Altri Luoghi del Mondo Magico
Altri Luoghi del Mondo Magico


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *La domanda di Varyare sul perché aveva chiesto informazioni sul suo prefetto sembrava mettere a disagio Robin, la Serpe stava per dirgli che se non voleva poteva non rispondere, ma proprio quando stava per aprir bocca lui la precedette, dicendo prima di non pensare male di lui. Quell'affermazione indusse Varyare ad essere ancora più curiosa; poi Robin continuò dicendo che aveva fatto quella domanda perché lui era un lontano parente di Zack Plans. Sembrava alquanto preoccupato dalla loro reazione, eppure ancora non capiva perché avrebbero dovuto pensare male di lui.
    Il prima a parlare tra loro fu Luke che lo rassicurò dicendo che non sarebbe stato quel grado di parentela a far cambiare l'opinione che aveva su di lui. Varyare approvava completamente le parole di Luke e aggiunse:*

    Luke ha ragione, le tue origini o le tue parentele non cambieranno mai il punto di vista che abbiamo su di te. Tu sei quello che sei e anche se hai un parente che secondo alcuni non è simpatico e tutto il resto, non preoccuparti, perché non è questo che cambia una persona.

    *Poi tentò un mezzo sorriso mentre Luke chiedeva delle informazioni su chi fosse questo Zack Plans. A dargliele fu proprio lo stesso Robin dicendo che per lui ogni scusa era buona per togliere punti alle casate aggiungendo che era un tipo insopportabile. Li stava guardando aspettandosi una risposta, ma Varyare non aveva nulla di aggiungere. Guardò i presenti che avevano il volto illuminato dalla pallida luce emanata dalla Luna, sembravano tutti del suo parere riguardo quella strana parentela di Robin.*

    Poi, per quanto ne so, quasi tutti i maghi e le streghe, specialmente quelli che anche origini magiche, sono imparentati tra loro, anche se alla lontana.

    *Disse. E per rispondere alla spiegazione di Robin aggiunse che per i corridoi aveva sentito delle dicerie del genere, ma non aveva mai avuto modo di verificare se erano vere.
    Vide poi nella penombra che Luke si guardava attorno leggendo i nomi sulle lapidi, mentre lei aspettava che qualcun'altro aggiungesse qualcosa.*

    @Robin_Peach, @Luke_Deaggle, @Ronald_Canard


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 256
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    *Robin gli rispose che aveva dei parenti e quindi era qua per sua volontà al contrario di Luke e per Varyare una via di mezzo. In poche parole era stata sua madre a portarla nei paraggi. Successivamente Robin disse che era un lontano parente di Zack.

    Quando gli domandarono cosa ne pensava di Zack, Ronald rispose:*

    Come prima vista era antipatico o almeno era il suo atteggiamento. Aveva trattato male due ragazze Amelia ed Esperanza che si trovavano con me nella torre dell’orologio e dopo il coprifuoco.


    *Ronald fece una faccia da furbetto, sperando che la luna non lo illuminasse in quel particolare momento e né che uno dei presenti fosse un legglilmens, tacendo sul particolare che lui era stato per un po’ sotto l’incanto della Disillusione e che aveva provato a pietrificarlo invano e continuò aggiungendo*:

    non mi è parso molto gentile. Anche se poi, riflettendoci bene, stava facendo il suo dovere da prefetto. E si sa che il potere(da prefetto) può dare alla testa

    *Ronald sorridendo pensò:*

    “chissà cosa avrei fatto io al suo posto, speriamo che non mi capiti mai.”

    *Quindi come dar conferma agli altri e sia per rassicurare Robin e per non pensarci, aggiunse:*
    Tu sei Robin Peach, e non sei Plans. Le uniche due cose che vi accomunano sono solamente la prima vostra lettera e la terza.

    *Ronald mentre stava rise alla sua stessa battuta, aggiunse:*

    [color] e poi tu essendo un Peach, potresti aver ereditato più dall’altro ramo dei tuoi parenti.[/color]

    Poi Luke gli rispose che lui non sapeva come mai la passaporta l’aveva portato qua e se avesse avuto qualche idea.Ronald pensò:*

    “mia madre che cosa stava facendo prima ? Ah si stava preparando qualcosa nel suo laboroatio.”



    *Quindi disse: *

    io per la mia ho un’idea, beh potrebbe essere che in questo cimitero ci siano degli ingredienti per qualche pozione. Selena, mia madre, probabilmente era pronta a venire qua per prenderne un po’ perché a casa li aveva finiti

    *Successivamente Varyare disse che per quanto ne sapeva lei tutti i maghi erano, anche se lontanamente, reciprocamente imparentati. Quindi Ronald essendo vissuto per lo più come babbano visto che non conosceva molto del mondo magico, disse:*

    Quindi potremmo essere anche parenti tra di noi ?
    *E aspettò la risposta o la reazione al nome di sua madre che non era di uso comune in Inghilterra né in Francia.*

    @Freya_Hansen, @Robin_Peach, @William_Rogers, @Varyare_King, @Damian_Saps, @Luke_Deaggle, @Jane_Casterwill,




    Ultima modifica di Ronald_Canard 5 settimane fa, modificato 3 volte in totale


  • Robin_Peach

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 670
        Robin_Peach
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    Luke ha ragione, le tue origini o le tue parentele non cambieranno mai il punto di vista che abbiamo su di te. Tu sei quello che sei e anche se hai un parente che secondo alcuni non è simpatico e tutto il resto, non preoccuparti, perché non è questo che cambia una persona.

    *Gli disse Varyare per confortarlo*

    Tu sei Robin Peach, e non sei Plans. Le uniche due cose che vi accomunano sono solamente la prima vostra lettera e la terza.

    *Aggiunse Ronald: Robin era fortunato ad avere amici come quelli!*

    Grazie mille, ragazzi!

    *Disse allora agli amici*

    Poi, per quanto ne so, quasi tutti i maghi e le streghe, specialmente quelli che anche origini magiche, sono imparentati tra loro, anche se alla lontana.

    *Aggiunse la Serpe: quindi potevano essere imparentati! La domanda di Ronald fu la stessa che fece lui contemporaneamente*

    Quindi potremmo essere anche parenti tra di noi?

    *Robin guardò sgomento Ronald, sembrava che si fossero messi d'accordo telepaticamente, poi disse*

    Beh, immagino che ogni mago abbia un po' di sangue magico, anche i nati babbani, quindi alla lontana sì!

    *Restò stupito lui stesso della risposta, ma allo stesso tempo lo faceva sentire meglio!*


    @Ronald_Canard, @Varyare_King, @Luke_Deaggle,


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 185
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Se da un lato l'arrivo di nuovi amici aveva aiutato i ragazzi a tranquillizzarsi gli uni gli altri per il fatto che contare sull'aiuto di qualcun altro fosse pur sempre vantaggioso per un gruppo di minorenni soli in un cimitero a tarda sera, man mano che passavano i minuti le domande si infittivano aggiungendo nuovi elementi di preoccupazione alla conversazione del gruppo di ragazzi. L'arrivo di Luke e di Ronald infatti aveva confermato che c'erano due passaporte aperte per quel luogo a quell'ora.. e fu così che innumerevoli domande cominciarono ad affollarsi nella giovane mente di Luke mandandolo in confusione. Una fresca brezza spazzava l'aria estiva di quel cimitero e solo qualche richiamo di rapace notturno spezzava il silenzio della notte, ma la tranquillità esterna contrastava con il caos nella testa di Luke che si prese la testa tra le mani non capendo più cosa stesse succedendo in quel posto!*


    "E se ce ne fossero altre? e se qui avesse dovuto tenersi una qualche riunione segreta? E se mio padre avesse dovuto venire proprio qui insieme al suo collega? E se lì ci fosse stato qualcun altro?"


    *Un rumore improvviso richiamò la sua attenzione in lontananza e lo fece voltare impaurito,*



    *magari era solo un riccio o un topo che vagava tra le lapidi, ma dopo quei pensieri aveva i nervi a fior di pelle e ogni cosa lo faceva sussultare.
    Troppe domande senza risposta lo facevano davvero impazzire, ma gli altri ragazzi erano impegnati in un altra discussione relativa al fatto che Robin aveva scoperto di essere imparentato coi Plans. Fortunatamente i consigli degli amici lo tranquillizzarono e non si tormentò più di tanto per qualcosa di cui in effetti non aveva affatto colpa. Ma dopo che Varyare ricordò loro che un po' tutte le famiglie di purosangue erano imparentati una nuova domanda sorse spontanea, e Robin e Ronald la pronunciarono praticamente in contemporanea*

    Quindi potremmo essere anche parenti tra di noi?

    *Robin subito poi aggiunse*

    Beh, immagino che ogni mago abbia un po' di sangue magico, anche i nati babbani, quindi alla lontana sì!

    *se da un lato questo lo poteva tranquillizzare per il fatto che non era l'unico ad essere imparentato coi Plans dall'altro magari dava una pista del perché si trovavano in quel posto loro quattro... magri era qualcosa legato alle loro origini. Quando parlò Luke aveva la voce che gli tremava...*

    Ra.ga..zzi, ma è per qu..esto che si..amo fi..ni..ti qui? Siamo im...paren...tati?

    *disse tentennando, e con lo stesso tono incerto*

    ho sentito dire che esiste un modo per sapere se siamo imparentati tra di noi e vedere le nostre origini, ma non possiamo farlo ora... cosa pensate stia per succedere qui?




    @Ronald_Canard, @Varyare_King, @Robin_Peach, @Jane_Casterwill, @Luke_Deaggle, @Zack_Plans


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Non essere da sola in quel cimitero le dava un senso di conforto, si doveva solo considerare fortunata ad averli incontrati lì così non avrebbe dovuto passare la serata da sola, ma mentre parlavano le preoccupazioni stavano aumentando.
    Non aveva pensato a quello che aveva detto poco prima, ovvero che la maggior parte dei maghi era imparentata fra loro, infatti una volta gliel'aveva spiegato sua madre e le parole le erano uscite spontanee. Anche i nati babbani potevano avere parenti magici, anche se probabilmente molto alla lontana, quindi loro potevano essere imparentati? Non fece in tempo a formulare la domanda che Robin e Ronald la precedettero, chiedendolo in contemporanea.*

    Beh, immagino che ogni mago abbia un po' di sangue magico, anche i nati babbani, quindi alla lontana sì!

    *Aggiunse Robin. Quell'ipotesi la portò a pensare che forse non era un caso che si fossero incontrati lì, due passaporte aperte nello stesso luogo e sua madre che doveva fare una riunione di lavoro a quell'ora della sera... Magari il mago con cui doveva parlare era il padre di Luke! Quella faccenda non le piaceva affatto, se poi anche i loro genitori si dovevano incontrare li avrebbero visto e lì sì che le cose non sarebbero andate affatto bene.
    Sentì un rumore improvviso in lontananza, probabilmente anche Luke se n'era accorto perché si era voltato in quella direzione. Anche Varyare si girò con la bacchetta stretta in mano, sperava fosse solo qualche animale o il rumore delle foglie che strusciavano sul terreno.. se erano i loro genitori qualcosa le diceva che non l'avrebbero passata liscia.*

    Ra.ga..zzi, ma è per qu..esto che si..amo fi..ni..ti qui? Siamo im...paren...tati?

    *Chiese Luke con voce tremante. Per poi continuare dicendo che lui conosceva un modo per vedere se i maghi erano parenti ma che non potevano farlo in quel momento. Poi chiese secondo loro cosa stava per accadere in quel posto.*

    Non lo so, ma non mi pare nulla di buono.

    *Rispose preoccupata. Quella serata non prometteva bene. Si chiedeva perchè sua madre non le aveva detto nulla, magari anche per lei era qualcosa di inaspettato e doveva venire lì per scoprire qualcosa di più oppure le aveva detto la verità ed era veramente andata a casa di un suo collega. C'erano troppe domande senza risposta!*

    Hai detto che c'è un modo per scoprire se siamo imparentati.. qual è?

    *Chiese. Era curiosa di saperlo e anche se non potevano metterlo un pratica subito avrebbero potuto farlo all'inizio della scuola oppure più in là durante le vacanze..*

    @Robin_Peach, @Ronald_Canard, @Luke_Deaggle,


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 256
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    *Ronald restò sbalordito quando lui e Robin nelle stesso momento chiesero agli altri se era possibile che fossero parenti. Robin si e gli rispose dicendo visto che alla lontano discendevano da un unico parente magico, quindi che era altamente probabile che lo fossero.
    L’unica cosa che differenziava lui e gli altri tre era che lui era un mezzosangue cioè nato da una persona magica e un non mago e quindi alla fine anche un babbano poteva essere imparentato con un mago.
    Successivamente Ronald vide che Luke era paurosamente preoccupato, e in effetti come dimostrazione del suo stato d’animo aveva la voce tremolante e Luke con quel tono chiese se non fosse stato per quello che si fossero trovati.

    Quando Luke disse, sempre con voce tremante, che c’era un modo per verificare se fossero parenti.

    Ronald disse:*

    Beh, potrebbe essere visto che non sappiamo se effettivamente siamo parenti. Secondo me bisognerebbe provare a vedere se siamo parenti

    *Poi Ronald guardandosi in giro per controllare se fosse arrivata anche sua madre ma probabilmente era ancora alle prese per la curando di suo padre. E quindi aggiunse:*

    Se lo fossimo potrebbe essere proprio quello il motivo della riunione, magari le passaporte sono state create per un incontro segreto tra maghi purosangue e mezzosangue e pure i maghinò.

    *E pensò: *

    ” speriamo che sia proprio quello, non vorrei trovarmi difronte a qualche adulto che sappia usare la magia Oscura, solo due di noi hanno la bacchetta o almeno quello che ho visto e poi siamo dei ragazzini.”

    *Nel momento in cui stava pensando a ciò, si ricordò che Luke aveva detto di sapere come verificare se fossero realmente parenti, Ronald chiese contemporaneamente,stavolta, con Varyare:*

    Hai detto, Luke,che c'è un modo per scoprire se siamo imparentati.. qual è

    * E questa furono Varyare a guardarsi attoniti, o almeno lui lo stava facendo. Per questo motivo si imbarazzò un po’. Ronald gli dispiacque che non si potesse fare in quel momento perché gli sarebbe piaciuto sapere molto del mondo magico. Perché essendo nato come mezzosangue ma vissuto come babbano voleva sapere con chi era imparentato visto sua madre non gli diceva nulla anzi cambiava sempre argomento quando Ronald le chiedeva del suo ramo e persino gli comprava dei cubi impossibili da risolvere probabilmente erano stati trattati con incantesimi da lui sconosciuti perché ogni volta che pensava di averli risolvi questi si mescolavano in maniera babbanamente impossibile appunto. Quindi aggiunse:*

    Potremmo metterci d’accordo ora di quando e come farlo ?

    * E poi ricordandosi di esser anche il figlio di una creatrice di pozioni magari era una nuovo tipo di pozione che sua madre non gli aveva ancora rivelato aggiunse:*

    se fosse una pozione potremo avere il tempo per raccogliere i migliori ingredienti

    *E poi quando Luke domandò cosa succederà tra un po’ Ronald disse:*

    io lo ignoro, anche se temo che Varyare abbia ragione

    *Da buon Corvonero qual era, insomma sempre in mente allo studio, e pensando che d’ora in poi avrebbe dovuto prestare molta attenzione alla seconda delle materie più noiose, secondo lui, cioè Divinazione. Cosi avrebbe potuto capire cosa gli sarebbe capitato.

    Ronald vide un'ombra di una persona e temendo che Varyare avesse ragione prese la bacchetta da dove l’aveva messa, visto che come era stato insegnato ad Hogwarts un mago, alle prime armi, non deve trovarsi senza di essa. Dovrebbe averla sempre a portata di mano e quindi la impugnò pronto nel caso a dare battaglia, anche se erano solamente dei ragazzini.*

    @Freya_Hansen, @Robin_Peach, @William_Rogers, @Varyare_King, @Damian_Saps, @Luke_Deaggle, @Jane_Casterwill




    Ultima modifica di Ronald_Canard 4 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Robin_Peach

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 670
        Robin_Peach
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    Ho sentito dire che esiste un modo per sapere se siamo imparentati tra di noi e vedere le nostre origini, ma non possiamo farlo ora... cosa pensate stia per succedere qui?

    *Disse Luke.
    La domanda venne detta in contemporanea, anche se in modi diversi, da Varyare, Ronald e Robin*

    Hai detto che c'è un modo per scoprire se siamo imparentati.. qual è?

    E qual è questo modo? perché non si può fare qui?

    *Dopo Robin sentì un rumore, come Luke e Varyare, perché anche loro si erano voltati.
    Dissero che non prometteva niente di buono, e Robin si sentiva perfettamente d'accordo: troppe domande senza risposta, troppe coincidenze tra gli arrivi di quelle persone, quasi a sottolineare un probabile incontro.
    In quanto il più grande, il quindicenne si sentì in dovere di prendere in mano la situazione: del resto era stato il secondo ad arrivare dopo Luke in quel cimitero, prima così curioso e ora così tanto tenebroso.
    Fu l'unico, tranne Ronald, a sfoderare la bacchetta, in casi di emergenza si poteva usare fuori da scuola, e forse quella serata era uno di quelli...*

    Svelti, ragazzi! Tutti dentro quella cappellina!

    *Disse, indicando poco lontano una piccola cappella, di quelle dove i familiari vengono sepolti insieme... Quando tutti furono entrati chiuse la porticina, e si ritrovarono tutti e quattro lì, immobili e acquattati per la paura di essere scoperti, con la sola luce dei lumini ad illuminare i loro volti impauriti, di ragazzini che si sentono in pericolo quando meno se l'aspettavano.*

    @Freya_Hansen, @Ronald_Canard, @William_Rogers, @Varyare_King, @Damian_Saps, @Luke_Deaggle, @Jane_Casterwill


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 185
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Dopo che Luke disse che gli sembrava di ricordare che esistesse un modo per capire qualcosa di più sulle loro origini tutti si incuriosirono e gli chiesero di dire qualcosa di più; Luke lo aveva sentito dire più di una volta dai genitori e pensava quindi che fosse una cosa nota a tutti ma gli altri lo guardavano perplessi, quindi si chiese se ciò che aveva detto non fosse un'informazione riservata e che poteva dire tranquillamente anche ai suoi compagni. Infatti anche i più grandi Robin e Ronald gli chiesero come si facesse e perché non si potesse fare proprio lì in quel momento così da risolvere il mistero. Luke stava per aprire bocca per parlare quando anche gli altri si accorsero dei rumori provenienti da non molto distante.

    Sebbene inizialmente qualcuno di loro cercò di non farci troppo caso immaginando fosse solo qualche animale, forse per il buio circostante che faceva sembrare pauroso anche ciò che era innocuo, forse perché erano tutti minorenni non molto esperti e forse infine perché ancora non sapevano come mai due passaporte fossero aperte per lo stesso luogo, tutti furono assaliti dalla paura al punto che Robin propose di nascondersi in una cappella lì vicino. I ragazzi così con passo veloce si rintanarono all'interno di un piccolo spaziato tutto attorniato da tombe. Luke non era molto convinto fosse la migliore soluzione.*

    Ehi Robin ma sei sicuro che funzioni? Non è che in questo modo ci siamo messi in trappola?

    *chiese Luke un po' preoccupato all'amico. Luke si accovacciò in modo che gli occhi fossero all'altezza di una finestrella che si apriva sull'esterno, in questo modo poteva vedere se qualcuno fosse arrivato da quella direzione.


    Luke non seppe se quello che avevano sentito era solo un animale oppure se quella persona nascosta dalle tenebre non si fosse accorta di loro, sta di fatto che non si sentiva più alcun rumore. Luke mentre riprendeva fiato stette per alcuni minuti con le orecchie molto tese provando a intercettare ogni rumore che provenisse dall'esterno ma non gli sembrava di sentire più il calpestare delle foglie che aveva sentito prima, ne approfittò quindi per rispondere alla domanda che aveva lasciato in sospeso prima. *

    Allora, .... ho.... sentito.... dire

    *disse con voce ancora parzialmente affannata tra la corsa e l'emozione*

    ho sentito parlare di questa cosa dai miei genitori ma non mi ricordo bene e poi non gli ho mai chiesto tutto nei dettagli.


    Comunque ecco, ogni famiglia magica ha un albero genealogico, che mostra tutti gli antenati, le persone che sono scopmparse e gli intrecci con altre famiglie, ogni famiglia diciamo ne ha uno, però non so dove siano custoditi gli alberi genealogici, forse al ministero...



    *Ripensando al dialogo dei genitori gli tornò alla mente un dettaglio*

    Non tutti però, quella volta ne parlavano perché una famiglia aveva trasferito il suo albero genealogico nellapropria tomba di famiglia però sono in pochi a farlo perché questo è rischioso la maggior parte sono tutti tenuti sott'occhio e protetti dal ministero, ma non so di preciso dove siano, immagino in un luogo molto segreto e sicuro... Però se riuscissimo a saperlo potremmo informarci die andare e come si possono consultare, consultare il nostro albero per capire se siamo imparentati o meno!

    *disse infine Luke con gli occhi che brillavano di curiosità.*



    @Luke_Deaggle, @Ronald_Canard, @Robin_Peach, @Varyare_King, @William_Rogers,


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    Hai detto che c'è un modo per scoprire se siamo imparentati.. Qual è?

    *Chiesero Ronald e Varyare all'unisono rivolti a Luke, mentre Robin formulava la stessa domanda solo in modo diverso. La Serpe, anche se era nata da una famiglia di maghi non ne aveva mai sentito parlare, oppure sì ma non se lo ricordava. Non pensava di saperlo comunque, i suoi genitori non le dicevano molto, o almeno quello che secondo loro non era importante sapere. Eppure lei pensava che quella fosse una cosa che la interessava e voleva saperne di più al riguardo. Si ripromise che una volta tornata a casa avrebbe chiesto a sua madre, che era certa l'avrebbe saputo essendo un'auror, qualcosa di più su quel tipo di incantesimo, se era un incantesimo, sulla pozione, o comunque qualunque cosa servisse per scoprire se due famiglie di maghi sono imparentate tra loro.
    Voleva sapere il motivo per cui l'avevano tenuta all'oscuro di tutto, anche se forse, se ci pensava, neanche loro conoscevano quella parte dell'albero genealogico che poteva imparentarli coi suoi amici, e probabilmente quella sera i loro genitori si dovevano incontrare lì. Da una parte sperava che fosse quello il motivo per cui c'erano due passaporte aperte nello stesso luogo e alla stessa ora, ma dall'altra non era tanto sicura che quella notizia l'avrebbe confortata perché starebbe a significare che sua madre le avrebbe mentito.*

    Io lo ignoro, anche se temo che Varyare abbia ragione.

    *Fu la voce di Ronald che rispondeva alla precedente domanda di Luke a riportarla alla realtà distogliendola dai suoi pensieri. Stava ancora tenendo la bacchetta alzata e inutilmente cercava di vedere al di là di alcune tombe, proprio nel posto da cui proveniva il rumore.
    Sembrava un fruscio come di passi, e se la vista non la ingannava le era parso di vedere un'ombra aggirarsi un po più in là. No, non se l'era immaginata. E sapeva che ad ogni ombra corrispondeva qualcosa o qualcuno, a meno che non si fosse trattato di un fantasma e doveva ammettere che forse lo avrebbe preferito, in quel momento, alla madre.
    Se all'inizio quell'insolito incontro l'aveva rallegrata dandole l'idea di passare una serata con degli amici invece che da sola, ora quell'illusione era svanita del tutto, e quella situazione non le piaceva. Quell'oscurità affievolita dalla delicata luce della luna fino a poco prima le era sembrata incantevole e quell'incontro casuale estremamente curioso, eppure in quel momento il buio sembrava avvolgerli con l'intenzione di nascondere quello che accadeva intorno a loro dando la possibilità ad altri di coglierli alla sprovvista, e quella pallida luce dava l'impressione di non essere più tanto d'aiuto e anzi di far vedere ombre che in realtà non esistevano. O almeno sperava che non esistessero.

    Svelti, ragazzi! Tutti dentro quella cappellina!

    *Disse d'un tratto Robin indicando una piccola cappella poco lontano. I quattro ragazzi s'incamminarono con passo veloce, quasi di corsa, ed entrarono. Anche se all'interno sembravano in qualche modo più protetti rispetto a là fuori, se qualcuno li avesse visti non avrebbero più avuto via di fuga. Come ad esporre i suoi timori, Luke domandò a Robin, che aveva avuto l'idea, se fosse sicuro che quel "nascondiglio" avrebbe potuto funzionare, chiedendo la certezza che in quel modo non si fossero messi in trappola da soli. Poi Luke si accovacciò vicino ad una piccola finestrella per guardare fuori, se fosse passato qualcuno l'avrebbe visto di sicuro, ma quello che la preoccupava di più era se chiunque ci fosse la fuori sarebbe riuscito a vedere loro.
    Poi, per continuare il discorso di prima e rispondere alle domande poste, spiegò che aveva sentito dai suoi genitori che ogni famiglia possedeva un albero genealogico con raffigurata tutta l'intera famiglia, e che forse si sarebbe potuto trovare al Ministero o in qualche altro luogo sicuro a richiesta della famiglia. Poi continuò dicendo che se avessero scoperto dove si trovava sarebbero potuti andare a consultarlo e togliersi quei dubbi.
    I passi che si sentivano da fuori si erano affievoliti, forse chi li aveva prodotti se n'era andato, oppure si era solo fermato ad aspettare qualcuno.*

    So che può sembrare un'idea assurda, ma penso che dobbiamo scoprire chi ci sia là fuori. Se tutto va bene troveremo solo qualcuno venuto a visitare il cimitero, altrimenti.. è meglio se ce ne andiamo da qui.

    *Disse con un tono incerto. Non sapeva se loro l'avessero pensata come lei, però se fosse stato così era meglio che due di loro uscissero a vedere mentre i rimanenti restassero dentro la cappella in modo che se ci fosse stato bisogno d'aiuto o fosse arrivato qualcuno dalla parte opposta, loro sarebbero stati pronti. Quindi propose quell'idea agli altri sperando che loro ne avessero avuto una migliore della sua.*

    @Luke_Deaggle, @Ronald_Canard, @Robin_Peach,




    Ultima modifica di Varyare_King 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 256
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    *Ronald si stupì di non essere il solo a ignorare il metodo per la rivelazione parentale. Prima di dire una qualsiasi frase, Robin disse che dovevano rifugiarsi nella chiesetta e quindi ricominciarono a correre. Perché non sapevano chi fosse quell’ombra che avevano visto. Entrarono tutti nella cappellina sperando che non si fossero messi in trappola da soli. Era quasi dello stesso umore di Luke visto che lui aveva espresso a voce quella possibilità e dopodiché lui Luke s’era messo a controllare nella finestrella.

    Nel tempo in cui succedeva ciò, Ronald guardò il gruppo si accorse che oltre loro tre maschi c’era anche Varyare era una ragazza quindi gli venne una stravagante idea o così gli sembrò:*

    ho un’idea ..

    *Nello stesso momento in cui lo disse, si voltò verso Varyare e continuò aggiungendo:*


    Forse sarà strana. Ma visto che c’è Varyare, uno di noi ragazzi dovrebbe fingersi il suo innamorato fidanzato…



    *Prima che qualcun rifiutasse o accettasse la sua idea aggiunse immediatamente:*

    …o parente, che dite ?



    *Il fatto di essere parenti, per quello che ne sapeva, poteva essere anche vero. Quindi non stavano mentendo. Attendendo una reazione positiva o negativa a quanto aveva proposto con quella strampalata idea:*

    ”peccato di non aver una torcia elettrica o qualche fiammifero, controllerei meglio la chiesa, per vedere se ci siano passaggi segreti.”


    *Quindi domandò:*

    per caso avete una torcia o un accendino o dei fiammiferi ? Perché potrebbe esserci qualche passaggio segreto.

    *Anche se probabilmente era altamente improbabile di trovare un passaggio segreto, quindi cominciò a tastare tutto il palpabile di roccia cioè il muro, e persino bussandoci per sentire se c’era qualche assenza di rumore come se ci fosse vuoto dietro alla parete. Controllò persino il pavimento e degli oggetti sperando che non ci fossero trappole com’era successo nella stanza al terzo piano ad Hogwarts.*



    @Esperanza_Fuentes, @Freya_Hansen, @Robin_Peach, @William_Rogers, @Varyare_King, @Damian_Saps, @Luke_Deaggle, @Jane_Casterwill, @Charlotte_Mills, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Damian_Saps, @Sansa_Stark, @Aini_Feanor, @Vera_Grace, @Elisa_Renierv, @Clarissa_Greythorne, @Claire_Biovero, @Zack_Plans,




    Ultima modifica di Ronald_Canard 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 185
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Se in un primo momento rinchiudersi nella piccola cappella era sembrata la scelta più logica, dopo che i ragazzi ebbero preso fiato e si furono calmati, cominciarono a riflettere tra di loro su cosa fosse meglio fare. Nell'immediato appunto la cosa più ovvia era stata quella di nascondersi tuttavia con il passare dei minuti, cominciarono a venir loro dei dubbi e delle perplessità se quella fosse la cosa più giusta da fare.

    Luke era un ragazzino di 11 anni che sebbene fosse molto curioso e riflessivo e in molti casi gli venisse subito in mente cosa si doveva fare per non rischiarla grossa, non aveva molta esperienza in fatto di avventure di quel tipo; il massimo che aveva fatto era stato nascondersi dai genitori o da qualche amichetto ma in quel caso la situazione era completamente diversa e un semplice nascondiglio lo trovava, con gli amici babbani era ancora più facile, gli capitava senza capire come di trovarsi sopra gli alberi e loro non ci pensavano minimamente che potesse finire lassù...*

    "Ma questa volta è diverso... non basta sicuramente il nascondiglio di questa chiesetta se là fuori c'è qualche mago oscuro, nemmeno applicando un incantesimo alla serratura... Lo avrebbe di sicuro annullato all'istante.. oh forse è una cosa che può funzionare...

    no, no... meglio lasciar stare, non si possono fare magie fuori da Hogwarts e se lo facciamo ora non sapendo chi c'è la fuori rischiamo di farci espellere inutilmente... magari è solo uno che visita i suoi parenti morti...

    Anche se.... per sicurezza, chiudere la serratura potrebbe essere utile, magari non ha visto che siamo qui, passa a controllare e trova chiuso quindi va avanti..."



    *Numerosissimi pensieri affollavano la mente di Luke mentre teneva costantemente gli occhi sulla fessura che dava all'esterno attento se arrivasse qualcuno, le pupille via via si adattavano vedendo più distintamente e le orecchie erano tese al massimo per intercettare qualunque rumore provenisse dall'esterno.

    Sentì che anche Varyare era incerta sul fatto che restare lì fosse una buona idea, anche lei probabilmente pensava fossero in un certo senso in trappola e quindi propose di uscire per conoscere l'identità di colui che stava la fuori ed eventualmente andarsene, Ronald poi propose una sua idea, due di loro potevano fingersi fidanzati o parenti. Luke non voleva contraddire i ragazzi più grandi perché comunque nemmeno lui poteva proporre una soluzione tuttavia due minorenni davanti a un mago oscuro non sarebbe stato il massimo nemmeno se erano fidanzati o parenti se colui che avevano davanti aveva cattive intenzioni.

    Disse quindi con voce un po' esitante..*

    Non lo so ragazzi, se quello che è la fuori non ha niente contro di noi, anche qui non gli diamo nessun fastidio, altrimenti se è un mago oscuro e gli siamo d'intralcio secondo me ci avrà schiantati prima ancora che riusciamo a dirgli se siamo fidanzati o parenti... Sono d'accordo con Varyare bisogna capire chi c'è la fuori ed eventualmente scappare da qui, ma come...?

    *disse chiedendolo più a sé stesso che agli altri.

    Improvvisamente, ebbe come un'illuminazione, forse c'era una possibile soluzione ma lui di sicuro non ne era in grado, forse solo i due compagni più grandi, Robin era già al livello GUFO poteva riuscirci ma si trattava di una cosa quasi al livello MAGO.*

    Un attimo, qualcuno di voi conosce l'incantesimo Portus? E' molto difficile ma magari qualcuno di voi è già capace...


    *chiese ora con tono molto speranzoso mentre vide che Ronald provava a guardarsi attorno per cercare una via di fuga chiedendo loro*


    per caso avete una torcia o un accendino o dei fiammiferi ? Perché potrebbe esserci qualche passaggio segreto.

    *e Luke rispose deluso*


    Spiacente ma purtroppo niente di tutto ciò



    @Ronald_Canard, @Esperanza_Fuentes, @Freya_Hansen, @Robin_Peach, @William_Rogers, @Varyare_King, @Damian_Saps, @Luke_Deaggle, @Jane_Casterwill, @Charlotte_Mills, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Damian_Saps, @Sansa_Stark, @Aini_Feanor, @Vera_Grace, @Elisa_Renierv, @Clarissa_Greythorne, @Claire_Biovero, @Zack_Plans,




    Ultima modifica di Luke_Deaggle 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Anche se si era ripresa dallo spavento iniziale, ora era la curiosità a spingerla ad andare fuori per scoprire chi ci fosse, pur sapendo che una volta arrivata là la persona che avevano sentito arrivare poteva essere un mago oscuro. Poi, nella migliore delle ipotesi, i rumori che avevano sentito potevano appartenere ad un babbano che visitava il cimitero visto che quello non era un paese di maghi e perciò popolato da no-mag, e magari avrebbero scoperto di essersi spaventati inutilmente, ma se così non fosse stato dovevano trovare un modo per proteggersi o scappare.*

    Forse sarà strana. Ma visto che c’è Varyare, uno di noi ragazzi dovrebbe fingersi il suo innamorato fidanzato… o parente, che dite?

    *Propose Ronald voltandosi a guardarla. In effetti ora che glielo faceva notare constatò di essere l'unica ragazza tra loro, e anche se la sua prima idea l'avrebbe messa un po' in imbarazzo avrebbe fatto qualunque cosa in quel momento pur di non stare lì in quella cappella a far nulla.
    Prima che lei potesse rispondere lo fece Luke, dicendo che se quello che c'era là fuori non aveva nulla contro di loro non gli avrebbero dato fastidio nemmeno se fossero rimasti lì, ma se fosse stato un mago oscuro probabilmente li avrebbe schiantati prima che loro potessero dire qualsiasi cosa; per poi aggiungere che lui era d'accordo con Varyare nel dover scoprire chi c'era là fuori.*

    Che ne dite se ci dividiamo? Due di noi escono per cercare di scoprire l'identità della persona che c'è la fuori fingendoci o parenti o se qualcuno è disposto a farlo, fidanzati; mentre gli altri possono stare dentro la cappella per vedere se arriva qualcun'altro..

    *Disse sperando di aver trovato una via di mezzo tra le due idee, e aspettò il parere degli amici.*


    @Robin_Peach, @Luke_Deaggle, @Ronald_Canard,




    Ultima modifica di Varyare_King 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 256
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    *Visto che nessuno aveva un qualcosa per illuminare smise di cercare perché se ci fosse stato qualche passaggio segreto o una uscita non l’avrebbe trovata. Ascoltò i discorsi dei suoi compagni di avventura. Visto che ignoravano l’identità di quell’ombra che avrebbe potuto entrare in due o al massimo quattro tipologie di persone.




    Il primo caso era un babbano che portava dei fiori ma questa l’escluse perché, avendo vissuto come babbano, era altamente improbabile poiché sapeva che i no-mag avevano degli orari da rispettare; e visto l’orario a meno che questo babbano non fosse qualche profanatore di tombe o il custode, quindi restavano altri due casi: o un mago buono che sarebbe stato il caso più fortunato, o in quello sfortunato avrebbero incontrato un mago oscuro. Sperando che fosse il primo caso del secondo tipo. Erano in una situazione strana se fosse stato la più sfortunata, quello del mago oscuro, poiché se fosse stato un mago oscuro loro non avrebbero potuto difendersi poiché essendo minorenni era vietato usare la magia al di fuori di Hogwarts solo in caso di emergenza. Ci fu solamente un caso documentato di un minorenne che aveva usato un incantesimo
    al di fuori di Hogwarts e per di più in presenza di un babbano e comunque era finito al Wizengamot. Quindi dovevano essere molto prudenti ed essendo il secondo più grande e oltre aveva anche la bacchetta e visto che nessuno si offriva disse:*

    Beh, chi esce? Se non ve la sentite, io mi offro di uscire.Visto che ho la bacchetta. Anche se spero di non usarla.

    *Poi si girò verso Varyare, perché prima aveva visto che erano solamente loro due che avevano la bacchetta e gli altri non sapeva se ce l’avessero e quindi e aggiunse:*

    che dite se uscissimo io Varyare a controllare?

    *Prima che qualcuno dicesse qualcosa disse immediatamente:*

    [color]ho scelto Varyare oltre a me perché siamo gli unici ad avere la bacchetta magica. Cosi nel caso fossimo in pericolo di vita potremmo difenderci, o chiedere aiuto a costo di finire in tribunale.[/color]

    *Dopo un po’ di silenzio chiese a Varyare, era giusto sapere cosa ne pensava lei del suo piano. Dovevano poi accordarsi anche come procedere; con quale scusa inventare quindi chiese:*

    Tu Varyare che ne pensi ? Se accetti, che scusa ci inventiamo ? O se ne
    *e poi rivolto anche agli altri aggiunse:*
    se avete qualche altra idea?

    *Aspettò le loro risposte soprattutto quella di Varyare.*


    @Esperanza_Fuentes, @Freya_Hansen, @Robin_Peach, @William_Rogers, @Varyare_King, @Damian_Saps, @Luke_Deaggle, @Jane_Casterwill, @Charlotte_Mills, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Damian_Saps, @Sansa_Stark, @Aini_Feanor, @Vera_Grace, @Elisa_Renierv, @Clarissa_Greythorne, @Claire_Biovero, @Zack_Plans,




    Ultima modifica di Ronald_Canard 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Robin_Peach

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 670
        Robin_Peach
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Luke gli chiese se non si erano messi in trappola, e Robin rispose*

    No, tranquillo, perché se fosse necessario useremmo Portus e ci troveremmo a casa... Mio padre è un auror, se ci fosse qualche malintenzionato verrebbe qui a dargli una sonora lezione!

    *Disse il grifo per tranquillizzare gli amici.
    Poi Luke disse che aveva sentito dire che ogni famiglia di maghi purosangue aveva un albero genealogico, quindi avrebbero potuto verificare da lì la loro parentela*

    è una buona idea, io e Varyare dovremmo avercelo!

    *Disse Robin: aveva citato l'amica perché anch'essa purosangue, e quindi avrebbe dovuto averlo anche lei.
    Poi Varyare propose di andare a vedere fuori chi ci fosse, seguita da Ronald che suggerì di fingere di essere parenti o, uno solo, fidanzato di Varyre.
    La ragazza disse che dovevano dividersi, due a vedere chi era e due a far finta di essere parenti o fidanzati; Ronald chiese se potevano andare lui e Varyare, perché avevano la bacchetta*

    Va bene! Ronald, ho la bacchetta anch'io, ma andrò a vedere il misterioso figuro e se è pericoloso duellerò contro mentre voi cercherete di scappare, attraverso il cancello oppure una passaporta!

    *Disse agli amici: uscì... e ritornò dentro!*

    Ragazzi, non ne sono sicuro... Ma quelli mi sembrano i nostri genitori! Mi sembra ci sia mio padre Matthew, e tua madre, Luke, e anche la tua, Ronald... E mi pare anche quella di Varyare, o tuo padre, non ho visto perché era girata e non ho scorto il viso!

    *Aspettò una risposta dagli amici per quella che poteva essere una notizia scottante, e soprattutto misteriosa: cosa ci facevano lì? E perché? Li avrebbero visti? E se sì, cosa gli avrebbero detto? Se ne sarebbero andati allegramente a casa insieme o li avrebbero messi in punizione? Mentre tutte quelle opzioni frullavano nella sua mente, attese un commento dagli amici.*


    @Ronald_Canard, @Varyare_King, @Luke_Deaggle,


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 80
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Ronald, Che nel frattempo si era messo a tastare tutte le pareti e a guardare sul pavimento forse in cerca di un'altra possibile via d'uscita, alle loro risposte che affermavano di non aver nulla per fare un po' di luce, lui smise di guardarsi attorno.
    Quella serata si stava facendo sempre più strana man mano che i minuti passavano.. da una parte voleva uscire e scoprire a chi appartenevano questi passi, dall'altra preferiva rimanere dentro la cappella dove era probabilmente più al sicuro.
    Ronald poi si offrì di uscire per scoprire chi fosse la persona che gli era sembrato di vedere, per poi chiedere se andava bene che andasse pure lei perchè aveva visto che aveva la bacchetta.*

    Si per me va bene. Dimmi tu se preferisci fingerci parenti o fidanzati, per me è indifferente.

    *Rispose a Ronald. Se avesse deciso di fare finta di essere parenti potevano dire di essere cugini, visto che non si assomigliavano tanto da poter essere fratelli; mentre se si fingevano fidanzati non si sarebbe sentita molto a suo agio perchè aveva già un ragazzo e anche se stavano lo stavano facendo solo per finta probabilmente si sarebbero dovuti almeno tenere per mano.Robin poi disse che siccome aveva anche lui la bacchetta sarebbe andato a vedere chi fosse quella figura.
    Poco dopo tornò, sembrava alquanto scosso, si chiese il perchè di quell'espressione sul volto dell'amico, e la risposta arrivò subito. Spiegò loro che ora c'erano più persone, e sembravano i loro genitori!!!
    Doveva andare a vedere, non che non si fidasse delle parole dell'amico ma voleva scoprire di più al riguardo.*

    Vado a vedere se riesco a scoprire qualcosa in più su quello che stanno facendo.

    *Disse riferendosi ai loro genitori.
    Con la bacchetta in mano aprì la porta il più silenziosamente possibile e cercando di non calpestare le foglie per evitare di fare rumore si avvicinò a loro, accucciandosi di tanto in tanto dietro le pietre delle lapidi per evitare di farsi vedere.*

    @Ronald_Canard, @Robin_Peach, @Luke_Deaggle




    Ultima modifica di Varyare_King 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale



Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo