• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Sarah_Jonson


  • Sansa_Stark

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 197
        Sansa_Stark
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    [Hogsmeade - Magic's Square]

    *Quel giorno pioveva a dirotto. Sansa Stark era diretta l municipio. La diciassettenne aveva fatto un incantesimo e aveva fatto uscire dalla punta della bacchetta un ombrello di colore blu. Si copriva il corpo e la testa con esso in modo da non rischiare di bagnarsi. Per strada non c'erano molte persone, forse gli abitanti del villaggio preferivano non uscire con quel brutto tempo. La giovane alzò gli occhi azzurri: il cielo era grigio scuro e vide anche un lampo. Abbassò la testa e accelerò il passo.

    Per fortuna manca poco al municipio. Mi chiedo se Sarah è già arrivata

    *Pensò la giovane. Lei e la compagna di scuola avevano deciso di fare richiesta per aprire un negozio per essere precisi desideravano riaprire la libreria, purtroppo era da qualche tempo che il negozio era chiuso e chissà che fine avevano fatto gli ex proprietari. Sansa aveva sentito dire che erano stati anche loro ex studenti di Hogwarts e che si erano diplomati qualche anno prima, forse una volta finita la scuola non avevano avuto più interesse a tenere il negozio e nemmeno lei sapeva se avrebbe continuato a lavorarci. Insomma il suo desiderio era diventare Auror, anche se adorava leggere e la prospettiva di vedere libri le piaceva.*

    Ecco il municipio, ma non vedo Sarah, forse con questo tempo ha deciso saggiamente di aspettarmi all'interno


    *Pensò la studentessa era arrivata al municipio, mancavano pochi metri, e dell'amica neanche l'ombra. Pensando che magari era dentro aprì la porta dell'edificio e ne varcò la soglia. Una volta chiusa la porta si guardò attorno. C'erano alcune persone dentro, ma di Sarah nessuna traccia. Si chiese se per caso non aveva sbagliato ora e giorno. Tirò fuori il biglietto che le aveva mandato via gufo e lo rilesse.*

    Citazione:
    Ciao Sansa, ho pensato che il 7 luglio potremo andare al municipio per richiedere la licenza per aprire la libreria. Se per te va bene ci vediamo nell'atrio del municipio alle 18


    *No, era il giorno giusto, anche se era arrivata con quasi mezz'ora di anticipo era l'ora che era sbagliata, forse era arrivata solo troppo presto e l'amica doveva ancora arrivare. Tirò un sospiro e si voltò verso la porta desiderava che appena l'amica fosse entrata la vedesse. Aveva fatto scomparire l'ombrello che aveva fatto apparire per magia dalla sua bacchetta. Sansa indossava una maglia a maniche lunghe di colore blu e dei lunghi pantaloni bianchi. Visto il tempo e temendo che avrebbe potuto avere freddo aveva preferito coprirsi, anche se era estate.*





    *Sarah era una persona generalmente puntuale e la diciassettenne confidava che di lì a poco l'amica sarebbe arrivata era lei quella che era arrivata troppo presto. SI augurava solo che l'amica non avrebbe avuto problemi ad arrivare era lei quella che aveva il necessario per poter richiedere la licenza per aprire il negozio. Se non avesse avuto i documenti o non fosse potuta venire avrebbero dovuto rimandare. Lanciò un'occhiata all'orologio che portava al polso: le 17.40 aveva ancora circa venti minuti di attesa.*

    @Sarah_Jonsno




    Ultima modifica di Sansa_Stark mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    [Londra - Casa Jonson - ore 17.10]


    *Quel pomeriggio il tempo era davvero terribile, i fulmini e i tuoni squarciavano il cielo scuro e coperto di nuvole, mentre le forti gocce di pioggia colpivano la capitale dell'Inghilterra, Londra. E pensare che l'estate e il mese di Luglio erano appena cominciati! Sarah Jonson, una ragazza dai capelli rossi e gli occhi verdi, aveva terminato da qualche giorno il suo quarto anno nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Dopo il lungo viaggio in treno aveva potuto riabbracciare i suoi genitori e ritornare nella sua casa londinese, dove avrebbe trascorso le vacanze estive. In quel momento era in piedi vicino alla finestra e stava osservando il cattivo tempo, adorava sentire quello "spettacolo della natura", la pioggia faceva un ticchettio rilassante, anche se rabbrividiva nel vedere i fulmini. Le passò per la mente quando da piccolina si nascondeva sotto il letto tappandosi le orecchis in modo da non udire i tuoni che si facevano sempre più minacciosi... A quel pensiero si mise a ridacchiare, era proprio una gran fifona da bambina. La sua risatina terminò appena si rese conto di aver dato appuntamento alla sua cara amica Sansa Stark. Già da tempo le due giovani avevano deciso di riaprire un vecchio negozio di libri ad Hogsmeade. L'idea era partita dalla rossa più piccola e aveva deciso di coinvolgere la diciassettenne, sapeva che anche lei adorava leggere. Non pensava di conoscere le vecchie proprietarie, anche se era sicura che avessero frequentato la loro stessa scuola di magia, chissà qual'era il motivo per cui erano state spinte a chiudere i battenti di quel negozio, forse impegnate con il lavoro da diplomate... Aprì il suo grande armadio iniziando a cercare un vestito adatto per l'occasione. Optò per un paio di jeans blu e una maglietta viola, raccolse i capelli in due lunghe trecce indossando per ultime le nuove scarpe bianche. Mise la pergamena con il loro progetto della libreria nello zainetto azzurro, mettendole sulle spalle. Salutò con un cenno i suoi familiari e, prendendo un ombrello per ripararsi dalla pioggia, si richiuse la porta principale alle spalle, iniziando a camminare per le lunghe strade londinesi a passo svelto con il viso nascosto dalla pioggia sotto il grande ombrello.*

    [Hogsmeade - Town Hall - ore 17.55]


    *Vide il lontananza il municipio di Hogsmeade, situato nella zona di Magic's Square, luogo in cui si sarebbero travate le due amiche. Si fermò un momento per riprendere fiato e nel mentre controllò il suo orologio situato sul polso sinistro, mancavano cinque minuti alle diciotto, l'orario dell'appuntamento, a quanto pareva era in anticipo. Riprese a camminare adocchiando una chioma rossa, riconoscendo la diciassettenne.*

    Ciao Sansa! Vedo che non sono l'unica in anticipo. Che dici, entriamo?

    *Senza dar tempo alla giovane Stark di acconsentire o meno, entrò nel municipio, attendendo che la ragazza la seguisse, intanto chiudendo l'ombrello. Conosceva bene quel luogo, lei stessa faceva parte del Consiglio di Hogsmeade e doveva ammettere di essere felice e onorata che la sindaca avesse scelto proprio lei fra le tante concasate. Salì le scale con un sorriso stampato sul volto, anche se dentro di sè era piuttosto agitata. Scosse la testa facendo sparire i brutti pensieri appena si accorse di essere giunta al terzo piano. Nell'attesa di essere ricevute decise di sedersi fuori, finché non furono annunciate e una voce le invitò ad entrare. Deglutì piano entrando con passo deciso e con tranquillità disse.*

    Buongiorno. Io e la mia amica Sansa Stark volevamo presentarle il nostro progetto.

    *Con un sorriso piuttosto teso indicò la diciassettenne che doveva trovarsi poco dietro di lei, estraendo dallo zaino il documento che avevano preparato per la loro richiesta di rilevare una vecchia libreria, Crimson Phoenix's, porgendolo.*

    Citazione:
    NOME LOCALE: "Crimson Phoenix's"

    NOME PROPRIETARIO/I: Sarah Jonson e Sansa Stark

    DESCRIZIONE INTERNI: Dopo più anni di chiusura della libreria due giovani studentesse della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts con una grande passione per la lettura hanno deciso di riaprire e far rivivere una vecchia libreria di Hogsmeade. Ha avuto qualche piccola ristrutturazione per rendere l'ambiente più accogliente, ma il negozio è simile a quello di prima. ll cliente, all'entrata del moderno edificio, trova un'accogliente sala d'ingresso, con un arredamento in completa armonia con il resto della libreria. La stanza, non è altro che un open space, direttamente collegato agli altri spazi del locale. Ad accogliere i clienti c'é un tappeto color panna che recita a grandi lettere rosse: Crimson's Phoenix.



    Appena a destra si trova il box che si distingue dal resto dell'arredamento per essere in vetro con delle inserzioni in legno di castagno. Dietro la scrivania/box c'è una grossa parete ricoperta di una libreria altissima che si dista dal resto del locale per il suo colore: è in frassino molto chiaro. Su di essa vengono riposti gli unici libri che non possono essere scelti dai clienti ma solo comprati con apposite liste scolastiche (libri scolastici).



    L'intero pavimento è in parquet rovere di ciliegio, solamente di una tonalità più chiara rispetto al box. In fondo alla sala d’ingresso si trova una scala a chiocciola, color bianco panna in legno. Essa porta al secondo piano utilizzato come studio dove le ragazze possono trattare di affari commerciali e fare l’inventario. È uno spazio abbastanza ristretto, occupato da una scrivania con due sedie, una davanti all'altra. La parete è occupata da scaffali, contenenti i libri più mal ridotti e di conseguenza non vendibili.



    Dalla parte opposta si trova lo stendardo di Corvonero, la casata che unisce le due ragazze e una piccola mensola con delle foto raffiguranti le giovani insieme ed in compagnia di alcuni amici.



    La biblioteca può vantare di due spazi ampi e ordinati: a sinistra la stanza della lettura. Principalmente la funzione di questa stanza è quella di ospitare club, banchetti, incontri o più semplicemente letture varie. La stanza presenta un grande tavolo centrale in legno di quercia con delle sedie ricoperte da comodi cuscini color cremisi. Vi è una grande finestra al centro della parete, con grandi tende rosse. Ai lati della stanza due camini disposti con due poltrone ciascuno di un color verde spento.



    La parte destra del negozio, nonché la più grande, è occupata interamente da scaffali stracolmi di libri, sistemati secondo un ordine preciso dalle due bibliotecarie. Ad entrambi i lati della stanza intercorre un lungo corridoio con un tappeto color bianco antico con semplici decorazioni in oro lungo i bordi. Gli scaffali sono in legno puro, altissimi e perfettamente ordinati.



    In fondo alla stanza, oltre il corridoio, c'è una scala che porta ad una piccola stanza al piano superiore. La scala è rivestita da una moquette chiara e porta alla parte della libreria dove si trovavano i libri non acquistabili: la biblioteca. Lì si trovano i libri più antichi e prestigiosi, originali e fragili che il cliente non può comprare ne portare al di fuori, ma solo leggere e toccare accuratamente.



    DESCRIZIONE ESTERNI: La libreria presenta dall’esterno un aspetto serio ed elegante. Totalmente in legno bianco sono le porte e i rifinimenti. Due grandi vetrate permettono al cliente di sbirciare le nuove uscite di romanzi esposti in vetrina. La porta principale, vista dall'esterno, si trova alla destra del negozio. È fatta interamente in vetro, ma sulla parte superiore è raffigurato un libro. Il tutto alla vista è molto semplice. In alto è esposta l'insegna del negozio con il nome: “Crimson Phoenix’s di Jonson & Stark" con accanto una grande fenice cremisi.





    TIPO DI LOCALE: Crimson's Phoenix è una libreria di Hogsmeade, da poco riaperta, situata ad Hog Street. E' il luogo adatto per lasciarsi alle spalle le confusioni e i complessi problemi quotidiani, per immergersi in un clima di pace e silenzio, perfetto per acquistare libri di ogni genere. È particolarmente famoso soprattutto per la vendita di libri di testo scolastici che ogni anno vengono venduti agli studenti di Hogwarts. Nonostante ospiti una grande varietà di opere per il castello, è inoltre famosa per la vastità di libri di lettura magici e babbani e per la sua comoda stanza di lettura dove giovani e adulti possono rilassarsi di fronte ad un camino. Le corsie sono divise per tipologie di libro: dalle corsie del mondo magico con approfondimenti di ogni tipo: Storia della Magia, Aritmanzia, Erbologia, Pozioni e Infusi, Maghi e Streghe famosi, Quidditch… Fino a libri di lettura babbani: Storia Babbana, Romanzi, Fantasy, Matematica, Scienze, Chimica, Filosofia…

    POSIZIONE: Hog Road


    Grazie mille per l'attenzione!

    *Disse dopo qualche minuto di attesa, questa volta il suo sorriso era più tranquilla, anche se spettava al Consiglio scegliere se fosse opportuna la loro riapertura. Uscì poi dalla stanza aspettando di essere seguita, aveva voglia di una Burrobirra, avrebbe potuto invitare la diciassettenne ai Tre Manici di Scopa per una chiacchierata, sperando che la fortuna fosse dalla loro parte.*

    @Sansa_Stark, @Freya_Hansen,


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2378
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Il tempo non cessava di piovere anche se non faceva poi cosi tanto freddo visto che erano in piena estate. Freya, china sulla sua scrivania, stava firmando e controllando dei documenti importanti. Quel lavoro era bello ma allo stesso tempo pieno di responsanbilità. NOn era facile coordinare tutto ne tantomeno mettere d'accordo opinioni diverse in merito a determinate questioni. SI stava anche avvicinando l'annuale periodo degli eventi estivi che le stava portando via molto tempo. Era vero che ogni proprietario gestiva la cosa nel suo locale ma allo stesso tempo molti di loro andavano a chiedre vari permessi su allestimenti di manufatti importanti e antichi e molto altro ancora. Freya sbuffò e si abbandonò sulla sua comoda poltrona fissando il soffitto.*

    Finirò mai con queste scartoffie?

    *Disse pensando a quanto avesse voluto qualcosa di forte da bere in quel momento. Ad un tratto però un documento attirò la sua attenzione. Solo in quel momento le venne in mente che una delle sue consigliere insieme ad un'altra studentessa erano state nel suo ufficio settimane prima e le avevano consegnato quel documento dettagliato per rilevare il Crimson Phoenix's visto che le precedenti proprietarie avevano deciso di lasciare l'attività per impegni personali. Imprecando a denti stretti per la sua maledetta distrazione, iniziò a controllare il tutto e infine decise di mandare un gufo alle due per comunicare che la licenza per aprire la libreria veniva loro concessa.*

    Citazione:
    Carissime @Sarah_Jonson e @Sansa_Stark, sono lieta di informarvi che la vostra proposta di rilevare il Crimson Phoenix's è stata accettata! Da oggi siete le proprietarie della libreria.
    Buona fortuna. Il sindaco Freya Hansen.


    *Consegnò le pergamene ai gufi del municipio che partirono immediatamente alla ricerca delle due giovani e promettenti ragazze.*




    A breve modificherò il nome delle propritarie nell'apposita scheda oltre ad aggiornare la lista dei negozi.

    Se volete dare una festa di inaugurazione potete farlo tranquillamente. L'unica cosa accertatevi di non accavallarvi con altri eventi già fissati che potrete vedere QUI.
    Benvenute tra i commercianti di Hogsmeade!


    @Sarah_Jonson, @Sansa_Stark