• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Daphne_Harris


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *Il cielo era limpido e la giornata era abbastanza calda, ma Daphne Dianne Harris non era al Lago o in Piscina, bensì nel luogo preferito di sempre: la Torre dell'Orologio. Da quel punto poteva ammirare il suo cortile e osservare le rive del lago nero, gremito di ragazzi che si rinfrescavano tirandosi acqua e scherzando allegramente. Per la giovane, in quel momento, era solo da dedicare al relax e a sé stessa, cosa che non faceva molto spesso. Nel suo futuro era previsto un lavoro duro e diventare Magizoologa era diventata quasi un'ossessione. Portava il libro di Scamander dappertutto e visionava grossi volumi polverosi dalla biblioteca ogni volta che poteva. Era presto persino per iniziare a frequentare la scuola, ma dato che possedeva una casetta a Hogsmeade, passare dal Castello era diventato quasi naturale per lei.*

    Eppure potrei andare in giro per la Foresta per studiare approfonditamente i Bowtruckle, ma al momento fa troppo caldo.

    *Rifletté la ragazza che, con il sole cocente, avrebbe rischiato di svenire tra gli alberi e risvegliata chissà in pasto a quale Creatura. Non era un luogo da passeggiate, ma il pericolo era sempre in agguato e avrebbe dovuto avere tutte le sue forze per andare in giro.*

    Mi sa che resterò un po' qui a studiare l'alimentazione di queste piccole Creature. Dopotutto, sono dei veri guerrieri quando si parla di proteggere il loro albero e possono essere pericolosi se si avventano con le loro "mani affilate" negli occhi del malcapitato.

    *Si disse ancora la Tassetta, restando a pensare sognante a quali e quante avventure avrebbe potuto intraprendere una volta ottenuto il lavoro dei suoi sogni.*

    @Toma_Murray,




    Ultima modifica di Daphne_Harris oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Toma_Murray

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 383
        Toma_Murray
    Tassorosso
       
       

    *Quel giorno era molto caldo, il cielo era azzurro, spruzzato da pochi batuffoli bianchi e Toma Murray stava chiuso nel Castello.
    Ebbene sì, con quella giornata perfetta per stare all'aria aperta e godersi il Sole neanche fosse stato ai Caraibi, Toma decise di rimanere rintanato ad Hogwart per un semplice motivo: Il troppo caldo.
    Il Tassorosso detestava avere caldo, sudare ed abbronzarsi, benché quasi tutti i ragazzi della sua età amavano fare.*

    "Se sono strano non è colpa mia"

    *Pensò con una scrollata di spalle, salendo le scale che lo avrebbe portato alla Torre dell'Orologio, meta della giornata.
    Visto che non aveva voglia di uscire quella era la soluzione migliore. Poteva stare lì, assaporandosi l'aria che gli accarezzava i capelli castani e guardare dalla sua altezza ragazzi e ragazze che si scottavano al Sole.
    Fece tutti gli scalini a due a due, saltellando di tanto in tanto.
    Non era mai stato sulla Torre dell'Orologio e la cosa lo emozionava non poco. Nonostante i tre anni passati lì, Toma non aveva ancora esplorato del tutto la scuola, che da sempre era stato il suo obbiettivo principale.*

    "Devo togliere dalla lista Torre dell'Orologio!"

    *Pensò, raggiungendo finalmente la Torre che, neanche a dirlo, era già occupata.
    A quanto pare non era l'unico ad aver avuto l'idea di stare chiuso nel Castello, cosa che gli fece dimenticare di essere l'unico strano di quella giornata.
    Si avvicinò alla ragazza, una bella Tassorosso bionda che aveva già visto nella Sala Comune.*

    Ehm...com'è che ti chiami...? A già, Daphne! Ciao Daphne, come va?

    *Disse subito, senza dare il tempo a Daphne di reagire.*

    @Daphne_Harris,

    Mi scusi se è uno schifo? xD

  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    *Il venticello le carezzava il viso e la cullava quasi fosse vittima di una dolce melodia, il vociare in lontananza era quasi rilassante e la biondina non riuscì a resistere alla voglia di socchiudere gli occhi e respirare a fondo l'aria del Castello. Quell'aria così familiare, così confortevole, così... amorevole. Era il luogo che le aveva data una casa in quei sette anni, che l'aveva tenuta nel suo vero mondo, le aveva fatto scoprire cosa volesse dire lottare per ciò in cui si crede e dare un senso alla sua vita. Era sempre stata una bimba diversa ed era sempre stata sola ed emarginata dai compagni di scuola. Aveva studiato in casa con maestri privati, aveva avuto come amica la sua nonna Maggie, i suoi libri e la sua fantasia. Quando sette anni prima era approdata a Hogwarts, non si aspettava nulla del genere: un grande castello, una dimora accogliente per tutti i Maghi e le Streghe della Gran Bretagna, il luogo che aveva sempre sognato di andare sin dall'età di 2 anni, solo che non aveva idea che ciò potesse esistere per davvero.*

    E dire che non ci speravo più.

    *Pensò inconsciamente agli ultimi giorni passati in compagnia della nonna, l'unica persona che non avesse paura di lei e delle sue capacità. Sembrava sapesse cosa fosse in grado di fare, cosa sarebbe diventata e cosa era. Aveva sempre creduto in lei e la cosa le aveva lasciato un certo sapore amaro in bocca, come se tutta la verità non le fosse stata rivelata. Qualcosa di importante, ne era certa. Eppure, con la morte della nonna non aveva potuto accedere ai quei segreti che tanto bramava e di certo non poteva contare sui suoi genitori. Solo pochi mesi prima aveva cancellato loro la memoria, colpa di Viktor Morgenstern, Oscuro e potente Mangiamorte che le dava la caccia. Aveva sacrificato tanto per mettere il salvo loro, sperando che vivessero una vita tranquilla e priva dei problemi che avessero avuto nel caso fossero stati trovati dallo zio di Alex.*

    Spero davvero che il mio gesto li abbia salvati da sofferenze certe.

    *Sospirò la Tassorosso aprendo gli occhi e avvertendo i passi veloci in avvicinamento: qualcuno stava correndo verso di lei.*

    La bacchetta è proprio... qui!

    *Disse tra sé tastando la bacchetta vicino a lei, sperando di non doverla usare. Del resto, chi mai poteva essere così avventato da correre? Fece un respiro di sollievo quando riconobbe il giovane Tassetto Toma, un ragazzino allegro e sveglio, sempre alla ricerca delle sue avventure.*

    Ciao Toma! Tutto bene grazie, mi godevo un po' l'aria fresca.

    *Rispose con un sorriso sollevato e sereno, chiudendo il suo volume sulle Creature e facendo un cenno con la mano al giovane di avvicinarsi. Doveva assistere anche lui al panorama del lago.*

    Guarda, gli altri studenti si schizzano con l'acqua e si divertono e noi siamo rintanati nel Castello?

    *Disse finendo a porre una domanda che, di per sé, non aveva molto senso. Era ciò che le era venuto in mente e la sua bocca aveva parlato prima che trovasse qualcosa di logico da dire.*

    Ma dimmi, che ci fai in realtà da queste parti?

    *Chiese la ragazza voltandosi ad osservare gli occhietti vispi dello studente giallo-nero, quasi avesse in mente qualcosa da fare che Daphne poteva solo immaginare.*




    OT: Tranquillo XD dai, non è male! E poi da ieri a oggi al terzo livello è tanto! Forza fratellino, adesso migliori Very Happy *incoraggia il piccolo Toma*

    @Toma_Murray,


  • Toma_Murray

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 383
        Toma_Murray
    Tassorosso
       
       

    *Toma aveva sempre adorato le avventure. Ma, ancora di più, esplorare luoghi.
    Ogni volta che aveva un po' di tempo libero tra una lezione all'altra era sempre in giro per il Castello, cercando di convincere qualche amico a seguirlo nelle sue pazze avventure, o ispezionando ogni ragnatela di Hogwarts, scoppiando di gioia ad ogni scoperta nuova.
    Ricordava che una volta decise di avventurarsi all'inizio della Foresta Proibita con qualche amico e, per sembrare il "più normale possibile" alle Creature Magiche si dipinse la faccia, facendolo assomigliare ad un indiano con qualche problema di apprendimento.*



    *Alla fine l'unica cosa che aveva avvicinato era qualche zanzara, che non si era fatta scrupoli per pungerlo, quindi aveva abbandonato l'idea. Sicuramente non lo avrebbe fatto mai più.
    Fu sorpreso di vedere che Daphne, nonostante sia un ragazzetto abbastanza anonimo per quanto riguardava la vita in Sala Comune, si sia ricordata di lui. Gli faceva piacere perché sapeva che era stato notato, almeno dai Tassorosso più grandi.*

    Fai bene a prenderti un po' d'aria! Mia nonna dice che fa molto bene respirare l'aria pura!

    *Disse la prima cosa che gli venne in mente e, come sempre, era una citazione di sua nonna paterna.
    Toma adorava entrambe le nonne ma Linda era la sua preferita. Era una donna forte, precisa e con un bel caratterino, quasi come una professoressa severa. Ma era anche dolce, gentile e sapeva essere anche molto simpatica e geniale.
    L'adorava soprattutto per questo suo lato mutevole, che sapeva essere severo ma dolce allo stesso tempo.
    Si appoggiò con le braccia alla ringhiera della Torre, sorridendo alla parole della compagna di Casa.*

    Hai ragione! Ma in un certo senso sono loro quelli svantaggiati. Noi siamo sul punto più alto, quindi arriva più aria, visto che abbiamo le montagne davanti. Loro invece sudano, prendono il Sole e di aria ce ne poca....Almeno, io la penso così

    *Quel ragionamento era un po' scombussolato ma era su per giù quello che aveva in mente.*

    Sono venuto ad esplorare l'ennesimo posto di Hogwart. Questa scuola è enorme!

    *Commentò ridacchiando. L'arietta leggera gli scompigliava amabilmente i capelli ribelli ed era un toccasana per chi odiava il caldo come lui.*

    @Daphne_Harris,




    Ultima modifica di Toma_Murray oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso
       
       

    * Il giovane @Toma_Murray, doveva ammetterlo, era un tipo intraprendente e vivace, molto attivo e in vena di scoprire sempre nuove cose, lo si leggeva in volto. Era sorprendente quanta curiosità potesse possedere un ragazzino così sveglio e la sua mente sembrava viaggiare lontana. Daphne tornò ad osservare le rive del Lago Nero, abbozzando un sorriso quando il ragionamento del compagno le giunse alle orecchie. Sì, in effetti loro avevano molta più aria fresca, non vi era dubbio.*

    In effetti qui si respira aria pulita ed è un buon posto, ma c'è ne uno ancor più alto e fresco.

    *Aggiunse la Harris voltandosi verso Toma, sicura di cosa gli avrebbe chiesto, così, anticipando la sua domanda, indicò una torre con il dito, cercando di segnarla al meglio e farla notare al Tassetto.*

    Quello è il posto più alto, la Torre di Astronomia. Da lì c'è un panorama da mozzare il fiato.

    *Disse con aria sognante ammirando il luogo da lei indicato, il posto perfetto per l'aula di Astronomia e luogo più adatto per vedere le stelle e gli eventi a questo correlati.*

    Ci sei mai stato Toma?

    *Chiese la diciassettenne curiosa, sperando di comunicare un po' con quel ragazzino che le ispirava simpatia. Era proprio vero che cercavano sempre di fare amicizia nella casata giallo nera e di certo, quei due, non si sarebbero persi una nuova occasione per parlare e conoscersi meglio.*

  • Toma_Murray

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 383
        Toma_Murray
    Tassorosso
       
       

    *Toma fu molto sollevato che @Daphne_Harris, nonostante il suo discorso abbastanza confuso, gli avesse dato ragione.
    Un'altra persona forse gli avrebbe dato dello stupido, specialmente per tutte le altre intuizioni "geniali" che riusciva a tirar fuori certe volte.
    Seguì con lo sguardo il dito della ragazza, che gli stava indicando la Torre di Astronomia, la torre più alta di Hogwarts. Il Tassorosso dovette ammetterlo: era davvero enorme! Era alta e lunga, dal tettuccio a punta, facendola apparire ancora più alta e maestosa.
    Toma ci era stato solo due o tre volte per le lezioni di Astronomia materia che, doveva ammetterlo, non l'attirava più di tanto.*

    E' davvero enorme.....

    *Riuscì a tirar fuori solo quelle parole, troppo preso dal suo solito fantasticare per rispondere in modo decente.
    Riusciva quasi ad immaginarsi là sopra, magari In piedi sul cornicione, assaporando sul viso l'aria pura, caratteristica di quell'altezza.
    Cercando di sottrarsi a quell'immagine, decise di rispondere alla domanda della compagna di Casa, che gli stava già molto simpatica.*

    Poche volte, ma non mi ero mai reso conto dell'altezza.....da quello che ho capito tu ci sei stata molte volte, giusto?

    *Gli piaceva molto chiacchierare con i compagni di Casa,ma ancora di più con le ragazze, che riuscivano a farlo sentire più a suo agio grazie ai loro sorrisi e al tono di voce, quasi sempre dolce e allegro.*