Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Silvia_Ghivarello


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    *Erano quasi le18.00 al castello di Hogwarts e Silvia non resisteva piu' in sala comune, erano ore che leggeva ma non riusciva a memorizzare nulla.Doveva uscire a prendere una boccata d'aria,per schiarisi un po' le idee. Cosi prese il suo mantello e uscì dalla sala comune, salendo le scale per andare nel salone d'ingresso. Una volta arrivata, spalanco' l'enorme portone, trovandosi nel cortile e comincio a camminare in direzione del lago. Alzo' il volto al cielo, era molto nuvoloso e nell'aria c'era odore di pioggia. Durante il cammino, scalciava un po' di ghiaia qua e la, mentre dell'aria fredda lepungeva il viso.Camminando arrivo' sulle sponde del lago. Si sedette sotto il suo albero preferito, una grande quercia, dove si era sentita sempre protetta in qualche modo.Una volta seduta,comincio' a osservare le acque nere del lago, ripensando all'incontro che aveva avuto con una Maride un po' d'anni prima e del suo desiderio di seguirla in acqua. Mise la mano in tasca e trovo' lapallina con cui giocava sempre Romeo. Silvia la guardo' e la strinse piu' forte tra le dita, per poi abbassare il volto e portare la pallina, appioggiandola alla fronte. Aveva una rabbia dentro che non poteva descrivere. Da quando era successo, Silvia aveva cominciato a sentirsi davvero cattiva. Ripenso' ai suoi compagni. Che cosa ne sapevano loro di come era essere lei? Provare e riprovare a studiare per poi essere al punto di partenza? Non essere ricambiata come sentimenti? Voler provare a parlarecon qualcuno,ma con la paura di essere presa in giroe giudicata,cosa che era avvenuta. Certo, in quel momento stava cercando di comportarsi come sempre ,ma loro non sapevano come era provare tutte quelle cose. Stava prendendo in considerazione l'dea di diventare unamangiarmorte,ormai non aveva paura.Lapura si haquando si ha qualcosa da perdere...e lei cosa aveva perdere? Piu' nulla...I suoi genitori non c'erano mai e ora anche Romeo non c'era piu'. Alcuni erano stato solo capaci di giudicarla e basta, altri avevano finto di interessarsi a lei. Ora Silvia non ne poteva veramente piu*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *Erano solo le sei del pomeriggio quando Daphne Harris, con ancora indosso la sua divisa scolastica, si diresse con qualche libro al lago nero. Aveva bisogno di aria, cosa che le capitava spesso ultimamente, a causa dello stress per i MAGO. Si voleva impegnare al massimo per fare gli esami ed ottenere il lavoro che aveva sempre desiderato, ma era ansiosa, perché erano parecchio difficili e lei non credeva possibile di riuscire ad uscire mai da scuola con ottimi voti. I libri erano nella piccola borsetta che teneva a tracolla, strano a dirsi nel mondo dei babbani, ma nel mondo magico, era molto usato quell'incanto, poiché dava spazio anche quando non c'era in realtà. Il lago si avvicinava e lei si strinse nella sua sciarpa giallo nera, presa dai brividi di freddo, causa di quella umidità e del fresco che c'era a quell'ora, per fortuna, non pioveva. Era vicina al lago, quando la figura a lei familiare, apparve dinanzi ai suoi occhi, sotto un grosso albero, figura che Daphne riconobbe come quella di @Silvia_Ghivarello, la sua compagna di casata e amica. Forse anche lei, aveva bisogno di aria fresca, dopo tutto, i compiti erano parecchi e sempre più difficili, tutto piuttosto stressante, considerando le esercitazioni, il Quidditch, le lezioni e tutto il resto, ma davano comunque il meglio. Si avvicinò piano, sperando di non essere di troppo disturbo, chiedendo dolcemente e con un dolce sorriso all'amica.*

    Ciao Silvy.. anche tu qui?

    *Sperò di non risultare troppo invadente e di non recarle alcun disturbo, in caso contrario, sarebbe andata da un'altra parte, il lago era enorme, tutto il castello e i suoi dintorni erano enormi.*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Silvia aveva ancora la pallina di Romeo appoggiata sulla fronte, il capo basso e gli occhi chiusi, quando udì una voce familiare. Alzò il capo e vide che era @Daphne_Harris, la quale le salutò dolcemente. Silvia ormai aveva perso il conto da quanto non vedeva e parlava con Daphne. Sembravano passati secoli. Osservandola vide che aveva una borsa a tracolla con parecchi libri . Sicuramente era alle prese con i M.A.G.O. La guardò , e sicuramente il suo sguardo risultava freddo e spento insieme. Disse in tono normale *

    Salve Daphne.Si, avevo bisogno di prendere un po' d'aria. Vedo che sei presa a studiare per gli esami. Spero che apparte gli esami , vada tutto bene

    *Non sapeva come mai, ma le era venuto quel tono. Non era freddo, ma come dire, un po' distanziato. Non sapeva come comportarsi , era passato troppo tempo. Prese la pallina continuando a stringerla nella mano destra*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *@Silvia_Ghivarello, sembrò un po' distaccato, usando pure un salve, che non era per niente appropriato a due amiche. Qualcosa turbava la tassorosso del sesto anno, ma non era carino a freddo dirle qualcosa al riguardo, magari, era un momento no.*

    Oh si...

    *Rispose tranquillamente Daphne, cercando di mantenere il suo tono rilassato, anche se era stressata dai compiti.*

    Sto studiando parecchio, voglio ottenere buoni voti, ma non è facile.

    *Continuò osservando la nuvola nera che aveva sopra la testa Silvia. Sembrava volesse esplodere, era proprio giù.*

    Posso aiutarti tesoro? Mi sembri parecchio strana oggi.

    *Dolcemente si rivolse all'amica, abbassandosi, mettendosi con le ginocchia per terra, abbassandosi da poterla guardare meglio.*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    *@Daphne_Harris rispose a Silvia che stava studiando parecchio per prendere dei buoni voti ma non era facile. Poi osservò più attentamente Silvia, notando sicuramente che qualcosa non andava. Forse si notava lontano un miglio che Silvia stava per esplodere. A un tratto Daphne le chiese se andava tutto bene e che le sembrava parecchio strana quel giorno e si inginocchiò davanti a Silvia per guardarla negli occhi . Silvia sostenne lo sguardo , sempre duro e spento e disse*

    Sono sicura riuscirai a passare benissimo gli esami

    *Fece una pausa e poi sempre guardandola negli occhi disse in tono sarcastico*

    Io.. Sto benissimo. Romeo non c'è più, i miei genitori non ci sono mai, non mi scrivono da mesi, Warren se n'è andato qualche mesi fa e molte persone hanno sempre finto di interessarsi a me .. Aspetta cosa ho dimenticato ? Ah si.. Non ho passato il test per diventare guaritrice nonostante avessi studiato.. Quindi direi che va tutto benissimo no?

    *Era esplosa , alla fine non c'è l'aveva fatta a tenersi ancora tutto dentro. Guardò Daphne con una smorfia sarcastica , cercando di trattenere le lacrime , non voleva più piangere davanti ai suoi compagni *



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *Ok. Non andava per niente bene. @Silvia_Ghivarello, per quanto fosse una persona dolce e buona, era totalmente diversa quella sera, come arrabbiata con tutti, con il mondo intero. Sostenne il suo sguardo, cosa che lei non capì, era il perché facesse quelle facce, tristi, arrabbiate, sconfortate, finché le sue parole giunsero finalmente alle sue orecchie, con un tono che non aveva mai sentito dalla sua bocca. Rimase per un attimo immobile, apprendendo le notizie, cercando il modo migliore per esserle vicina, ma non c'era modo migliore per aiutarla, se non starle accanto in quel momento.*

    Tesoro io..

    *Da dove iniziare? Dal confortarla? Incoraggiarla? Darle forza? Forse era tutto inutile, ma ci avrebbe provato. Era difficile farla sorridere dopo quello che aveva passato, ma la vita doveva andare avanti anche per lei, se lo meritava, era una brava ragazza.*

    Mi dispiace davvero, ma sono certa che Romeo è felice e ti osserva e sta con te, sempre.

    *Le mise una mano sulla spalla, sperando di non infastidirla, sperando non si arrabbiasse.*

    I tuoi genitori non si rendono conto di che figlia hanno avuto, come i miei dopotutto.

    *Continuò la Tassorosso del settimo anno, parlandole della sua storia, magari, l'avrebbe aiutata.*

    Non mi hanno mai accettata. Le mie decisioni, i miei poteri, la vita magica, per loro è stato bello inizialmente, ma hanno paura di quello che sono.

    *Ammise abbozzando un debole sorriso, sconfortata da quella situazione che l'aveva sopportata per anni, ma che adesso stava finalmente mettendo da parte.*

    Di Warren guarda... Ci siamo lasciati d'estate. Lui non era mai presente, ho passato un brutto periodo, ma lui la testa l'aveva ancora ad Audrey e sempre per lei sarà il suo cuore, come del resto, io l'ho sempre avuto per Alexander Foster, con il quale adesso sto finalmente insieme.

    *Sperò in cuor suo di sollevare il morale all'amica, rendendola partecipe di quella notizia, ma non era certa che funzionasse, poiché troppa sofferenza sembrava essere dentro la giovane amica.*

    Per il test, sono certa che la prossima volta andrà meglio. Puoi sempre impegnarti, studiare e dare il meglio di te, ma non per gli altri, ma per te stessa. Dimostra quanto sai lottare cara, ma fallo per te! Tu sei la padrona del tuo destino, prendilo, gestiscilo!

    *Le disse con un dolce sorriso, confortandola e incitandola. Era piena di possibilità, doveva solo farsi forza e cercare di dare il meglio di lei perché ci riusciva, ma quello che aveva dentro non le permetteva di splendere a dovere.*

    Andrà tutto bene, perché hai degli amici che ti vogliono bene, la tua famiglia ormai, è qui.

    *Sperava con tutto il cuore, di essere riuscita a calmare le tenebre che albergavano nella Tassorosso del sesto anno, afflitta dai mille problemi.*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    @Daphne_Harris dopo averla ascoltata , cominciò a dire che era sicura che Romeo era felice ora e che la osservava sempre. Per quanto riguardava i genitori , le disse che non si rendevano conto di che figlia avevano, come anche era successo a Daphne con i suoi, avevano paura di quello che era, dei suoi poteri. Silvia non sapeva questa cosa di Daphne, ma probabilmente c'erano parecchie cose che non sapeva. Parlando di Warren le disse che si erano lasciati perché non era presente e forse perché lui era ancora legato alla sua ex. Silvia ricordava il giorno in cui se ne era andato , ricordo' che si era quasi rotta la mano contro un tronco di un albero,ma dopo qualche attimo Daphne le disse che ora era fidanzata con Alexander Foster. Silvia lo sapeva già , le voci correvano al castello.Per quanto riguardava il test , magari avrebbe potuto riprovarci per dimostrare quanto valeva. Alla fine di tutto disse*

    Tu.. Non hai idea di cosa voglia dire essere me. Ti sei vista? Sei la ragazza più popolare della scuola e non esagero. Sei bellissima e non mi pare che tu abbia mai avuto un rifiuto. Io... Comunque sono molto felice per te e Alexander Foster. Meriti di essere felice ma non sai cosa vuol dire sentirsi me.. Studiare per essere sempre al punto di partenza, e essere innamorata e mai ricambiata anche adesso che Warren e' andato via..ho avuto un colpo di fulmine ma so già che non succederà nulla.Probabilmente prenderò un altra strada

    *Si prese le ginocchia portandole al petto, piegando le gambe *



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *@Silvia_Ghivarello, la ascoltò, ma la tristezza non andava via, anzi, sembrava essere ancora persa nei suoi problemi. Tutto ciò che sperava era di riuscire a farla riprendere, ma non sapeva davvero se ne sarebbe stata in grado. Daphne la osservò quando lei prese a parlare, quando le disse che era la ragazza più popolare della scuola, quasi le scappò da ridere, perché non lo credeva possibile. Di rifiuti ne aveva avuti anche lei, da parte di un ragazzo di Corvonero, anni prima. Era felice adesso che stava con Alex, ma lei aveva passato una vita da sola, lontana da tutti, perché era diversa, magica, ma che nessuno voleva essere sua amica. Anche lei aveva avuto i suoi problemi, ma lottava, perché tutti meritano di essere felici, anche Silvia. le confessò che si era presa una cotta per un ragazzo e lei ne era felice, ma lei si scoraggiava già in partenza. Non aveva proprio fiducia in lei.*

    Silvia, devi essere più positiva! Non è detto che questo ragazzo non ricambi.

    *Le disse dolcemente la ragazza, sorvolando sulla sua popolarità e su tutto quello che aveva passato, perché qui si parlava di Silvia, ed era lei che stava male e non riusciva a passare quel momento.*

    Se non sai che pensa lui, non abbatterti prima ancora di aver lottato per quello che ami, sii positiva!

    *Disse entusiasta la ragazza, sorridendo all'amica, che ora era avvolta dalle sue braccia.*

    Devi cercare di sorridere, perché solo così il mondo sorriderà a te. Andrà bene, perché hai amici che ti stanno vicini, ma tu non devi abbatterti, perché il nostro aiuto così è vano.

    *Continuò Daphne, scostandosi un ricciolo dal viso, tornando a guardare l'amica, tenendo la mano, stringendo quella di Silvia.*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    @Daphne_Harris, dopo aver ascoltato Silvia, le disse di essere positiva, perché non era detto che il ragazzo non ricambiasse , le disse di combattere e doveva sorridere, così il mondo avrebbe sorriso a lei. Tutto sarebbe andato bene perché aveva degli amici che le volevano bene , ma lei non si doveva abbattere, altrimenti il loro aiuto era vano. Poi Daphne le prese la mano e la strinse forte, sempre guardando Silvia. Silvia abbassò il capo guardando i fili d'erba. Le lacrime arrivarono agli angoli degli occhi ma non scesero giù lungo il viso. Doveva smetterla di piangere. Silvia sempre guardando per terra, riuscì solo a dire*

    Come al solito.. Sapere tutti cosa fare, solo io non lo so.. E come sempre avete ragione

    *Silvia inghiottì il groppo in gola , riuscivano sempre a farla sentire in colpa, perché sembrava che non apprezzasse il loro aiuto,non era così , solo che per loro era facile parlare. Dopo un momento di pausa, Silvia fece un respiro profondo e disse *

    Scusa Daph se hai dovuto sentire tutte queste cose. So cosa stai pensando.. Non sono cambiata per niente in questo anni , nonostante stia cercando di migliorare



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *@Silvia_Ghivarello, sembrava non riuscirsi a risollevare, ma Daph non si arrendeva.*

    Forza Silvy! Non mi da fastidio stare con un'amica, ne ascoltare i tuoi problemi.

    *Disse con un sorriso, stringendo la mano, notando che non la guardava più.*

    Non abbiamo ragione e tu torto, abbiamo solo punti di vista diversi, ma non vuol dire che il tuo sia sbagliato, perché non c'è giusto e sbagliato.

    *Continuò a starle vicino, sperando in qualche modo di confortarla.*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    @Daphne_Harris rispose a Silvia che non le dava fastidio stare con un amica e sentire i suoi problemi. Le strinse più forte la mano e le disse che non era vero che loro avevano ragione e lei torto, avevano solo punti di vista diversi. Silvia alzò il viso e guardò di nuovo Daphne e le disse*

    Alexander e' fortunato ad averti.. Guai a lui se non ti sposa

    *Disse cercando di sorridere *

  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *Daphne stava vicina all'amica, cercando di risollevarle il morale, rendersi utile e starle accanto in quel momento non tanto positivo. @Silvia_Ghivarello, era sempre stata disponibile e gentile con tutti, meritava di essere ricambiata e lei era stata assente in quell'ultimo periodo a causa di molti impegni, ma sperava di recuperare. Sorrise quando la ragazza le disse che Alex era fortunato e che doveva sposarmi sennò erano guai e la cosa non poté che rallegrarla, perché forse stava dando una mano.*

    Lo farà!

    *Disse con un sorriso Daphne.*

    Ci amiamo molto, pensiamo già al futuro insieme, quindi andrà tutto bene.

    *Sorrise ancora, sperando che tutto andasse per il meglio.*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    *Silvia, sentendo che @Daphne_Harris, le rispose che Alex l'avrebbe poi sposata, alcune lacrime alla fine le rigarono il viso. Silvia le asciugò velocemente e disse*

    Sono davvero felice per voi e anche se ho avuto pochissime occasioni per parlare con Alex, sono sicura che ti renderà molto felice e che tu farai lo stesso. Vi auguro davvero tutta la felicità di questo mondo

    *Non sapeva più cosa dire sinceramente e Daphne di sicuro aveva di meglio da fare che restare li. Non e' che non voleva la sua compagnia , ma ogni volta qualcuno riusciva a farle venire il senso di colpa. Silvia disse solo*

    Ti auguro anche di passare gli esami e credo proprio che riuscirai a diventare quello che desideri , come lavoro

    *Ripenso' al fatto di diventare una Mangiamorte. Era combattuta come se le due metà dentro di lei stessero combattendo una grande battaglia,ma..dopo qualche minuto penso' che suo nonno paterno non sarebbe stato fiero di lei e poi anche Romeo la guardava da lassù. Doveva rimanere nella luce, come diceva sempre lei. Sospirò guardando la pallina e in più prese dalla tasca una foto di suo nonno , che le aveva dato suo padre qualche tempo prima . Lei non l'aveva mai conosciuto suo nonno , ma suo padre gliene aveva parlato molto e ora era come se lo conoscesse. Passo' il pollice sulla figura del nonno e sussurrò "Scusami per aver pensato di passare alle tenebre". Decise di lasciare Daphne tranquilla, in modo che potesse studiare.Lei magari sarebbe andata a brighton in quella casetta sul mare che aveva ristrutturato tutta da sola per qualche giorno, senza dire niente a nessuno. Guardo' Daphne,si alzo' e le disse*

    Grazie per avermi ascoltata, ma forse ora è meglio che ti lasci tranquilla, hai dovuto sentire già troppo . Solo non strafare con lo studio ok? La salute è importante.. Io...rientro.Grazie ancora Daphne..



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *Daphne era in qualche modo ancora combattuta, pensando a cosa dirle di positivo, di restare accanto a lei cercando di risollevarle il morale, sperando con tutte le forse, che si sarebbe ripresa e dato a sé stessa, la dimostrazione che se voleva, poteva riuscire in tutto. Era piena di capacità, credeva nella giovane @Silvia_Ghivarello, ma lei non credeva nelle sue potenzialità, abbattendosi alla prima difficoltà e Daph non poteva permetterlo, perché le voleva bene. Ascoltò poi le parole di Silvia, augurandole il bene per tutti i progetti che aveva, alzandosi pronta per andare via. Anche la ragazza del settimo anno si alzò dall'umido terreno, voltandosi ad osservare l'amica, restando per un attimo sopra pensiero.*

    Grazie di tutto, so che andrà bene, perché ho quello che desideravo vicino a me.

    *Dolcemente pronunciò quelle parole, avvolgendosi bene nella sciarpa giallo nera, avvertendo un leggero pizzicore alla gola: c'era umidità.*

    Per me è un piacere passare il tempo con gli amici, ma dimmi, vai via perché non vuoi restare con me o c'è qualche altro problema?

    *Disse calma la ragazza, non riuscendo a capire se avesse altri problemi, ma non era obbligata a parlarne, solo che non riusciva a capire che le prendeva: era troppo triste e lei non era riuscita in nulla.*

    Se non vuoi restare, meglio tornare al castello, inizio ad avvertire freddo anche io qui fuori...

    *Continuò avvolgendosi nel suo mantello, rabbrividendo un solo istante, prima di trovare di nuovo il calore sulla pelle.*


Vai a pagina 1, 2  Successivo