Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Mirco_Mcqueen


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    *Il professor Mcqueen scese le imponenti e larghe scale, che collegavano il primo piano, dove c’era l'Aula di Storia della Magia, al Sala d’Ingresso. La mano destra in tasca e portava sotto l’altro braccio una cartellina color rosso senza elastico dal quale faceva capolino qualche foglietto, che cadde pochi secondi dopo; non ci fece caso. Aveva l’aspetto stanco e trasandato, si poteva notare dal suo passo lento e dalla barba corta, ma incolta. Arrivato alla fine della scalinata e si girò verso la porta della Sala Grande. Fu però attratto dalle enormi clessidre piene di gemme che segnavano i punti guadagnati da ogni Casata quell’anno. Iniziò a picchiettare sui vetri dei contenitori cilindrici e si fermò a osservare le scultura delle quattro Casate. Era ipnotizzato da quella di Grifondoro, che però sembrava molto povera di rubini.*

    @Cameron_Ross.




    Ultima modifica di Mirco_Mcqueen oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Cameron_Ross

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Cameron_Ross
    Corvonero
       
       

    *Cameron correva veloce per i corridoi della scuola, facendo attenzione a non urtare niente. Normalmente, a quell'ora di notte, i ragazzi del primo anno dovevano trovarsi ognuno nel proprio dormitorio, sotto le coperte e al sicuro da ogni punizione o ramanzina. Ma, ovviamente, Cameron era sempre l'eccezione alla regola. Sembrava che il giovane Ross era stato progettato esclusivamente per infrangere le regole, e quello non era un comportamento degno di un Corvonero, ma lui si era sempre sentito "diverso caratterialmente" dai suoi compagni di casata.
    Girò l'angolo, finendo quasi contro il muro adiacente.
    Si rimproverò mentalmente di essere così lento a leggere i libri. Si era fermato solo qualche oretta in biblioteca per cercare qualche libro interessante, scegliere il migliore, riporre gli altri negli scaffali appositi e mettersi tranquillo su una poltrona a leggere. Ovviamente, questa facilissima operazione l'aveva tirata per le lunghe, stimando due ore solo nel scegliere il libro e riporre gli altri sulle mensole.
    Aveva tragicamente perso la cognizione del tempo e, quando finalmente aveva finito il capitolo 3, la bibliotecaria gli aveva urlato contro, dicendo che a quell'ora doveva già essere nel letto a dormire.
    Cameron non si accorse di essere arrivato nel Salone d'Ingresso, e neanche della presenza del professore Mcqueen e così gli andò a sbattere contro, aggrappandosi d'istinto alla stoffa dei pantaloni che l'uomo indossava. Con una punta di amarezza, scoprì di arrivargli a malapena alla cintura.
    Alzò esitante lo sguardo, sorridendo nervosamente quando lo sguardo venne ricambiato. Talmente mostrò i denti che quella "finestra" al posto del canino destro divenne il protagonista del sorriso, scatenando uno sguardo divertito da parte dell'uomo.*

    @Mirco_Mcqueen,




    Ultima modifica di Cameron_Ross oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    "Forse sono rotti questi affari"

    *Disse il professore guardando le grandi clessidre.*

    "Possibile che Grifondoro sia caduta così in basso? Abbia perso tutto il prestigio che tanti anni prima aveva quando era Prefetto lui?"

    *I ricordi e pensieri si rincorrevano nella mente di Mirco, quando qualcosa gli andò a sbattere contro facendo sussultare il professore, che lasciò cadere la cartellina con tutti i fogli e gli appunti, prese la bacchetta e la puntò in basso.*

    "Lumos."

    *Era abbastanza buio e un po' di luce era una buona soluzione per individuare cosa o chi gli era finito addosso. Con sua gran sorpresa vide un ragazzo. Cosa ci faceva un alunno fuori dai letti a quell'ora della notte? Non era tardi, ma l'ordine di andare nei propri Dormitori era passato da un pezzo.*

    "Si alzi!"

    *Disse con voce ferma il professore tenendo sempre abbastanza alta la bacchetta così da vederlo in faccia.*

    "Lei chi è?"

    *Prima che il ragazzo potesse preferire parola aggiunse*

    "Non sa che è proibito uscire a quest'ora della notte?"

    @Cameron_Ross,


  • Cameron_Ross

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Cameron_Ross
    Corvonero
       
       

    *Con un sobbalzo, vide una luce accecante invadergli gli occhi, e così fu costretto a chiuderli per un attimo, cercando di calmare il cuore impazzito. Sapeva che qualcuno si sarebbe accorto di lui e della sua corsa ma farsi scoprire così, sbattendo contro un prof, gli sembrava la cosa più ingiusta del mondo. Si era teso una trappola da solo e si diede mentalmente dello stupido per essere stato così poco attento ai corridoi e ai professori che osservavano le clessidre delle Case.
    Si staccò velocemente dall'uomo, sentendosi arrossire. Abbassò colpevole la testa e vide le cartelle che il professore aveva fatto cadere per colpa sua. Le raccolse cautamente e le porse al professor Mcqueen, cercando di non guardarlo troppo negli occhi, per non far notare il suo imbarazzo.*

    Io sono Cameron Ross, professore. Primo anno, Corvonero

    *Si presentò con un filo di voce, guardando con troppa intensità la cintura dell'uomo. Era deciso a guardare da tutt'altra parte che lui, per paura di una doppia strigliata, abituato al padre che detestava essere guardato per troppo tempo negli occhi.*

    Io.....mi sono trattenuto per troppo tempo in biblioteca

    *Spiegò, tralasciando il fatto della sua colossale lentezza nel scegliere i libri.
    Ora che il suo cuore si era calmato, decise di alzare un po' lo sguardo, per incatenarlo nuovamente a quello del professore, che lo guardava calcolatore. Cameron non si fece scoraggiare e così lo guardò per qualche secondo ma poi il terrore ritornò, e si costrinse nuovamente ad abbassare lo sguardo.*

    Mi dispiace di esserle venuto addosso

    @Mirco_Mcqueen,




    Ultima modifica di Cameron_Ross oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    "Guarda che confusione!"

    *Disse agitato il professore vedendo i fogli caduti a terra. Solitamente era un tipo spreciso, ma non riguardo i test e i compiti.*

    "Non solo esce dal suo dormitorio in orario non consentito, ma distrugge anche tutti i miei appunti."

    *Era evidentemente spazientito. Il ragazzo si presentò e appena sentito che era del primo anno fece un sospiro profondo.*

    "Dovrei mandarla dalla Preside signor C...?"

    *Non era stato molto attento a tutto quello che aveva detto l'alunno, così continuò il suo discorso dopo un attimo di esitazione.*

    "Visto che è ora tarda lascerò dormire la Preside, ma lei intanto viene con me e mi aiuterà a sistemare tutti questi fogli."

    *Disse indicando il malloppo di fogli tutti scombinati.*

    "Prego, prima lei."

    *E indicò la porta della Sala Grande.*

    @Cameron_Ross,


  • Cameron_Ross

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Cameron_Ross
    Corvonero
       
       

    *Cameron aveva tirato mentalmente un sospiro di sollievo quando il professore aveva annunciato che non lo avrebbe portato dalla Preside. Certo, il motivo era perché non voleva disturbarla, ma già il fatto di essersi salvato per quel motivo lo aveva tranquillizzato, rendendolo calmo, quasi incurante del fatto che il professore era arrabbiato nero con lui.
    L'uomo gli aveva ordinato di aiutarlo a sistemare i fogli che, ovviamente, lui aveva fatto cadere. Osò dare una rapida occhiata al blocco di fogli e non riuscì a reprimere un gemito di rassegnazione quando vide che erano tutti in disordine e stropicciati.
    Annuì lentamente e iniziò ad incamminarsi verso i portoni della Sala Grande, dove il professor Mcqueen gli aveva indicato.*

    [SALA GRANDE]


    *Cameron, come per abitudine, si stava avvicinando al tavolo del Corvonero ma, quando vide che il professore si stava avviando verso quello dei Grifondoro cambiò subito direzione, cercando di non dar a vedere il suo disappunto. Adorava sedersi al suo tavolo e si sentiva un po' strano ad accomodarsi ad un altro.
    Quando si sedette sulla panca, alzò lo sguardo, non riuscendo a reprimere quel desiderio di guardare il cielo di quella sera che si rifletteva sul soffitto della grande stanza. Il cielo era blu, cosparso di stelle e, a troneggiare il tutto, ci stava una luna crescente.
    Il ragazzino indicò una stella specifica in cielo, borbottando*

    Venere...

    *Quando sentì l'uomo accomodarsi, tolse a malavoglia lo sguardo, per inchiodarlo a quello del prof., che aveva appoggiato il malloppo di fogli sul tavolo in legno.*

    C'è un ordine particolare per riordinare i fogli?

    @Mirco_Mcqueen,




    Ultima modifica di Cameron_Ross oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    *Il professore seguì a ruota Cameron nella Sala Grande e si diresse verso il suo vecchio e amato tavolo di Grifondoro. Erano anni che non si sedeva li, lo accarezzò e chiuse gli occhi per qualche secondo. Vide che il ragazzo si stava per accomodare al tavolo della sua Casata, ma per fortuna cambiò traiettoria e si mise a posto. Il professore agitò la bacchetta e accese alcune candele intorno per vedere meglio. I due erano uno di fronte all'altro e Mirco spostò nel mezzo la pila di fogli disordinata.*

    "Bene! Questi sono i compiti. Deve sistemarli prima di tutto mettendo insieme le pergamene degli stessi alunni e poi allegando il foglio di valutazione, che mi servirà per correggerle; riconoscerà quest'ultimo perchè è bianco con solo il nome dello studente."

    *Guardò la pila di lavoro da smaltire, erano veramente molti, ma il lavoro non era così faticoso. Sarebbe stata solo una tappa. Non poteva certo cavarsela in quel modo anche se gli faceva tenerezza per via della sua giovane età.*

    "Venere..."

    *Il docente lo guardò sbigottito. Il ragazzino evidentemente non capiva la gravità della posizione in cui si era messo.*

    "Scusi, ma ha presente con chi è e cosa ha fatto?"

    *Disse Mirco gelido e con un po' di stupore.*

    "Non faccio Astronomia, per quella deve andare dal professor Silverwing."

    *Il suo amato collega molto bravo e preparato, non solo nella sua materia.*

    "Io faccio Storia. Della. Magia."

    *Scandì bene le ultime tre parole.*

    "Non mi sembra di aver visto un suo compito a proposito."

    *Sperava di aver fatto capire la situazione al novellino.*

    @Cameron_Ross,


  • Cameron_Ross

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Cameron_Ross
    Corvonero
       
       

    *Cameron arrossì furiosamente quando lo colpì in fragrante ad osservare il cielo sopra di loro. A volte si lasciava troppo trasportare dalle stelle che abbandonava ogni cosa per concentrarsi solo su di loro.
    Abbassò lo sguardo e prese distrattamente una pergamena di uno studente che, di cognome, iniziava con la A. Aveva preso il primo della lista senza saperlo.*

    Ha ragione, mi scusi

    *Bisbigliò con voce flebile, cercando tra il mucchio l'apposito foglio per le valutazione dello studente che aveva eseguito il compito che aveva in mano. Non ci capiva molto di Storia della Magia quindi non vide cosa c'era di giusto o sbagliato, anche perché avrebbe rallentato il suo lavoro e l'ultima cosa che voleva era l'ennesima ramanzina da parte del professore perché si era distratto un'altra volta.
    Riuscì a recuperare altri cognomi con la A, quando sentì il professore dirgli di non aver visto un suo compito.
    Il ragazzino abbandonò i fogli sul tavolo e guardò intimorito il prof, ormai conscio di dover dire la verità, per quanto imbarazzante poteva essere.*

    Io...non ho avuto abbastanza tempo

    *Disse con un'ombra di tristezza nella voce. A Cameron piaceva fare i compiti ma quella volta non era proprio riuscito a farli a causa delle troppe capatine in infermeria grazie alla sorella, Emma, che si divertiva a tormentarlo con gli scherzi più idioti che comprendevano sempre un qualcosa per farlo andare in infermeria per almeno tre giorni.*

    Mi rifarò nei prossimi compiti

    *Continuò, deciso a far capire all'uomo che era disposto a recuperare.
    Quando trovò l'ultimo compito di uno studente che iniziava con la A di cognome, iniziò con le B.*

    @Mirco_Mcqueen,


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    *Mirco a sentire quella risposta fece un sorriso forzato. La scusa del 'non ho avuto tempo' era più vecchia di lui e aveva poca credibilità sopratutto per un professore che aveva ricoperto ben due cattedre.*

    "Spero vivamente che lei recuperi."

    *La posizione e considerazione di Cameron da parte del professore, dopo quella risposta, era scesa ancora più in basso.*

    "Lei ha detto di appartenere alla Casata di?"

    @Cameron_Ross,


    Inviato da HW Mobile



  • Cameron_Ross

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Cameron_Ross
    Corvonero
       
       

    *Quella conversazione stava diventando pesante e asfissiante sotto molti punti di vista. Più il professore gli faceva domande gelide, più Cameron si ritrovava a non riuscire più a respirare nella divisa della sua Casa.
    Iniziava a temere veramente ogni singola frase dell'uomo, sicuro che, prima o poi, ci avrebbe trovato anche solo una parola che faceva intuire : "Signor Ross, mi dispiace dirle che, di smidollati, ne abbiamo fin sopra i capelli. Se va via, tutta Hogwarts farà festa, me compreso. Grazie e arrivederci!".
    La frase che più temeva la disse con un tono così gelido che al povero primino parve quasi di sentire il ghiaccio salirgli su per la schiena.
    Lo aveva detto una volta e ridirlo, soprattutto visto cosa era successo, gli faceva una paura tremenda.*

    Corvonero...

    *Rispose insicuro, già intuendo i pensieri del professor Mcqueen. Ovviamente stava pensando a perché il Cappello Parlante avesse mandato quella sottospecie di mina vagante nei Corvonero, e se lo chiedeva spesso anche Cameron.
    Ogni volta che guardava la sua divisa , colorata in blu e bronzo, pensava: "Perché indosso la divisa di qualcun'altro? ".
    Con un sorrisetto triste, iniziò a parlare a ruota libera, continuando intanto a riordinare i compiti.*

    Sicuramente si starà chiedendo cosa ci faccia io tra i Corvonero. La verità è che non lo neanche io.....
    Non seguo con attenzione le lezioni, a volte porto i compiti in ritardo, non indovino quasi mai gli indovinelli della porta della mia Sala Comune e ci metto un secolo a scegliere un libro


    *Citò la causa del suo ritardo, cioè i libri.
    Cameron non si era mai sentito parte della sua Casa e non aveva fatto molte amicizie con i Corvi. Aveva invece come amica una Grifondoro e un Serpeverde, incontrati poco tempo prima.*

    Sono solo capace di guardare le stelle e di combinare guai

    *Continuò, prendendo l'ennesimo compito con rispettiva tabella della valutazione.*

    @Mirco_Mcqueen,


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    "Corvonero."

    *Disse Mirco mentre picchiettava le dita delle mani sul tavolo ritmicamente cercando di ricreare la canzone d'apertura di quell'anno del Cappello Parlante.*

    "Non mi ricordo che i Corvonero avessero queste qualità."

    *Indugiò lo sguardo sul ragazzino e continuò.*

    "Ma mi fido cecamente del suo giudizio, avrà avuto i suoi validi motivi per smistarti nella tua Casata."


    *Poi ascoltò la spiegazione dello studente, che sembrava abbuttato. Forse era stato troppo duro? Con tutta la buona volontà non sarebbe mai riuscito a passare sopra un'infrazione così grave.*

    "Non si scoraggi. Qualcosa di buono sarà. Lo sa anche il professore di Astronomia è stato un Corvonero e abbiamo passato anche del tempo qua ad Hogwarts come studente."

    *Si mise in silenzio e lasciò continuare il lavoro di punizione, mentre alzò gli occhi al cielo cercando Venere.*

    @Cameron_Ross,


  • Cameron_Ross

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Cameron_Ross
    Corvonero
       
       

    *Stranamente, il ragazzino si sentì rincuorato dalle parole del professore, che aveva affermato che c'era un motivo per cui il Cappello Parlante lo aveva smistato nella nobile casata dei Corvonero.
    Si ma....qual è il motivo? Che cosa ho io in comune coi Corvonero?
    Questa era la domanda che galleggiava pigramente nel suo cervello, sbattendo da una parte all'altra, in attesa di una risposta. Forse lo avevano collocato lì perché si era lasciato scappare qualche pensiero "corruttore" al momento dello smistamento? Ricordava solamente di aver pensato : "Non voglio finire con mia sorella".
    In effetti aveva funzionato, visto che Emma era una Serpeverde, ma perché proprio i blu-bronzo?
    Mentre iniziava a cercare tutti i cognomi con la C, vide con la coda dell'occhio il professore alzare lo sguardo al cielo. Lo vide scorrere lo sguardo dove prima aveva guardato lui, indicato Venere. Che stesse cercando il pianeta citato da lui?
    Con un sorrisetto divertito, restò con gli occhi fissi sulle pergamene, ma decise di non chiedere la bocca.*

    Venere è quella "stella" bianca-giallastra vicino a Giove, alla sua destra. E' visibile ad occhio nudo e pare che sia il primo pianeta a spuntare nel firmamento, all'alba e dopo il tramonto, essendo il più vicino al Sole

    *Non riusciva a capire cosa lo aveva spinto a fare una veloce lezione su Venere. Non era lui che doveva dare lezioni al professore, anzi.
    Sicuramente lui sa queste cose ed io ho fatto solo la figura del fesso
    Pensò imbarazzato, deciso a rimediare il danno.*

    Scusi, faccia finta di non avermi sentito

    @Mirco_Mcqueen,


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    *Mirco fu colpito dalla preparazione del ragazzo. Era solo un ragazzino del primo anno, ma già se ne intendeva di astronomia.*

    "Grazie dell'indicazione."

    *Bisbigliò, mentre cercava di seguire le indicazioni date dall'alunno.*

    "Vista la sua predisposizione in questa materia le posso dire che è prevista una lezione di Astronomia a Giugno se non sbaglio."

    *Disse cercando di ricordare il calendario delle lezioni scritto in sala insegnanti.*

    "Però dovrebbe concentrarsi su tutte le materie. Per esempio."

    *Prese un foglio che era isolato dalla pila e lo mostrò allo studente.*

    "Queste sono le domande del compito. Spero non voglia avere un troll alla fine dell'anno."

    @Cameron_Ross,


    Inviato da HW Mobile



  • Cameron_Ross

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 218
        Cameron_Ross
    Corvonero
       
       

    *Cameron aveva tirato un lungo, profondo e silenzioso sospiro di sollievo, ma poi capì che non c'era nulla per cui doveva preoccuparsi. Ormai era diventato paranoico per le buone impressioni, anche se non ne faceva una come si doveva a causa del suo carattere irruento(quando, ovviamente, non era in compagnia di un professore).
    Annuì felice quando il professor Mcquenn gli aveva annunciato che, a Giugno, ci sarebbe stata una lezione di Astronomia. Sorrise entusiasta quando, nella sua mente, si era creata l'immagine di lui che osservava le stelle di notte da un telescopio.
    Alzò lo sguardo dal suo lavoro quando l'uomo gli aveva allungato un compito sotto il naso, chiaro segno di volere anche il suo compito tra quella massa di pergamene.
    Arrossendo leggermente, il Corvonero diede una rapidissima occhiata al compito, solo per vedere se le domande erano abbastanza facili o, al contrario, difficili.*

    Farò il compito il prima possibile, professor Mcqueen

    *Disse convinto, sapendo benissimo di portare a termine quel compito. Doveva solo mettersi in luogo isolato dagli altri e concentrarsi sulle risposte da dare senza distrazioni.*

    @Mirco_Mcqueen,



Vai a pagina 1, 2  Successivo