Hogwarts - 2° Piano
Hogwarts - 2° Piano



Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Topic Precedente :: Topic Successivo

  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 313434
       
       


    Citazione:
    I Esercitazione di Arti Oscure:
    “Rito Voodoo + prova pratica (creazione della propria Dagida)"


    *Charlotte era davvero felice ed eccitata all' idea che quel giorno si sarebbe tenuta un esercitazione di Arti oscure, la materia che lei insegnava.
    Adorava trascorrere del tempo con i suoi allievi, poteva conoscerli meglio e spiegiare quella meravigliosa e misteriosa materia a tutti quanti.
    Certo Arti Oscure non era molto apprezzata da tutti quanti ma la professoressa, ex Serpeverde, cercava di farla sembrare facile, di farla piacere agi studenti che si presentavano alle sue lezioni.
    Dalla sua primissima lezione il numero degli studenti erano notevolmente aumentato e rendeva Charlotte, ancora più felice di insegnare.
    La professoressa di Arti Oscure era una donna non più nel fiore degli anni, qualche ruga accennava a comparire sul suo volto, ma per sua fortuna non ne erano ancora apparse.
    Lineamente forti e severi alla stesso tempo predominavano il volto non più giovane della donna che, per quella sua prima esercitazione ci aveva messo anima e corpo.*



    Speriamo di non annoiare nessuno durante questa esercitazione

    *Sussurrava la donna mentre con una mano accarezzava il manto nero del suo amico felino: Black.
    Come era noto a quasi tutto il castello Charlotte Mills era un animagus e di conseguenza era in grado di parlare con gli animali della “sua stessa specie”: i gatti.
    Il grande orologio del castello indicò che l' ora di quella prima esercitazione di Arti Oscure era finalmente giunto.*

    Si incomincia mio caro amico felino, tu puoi stare qui se ti va, come sai sei libero di andare dove vuoi.

    *Il gatto completamente nero miagolò, e solo l' ex Serpeverde riuscì a capire cosa volesse dire, il felino si accovacciò dunque sulla sua grande cattedra, sicuro di non intralciare nessun movimento della sua padrona.
    Alcuni studenti iniziarono ad arrivare, avvolti dei loro maglioni e in alcuni casi nelle loro sciarpe e cappotti.*

    Buongiorno a tutti quanti, prego entrate, non preoccupatevi c'è posto per tutti quanti.

    *Disse la professoressa ai primi studenti che erano entrati nell' aula nei sotterranei del castello di Hogwarts.
    Charlotte non iniziò subito a parlare, ma aspettò che l' aula si riempisse, almeno per più della metà.*

    Visto che siamo già in tanti direi di incominciare.

    Non so se qualche mio collega vi abbia spiegato il perchè di queste esercitazioni che ciascun insegnante la possibilità di svolgere...
    Esse servono come approfondimento di argomenti già trattati a lezione, oppure affrontarne di nuovi che però non verranno spiegati di nuovo durante le lezioni.


    *Iniziò a dire la professoressa, cercando di introdurre quell' esercitazione nel modo più semplice possibile.
    Non voleva certo annoiare qualche suo studente!
    La donna estrasse la bacchetta e nell' aria scrisse una frase che risultava letteralmente incandescente.*

    Citazione:
    "Sono molte, varie, mutevoli ed eterne [...] Voi combatterete ciò che è indeterminato, cangiante, indistruttibile".


    E' così che il famoso professore di pozioni e preside di Hogwarts Severus Piton descriveva le Arti Oscure.
    Possiamo considerarle come qualcosa che muta, che non muore, che può nascondersi e che può assumere le sembianze di qualsiasi cosa, rivelando poi la vera natura.
    Le Arti Oscure sono, per loro stessa definizione, magie utilizzati per scopi malvagi, prepotenti, che servono a saziare l'avidità e la crudeltà di chi ne fa uso.
    Hanno origine in tempi antichi, nacquero con il mondo e con l'uomo e mai si estingueranno finché il male albergherà nel cuore degli esseri umani.
    Esistono da secoli, ma dobbiamo ricordare che solo dal 1692 (anno dell’entrata in vigore dello Statuto per la Segretezza del Mondo Magico) , le Arti Oscure sono state considerate illegali e punite con leggi severe, fra cui l’incarcerazione ad Azkaban, prima chi ne faceva uso non era condannato.

    Vi immaginate un mondo dove questi maghi oscuri camminano tra la gente comune? Beh dopo questo piccolo commento ci conviene andare avanti.


    *Affermò Charlotte che amava osservare le faccie degli studenti che, parevano interessati.
    I cenni storici erano sempre graditi.*

    Solo dal 1998, cioè durante il periodo in cui Lord Voldemort prese il controllo del Ministero della Magia, le Arti Oscure furono legalizzate e divennero materia di studio a Hogwarts.
    Dalla seconda metà del 1998 fino al giugno del 2006 esse furono di nuovo rese illegali e bandite da Hogwarts, ma dal 2006, nonostante rimanessero illegali si ricominciò ad insegnarle al castello.
    Naturalmente le lezioni tenute dal Mangiamorte Amycus Carrow e quelle a cui voi attualmente prendete parte sono assai diverse.
    Al tempo del Magiamorte Carrow le lezioni erano sia teoriche che pratiche, io non mi sognerei mai di far eseguire incantesimi o rituali oscuri agli allievi.


    *Disse la donna con tono di voce mellifuo, osservando attentamente i Serpeverde presenti all' esercitazione.
    Sicuramente loro volevano saperne di più sulle Arti Oscure, sicuramente volevano provare l' ebrezza di qualche incantesimo proibito ma Charlotte non glielo avrebbe mai insegnato (in modo pratico).*

    Le Arti Oscure comprendono quegli incantesimi che, in virtù della loro creazione, sotto atti alla malvagità e quindi vengono detti maledizioni ma oggi non analizzeremo questa branca delle Arti oscure ma approfondiremo qualcosa che, secondo molti maghi, ci assomiglia molto: il Rito Voodoo.

    Qualcuno di voi sa dirmi qualcosa riguardo il Rito Vodoo?
    Più risposte sono ben accette!

    Inoltre mi piacerebbe sapere la vostra opinione riguardo le Arti Oscure, questa non è una semplice lezione dove parlo solo io, mi piacerebbe confrontarmi con voi e vedere voi studenti confrontarvi tra di voi...


    *Chiese la professoressa.
    Rispondere a quelle domande non era affatto difficile... Se si aveva preso parte alle sue lezioni ovvio.*





    OT:
    La 1° Esercitazione di Arti Oscure inizierà venerdì 11 ottobre alle ore 12.30 e terminerà domenica 13 ottobre alle 23:00.
    In questi tre giorni "reali" (che corrispondono a uno in gdr, cioè venerdì) chiunque può partecipare a questa esercitazione.
    Alla fine dei tre giorni verrà nominato il "miglior partecipante" che si aggiudicherà un piccolo premio.
    In bocca al drago.

    PS: in quest' aula è presente una lezione sulle Arti Oscure e sul Rito Vodoo, potete "documentarvi" anche li prima di postare all' esercitazione.




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Geordie_Rogers

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 1649
       
       

    *Geordie si recò nell'Aula di Arti Oscure, dove quel giorno si sarebbe svolta un'esercitazione, di cui il ragazzo era venuto a conoscenza solo da relativamente poco tempo. Non sapeva cosa aspettarsi, ma quella materia lo incuriosiva e non poco, anche se non era per niente propenso ad intraprendere quella via, gli piaceva soltanto conoscere e forse era questa una delle motivazioni per cui il Cappello Parlante lo aveva Smistato in Corvonero.
    Come di consueto, a sorvegliare su un'esercitazione di quel genere, non poteva che esserci una Serpeverde che, non a caso, era anche l'insegnante di Arti Oscure, la professoressa Mills. Appena entrato in classe si sentì a disagio e, non sapendo esattamente cosa fare, si sistemò su un banco. Avrebbe potuto sedersi su una sedia, ma gli sembrava troppo formale. Dopo qualche cenno storico la professoressa cominciò con la prima domanda*

    Qualcuno di voi sa dirmi qualcosa riguardo il Rito Vodoo?
    Più risposte sono ben accette!


    *Geordie avrebbe saputo rispondere, aveva assistito ad una lezione a riguardo e ricordava qualcosa. Alzò la mano e, attendendo il cenno del capo che gli consentiva di prendere la parola, cominciò a parlare.*

    Il Voodoo nasce da una miscelazione di differenti religioni. Attualmente i riti Voodoo possono essere praticati verso un essere umano e si contraddistinguono poiché possono essere d'amore o d'odio.
    Mi sembra che per praticare un Incantesimo del genere sia necessario un fantoccio, su cui si deve concentrare il mago o la strega affinché esso rappresenti la persona che subirà l'Incanto. I lineamenti di questa "bambola" non devono essere dettagliati per somigliare il più possibile alla vittima, basta soltanto che all'interno di essa ci sia un oggetto della persona scelta.


    *Finì di parlare sentendosi gli occhi di tutti puntati addosso, e sperò con tutto sé stesso di non aver sbagliato a ricordare qualcosa.*

    @Charlotte_Mills


  • Jennifer_Burton

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 176
       
       

    *Jennifer_Burton si recò a gran velocità nell'Aula di Arti Oscure e prese posto al primo banco che vide. Adorava assistere alle lezioni della professoressa Mills, quindi quando aveva saputo di quell'esercitazione si era lanciata in una corsa folle per arrivare in tempo.
    Un ragazzo Corvonero aveva appena finito di spiegare con parole sue cosa era il Vodoo e non potè trattenere un sorriso. Non si apettava di trovare, ad un esercitazione di Arti Oscure, uno studente di Corvonero, ne tanto meno di vederlo rispondere per primo, bhè forse quello si, ad una domanda.
    Anche lei sapeva qualcosa sul Vodoo, ma non sapeva se parlare o meno, infondo non avrebbe detto molto di più del ragazzo prima di lei, ma decise di provare comunque*

    Io so..

    *aveva esordito alzando la manina incerta e cercando di non pensare a gli occhi puntati su di lei*

    Che la babola si chiama Dagida e che rappresenta l'anima della vittima, che noi possiamo conoscere o meno.
    Alla fine del rito la bambola viene sepolta con un panno o rosso o nero, a seconda del rito, in un posto conosciuto solo dal praticante.

    *Decise che quello per il momento poteva bastare, anche perchè si sentiva amancare l'aria nei polmoni ad ogni parola che pronunciava. Non gli piaceva essrere al centro dell'attenzione e le sue guance rosse lo dimostravano.
    sperò vivvamente di non aver commesso errori e di essersi ricordata bene il nome delle bambola, sicuramente il ragazzo prima di lei aveva fatto un lavoro migliore, ma sperò almeno di non aver detto cavolate*

  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *Era una splendida giornata, quando Daphne Harris, tornata nel suo dormitorio, prese gli appunti che le occorrevano per l'esercitazione della professoressa Mills. Il futuro della Tassorosso era ricco di aspettative e di quel lavoro che tanto desiderava: Auror al Ministero della Magia. Sapeva che le Arti Oscure, non erano certo una materia per quel genere di lavoro, ma lei riteneva che, conoscere le arti del nemico, potesse aiutarla nell'arduo lavoro, contro i maghi Oscuri. Tenere d'occhio l'insegnante, era anche un'altro dei suoi obiettivi, non che non si fidasse di ciò che insegnasse in classe, ma stando a vedere quali tecniche fosse in grado di usare come assi nella manica. Solo lei e Hope, sapevano che qualcosa nella donna, non era tutto chiaro, come ad esempio, quell'uscita a Notturn Alley tempo prima, o le visite al Cimitero con quel tipo losco. Se Daphne era all'esercitazione, era più che altro da osservatrice indiscreta e studentessa curiosa di apprendere. Era meglio conoscere il nemico, prima che lui inizi a conoscere te, ecco che si ripeteva la tassetta, mentre percorreva gli umidi corridoi, giungendo con la borsa dentro la classe, in perfetto orario per l'esercitazione. In effetti, poco dopo l'aula si riempì e Daphne, nelle file centrali, poteva essere indiscreta e vicina alla donna, che intanto aveva iniziato a parlare, di riti Voodo e delle Arti Oscure. Quella materia per molti era affascinante e vide più di un Serpeverde, con gli occhi che brillavano alle parole: magia nera, Voldemort, Arti Oscure e pratica. Ovviamente non avrebbero praticato magia Oscura, ma il solo apprenderne le basi, dava largo alle menti umane, di esercitarsi privatamente, quindi la ragazza, doveva prepararsi a tutto, in un mondo diverso, che non sarebbe stato più solo Hogwarts. Rimase in silenzio per tutto il tempo, in ascolto delle parole di Geordie, un Corvonero del suo stesso anno, il quale vedeva spesso a lezione: Difesa Contro le Arti Oscure e Cura delle Creature Magiche erano proprio con i Corvonero. Non aveva voglia di rispondere, non adesso almeno.*

    Chissà chi altri c'è.

    *Pensò curiosa la ragazza, non avendo visto bene gli studenti presenti, sperando che vi fosse qualcuno con cui intraprendere una conversazione e magari qualche cambio di opinione non sarebbe stato nemmeno tanto male. Eppure, in quel momento, lei voleva restare in silenzio, in attesa di qualcosa che la spronasse ad intervenire.*


    @Charlotte_Mills, @Geordie_Rogers, @Jennifer_Burton,


  • Quenya_Faraway

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 1260
       
       

    *Come ogni venerdì, la Grifondoro del quinto anno Quenya Faraway si svegliava sfinita, poiché succube di un'intensa settimana scolastica, e si trascinava a lezione con fatica, disattenta, fantasticando sul weekend che l'avrebbe aspettata. Quel venerdì, invece, la routine fu spezzata da una novità presente nel nuovo anno: esercitazioni di approfondimento. La prima di una lunga serie si sarebbe svolta nell'Aula di Arti Oscure ed avrebbe trattato il Rito Voodoo. L'idea la spaventava appena, ma la curiosità era tale da superare qualsiasi altra emozione. Quando prese posto al proprio banco, si guardò attorno in cerca di facce note e fortunatamente ne incontrò parecchie. Avrebbe voluto intraprendere una conversazione amichevole con una Tassorosso che aveva perso un po' di vista, ma l'Insegnante @Charlotte_Mills prese parola dando l'avvio a quella nuova esperienza. Riprendendo gli argomenti già spiegati a lezione, parlò della storia delle Arti Oscure, per poi iniziare l'argomento del Voodoo e porre ai propri studenti una domanda.*

    Qualcuno di voi sa dirmi qualcosa riguardo il Rito Vodoo?
    Più risposte sono ben accette!

    Inoltre mi piacerebbe sapere la vostra opinione riguardo le Arti Oscure, questa non è una semplice lezione dove parlo solo io, mi piacerebbe confrontarmi con voi e vedere voi studenti confrontarvi tra di voi...


    *Quenya corrugò la fronte, cercando di ricordarsi qualcosa in proposito, così il Corvonero @Geordie_Rogers la anticipò con un'ottima risposta. Successivamente, la Serpeverde @Jennifer_Burton aggiunse alcuni dettagli importanti. La Professoressa aveva chiaramente espresso il desiderio di ricevere più risposte, quindi Quenya, sebbene si sentisse in imbarazzo nel ripetere in parte ciò che era stato già detto, alzò la mano e disse la propria.*

    Allora. Il rito Voodoo è un'antichissima pratica religiosa che consiste nel trasferire sensazioni, perlopiù spiacevoli, verso un soggetto predefinito attraverso l'uso di un pupazzetto, chiamato Dagida. Quando si sceglie il bersaglio del nostro rito, dobbiamo impossessarci di un qualcosa che gli appartenga ed unirlo alla nostra Dagida, in modo che capisca a chi vogliamo riferirci.

    *Quenya fece una breve pausa, rabbrividendo impercettibilmente.*

    A mio parere, è una pratica atroce. Inoltre, rispondendo alla sua richiesta, ecco cosa penso delle Arti Oscure: secondo me, nonostante siano malvagie e poco belle da vedere, è fondamentale insegnarle a scuola soltanto se si insegna ai ragazzi anche ad essere consapevoli del male che causano.

    *Quenya attese nuovi pareri. Era bello vedere partecipazione da parte degli studenti, perché questo portava ad una naturale crescita di interesse collettiva.*

  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *Josephine, era stata tutta la mattinata in agitazione, quel giorno avrebbe dovuto frequentare la prima esercitazione di Arti Oscure. La ragazza aveva grandi ambizioni per il futuro, e, per quello che voleva fare le lezioni di Arti Oscure erano a dir poco fondamentali. Quel giorno nel dormitorio di Serpeverde c'era un gran via vai, ma lei pensava solo alla lezione. Si vestì in fretta e furia indossando la divisa scolastica e si presentò in classe puntualissima. La professoressa Mills diede inizio alle lezioni. Il tema dell'esercitazione era il rito Voodoo. Lei ascoltava con molto interesse le parole della docente con molta ammirazione, sarebbe voluta diventare come Charlotte, era una donna con attributi, forte, aveva molto stima per lei. C'erano molti ragazzi nell'aula e i più grandi erano certamente più informati perché c'era stata una lezione in cui la professoressa parlava di questi riti Voodoo ma Josephine era molto informata, aveva letto un libro nella sua biblioteca a casa prima dell'Estate e aveva finito di leggerlo nell'Hogwarts Express un mese prima.*

    Qualcuno di voi sa dirmi qualcosa riguardo il Rito Vodoo?
    Più risposte sono ben accette!


    *Chiese la professoressa, ed all'istante, ad uno ad uno, quattro ragazzi la precedettero nella risposta, ma, come aveva detto la donna, più risposte sono accettate. Quindi, aspettò che Quenya ebbe finito di rispondere e subito parlò lei.*

    Il Voodoo è una tradizione magica o mistica con radici nello sciamanesimo africano e in alcune 'antiche' tradizioni magiche; il 'centro geografico' della pratica Voodoo è considerato oggigiorno Haiti, ma come accennato si trova in tanti paesi della zona Caraibica come anche in Africa, specie dell'Ovest.
    Al contrario di quanto le credenze popolari sostengano, il Voodoo come sistema ritualistico esoterico è un modo particolare per comunicare con 'entità' o spiriti potenti, chiamati 'Loa' dai preti Voodoo ,o 'Hougans', o dalle sacerdotesse Voodoo ,'mambos'. Durante lunghi rituali o 'sedute' esoteriche, i preti contattano i Loa andando in una specie di 'trance' che può anche sembrare 'spaventosa' a chi non conosce la pratica Voodoo. A proposito, se decidi di leggere libri sulle pratiche Voodoo e iniziare a praticare tu stesso/a, te lo sconsiglio fortemente; la tradizione Voodoo dichiara inequivocabilmente che solo gli Hougans o i Mambos possono praticarla in modo 'sano e sicuro'. Insomma, in parole semplici, non aprire 'porte' o 'portali' che non sapresti controllare. Occorre esperienza e vero insegnamento da chi pratica questa ritualistica in modo serio e professionale.


    *Disse con estrema sicurezza la dodicenne che subito dopo capì che poteva anche esprimere un opinione riguardo le Arti Oscure. Aveva molte cose da dire ma si limitò a dire le cose più essenziali.*

    Io, personalmente, penso che le Arti Oscure siano un modo utile di conoscere "l'altra parte" della magia. Credo che sia importante per qualunque cosa tu debba fare, se la persona in questione vuole fare l'Auror ad esempio le Arti Oscure servono per sapere cosa affronteranno, cosa aspettarsi dai maghi oscuri. Invece, nel caso contrario, servono per informarsi di cosa le aspetta, e cosa decidere di fare nella propria vita.

    *Spiegò la ragazzina che fece una pausa per riprendere fiato e poi disse:*

    Io ad esempio amo le arti oscure.


    *Concluse poi facendo un piccolo sorriso e risedendosi al suo posto.*

    @Charlotte_Mills,


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1796
       
       

    *Jane era emozionata, era la prima volta che la giovane Grifa partecipava a un'esercitazione di Arti Oscure e in effetti non sapeva neanche cosa avrebbe dovuto fare. Pian piano la ragazza entrò nella stanza con le gambe tremanti, che faceva quasi fatica a rimanere impiedi. Quandò arrivò ormai avevano già cominciato e per questo si sentiva molto imbarazzata all'idea di arrivare in quel momento*

    "accidenti e ora che faccio?"

    *si chiese la ragazza presa dal panico. Poi con passo cauto si addentrò nella stanza a lei sconosciuta, e rivolgendosi alla professoressa @Charlotte_Mills, disse*

    è permesso? Mi scusi per il ritardo, posso avere il permesso di unirmi a voi?

    *e aspettò con pazienza senza muovere un muscolo, la risposta che sperava fosse affermativa. Intanto con la coda dell'occhio guardò se c'erano dei volti familiari e le parse di intravedere delle faccie conosciuta, ma non ne era certa*

  • Morga_Reddick

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 514
        Morga_Reddick
    Tassorosso
       
       

    *Ma cosa le saltava in mente! Arti Oscure! NO! Non era veramnete andata per seguire la lezione, anche se ne sapeva qualcosa, voleva solo vedere se riusciva aeccare il suo Alberto. Era davanti alla porta, un po'intimorita. Tutto quello che centrava con le Arti Oscure le faceva paura, ma ormai si fidava della professoressa Mills e di tutti i serpeverde in generale,l 'aveva scoperto da poco , per fortuna l'aveva scoperto. esitò ancora un'istante poi si decise ad entrare. fece un sorriso leggermente tirato e percorse la stanza fino ad arriare agli ultimi bachi, dove prese posto. Tirò fuori pima calamaio e pergamena, pronta a scrivere. Quando fu tutto pronto scrutò la stanza, erano già entrati@Geordie_Rogers, un corvonero, da quanto tempo non lo vedeva!@Jennifer_Burton, serpeverde, l'aveva vista allo smistamento. @Daphne_Harris, la cacciatrice della sua squadra. @Quenya_Faraway, anche lei non la vedeva da tantissimo tempo. @Josephine_Moraine, un'altra serpeverde con cui non aveva mai parlato. Insomma lui non era ancora arrivato e Morga occupò la sedia in parte per energli il posto. gli aveva promesso di non dire a nessuno che stavano insieme, ma nessuno avrebbe obiettato se li avessero scambiati per amici. Charlotte incominciò e poi fece una domanda sui riti Voodoo. Morga scavò nella sua memoria e grazie anche alle risposte degli altri si decise d alzare la mano ed ad esporre la propria opinione.*

    Sono d'accordo con gli altri.
    Il Rito Voodoo si esegue grazie ad una bambolina, chiamata Dagida. Essa è simile alla pesona a cui si vuole attribuire il male. Deve'essere senza parti intime e senza i lineamenti del viso uguali alla persona. Lo stregone che conduce il rito si chiama Bakor, che recita formule magiche che si tramandano con dei libricini da generazione a generazione. Poi la Dagina viene riposta sopra un panno nero se il rito è per Amore, mentre viene riposta in quello nero se è per Odio. Questi riti vengono sopratutto usati in Africa . Gli spiriti che vengono evocati si chiamano Loa, e serve molto esperienza per eseguire questo rito oscuro perchè qualunque maledizione scagliate alla persona potrebbe ritorcerti contro.


    *Non ricordava altro,ma sperava di aver fatto una buona impressione e sopratutto di aver risposto giusto.*

    @Charlotte_Mills, e @Alberto_Aimo,


  • Dragonis_Witch

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 4997
       
       

    *Dragonis sapeva benissimo di essere in ritardo per la prima esercitazione di Arti Oscure che sarebbe stata tenuta dalla sua collega @Charlotte_Mills, e sperava con tutta se stessa che la giovane donna non si sarebbe adirata molto, quella materia la trovava interessante forse perché quando era una studentessa non aveva provato ad avvicinarsi perché allora credeva che a quella materia si avvicinavano solamente le persone che un giorno avrebbero voluto intraprendere le vie oscure, ma fortunatamente aveva cambiato la propria opinione e ogni volta che poteva frequentava le lezioni della Mills così, arrivando trafelata e scusandosi per il ritardo, notò che non vi erano molte persone anche se le due persone più importanti della sua vita erano nella stanza e dopo aver salutato con un sorrisetto il suo ragazzo @Geordie_Rogers, si mise vicino alla sua migliore amica @Daphne_Harris, ed ascoltò con la dovuta attenzione le risposte dei ragazzi*

  • Dubhe_Dolohov

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 6
    Galeoni: 757
        Dubhe_Dolohov
    Corvonero
       
       

    *Lezione di Arti Oscure in programma. Quella mattina Dubhe scorse l'orario velocemente, decisa a partecipare. Insomma... aveva deciso qual'era il suo posto nel mondo e se voleva che il suo "sogno" si realizzasse, quella materia doveva essere una nelle quali eccelleva. Era solo da quell'anno che andava a quelle lezioni, ma già aveva appreso molto e molto rapidamente, grazie anche ad alcuni libri comprati a Nocturn Alley.
    Dopo aver smangiucchiato qualcosa in Sala Grande, con un sorriso appena accennato e un'eccitazione palpabile per l'ora che sarebbe venuta, si avventurò per i corridoi del Castello. La strada la sapeva a memoria e ci mise poco a capire che non erano in pochi a partecipare alla lezione. Più ragazzi, di varie età, erano diretti nella sua stessa direzione.
    Lo sguardo vagò a destra e a sinistra. Sapeva solo che un'altra persona a lei conosciuta sarebbe andata a quella lezione. Alex. Invece sembrava che il ragazzo se la fosse presa comoda. Non era tra gli studenti che l'affiancavano sicuramente. L'avrebbe riconosciuto.
    Guardò una coppia di primine Serpeverde che si stavano chiedendo su che cosa fosse incentrata la lezione. Sorrise ad entrambe.*

    Ho sentito dire che si parlerà dei riti Vodoo o qualcosa di simile...

    *Sussurrò alle due, che la guardarono stupite. Cos'è? Credevano veramente che solo i Serpeverde fossero interessati alle Arti Oscure? Fece una smorfia, allungando il passo.
    Finalmente fu dentro alla stanza e poco dopo la lezione iniziò, dando la conferma alle voci che giravano da qualche giorno.
    Dopo aver fatto riferimenti storici, la donna finalmente cominciò a fare delle domande.*

    Le Arti Oscure comprendono quegli incantesimi che, in virtù della loro creazione, sotto atti alla malvagità e quindi vengono detti maledizioni ma oggi non analizzeremo questa branca delle Arti oscure ma approfondiremo qualcosa che, secondo molti maghi, ci assomiglia molto: il Rito Voodoo.

    *Molti ragazzi sembrarono delusi da quell'affermazione. Come se si aspettassero che la professoressa si sarebbe soffermata ad insegnar loro alcuni incantesimi oscuri.. e magari, anche farglieli provare! Che illusi...
    Dubhe sghignazzò nell'angolo dove aveva ascoltato tutta la spiegazione della donna.*

    Qualcuno di voi sa dirmi qualcosa riguardo il Rito Vodoo?
    Più risposte sono ben accette!


    *Eccoli, smaniosi di rispondere alla domanda della professoressa. Lei era tutto l'opposto. Non rispondeva e il più delle volte si limitava a ghignare o fare smorfie quando alcuni ragazzi, mentre rispondevano, sbagliavano qualche dato e venivano ripresi dalla donna.
    Lei ascoltava, apprendeva, capiva. Lei non interveniva, non apriva bocca, non commentava e non si distraeva.
    Era un suo modo di fare ma così riusciva spesso a studiare solamente ascoltando la Mills.*

    Inoltre mi piacerebbe sapere la vostra opinione riguardo le Arti Oscure, questa non è una semplice lezione dove parlo solo io, mi piacerebbe confrontarmi con voi e vedere voi studenti confrontarvi tra di voi...

    *Fece la ex Serpeverde. Dubhe alzò un sopracciglio. Quasi per tutti, frequentare le sue lezioni significava "imparare, apprendere", perché costretti o, molto più spesso, perché attratti dalla materia... che domanda era la sua? Voleva forse sentirselo dire? Forse.
    La Corvonero si limitò ad ascoltare silenziosamente le rispose dei compagni, incrociando braccia e gambe e sedendosi comodamente su una sedia.*

    @Charlotte_Mills,


  • Edge_Mercury

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 302
        Edge_Mercury
    Corvonero
       
       

    @Charlotte_Mills,

    *Edge Mercury, giovane corvonero appena smistato entrò lentamente nella stanza della professoressa Mills: ogni singola parete era tappezzata con strani simboli, pentacoli ;non vi era alcuna finestra che dava luminosità: in poche parole quell'aula dava in lui sensazione di claustrofobia.Cercando di non dare troppo nell'occhio si sedette in un banco vicino a due ragazzi che sembravano essere della sua casa.
    Mentre ascoltava le parole della sua insegnante estrasse un quadernetto e iniziò a prendere appunti . ad un certo punto si interruppe e alzò la mano per parlare*

    "Maghi che si divertono a creare pratiche oscure, non ho mai visto un topo costruire una trappola per ratti o altre schifezze varie*

    *la professoressa gli dette il consenso per parlare*

    Professoressa perdoni l'interruzione, ho saputo che tempo fa i mangiamorte facevano esercitare i loro studenti con il maleficio Cruciatus nei riguardi degli studenti che avevano trasgredito a delle regole.
    Riguardo il vodoo, credo si tratti di una pratica simile al all'incantesimo impero: una persona che è ha un oggetto, un capello o qualcosa della sua vittima, è in grado di torturarlo o del fargli fare ciò che vuole .
    So che tale pratica è considerata illegale ed oscura e pertanto chi la pratica per scopi avidi non è degno di essere chiamato mago!

    *Edge sperò di non aver annoiato i suoi compagni, sperà in una risposta da parte di qualche suo compagno o dal docente*@Dragonis_Witch, @Morga_Reddick, @Jane_Casterwill, @Josephine_Moraine, @Quenya_Faraway, @Daphne_Harris,

  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 313434
       
       

    *Charlotte amava confrontarsi con i suoi studenti, sopratutto riguardo la materia che insegnava.
    Arti oscure non era uno materia come tutte le altre insegnate a Hogwarts, si poteva considerare una delle più misteriose e controverse spiegate agli studenti di Hogwarts.
    Quella materia diventava oggetto di “lavoro” e manipolazione da parte dei maghi oscuri ed era proprio per quello che a scuola si insegnava: certo non per diventare maghi com lord Voldemord o Grindelwald, ma per riconoscere la magia oscura nel momento del bisogno.
    A quella prima esercitazione di Arti Oscure gli studenti che si erano presentati erano molti e ciò rese felice Charlotte, le fece capire che tale materia che insegnava non era poi così rifiutata dal mondo magico.*

    @Jane_Casterwill, benvenuta cara, prego siediti dove preferisci, questa non è una vera e propria lezione ma è più un approfondimento quindi se vuoi puoi anche non prendere appunti

    *Affermò l' ex Serpeverde a quella giovane grifondoro che pareva davvero spaesata.
    Molti studenti presero la parola anche per esprimere la loro opinione.*

    Riguardo il vodoo, credo si tratti di una pratica simile al all'incantesimo impero: una persona che è ha un oggetto, un capello o qualcosa della sua vittima, è in grado di torturarlo o del fargli fare ciò che vuole . 
    So che tale pratica è considerata illegale ed oscura e pertanto chi la pratica per scopi avidi non è degno di essere chiamato mago!

    @Edge_Mercury, esattamente, possiamo considerare il Rito Voodoo simile alla maledizione Impero.
    Complimenti mio caro questa è una considerazione davvero bella e perfetta per questa esercitazione.


    *Disse la professoressa congratulandosi con il giovane corvonero che, come era possibile immaginare, da buon corvetto stava prendendo appunti.*

    Quello che @Geordie_Rogers, @Jennifer_Burton, e @Quenya_Faraway, hanno detto riguardo l' argomento di oggi è esatto, ma la parte sulla dagida, il fantoccio usato nel Rito Vodoo la lascerei da parte un attimo, ne parleremo meglio più tardi anche perchè è su quello che si concentra la nostra prova pratica.
    Voi mi avete detto molte cose sul Rito Vodoo, una cosa è più importante delle altre.


    *Disse l' insegnante che si era seduta un banchetto vicino ad una studetessa, quel giorno non voleva formalità in quell' aula, non si trattava di una lezione.
    Alle sue spalle la cattedra dove il sua amico felico dormicchiava, vicino ad alcuni oggetti che gli studenti quel giorno avrebbero utilizzato.*

    Geordie, vostro compagno appartenente a Corvonero ci ha detto che il Voodoo nasce da una miscelazione di differenti religioni e la signorina Faraway ha affermato più o meno la stessa cosa, cioè che il rito Voodoo è un'antichissima pratica religiosa.
    @Josephine_Moraine, e @Morga_Reddick, invece ci ha parlato anche degli spiriti della Loa e degli stregoni, e della dagida.
    Devo dire che non mi aspettavo una risposta ben dettagliata come la tua e di sicuro quello che hai detto ci tornerà utile anche più tardi e

    Voi cosa pensate e sapete di questa particolare pratica religiosa?
    Vi do un aiuto: il voodoo, che può essere scritto anche più semplicemente vudù, è una religione africana poi sviluppatasi in America.
    Questa religione, che esiste fin dagli albori della civiltà, combina elementi di alcune religioni, quali secondo voi?
    E sopratutto come ha fatto a diffondersi in America dato che l' Africa è molto lontana dal primo continente menzionato?
    Le risposte sono davvero semplici, anche perchè possiamo considerarle in qualche modo legate...


    *Quelle domande non erano complicantie, c' era un motivo per cui il Voodoo si era diffuso anche in Amercia e la religione da cui combinava alcuni elementi era assai ovvia.*


    @Josephine_Moraine, @Quenya_Faraway, @Daphne_Harris, @Jennifer_Burton,
    @Edge_Mercury, @Dubhe_Dolohov, @Dragonis_Witch, @Morga_Reddick, @Geordie_Rogers,




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1796
       
       

    *Jane sorrise alla professoressa @Charlotte_Mills*

    la ringrazio professoressa!

    *poi andò a sedersi in uno dei pochi posti liberi e si mise a seguire attentamente la lezione che era molto interessante. Anche se la professoressa le disse che non era necessario prendere appunti lei lo fece comunque, non voleva persere nulla di tutto quello che stava imparando*


    Inviato da HW Mobile



  • Josephine_Moraine

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 114
       
       

    *Josephine era molto fiera della risposta che aveva dato e molto soddisfatta di aver avuto complimenti dalla professoressa. Nell'ultimo compito era andata male ma sperava che si sarebbe rifatta in queste esercitazioni.*

    Voi cosa pensate e sapete di questa particolare pratica religiosa?
    Vi do un aiuto: il voodoo, che può essere scritto anche più semplicemente vudù, è una religione africana poi sviluppatasi in America.
    Questa religione, che esiste fin dagli albori della civiltà, combina elementi di alcune religioni, quali secondo voi?
    E sopratutto come ha fatto a diffondersi in America dato che l' Africa è molto lontana dal primo continente menzionato?
    Le risposte sono davvero semplici, anche perchè possiamo considerarle in qualche modo legate...


    *Domandò la professoressa, Josephine alzò di scatto la mano, quasi a manovella e quando capì che la risposta poteva essere anche multipla si alzò schiarendosi la voce tossendo.*

    La religione Vuduista si ritiene generalmente come una delle religioni più antiche al mondo, sempre se si vuole considerare la forma moderna ,nata tra il 1600 e il 1700, pressoché contemporaneamente e in Africa Occidentale. Diffusa in America in conseguenza alla deportazione degli schiavi neri (Africani) nelle nuove colonie Americane. Il Vudù rappresentò per gli schiavi africani uno spiraglio di luce nella miseria della schiavitù; una fede comune che poteva farli sentire parte di una cultura valorizzata, nonché parte di una comunità. Tuttavia il Vudù dovette affrontare una dura lotta contro l'oppressione esercitata dal Cattolicesimo: la Chiesa cattolica combatté strenuamente contro l'espressione religiosa africana, a causa del suo insieme di superstizioni e magia nera. Il Vudù venne, a partire dal 1800 circa, presentato al mondo sotto i riflettori. Collega le religioni di Haiti, dove il Vuduismo è stata resa religione ufficiale, di alcuni paesi del Ghana e in Togo.

    *Concluse sorridendo come aveva fatto in precedenza alla professoressa e si risedette. Era molto contenta di aver letto tantissimi libri durante le vacanze. Era molto contenta, forse sarebbe diventata brava anche in Arti Oscure, era una specie di sogno per lei.*

    @Charlotte_Mills,


  • Dragonis_Witch

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 4997
       
       

    *Dragonis non aveva detto la sua opinione perché gli studenti che avevano risposto alla prima domanda posta dall'insegnante erano stati davvero molto descrittivi ed esaurienti, ma quando chiese a tutti cosa ne pensavano e cosa ne sapevano così decise di cimentarsi*

    Beh di questa religione si può dire che derivi dall'antica religione Vodoun che venne originata nelle foreste pluviali e nelle savane del sud del Benin e presenta anche dei tratti del Cattolicesimo, ma per rispondere all'ultima domanda dobbiamo far riferimento al colonialismo perché è proprio grazie a questo grande avvenimento storico e alla deportazione degli schiavi che è avvenuta tra il 1600 e il 1700 perché per gli schiavi è la rappresentazione di uno spiraglio di luce per sentirsi tutti più uniti tra questo popolo che in qualche modo l'aveva acquistato, era per sentirsi una vera comunità segnati da un unico destino

    @Charlotte_Mills,



Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo