• Klaus_Skett

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 130
        Klaus_Skett
    Grifondoro
       
       

    Era una fresca giornata di Ottobre e le nuvole color panna, tappezzavano il cielo di inizio autunno.
    Gli studenti erano tornati da quasi un mese e discutevano fra loro, delle vacanze da poco finite e di tutte le emozioni provate in quei tre mesi.
    Quel giorno erano riuniti tutti insieme a fare colazione nella maestosa Sala Grande, conversando sulla lezione che avrebbero seguito in quella giornata.
    Infatti, quel giorno avrebbero trascorso un’ora della loro mattinata sul campo da Quidditch, dove a istruirli avrebbero trovato il nuovo professore Klaus Skett, un giovane mago giunto da poco al castello di Hogwarts per occupare la cattedra di quella interessantissima materia.

    Citazione:
    Comunicazione importante
    L’odierna lezione di Volo, si terrà nell’aula Merlino. Si tratterà di una lezione teorica e si informa gli studenti, che non servirà l’uso della scopa.
    Docente di Volo,
    Klaus Skett


    La comunicazione del giovane docente era incollata sul tabellone situato all’entrata del campo da Quiddich, dove gli studenti che sarebbe giunti per la lezione avrebbero potuto vederlo. Il professore varcò la soglia dell’aula Merlino e venne pervaso da diverse emozioni: la felicità di essere dall’altra parte e di dettare lui le leggi , l’emozione di aver trovato finalmente un lavoro all’interno della sua ex scuola e, infine, un po’ di ansia, perché, pur essendo un mago di talento, nell’arco della sua giovane vita non aveva mai insegnato.
    Si udirono i rintocchi dell’orologio della torre e nell’arco di soli due minuti la classe si riempì di ragazzi di ogni anno, alcuni di loro erano conosciuti da Klaus soprattutto i ragazzi più grandi. Il nuovo docente di Volo si alzò dalla sedia e con passo deciso e con la bacchetta in mano si appoggiò davanti alla cattedra.

    “Buon giorno cari studenti, come sapete io sono Klaus Skett e sono il vostro nuovo professore di Volo. Prima di iniziare la lezione di oggi, vorrei un po’ parlare di me così da conoscerci meglio.
    Sono nato a Londra e circa dieci anni fa ero anche io come voi uno studente di Hogwarts, e la mia materia preferita era Volo e Difesa contro le Arti Oscure. Ho un carattere molto socievole ma odio quando le persone mi mancano di rispetto o quando prendono alla leggera ciò che dico. Spero di esservi simpatico, ed ora e il momento di iniziare.”


    Con un tono simpatico il professore fece sorridere tutti gli allievi che, con movimenti lenti, presero dalle loro cartelle inchiostro e piume, pronti a scrivere tutto ciò che l’insegnante avrebbe spiegato.
    Ad un tratto un rumore attrasse l’attenzione dei presenti: una ragazza dalla giacca giallo- nera arrivò con la sua scopa in mano cercando di non far alcun rumore.
    Klaus appoggiò il suo catalizzatore sulla cattedra e, fissando quella ragazza che gli era famigliare la rimproverò in tono alterato e molto serio.

    “Buon giorno signorina Stella! Iniziamo bene il nuovo anno.
    Le ricordo che la lezione di oggi , sarà una lezione teorica e non gradisco la presenza di una scopa.
    Ora per favore, posi la scopa fuori dall’aula e si vada a sedere.
    Per questa volta chiudo un occhio e non tolgo alcun punteggio alla sua casata ma la prossima volta andrà a far visita alla Preside.”


    La ragazzina del terzo anno, con volto triste e abbattuto, corse a sedersi e con la piuma in mano fissò il professore in attesa che la lezione iniziasse. Alcuni ragazzi più grandi ridevano per la figuraccia fatta dalla loro compagna e Klaus con uno sguardo severo, li fulminò. Il professore si volse verso il campo da Quidditch e cominciò a spiegare.

    “Allora, la lezione di oggi tratterà delle origini e della storia del Volo su scopa dall’antichità fino ai giorni nostri. Come dovreste sapere, nessun incantesimo può consentire a maghi e streghe di volare: infatti, solo individui particolarmente potenti, come Lord Voldemort, Albus Silente, alcuni Auror e Mangiamorte, nonché, i rari Animagi in grado di trasformarsi in uccelli o in altre creature volanti, sono in grado di librarsi nel cielo senza l’ausilio di una scopa.”

    Klaus fece una breve pausa per accertarsi che tutti i ragazzi stessero prendendo appunti, quindi, proseguì.

    ”Molto tempo prima che lo Statuto Internazionale di Segretezza entrasse in vigore, i maghi di tutto il mondo, visto che vivevano vicini o in mezzo ai Babbani, capirono che dovevano sfruttare con cautela e discrezione le loro abilità magiche, quindi, scelsero come mezzo di trasporto un oggetto economico e non appariscente come la scopa. Infatti, questo oggetto così innocuo poteva essere nascosto ovunque senza attrarre l’attenzione, dato che anche i non-maghi ne possedevano di simili nelle loro case. Dunque, se arrivava una visita inaspettata da parte dei Babbani, il manico di scopa non era qualcosa di insolito o sospetto. Per lo stesso motivo nei paesi arabi, i maghi e le streghe stabilirono l’uso dei tappeti perché, come la scopa, è un oggetto usata anche dai Babbani e, quindi, era anche esso insospettabile. Qualcuno di voi sa dirmi che cos’è questo Statuto Internazionale di Segretezza?”

    La mano di una ragazza del quinto anno appartenente alla casata di Godric Grifondoro si alzò, era la signorina Quenya Faraway. Klaus con un segno del capo le diede il permesso di parlare e la ragazza, alzandosi dalla sedia, rispose.

    “È un insieme di regole imposte ai maghi per evitare che i non-magici, ovvero i Babbani, vengano a conoscenza dell’esistenza della comunità magica. Questo statuto è stato approvato dalla Confederazione Internazionale dei Maghi nel 1692.”

    Il professore guardò la studentessa con sguardo molto soddisfatto e con un piccolo sorriso stampato sul viso proseguì la alla sua lezione.

    “Brava , signorina Faraway, 10 punti alla casata di Grifondoro. Bene ragazzi, vedo che siete giovani molto preparati, quindi, immagino che sarete anche curiosi di scoprire nuove cose.”

    Il giovane professore prese da un angolo della stanza una scopa di saggina piuttosto logora, come se fosse stata molto usata o molto antica.



    “Come ho detto, oggi i Babbani vedono la scopa solo come un umile strumento di lavoro ma ha una storia molto antica e, per certi aspetti, misteriosa. Fin dai tempi più remoti, infatti, alla scopa, oltre all’umile compito per cui è stata creata, vennero attribuiti eccezionali poteri magici, in particolare si pensava che allontanasse la negatività e, perfino, le maledizioni più potenti. A tale proposito esistono numerosissime testimonianze in diverse culture, spesso anche molto lontane fra loro, di rituali che si servivano proprio di questi utensili. Inoltre, esistono anche credenze popolari che hanno come protagonista la scopa, per esempio, alcuni credono che, se posta all’ingresso della casa, tenga lontana la negatività dalla casa, inoltre, nell'Handfasting, dopo aver posto a terra una scopa, gli sposi devono saltarci sopra tenendosi per mano, per propiziare un’unione lunga e felice in cui gli ostacoli verranno superati insieme.”

    Il professore prese un bel respiro e continuò.

    ”Purtroppo, non si sa né quando i primi maghi e streghe iniziarono a volare sopra i manici di scopa né il nome del creatore della prima scopa capace di volare. Già nell’antichità, come testimoniano diverse fonti, fra cui alcuni manoscritti babbani, gli stregoni venivano raffigurati mentre solcavano i cieli sulle loro scope nelle notti di luna piena. Naturalmente, questi pionieri del volo su scopa inforcavano manici molto diversi da quelli che si usano oggi. A quell’epoca, infatti, i manici erano molto lenti, si rompevano facilmente ed erano anche molto difficili da controllare sia perché essi erano poco aerodinamici e maneggevoli, sia perché gli incantesimi di quel periodo erano molto rozzi ed elementari, tipo su, giù, destra, sinistra e stop. Inoltre, non dimenticate che, fino al XIX secolo le scope venivano create artigianalmente, spesso in casa, quindi, ogni famiglia decideva di costruirle con le proprie caratteristiche, chi più veloci, chi più comode, chi più manovrabili. Per esempio, se visiterete il Museo del Quidditch a Londra potrete vedere con i vostri occhi come si è evoluta nei secoli la scopa volante.”

    Con un ampio e ben misurato gesto della propria bacchetta il professor Skett evocò una teca che conteneva due modelli di manici volanti e alcuni libelli di approfondimento sulla materia.



    ”Quando in manici divennero più maneggevoli, iniziarono ad essere inforcati non solo come mezzo di trasporto ma anche per piacere, nacquero i primi sport sulle scope come l’Aingingein, il Creaothceann, il Quodpot, lo Stichstock, lo Swivenhodge e, naturalmente, il fantastico Quidditch. Qualcuno è in grado di spiegare com’è nato questo gioco e quali sono le regole base?”

    Le mani di molti studenti si alzarono e il professore Skett decise di dar la parola ad un ragazzo appartenente alla casata di Corvonero che, alzatosi dalla sedia disse.

    “Il Quidditch è il gioco più popolare del mondo magico. Esso nacque intorno al XIII secolo dall’unione di due giochi magici più antichi, il Kwiditch e la Caccia al Golden Snidget, un minuscolo uccello dorato dagli occhi simili a rubini.”

    Il giovane studente prese un bel respiro e continuò.

    “Il primo era uno sport piuttosto rozzo in cui i giocatori dovevano lanciarsi una palla di cuoio rosso (la futura Pluffa) e farla passare tra due alberi, ben presto sostituiti da tre botti, evitando di farsi disarcionare da due palle di pietra (che, in seguito, sarebbero state stregate diventando i Bolidi). Mentre il secondo era una vera e propria caccia all’inseguimento di piccoli volatili che, fra l’altro, rischiarono anche l’estinzione. Da allora le regole del Quidditch non sono cambiate molto ma sono state apportate importati modifiche alle palle ed al campo di gioco: infatti, nel XVI secolo il Golden Snidget è stato sostituito dal Boccino d’Oro e i Bolidi iniziarono a essere di metallo stregato, anziché di pietra, e stregati, infine, nel XIX secolo, quasi un secolo dopo che si disputò la prima Coppa del Mondo, le botti furono sostituite dagli anelli. Per il resto, da allora, il Quidditch si gioca su un campo ovale, lungo circa 165 metri e largo 60, al centro del quale c'è un cerchio dove, all’inizio della partita, l'arbitro libera le quattro palle, una Pluffa un Boccino d’Oro e due Bolidi. I giocatori sono sette per squadra: tre Cacciatori, due Battitori, un Portiere e un Cercatore. Lo scopo del gioco è duplice: fare goal con la Pluffa in uno dei tre anelli avversari, per accumulare più punti possibile, e catturare il Boccino d’Oro, per porre fine alla partita e aggiudicarsi il bonus di ben 150 punti, che spesso decide le sorti del match.”


    Il professore guardò il ragazzo con orgoglio perché era felice che i suoi cari studenti erano preparati per la sua materia. Sorrise al ragazzo e iniziando a camminare fra i banchi e congratulandosi con il ragazzo disse continuando la lezione.

    “Bravissimo signorino Warren. Dieci punti alla casata di Corvonero per una risposta precisa e molto utile.”

    Disse il professore orgoglioso del suo allievo, dopodiché iniziò a camminare fra i banchi per controllare che tutti scrivessero.

    Bene dopo aver ringraziato il vostro compagno per aver spiegato al posta mio una parte della lezione, continuiamo dicendo che con il passare degli anni nacquero diverse fabbriche specializzate nella formazione delle scope magiche, ricordiamo la Cleansweep Broom Compan e la Comet Trading Company. Passarono anni e iniziarono a nascere scope sempre più confortevoli e veloci fino ad arrivare alla più veloce di tutte: la Firebolt che oggi, è il miglior prodotto in commercio ed il sogno di ogni giovane mago. Ragazzi vorrei porvi una domanda, che sembrerebbe sconfinare nelle competenze della collega di Babbanologia, ma che, in realtà, concerne proprio l’argomento trattato oggi, sapete dirmi come viene usata la scopa nel mondo Babbano?”

    Avvicinandosi alla finestra, il professore diede il permesso di parlare a un giovane ragazzo del primo anno dalla giacca verde-argento.

    “Nel mondo Babbano è un attrezzo comunemente usato per spazzare la polvere o altri piccoli residui dalle pavimentazioni e per raccogliere ed accumulare materiale minuto da esse. La parola scopa deriva dal latino scopae che è riferita ai rami giovani e sottili dell'erica e della saggina, ma non ha un significato particolare.”


    Klaus sorrise al ragazzo e dopo essersi complimentato con lui, decise di dare 5 punti alla casata di Serpeverde per un’ottima risposta. Il giovane docente prese fra le mani la sua bacchetta e fece comparire sulla lavagna i compiti ,che avrebbero dovuto svolgere i suoi giovani allievi. Il suono della campanella bloccò la lezione e piccole gridate di gioia pervasero l’aula di Volo. Klaus li fulminò con uno sguardo e aggiunse.

    “La lezione è finita miei giovani allievi, vi auguro una buon proseguimento e non dimenticate di copiare i compiti che ho assegnato per questo mese. Vi aspetto alla prossima lezione!”

    Citazione:
    MODULO A
    QUIZ DA SVOLGERE(max 15 punti)
    Il Quiz lo trovate QUI


    DA NON SVOLGERE
    1)Parla della Statuto Internazionale di Segretezza aggiungendo ricerche e considerazioni personali. E scrivi anche se sei d’accordo con questi leggi oppure no e spiega il perché.10]
    2) Racconta , facendo ricerche e prendendo spunti dalla lezione , la storia e l’origine della scopa nel modo migliore possibile.[ [10]
    3) Racconta sotto formato di Biografia, la storia del creatore della prima scopa capace di volare. Ricorda, usa molta fantasia. [10]

    I compiti devono essere consegnati tramite il modulo QUI entro e non oltre il 25 di Ottobre alle 23.59.
    Al miglior compito verranno assegnati 5 punti bonus e alla casata con il maggior numero di elaborati con il voto al di sopra dell'Accettabile 3 punti



    Il docente aspettò che tutti i ragazzi fossero usciti dall’aula e dopo che mise apposto la stanza, si incamminò verso il suo nuovo ufficio, chiudendo la fila degli studenti per controllare che nessuno cambiasse strada e che nessuno si facesse male.



    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 11 volte in totale


  • Klaus_Skett

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 130
        Klaus_Skett
    Grifondoro
       
       

    ATTENZIONE!

    Voglio far notare agli studenti che la seconda domanda richiede la storia e l'origini del manico di scopa ovvero dal punto di vista magico, NO babbano!
    Grazie dell'attenzione!!!




    Ultima modifica di Klaus_Skett oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Klaus_Skett

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 130
        Klaus_Skett
    Grifondoro
       
       

    Correzione compiti:
    1° Lezione di Volo


    SERPEVERDE:

    Citazione:
    @Alberto_Aimo,
    1)Punteggio: 5/10
    Risposta ben argomentata. Per quanto riguarda invece la considerazione personale potevi aggiungere più cose.
    2)Punteggio:2/10
    Stessa cosa per te. La domanda chiedeva la storia del manico di scopa dal punto di vista magico no babbano. Va bene la parte dell’antichità però non hai scritto nulla su cosa chiedevo realmente. Hai fatto alcuni errori, forse di battitura, che non ho considerato però se avessi avuto un altro docente puntiglioso al posto mio, avresti perso altri punti.
    3)Punteggio:5/10
    La storia mi piace anche se troppo sintetica, potevi aggiungere molte altre cose e allungare la storia per renderla più plausibile. Anche qui errori di battitura che non ho considerato però stai più attento.
    TOTALE: 12/30 SCADENTE
    GIUDIZIO: Il compito è andato benino. Potevi fare molte altre cose per poter arrivare a un buon punteggio. La prossima volta stai più attento a cosa chiedono le domande e se ti servono chiarimenti chiedi al sottoscritto. Spero in un tuo compito alla prossima lezione di Volo, così che mi farai notare di aver seguito alla perfezione i miei consigli.



    Citazione:
    @Arcano_Serpe,
    1)Punteggio: 3/10
    Risposta breve e poco sviluppata. Hai centrato l’argomento ,però, la ricerca è troppo scarna e sintetica e la tua considerazione personale è superflua e troppo semplice. Mi dispiace ma è una risposta prima di qualsiasi forma di approfondimento e troppo breve per guadagnare la sufficienza.
    2) Punteggio: 5/10
    Risposta breve ma centrata. Hai fatto una breve sintesi della storia del manico di scopa, dimenticando alcune parti molto importanti, ma l’elaborazione è sufficiente.
    3) Punteggio: 4/10
    Biografia corta e troppo semplice. Potevi allungare la storia, parlare di più esemplari creati dal protagonista invece di andare alla morte. Hai dimenticato di aggiungere qualche virgola quindi era difficile anche capire per bene il testo. Noto che la materia ti piace, anche perché sei stato il primo a consegnare ma se le cose si devono fare, devono essere fatte per bene e non per gioco. Mi dispiace per il tuo voto ma spero che la prossima volta farai del tuo meglio.
    TOTALE: 12/30 SCADENTE
    GIUDIZIO: Credevo nelle tue doti, ma essendo un docente devo dare un voto su ciò che i compiti che mi arrivano dimostrano, dopotutto il compito era troppo corto, quindi sono molto dispiaciuto per il voto, ma spero che alla mia prossima lezione farai del tuo meglio e sarai uno degli studenti con il voto più alto ;)



    Citazione:
    @Benjamin_Brown,

    1)Punteggio:8/10
    Bravo, soprattutto dal punto di vista della considerazione personale, anche se, potevi e dovevi aggiungere altre cose sullo Statuto Internazionale.
    2)Punteggio:9/10
    Sei stato davvero bravo, ma notando alcune differenze dal punto di vista lessicale con gli altri compiti non posso dare il massimo.
    3)Punteggio: 10/10
    Storia ben raccontata e molto originale. Ho premiato soprattutto il fatto che la tua storia, da al lettore la curiosità di leggere fonti per scoprire la verità.
    TOTALE: 27/30 ECCEZIONALE
    GIUDIZIO: Il compito è andato bene. Piccole cose da migliorare ma dopotutto sei nuovo e arrivare già a un voto molto alto significa che sei uno studente ricco di idee e di bravura. Spero che seguirai anche la mia nuova lezione fra qualche mese. A presto!



    Citazione:
    @Josephine_Moraine,
    1)8/10
    La risposta mi è piaciuta anche se potevi aggiungere anche altre cose. La tua considerazione personale anche se poco sviluppata mi è piaciuta anche perché diversa dalle altre. Se una delle poche che ha detto di non essere d’accordo e questo mi è piaciuto sapendo anche il perché. Brava!
    2)3/10
    Forse non hai capito bene cosa richiedeva la domanda. Dovevi parlarmi delle origini della scopa a livello magico no babbano. L’inizio era buono come introduzione ma la continua? Sei andata fuori traccia, e non hai riportato cosa la domanda ti chiedeva, mi dispiace.
    3)6/10
    Se do alle domande un punteggio massimo di 10, significa che le risposte devono avere una lunghezza giusta. Ti ho dato una sufficienza perché la tua risposta in prima persona mi è piaciuta, è stata una cosa innovativa raccontare come se tu fossi il vero creatore della scopa, ma come detto prima, la risposta era troppo corta.
    TOTALE: 17/30 ACCETTABILE
    GIUDIZIO:
    Nonostante errori che si potevano evitare, il compito è accettabile in totale. Se eseguivi alla perfezione la seconda domanda potevi puntare anche a un voto alto. Comunque sei stata brava ;) Ti aspetto alla prossima lezione.



    TASSOROSSO


    Citazione:
    @Claire_Biovero

    1)Punteggio: 8/10
    Risposta precisa e ben elaborata ma potevi aggiungere qualcosa in più nella considerazione personale.
    2)Punteggio: 7/10
    Risposta troppo sintetica. Hai fatto un riassunto della storia dell’origine del manico di scopa dimenticando alcuni aspetti importanti.
    3)Punteggio: 10/10
    Davvero bravo! Questa storia mi ha colpito molto per la sua fluidità nella lettura e per una storia originale e non banale.
    TOTALE: 25/30 OLTRE OGNI PREVISIONE
    GIUDIZIO:
    Piccole pecche nelle prime due domande che ti hanno fatto perdere qualche punto, però la terza domanda mi è piaciuta davvero tanto. Spero un tuo compito anche alla prossima lezione, a presto!



    Citazione:
    @Gandalf_Derweiss,

    1)Punteggio: 9/10
    La parte dello Statuto Internazionale è perfetta e molto approfondita, bravo, peccato che non hai espresso chiaramente la tua opinione personale, perciò non posso darti il punteggio pieno, sebbene, dal punto di vista storico-legislativo la tua risposta sia più completa di molte altre.
    2)Punteggio: 10/10
    Risposta perfetta. Bravo!
    3)Punteggio: 10/10
    Storia stupenda, scritta bene sotto tutti i punti di vista.
    TOTALE: 29/30 ECCEZIONALE
    GIUDIZIO:Bravo, era tutto scritto in modo sublime. Hai perso un punto solo per non aver completato tutta la prima domanda. Ti aspetto alla prossima lezione!



    CORVONERO


    Citazione:
    Akiram_Webster

    1)Punteggio: 10/10
    Brava, brava, brava! Ottima risposta hai aggiunto notizie molto curiose e importanti che molti altri non hanno fatto. Scritto bene e sviluppato alla perfezione.
    2)Punteggio: 8/10
    Anche qua un ottima risposta. Non hai preso il massimo perché potevi aggiungere altre cosette, ma comunque hai risposto molto bene e lo hai scritto bene.
    3)Punteggio: 8/10
    Allora. La storia è molto innovativa e mi è piaciuta, soprattutto anche perché è diversa da tutto le altre. L’unico problema è che potevi scriverla meglio forse migliorando il lessico per formulare al meglio le frasi. Con un altro pizzico di bravura avresti sicuramente preso il massimo.
    TOTALE: 26/30 ECCEZIONALE
    GIUDIZIO:
    Sei stata davvero brava. Hai ricevuto un voto molto alto e te l’ho sei meritato tutto. Brava, sei nuova ma hai dimostrato che sei molto portata per questa materia. Ci sono stata alcune pecche che come ho già detto potevano anche non esserci. Ti aspetto alla mia prossima lezione, BRAVA! Very Happy



    Citazione:
    @Maya_Mondlicht,
    1)Punteggio: 10/10
    Perfetto! Niente da aggiungere.
    2)Punteggio:10/10
    Stupendamente perfetto, bravissima!
    3)Punteggio: 10/10
    Storia bellissima brava!
    TOTALE: 35/30 ECCEZIONALE + Miglior compito (5 punti)
    GIUDIZIO: Impossibile trovare un errore in questo compito, mia cara sei perfetta! Aspetto con tanta voglia di correggere un altro tuo compito alla mia prossima lezione!



    GRIFONDORO


    Citazione:
    @Dora_Johnson,
    1)Punteggio: 7/10
    La parte sullo Statuto è tutto sommato corretta, anche sei uno Statuto non è una legge ma, piuttosto, un'insieme di leggi, purtroppo, oltre ad alcune lacune storico-legislative nella tua risposta manca completamente il parere personale e, perciò, ti devo un poco penalizzare.
    2)Punteggio: 9/10
    Davvero brava ma potevi aggiungere altre piccole parti.
    3)Punteggio: 10/10
    Perfetto! Storia davvero stupenda, brava!
    TOTALE: 26/30 ECCEZIONALE
    GIUDIZIO: Bravissima, per essere il tuo primo compito hai fato davvero un lavoro eccellente. Ti aspetto alla prossima lezione!



    Citazione:
    @Laura_Balzarotti,
    1)Punteggio: 10/10
    Perfetta!
    2)Punteggio:10/10
    Risposta scritta in modo perfetto!
    3)Punteggio:10/10
    Storia incantevole!
    TOTALE: 30/30 ECCEZIONALE
    GIUDIZIO: Il compito è perfetto e se non fosse arrivato un compito con piccole cose in più, avresti preso senza dubbio il bonus del miglior compito. Giovane grifetta, brava!




    SERPEVERDE: 68 punti
    TASSOROSSO: 54 punti
    CORVONERO: 61 punti (Miglior compito)
    GRIFONDORO: 56 punti

    Ringrazio tutti per aver partecipato,
    alla prossima.
    Holibus Skett




    Ultima modifica di Sibilla_Strangedreams oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale