Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 466
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *L'aula a cielo aperto iniziò piano piano a riempirsi di giovani menti, tutti quanti si sedettero sui vari tronchi che ogni volta il professore metteva a loro disposizione, alcuni si sedettero addirittura a contatto con l'erba fresca del mattino.
    Era una bella giornata e la temperatura lo concedeva, di conseguenza il professore non disse nulla.
    Numerosi di quegli studenti gli chiesero, curiosi, cosa ci fosse nella gabbia coperta dal telo difronte a loro. Marcus sorrise apertamente: adorava tutta quella curiosità.*

    Pazienza ragazzi, pazienza.
    Vi chiedo però di non sedervi così vicino alla gabbia, perfavore.


    *Affermò il docente che teneva alla sicurezza dei suoi alunni, mentre smetteva di dar da mangiare ai cavalli alati poco distanti da li.
    Quando anche l'ultimo posto sui grandi tronchi fu occupato il professore si rivolse nuovamente alla classe.

    Bene, visto che ci siamo più o meno tutti direi di iniziare.

    *Disse, finalmente avrebbe messo fine alla curiosità dei vari adolescenti che gli avevano chiesto indizi sulla creatura di quell'esercitazione.
    Si avvicinò alla gabbia e ne sollevò il telo. All'interno del quadrato di ferro c'era un esemplare di Acromantula.
    Ovviamente non si trattava di un esemplare adulto, sarebbe stato troppo pericoloso da mostrare alla classe, si trattava infatti di un cucciolo di Acromantula che iniziava ad addentrarsi, per così dire, nell'”adolescenza ragnesca”.
    Marcus si sedette difronte agli studenti e sopratutto ad una certa distanza dalla creatura rinchiusa.*

    Sicuramente sapete che creatura è questa.
    Ovviamente quello che vi sto mostrando è un esemplare giovane di Acromantula.



    *Affermò il professore, ex Tassorosso.
    Il ragno emise un rumore schioccante, prodotto dalle sue tenaglie e, di solito, ciò succedeva quando un esemplare era agitato o eccitato. Sicuramente in quel momento era più agitato che eccitato.*

    Uno alla volta potete avvicinarvi, con cautela, per osservarla meglio.
    Vi chiedo di fare attenzione però.


    *Ad osservarla bene l'Acromantula sfoggiava otto occhi neri ed era ricoperta da folto pelo scuro, tendente al nero. In media gli esemplari adulti, spiegò il professore, potevano raggiungere le dimensioni di un cavallo da tiro, anche se quelli più anziani potevano essere addirittura più grandi. Le tenaglie della creatura continuavano ad emettere lo strano rumore di prima.
    Quando tutti gli studenti presenti, chi più deciso e chi più titubante, si avvicinarono a qualche metro dalla gabbia dell'Acromantula, il professore pose loro due domande semplici, ma che erano essenziali durante un esame come quelli di fine anno che da li a poco gli alunni avrebbero sostenuto.*

    Quello che vi chiedo, per iniziare sono due cose: Com'è potrebbe essere catalogata e classificata l'Acromantula secondo il Ministero? E, altra domanda, qual è secondo voi il suo habitat naturale?


    *Domando alla classe, attenndendo speranzoso che qualche mano si alzasse per rispondere alle prime domande di quell'esercitazione.*


    @Elisa_Renierv, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Marcus_Largh, @Damian_Saps, @Dorcas_Moore,@Zack_Plans,


  • Robin_Peach

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 354
        Robin_Peach
    Grifondoro
       
       

    *Robin Peach, studente di Grifondoro, era fuori a seguire la lezione di cura delle creature magiche*

    Pazienza ragazzi, pazienza.
    Vi chiedo però di non sedervi così vicino alla gabbia, perfavore.


    *disse il Professore in risposta alle domande sue e di Damian; poi tirò su il telo e vide un'Acromantula*

    Uno alla volta potete avvicinarvi, con cautela, per osservarla meglio.
    Vi chiedo di fare attenzione però.


    Scusi, professore, non per essere scortese, ma come ha fatto a procurarsi quest'esemplare? Le uova di Acromantula sono beni non commerciabili di classe A!

    *chiese Robin; poi si affrettò a rispondere alle domande del professore*

    Quello che vi chiedo, per iniziare sono due cose: Com'è potrebbe essere catalogata e classificata l'Acromantula secondo il Ministero? E, altra domanda, qual è secondo voi il suo habitat naturale?

    Professore, secondo il ministero l'acromantula è classificata XXXXX, cioè noto ammazzamaghi; è molto difficile da controllare; l'Acromantula può vivere in habitat come foreste, per esempio Hagrid l'ha allevata qui a Hogwarts, ma il suo habitat è il folto della giungla; è infatti nativa del Borneo

    *disse il giovane mago; ci teneva a fare bella figura, era l'ultima esercitazione della sua materia preferita; poi si avvicinò alla gabbia per osservarla meglio: le tenaglie che schioccavano gli davano un senso d'inquietudine, ma col tempo, mentre la osservava, lo studente ci fece l'abitudine; anzi, arrivò a pensare che fosse quasi bella...*

    Che bella lezione!

    *pensò Robin, e si rigirò verso la gabbia per riguardare l'aracnide*


    @Zack_Plans, @Elisa_Renierv, @Amelia_Smith, @Damian_Saps, @Marcus_Largh




    Ultima modifica di Robin_Peach 1 settimane fa, modificato 3 volte in totale


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 118
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Damian stava ancora cercando di capire creatura ci fosse nascosta nella gabbia, quando il professore rispose alla sua domanda, molto simile a quella di Robin, dicendogli di avere pazienza e di non stare troppo vicini alla gabbia.
    Il professore iniziò la lezione togliendo il telo dalla gabbia per mostrare cosa celava.*

    "Ma è gigantesco quel ragno!!"

    *Pensò, per poi scoprire che era un esemplare giovane di Acromantula.
    Aveva letto qualcosa su quelle creature, ma non le aveva mai viste dal vivo.
    Così il professore diede il permesso di avvicinarsi alla gabbia facendo attenzione, poiché era abbastanza pericoloso.
    Intrevenne allora il suo amico che chiese al professore dove si sarebbe procurato quell'esemplare che sarebbe illegale nel mondo dei maghi.*

    "La sua curiosità è davvero infinita."

    *Pensò ridacchiando; poi, prendendo pergamena e matita, si avvicinò alla gabbia, stando a distanza di sicurezza, e si mise così a cercare di rappresentarla, descrivendola con le caratteristiche che notava e che il professore spiegava.
    Poi fece due domande ai presenti.
    La prima fu: come poteva essere catalogata e classificata l'Acromantula secondo il Ministero.
    Mentre la seconda fu su quale fosse secondo noi il suo habitat naturale.
    Il primo fu Robin a rispondere dettagliatamente alle domande, ma ci voleva provare anche lui basandosi su quello che aveva letto, anche se non avrebbe risposto alla prima domanda (poiché non conosceva ancora bene tutte le regole del ministero).*

    Le Acromantule vivono in foreste dove una fitta coltre di foglie e rami non fa passare la luce del sole.

    *Non sapendo cosa aggiungere, finì lì la sua domanda e, mentre i suoi compagni rispondevano a turno, gli venne una domanda da porgere lui al professore. Così aspettò e una volta che tutti risposero, alzò la mano e quando il professore gli diede il permesso, fece la sua domanda.*

    Professore, ma per cosa sono famose, oltre alla loro grandezza, le Acromantule?

    *L'unica risposta che trovò era che quelle creature erano ammazzamaghi, ma ne voleva sapere di più.*


    @Marcus_Largh,@Elisa_Renierv, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Dorcas_Moore,@Zack_Plans, @Jade_Urquhart, @Vera_Grace




    Ultima modifica di Damian_Saps 1 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Dorcas_Moore

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 320
        Dorcas_Moore
    Corvonero
       
       

    *Si era seduta senza badare minimamente all’ambiente circostante, lo sguardo fisso su quella gabbia coperta e la mente distratta da mille pensieri.
    Percepiva le parole degli altri studenti come un brusio lontano, soffocate da quel mare di ricordi e sensazioni che le avvolgevano la mente, in attesa di essere vissuti.
    Il profumo dell’erba, il brivido dell’attesa, si fondevano con le risate lontane di due ragazzini che si ricorrevano trai suoi pensieri.
    A distoglierla da quella temporanea distrazione fu, tuttavia, una voce. Una voce concreta, anche se non meno familiare. Veniva dal ragazzo seduto al suo fianco, inizialmente scontrosa e poi… sorpresa?
    Dorcas si voltò, distogliendo lo sguardo dalla gabbia per posarlo su di lui, andando così a specchiarsi in due famigliari occhi azzurri. Sorrise, riconoscendone il proprietario. Un sorriso accennato, che potesse notare solo lui, piacevolmente sorpreso. Si incrociavano spesso, ultimamente. Non potè fare a meno di pensarlo.*


    Buongiorno a te Zack


    *La solita grazia, plagiata forse da un sfumatura più dolce, meno rigida, affatto altezzosa. Che unitamente a quel sorriso, era decisamente meno scontroso del buongiorno che avrebbe rivolto ad una qualsiasi delle altre persone in quella stanza. Il che, ne era consapevole, valeva anche per quello che aveva ricevuto lei.
    Adesso capiva il perché dell’iniziale fastidio. Zack a lezione sedeva sempre solo, ne aveva dedotto che non amasse la compagnia, come dargli torto.
    A questo punto, senza distogliere lo sguardo dal suo, si ritrovò ad aggiungere, nessuna variazione nel tono*


    Mi dispiace, non volevo disturbarti, non avevo notato fosse occupato.

    *Solo quando l’insegnante prese la parola si vide costretta a distogliere l’attenzione dal ragazzo, puntando nuovamente lo sguardo sul professor Largh, il quale aveva finalmente scoperto la gabbia.
    Alla vista dell’animale, le mani della ragazza si abbassarono di scatto, serrandosi al bordo della seduta, automaticamente, come mosse da un istinto naturale. Avvertì un leggero brivido lungo la schiena.
    Acromantula. Non amava gli aracnidi, non li amava per nulla. Lysander aveva speso le migliori parole per convincerla che erano animali innocui e deliziosi, non gli aveva mai creduto, neanche per un secondo.
    Alle parole dell’insegnante decise, tuttavia, che si sarebbe avvicinata ugualmente. Non farlo sarebbe stato come ammettere la propria debolezza. Dorcas Moore non ha paura di nulla.
    Attese il suo turno, si alzò, con una tranquillità e una sicurezza smagliante e si avvicinò. Nessuno avrebbe notato che stringeva la mano destra allo spasmo.
    Da vicino era una creatura ancora più oscenamente orribile. Tutti quegli occhi, tutte quelle zampe, quei peli così scuri. Un animale orribile. Allontanandosi avvertiva il sollievo farsi largo nel suo corpo. In quel momento non poteva evitare di ringraziare il cielo per averle donato tutta quella freddezza e autocontrollo.
    Tornata al posto, ascoltò silenziosamente le parole del docente e le successive domande.
    Attese che due studenti rispondessero, ritenendole alquanto esplicative, tuttavia aggiunse, guardando la creatura con astio*


    Secondo la classificazione ministeriale, e basandosi anche sugli studi di Scamander, malgrado la loro intelligenza semiumana, sono impossibili da addestrare o da addomesticare, il che le rende altamente pericolose tanto per i maghi quanto per i babbani. Inoltre, se non si considerano casi isolati come quello già citato di Hagrid, sono originari e vivono nel folto della giungla del Borneo e la loro importazione, essendo catalogate come Beni Non Commerciabili di Classe A, è severamente proibita.


    *Aveva parlato con una precisione disarmante, senza una particolare inflessione che non fosse l’evidente diffidenza nei confronti della creatura. Non paura, diffidenza. Non si sarebbe mai mostrata spaventata.*



    @Damian_Saps, @Robin_Peach, @Zack_Plans, @Marcus_Largh,


  • Jade_Urquhart

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 672
        Jade_Urquhart
    Corvonero
       
       

    *La lezione quella mattina era piuttosto affollata, soprattutto da studenti più giovani del primo e secondo anno. Era una bella giornata, gli alunni presero posto sui tronchi disposti a mo' di panche, mentre il professore finiva di nutrire i cavalli alati chiusi nel recinto. Dopo un rapido benvenuto si passò subito al sodo, l'uomo dalla barba rossa si avvicinò alla gabbia, ancora coperta da un telo e ne svelò il contenuto. Era un'Acromantula, un gigantesco ragno peloso che immediatamente si agitò alla vista di tutti quegli esseri umani che la circondavano. L'insegnante li esortò ad avvicinarsi uno alla volta, con estrema cautela.*

    Che figata!

    *Si lasciò scappare quel commento leggermente volgare quando fu il suo turno di avvicinarsi all'animale. Era una delle poche a non essere affatto spaventata o disgustata dalla creatura, anzi, ne era estremamente affascinata. Non perse l'occasione di guardarla da ogni angolazione, esaminandola con cura girando intorno alla gabbia, prendendosi il suo tempo. Il ragno nel frattempo faceva schioccare minacciosamente i suoi cheliceri, evidentemente per nulla felice di tutta quella attenzione. Sentire quel suono le fece scaturire una curiosità, quindi decise di chiedere lumi all'insegnante.*

    Professore, io avevo sentito dire che questi ragni possono parlare, perché questa non lo fa? È troppo giovane?

    *Chiese, ricordando il fatto che l'esemplare non fosse ancora adulto, come aveva detto l'insegnante all'inizio. L'uomo dalla barba rossa fece poi delle domande ai suoi allievi, sulla classificazione dell'Acromantula da parte del ministero e sul suo habitat naturale. Visto che in molti avevano già risposto correttamente decise di non aggiungersi al coro, piuttosto chiese se poteva dare un'altra occhiata alla creatura quando tutti i suoi compagni avessero finito!*

    @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Elisa_Renierv, @Amelia_Smith, @Damian_Saps, @Dorcas_Moore, @Robin_Peach, @Vera_Grace,


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 922
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    *Arrivo anche Jade che dopo averla salutata si sedette accanto a lei. Quando l'aula si era ormai riempita di ragazzi curiosi di tutte le casate che cercavano di capire quale fosse il misterioso animale il professore iniziò a spiegare. Il precedente avvertimento di stare lontani dalla gabbia aveva fatto intuire qualcosa di pericoloso, ma non si aspettava minimamente ciò che l'insegnante rivelò sotto lo sguardo stupido o impietrito degli studenti che rimasero a bocca aperta. Era un'acromantula!*

    Uao!

    *Disse semplicemente sorpresa senza riuscire a nascondere l'espressione di stupore. Non era un animale facile da vedere, sia per il suo habitat, le foreste che per la sua pericolosità. Si avvicinò lentamente come gli altri compagni, alcuni più volentieri di altri per osservare meglio e più attentamente la creatura. I ragni non le avevano mai dato fastidio, tra loro c'era una sorta di "vivi e lascia vivere", lei non li disturbava e provocava e loro se ne stavano per i fatti loro, lo aveva imparato da piccola quando ne aveva paura. Un ragno gigante era però diverso, innanzitutto per le dimensioni (contando che era un cucciolo poi!)che permettevano di scorgere tutto, zanne e peli scuri, gli occhietti e le zampe, le tante zampe che partivano dal torace. Non era disgustata, affascinata era più giusto nonostante preferisse altre creature quella era particolare e interessante. Il professore chiese poi secondo loro qual'era la classificazione ministeriale e il loro habitat, lei non ebbe il tempo di rispondere visto che altri l'avevano preceduta... e poi lasciare spazio agli altri, ai più piccoli e ascoltare era una cosa importante, loro non avevano fatto cinque anni di esercitazione! Robin chiese anche come il professore avesse fatto a procurarsi il cucciolo, in effetti se lo era chiesto anche lei essendo un bene non commerciabile. Dorcas aggiunse poi informazioni sul loro luogo d'origine e sulla loro addomesticazione, poi Jade fece una domanda che Vera trovò, come al solito perfettamente azzeccata. Chiese se era vero che potevano parlare, in storia della magia aveva letto delle avventure di Harry Potter che parlavano anche del loro incontro con quegli animali. Avevano detto molte cose i compagni ma le saltò alla mente una cosa precisa, un argomento di un'altra materia che sconfinava in quello.*

    Il veleno contenuto nelle zanne è molto potente e pericoloso ma estremamente raro e prezioso perchè va raccolto con la creatura ancora in vita o appena deceduta. Generalmente lo usa per immobilizzare le prede.
    L'Incantesimo Aragna Exumai che solitamente uccide i ragni si limita a mettere in fuga le Acromantule


    *Concluse sperando di non aver dimenticato qualcosa. La prima parte l'aveva studiata in parte in pozioni e in parte sul libro di CdCM mentre la seconda era grazie ad Incantesimi e Difesa contro le Arti Oscure. Era facile per lei fare collegamenti tra argomenti e materie differenti, le piaceva studiare ed era molto curiosa quindi finiva sempre per sfogliare i libri da cima a fondo prima della fine del primo mese di scuola. Si limitò ad attendere che il professore confermasse o smentisse ciò che aveva appena detto e che cominciasse a spiegare lui, le informazioni che avevano dato per quanto numerose non erano complete. Continuò a guardare l'Acromantula, gli otto occhi che guizzavano da una parte all'altra la fecero sorridere leggermente, doveva essere confusa. Marcus Largh trattava bene le creature, soddisfava le loro esigenze anche se servivano per una sola lezione, cosa che filava perfettamente con la filosofia di quella materia che oltre ad insegnare a conoscere insegnava anche a rispettare. Chissà cosa sarebbe successo al cucciolo, forse sarebbe stato liberato nella foresta oppure mandato al suo luogo d'origine... e chissà da dove proveniva, dov'era la madre! Iniziò a scrivere qualche appunto di quello che era stato detto e sapeva essere vero, non voleva restare indietro e riuscire ad ascoltare solo poco.*

    @Elisa_Renierv, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Marcus_Largh, @Damian_Saps, @Dorcas_Moore,@Zack_Plans, @Vera_Grace, @Jade_Urquhart


  • Amelia_Smith

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 399
        Amelia_Smith
    Grifondoro
       
       

    *Amelia si avvicinò alla gabbia, entusiasta. Il professore aveva fatto loro una domanda, e la tredicenne sapeva la risposta, solo che quando stava per pronunciarla almeno altri tre o quattro l'avevano preceduta; lasciò perdere, tanto non sarebbe servito.*
    Troppo tardi.
    *Sbuffò. Osservò bene la creatura davanti a lei: le incuteva timore, ma allo stesso tempo la attraeva, le faceva venir voglia di studiarla in modo più approfondito. *
    Elisa, hai visto che roba? Sembra interessante. Molto.
    *Bisbigliò alla sua amica Tassorosso, con gli occhi che brillavano per l'emozione. Che materia meravigliosa... poteva essere un ottimo progetto per il futuro: insegnare Cura delle Creature Magiche. Nel frattempo, quasi tutti gli studenti avevano osservato meglio l'Acromantula, tutti erano piacevolmente sorpresi; senza dubbio, il docente aveva fatto del suo meglio per ottenere quel risultato: gli allievi erano tutti, compresa Amelia, sotto l'effetto sorpresa-shock che segue delle soprese scioccanti e bellissime, come quella.
    @Elisa_Renierv,@Marcus_Largh,@Robin_Peach,@Zack_Plans,@Jade_Urquhart,@Vera_Grace,@Dorcas_Moore




    Ultima modifica di Amelia_Smith 1 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Zack_Plans

    Serpeverde Responsabile di Casa

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 432
        Zack_Plans
    Serpeverde Responsabile di Casa
       
       

    Buongiorno a te Zack
    Mi dispiace, non volevo disturbarti, non avevo notato fosse occupato.


    *Disse Dorcas, dopo quelle poche parole di Zack che l'avevano distolto la sua attenzione dalla gabbia coperta dal telo. Zack abbozzò un sorriso, aveva scoperto che con lei era più semplice.*

    Non lo era infatti.

    *Affermò il Serpeverde riferendosi al posto dove si era seduta la Corvonero qualche minuto prima.
    Fu in quel momento che il professore di Cura delle Creature si rivolse agli studenti presenti. Alzò il telo che copriva la gabbia e con grande sorpresa di tutti i presenti ne rivelò esserci un esemplare di Acromantula.
    Zack rimase ad osservare curioso la creatura.*

    Uno alla volta potete avvicinarvi, con cautela, per osservarla meglio.
    Vi chiedo di fare attenzione però.


    *Affermò il professore permettendo agli studenti di avvicinarsi.
    Zack fu uno degli ultimi ad avvicinarsi alla gabbia, così da avere più tempo per osservare quella creatura che era considerata assai pericolosa.
    Il ragazzo osservò quell'esemplare di Acromantula che muoveva le tenaglie ma senza successo. Era ricoperta di pelo scuro e possedeva molti occhi scuri, esattamente otto. Le sue dimensioni non erano così grandi come il prefetto di Serpeverde si era sempre immaginato, ma l'insegnante aveva spiegato che quello era un esemplare giovane. Se quello era un “cucciolo” di acromantula chissà che grandezza raggiungeva un adulto.
    Zack tornò al proprio posto.*

    Quello che vi chiedo, per iniziare sono due cose: Com'è potrebbe essere catalogata e classificata l'Acromantula secondo il Ministero? E, altra domanda, qual è secondo voi il suo habitat naturale?

    *Quasi tutti i suoi compagni risposero alle domande del professore. Quello che però Zack notò era che molti avevano tralasciato la Catalogazione dell'Acromantula, soffermandosi come spesso accadeva solo sulla Classificazione.*

    L'Acromantula è classificata XXXXX, come hanno già detto, ma è catalogata come Animale nonostante sia un essere senziente.

    *Affermò il Serpeverde tornando poi a crogiolarsi nel suo silenzio e nei suoi pensieri.*


    @Elisa_Renierv, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Marcus_Largh, @Damian_Saps, @Dorcas_Moore,


  • Elisa_Renierv

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 212
        Elisa_Renierv
    Tassorosso
       
       

    *Quando finalmente il professore sollevò il telo che ricopriva la gabbia Elisa vide l'animale: era un' Acromantula! In carne ed ossa! O meglio in peli scuri e chele, dato che era un invertebrato. Elisa si avvicinò per vederla meglio e guardò nei suoi occhi scuri che incutevano timore.*

    Chissà come ci vede lei..... Noi umani che la fissiamo...

    *pensò Elisa. Lei pensava anche al punto di vista della creatura. Poi Amelia le sussurrò e lei le disse in un bisbiglio:*

    Già è incredibile...


    *Elisa non aveva mai visto un' Acromantula dal vivo, ne aveva sentito parlare e da piccola i suoi genitori le raccontavano storie su quell'animale surreale. Ora era proprio davanti a lei. Poi il professore fece alcune domande e Elisa non intervenne in quanto i suoi compagni erano stati più veloci di lei a prendere la parola. Però erano tutti interessanti gli interventi e così Elisa, prese degli appunti sul suo foglio di brutta per memorizzare quanto detto. Anche le domande che ponevano le interessavano perché era quello che si domandava anche lei e che voleva porre al professore. Era contenta e pensierosa e pronta ad immagazzinare tutte le informazioni che le sarebbero servite di sicuro nel futuro.*

    @Amelia_Smith, @Zack_Plans, @Dorcas_Moore, @Damian_Saps, @Robin_Peach, @Jade_Urquhart, @Vera_Grace



    Ultima modifica di Elisa_Renierv 5 giorni fa, modificato 3 volte in totale


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 466
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    Scusi, professore, non per essere scortese, ma come ha fatto a procurarsi quest'esemplare? Le uova di Acromantula sono beni non commerciabili di classe A!

    *Domandò curioso uno degli studenti,
    Marcus lo guardò, si trattava di un Grifondoro del secondo anno. L'uomo sorrise.*

    Un Magizoologo non racconta mai i suoi segreti.

    *Disse ammiccando, aveva speso tempo ed energie per trovare la tana delle Acromantule nella foresta proibita e, dopo aver rischiato molto era riuscito ad imprigionare l'esemplare che gli studenti stavano osservando.*

    Professore, ma per cosa sono famose, oltre alla loro grandezza, le Acromantule?

    *Domandò un secondo studente che Marcus riconobbe come anche lui appartenente alla casa di Godric Grifondoro.*

    Questa domanda è assai interessanti, bravo signor Saps per la curiosità.
    Oltre per la grandezza, per la quale gli esemplari femmina sono più grossi, sono “famosi, per così dire, per la capacità di deporre fino a ben cento uova alla volta, non uova come le conosciamo noi ma uova gigantesche, dalla dimensione di palloni da spiaggia!


    *Raccontò l'uomo passando lo sguardo dal volto del ragazzino alla creature al suo fianco ben protetta.*

    Professore, io avevo sentito dire che questi ragni possono parlare, perché questa non lo fa? È troppo giovane?

    Questa è un delle caratteristiche principali dell'Acromantula. Essendo dotate di intelligenza semiumana e allo stesso tempo non addestrabile rende questa creatura altamente pericolosa.

    *Affermò il professore di Cura delle Creature che poi confermò quello che aveva chiesto la giovane Jade Urquhart, quell'esemplare era troppo giovane per poter essere in grado di parlare, proprio come accadeva con i bambini.*

    Tutti voi avete detto cose giustissime, questo mi fa presumere un interesse verso questa creatura, ma solo tre di voi hanno risponsto in modo corretto senza divagare.. io infatti vi ho fatto due domande BEN precise, e il signorini Peach e Saph assieme all'unico studente maggiorenne il signor Plans, hanno risposto nel modo del tutto corretto.

    *Disse Marcus, docente di Hogwarts, permettendo poi agli studenti di osservare nuovamente la creatura da vicino, non tutti i giorni si poteva avere la possibilità di osservare da così poca distanza una creatura come quella.
    Il tempo passò, come le domande degli studenti. Erano curiosi di sapere tutto sulla creatura che, volendo, poteva diventare oggetto d'esame a fine anno.
    Una volta recuperate tutti i libri e le pergamene gli studenti, alla fine dell'esercitazione, si allontanarono dall'aula a cielo aperto. Marcus rimase solo con l'Acromantula della quale , subito dopo, ricoprì la gabbia. Sentì le tenaglie rallentare il loro suono schioccante.
    Quando finalmente l'esemplare si calmò l'uomo riportò la gabbia nel suo ufficio proteggendolo da qualsiasi incantesimo possibile conosciuto.*




    OFF GDR

    FINE ESERCITAZIONE

    Zack_Plans | 16 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020
    Dorcas_Moore | 15 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020
    Vera_Grace | 12 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020
    Jade_Urquhart | 13 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020
    Amelia_Smith | 11 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020
    Robin_Peach | 15 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020
    Elisa_Renierv | 11 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020
    Damian_Saps | 15 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020

    Grifondoro | 41 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020 | 2020-05-28
    Tassorosso | 11 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020 | 2020-05-28
    Corvonero | 40 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020 | 2020-05-28
    Serpeverde | 16 | 2° Esercitazione Cura delle Creature magiche A.S. 2019/2020 | 2020-05-28

    Marcus_Largh | 400 | Stipendio 2° Esercitazione Cura delle Creature Magiche A.S. 2019/2020






    @Elisa_Renierv, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Marcus_Largh, @Damian_Saps, @Dorcas_Moore,@Zack_Plans,




    Ultima modifica di Marcus_Largh Ieri, modificato 1 volta in totale



Vai a pagina Precedente  1, 2