Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Poco dopo la sua affermazioe, Varyare rispose che in effetti aveva una certa fame e, notando che lui la guardava, gli chiese:*

    Tu non mangi nulla?

    No, non ho molta fame.

    *Rispose subito dopo. Preferiva mangiare poco o niente al mattino per poi rinfocillarsi durante il pranzo ed ora gli bastava vedere la compagna felice. Pensando al bacio sulla fronte datole poco prima, avrebbe pensato che si sarebbe staccata subiti da lui, ma invece non successe nulla.*

    "Meglio così, mi sarebbe dispiaciuto vederla andare via e di aver rovinato il momento."

    *Pensò mentre guardava il cielo ormai libero da tutte le stelle, tranne una, quella più importante e che garantiva la vita su quel pianeta, il sole. Qualche anno prima, aveva letto che se il pianeta Giove fosse diventato ancora più grande, ora lui e lei, insieme a tutti gli altri abitanti del pianeta, si sarebbero trovati a guardare il cielo non con uno, ma con ben due soli.
    Durante l'estate avrebbe cercato di capire cosa avrebbe dovuto fare in quella situazione, avendo rivelato i suoi sentimenti all'amica e viceversa. Sperava solo di non rovinare niente, sapeva che la loro non era una semplice amicizia, ma qualcosa che ad ogni loro incontro si rafforzava. Perso nei pensieri non notò l'arrivo di Pina, che gli saltò addosso e iniziò a leccarlo.*

    Ok, ok, adesso però basta eh..

    *Disse alla volpe che probabilmente aveva sfruttato il fatto che qualche suo compagno di dormitorio stesse uscendo dalla sala comune. Era piena di energia e non riuscendo a stare ferma iniziò a correre percorrendo la sponda del Lago Nero, non prima di aver ricevuto almeno una carezza anche da Varyare.*

    @Varyare_King




    Ultima modifica di Damian_Saps mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Alla sua domanda Damian rispose che non aveva molta fame, e tornò a guardare il lago. Annuendo rispose con un semplice 'Ok'. Staccò un pezzo di brioche per darlo da mangiare ad Alias, che appena lo vide scese subito dal ramo su cui era posato per prenderglielo dalle mani e poi tornare sull'albero, emettendo un acuto verso di ringraziamento. Varyare tornò a guardare il lago, per poi dire a Damian:*
    Comunque se vuoi qualcosa prendi pure.
    *Le dispiaceva che si era fatto tutta la strada fino alla Sala Grande solo per prendere la colazione e poi non toccare cibo.
    Si mise a guardare il lago che pareva non avere fine, il Sole si rifletteva nell'acqua, lasciando una sfumatura arancione e rossa. Proprio davanti a loro passò una bellissima volpe, Pina, che correndo saltò addosso a Damian per leccarlo. Varyare rise, il Grifo e la sua volpe erano molto legati tra loro, le ricordavano quando lei era piccola e aveva una Puffola Pigmea. Gliel'aveva regalata suo padre al ritorno di un viaggio, erano inseparabili.*
    Ok, ok, adesso però basta eh..
    *Disse alla volpe. Quando fece come le era stato detto, Varyare la accarezzò e lei iniziò a correre sulla riva del lago.
    Alias, sul ramo, emise uno strano verso, sembrava infastidito. La Serpe aveva capito, il suo gufo era molto orgoglioso, e ciò lo portava anche alla gelosia. A un cenno di Varyare si posò sulla sua spalla dove intanto si faceva accarezzare le piume argentate.*
    Dai, non fare così, anche tu sei molto bravo.
    Ma guai a te se fai del male a Pina.

    *Aggiunse vedendo l'espressione torva del barbagianni che seguiva con sguardo la volpe. Era molto docile, però non voleva succedesse nulla alla volpe, e anche se finora non aveva mai fatto male a nessuno, decise di avvertirlo.*
    Quest'estate vai da qualche parte o stai dai tuoi genitori?
    *Domandò per fare un po' di conversazione. Lei e la sua famiglia purtroppo non avevano programmato nulla, a parte suo padre che essendo Magizoologo sarebbe dovuto andare fuori Paese, se.si sarebbe annoiata magari gli avrebbe chiesto di andare con lui, ad aiutarlo. Così attese una risposta da Damian.*



    @Damian_Saps,


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Varyare gli disse che se voleva qualcosa di quello che le aveva portato di prenderlo pure. Era gentile da parte sua, ma non doveva preoccuparsi, un po' di movimento gli faceva sempre bene.
    Dopo l'arrivo di Pina, sentì Alias emettere un verso strano, e Damian pensò che magari ed geloso della sua Volpe. Cosa che Varyare confermò con le parole che disse al gufo.*

    Quest'estate vai da qualche parte o stai dai tuoi genitori?

    *Gli chiese poco dopo. Sinceramente non ci aveva ancora pensato. L'unica cosa certa era che avrebbe aiutato i genitori a pesacare e provato imparare a usare la metro polvere, ma oltre a quello non aveva idea di cosa avrebbe fatto.*

    Sinceramente non lo so ancora, ma avevo intenzione di imparare a usare la metro polvere per venirti a trovare qualche volta ed aiutare i miei genitori a pescare. Poi non so, ho il mare e le montagne vicino a casa e non mi serve andare molto lontano. Se vuoi ti ci posso far fare un giro durante le vacanze estive se non sei troppo occupata, sempre che tu abbia tempo.

    *Le disse guardandola. Un altro problema da risolvere era che la sua famiglia non aveva un gufo e non poteva usare il cellulare o il PC per mandare un messaggio all'amica. Alias non sarebbe riuscito a far sempre avanti e indietro di continuazione, così decise che avrebbe comprato un gufo. Non sapeva ancora dove e quando, ma l'avrebbe fatto.
    Ritornando a guardare il lago notò che Pina si era fermata a guardare qualcosa e gli sembrò di vedere le acque del lago agitarsi, ma non ci fece caso.
    Come diceva suo padre, poteva essere o il vento, che in quel caso era molto debole, o il riflesso del sole che ti faceva vedere cose che non c'erano. Quello però prima di entrare nel mondo magico, dove quasi tutto quello che conosceva non serviva a molto. Aspettò a dirlo a Varyare, più che altro per non farla preoccupare, e così fece finta di niente, o ci provò finché anche lei non notava niente di strano.*

    @Varyare_King,


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Damian si voltò a guardarla e lei ricambiò, poi le disse che sarebbe stato a casa sua e avrebbe aiutato i genitori a pescare, e che avrebbe imparato ad usare la metropolvere per venirla a trovare. Poi aggiunse che avendo sia il mare che la montagna vicino non doveva spostarsi molto, per poi offrirsi di farle fare un giro lì durante l'estate.*
    Mi farebbe piacere, molto. Neanche io ho programmi per l'estate, forse andrò ad aiutare mio padre nel lavoro, se mi annoio.
    *Disse sorridendo. Le avrebbe fatto piacere visitare nuove posti, soprattutto in compagnia di Damian. Non sapeva come avrebbero reagito i suoi genitori a questa richiesta, ma sarebbe riuscita a convincerli prima o poi. Suo padre forse sarebbe stato felice di lasciarla andare, ma sua madre era più rigida e non sapeva se si sarebbe fidata a lasciarla andare da sola così lontano.
    Vide che Pina si era fermata dalla sua corsa e stava osservando qualcosa nel lago. Seguendo la direzione del suo sguardo notò che l'acqua si stava agitando, inconsueto visto che non c'era vento. Incuriosita chiese a Damian:*
    L'hai visto pure tu?
    *E indicò con un cenno il punto in cui aveva visto quello strano movimento. Sembrava ci fosse qualcosa sotto l'acqua, magari era una sirena, o un avvicinò, o meglio ancora la Piovra Gigante.
    Si alzò e protese la mano verso il Grifo con un sorriso, stavolta si erano scambiati i ruoli. Voleva avvicinarsi alla riva per vedere più da vicino cosa aveva provocato quell'insolito movimento dell'acqua.*
    Non credo sia un movimento naturale..
    *Pensò ad alta voce, mentre aspettava una risposta da Damian.*



    @Damian_Saps,


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       


    Mi farebbe piacere, molto. Neanche io ho programmi per l'estate, forse andrò ad aiutare mio padre nel lavoro, se mi annoio.

    *Gli disse l'amica sorridendo. Gli faceva piacere sentire quelle parole. Se sarebbe riuscito davvero a imparare a usare la metro polvere, avrebbe fatto conoscere i suoi genitori a Varyare, sperando che non le faccessero un terzo grado.
    Poi notando anche lei che l'acqua si stava agitando, gli chiese se anche lui l'avesse visto.*

    Sì, non mi pare niente di buono però.

    *Le disse leggermente preoccupato. Dopo anni passati in barca con i genitori, aveva un certo sesto senso per capire se stava per succedere qualcosa. Di solito usava quel potere per evitare le tempeste e dire ai suoi di tornare indietro, ma ora gli stava dicendo qualcosa che non riusciva a capire. Poteva essere una delle creature del lago, un avvincino o una sirena. Curiosa, Varyare gli porse la mano e lo aiutò ad alzarsi e, avvicinandosi insieme ancora più all'acqua, gli disse:*

    Non credo sia un movimento naturale..

    *Neanche secondo lui lo era. Nessuno sapeva esattamente cosa ci fosse nel fondale più profondo del lago, o almeno pensava. Non aveva fatto molte ricerche e le uniche cose che gli venivano in mente erano: la piovra gigante o una fonte di calore sottomarina.*

    Secondo te cosa potrebbe essere stato?

    *Le chiese prima di dire le sue ipotesi. Sicuramente gli avvincini o le sirene non potevano essere state, considerato che ancora adesso, mentre stavano guardando il lago, le acque non si calmavano.
    Preparandosi all'ipotesi peggiore, Damian estrasse la bacchetta e si spostò leggermente in avanti per proteggere Varyare da qualsiasi cosa dovesse uscire. Anche Pina li raggiunse e si mise anche lei nella stessa posizione del padrone, pronta ad attaccare al suo permesso.
    In quel momento ci voleva sangue freddo e utilizzare la ragione, così la prima cosa che fece fu abbassare la bacchetta di ciliegio, sempre stringendola in mano, e aspettare che cosa fosse successo.*


    @Varyare_King,


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Damian disse che secondo lui il movimento del lago non prometteva nulla di buono. Poco dopo afferrò la mano che lei gli porse e si avvicinarono all'acqua. Anziché diminuire il movimento aumentava, provocando cerchi che si espandevano su una parte della superficie del lago. Sembrava che a provocarlo fosse qualcosa di enormemente grande, come la Piovra Gigante o il Kelpie. Sperava fosse la prima creatura, anche perchè i Kelpie possono mutare forma ed essere particolarmente pericolosi. Non sapeva se ce n'erano nel lago nero, in Storia di Hogwarts non ne parlavano ma erano tanti i segreti sconosciuti della scuola di Magia che frequentava. Poi le domandò da cosa era provocato secondo lei.*
    Con molte probabilità potrebbe essere la Piovra Gigante; ma anche un Kelpie non è da escludere. Secondo te?
    *Rispose. Damian tirò fuori la bacchetta e fece un passo avanti. Finché erano sulla riva nulla poteva far loro del male, così anche lei andò leggermente più vicino all'acqua, ma senza tirar fuori la bacchetta. Lui la abbassò, ma senza metterla via, e solo in quel momento notò che anche Pina era seduta lì.
    Fece altri due passi fino a sfiorare l'acqua con le scarpe, dove sulla punta erano leggermente bagnate, e accucciandosi si mise a disegnare dei cerchi con la mano sulla superficie del Lago. Vide che l'acqua da lei mossa incontrava il movimento creato dalla creatura, e sperava che essa si accorgesse di ciò che stava facendo in modo da indurla a mostrarsi. L'acqua iniziò a scuotersi più velocemente e ciò le fece intuire che quello che c'era là sotto aveva capito la presenza di altri a riva. Continuò a smuovere l'acqua sperando che questo non disturbasse la creatura. Poi si voltò verso Damian, e gli sorrise rassicurante visto che poco prima era pronto a lanciare un incantesimo.*



    @Damian_Saps,


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Varyare rispose che con molta probabilità poteva essere la Piovra Gigante, come anche lui pensava, o un Kelpie secondo lei non era da escludere. Ipotesi interessante la seconda. Aveva sentito solo qualche storia, ma non di più. Sapeva solo che potevano cambiare forma ed essere pericolosi. Questo gli bastava per essere non troppo tranquillo. Sapeva che se voleva diventare magizoologo non avrebbe dovuto preoccuparsi troppo, ma le cose nuove che non conosceva gli mettevano una specie di paura "primordiale" che con gli anni e l'esercizio stava riuscendo a sopprimerla e a scacciarla. Poi chiese il suo parere.*

    Quasi sicuramente è la Piovra Gigante, ma potrebbe trattarsi anche di una fonte di calore sul fondo del Lago Nero.

    *Le rispose guardando l'acqua che non dava cenno a calmarsi.
    Vide poi l'amica fare qualche passo avanti fino ad arrivare a toccare con le scarpe l'acqua del lago e, una volta accucciatasi, si mise a disegnare cerchi sulla superficie dell'acqua con la mano. Damian sperava che sapesse cosa stava facendo, ma lui rimase inizialmente fermo dov'era, pronto a proteggerla. Notò che la superficie del Lago iniziò a scuotersi ancora più intensamente di prima, ma Varyare non sembrava affatto preoccupata. Infatti continuò a smuovere l'acqua disegnando dei piccoli cerchi e voltandosi verso di lui gli sorrise. Quel sorriso rassicurò e, fidandosi dell'amica, anche lui si accovacciò vicino a lei.
    Sapeva che tra poco la creatura si sarebbe scoperta, ma la curiosità e il fatto che Varyare era così sicura non lo fece muovere.
    A conferma di ciò, dovette solo aspettare qualche momento che vide iniziare a spuntare dei lunghissimi tentacoli dall'acqua, per poi tornare nascosti sotto l'acqua e al loro posto uscire la testa della Piovra, che più precisamente era un calamaro.
    Nel far tornare i tentacoli sott'acqua, si alzò una piccola onda che però li stava per investire in pieno. Con la bacchetta ancora in mano, spostò dietro di lui Varyare e cercò di coprirla il più possibile con il suo corpo.
    Le acque del Lago, anche se era estate, erano sempre fredde e gelide.*

    Come stai?

    *Le chiese, vedendo che comunque si era un po' bagnata. Si sentiva leggermente osservato, così girò la testa e vide che la Piovra Gigante li stava semplicemente guardando, forse curiosa di capire chi aveva davanti.*

    @Varyare_King




    Ultima modifica di Damian_Saps mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Damian le disse che secondo lui era la Piovra Gigante o di una fonte di calore sottomarina. Lei era più per la prima ipotesi visto che quando scosse leggermente l'acqua, il movimento aumentò. Doveva trattarsi di qualche creatura marina, e anche molto grossa se tutto quello era opera sua.
    Damian non si mise subito di fianco a lei, ma aspettò qualche istante, probabilmente con la bacchetta ancora in mano. Solo dopo un suo sorriso si avvicinò dove si trovava lei. Non sapeva perchè era un po' titubante, ma sicuramente avrà avuto i suoi motivi. La Serpe era sempre stata molto legata all'acqua, sia positivamente che negativamente, infatti l'elemento della sua casata era proprio quello. Continuando a guardare la superficie dell'acqua che faceva toccare i cerchi prodotti dalla creatura dai suoi, vide qualcosa sgusciare fuori lentamente. Erano dei tentacoli e appartenevano alla Piovra Gigante! Era dall'inizio dell'anno che desiderava vederla e finalmente c'era riuscita.
    Dopo che i lunghi tentacoli ebbero "assaggiato" l'aria, tornarono negli abissi, e al loro posto emerse la testa della creatura. Quel movimento da parte della Piovra però, provocò un'onda che si dirigeva verso di loro. Prima che lei potesse dire o fare qualsiasi cosa, Damian la spinse dietro di lui, per non farla bagnare. Nonostante ciò un po' d'acqua le era schizzata sui vestiti, era fredda anche se era estate, però non gli dava affatto fastidio.
    Il Grifo poi, un po' più bagnato di lei, le domandò se stesse bene.*
    Mai stata meglio.
    *Rispose in un sorriso. Poi lui si voltò verso il lago, e lei fece altrettanto: la Piovra Gigante li stavo osservando.
    Si alzò in piedi e rimase per qualche istante a ricambiare lo sguardo della creatura marina che si ergeva nell'acqua. Poi prese la mano di Damian, senza voltarsi, e rimase a guardare la bellissima piovra, che nella realtà era un calamaro, muoversi nel Lago Nero alternando sguardi verso di loro.*



    @Damian_Saps,


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Per fortuna l'onda non gli investì in pieno e Damian riuscì nell'intento di non far bagnare troppo Varyare.
    Infatti era schizzata solo poca acqua sui vestiti, mentre lui era più bagnato. All'inizio aveva sentito un certo brivido, ma poi il sole di quella mattina scaldava abbastanza per farlo riprendere quasi immediatamente. Alla sua domanda, Varyare rispose che non era mai stata meglio e gli sorrise.
    Si alzò in piedi e, dopo aver ricambiato lo sguardo alla creatura, gli prese la mano e per un certo periodo rimasero a guardare la creatura muoversi nel Lago Nero. Tenersi per mano gli sembrava strano, ma era felice. Poteva sentire che la mano di Varyare era liscia e più piccola della sua.*

    Fantastico.

    *Era l'unica cosa che era riuscito a dire in quel momento. Quella parola era per tutto, per Varyare, per la Piovra e per la giornata.
    Preso da un momento di follia, si tolse le scarpe e le calze, si alzò i pantaloni fino al ginocchio e, anche se nel fare quei movimenti non aveva potuto tenere la mano all'amica, entrò in acqua. Non sapeva ancora perché lo stava facendo, ma aveva capito dagli sguardi della Piovra che non era malvagia, così porse la mano a Varyare e le chiese sorridendo:*

    Vieni?

    *Voleva avvicinarsi di più alla creatura perché probabilmente non l'avrebbe più vista, ma lo voleva fare con l'amica. L'acqua era abbastanza fredda, ma con il sole di quasi inizio estate era perfetta.*

    @Varyare_King,




    Ultima modifica di Damian_Saps mese scorso, modificato 5 volte in totale


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Mano nella mano, rimasero per un po' a guardare la Piovra Gigante, che di tanto in tanto si voltava per scrutarli. Poi Damian riuscì con una sola parola a descrivere tutto ciò 'fantastico', era pienamente d'accordo con lui e rispose semplicemente:*
    Sì.
    *Poi, senza preavviso, Damian le lasciò la mano e si tolse le scarpe e poi anche le calze, per poi tirare su i pantaloni fino al ginocchio. Non aveva idea di cosa avesse intenzione di fare, e lo guardava incuriosita.
    Poi si avvicinò ed entrò in acqua, porgendole la mano invitandola a seguirlo. Si tolse pure lei le scarpe, e prendendo la mano che le porse entrò in acqua sorridendogli. Era fredda, ma il Sole bastava a scaldarla leggermente. Ora l'acqua gli arrivava a metà gamba, schizzando un poco sul bordo dei vestiti.*
    Sarebbe da pazzi pensare di tuffarsi nel lago?
    *Domandò. Ormai erano già in parte bagnati, e il Sole stava scaldando l'acqua, una nuotata nel lago non avrebbe fatto male.
    Con ancora la mano del Grifo nella sua, avanzò di un paio di passi, dove l'acqua già le superava le ginocchia di pochi centimetri, e aspettò che lui dicesse qualcosa.*


    @Damian_Saps,


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Alla sua affermazione, sentì un sì venire dall'amica.
    Mentre si preparava ad entrare in acqua, Varyare lo guardò incuriosita, per poi accettare la sua proposta di seguirlo. L'acqua arrivava alle ginocchia dei due e Damian stava a fissare ancora la Piovra, che man mano che si avvicinava, non sembrava dispiacere la loro presenza.*

    Sarebbe da pazzi pensare di tuffarsi nel lago?

    *Gli chiese. Ci pensò un po' su, non aveva mai letto da nessuna parte che non si poteva fare, e poi anche Victor Krum lo fece ai tempi di Harry Potter.*

    Solo per chi non sà nuotare, e se non da fastidio alla Piovra.

    *Le rispose mentre con la mano della ragazza ancora nella sua avanzarono nell'acqua finché non iniziava a superare le loro ginocchia. Poi si girò a guardarla e le chiese se fosse pronta, per poi tuffarsi insieme a lei in quelle acque misteriose, dove solo pochi avevano osato fare quello che ora stavano facendo loro. Per fortuna di era tolto il mantello della divisa quando si era sveglato, perché adesso sarebbe stato solo d'impiccio. Nel mentre nessuno li aveva ancora scoperti e questo era uno dei motivi per cui quel luogo era uno dei suoi preferiti, solo pochissimi passavano da quelle parti. La Piovra li guardò tuffarsi e risalire. Non capiva cosa provava, perché doveva ancora imparare molte cose prima di diventare un bravo magizoologo come il padre di Varyare o il professor Largh.*


    @Varyare_King,


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *La Piovra Gigante li stava scrutando attentamente anche se non sembrava intenzionata a fargli del male, però lei non era particolarmente esperta nel percepire i pensieri delle creature, soprattutto con quelle grandi e in parte pericolose. Aveva letto in qualche libro, forse Storia di Hogwarts ma non ne era pienamente certa, che la Piovra che abitava gli abissi del Lago Nero era semi-addestrata, infatti al primo anno ad Hogwarts gli avevano fatto attraversare il lago in barca per arrivare al castello, e dubitava che l'avrebbero fatto lo stesso se ci fosse stata qualche creatura in grado di far del male agli studenti.*
    Solo per chi non sà nuotare, e se non da fastidio alla Piovra.
    *Rispose Damian alla sua precedente domanda. Camminarono ancora un po' più avanti, con l'acqua che si alzava sempre di più ad ogni passo; non sembrava tanto fredda ora che si abituava, ma forse ci avrebbe ripensato dopo essersi bagnata completamente.
    Damian, che nel frattempo la stava ancora tenendo per mano, si voltò chiedendole se era pronta. Lei annuì, e si tuffarono nelle inesplorate acque del Lago Nero, che un po' di anni indietro avevano ospitato la seconda prova del Torneo Tremaghi, anche se quell'anno erano in quattro: Cedric Diggory, Fleur Delacour, Viktor Krum, e Harry Potter. Aveva letto diverse volte delle prove che avevano superato, e ogni autore la raccontava in modo diverso; si era particolarmente impressionata dalla versione di Rita Skeeter, che si sa, ha un debole per "alterare la verità". Il lago era abitato da Avvincini e Maridi, oltre magari ad altre creature che lei non conosceva o non sapeva si trovassero lì.
    Quando si tuffò sott'acqua si chiese se i legittimi proprietari del territorio - oltre alla Piovra Gigante - sapessero che loro avevano deciso di farsi una nuotata, ma soprattutto sperava che questo non li avrebbe infastiditi. Il pensiero che la confortò fu quello delle abitazioni delle creature, che si trovavano negli abissi mi più profondi, lontano dalla vista di studenti che, come loro, avevano deciso di passare un po' di tempo in riva al lago.
    Per fortuna non indossava il mantello che faceva parte della divisa scolastica che aveva lasciato nel suo dormitorio sapendo che d'estate le avrebbe provocato solamente caldo. Infatti in quel momento usava solo la parte sottostante della divisa, che sinceramente non le era mai piaciuta; preferiva di gran lunga i pantaloni alla gonna, e vestirsi sempre di grigio con solo i bordi colorati di verde non era particolarmente allegro. C'era però il lato positivo che riusciva a mimetizzarsi con gli altri studenti nella folla, senza andare troppo nell'occhio.
    Riemerse dall'acqua, prendendo una boccata d'aria. I capelli sgocciolanti le ricadevano sulla divisa, che non era da meno. Anche se aveva un po' di freddo, non sarebbe stato quello a costringerla ad uscire dall'acqua, non si preoccupava, anche le altre volte che era andata al mare all'inizio si sentiva così, e il peggio che potesse capitare era prendersi un raffreddore.
    Solo in quel momento si accorse di star tenendo ancora la mano a Damian. Un pochino in imbarazzo sapendo che non era poco il tempo che avevano passato così, si affrettò a lasciargliela.*
    Scusa..
    *Disse mentre un leggerissimo sorriso le appariva sul volto. A lei non avrebbe dato fastidio rimanere con la mano vicina a quella del Grifo, ma non sapeva se per lui era lo stesso.
    La Piovra Gigante era ancora a pochi metri da loro intenta a guardarli con interesse. Magari non aveva parecchie visite da studenti, sia perché la riva del lago era spessa priva di studenti, sia perchè la grande Piovra non usciva molto spesso dagli Abissi. Ancora una volta non poté fare altro che domandarsi quante creature vivevano al di sotto dell'acqua che vedevano.*


    @Damian_Saps


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       


    Scusa..

    *Disse Varyare poco dopo essere riemersi dal Lago, affrettandosi a lasciare la sua mano.*

    Non preoccuparti, non mi dava fastidio.

    *Le disse rassicurandola. Si sentiva bene in compagnia dell'amica come con pochi altri, e tenerla per mano lo faceva sentire ancora più vicino a lei. Vedendo che la Piovra li stava fissando, ma senza dargli fastidio, Damian si avvicinò con cautela mostrando di non avere brutte intenzioni e provò ad accarezzarla. Poteva sembrare pericoloso, ma se non ci provava, non poteva saperlo.
    Appena lo vide avvicinarsi, la Piovra fece affiorare due dei suoi tentacoli, come autodifesa, e a quel punto luo si fermò.*

    Vuoi provare tu ad accarezzarla per prima?
    Visto che sei riuscita con Pina, secondo me puoi farcela anche con lei.

    *Disse indicando la creatura che li stava ancora fissando, senza mai perderli di vista. Gli sembrava che l'amica avesse una certa affinità con le creature, cosa che aveva capito vedendola con Pina e Alias. Se poi voleva addestrare draghi, se sarebbe riuscita, avvicinarsi alla Piovra poteva essere un allenamento. Secondo lui poteva farcela benissimo, il suo intuito sbagliava poco ma sbagliava.*

    Sempre che tu voglia, se no ci riprovo io.

    *Aggiunse per non obbligare la ragazza a fare qualcosa contro la sua volontà. Non era nel suo carattere, e non lo sarebbe mai stato.*

    @Varyare_King


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Sempre sotto osservazione della piovra Damian la rassicurò dicendole non gli dava fastidio. Fu sollevata da quelle parole, e rispose con un sorriso. La Piovra Gigante li continuava a fissare, ogni secondo che passava sempre più intensamente, e con il suo sguardo puntato addosso Damian cercò di avvicinarsi a lei. Fece solo pochi passi perché la piovra fece affiorare due tentacoli in superficie, come per difendersi o mantenere un certo distacco da loro. Anche se era stata calma per tutto quel tempo, poteva improvvisamente cambiare comportamento e attaccarli, forse non per fargli volutamente del male, forse solamente per allontanarli da quelle che erano le sue acque.
    Si avvicinò a Damian che le propose di provare ad accarezzare la Piovra per prima, perché secondo lui, essendoci riuscita con Pina, sarebbe stata in grado di fare lo stesso con la creatura degli abissi. Non era completamente certa di quell'ultima affermazione, però non avrebbe mai saputo se lui avesse avuto ragione. La Piovra Gigante non sembrava voler attaccare, era più in una posizione difensiva, e ciò voleva dire che pensava che loro volessero farle del male. Aveva imparato da suo padre che la.maggior parte delle creature, soprattutto quelle di grandi dimensioni, non facevano del male per il gusto di farlo, ma piuttosto per ragioni di sopravvivenza. In quel caso la Piovra probabilmente temeva che loro le scagliassero contro qualche incantesimo. Ricambiò lo sguardo della creatura marina cercando di non fare nulla per spaventarla, e al contrario di stringere un legame con lei prima di avvicinarsi.
    Damian poi le disse che ovviamente se non valeva l'avrebbe fatto lui, ma era troppo curiosa per rifiutare un'opportunità del genere, senza contare che non voleva farlo avvicinare da solo alla Piovra Gigante.*
    Insieme?
    *Chiese voltandosi e sorridendogli. La Piovra non era tanto distante da loro, e dov'era probabilmente l'acqua era poco più alta, ma sarebbero riusciti comunque ad arrivarci senza dover nuotare.
    Fece un po' di passi cercando di schizzare l'acqua il meno possibile. Ormai la creatura era ad un paio di passi di distanza. Avvicinò la mano senza toccarla, tutto senza fare movimenti troppo affrettati, poi sfiorò i tentacoli con la punta delle dita aspettando che fosse la Piovra a stabilire un vero contatto. Se non l'avesse fatto poteva voler dire che quel che stava facendo non era di suo gradimento, e che quindi sarebbero dovuti allontanarsi.*


    @Damian_Saps


  • Damian_Saps

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 262
        Damian_Saps
    Grifondoro
       
       

    *Alla sua domanda Varyare rispose con un'altra semplice domanda.*

    Insieme?

    *Non c'era risposta a quella domanda. Damian rispose solo con un semplice cenno del capo. Così per la seconda volta provò ad avvicinarsi alla creatura, con l'unica differenza che questa volta ci provava anche l'amica del giovane Grifondoro.
    La creatura si trovava a pochi metri da loro e, facendo un po' di passi senza cercare di far schizzare troppo l'acqua, si avvicinarono.
    Damian stava seguendo pari passo quello che faceva Varyare, fino ad arrivare a un paio di metri di distanza. A quel punto lei avvicinò la mano, sfiorando con le dita un tentacolo, aspettando poi la mossa della creatura. Gli sembrava tanto una partita di scacchi, ognuno faceva la sua mossa cercando di capire le intenzioni dell'altro, e lui era lo spettatore che poteva solo rimanere curioso su come sarebbe andata a finire.
    Sapeva che se la creatura avesse ritratto troppo velocemente il tentacolo voleva dire che non voleva, ma per qualche secondo, che a lui parse un eternità, non si mosse.
    Solo dopo questa pausa, che probabilmente serviva alla creatura per capire le loro vere intenzioni e se volevano aggredirla, che fece una cosa che Damian ci sperava ma che non si sarebbe aspettato succedesse. Il tentacolo cercò la mano che poco prima l'aveva sfiorato e, invece di avvolgersi attorno al braccio, si strofinò contro quella mano dal tocco delicato, come se fosse un gatto che fa le fusa contro la gamba. In tutti quello Damian non riuscì a far altro che ammirare. Ovviamente non applaudì per non spaventare la creatura, ma allungò la mano anche lui, come aveva fatti poco prima l'amica.
    Oltre all'onore di essere riuscito a vedere la Piovra Gigante, era riuscito anche ad accarezzarla con la ragazza che gli piaceva. Era probabilmente uno dei giorni più belli della sua vita e questo solo grazie a Varyare. Senza di lei, magari avrebbe perso il momento o non se ne sarebbe accorto, e per questo poteva solo ringraziarla.
    Non sapeva quanto tempo era passato, ma decise che per lui era ora di tornare indietro se non voleva ammalarsi.*

    Torniamo indietro ad ascigarci?

    *Chiese all'amica, iniziando a togliere la mano dal tentacolo. Fino a quel momento lui non era riuscito ad aprir bocca, era troppo contento per parlare, con la paura di rovinare quell'indimenticabile momento.
    Nel monospalla aveva un telo da mare che avrebbero potuto usare prima lei e poi lui, e per provvidenza e per dimenticanza, aveva anche qualche cambio. Non sapeva se i suoi vestiti sarebbero andati bene a Varyare, ma a quello ci avrebbero pensato dopo.*

    @Varyare_King,



Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo