Hogwarts - 4° Piano
Hogwarts - 4° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Luke_Deaggle


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 17
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Il primo giorno di scuola era trascorso molto bene, tutto sembrava incredibilmente appassionante e interessante, le prime materie erano state bellissime e gli insegnanti erano maghi molto capaci e spiegavano molto bene. Luke dopo un pomeriggio in biblioteca a sistemare gli appunti della mattinata stava risalendo alla Torre di Grifondoro per andare a mettere giù i libri prima di rilassarsi con un buon libro in cortile. Erano da poco passate le cinque, Luke si ricordava che dopo la rampa di scale doveva andare a sinistra per poi prendere una seconda rampa per altri due piani e poi fare un lungo corridoio a destra e dopo la statua di una strega girare di nuovo a destra per prendere l'ultima rampa. Tuttavia dovette constatare che la strega non c'era e dunque doveva aver sbagliato qualcosa nella sua rotta. Se non aveva sbagliato i conti doveva essere al sesto piano...*

    "Ecco, ho sbagliato ancora adesso dovrò tornare giù fino a un punto dove mi trovo sennò starò qui fino a notte..."

    *Il castello di Hogwarts era bellissimo aveva solo il difetto che riusciva incredibilmente bene nell'impresa di disorientare chiunque, specialmente un premino appena arrivato come Luke. Il ragazzo si appoggiò a una delle finestre per prendere fiato, e guardò verso il cortile. Un sole infuocato stava scendendo all'orizzonte oltre le colline dando il via ad uno spettacolo di rara bellezza: un tramonto dai colori meravigliosi. Improvvisamente però Luke fu costretto a ritrarre la mano di scatto, appoggiandola alla finestra aveva incontrato qualcosa dalla consistenza liquida e densa che si era subito distinta dal freddo mattone del castello. Quando abbassò lo sguardo vide la mano tinta di una sostanza rosso scarlatto che pochi dubbi lasciava su cosa fosse. ll cuore accelerò i battiti e Luke preoccupatissimo si mise a guardare da dove venisse il liquido che ora si raccoglieva in una piccola pozza sul piano prima della finestra ma il fiato gli mancò completamente quando vide quale era la fonte di tutto ciò, il liquido proveniva esattamente dalla sua sacca che aveva appoggiato lì poco prima.*



    Ultima modifica di Luke_Deaggle 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 615
       
       

    *Era stata una giornata lunga e stressante per la quindicenne dai capelli color del rame, aveva corso come una matta tra una lezione e l'altra, aveva un bel po da recuperare, specialmente su pozioni e cura delle creature.
    Scendeva le scale per andare un pò in giardino con in mano ancora i libri delle lezioni che aveva fatto, la gonna della sua uniforme era stropicciata a causa di tutte le ore che aveva trascorso seduta in classe e voleva solo andare ad indossare un paio di comodissimi leggings.*

    Ma perché noi ragazze dobbiamo per forza indossare questa maledetta gonna!

    *Nonostante adorasse gli abiti eleganti odiava terribilmente la gonna con le pieghe della divisa non le si addiceva proprio per niente.
    Arrivò alla fine delle scale canticchiando quando la sua attenzione fu attirata da un neostudente che conobbe quell'estate, era appoggiato ad una delle finestre e il suo viso sembrava visibilmente preoccupato.
    Esp decise di avvicinarsi e chiedere se aveva bisogno di qualcosa ma si bloccò quando vide del liquido rosso uscire dal suo zaino, per la testa le passarono mille pensieri ma decise di andare comunque.*

    Ciao Luke.. Hai bisogno di aiuto? Ti vedo un pò spaesato.



    *Disse gentilmente la Tassorosso senza togliere gli occhi da quella sostanza rossa come il sangue.*

    @Luke_Deaggle




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 1 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 17
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Luke non si era ancora ripreso dallo shock per quello che aveva appena visto e, forse, che aveva appena realizzato dentro di sé, che sentì una voce femminile che canticchiava provenire dalle scale. Qualcuno si stava avvicinando e lui non avrebbe avuto scampo, lo avrebbe visto in quella situazione a dir poco ingiustificabile, avrebbe colto il Grifondoro in una situazione che non doveva essere nota a nessuno.
    Il tempo era pochissimo, e Luke avrebbe dovuto pensare e agire in fretta anche se l'agitazione rischiava di avere il sopravvento, troppe domande cominciavano ad assalirlo in quegli istanti.*

    "Perché? Perché oggi, e perché adesso? ... ...
    Ma chi è adesso? ...

    E se è un'insegnante, e se lo scopre..?
    Sono finito maledizione"


    *Ormai, chiunque fosse, sarebbe stato lì a momenti, Luke estrasse la bacchetta ma non sapeva come fare per pulire e la rimise quindi nella tasca dei pantaloni deluso, provò a prendere un fazzoletto e provare ad asciugare ma la pozza era troppo grande e non avrebbe fatto nulla con un semplice fazzolettino, rimise via quindi anche quello, poteva provare al limite a mettersi davanti provando a coprire tutto magari non si sarebbe accorto di nulla... Stava cercando di capire cosa fare quando sentì dei passi e si voltò non facendo in tempo a nascondere l'espressione preoccupata, però per fortuna era la tassorosso Esperanza. La ragazza notò immediatamente lo sguardo preoccupato di Luke e sembrò notare non solo quello.*

    Ciao Luke.. Hai bisogno di aiuto? Ti vedo un pò spaesato.

    *Luke ormai non poteva negare l'evidenza, ma il Grifondoro doveva reagire, non poteva permettere che gli eventi facessero passare Luke per quello che non era, che Esperanza traesse delle conclusioni sbagliate o che vedesse ciò che a lui stesso faceva annebbiare la vista. Luke sorrise un po' impacciato alla ragazza.*

    Ciao Esperanza, ehm sì, mi ero perso...

    *disse Luke guardandola con aria triste*



    poi ho sbattuto contro il muro e devo aver rotto la boccetta col sangue di Salamandra... Ti prego aiutami! Tu non è che sapresti come ripulire un po'...

    *aggiunse infine guardando la ragazza con aria implorante.*



    @Esperanza_Fuentes


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 615
       
       

    *Il ragazzino parve terrorizzato al solo pensiero di vedere qualche professore ma quando vide Esp sembrò tirare un sospiro di sollievo.
    Lui cercò di pulire le macchie prima del suo arrivo lo dedusse dalle impronte che aveva lasciato sul davanzale, la Tassorosso non sapeva che stava succedendo ma una cosa era certa il sangue non prometteva niente di buono.
    La pel di carota cercò di risultare il più tranquilla possibile nonostante non tolse un secondo gli occhi dalla pozza di sangue e gli chiese gentilmente se avesse bisogno di aiuto.
    Lui spiegò di essersi perso e di aver rovesciato una boccetta di sangue di salamandra che si trovava nello zaino. Ovviamente il liquido era troppo per essere solo una boccetta, forse Luke aveva paura che se avesse detto la verità alla quindicenne sarebbe andata a fare rapporto ma non era assolutamente sua intenzione, lei copriva sempre gli amici.*

    Ti prego aiutami! Tu non è che sapresti come ripulire un po'...

    *Disse il ragazzo con gli occhi imploranti e pieni di paura al solo pensiero che qualche prefetto o peggio qualche professore potesse scoprirlo. Ovviamente Esp avrebbe rimediato a quel disastro ma di certo non si sarebbe mai bevuta la storia del sangue di salamandra.*

    Si, sò perfettamente come aiutarti, ma confido che dopo mi dirai il vero motivo di tutto questo sangue. Sono più grande di te e non sono stupida.

    *Gli scompiglio i capelli in segno amichevole, poi estrasse la sua bacchetta dalla tasca della casacca e facendogli l'occhiolino lanciò l'incantesimo per pulire.*

    GRATTA E NETTA!

    Citazione:
    GRATTA E NETTA
    Descrizione: pulisce istantaneamente qualsiasi materiale
    Tipo: incantesimo generico
    Durata: istantanea
    Consigliato: per ripulire abiti, locali e oggetti di ogni genere.
    Avvertenze: da non confondere con TERGEO
    Livello Minimo Consigliato: 1


    *La macchia cominciò a dissolversi fino a scomparire del tutto, era certa che Luke avrebbe tenuto bene a mente quell'incantesimo. Con scherno soffiò sulla punta del catalizzatore e lo ripose nuovamente in tasca.*

    Adesso vorrei che mi spiegassi cosa è realmente successo.

    *Non voleva metterlo in difficoltà ma poteva essere qualcosa di pericoloso o addirittura oscuro e non voleva che si mettesse nei guai.*

    @Luke_Deaggle




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 6 giorni fa, modificato 2 volte in totale


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 17
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *La tassorosso dai capelli rossi fortunatamente acconsentì ad aiutare il giovane Grifondoro anche se il prezzo da pagare era per lui molto molto alto, la ragazza infatti sembrava volerne sapere di più su quella faccenda. Luke si trovava in un vicolo cieco, poteva scappare ma la ragazza probabilmente avrebbe detto qualcosa ai professori oppure poteva parlare ma condannarsi alla sua fine, il problema non era nel fatto che non si fidasse della gentile tassorosso Esperanza, era che rivelare quel segreto poteva metterlo in pericolo oltre misuro, nessuno doveva sapere quello che nemmeno lui in fondo sapeva. La ragazza fece qualcosa con la bacchetta, la pozza sparì ma Luke non sentiva altro che le sue vene pulsare, i battiti rimbombare, il cuore saltargli forte nel petto, non vide i gesti di Esperanza, vide solo il caos nella sua mente. I secondi passavano veloci e si avvicinava il momento in cui avrebbe dovuto dire qualcosa, avrebbe potuto dire che non poteva parlare, oppure potrebbe aver negato e continuato a sostenere che sì, era solo una boccetta, oppure avrebbe potuto trincerarsi in un silenzio di ferro. Però qualcosa doveva fare, il tempo era pochissimo e una decisione doveva essere presa.

    Ed ecco che arrivarono quelle parole così fatali per Luke.*

    Adesso vorrei che mi spiegassi cosa è realmente successo.

    *Luke deglutì e quando cominciò a parlare il suo tono era calmissimo, nessuno avrebbe mai neanche lontanamente pensato che fosse agitato.*

    Grazie mille Esperanza, sei stata davvero gentile! Ehm sì dovrò ricordarmelo questo incantesimo, davvero utile!

    *Luke guardò poi la ragazza più grande con un'espressione che si faceva più seria*

    Senti, non volevo darti della stupida, so che non lo sei, e non volevo mentirti neppure perché non mi fidi di te. Però è una cosa molto delicata devi credermi... Se solo i professori sapessero rischio di grosso... Forse non si trattava di una sola fiala ecco, era di qualche boccetta in più...


    Avrei dovuto portarle un po' per volta invece la sacca pesava... l'ho appoggiata sul balconcino con troppa forza e si sono rotte... ti prego di credermi


    *Luke sperava che Esperanza si accontentasse di quella verità parziale, si trovava davanti all'aula di alchimia e forse avrebbe ipotizzato qualcosa da sola, ma il Grifondoro difficilmente avrebbe detto molto più di quello. Sperava solo che le bastassero quelle parole, Luke si sentiva come una grossa balena spiaggiata, ogni attimo di più su quell'argomento era per lui un momento di agonia che alla lunga lo avrebbe portato senza dubbio a soccombere sotto quella verità così pesante.*

    Non so davvero come ringraziarti, ti prometto che non lo farò più!

    *disse infine sperando che la Tassorosso accettasse la sua versione e lo riaccompagnasse verso la Torre dei Grifondoro.*




    @Esperanza_Fuentes


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 615
       
       

    *La Tassorosso ripulii abilmente il disastro che si era creato in corridoio sperando poi in una spiegazione, ma il Grifondoro mantenne un'aria distaccata cercando inutilmente di non risultare nervoso.
    Ringraziò la pel di carota e ostinato rispiegò che si era rotta una boccetta o forse di più di sangue di salamandra e per finire la pregò di credergli, quasi implorandola.
    La quindicenne non credeva a nessuna delle sue assurde invenzioni ovviamente e cercò di non adottare atteggiamenti irrisori nei suoi confronti, in lei scaturì un pò di rabbia perché era sicura che stesse mentendo, era palese, ed era evidente che il ragazzino era nei guai senza neppure saperlo.
    La giovane Tassorosso perse sua nonna a causa di una maledizione messa in atto da alcuni mangiamorte, venne a casa un giorno con in mano un bellissimo mazzo di rose rosse come il sangue, si punse con una delle loro spine il giorno dopo la trovarono stesa al suolo priva di vita e con lei portò anche un pezzo della vita di Esp, era anch'essa ostinata a non chiedere mai aiuto e se ne andò senza alcuna spiegazione.
    La quindicenne non ha mai smesso di cercare il suo assassino ma se nel suo percorso poteva evitare che la faccenda si ripetesse non avrebbe esitato un secondo.
    Esp fece cenno al ragazzo di sedersi su una delle panche in corridoio e lei si sedette al suo fianco e con tutta la gentilezza di questo mondo lo pregò di dirle che stesse succedendo.*

    Non credo a nulla di quello che hai detto e sicuramente non ti obbligherò ad aprire lo zaino.
    Conoscevo una persona testarda come te che però per paura di chiedere aiuto e morta a causa di una maledizione. Non sto dicendo che questo possa capitare anche a te ma magari hai subito un sortilegio o qualcosa del genere, quindi ti prego pensaci prima di dire menzogne ne va della tua vita.


    *Forse la ragazza sperava che sentendo quelle parole Luke si sarebbe ricreduto, non voleva calcare troppo la mano con lui ma era seriamente preoccupata.
    Il suo viso la diceva lunga, nessuno entra nel panico per un paio di boccette rotte, lei ne avrà rotte in quantità industriale ma non si era mai preoccupata più di tanto.*

    Non dirò nulla a nessuno. Se hai bisogno di aiuto sono pronta a dartelo, se non vuoi.. Ti accompagnerò subito alla torre dei Grifondoro. A te la scelta..

    *Quello sarebbe stato l'ultimo tentativo della giovane Tassorosso, un filo di tristezza e di angoscia le si dipinse in volto ma non lo diede a vedere al Grifo, non voleva preoccuparlo più del dovuto, magari era stato solo uno scherzo di cattivo gusto fatto dai suoi compagni di casata.*

    @Luke_Deaggle


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 17
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Le parole della Tassorosso fecero capire a Luke di essere in trappola, si sentiva una preda braccata, gli sembrava di agitarsi tra funi invisibili che tuttavia gli impedivano di fare alcunché, di muoversi, di correre e di volare.
    Al cenno della ragazza si sedette al suo fianco, anche se già sapeva cosa gli avrebbe detto, la delusione gli si era dipinta manifestatamente sul suo bel volto e le parole avrebbero sicuramente percorso quel sentiero. La dolcezza dei modi di Esperanza non riuscì infatti a mitigare la durezza delle parole che seguirono, la ragazza disse infatti con così grande tranquillità che non credeva a nessuna delle parole di Luke che il Grifondoro fu pervaso da una grande amarezza, quasi avesse appena bevuto un amarissimo infuso. Forse non aveva più scelta, forse mentirle e farsi riaccompagnare nella Torre di Grifondoro avrebbe solo peggiorato le cose, avrebbe sicuramente deluso Esperanza e non gli avrebbe garantito quel silenzio da parte della ragazza di cui avrebbe avuto bisogno più di qualsiasi altra cosa. Nessuno doveva sapere e quella cosa doveva chiudersi lì.
    Definitivamente.

    Il ragazzo se ne stava seduto tranquillo ad ascoltare, anche se una parola lo fece sobbalzare: maledizione! No, non pensava fosse niente di simile, non poteva esserne stato capace, niente di così irreparabile, niente di così oscuro. Aspettò che la ragazza dai capelli lunghi e rossi finisse di parlare e la guardò con gli occhi azzurri che non avevano perso la loro aria attenta e vispa, le labbra del ragazzo avevano perso il loro solito sorriso quando si aprirono per parlare.*

    Oh no no! Maledizione no!

    Mi dispiace molto per quella persona, davvero, ti giuro che non è niente di così serio!


    *Luke avrebbe voluto chiederle di più, sapere cosa le fosse successo, il tono della ragazza faceva capire senza ombra di dubbio che in quel caso si era trattato di qualcosa di serissimo, ma non voleva dare l'impressione di farsi i fatti altrui o di cercare di sviare il discorso anche se la curiosità era molta.*


    Comunque non ti ho mentito completamente, in parte alcune cose che ho dette sono vere...

    Ti posso dire come mai c'era quella pozza però mi devi giurare che non parlerai mai a nessuno di questa cosa, che quello che hai visto rimarrà segreto, mai a nessuno, devi giurarmelo!


    *la voce di Luke era sicura e determinata, forse qualcosa le avrebbe detto ma il suo silenzio era troppo importante.*




    @Esperanza_Fuentes


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 615
       
       

    *Esperanza cercò di essere sempre gentile con il Grifo parlandogli con toni dolci e sinceri. La Tassorosso gli disse che non credeva a nessuna delle menzogne che gli aveva raccontato e lui con il volto rassegnato gli disse che gli avrebbe raccontato tutto a patto di non dirlo assolutamente a nessuno. Quella non era certo um opzione che la ragazza aveva preso in considerazione, l'avrebbe aiutato a sue spese.*

    Sai.. Mia nonna si chiamava come me, ero affezionatissima a lei, da piccola eravamo sempre insieme in Spagna, poi pultroppo non ebbi più occasione di trascorrere del tempo con lei. Ebbe problemi con dei mangiamorte e lei rimase zitta senza dir nulla a nessuno.
    Dopo qualche tempo le arrivò un bellissimo mazzo di rose, tutti pensammo che fosse un dono di compleanno visto che quel fatidico giorno di ottobre compiva sessantatre anni..


    *Le lacrime presero a scendere sul suo volte lasciando delle linee ben definite di mascara, tirò su con il naso e asciugandosi con la manica della toga riprese quel capitolo dolente della sua vita.*

    .. Era felice si aver ricevuto quei fiori, li prese in mano e si punse con una delle loro spine, non disse a nessuno dei dolori che ebbe qualche ora dopo. L'indomani andai dalla nonna Espe per fargli vedere la mia bambola nuova e l'ultimo ricordo che ho e lei stesa sul pavimento. Capisci Luke? Era stata vittima di una maledizione e la cosa che non posso capire e il perché hanno fatto una cosa così orribile ad una brava persona.

    Io ti prometto che non diro neanche una parola.. A nessuno..


    *Gli diede il mignolo in segno di giuramento, non aveva mai raccontato quella storia a nessuno la faceva stare troppo male ma si fidava di quel ragazzino ribelle.*

    @Luke_Deaggle


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 17
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Passò qualche attimo dopo che Luke finì di parlare, chiedendo alla tassorosso Esperanza di promettergli di non rivelare a nessuno quello che di lì a poco le avrebbe detto, ma quando parlò il tono della ragazza era cambiato radicalmente, la voce un po' dura e quasi di rimprovero che aveva usato poco prima lasciò il posto a una voce carica di rimpianto e di commozione.La ragazza iniziò a raccontare cosa era successo alla nonna, era lei la persona a cui si riferiva poco prima quando diceva che qualcuno era morto a causa di quel silenzio. Le lacrime le rigavano il bel viso mentre parlava accompagnando col loro triste flusso le parole di Esperanza, era una storia davvero triste, ed era naturale che la tassorosso fosse molto preoccupata da qualunque cosa potesse anche solo vagamente ricordarle quelle circostanze.
    Il Grifondoro si frugò le tasche cercando un fazzoletto da porgere alla ragazza affinché si asciugasse le tracce di quel pianto che l'aveva colta, non c'erano parole per consolare qualcuno che aveva vissuto una tragedia simile, nessuna parola poteva riportarle la nonna né far sparire quel dolore che provava, Luke lo sapeva bene anche se provò lo stesso a dire qualcosa per attenuare il rimpianto della compagna. Le porse silenziosamente il fazzoletto senza dirle nulla.*


    Mi dispiace davvero Esperanza, non sapevo...

    Tua nonna deve essere stata una persona davvero coraggiosa.. Ma magari il silenzio non è stato invano sai, magari non ha detto a nessuno per proteggervi...


    *Luke non aggiunse altro, ci sarebbero state troppe cose che avrebbe voluto dire a Esperanza anche se forse gliele avevano già ripetute in molti e molte volte; spesso infatti i mangiamorte colpivano le persone più care ai loro bersagli o chi sapeva qualcosa, a volte il silenzio era una forma per proteggere i propri cari, Luke si immaginò quella donna descrittagli da Esperanza come una donna di carattere, coraggiosa, che forse aveva tenuto all'oscuro i familiari di tutto proprio per evitare loro ulteriori guai e sofferenze. Esperanza poi gli giurò che non avrebbe mai detto nulla a nessuno e lo fece in un modo molto singolare, gli porse il più piccolo dito della mano, Luke ricambiò anche se un po' impacciato perché non aveva mai visto né praticato quell'usanza, forse era una qualche specie di giuramento.
    Adesso Luke capiva quell'insistenza a chiedergli da dove venisse quel sangue, a chiedergli di non tacere ma di parlare, quel liquido denso e scarlatto aveva forse fatto tornare i peggiori ricordi alla ragazza dai capelli rossi e le aveva ricordato quanto era costato caro quel silenzio. Luke respirò a fondo poi parlò con una voce calma anche se un po' tesa.*


    Va bene, ti ringrazio, comunque no, non, niente di tutto questo, è solo colpa mia e delle mie incapacità...


    *si fermò per prendere fiato incerto se continuare*


    una boccetta si è rotta davvero comunque, ma non qui...
    è successo stamattina in dormitorio ci ho preso addosso mentre cercavo il libro di pozioni, era tardi e dovevo andare a lezione, non potevo arrivare tardi il primo giorno di lezione e non avevo tanto tempo per pulire alla maniera babbana, quindi ho provato a fare quello che hai fatto te...

    Avrei dovuto aspettare ma tutti gli incantesimi che avevo provato fino a quel momento mi erano riusciti, poi quando ho fatto l'incantesimo la macchia ha cominciato ad allargarsi sempre di più ho riprovato ma ancora peggio, come posso dirti sembrava che più le facessi qualcosa più si allargasse...

    Ho pulito con la carta ma deve essere rimasta una traccia sullo zaino e così quando oggi pomeriggio mi sono appoggiato lì al balcone l'ha rifatto


    *Luke guardò Esperanza come a essersi liberato di un peso, guardò poi lo zaino che ora era pulito.*


    Ora spero non risucchia più!




    @Esperanza_Fuentes