Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Claire_Biovero




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Claire_Biovero

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 395
       
       

    *Era un giorno piovoso di Settembre e Claire aveva pensato di fare una corsa fino ai Tre Manici di Scopa per andare a bere un ottimo boccale di Burrobirra e salutare la sua amica Lavinia.
    L'anno scolastico era appena cominciato e lei nei corridoi aveva già incontrato diversi amici e compagni, ma la ragazza bionda che aveva aiutato a concentrarsi con lo yoga non l'aveva ancora incrociata e, dal momento che ci teneva a salutarla e a mantenere i rapporti e sapeva che era ancora barista nel pub del villaggio, aveva pensato di andare lei a trovarla.
    Si era dovuta vestire a strati in modo da non prendere la pioggia, ma avere la possibilità di togliersi qualche capo per non fare la sauna una volta entrata nel locale.
    La Tassorosso aveva percorso le strade del villaggio tentando di ripararsi con il suo mantello e sotto le varie sporgenze dei palazzi, prima di giungere davanti alla porta del pub. La sua mente per tutto il tragitto era stata occupata da mille pensieri relativi ai suoi incontri estivi che la stavano tormentando sotto forma di fantasmi di un passato neanche troppo lontano.
    La ragazza posò una mano sulla porta per aprirla, ma prima si riscosse dal torpore provocato dai ricordi, non voleva appesantire la giornata dell'amica, ma anzi alleggerirla dal peso che il lavoro doveva avere su di lei.*

    Adesso una Burrobirra farà miracoli!

    *Pensò la brunetta prima di aprire la porta ed entrare nel locale in cui l'amica era barista.
    Si tolse qualche strato di abbigliamento e poggiò i vestiti in eccesso su uno sgabello davanti al bancone, mentre si sedette su un altro.
    Si guardò in giro, ma il locale era vuoto e Lavinia doveva essere nel retrobottega a occuparsi di faccende legate alla gestione del pub, così decise di attirare la sua attenzione.*



    Buongiorno...? C'è nessuno? Signora Barista?!

    *Disse ad alta voce Claire per farsi sentire dall'amica che in quel momento non vedeva. Era curiosa della reazione che avrebbe avuto vedendola seduta sullo sgabello di fronte al bancone. Le aveva promesso un sacco di volte che sarebbe andata a trovarla, ma solo in quel momento aveva sul serio rispettato la sua promessa. Era pronta a salutare l'amica che non vedeva da tempo, da prima che diventasse Barista ai Tre Manici di Scopa, con il suo sorriso più smagliante.*

    @Lavinia_Grent


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    *Era una piovosa giornata di inizio settembre. Ormai l'estate era praticamente quasi finita. Le giornate erano più fredde e il clima era cambiato molto. Il Sole era sempre meno caldo e l'aria era più fredda e invece del caldo afoso c'era sempre un leggero venticello. Si stava molto meglio rispetto al caldo dell'estate, ma nello stesso tempo l'atmosfera generava malinconia per la fine della calda stagione. A Lavinia mancava ancora un bel mese di lavoro lì ai "Tre Manici di Scopa", poi sarebbe tornata a Londra per vivere davvero con il suo ragazzo Rick. Sarebbe tornata a Hogwarts quando ne aveva bisogno, dal momento che a breve avrebbe sostenuto l'esame di Materializzazione e poteva essere più libera e magari smaterializzarsi da sua nonna lì in Scozia o nei pressi di Hogsmeade così avrebbe raggiunto il Castello più velocemente. Prima di allora utilizzava la sua Nimbus 2000 o chiedeva un passaggio al suo ragazzo.*

    Spero che tutto vada bene..

    *Pensò la bionda ragazza mentre si trovava seduta sul un tavolo nel retro del locale. Era andata lì per prendere delle cose, ma dal momento che il locale era vuoto era rimasta lì un po' a pensare. Nell'ultimo mese aveva abolito quel verbo, pensare, dalla sua vita e ci era riuscita. Adesso però che era ricominciata la scuola, il pensiero delle mille cose da fare era tornato però adesso aveva trovato, come dire, un certo scopo nella sua vita. Finalmente si trovava più positiva e doveva tutto al suo ragazzo e alle splendide persone che aveva trovato lì.
    Mentre era persa nei suoi pensieri sentì una voce che proveniva dalla parte anteriore del locale. Stava chiamando lei. Lavinia scese velocemente dal tavolo e si precipitò dietro il bancone. La persona che si trovò davanti a lei le fece apparire sul bel sorriso sulle sue labbra.*



    Per Rowena! Ciao Claire!

    *Era Claire, una delle persone a cui aveva pensato prima. Una di quelle grazie a cui adesso era più ottimista e più sorridente. La considerava una buona amica ed era stata a prima con cui aveva condiviso la gioia di essere stata assunta alla locanda e l'aveva invitata lì. Prima di quel giorno però ancora non era andata a trovarla, forse aveva avuto molti impegni quell'estate. Lavinia era davvero felice di vederla. Uscì da dietro il bancone per andare ad abbracciarla.*

    Quanto tempo amica mia! Come stai?

    *Le disse dopo essersi staccata. Le era mancata. Aveva ancora vivido nella sua mente il ricordo di quel pomeriggio in riva al Lago Nero quando le ragazze avevano improvvisato una bella seduta di yoga. Quella pratica le era servita molto, soprattutto per riuscire a chiudere la sua mente. La praticava quasi ogni giorno però ancora aveva molto da imparare:*

    @Claire_Biovero


  • Claire_Biovero

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 395
       
       

    *Non aveva ancora fatto in tempo a finire di chiamarla che, eccola lì, Lavinia era piombata nella sala del locale, aveva superato il bancone e le si era avvicinata per abbracciarla. Claire si commosse, in quel momento si accorse di quanto le fosse mancata in tutto quel tempo in cui non si erano viste ed era felice di poterla abbracciare di nuovo. Ricambiò la stretta e poi le schioccò un bacio sulla guancia. Quando la bionda la salutò, la Tassorosso le rispose con entusiasmo, nascondendo gli occhi lucidi di felicità.*

    Lavinia, amica mia! Ciao! Come stai, cara?

    *Era davvero da molto tempo che le due ragazze non si vedevano e di questo, Claire lo sapeva, gran parte della colpa era stata sua. Lavinia era lì per lavorare, lei aveva trascorso tutte le vacanze senza mai farsi vedere, da brava egoista, una cosa che non le si addiceva per niente. Arrossì un poco, poi rispose alle domande dell'amica, sia quella fatta ad alta voce sia quella che serbava dentro di lei che, la brunetta lo sapeva, Lavinia era troppo buona per porla davvero.*

    Tutto bene, tutto bene... E' iniziata di nuovo la scuola e quindi sono stabilmente qui ora...!

    *Disse con entusiasmo la più giovane staccandosi dall'affettuoso abbraccio in cui erano state avvolte le due ragazze che non si vedevano da tempo.
    Era la verità: era tornata a Hogwarts e ora la faccenda si faceva seria, quell'anno avrebbe avuto i G.U.F.O. e nessuno avrebbe potuto negare la difficoltà di quegli esami che l'avrebbero costretta a molte ore in biblioteca per studiare. Certo, probabilmente sarebbe stata con i suoi coetanei per dei ripassi di gruppo, ma avrebbe dovuto mettersi di impegno se non voleva fare una tremenda figuraccia.
    La brunetta scacciò nuovamente i pensieri negativi dalla testa e sorrise in direzione dell'amica. La trovava in splendida forma, ma prima di poterglielo dire sapeva di doversi scusare per essere sparita nel nulla.*

    Scusami terribilmente per non essere venuta a trovarti prima, cara... Mi sento male con me stessa per non essere mai passata di qua, non ho scusanti... Erano vacanze e, se non avessi fatto dei programmi troppo macchinosi per quest'estate, avrei potuto venire a trovarti da tempo...

    *Spiegò timidamente all'amica bionda che la guardava con affetto. A chi le avesse viste dall'esterno, forse, sarebbero parse come coetanee, nonostante la differenza di tre anni che le separava, le due ragazze avevano molto in comune e Claire si trovava bene con Lavinia, per questo le spiaceva di essere stata così assente proprio nei suoi confronti.
    Improvvisamente le tornò in mente il giorno in cui si erano conosciute, quel lungo pomeriggio in riva al lago in cui avevano poi deciso di provare a praticare un po' di yoga per chiudere fuori dalla mente tutti i pensieri che potevano interferire con le altre attività. Era stata una bella esperienza e lì, Claire aveva capito di avere incontrato una persona, un'amica, davvero speciale.*

    Ti trovo molto bene, sai?! Come prosegue il lavoro qui? Ti trovi bene?

    *Chiese curiosamente la brunetta mentre sorrideva. Era felice di aver lasciato da parte la malinconia del ritorno e di quella piovosa giornata per andare a salutare quell'amica così cara che aveva vicino a lei, ma con cui riusciva a vedersi poco. Sarebbe stata di sicuro una bela occasione per raccontarsi tutto quello che era successo in quel tempo in cui non si erano né viste né sentite e per raccontarsi un po' i programmi per i mesi a seguire.*

    @Lavinia_Grent


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    *Lavinia era felice di rivedere la sua amica Claire. La ragazza ricambiò il suo abbraccio e le sua stretta e le diede un bacio sulla guancia. La bionda ragazza sorrise e le tornò in mente ancora una volta quel giorno in riva al lago Nero, quel triste giorno che la sua amica aveva fatto diventare più allegro. La brunetta la salutà anch'essa contenta, disse andata tutto bene e le chiese come stava.*

    Sono contenta che va tutto bene. Io sto molto meglio, come vedi adesso qualcosa con cui distarmi.

    *Rispose Lavinia sorridendo allegramente. Rispetto al giorno cui le due ragazze si erano conosciute quello era il paradiso. Stava decisamente molto meglio e doveva ringraziare lei, Charlotte che le aveva dato quel lavoro e la sua buona volontà. Non poteva definirsi completamente felice, in quanto le solite preoccupazioni non erano andate vie, però poteva dire di essere tranquilla.
    Claire aggiuse mentre si staccava dal loro abbraccio che era iniziata la scuola e che ovviamente si era stabilita ad Hogwarts, quindi avrebbero potuto vedersi più spesso.*

    Già adesso è iniziata la scuola.. possiamo vederci più spesso quindi!

    *Disse l'ex corvetta sorridendo. Poi Claire si scusò per non essere andata a trovarla alla locanda prima di allora. Aggiuse che si sentiva male per questo e che non aveva scusanti. Disse anche che aveva fatto dei programmi troppo macchinosi per l'estate e che non aveva potuto trovare un po' di tempo disponibile. Lavinia non era arrabbiata e aveva capito che la sua amica aveva avuto degli impegni. Era estate dopottutto la ragazza non poteva nè rimanere ad Hogwarts e nè fare un lungo viaggio solamente per venirla a trovare. Capiva perfettamente non era nè offesa e nè portava rancore. Non era nel carattere della bionda strega. Non sopportava quelli che portavano rancore, soprattutto per così poco, e quindi lei non lo faceva. Quello che fai ti torna sempre indietro. Era una frase che le diceva sempre sua nonna e anche sua mamma che a sua volta aveva sentito dalla sua di mamma. Era una frase giusta e vera e Lavinia ce l'aveva sempre in testa. Questo che spiegava che non bisogna fare agli altri quello che non ci piacerebbe subire. Lavinia aveva una capacità innata di mettersi nei panni degli altri, pure dei suoi peggiori nemici, anche se in realtà non ne aveva.*

    Ma no non dirlo neanche per scherzo Claire! Non c'è bisogno di star male! Capisco benissimo e sono felice che adesso sei venuta a trovarmi, mi fa tanto piacere.

    *Lavinia disse allegramente. Era davvero contenta di vederla. Tutte le vacanze erano così, c'era chi partiva e chi tornava e la biondina quell'estate era rimasta sola con in suo piccolo Batuffolo. Rick era partito, i suoi genitori eerano in Egitto ma tra qualche giorno sarebbero tornati. Sua sorella Faye era rimasta dai suoi nonni lì vicino ad Hogsmeade e quindi si erano viste spesso. La strega però aveva dormito tutto il tempo nella sua stanza "Harper Lee" sulla Torre di Corvonero. Però adesso l'aveva lasciata in quanto Rick era tornato e quindi anche lei era tornata a vivere nel loro appartamento a Londra.
    Claire poi aggiuse che la trovava bene e le chiese come stesse andando il lavoro e se si trovava bene.*

    Grazie! Anch'io ti trovo bene.
    Lavorare qui è molto bello, la gente è gentile e tutti fanno di tutto per farmi sentire a mio agio. E' un bel posto!
    Tu invece che hai fatto di bello durante l'estate?


    *Rispose Lavinia. Era la verità. Lì si trovava molto bene. Gli altri suoi colleghi erano gentili e lo stesso valeva per la clientela. Non poteva lamentarsi e poi adorava accogliere i nuovi arrivati ad Hogwarts che chiedevano di assaggiare la famosa Burrobirra. Era divertente vedere le loro espressioni contente. Insomma quel posto sprigionava positività da tutte le parti ed era quello che serviva a Lavinia. La biondina chiese anche alla sua amica come avesse trascorso lei le vacanze. Chissà cosa aveva fatto di bello.*

    @Claire_Biovero




    OT. Scusa il ritardo Sad


  • Claire_Biovero

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 395
       
       

    *Quel pomeriggio di pioggia si stava davvero riscattando del suo grigiore e del malumore che poteva infondere in chi lo stava vivendo, ma Claire non si era fatta abbattere e aveva approfittato di un piccolo buco tra le lezioni per andare a fare visita a una delle sue più care amiche che in quel periodo stava anche svolgendo il suo compito come barista nel pub più famoso nel villaggio di Hogsmeade, celebre soprattutto per la sua bevanda tipica: la Burrobirra.
    La brunetta aveva voluto far visita alla sua amica per vedere come se la cavasse alle prese con ordinazioni e quant'altro, ma anche per sapere se stesse un po' meglio rispetto a quel giorno così speciale in cui si erano conosciute le due ragazze. Un giorno speciale per aver permesso alla Tassorosso di conoscere una ragazza come Lavinia, ma anche triste, perché, quella che è poi diventata una sua grande amica, stava passando davvero un brutto periodo e lei, di qualche anno più giovane, voleva rendersi utile e aiutarla a stare meglio, un po' quello che stava verificando con quella sua visita a sorpresa.*

    Sono contenta di averti ritrovata sorridente, Lavinia! E anche qui le cose vadano così bene!

    *Rispose Claire all'amica dopo che quella le aveva raccontato della sua esperienza. Era felice di vedere la bionda sorridere ed era felicissima che il suo umore stesse decisamente meglio. La brunetta non aveva ancora smesso un attimo di sorridere e continuava a chiacchierare con la ragazza più grande come se quegli anni di differenza non ci fossero mai stati. Le piaceva potersi confrontare con persone che avevano un'esperienza diversa dalla sua e che avessero tante cose da raccontarle e su cui istruirla. Alla Tassorosso piaceva tantissimo imparare.
    A giudicare dal sorriso che aleggiava sul volto di Lavinia, anche la sua estate doveva esser comunque andata bene, nonostante il lavoro che svolgeva al locale, doveva avere avuto il tempo di passare qualche momento con le persone a cui voleva bene. Quando le chiese come fossero andate le sue vacanze, anche sul viso di Claire si aprì un sorriso sincero.*



    Le mie vacanze sono andate bene, grazie! Sono stata in famiglia e abbiamo ospitato a casa una mia amica della mia stessa età con cui studio qui a Hogwarts.

    *Disse la brunetta raccontando quella che per lei era stata una delle più belle estati di sempre. Da quelle poche parole spese non sembrava niente di che, ma il ricordo che serbava dentro di lei era speciale e non riusciva a smettere di pensare a quel periodo in famiglia con la sua amica. Era stato bello, si erano divertiti e avevano passato delle giornate meravigliose in cui la noia non sapevano minimamente cosa fosse. A Claire ritornarono in mente anche tutti i preparativi che avevano coinvolto l'intera famiglia sia prima della partenza per Hogwarts, sia prima ancora, quando le ragazze decidevano di partecipare alle feste a tema al villaggio.*

    E tu, invece? Cosa mi racconti di bello?

    *Chiese la quindicenne all'amica, voleva sapere se stesse davvero bene o stesse fingendo come a lei capitava molte volte quando voleva farsi vedere forte davanti a tutti gli altri. Era ovvio che non potesse essere insistente, ma avrebbe captato le informazioni importanti dalla risposta che la ragazza le avrebbe dato in quel momento. Poi chissà, magari dopo quella loro chiacchierata avrebbero anche potuto decidere di prendersi una Burrobirra da gustarsi insieme loro due condendo il momento con i racconti di ciò che entrambe si erano perse, magari sarebbe saltato fuori qualche aneddoto divertente su cui ridere e scherzare, cosa che alla brunetta non sarebbe affatto dispiaciuta.*

    @Lavinia_Grent,





    OT:
    Scusami anche tu per il ritardo!