• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Sophie_Angel


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 260
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *Quel giorno Sophie era molto emozionata, avrebbe comprato la sua prima bacchetta. Per il tempo precedente aveva utilizzato la prima bacchetta di sua mamma maga, ma aveva capito dopo che non andava bene per lei.

    Un po' di tempo prima aveva combinato un pasticcio alla lezione di incantesimi, invece di far levitare la piuma che aveva davanti a se la incendiò, compresa la sua faccia che si riempì di cenere e i suoi capelli che divennero elettrici. In quel momento capì che doveva assolutamente comprarne una nuova o avrebbe recato danni più peggiori.

    Anche il professore di Incantesimi le aveva detto che doveva andare a comprare una bacchetta nuova, perché quella di altre persone non funziona bene come una personale. Poi il professore aggiunse che se continuava a utilizzare quella rischiava di creare danni peggiori. E aveva pensato tra se e se*

    Che figuraccia, ma il professore ha ragione, devo comprarne una nuova.

    *Qualche giorno prima aveva mandato una lettere via gufo ai suoi genitori per dirgli che gli serviva una bacchetta nuova e una sua amica gli aveva consigliato un negozio a Hogsmeade. I suoi genitori le avevano risposto che andava bene e le avevano augurato buona fortuna nel trovare quella giusta a lei.
    Era un giorno bellissimo per uscire, c' era il sole ma un po' di venticello, Sophie prese la sua borsa e uscì dal castello in direzione Hogsmeade, dove una sua amica Grifondoro, Eirwen, le aveva consigliato un negozio di bacchette, chiamato Salills. Le due Grifondoro si erano date appuntamento davanti al negozio e Sophie aspettò che la sua amica arrivasse davanti al negozio che le aveva consigliato la sua amica.

    Sophie aspettò con ansia l' arrivo della sua amica, pensando se sarebbe riuscita a trovare la bacchetta giusta per lei, o se sarebbero tornate a mani vuote al castello. Poi vide una ragazza avvicinarsi sempre più a lei, Sophie capì che era la sua amica Eirwen, e si affrettò a dire*

    Ciao Eirwen, come va?

    @Eirwen_Quinn




    Ultima modifica di Sophie_Angel oltre 6 mesi fa, modificato 6 volte in totale


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 353
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    *Un’altra settimana di scuola si stava per concludere, ma quella non era una giornata come tutte le altre, quel venerdì si stava rivelando infatti molto movimentato. Quella mattina aveva preso una decisione strana per la propria natura riservata: aveva organizzato una festa nella Sala Comune di Grifondoro. Poi intorno alle sei di sera era uscita a passo svelto dal castello per camminare e distrarsi, la sua passeggiata l’aveva condotta al Tre Manici di Scopa, dove si trovava fino a poco prima a chiacchierare con Damian ed Esperanza. Infine aveva rischiato di fare una figuraccia: si era scordata che aveva un appuntamento per quella sera, poco prima della chiusura, davanti al negozio di bacchette di Hogsmeade di proprietà della Preside Mills.
    Giorni prima aveva sentito una sua compagna di Grifondoro parlare della propria bacchetta che le causava problemi, in quei sette mesi aveva usato la prima bacchetta della madre strega, ma non era come usarne una che ti aveva scelto. Così quando aveva sentito dei suoi problemi le aveva consigliato il negozio di bacchette che si trovava lì al villaggio, dove anche lei aveva acquistato il suo catalizzatore. Si era anche offerta di accompagnarla, era un momento importante e avere un po' di compagnia poteva aiutare.
    La giornata era così frenetica che tuttavia se ne era dimenticata. Dopo essersi rilassata, seduta al bancone di legno del Tre Manici di Scopa, con un succo di zucca tra le mani e aver scambiato qualche parola con un altro studente della sua stessa casa, aveva raccolto le sue cose e attraversando il parco si era diretta verso il castello. Solo quando era giunta in prossimità di Magic’s Square e aveva riconosciuto la figura che sostava davanti al negozio di bacchette si era resa conto della figuraccia che stava per fare. Non era proprio da lei dimenticare un appuntamento e si sentiva tremendamente in colpa, almeno non aveva fatto tardi.
    Uscì dal parco, attraversò la piazza e raggiunse la bottega. Sophie la accolse calorosamente, chiedendole come stava.*

    Ciao Sophie, un po’ di fretta oggi,ma sto bene. Tu come stai?

    *Le chiese con un sorriso gentile in volto, era felice di essere lì. Era sempre affascinante vedere un undicenne farsi scegliere dalla sua prima bacchetta, l’arte delle bacchette era coinvolgente e interessante. Guardò l’interno del negozio, attraverso la vetrina, file di scatoline colorate disposte ordinatamente in alti scaffali decoravano le pareti. All’interno di esse bacchette di ogni sorta erano in attesa di scegliere il mago o la strega cui erano destinate, una di quelle avrebbe scelto Sophie.*

    Sei pronta a scoprire quale bacchetta ti sceglierà?

    *Con un cenno della testa le indicò la porta, prima di precederla all’interno del locale. L’orario di chiusura era vicino e anche la cena al castello, si augurava che la scelta fosse veloce.*

    @Sophie_Angel, @Charlotte_Mills, @Esperanza_Fuentes,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 863
       
       

    *L'ora di chiusura di stava avvicinando ed Esp stava mettendo via le bacchette che aveva mostrato al cliente precedente, era sempre una gioia vedere nuovi catalizzatori ognuna destinata a qualcuno in particolare.
    Spolverò attentamente gli involucri che le contenevano e le ripose negli alti scaffali ognuna al suo posto. La Tassorosso era parecchio ordinata e maniaca della pulizia.
    Già da qualche mese faceva da tirocinante al Salills e non c'era niente di più bello, adorava quel negozio.
    Esp stava per prendere la sua giacca quando sentii delle voci provenire dall'entrata.

    Sei pronta a scoprire quale bacchetta ti scegliera?

    *Riconobbe immediatamente quella voce appartenente ad una Grifondoro che Esp conosceva bene, entrò insieme ad una studentessa del primo anno che la pel di carota non aveva mai visto prima.*

    Ciao Eirwen.. Come mai da queste parti?

    Ciao, io sono Esperanza e tu?


    *Chiese alla ragazzina che si guardava intorno tutta incuriosita. D'altronde non poteva certo bisimarla anche lei la prima volta che mise piede in quel posto aveva lo stesso e identico stupore negli occhi.*

    @Eirwen_Quinn, @Sophie_Angel


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 260
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *Sophie stava aspettando da qualche minuto l' arrivo di Eirwen, ma non era né preocuppata né offesa, di sicuro la sua amica grifondoro sarebbe arrivata da un momento all' altro, infatti Sophie poco dopo la vide arrivare e la salutò. La ragazza gli rispose*

    Ciao Sophie, un po’ di fretta oggi,ma sto bene. Tu come stai?

    *Gli chiese la ragazza con gentilezza*

    Sei pronta a scoprire quale bacchetta ti sceglierà?

    *La giovane Grifondoro non rispose ma si limitò a fare un sorriso di gentilezza, era molto ansiosa di scoprire quale sarebbe stata la sua nuova bacchetta, Sophie pensò che doveva essere molto emozionante. Quando sarebbe tornata al castello Sophie pensò di farla vedere subito al suo amico Jack, un giovane Tassofrasso della sua età che aveva conosciuto nel locale ai Tre Manici di Scopa, e che era diventato suo amico.

    La ragazza di nome Eirwen indicò a Sophie l' entrata del negozio, Sophie iniziò a guardare gli enormi scaffali pieni di scatoline che doveva contenere le bacchette, tra di loro c' era la bacchetta giusta per Sophie.
    Quando entrarono Sophie notò una ragazza che aveva appena finito di sistemare e si stava per mettere la giacca, quando si accorse della loro entrata disse*

    Ciao Eirwen.. Come mai da queste parti?

    Ciao, io sono Esperanza e tu?


    *La ragazza si rivolse prima a Eirwen e dopo a Sophie, che si affrettò a rispondere*

    Ciao Esperanza, io sono Sophie, sono qui per comprare la mia prima bacchetta.

    *Rispose Sophie con gentilezza e un minimo di ansia e timidezza che si sentiva nella sua voce, dopodiché aspettò che la ragazza dai capelli rossi le rispose*

    @Esperanza_Fuentes, @Eirwen_Quinn




    Ultima modifica di Sophie_Angel oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 863
       
       

    *La ragazzina si presentò con tono molto cordiale alla commessa del Salills, al quale sorgeva qualche dubbio erano già passati sette mesi dall'inizio dell'anno scolastico ed era venuta solo adesso ad acquistare la sua prima bacchetta, Esp non ha potuto far a meno di chiederglielo.*

    Come mai sei venuta ad acquistare la tua bacchetta adesso? Non e possedevi una prima?

    *Chiese la Tassetta molto curiosa, e con tono gentile, nel frattempo andò nel retro a prendere alcune scatole di catalizzatori magici.*

    Sai alcune bacchette vengono vendute in base al mese di nascita, vuoi dirmi quando sei nata così proviamo a vedere se la bacchetta e compatibile con te?

    In caso contrario la bacchetta non dovesse essere giusta non temere in questo negozio ci sono centinaia di catalizzatori, deve esserci per forza una che aspetta proprio te.


    *La pel di carota attese la risposta di Sophie mentre sistemava gli involucri sopra il grande bancone. *

    @Sophie_Angel,@Eirwen_Quinn


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 260
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *Sophie era ormai entrata dentro al negozio, dove si sentiva un forte odore di legno, be le bacchette sono fatte di quello, in quel negozio era pieno di esse, che odore poteva mai sentirsi, si chiese con una risatina Sophie. Dopo essere entrate la giovane commessa dai capelli aranzioni disse, con gentilezza.*

    Come mai sei venuta ad acquistare la tua bacchetta adesso? Non ne possedevi una prima?
    Sai alcune bacchette vengono vendute in base al mese di nascita, vuoi dirmi quando sei nata così proviamo a vedere se la bacchetta e compatibile con te?
    In caso contrario la bacchetta non dovesse essere giusta non temere in questo negozio ci sono centinaia di catalizzatori, deve esserci per forza una che aspetta proprio te.


    *Sophie poco dopo rispose a quelle domande con gentilezza, aveva nella voce una piccola nota di timidezza, ma più parlava più la timidezza andava via.*

    Prima utilizzavo la prima bacchetta di mia madre, che è una strega, ma ho capito che non andava bene per me dopo alcuni avvenimenti successi a incantesimi, quindi sono venuta qua a comprarne una nuova.
    Comunque sono nata a fine luglio, spero anche io di trovare la bacchetta giusta per me.


    *Disse Sophie con leggerezza, sperava con tutto il cuore di trovare una bella bacchetta da portare al castello per farla vedere ai suoi amici. Aspettò con un poco di ansia ma anche di felicità la risposta di quella giovane commessa dai bellissimi capelli color carota.

    @Esperanza_Fuentes, @Eirwen_Quinn


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 863
       
       

    *La ragazzina risposte gentilmente alle domande poste dalla commessa e le disse che era nata alla fine di Luglio, sapeva bene quale bachetta farle provare per prima, ed era sicura che sarebbe andata benissimo per lei. Andò nel retro bottega e rovistò tra l'infinita quantità di scatoline rettangolari, poi cercó sugli scaffalia niente non riuscì a trovarla. Mentra era impegnata con la ricerca le venne in mente il giorno che acquistò la sua prima ed unica bacchetta, era stato emozionante, anche lei era andata al negozio con un suo concasato più grande..*

    Ma dove l'avrò messa!

    *Pensò la pel di carota tra il dubbio e lo sconforto, quando si stava per arrendere vide l'involucro poggiato su uno sgabello, lo prese di fretta lo spolverò con cura e tornó da Sophie, uscì la bacchetta dalla custodia con molta cura e la poggiò sul bancone di fronte a lei.*

    Questa è una bacchetta in legno di melo, crine di unicorno e lunga nove pollici e mezzo abbastanza flessibile, dai coraggio agitala..

    *Esp attese con ansia che provasse il catalizzatore, e sperava tanto fosse quella giusta per lei.*

    @Sophie_Angel, @Eirwen_Quinn




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes oltre 6 mesi fa, modificato 3 volte in totale


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 353
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    *Oltre la finestra della bottega di bacchette il sole iniziava a scendere oltre le montagne, la sera stava arrivando e il suo stomaco iniziava a lamentarsi. Fino a poco prima un invitante profumino di fish and chips e altre pietanze aleggiava sotto il suo naso risvegliando il suo appetito.
    In quel momento però l’odore che percepiva era ben diverso, si trattava di legno, quello che rivestiva le pareti del locale in alte scaffalature e quello delle bacchette, che lì venivano vendute. Il locale era un luogo accogliente, emanava una sensazione di calore. Ciò che calamitava lo sguardo era il gran numero di scatoline impilate alle pareti, non solo il colore che le distingueva era diverso, ma anche il loro contenuto.
    Con un sorriso osservò Sophie farsi largo nel negozio, osservava ciò che la circondava con meraviglia. La capiva bene, a lei accadeva lo stesso anche se ormai conosceva bene quel locale. C’era qualcosa di estremamente affascinante nell’arte delle bacchette e la preside Mills era davvero brava anche in quello, ma non fu la sua voce ad accogliere le due giovani.
    Esperanza Fuentes aiutava al Salills da un po’ ormai.*

    Ciao, sono venuta ad accompagnare Sophie, che appunto deve prendere la sua prima bacchetta.

    *Rispose sbrigativamente alla coetanea, prima di ritirarsi accanto alla vetrata che dava sulla piazza principale del villaggio. Quel momento era tutto per Sophie, lei era solo lì come accompagnatrice, per supportarla. Mentre le due ragazze iniziavano a parlare, alla ricerca di un catalizzatore adatto alla giovane Grifondoro, lei osservava i passanti. C’era chi lasciava il proprio posto di lavoro dopo avergli dedicato la propria giornata, chi si concedeva qualche attimo di relax, solo o in compagnia, e chi ancora portava a termine gli ultimi acquisti.
    Anche con gli occhi puntati su ciò che accadeva all’esterno, non perdeva di vista la sua concasata, era lì per lei e non voleva dare l’impressione di ignorarla, le stava solo lasciando lo spazio per dedicarsi a quel momento emozionante.*

    @Esperanza_Fuentes, @Sophie_Angel,




    Ultima modifica di Eirwen_Quinn oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 260
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *Sophie era felice ma ansiosa e aspettava che la ragazza dai luminosi capelli arancioni le fece provare qualche bacchetta, e magari riuscire a trovare la bacchetta giusta per lei. Sophie si accorse che aveva un po' di fame, e disse tra sè e sè che non vedeva l' ora di tornare al castello con la sua nuova bacchetta per fare una bella cena. La sua concasata Eirwen, che si era offerta di accompagnarla a comprare la sua prima bacchetta, stava guardando la strada. Sophie aveva paura che si stesse annoiando, ma dopo qualche secondo la giovane Grifondoro disse*

    Ciao, sono venuta ad accompagnare Sophie, che appunto deve prendere la sua prima bacchetta.

    *Sophie capì che le due ragazze si conoscevano già e ch quindi Sophie non aveva fatto una brutta azione invitando la sua amica Grifondoro ad andare con lei al negozio di bacchette. Sophie notò che la giovane ragazza stava cercando una bacchetta adatta a lei, e dopo qualche minuto di ricerca la ragazza esclamò allegra*

    Questa è una bacchetta in legno di melo, crine di unicorno e lunga nove pollici e mezzo abbastanza flessibile, dai coraggio agitala...

    *Sophie non voleva sembrare nè scortese nè antipatica, decise di scuotere cautamente la bacchetta, non voleva procurare un disastro in quel negozio di bacchette. Sophie agitò la bacchetta, ma il risultato non fu quello desiderato, la bacchetta fece cadere qualche scatola ma non fece nient' altro, Sophie aspettò con ansia che la giovane commessa fece qualche espressione, ma non fece niente. Sophie decise di indirizzare la ragazza dai bei capelli sulla bacchetta che la attirava di più, dopo qualche secondo di riflessione la giovane Grifondoro disse*

    Credo che questa non vada bene per me, io preferisco un legno un po' scuro, tra una via di mezzo tra il chiaro e lo scuro. Mentre come nucleo mi attirano i crini di Unicorno, mi piacerebbe una bacchetta liscia e un po' sottile in lunghezza ma con l' impugnatura ricamata con qualche drappeggio. Scusa se ti ho riempito di richieste ma mi sono fatta già un idea della mia bacchetta ideale leggendo vari libri sull' argomento.

    *dopo aver fatto tutte quelle richieste sulla sua bacchetta ideale la giovane Grifondoro si affrettò a scusarsi, aveva paura di essere sembrata un po' antipatica, o addirittura una so tutto io, e di certo non voleva che la giovane commessa avesse questa impressione di lei. Quindi aggiunse con gentilezza e un po' di vergogna*

    Scusa se ti ho riempito di richieste ma mi sono fatta già un idea della mia bacchetta ideale leggendo vari libri sull' argomento.

    *Sophie aspettò con trepidazione che la ragazza le rispose, Sophie voleva trovare con tutto il cuore una bacchetta adatta a lei quel giorno.*

    @Esperanza_Fuentes, @Eirwen_Quinn




    Ultima modifica di Sophie_Angel oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 863
       
       

    *La piccola Grifondoro provò la bacchetta che Esperanza le diede e cominciò a guardarla a lungo senza però nessuna soddisfazione. Dopo qualche minuto agitò il catalizzatore e facendolo fece cadere alcune scatole dagli scaffali.*

    Credo che questa non vada bene per me, io preferisco un legno un po' scuro, tra una via di mezzo tra il chiaro e lo scuro. Mentre come nucleo mi attirano i crini di Unicorno, mi piacerebbe una bacchetta liscia e un po' sottile in lunghezza ma con l' impugnatura ricamata con qualche drappeggio. Scusa se ti ho riempito di richieste ma mi sono fatta già un idea della mia bacchetta ideale leggendo vari libri sull' argomento.

    *Disse Sophie molto sicura di se, la Tassetta rimase titubante alle sue richieste, di solito era la bacchetta a scegliere il mago e non viceversa, ma lei era molto brava nel suo lavoro e sperava di poterla accontentare.*

    Farò il possibile per trovare una bacchetta che esaudisca le tue richieste.

    *Ripose la bacchetta che aveva precedentemente dato alla studentessa nel suo involucro e tornó nel retro bottega in cerca di un qualcosa che potesse renderla felice.
    Sapeva che era impossibile accontentare tutte le richieste che le furono fatte ma almeno ci avrebbe provato.
    Dopo svariati minuti di ricerca tirò fuori una bacchetta dello stesso legno di quella di prima, e corse al bancone a mostrargliela.*



    Prova questa.. Legno di melo, Crine di Unicorno lunga nove pollici e mezzo, rigida.

    *Le porse la scatola e sperò le sarebbe piaciuta. *

    @Sophie_Angel, @Eirwen_Quinn


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 353
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    *Il sole stava calando oltre la finestra del negozio in cui si trovava, anche non si fosse trovata accanto ad essa, intenta a guardare fuori, avrebbe saputo con certezza che le sette di sera erano passate da un po’: il suo stomaco aveva iniziato a lamentarsi ormai da un po’. Al castello i lunghi tavoli nella Sala Grande erano sicuramente già imbanditi di ogni leccornia che gli efficienti Elfi Domestici avevano deciso di preparare quel giorno, ma lei doveva aspettare ancora un po’ prima di gustarsele.
    Riportò la sua attenzione sulle due ragazze, la rossa tirocinante aveva già proposto una bacchetta alla giovane Sophie, ma non era quella adatta a lei. Ricordava bene quando anche a lei era toccato comprare la propria bacchetta, il primo tentativo era stato fallimentare e con un semplice movimento del polso aveva fatto cadere a terra numerose scatoline dagli scaffali. Quel giorno ad aiutarla c’era la Preside Mills e ricordava bene l’imbarazzo provato, sapeva che in un negozio di bacchette quegli episodi erano comuni, ma non aveva potuto fare a meno di sentirsi a disagio.
    Nel suo caso era bastato un secondo tentativo per trovare la bacchetta adatta a lei e si augurava che anche per Sophie fosse così. Mentre la sua mente viaggiava lontano, ricordando quel giorno di più di tre anni prima, la mano destra affondò nella tasca del mantello dove il suo fedele catalizzatore veniva sempre riposto.
    A riscuoterla fu la voce dell’undicenne concasata, che iniziò a fare un elenco di caratteristiche che le sarebbero piaciute alla Tassorosso che la stava aiutando. Ascoltandola parlare non riuscì a trattenere una leggera risata divertita, era affascinante notare quella sicurezza negli altri e confrontarla con i dubbi che lei aveva alla stessa età. Arrivava da una famiglia babbana e di certo non sapeva molto di bacchette quando, a dicembre del primo anno era andata a prendere la sua, anche ne avesse già saputo qualcosa però le sue idee non sarebbero state così chiare.*

    Invidio le tue idee chiare Sophie, quando io ho acquistato la mia prima bacchetta non avevo la minima idea di cosa stavo facendo.

    *Prese parola con un sorriso autoironico stampato in volto, mentre Esperanza si avvicinava con una seconda bacchetta in mano, che sembrava soddisfare alcune delle richieste della giovane. Si spostò accanto al bancone appoggiandosi contro a esso, mentre estraeva il catalizzatore dalla tasca e iniziava a rigirarselo tra le mani. Era contenta di non aver letto nulla sulle bacchette prima del suo acquisto, quasi sicuramente non si sarebbe interessata a quella bacchetta, che invece si era rivelata perfetta per lei. Il legno scuro e lavorato sul manico non aveva attirato il suo sguardo, ma l’insolita combinazione di legno di Cedro e Crine di Thestral era azzeccata per lei, in fondo la sua minuta e anonima figura nascondeva molto di più di quanto gli altri potessero vedere.*

    @Sophie_Angel, @Esperanza_Fuentes,


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 260
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    *In effetti Sophie non si era sbagliata, era sembrata un po' antipatica alla giovane commessa che stava facendo il suo lavoro, ma la ragazza le rispose gentilmente ma con un tono un po' stanco. *

    Farò il possibile per trovare una bacchetta che esaudisca le tue richieste.

    *Le aveva risposto la ragazza, e dopo aver rimesso apposto la bacchetta già provata tornò ad esplorare gli scaffali alla ricerca della tanto desiderata bacchetta che attendeva Sophie. Dopo poco tornò e mostrò a Sophie una bacchetta, da subito questa bacchetta piacque molto a Sophie. Gliela mostrò e la giovane Tassorosso la descrisse*

    Prova questa.. Legno di melo, Crine di Unicorno lunga nove pollici e mezzo, rigida.

    *Dopo che il catalizzatore venne mostrato a Sophie la sua concasata e accompagnatrice Eirwen disse dopo aver fatto una risatina allegra*

    Invidio le tue idee chiare Sophie, quando io ho acquistato la mia prima bacchetta non avevo la minima idea di cosa stavo facendo.
    *Anche Sophie sorrise alla concasata, aveva ragione, quel giorno aveva le idee ben chiare, stranamente.
    Poi tornò a pensare al suo nuovo catalizzatore, questo le era subito parso molto affascinante, allora Sophie esclamò*

    Wow, non vedo l' ora di provarlo

    *La giovane Grifondoro guardò affascinata la nuova bacchetta e dopodiché la agitò e la bacchetta fece qualche scintilla provocando un leggero venticello e iniettando un calore all' interno della giovane Grifondoro. Sophie aveva capito che quella la bacchetta adatta a lei, non sapeva come spiegare la sensazione che si provava ma lo sapeva. Dopodichè si voltò verso la sua concasata e la sua commessa e disse con fermezza*

    Credo che questa sia la bacchetta adatta a me.

    *Aspettò con trepidazione che la Tassofrasso le rispose, con un po' di ansia nel scoprire se la ragazza dai capelli rossi aveva la sua stessa opinione*

    @Eirwen_Quinn, @Esperanza_Fuentes




    Ultima modifica di Sophie_Angel oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 863
       
       

    *Esperanza uscì dal l'involucro una bacchetta che somigliava molto alla descrizione fatta dalla Grifondoro, la apri e gli e la mostrò, il suo viso sembrava soddisfatto nel vederla, restava solo provarla. La ragazzina la agitò e dal catalizzatore uscirono scintille e un lieve venticello, era sicuramente segno che erano veramente compatibili.*

    Credo che questa sia la bacchetta adatta a me.

    *Rispose in fine Sophie, la Tassorosso fu molto sollevata e orgogliosa perché aveva esaudito le sue richieste,
    aveva avuto le idee molto chiare e proprio come Eirwen anche Esp le invidiava, quando era andata a comprare la sua bacchetta neanche lei sapeva cosa la aspettasse, per fortuna fu amore a prima vista, provò soltando quella che di rivelò essere perfetta.*

    Sono felice che hai trovato la bacchetta adatta a te. Abbine cura!

    *Disse la Tassorosso rassettando le altre bacchette che erano cadute dagli scaffali, certo poteva benissimo usare la magia, ma aveva anche due mani e non le piaceva avere tutto facilitato. Non appena fini torno dalla sua cliente. *

    Perfetto cara la bacchetta e tua, corri pure al castello a mostrarla ai tuoi amici. E spero di rivederti presto.

    *La pel di carota salutò anche Eirwen e si mise a fare l'inventario del negozio. *

    @Eirwen_Quinn @Sophie_Angel


  • Sophie_Angel

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 260
        Sophie_Angel
    Grifondoro
       
       

    +Dopo che Sophie capì che quella era la bacchetta adatta a lei, la Tassorosso che lavorava in quel negozio di bacchette disse*

    Sono felice che hai trovato la bacchetta adatta a te. Abbine cura!

    *Disse la ragazza, ovviamente Sophie avrebbe fatto il più possibile attenzione alla sua bacchetta, di certo non voleva romperla, per lei era diventato una cosa unica, ma allo stesso tempo speciale, e di sicuro avrebbe seguito il suo consiglio. Dopo che gli ebbe fatto un grande sorriso la commessa del negozio di bacchette aggiunse*

    Perfetto cara la bacchetta è tua, corri pure al castello a mostrarla ai tuoi amici. E spero di rivederti presto.

    *Dopo che la Tassorosso aggiunse queste parole Sophie era sprizzante di gioia, non vedeva l' ora di farla vedere ai suoi amici, ma soprattutto non vedeva l' ora di tornare al castello con la sua concasata Eirwen a cenare nella Sala Grande, aveva una gran fame. Dopo queste riflessioni Sophie disse gentilmente*

    Grazie mille per avermi fatto trovare la bacchetta adatta a me Esperanza, non vedo l' ora di usarla a lezione, a presto!!
    Direi che possiamo andare, Eirwen.


    *Disse Sophie con gentilezza prima a Esperanza e poi alla sua concasata Eirwen. Aspettò la risposta di Eirwen sorridendo a Esperanza.*

    @Eiwen_Quinn , @Esperanza_Fuentes




    Ultima modifica di Sophie_Angel oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale