Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Vera_Grace


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 1076
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    [VIE DI HOGSMEADE]


    *Vera camminava tranquillamente per le vie del piccolo villaggio magico, cercando di ignorare il caldo e confidando che il posto che aveva scelto fosse ancora all'ombra degli alberi del parco. La temperatura era davvero alta e le due bottiglie d'acqua che aveva portato sarebbero sicuramente servite, sopratutto dato che quella che albergava nella sua borsa era ormai finita da un pezzo. Aveva cercato di vestirsi abbastanza elegante per i suoi standard nonostante quel caldo soffocante e alla fine si era messa un vestito, cosa strana per lei, il più leggero che aveva data la carenza di abiti nel suo armadio, dopotutto era un occasione speciale e valeva la pena soffrire un po' l'afa del primo giorno di agosto. Era nervosa, sperava che tutto andasse bene e che quel giorno andasse per il verso giusto. Era la prima volta che organizzava qualcosa del genere e non voleva sbagliare, lei odiava sbagliare ed era piuttosto perfettina, motivo per il quale adesso le sudavano le mani in quel modo, mentre per l'ennesima volta ripeteva tutto nella mente. Rilesse ancora una volta il biglietto mandato a Sarah quella mattina con il gufo di famiglia che sperava fosse arrivato sano e salvo fino a casa dell'amica nonostante lei probabilmente abitasse vicino ad abitazioni babbane.*

    Citazione:
    Ciao Sarah,
    Come vanno le vacanze? Visto che ieri era il tuo compleanno che ne dici di vederci per le quattro davanti al parco del villaggio così stiamo un po' insieme e ti do il regalo?
    A presto,
    Vera


    *Sì, andava bene. O forse no? In ogni caso ormai era tardi e il biglietto era sicuramente arrivato. Mancava poco all'appuntamento, motivo per il quale doveva decisamente sbrigarsi. Il vestito azzurro le ondeggia sulle gambe per il vento leggero, così come i suoi capelli ondulati stavano sulle spalle. Era molto carina vestita così, non che la cosa le importasse ma forse sua madre aveva ragione, era l'ora di incominciare a curarsi un po' di più... scacciando quei pensieri si diresse verso il limitare del parco, dove aveva deciso di cominciare il pomeriggio. Era da un po' che non vedeva Sarah, la sua migliore amica e così anche le altre ragazze, le persone a cui più teneva in tutta Hogwarts dalle quali purtroppo durante l'estate veniva separata, a volte per più tempo, altre volte solo per poco. Chissà cosa avevano da raccontare...aveva disposto tutto in precedenza, motivo della sua frettolosa uscita da casa Grace qualche ora prima, nella quale in quei giorni era stata davvero poco, tra feste di compleanno e serate speciali. Il pacco che aveva nel sacchetto al polso dondolava sulla sua gamba ad ogni suo passo, sbattendo contro il ginocchio e costringendola a spostarlo per non rischiare di rovinare il contenuto. Ormai era quasi arrivata, sperava di non essere né troppo in anticipo, né in ritardo.*

    [PARCO DEL VILLAGGIO]


    *Era davanti al limitare dell'area verde di Hogsmeade, dove fino a qualche mese prima aveva riso e scherzato con i suoi amici... le mancava il castello, con i suoi studenti e luoghi nascosti, con gli eventi e i normali pomeriggi di studio, con le uscite con gli amici e le lezioni a cui corrispondevano sempre compiti. Sapeva che era così anche per molti altri, la scuola era per tutti come una seconda casa. Alzò lo sguardo e salutò l'amica allegramente, correndole incontro per stringerla in un abbraccio.*

    Sarah! Allora come hai passato il compleanno?

    *Chiese con un sorriso che le illuminò gli occhi verde mare aspettando che l'amica rispondesse*

    Che ne dici intanto di camminare verso il parco, a stare fermi si muore di caldo...

    *Disse all'amica, iniziando ad incamminarsi verso il sentiero che portava verso gli alberi.*

    @Sarah_Jonson, @Esperanza_Fuentes, @Raven_Lovely, @Eirwen_Quinn, @Sprotte_Smerald


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    [Vie di Hogsmeade - ore 15.55]


    *Dopo aver lasciato la sua comoda abitazione di Londra, Sarah Jonson si era diretta verso un piccolo villaggio magico, Hogsmeade. Agosto, uno dei mesi più caldi dell'anno, era iniziato alla grande, infatti il sole riscaldava l'Inghilterra facendo sentire l'estate. In quel momento stava percorrendo le stradine del villaggio, ricordava quando nei quattro anni scolastici precedenti si era recata lì, per fare qualche compera o scambiare due chiacchiere con qualche amica. La sua esperienza lì non era finita, poiché per un bel po' di mesi durante il terzo e il quarto anno, contando pure la scorsa estate, aveva lavorato in due locali come barista, la Testa di Porco e i Tre Manici di Scopa, quest'ultimo era quello che apprezzava maggiormente, forse per la maggior accoglienza. Inoltre faceva parte del Consiglio di Hogsmeade, in poche parole rappresentava la sua casata, ovvero Corvonero, ed era contenta che fra tanti suoi concasati la sindaca Freya Hansen avesse scelto lei qualche anno prima. Non si recava ad Hogsmeade solo durante il periodo scolastico, ma anche in estate, come in quel giorno. Un motivo esatto c'era, la sua migliore amica, Vera Grace, nonchè sua concasati e compagna di stanza fin dal primo anno, l'aveva invitata verso le 16 al Parco del Villaggio per festeggiare il compleanno della rossa, che il giorno prima aveva compiuto ben 15 anni, un traguardo piuttosto importante per una ragazza come lei. Mentre passeggiava ricercò nelle tasche dello zaino blu che portava sulle spalle il biglietto che le aveva mandato tramite un gufo la mattina di quel giorno. Dopo un amichevole saluto le aveva chiesto come stessero andando le vacanze, chiedendole se potessero vedersi quello stesso giorno per chiacchierare e portarle il regalo. La Jonson inoltre ricordava che subito dopo aver letto la pergamena ne avesse presa una nuova, rispondendo le all'istante.*

    Citazione:
    Ciao Vera!
    Molto bene, ma sono sicura che avremo tempo di parlarne oggi pomeriggio. Grazie per la festa, accetto volentieri... Ci vediamo più tardi,
    Sarah


    *Sorrise al pensiero, era contenta che la sua migliore amica avesse deciso di trascorrere il giorno dopo del suo compleanno con lei. Durante il suo cammino dava qualche occhiata alle vetrine, alcune più interessanti altre meno, senza nulla di che in grado di catturare granché la sua attenzione, dato che era emozionata e curiosa di sapere cosa la giovane amica avesse preparato per lei. La ormai quindicenne indossava un vestito bianco che le era stato regalato dalla sorella maggiore proprio il giorno prima, mentre i capelli rossi da poco tagliati fino alle spalle erano sciolti e un po' arricciati.*



    [Parco del Villaggio - ore 16.06]


    *Individuò da lontano il luogo in cui si sarebbe trovata con la Grace. Si avvicinò a passo svelto, ma quando arrivò non vi trovo nessuno, controllo l'ora, erano passate da poco le quattro del pomeriggio, probabilmente la mora era un po' in ritardo. Mentre attendeva l'arrivo della sedicenne vide arrivare in sua direzione una ragazza vestita con un abito blu e i capelli castani mossi dal leggero vento che rinfrescava quel pomeriggio. Ma certo, era proprio Vera! Era da un po' che non la vedeva e doveva ammettere che le mancava, era abituata a trascorrere le giornate ad Hogwarts con lei... Dopo un saluto amichevole si Sentì stretta in un dolce abbraccio che ricambiò sorridendo, mormorando*

    Wow Prefetta Grace, oggi è davvero elegante!

    *Le fece l'occhiolino per poi sciogliere l'abbraccio, continuando a sorridere, la sua amica era molto carina in quel giorno. Intanto la Prefetta di Corvonero le chiese come aveva passato il 31 di luglio, il giorno del suo compleanno.*

    Oh beh, i miei genitori in occasione dei 15 anni mi hanno portata a Bristol, è stata una bella sorpresa. Ho scattato qualche foto...

    *Disse, frugando nello zaino cercando le foto fatte con la sua macchina fotografica, porgendole alla ragazza. Quest'ultima propose poi di camminare un po', dato che a stare fermi era molto caldo. La rossa annuì decisa seguendo la migliore amica, chissà se aveva invitato qualche altro amico suo, era sempre bello festeggiare in compagnia... *

    @Vera_Grace, @Esperanza_Fuentes, @Eirwen_Quinn, @Raven_Lovely, @William_Rogers, @Emily_Banks, @Ronald_Canard


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 566
       
       

    *Erano le tre di pomeriggio quando l'antico orologio a cucú della cucina cominciò a strillare, era piuttosto bizzarro, da una piccola casina ogni volta che scoccava l'ora usciva una gallina spennata che urlava a scuarciagola. Non poteva aspettarsi niente di meno a casa della sua stramba amica, era stata ospitata da loro per alcuni giorni in attesa della sua partenza che a dovuto posticipare per poter festeggiare il compleanno di Sarah.
    Ci teneva tantissimo e non appena Vera gli aveva accennato a quella mini festa non ci pensò due volte a cambiare il biglietto.
    La partenza era stata posticipata solo di tre giorni poi sarebbe dovuta partire immancabilmente.
    Era da un pò che non vedeva le due migliori amiche, se Esp non andava errata proprio da quando la scuola era finita, erano successe molte cose da allora che la pel di carota non vedeva l'ora di raccontare.
    Per la festa non pensarono a nulla di eccezzionale, non ne sarebbe valsa la pena, era meglio qualcosa di più intimo perché era questo che loro preferivano stare insieme im qualsiasi circostanza.
    Pensarono a un pic nic nel parco era certa che così non si sarebbero sbagliate.
    Lei avrebbe preparato la "location" se così si poteva chiamare mentre la Corvonero avrebbe portato Sarah alla sua festa a sorpresa.*

    Accidenti è tardissimo!

    *Esclamò la Tassorosso non appena il cucú rintoccò le tre e mezza, corse nella cameretta e tirò fuori da sotto il letto la sua enorme valigia, aveva preparato tutto e adesso le toccava disfarla per recuperare qualcosa di decente da mettersi.
    Decise di vestire molto sobria anche se non era da lei, prese un vestitino verde smeraldo e lo mise sul letto, le diede una lunga occhiata e poi decise finalmente di indossarlo.
    Era uno dei regali di sua madre ovviamente, diceva che le metteva in risalto gli occhi e non poteva dargli torto, le stava un incanto.
    Fece un giro davanti lo specchio facendosi scappare um sorriso, legò i capelli in una mezza coda e mise un filo di trucco era perfetta.



    Ovviamente era da settimane che pensava al regalo per la rossa Corvonero e niente era più bello come un abitino di alta sartoria francese per far felice la sua amica.
    Per quello che ringraziò sua madre che trovandosi in Francia accolse subito la richiesta della giovane Fuentes e le mandò uno dei vestiti più belli per quel compleanno speciale.*

    Spero le piaccia!

    *Conosceva i gusti di Sarah quindi le disse di scegliere un capo sobrio e non appariscente e super scollati come quelli che mandava a lei.
    Prese il pacco e lo mise davanti la porta per evitare di dimenticarlo poi richiuse la grande valigia e la ripose nuovamente sotto il suo letto, in fine indossò l'anello che il suo ragazzo le aveva regalato. Loro non sapevano nulla di William e del suo fidanzamento imminente, era stato subito amore tra loro e sperava che le sue amiche l'avrebbero presa bene.
    Si recò in cucina prima di uscire a prendere l'enorme cestino pieno di buonissimo cibo che aveva preparato lei stessa la mattina, c'erano un infinità di cose, panini, zuccotti, insalate e anche dei dolci tipici del suo paese i churros, erano bastoncini lunghi e zuccherati voleva far conoscere la sua cultura anche alle due ragazze.
    Ovviamente come ogni compleanno che si rispetti non poteva mancare la torta, quella però l'avrebbe presa al Mielandia prima di andare al parco.*

    PARCO DEL VILLAGGIO


    *Non dovette fare molta strada visto che casa della sua amica di trovava ad Hogsmeade, era appena passata al negozio di dolciumi del villaggio e aveva prelevato la torta ed era enorme, talmente ernorme che non riusciva a portare tutto insieme e dovette fermarsi molte volte prima di arrivare a destinzione.
    Per fortuna o per bravura arrivò al parco e stranamente arrivò tutto intero, poggiò le cose sul prato, tirò fuori una bellissima tovaglia a quadri e la distese sull'erba preparando così una bellissim "tavolata" se così si poteva dire, c'erano anche dei fiori su tutta la coperta.


    Posizionò la torta al centro e accese tutte le candeline era sicura sarebbero arrivate a breve, era venuta proprio bene era certa che non sarebbe stata delusa era al cioccolato e non vedeva l'ora di assaggiarla, poi tolse le scarpe e fece qualche altro ritocco, voleva che tutto fosse stato perfetto.*

    @Eirwen_Quinn, @Vera_Grace, @Sarah_Jonson




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes Ieri, modificato 1 volta in totale