Hogsmeade
Hogsmeade


  • Anna_Miller

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 52
        Anna_Miller
    Grifondoro
       
       

    *La giovane Grifondoro non si sentiva molto a suo agio ma siccome aveva rivisto Varyare che l'aveva aiutata a superare un po' la sua paura. Infatti quando Varyare chiese se volessero andare a fare tre passi lei disse*

    Si,sì per me va bene

    *Lei aveva accettato anche perché la Grifondoro adorava camminare infatti quando i suoi volevano andare a fare un giro in bici lei diceva che sarebbe andata a piedi però vincevano sempre i suoi tre fratelli che volevano sempre andare in bici.
    Anna ogni volta che pensava ai suoi fratelli diceva tra sé e sé*

    Perchè a me, perchè Tre fratelli maschi


    * Lei sapeva che siccome era la più piccola non poteva desiderare che i suoi fratelli sparissero, ma lei lo desiderava tantissimo e a lei non pareva giusto perché di soliti vincevano i più piccoli e, però, anche i suoi genitori non dovrebbero darla sempre vinta a loro e invece era sempre così. Addiritura a volte il più grande faceva scommesse con lei, ma era inutile provare perché vinceva sempre lui e Anna non voleva più uscire di casa e quindi rimaneva a casa con la madre.
    Anna poi smise di pensare a queste cose e chiese ai due amici*


    Ragazzi, volete accarezzare Loco?

    *Anna si fece coraggio e chiese al ragazzo, anche se lei era un po' in imbarazzo, se gli serve piaciuto andare con lei a vedere il Drive-In, sperando che dicesse di sì*



    @Emily_Banks, @Varyare_King, @Damian_Saps,




    Ultima modifica di Anna_Miller oltre 6 mesi fa, modificato 5 volte in totale


  • Emily_Banks

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 119
        Emily_Banks
    Grifondoro
       
       

    *All’arrivo di Emily i tre ragazzi avevano già deciso cosa ordinare, senza il bisogno di consultare il menù. La serpina e Damian scelsero il succo di zucca, dolce bevanda e perfetta ad ogni ora del giorno, mentre l’altra ragazza che si presentò con il nome di Anna, optò per una fresca burrobirra. Scelta piuttosto inusuale per una colazione, poiché era raro che i clienti la ordinassero a quell’ora del mattino, evidentemente la giovane Grifa era una grande amante di quella famosa bevanda e per lei non c'era un giusto orario per gustarne un buon boccale. Provò una certa tenerezza per la giovane compagna di casata per la timidezza con cui si presentò ad Emily, che ricambiò la sua stretta di mano, sorridendole con fare rassicurante. Anche la bionda quando arrivò in quell’ambiente completamente nuovo si era sentita spaesata, e ciò traspariva dai suoi modi timidi ed impacciati, ma non servì molto tempo per ambientarsi e sentire Hogwarts come un seconda casa, mostrando agli altri la sua vera natura orgogliosa e solare. *

    Due succhi di zucca e una burrobirra. Arrivano subito!

    *Si allontanò dal tavolo per raggiungere il balcone ripetendo mentalmente le tre ordinazioni per non dimenticarle, mentre segnava velocemente su un pezzo di pergamena le richieste degli altri clienti, che attirarono la sua attenzione nel breve tragitto fino al balcone. I turni alla mattina sapevano essere parecchio impegnativi proprio per il grande afflusso di clienti, ma per questo era già preparata grazie alle precedenti esperienze come barista, inoltre aveva il supporto dell’altra barista, di cui conosceva solo il nome.
    In giornate come quella, la velocità era fondamentale per evitare un’attesa eccessivamente lunga ai clienti affamati e stanchi, che talvolta sapevano rivelarsi irascibili e impazienti. La magia era di grande aiuto, infatti con un veloce colpo di bacchetta appellò due bicchieri di vetro versandovi una generosa quantità di succo di zucca, e un boccale che riempiendolo di burrobirra, si formò la solita schiuma bianca in superficie. Accompagnò le bevande con un piatto di biscotti appena sfornati, dal profumo e gusto delizioso. Erano croccanti all’esterno, dal cuore morbido e le gocce di cioccolato si scioglievano in bocca ad ogni morso. *

    I biscotti sono offerti dalla casa, spero vi piacciano. Se aveste bisogno di altro, chiamatemi. Buona colazione.



    *Con una mano teneva in equilibrio il vassoio su cui erano appoggiate le tre bevande, mentre con l’altra le faceva levitare con un delicato colpo di bacchetta al rispettivo cliente.
    Come servì i tre ragazzi, si dileguò velocemente, lasciandoli gustare tranquillamente la loro colazione, e per preparare le ordinazioni degli altri clienti che affollavano il locale. *

    @Varyare_King, @Damian_Saps, @Anna_Miller,


  • Varyare_King

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 160
        Varyare_King
    Serpeverde
       
       

    *In quel locale si stava bene, era fresco e accogliente, solo che ormai era arrivato nell'ora più affollata della giornata. I tavolini erano tutti pieni, per quanto si poteva vedere, e anche al bancone c'erano maghi e streghe che volevano ordinare qualcosa. Si chiese come faceva Emily a sopportare ogni singolo giorno tutte quelle richieste che talvolta non erano affatto amichevoli.*
    A me va bene, hai già una meta in mente o passeggiamo tranquillamente tra le vie di Hogsmeade?
    *Rispose Damian alla sua proposta di andare fuori una volta finito. A quello non ci aveva pensato, e anche se ormai conosceva a memoria quelle vie non le veniva in mente nessun posto. Anche Anna accettò.*
    No, non conosco nessun posto qui ad Hogsmade abbastanza fresco, voi?
    *Sperava che ai Grifondoro venisse qualche idea.
    Prima che i figli di Godric potessero rispondere, Emily tornò con le loro ordinazioni e in più un vassoio con dei biscotti, che a vederli sembravano squisiti.*
    I biscotti sono offerti dalla casa, spero vi piacciano. Se aveste bisogno di altro, chiamatemi. Buona colazione.
    *La serpe la ringraziò e la ragazza tornò a servire gli altri clienti che aumentavano a vista d'occhio, adulti e studenti.
    Poi Anna, chiese a Damian se voleva accompagnarla al Drive-in. Varyare aveva capito che era abbastanza in imbarazzo e se ne stette seduta in silenzio in attesa della risposta del Grifondoro.*


    @Damian_Saps, @Emily_Banks, @Anna_Miller


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 111
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Anche la nuova ragazza che aveva appena conosciuto accettò l'invito di Varyare a fare una passeggiata. Alla sua domanda rispose Varyare, dicendo che non conosceva un posto abbastanza fresco in quel villaggio.
    A Damian venirono in mente solo due posti che potevano dare un po' d'ombra, ma non fece in tempo a rispondere che arrivò Emily con le loro ordinazioni. Portò anche un piccolo piatto con dei biscotti offerti dal locale.*

    Grazie Emily.

    *Disse alla ragazza che li aveva appena serviti.
    Poi tornò a rivolgersi a Varyare e Anna.*

    Qui a Hogsmeade conosco solo il parco e ho sentito dire che c'è anche un bel museo. Se volete dopo possiamo farci un salto.

    *Rispose alla domanda posta prima dall'amica.
    Conosceva il parco perché qualche volta ci era andato con i suoi amici e aveva letto del museo solo su una piccola guida turistica del paese.
    Stava bevendo un sorso del suo succo di zucca, sempre ottimo, quando la nuova ragazza gli chiese, un pohino imbarazzata, se gli sarebbe piaciuto andare al Drive-In con lei.
    A quella domanda Damian non sapeva come rispondere. Non voleva dirgli di no, ma non poteva dirgli neanche di sì, visto che stava aspettando il momento giusto per chiederlo a Varyare. Prima di rispondere mangiò un biscotto e bevve un altro sorso del succo che aveva davanti e, sentendosi osservato dalle due ragazze, si sentì anche lui un po' in imbarazzo.*

    Mi piacerebbe andare con te, ma purtroppo avevo già intenzione di chiederlo ad un'altra persona.

    *Disse arrossendo e guardando Varyare per un istante, tornando poi al suo succo di zucca.
    Non voleva dire il nome di chi voleva invitare per evitare che la ragazza l'avrebbe presa male più del dovuto. Aveva deciso di essere sincero con la ragazza e di non mentirle, anche se adesso non sapeva che reazione avrebbe avuto quest'ultima.
    Ormai stava aspettando il momento giusto per chiederlo a Varyare da quando i loro incontri erano sempre più frequenti, senza mai trovare il momento e il coraggio per chiederglielo.
    Sperò che qualcosa succedesse per poter cambiare argomento, ma lui non capiva come uscire da quella posizione scomoda in cui si trovava.*

    @Varyare_King, @Emily_Banks, @Anna_Miller,




    Ultima modifica di Damian_Saps oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Varyare_King

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 160
        Varyare_King
    Serpeverde
       
       

    *Il Grifondoro disse alle due ragazze che nella piazza di Hogsmade c'era un museo del quale aveva letto in una guida turistica. Anche se era già andata a visitare il Magic Museum le avrebbe fatto piacere andarci nuovamente con i suoi amici. Dopotutto erano tantissimi i reparti visitabili, e forse non sarebbe bastata tutta la mattinata per fare il giro completo dell'edificio.
    Quando Anna gli chiese di andare al Drive-in insieme insieme, lui finì di bere il suo succo di zucca e se lo posò davanti. Anche Damian era evidentemente a disagio da quella domanda e rispose:*
    Mi piacerebbe andare con te, ma purtroppo avevo già intenzione di chiederlo ad un'altra persona.
    *Notò che dopo averlo detto diede di sfuggita un'occhiata a Varyare, ma lei non reagì.
    Visto l'aria tesa che si era creata chiese:*
    Che ne dite, iniziamo ad incamminarci verso il museo?
    *e aspettò una risposta dai due Grifondoro.*


    @Anna_Miller, @Damian_Saps, @Emily_Banks,




    Ultima modifica di Varyare_King oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Anna_Miller

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 52
        Anna_Miller
    Grifondoro
       
       

    *La giovane Grifondoro era un po' imbarazzata e quindi rispose*


    OK, fa niente


    *Lei era un po' delusa è molto imbarazzata ma poteva cavarsela. Quindi la giovane grifondoro decise che ci sarebbe andata comunque ma da sola*


    Sì, per me possiamo già incamminarci verso il museo


    *Rispose Anna alla domanda dell'amica . La ragazza cercò di non pensare a ciò che era sucesso prima e tra se e se pensò*


    Forse era meglio non farla quella domanda. Si, forse si ma ora è passato tutto e siamo aposto


    *La grifa riusci a non pensarci più, anche perchè ora doveva solo concentrarsi a guardare tutto ciò che quel museo conteneva.
    La giovane grifondoro era curiosa di guardare cosa c'era nel Magic Museum perchè lei non c'era mai andata e voleva scoprire cose nuove siccome per lei tutto questo era nuovo.
    Anna finì di bere la sua Burrobirra e mise Loco, la sua puffola pigmea, sulla spalla pronta pre andare però ora mancava solo la risposta del giovane grifondoro*



    @Emily_Banks, @Varyare_King, @Damian_Saps



    Ultima modifica di Anna_Miller oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 111
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *La ragazza Grifondoro rispose con un semplice ok, per poi rispondere affermativamente alla domanda che Varyare aveva posto per spezzare un attimo la tensione che si stava formando, quella di iniziare a incamminarsi verso il museo. Mancava solo lui.*

    Ok, se volete potete già incamminarvi, io vado al bancone a chiedere il conto.

    *Era il minimo che poteva fare per le due ragazze, così si alzò dalla seddia e si diresse verso il bancone ad aspettare che Emily avesse un momento per poterla pagare. Da quella posizione riusciva a notare che il locale si era riempito notevolmente da quando era arrivato e non poté che non pensare che non sarebbe mai riuscito a gestire tutte quelle persone come facevano Emily e tutti gli studenti che avevano provato l'esperienza da barista. Magari con l'esperienza ci sarebbe riuscito, ma per ora preferiva stare dalla parte del cliente.
    Gli faceva piacere che la sua idea di andare al museo fosse piaciuta, lui non c'era mai stato e prima della fine della scuola gli sarebbe piaciuto fare un salto. Non avrebbe mai pensato che ci sarebbe andato con qualche amico, ma era bello, magari o Anna, la Grifondoro, o Varyare, la Serpeverde, ci erano già state, ma dalla loro espressione non capì se il suo pensiero fosse confermato o no.
    Così aspettò che Emily, la Grifondoro che li aveva serviti, finì di servire tutti i clienti.*

    @Varyare_King, @Anna_Miller, @Emily_Banks,


  • Ifigenia_Quiteheart

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 178
       
       

    *la piccola Serpeverde giunse ai tre manici di scopa, assetata. Saltellando, entrò nel locale e si sedette in un tavolo non troppo lontano dal bancone, dietro la quale poteva vedere @Jade_Urquhart, una delle bariste del locale dai capelli rosso fiamma. La osservò per qualche minuto, cercando di ricordarsi chi poteva averle detto il suo nome. Era come se lo sapesse e basta. Poi, invece, capì di averlo letto su un cartellone intento a pubblicizzare il locale stesso. Era la prima volta che ci entrava e anche solo per l'aspetto, forse un po' rustico, era di suo gradimento. I capelli roseii, che le ricadevano sulla sciarpa verde e argento, non sembravano voler stare fermi oggi. Attese qualche minuto, poi si rivolse a Jane."

    Ciao! Sono Ifigenia, ma puoi chiamarmi Jenny.

    *La bimba sorrise, mostrando le fossette sulle guance paffute.*

    Potrei avere un po' di sciroppo di ciliegia? E se hai tempo possiamo pure fare una chiacchierata, non conosco molte persone qui.

    *Disse tutto d'un fiato Ifigenia, non mostrando nemmeno un velo di tristezza in quel che diceva. Nella sua testa, infatti, le persone non erano troppo affidabili e credeva vivamente nel detto "chi fa da se, fa per tre". Essendo difficile trovare qualcuno che la pensasse come lei, non aveva ancora alcun affetto stabile con nessuno, ma questo la spronava ad andare ancora più avanti e raggiungere i suoi obiettivi. Sarebbe diventata una grande strega.*


    @Jane_Casterwill, @Amelia_Smith, @Ronald_Canard, @Emily_Banks, @Damian_Saps, @Anna_Miller, @Varyare_King, @Claire_Biovero, @Raven_Lovely, @Sarah_Darcy, @Eleah_Holmes, @Nancy_Brown, @Dorcas_Moore,



    Ultima modifica di Ifigenia_Quiteheart oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Eleah_Holmes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 187
        Eleah_Holmes
    Tassorosso
       
       

    *Ele arrivò ai tre manici. Si aspettava di trovare @Esperanza_Fuentes , la barista che aveva incontrato quando era venuta l'ultima volta. La piccola rise ricordandosi la figuraccia fatta in passato in quel locale. Invece vide un'altra giovane ragazza, sempre dai capelli arancioni, ma che non era colei che oramai conosceva, dietro al bancone. Ci stava un po' di fila ed alcuni studenti stavano aspettando il loro turno. Si unì a loro e non poté non sentire le parole di una bambina, apparentemente della sua età.*

    Ciao! Sono Ifigenia, ma puoi chiamarmi Jenny.

    *Non aveva mai visto quella piccola dai capelli rosei prima, ne era sicura. Era tanto particolare e sicuramente se l'avesse già vista se ne sarebbe ricordata. Comunque, nonostante le serpi e i tassi non fossero sempre compatibili, la bimba le sembrava simpatica ed inoltre era abituata ad avere serpeverdi in casa. Infatti sua madre lo era stata e sua nonna prima di lei. Quindi, perché non provare? Ifigenia si rivolse alla barista e le disse qualcosa che Eleah non riuscì a percepire, ed appena calò il silenzio, titubante, la piccola dai capelli corvini parlò.*

    Ciao Jenny molto piacere! Io sono Eleah, Ele per gli amici. Hai dei capelli davvero magnifici!

    *La piccola Ele tremava un poco, le metteva sempre ansia iniziare le conversazioni, anche se riguardo i capelli non aveva mentito: erano davvero belli!*

    @Amelia_Smith, @Jane_Casterwill, @Ifigenia_Quiteheart, @Ronald_Canard, @Emily_Banks, @Damian_Saps, @Anna_Miller, @Varyare_King, @Claire_Biovero, @Raven_Lovely, @Sarah_Darcy, @Nancy_Brown, @Sansa_Stark, @Dorcas_Moore, @Penny_Hotter

  • Claire_Biovero

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 395
       
       

    *Claire percorse le strade acciottolate di Hogsmeade ripercorrendo metro dopo metro tutte le giornate che l'avevano fatta sorridere e divertire in quei territori. C'era un posto che, più di tutti, conservava per lei ricordi gioiosi. Si trattava del pub "I Tre Manici di Scopa", un luogo in cui tutti gli studenti di Hogwarts si sentivano quasi a casa e potevano gustarsi una dissetante Burrobirra in compagnia.
    Una volta raggiunta la famigliare insegna, la bionda quindicenne si decise a entrare, sperando di incontrare qualcuno di conosciuto o, perché no, di avere l'opportunità di conoscere qualcuno di nuovo.*

    Buongiorno...

    *Disse Claire timidamente una volta varcata la soglia del locale.
    La ragazza non potè fare a meno di notare che non conosceva praticamente nessuno degli avventori presenti, e che quasi tutti erano più giovani di lei. Diversi erano anche intenti ad andarsene. Un paio di ragazzine molto giovani, forse del primo anno, sembravano invece essersi appena accomodate.
    La bionda si riscosse un attimo e si avvicinò timidamente.*

    Ciao, ragazze. Vi disturbo? Posso unirmi a voi per una Burrobirra e qualche chiacchiera?

    *La quindicenne Biovero, in attesa di una risposta, iniziò a fare quella cosa che faceva spesso con i piedi quando era un po' nervosa e un po' a disagio, passando il peso da una parte all'altra, aspettando. Chissà, magari quella poteva essere per lei l'occasione di uscire dalla sua zona di comfort e fare nuove amicizie.*




    OT: il mio colore è palevioletred

    @Amelia_Smith, @Jane_Casterwill, @Ifigenia_Quiteheart, @Ronald_Canard, @Emily_Banks, @Damian_Saps, @Anna_Miller, @Varyare_King, @Claire_Biovero, @Raven_Lovely, @Sarah_Darcy, @Nancy_Brown, @Sansa_Stark, @Dorcas_Moore, @Penny_Hotter @Eleah_Holmes, @Esperanza_Fuentes


  • Ifigenia_Quiteheart

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 178
       
       

    *Appena la piccola dai capelli rosei pronunciò quelle parole, non una ma ben due ragazze che non aveva mai visto si accomodarono al suo tavolo. La prima si presentò dicendo di chiamarsi Eleah, nome davvero particolare, e si accomodò. L'altra invece diede solo il buongiorno, timidamente, e chiese di sedersi al tavolo con noi. Erano entrambe molto carine. Ele sembrava avere la sua età mentre la ragazza bionda dal nome ancora ignoto le sembrava un poco più grande. Ifigenia rispose, abbastanza allegramente*

    Ma certo, accomodatevi! Io sono Ifigenia, ma essendo un nome troppo complicato mi faccio chiamare Jenny. Molto piacere!

    *Sfoggiò uno dei suoi sorrisi più veri e per ottimizzare i tempi prese nuovamente parola.*

    Ditemicosa volete ordinare, così lo riferisco alla cameriera!


    @Emily_Banks, @Nancy_Brown, @Jane_Casterwill, @Claire_Biovero, @Ifigenia_Quiteheart, @Raven_Lovely, @Damian_Saps, @Varyare_King, @Ronald_Canard, @Anna_Miller, @Esperanza_Fuentes, @Sansa_Stark, @Clarissa_Greythorne, @Amelia_Smith, @Sarah_Jonson,



    Ultima modifica di Ifigenia_Quiteheart oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Varyare_King

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 160
        Varyare_King
    Serpeverde
       
       

    *Anna sembrava un po' delusa dal "no" del Grifondoro, anche se gliel'aveva detto in modo gentile. Per fortuna la proposta di iniziare subito ad incamminarsi verso il Magic Museum fu ben accolta dai due della casata rosso-oro. Damian disse alle due ragazze che se volevano potevano già iniziare ad andare e che lui le avrebbe raggiunte dopo aver pagato.*
    Ehy no, oggi offro io!
    *Disse in tono serio e poi scoppiando in una risata. Così si alzò anche lei dalla sedia, e passando tra tutti i clienti cercò di arrivare al bancone prima di Damian, anche se era più grande non era per forza più veloce!
    Facendosi strada tra i tavoli, ad attirare l'attenzione fu una sua compagna di casata che si era seduta poco distante dal bancone. Anche se era del suo stesso anno, non le aveva mai parlato, anche se qualche volta le era capitato di incrociarla nei corridoi o in sala comune. Poco dopo, a far compagnia alla giovane Serpentina, arrivò una Tassa della sua età che iniziò a parlare con la figlia di Salazar. Non sembrava che si conoscessero già, però stavano conversando allegramente. Non passò molto tempo, quando entrò un'altra figlia di Tosca, poco più grande di loro, che si diresse verso le due primine. Era uno strano trio: una Serpeverde e due Tassorosso, ma dopotutto lei era con due Grifondoro, e forse tra le due Serpi quella nella situazione che meno di addiceva alla loro casata era Varyare.
    Frugò velocemente in tasca alla ricerca di qualche Galeone e una volta trovati sì guardò intorno in attesa di scorgere Emily.*


    @Claire_Biovero, @Emily_Banks, @Damian_Saps, @Anna_Miller, @Ifigenia_Quiteheart, @Eleah_Holmes, @Jade_Urquhart




    Ultima modifica di Varyare_King oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Amelia_Smith

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 209
        Amelia_Smith
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Amelia aveva voglia di una bibita fresca, quindi nessun posto era più adatto dei Tre Manici di Scopa, il suo pub preferito. Varcò la soglia, e subito dopo vide un gruppetto di ragazze, di cui due più piccole, in cui non conosceva nessuna delle tre.*
    Ottimo, così posso fare quattro chiacchiere, sempre se hanno voglia di farmi stare con loro.
    *Si avvicinò al terzetto, sorridente, e, in modo molto cortese, fece la sua richiesta.*
    Ciao! Vi dispiace se mi unisco a voi?
    *Le guardò tutte e tre: la maggiore, a occhio, secondo la quattordicenne dimostrava un annetto in più di lei, e poi spostò gli occhi alle altre due; guardandole, quasi si commosse nel ricordare i suoi primi anni a Hogwarts. Era sempre molto gentile con le persone visibilmente più piccole di lei.*
    Speriamo solo che accettino, proprio non mi va di bere la mia bevanda in solitudine...
    *Pensò la Grifa, speranzosa. Si guardò intorno, in attesa di una qualunque risposta, e fu immediatamente invasa da altri flashback: la prima volta, in quel bar, era tutto come se lo ricordava. Caldo, accogliente, familiare, in quel posto si sentiva veramente a casa, accettata. Favolosa, quella sensazione di essere accolta, presa per come era. Ecco, tutti questi pensieri le balenarono nella mente in una frazione di secondo, che però bastò eccome a farla sentire subito meglio, più a suo agio, anche se nel gruppetto a cui si voleva unire non conosceva nessuno. Sospirò, pienamente soddisfatta da quel non so che di speciale che le invadeva il cuore. Aveva anche conosciuto molti suoi attuali amici, là, quindi la favola avrebbe potuto, o almeno così sperava Amelia, ripetersi con quelle ragazze, che a prima vista sembravano simpatiche e gentili.*

  • Ifigenia_Quiteheart

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 178
       
       

    *Non erano passati nemmeno cinque minuti che al tavolo del particolare trio un'altra ragazza chiese di unirsi. Ifigenia oramai si sentiva come capo di un clan e prese lei le decisioni per il gruppo. Scostò una ciocca rosea dalla fronte e spostò gli occhi verdi verso la Grifona, apparentemente più grande di lei. La fissò per qualche secondo, per poi aprir bocca.*

    Oggi deve essere proprio un giorno fortunato! Ma certo, accomodati!

    *Scalò sulla panca in modo da far posto alla nuova arrivata e si strinse un poco ad Ele, la ragazza più vicina. Presentò se stessa e le altre alla nuova arrivata e chiese il suo nome. Aveva un viso davvero particolare ed in parte simile a quello stesso di Jenny (nome con cui veniva spesso chiamata Ifigenia): infatti entrambe avevano gli occhi color smeraldo ed il viso tappezzato da lentiggini. L'unica cosa che le differenziava, oltre alla statura e corporatura, era il colore dei capelli. Infatti la Grifona li aveva di un rosso abbastanza acceso. Jenny non era sicura se fossero tinti, ma non conoscendola ancora bene evitò di fare domande scomode. Nel mentre spostò lo sguardo verso una sua coetanea che le osservava non troppo lontana. Non resistette alla sua troppa curiosità ed al suo lato voglioso di conoscere nuove persone.*

    Ragazze che per caso conoscete quella lì? L'ho già vista, forse perché siamo della stessa casa e probabilmente anche coetanee, però... Mi potete scusare un secondo?

    *La piccola Serpe si alzò e si avvicinò alla giovane scrutatrice, che non si accorse subito di lei.*

    Ehi ciao! Sono Jenny, sai ti ho vista più volte nei corridoi o nella sala comune ma non ci siamo mai parlate e mi piacerebbe rimediare! Se non stai aspettando nessuno, ti va di sederti con noi e bere qualcosa?

    *Sperando in una risposta positiva, Ifigenia la osservò con gli occhi curiosi, in cerca di qualcosa che potesse farle conoscere meglio la coetanea e per farle una buona impressione, ma stranamente non notò nulla. La conversazione stava prendendo una piega davvero interessante...*


    @Amelia_Smith, @Claire_Biovero, @Varyare_King, @Eleah_Holmes

  • Nancy_Brown

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 280
        Nancy_Brown
    Corvonero
       
       

    *Le gambe della ragazza percorsero autonomamente le tortuose strade di Hogsmeade, finché non si trovò proprio di fronte al pub che aveva allietato i suoi giorni ad Hogwarts, i Tre Manici di Scopa, sorrise al ricordo delle giornate passate al suo interno con gli amici, durante il suo primo anno nella famosa scuola di magia.
    Varcò la soglia del locale, quel giorno doveva ammettere che era piuttosto affollato, così si avvicinò lentamente al gruppo che si era formato, osservando sorridente ognuna di loro.





    Quando fu abbastanza vicina poté sentire parte della conversazione.*

    Ciao, ragazze. Vi disturbo? Posso unirmi a voi per una Burrobirra e qualche chiacchiera?

    *Chiese una ragazza dai capelli biondi di fronte a lei rivolgendosi al gruppo.*

    Ma certo, accomodatevi! Io sono Ifigenia, ma essendo un nome troppo complicato mi faccio chiamare Jenny. Molto piacere!
    Ditemi cosa volete ordinare, così lo riferisco alla cameriera!


    *Esclamò un'altra ancora, così la giovane Corvonero si fece coraggio e decise di prendere la parola.*

    Accettereste un'altra ragazza a questo gruppo?

    *Chiese con un timido sorriso, sperando in una risposta affermativa, così si passò una mano tra i capelli biondo cenere cercando di sistemarli e aspettò infine il responso delle altre.*

    @Amelia_Smith, @Jane_Casterwill, @Ifigenia_Quiteheart, @Ronald_Canard, @Emily_Banks, @Damian_Saps, @Anna_Miller, @Varyare_King, @Claire_Biovero, @Raven_Lovely, @Sarah_Darcy, @Nancy_Brown, @Sansa_Stark, @Dorcas_Moore, @Penny_Hotter @Eleah_Holmes, @Esperanza_Fuentes






Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo