperato tentativo di recuperare in un weekend il programma di un mese di Storia della Magia che non aveva neanche sfiorato.
    Tuttavia, anche quel giorno i suoi piani sarebbero saltati. Alle orecchie dell’undicenne giunse la voce di un docente che, mentre camminava a passo spedito, lanciò con tono molto alto la notizia che erano arrivati degli Ippogrifi.*

    E cosa s…?

    *La domanda, rivolta a tutti e nessuno, venne trattenuta prima di uscire totalmente dalle labbra della ragazzina. Forse avrebbe dovuto sapere cos’era un Ippogrifo: era di famiglia babbana, ma ormai viveva tra i maghi da diversi mesi e probabilmente, se avesse prestato la dovuta attenzione a lezione, in qualche circostanza avrebbe appreso che tipo di Creatura fosse quella.*

    ”Forse erano quei cosi blu? Oppure…”

    *Si prese un attimo per riflettere, ma inconsciamente stava già seguendo l’uomo fuori dal Castello.
    Ippo-grifo. Grifon-doro. Dovevano avere qualcosa in comune, tipo… Un grifone. Mentre “ippo”… Se non errava, doveva venire dalla parola cavallo. Un cavallo-grifone? Non poteva certo perderselo!
    Prese a camminare con maggiore entusiasmo, chiedendosi se fossero arrivati da soli. Insomma, se i gufi potevano portare le lettere, perché un cosiddetto Ippogrifo non poteva raggiungere la scuola in libertà? Magari sapevano anche parlare, chissà.
    Non ci volle molto perché la ragazzina raggiungesse la sua meta. Notò altri studenti che erano già arrivati sul posto: del resto, non poteva essere l’unica curiosa della scuola.*

    Ma sono grandissimi!

    *Disse a gran voce e rimanendo a bocca aperta, non appena lo sguardo raggiunse quelli che dovevano inequivocabilmente essere i due Ippogrifi.*

    Ciao. Buonasera.

    *Aggiunse, cercando di assumere un’espressione meno stupita e voltando la testa verso i compagni e poi verso il docente. Sorrise e sperò che il fatto di essere lì non violasse alcuna regola della scuola. Del resto, se anche fosse stato così, ne sarebbe valsa la pena: non capitava certo tutti i giorni di vedere Creature così particolari.*

    @Marcus_Largh, @William_Rogers, @Donna_Specter




    Ultima modifica di Fancy_Stevens circa 4 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 250
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *Quel giorno Sophie si sentiva allegra e felice, nonostante la pioggia che batteva sulle finestre della sua sala comune. Anche se stava piovendo Sophie voleva fare un giro in giardino, o almeno andare a controllare com' era la situazione meteorologica. Sophie era nel corridoio per andare in giardino, quando sentì un uomo affanato dire in fretta*

    Sono arrivati gli Ippogrifi!
    *Sophie non aveva mai sentito parlare di ippogrifi, ma era talmente curiosa che seguì l' uomo. Nel giardino c' erano altri tre ragazzi, erano tutti e tre al primo anno, 2 erano Grifondoro come lei mentre una ragazza era una Corvonero.
    Quei ragazzi si stavano avvicinando a un recinto posizionato al limitare della Foresta Proibita, all' interno del recinto c' erano degli animali sembravano un incrocio di un Grifone con un enorme cavallo, Sophie pensò fossero gli ippogrifi di cui parlava quell' uomo qualche minuto prima.

    Sophie si avvicinò di più al recinto e notò che l' uomo che aveva intrvisto nel corridoio era il professore di Cura delle Creature Magiche, il professor Largh. A Sophie quella materia la attirava molto, conoscere nuove creature magiche era una cosa molto interessante e istruttiva.
    Sophie chiese al professore*

    Salve professore, io sono Sophie,questi sono gli ippogrifi di cui parlava nel corridoio? Sono molto belli.
    *Sophie aspettò con curiosità che il professore le rispose*

    @Marcus_Largh




    Ultima modifica di Sophie_Angel circa 4 mesi fa, modificato 10 volte in totale


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 435
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *Marcus sembrava aver attirato, con le sue parole, alcuni studenti curiosi.
    Uno di questi si avvicinò all'Ippogrifo e, coraggioso, si inchinò a lui. Potè accarezzarlo solo ricevendo il rispetto della creatura, cosa che il giovane dalla divisa Grifondoro ebbe. Il professore era felice che qualche giovane mente conoscesse già quella creature magica.*

    Ciao cucciolo, come stai? Spero bene. Salve signore, mi scusi se lo seguita, potrei esserle sembrato inquietante. Le dispiace se rimango qua? In caso me ne ritorno al castello.

    *Disse William, con un sorriso, sperando di convincere il signore. Continuò ad accarezzare l'ippogrifo, che strusciò la sua testa su quella di William. William pensò che qualche volta, sotto autorizzazione di un professore, potrebbe portagli qualcosa da mangiare.*

    Scusi se glielo chiedo, ma cosa mangiano gli Ippogrifi?

    *Domandò quel ragazzino dai capelli castani e grandi occhi verdi pieni di curiosità. Marcus sorrise alla sua ultima domanda, indicando un secchio pieno di insetti e piccoli mammiferi morti.*

    Li può trovare la loro cena, signor...

    *Disse rimanendo in sospeso, non conosceva quell'alunno ma di lui sapeva solo la casa di appartenenza per via dei colori della cravatta che quella pomeriggio tardo indossava. La piccola conversazione tra il professore di Cura delle Creature e quel ragazzino fu interrotto da una seconda persona, in quel caso una ragazza dai capelli quasi dello stesso colore di quelli del mago adulto.*

    Posso accarezzarlo anche io?

    Ma certo! *Affermò Marcus sorridendole.* Accarezzare un Ippogrifo però non è semplice. Prima bisogna guadagnarsi il loro rispetto, e ciò ci fa inchinandosi davanti a loro.
    Se anche l'esemplare si inchina davanti a te puoi andare ad accarezzarlo.
    E' semplice.


    *Terminò il Responsabile di Tassorosso. Forse poteva risultare semplice a lui, ma chissà cosa provavano quegli studenti di età diverse. Al piccolo gruppetto si aggiunse una ragazzina da capelli lunghi e biondi che, con la sua esclamazione, fece comprendere al professore di non aver mai visto un esemplare di Ippogrifo, lo stesso per una ragazza, anch'essa di Grifondoro dai capelli scuri ne lisci ne ricci.
    Fu in quel momento che, piano piano, il Magizoologo aprì la porticina cigolante del recinto, per poi richiuderla dietro di sé per potersi avvicinare al secondo esemplare.
    Un Ippogrifo in quel momento si stava godendo le carezze di uno degli studenti, mentre l'altro in disparte sembrava un po' agitato. L'amico Magizoologo che li aveva trasportati fin li lo aveva avvertito: un Ippogrifo era ferito ad una zampa, che gli era stata fasciata, ma della quale andava controllata la ferita che c'era sotto.
    Fu così, che con tranquillità tipica di un Magizoologo che aveva incontrato numerose creature, si avvicinò al secondo Ippogrifo inchinandosi a lui. Ci fu un momento di esitazione nel quale la creatura battè gli zoccoli a terra rumorosamente, ma subito dopo anche il gigantesco pennuto chinò il capo.


    Fu così, che l'uomo, potè avvicinarsi a controllare la ferita. Da buon docente osservava sia l'Ippogrifo al suo fianco, sia gli studenti al di là del recinto creato al limitare della foresta. Doveva stare attento che nessuno fosse aggredito da quelle creature, della quale avrebbe parlato durante la sua lezione successiva.*


    @Sophie_Angel, @Fancy_Stevens, @Donna_Specter, @William_Rogers,


  • William_Rogers

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 159
       
       

    Sono Willam Rogers, professore. È un piacere conoscerla al di fuori delle lezioni.

    *Disse William, rivolgendosi amichevolmente al professore. Gli è sempre piaciuto avere rapporti amichevoli con professori al di fuori delle lezioni, visto che, a quanto pare, gli era molto più semplice.*

    Professore,le prometto che verrò a nutrire questo Ippogrifo. Mi piace molto prendermi cura delle creature, infatti alcune volte faccio visita ad uno snaso, prova sempre a rubarmi qualche galeone

    *Disse William ridacchiando. Si ricordò del gatto che la famiglia prese ad un negozio babbano, chiamato Kitty, un nome comune tra i babbani. William era un pò viziato, ma rimase sempre nel umiltà e non pretendeva mai che i genitori gli comprassero qualcosa. Willam si affezzionava molto agli animali, e per questo gli piaceva andare nei negozi di animali, anche senza comprare un animale.*

    Mi piacerebbe diventare un magizoologo, professore. Però mi piacerebbe diventare un Auror, visto che anche mio padre lo era. Gli altri professori mi dicono che avrei ottime possibilità di passare i G.U.F.O e i M.A.G.O, e di conseguenza diventare un Auror. Cosa ne pensa lei professore?

    @Marcus_Largh


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 250
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *Il professore non le aveva risposto, ma di sicuro era stato perchè nel frattempo altri ragazzi si erano avvicinati e gli stavano facendo altre domande. Sophie stava ammirando i due ippogrifi, poi notò che uno aveva una zampa ferita, e per questo gliela avevano fasciata. Poi sentì dire al professore e un' altra ragazza presente lì accanto al recinto dire*

    Posso accarezzarlo anche io?

    *disse la ragazza di cui Sophie non conosceva il nome, nè aveva mai visto dentro al castello*

    Ma certo!

    *Affermò il professore con gentilezza*

    Ma certo! Accarezzare un Ippogrifo però non è semplice. Prima bisogna guadagnarsi il loro rispetto, e ciò ci fa inchinandosi davanti a loro.
    Se anche l'esemplare si inchina davanti a te puoi andare ad accarezzarlo.
    E' semplice.


    *il professore aveva appena detto come si poteva accarezzare un ippogrifo, allora a Sophie venne una grandissima voglia di accarezzarlo. Poi vide un altro ragazzo farlo, e capì che non doveva essere tanto difficile. Poi pensò a che creature fantastiche erano, dovevi guadagnarti il loro rispetto per accarezzarli, per Sophie era una cosa bellissima e donava a quelle creature un eleganza molto bella.

    Sophie si stava avvicinando al recinto per accarezzarli, ma prima decise di chiedere il permesso al professore per non essere troppo scortese, era comunque un professore e doveva portargli educazione e rispetto. Allora disse con educazione, ma con un po' di curiosità*

    Scusi professore, potrei accarezzarlo anche io? Anche a me piacciono le creature magiche, ma non ho mai visto un ippogrifo.

    *Sophie aspettò che il professore le rispose con curiosità*

    @Marcus_Largh




    Ultima modifica di Sophie_Angel circa 4 mesi fa, modificato 4 volte in totale


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 435
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *Mentre Marcus si era avvicinato al secondo Ippogrifo per controllargli la ferita, sentì la voce del primo ragazzino che si era recato li subito dopo di lui. Affermò di chiamarsi William Roger e di essere uno studente del primo anno della casa di Grifondoro.

    Mi piacerebbe diventare un magizoologo, professore. Però mi piacerebbe diventare un Auror, visto che anche mio padre lo era. Gli altri professori mi dicono che avrei ottime possibilità di passare i G.U.F.O e i M.A.G.O, e di conseguenza diventare un Auror. Cosa ne pensa lei professore?

    *Affermò il ragazzino.
    Marcus alzò lo sguardo dalla zampa della creatura per osservare lo studente.
    Anche lui amava le creature magiche e, nonostante la giovane età, pensava già ai G.U.F.O. e M.A.G.O..*

    Ne hai di tempo ancora per pensare ai G.U.F.O., o addirittura ai M.A.G.O., goditi la tua adolescenza ci sarà poi il momento per pensare al futuro.

    *Iniziò a dire Marcus mentre srotolava la garza intorno alla zampa dell'Ippogrifo al suo fianco.*

    Ti do solo un consiglio: fai quello che ti piace.
    Seguendo il ragionamento che hai fatto, io dovevo diventare Medimago come mio padre, invece sono diventato un Magizoologo per la mia passione per le creature.



    Scusi professore, potrei accarezzarlo anche io? Anche a me piacciono le creature magiche, ma non ho mai visto un ippogrifo.

    *Disse una delle ragazze presenti, poco distante dal giovane William, e fuori dal recinto come tutti.
    Il professore le sorrise apertamente, felice di vedere che gli studenti erano assai affascinati da quelle creature che, per un Magizzologo come lui, erano nulla.*

    Ma certo!
    Mi raccomando però faccia attenzione signorina. Non voglio portare nessuno in Infermeria.
    *Affermò, continuando poi a rivolgersi alla ragazzina dai lunghi capelli scuri.* Davvero non ha mai visto un Ippogrifo?

    *Domandò curioso il mago ventunenne, dimenticandosi per un attimo che anche lui, ai primi anni di scuola, era come loro. Marcus era un mago Nato-Babbano e, all'età di undici anni, tutto per lui era strano e curioso soprattutto le creature magiche che, per una persona cresciuta tra i Babbani, erano assai strambe per il loro aspetto.*

    @Sophie_Angel, @Fancy_Stevens, @Donna_Specter, @William_Rogers,


  • William_Rogers

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 159
       
       

    Grazie per il consiglio, professore.

    *Disse William.*

    Professore, qualche volta le dispiacerebbe bersi una burrobirra ai Tre Manici di Scopa in mia compagnia? È molto piacevole parlare con lei.

    *Rivelò William, in attesa di una risposta, positiva o negativa che sia. Continuò ad accarezzare l'Ippogrifo e lo guardò negli occhi, con la cornea gialla e priva di pupilla, con un iride nera.*

    Hai degli occhi fantastici... Professore, questi Ippogrifi hanno un nome?

    *Chiese William. Se non avessero avuto nome glieli avrebbe dati lui. L'Ippogrifo sembrava avere fame, quindi William prese un animale dal secchio e lo diede all'Ippogrifo, che lo afferrò con il becco. Gli Ippogrifi erano creature maestose, molto fiere di se stesse, ma non vanitose, anche perché quelle sono le fate.*

    Professore, per caso ha qualche altro animale o creatura di cui si prende cura? Perché mi piacerebbe molto, tra una lezione e l'altra aiutarla a prendersene cura.

    *Disse William al professore, attendendo la risposta del professore.*

    @Marcus_Largh




    Ultima modifica di William_Rogers circa 4 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Fancy_Stevens

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 265
        Fancy_Stevens
    Grifondoro
       
       

    *Ripresasi dallo stupore per la dimensione degli animali, Fancy si accodò al resto degli studenti che volevano accarezzare gli Ippogrifi. Ascoltò con attenzione il rituale che l’insegnante stava spiegando a Donna, una sua concasata che, come lei, si trovava alle prese per la prima volta con animali del genere.
    Non sembrava difficile: bisognava soltanto inchinarsi e, se l’animale ripeteva il gesto, poi ci si poteva avvicinare. Bisognava chiedergli il permesso, insomma, capire se aveva voglia di fare amicizia. Ciò che Fancy non aveva capito, però, era cosa fare se la Creatura non avesse ricambiato il suo inchino.*

    ”Mi sa che stavolta devo fare la brava.”

    *Non le veniva semplice comportarsi bene e seguire le regole, ma non ci voleva un grande intuito per capire che, sbagliando qualcosa nell’approccio con una Creatura come quella, il rischio non sarebbe stato certo solo una punizione o una perdita di punti.
    Fancy si intromise poi nella conversazione che il professor Largh stava avendo con un’altra studentessa dai capelli castani: anche lei aveva chiesto il permesso di accarezzare gli Ippogrifi, ammettendo di non averne mai visto uno, cosa della quale il docente si era stupito.*

    Neanch’io ne ho mai visto uno, professore.

    *Affermò sorridendo. Del resto, non le sembrava qualcosa di cui vergognarsi. Ricordò poi che era buona educazione presentarsi agli insegnanti, cogliendo così l’occasione per presentarsi anche all’altra compagna.*

    Mi chiamo Fancy Stevens, sono del primo anno.

    *Non citò la casata perché era già chiara dai colori della sua divisa.*

    Sono Creature molto comuni?

    *Chiese curiosa, tornando a rivolgere lo sguardo ai due animali. Chissà, forse i bambini cresciuti tra i maghi la domenica andavano a visitare allevamenti di Ippogrifi, anziché fare una gita in fattoria.
    A Fancy non dispiaceva essere di natura babbana, anche perché stava imparando velocemente a vivere in un mondo tutto nuovo, di cui poteva godersi con entusiasmo ogni incredibile novità; a casa, poi, l’avrebbero aspettata le comodità di internet e della televisione, che in fondo erano piccole magie che i maghi non avrebbero mai conosciuto. E almeno in Babbanologia non avrebbe corso il rischio di prendere un’insufficienza. Non era male, in fin dei conti, appartenere a due mondi contemporaneamente.*

    @Sophie_Angel, @Donna_Specter, @William_Rogers, @Marcus_Largh


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 250
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *Sophie guardava gli ippogrifi con ammirazione fuori dal recinto, quando il professor Largh disse con gentilezza*

    Ma certo!
    Mi raccomando però faccia attenzione signorina. Non voglio portare nessuno in Infermeria.
    Davvero non ha mai visto un Ippogrifo?


    *Sophie fece una leggera risata, di certo neanche lei voleva finire in ospedale, e pensò che il rpofessore voleva essere sicuro che nessuno si faccia del male, potevano addirittura licenziarlo se un alunno recava danni gravi. Di certo Sophie non voleva far licenziare quel simpatico professore. Dopo aver ricevuto il permesso Sophie entrò all' interno del recinto degli ippogrifi e si avvicinò cautamente, come le aveva consigliato il professore all' ippogrifo. Stava per fare il suo inchino all' ippogrifo quando sentì la voce di una ragazzina dire*

    Neanch'io ne ho mai visto uno, professore.
    Mi chiamo Fancy Stevens, sono del primo anno.
    Sono Creature molto comuni?


    *La ragazzina era della sua stessa età e a Sophie faceva molto piacere fare amicizia con altre ragazze, poi Sophie notò che la divisa della ragazza aveva gli stessi colori anche della sua casata, Sophie pensò che era bello avere un' amica della sua stessa età e anche della sua stessa casata. Sophie pensò che era educato presentarsi, tuttavia prima rispose alla domanda su quelle fantastiche creature, poi si presentò con gentilezza.*

    Si, professore, non ne ho mai visto uno perchè ho vissuto la mia infanzia da normale babbana, per me vedere queste fantastiche creature è una cosa nuova. *Disse rivolta al professore* Comunque io mi chiamo Sophie Angel e sono anche io del primo anno. *Aggiunse presentandosi con uno smagliante sorriso.*

    *Dopo essersi presentata al professore, e anche a quella simpatica ragazzina, si avvicinò cautamente all' ippogrifo. Dopodiché fece un profondo inchino, con un po' di ansia, sarebbe piaciuta all' ippogrifo o avrebbe fatto l' inchino per niente senza risposta da parte di quella fantastica creatura? Tuttavia dopo l' inchino maestoso di Sophie l' ippogrifo si inchinò con molta eleganza.*

    Che creature affascinanti che sono.

    *Esclamò Sophie affascinata, che anni magnifici la aspettavano, tra fantastiche creature e tanta magia.*

    @Fancy_Stevens, @Marcus_Largh




    Ultima modifica di Sophie_Angel circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 435
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *Marcus era sorpreso da tale curiosità, ma spesso si dimenticava da quale ambiente lui arrivava. Lui, ex Tassorosso, era figlio di due Babbani ma aveva passato talmente tanto tempo circondato dalla magia che ogni tanto si dimenticava dello stupore di chi non aveva incontrato la magia fino a quel momento.
    Marcus rispose alla domanda di William, purtroppo in quel periodo di creature a Hogwarts c'erano solo gli Ippogrifi. Il professor Largh, essendo un Magizoologo aveva la possibilità e l'abilitazione ad allevarne alcune ma, trovandosi a Hogwarts preferiva non mettere in subbuglio la scuola con possibili creature uscite dal proprio recinto. Per quel motivo si appoggiava ad alcuni amici magizoologhi che accettavano volentieri di “prestare” le loro creature, per qualche settimana, per puri scopi didattici al mago dai capelli color del bronzo.*

    Neanch'io ne ho mai visto uno, professore.
    Mi chiamo Fancy Stevens, sono del primo anno.
    Sono Creature molto comuni?


    Si, professore, non ne ho mai visto uno perchè ho vissuto la mia infanzia da normale babbana, per me vedere queste fantastiche creature è una cosa nuova. Comunque io mi chiamo Sophie Angel e sono anche io del primo anno.

    *Dissero le due ragazze incuriosite dagli Ippogrifi.*

    Oh sapete, anch'io sono un Nato-Babbano, ma convivo con la magia da oramai troppo tempo da fammi sorprendere.

    *Affermò sorridente il ventunenne, rivolgendosi poi di nuovo verso le due ragazzine del primo anno.. era per quel motivo per cui Marcus non le conosceva bene.*

    Sapete gli Ippogrifi sono originari e diffusi in tutta Europa, ma di questo ne parlerò nella mia prossima lezione.
    Ma se siete così sorprese di vedere un semplice Ippogrifo, sono curioso di vedere le vostre facce difronte ai magnifici e maestosi Draghi.


    *Esistevano creature magiche più o meno pericolose e, i Draghi erano tra quelle più pericolose sicuramente. Da bravo magizoologo Marcus li aveva studiati ed incontrati durante uno dei suoi viaggi in Romania e, nonostante alcune cicatrici sulla schiena lasciate da quelle creature, aveva trovato quell'esperienza una delle più belle da ricordare.
    Era anche grazie a tutti i viaggi che aveva fatto in quegli anni che l'uomo aveva scritto un piccolo libro per bambini con varie storie di folklore da raccontare ai più piccini.*

    @Sophie_Angel, @Fancy_Stevens, @Donna_Specter, @William_Rogers,


  • Fancy_Stevens

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 265
        Fancy_Stevens
    Grifondoro
       
       

    *Fancy annuì alla spiegazione che l’altra Grifondoro diede al docente: anche lei era di famiglia babbana e quindi era piuttosto scontato che non avesse mai visto un Ippogrifo fino a quel momento. La ragazzina si presentò come Sophie e Fancy le sorrise: avrebbe fatto meglio a memorizzare quel nome, in fondo erano compagne sia di classe che di casata, probabilmente avrebbero avuto parecchie occasioni per conoscersi meglio.
    Il Professore poi rivelò di avere, come loro, origini babbane: la bambina ne rimase piuttosto stupita. Allora era possibile che un giorno anche per lei vedere Creature così grandi e apparentemente strane potesse sembrare del tutto ordinario? A pensarci bene, a settembre anche solo il fatto che potesse uscire un getto colorato da una bacchetta le sembrava impossibile, mentre ora riusciva a gestire molti incantesimi, almeno i più semplici.
    La bambina si diresse, come gli altri compagni, verso il recinto degli Ippogrifi, abbassandosi in un profondo inchino e aspettando con trepidazione che l’animale ripetesse il gesto. Fortunatamente lo fece, piegando la testa e lanciando Fancy nel più vivo entusiasmo. La bambina si sforzò per una volta di tenerlo a bada: anche se aveva ricevuto il permesso dall’Ippogrifo di avvicinarsi, non era il caso di spaventarlo come spesso le capitava di fare con i suoi simili. Camminò verso di lui con passo lento ma sicuro, finché una mano non arrivò a toccare le piume non troppo morbide della Creatura.*

    Sei bello, sei proprio bello.

    *Sussurrò all’animale, un po’ come normalmente si faceva con un cagnolino. Tornò poi ad allontanarsi per dare modo ad altri studenti di provare la sua stessa esperienza.*

    Che creature affascinanti che sono.

    È vero, sono bellissimi.

    *Commentò Fancy, senza staccare gli occhi di dosso al suo nuovo amico piumato. Quando il professore poi le mise davanti alla prospettiva di vedere un drago, Fancy sgranò gli occhi e spalancò la bocca.*

    Ma davvero potremmo vederne uno?!

    *E pensare che fino a pochi mesi prima non pensava neanche che esistessero.*

    @Marcus_Largh, @Sophie_Angel




    Ultima modifica di Fancy_Stevens circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale