Notturn Alley
Notturn Alley


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Josephine_Moraine


  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    [Casa Moraine]


    *La visione di suo padre nel letto, privo di sensi, debole, era una cosa inaspettata. Era strano, la persona che le aveva sempre urlato contro vederla così, e pure, l'unica persona con cui qualche volta apriva gli occhi era lei, Josephine, sarà proprio per il suo "Assomigli proprio a Destiny!" che provoca questo? Ma la cosa che preoccupava più Josephine non era questo, suo padre era un mago con i fiocchi. Bravissimo infatti la ragazza aveva imparato degli incantesimi proprio grazie a lui. Come aveva fatto a venir cruciato così? Forse dato che era depresso si era lasciato cruciare? A queste domande avrebbe avuto una risposta più tardi, un altro giorno, un'altra settimana forse anche un altro mese. Doveva assolutamente distrarsi, non ce la faceva più a stare a casa, per di più seduta su una sedia in legno particolarmente bella tanto quanto scomoda. Non sapeva cosa fare.*

    Ti voglio bene pad...

    *Sibilò guardandolo, poi si fermò, stava per dire "Padre" lo aveva sempre chiamato in quel modo ma si era scocciata, almeno quando lui non la sentiva poteva chiamarlo in un modo vero. *

    Papà, ti voglio bene papà.

    *Gli schioccò un bacio sulla guancia morbida ed uscì dalla stanza e spense la luce, quasi stesse dormendo, quasi se avesse paura di svegliarlo. Andò in camera sua e si sedette sul letto. Non sapeva chi chiamare, poi pensò ad Hogwarts, ai suoi migliori amici, Valerie, Alex, e subito le venne in mente cosa doveva fare.*

    Kostos, ho un lavoretto per te.

    *Si avvicinò lentamente alla gabbia dorata del gufo e la aprì lasciandolo uscire fuori. Si ricordò che Alexander abitava lì a Nocturn Alley, sperava di non disturbarlo ma valeva la pena provarci. Prese un pezzo di carta e una piuma, la intinse nell'inchiostro e scrisse.*

    Citazione:
    Buonasera Alex,



    Non voglio disturbarti, scusa,
    ma ho bisogno di distrarmi,
    possiamo incontrarci al centro di Nocturn Alley se puoi anche ora.

    Con affetto,
    Josie.

    P.s Se non ti va' o hai da fare non importa.


    *Posò la piuma, prese un nastrino e legò il foglio alla zampa di Kostos, gli sorrise e lui volò via, nell'oscurità della notte.*

    [Nocturn Alley]

    *Dopo esser uscita da casa di fretta ed aver salutato i fratelli si trovava lì, nel centro della "città oscura" come la chiamavano tutti. Avanzava nel buio a grandi passi quando finalmente trovò il muro del centro e si posizionò vicino al negozio Borgin & Burkes.*



    *Si guardò attorno, di Alex non c'era ombra avrebbe aspettato un altro po'.*

    @Alexander_Foster,


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 280
       
       

    *Alexander era disteso sul letto con il petto nudo, rigirandosi la bacchetta tra le dita, concentrato: aveva appreso due incantesimi oscuri in mezzo pomeriggio, e tutta quella situazione cominciava a spaventarlo parecchio. Un sospiro, mentre un gufo entrava dalla sua finestra, lasciandogli una busta sul letto per poi sparire ancora. Il Corvonero si alzò a mezzo busto, lasciando la bacchetta sulle coperte e aprendo la busta, scoprendo un messaggio di Josephine. Sfrecciando poi verso l'armadio e infilando una felpa e uscendo di casa, dirigendosi al negozio indicatogli da Josie.*



    *Si guardò un pò attorno, con la bacchetta nella tasca anteriore dei jeans, pronta nel caso qualcuno volesse dargli fastidio, quando la vide. Si avvicinò a lei con un sorriso, abbracciandola brevemente.*

    Ciao Josie.

    *Si allontanò, dandole poi un bacio sulla guancia, sorridendole per poi chiederle:*

    Come te la passi?

    @Josephine_Moraine,


  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *Finalmente Alex arrivò, l'abbracciò e le diede un bacio sulla guancia salutandola e chiedendole come stava.*

    Insomma, non si può dire che sto al massimo.

    *Ammise abbassando il capo guardando il pavimento a piccoli mattoncini grigi per terra. Josephine aveva molti problemi ultimamente, doveva sempre andare ed uscire da Hogwarts, a casa i problemi erano tanti e in più c'erano i compiti, quelli erano diventati più difficili messi a confronto con quelli del secondo anno.*

    E tu? Come ti va la vita?

    *Domandò facendo un mezzo sorriso.*

    @Alexander_Foster,


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 280
       
       

    *Alla risposta di Josephine, il ragazzo fece una faccia preoccupata, ma non indagò oltre: non poteva chiedere alla ragazza di aprirsi.*

    Io sono qui, se mai avessi bisogno di me.

    *Disse semplicemente, ma questo la ragazza lo sapeva. Sospirò alla sua domanda, facendo spallucce con un sorriso.*

    Diciamo che va.

    *Commentò unicamente, per poi dire alla sua migliore amica.*

    Facciamo un giro?

    @Josephine_Moraine,


  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *Alex capì che non le andava di parlare, non è che non avesse fiducia in lui ma voleva fare di tutto eccetto parlare di quello che succedeva a suo padre.*

    Certo.

    *Rispose alla domanda del quindicenne sorridendogli, voleva dargli qualche spiegazione, lui era così gentile con lei, non voleva sembrare irriconoscente nei suoi confronti doveva fare qualcosa. Così disse:*

    Scusa se non voglio parlarne ma sto cercando di distrarmi un po'.. e comunque la stessa cosa vale per me.

    *Sorrise guardandolo negli occhi, poi si alzò e cominciò a camminare assieme al suo passo.*

    @Alexander_Foster,


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 280
       
       

    *Il ragazzo annuì all'ultima affermazione di Josephine, cominciando poi a camminare assieme a lei per le strade poco raccomandabili di Nocturn Alley. Quella sera c'era parecchio movimento e, in cuor suo, il ragazzo sapeva che avrebbero dovuto usare la bacchetta contro qualche seccatore.*

    Chissà che diamine succede, qui...

    *Disse più a se stesso che a Josephine.*

    @Josephine_Moraine,


  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *Il Corvonero aveva ragione, chissà che succedeva. Proprio la scorsa notte due giovani maghi si erano mandati delle maledizioni senza perdono a vicenda colpendo una bambina di 6 anni. A Nocturn Alley c'era gente losca.*

    Non so...

    *Disse osservando la folla di vecchi maghi e streghe radunati. Poi un uomo forse sulla quarantina si avvicinò a loro con la bacchetta in mano.*

    Due bei ragazzi come voi che ci fanno qui a Nocturn Alley da soli?

    *Domandò l'uomo con un ghigno. Josephine lo guardò negli occhi, non sembrava buono ma non era una grande scienziata in Divinazione, non sapeva se fidarsi o no, lasciò decidere ad Alex.*

    @Alexander_Foster,


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 280
       
       

    *Stava parlando con la sua amica, quando un uomo sulla quarantina, bacchetta alla mano e atteggiamenti da "grande mago oscuro" sbarrò ad entrambi la strada: non c'era cosa che odiava di più. Riducendo gli occhi in due fessure, il ragazzo tirò fuori la bacchetta dalla tasca dei pantaloni, disarmando l'uomo con un Expelliarmus non verbale, mentre la sua bacchetta gli finiva nella mano destra, premendo l'Ebano contro la sua gola.*

    Noi qui ci abitiamo.

    *Sibilò di rimando, mandando uno Stupeficium non verbale alla gola dell'ormai uomo, vedendolo schiantarsi contro un muro, perdendo i sensi. Dopo di questo, Alexander lanciò la bacchetta di quel mago ai suoi piedi, sussurrando indignato.*

    Ridicolo!

    *Prese poi per un braccio Josie, scoccandole un sorrisino e portandola in una strada un pò più "tranquilla" di Nocturn Alley, decidendosi a rimettere in tasca la bacchetta.*

    Qui la gente è strana davvero..

    @Josephine_Moraine,


  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *Alex scaccio via l'uomo senza alcun problema. Alex era il ragazzo più bravo negli incanti che Josephine aveva mai visto, lo guardò con aria d'ammirazione mentre lui la prese per un braccio portandola in una strada meno affollata.*

    Strana? A dir poco pazza.

    *Sorrise all'amico, un sorriso sincero, voleva davvero bene a quel ragazzo.*

    Comunque Al, sei davvero bravissimo negli incanti, hai una concentrazione perfetta.

    *Si complimentò lei mettendo una mano in tasca per il freddo.*

    @Alexander_Foster



    Inviato da HW Mobile



  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 280
       
       

    *Erano nella strada più affollata di Nocturn Alley, la più vicina all'ingresso di Diagon Alley e la più tranquilla, quando Josephine si complimentò per lui per il trattamento che aveva riservato a quell'uomo.*

    Se mi avesse avvicinato mentre ero da solo, probabilmente gli avrei riservato anche un trattamento peggiore.

    *Ormai era versato negli incanti oscuri, e molto più rispetto a quello che la sua età permettesse: era in gamba, glielo avevano sempre detto, ma Alexander non c'aveva mai creduto in modo tanto particolare. Tuttavia, i complimenti di Josephine lo fecero arrossire.*

    Io... cioè, wow. Grazie Josie.

    @Josephine_Moraine,


  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *Alex arrossì di colpo, forse non credeva di essere così bravo, troppo modesto. Josephine era purtroppo troppo piccola per saper fare le sue stesse cose, non vedeva l'ora di crescere.*

    Di niente Al, dico la verità.

    *Erano vicini a Diagon Alley, forse era più tranquilla ma a Nocturn Alley impari ad avere carattere, impari che non tutta la vita magica è rose e fiori, impari a stare anche dalla parte del male.
    Per Josephine sarebbe stato davvero strano abitare lì, da adulta sarebbe voluta andare ad abitare a Londra, per studiare i Babbani, voleva scoprire come faceva quella gente a stare senza la magia.*

    @Alexander_Foster,


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 280
       
       

    *Alexander le sorrise, timidamente, per poi dirle:*

    Conosci qualche babbano, Josie?

    *Era sinceramente curioso di sapere cosa l'amica gli avrebbe risposto. Se lui ne conosceva? Certo! Il suo migliore amico era un babbano, ed erano cresciuti assieme nonostante l'astio che il padre di Alexander avesse contro i babbani. Il ragazzo, allora bambino, trovava sempre il modo per scappare di casa per un paio d'ore e andare a giocare con il suo amico, sgattaiolando, poi, ancora dentro casa. Aveva condiviso con lui anche il segreto della magia, un segreto che il babbano accolse con una punta d'invidia, ma mai non sorpresa.*

    @Josephine_Moraine,


  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *La domanda di Alex la fece sussultare. In realtà conosceva dei babbani. Erano due ragazzi, un giorno andò con suo padre a Londra e li incontrò erano molto simpatici. Si chiamavano Gregory e Joseph.*

    Si, ma purtroppo non possiamo più sentirci. Mi è severamente vietato andare dai babbani.

    *Spiegò lei tristemente pensando a loro. Erano stati davvero dolci con lei, avrebbe voluto confessarsi e ammettere cos'era, ammettere che era una maga. Loro l'avrebbero capita invece lei aveva il suo stupido orgoglio che bloccava ogni azione.*

    @Alexander_Foster,


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 280
       
       

    *Il Corvonero si ficcò le mani in tasca, dicendo in un sospiro, continuando a camminare accanto alla sua amica:*

    Mi dispiace.

    *Quella conversazione stava prendendo una piega non proprio felice, così, con un sorriso, il ragazzo le disse appena.*

    Quando ero più piccolo, anche mio padre mi vietava di frequentare babbani.

    *Camminavano, mentre Alexander si sbottonava un pò, dicendole:*

    Vengo da una famiglia il cui sangue non si è mai lontanamente mischiato neanche ai Mezzosangue, forse una dalla famiglia più "pura" tra i Purosangue.

    *Pronunciò il tutto con un certo disgusto nella voce: si, per generazioni e generazioni i suoi antenati erano stati ben attenti a studiare gli alberi genealogici dei futuri coniugi fino in fondo, per controllare che non ci fosse neanche alla lontana traccia di sangue che non fosse, come si dice, "puro". Suo padre, poi, era fissato con tutte quelle cose.*

    Io, d'altronde, mi servivo della finistra per scappare per qualche ora o, se proprio costretto, della così detta magia involontaria.... anche se di non volontario non c'era niente.

    *Scoppiò a ridere, dicendo poi a Josephine, guardandola negli occhi:*

    Per dargli un nome, è quello che ora chiamo incantesimo Confundus.

    *Si, era sempre stato una piccola peste frenetica, ma deciso, determinato, fiero delle sue scelte.*

    @Josephine_Moraine,



Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo