Bottega Rettilofoni
Bottega Rettilofoni



Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Topic Precedente :: Topic Successivo

  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Charlotte si trovava nella Bottega dei Rettifolofini quel sabato, non per suo diletto, ma per presen-ziare all’asta di beneficenza che aveva organizzato.
    Si aspettava molti partecipanti con le tasche piene di denaro da spende e da donare all’orfanatrofio nei pressi di Hogsmeade, era proprio li infatti che aveva adottato Kyle che anche lui quel giorno era presente.*

    Bene, è tutto al proprio posto.

    *Pensò la donna dopo essersi assicurata che tutto quello che aveva organizzato fosse ok.
    La Bottega di sviluppava sotto terra e di conseguenza il piano inferiore era stato adibito per l’asta di Benifcenza.



    Il suo locale era stato adibito per la giornata, un’iniziativa che mai si era vista ad Hogseade.
    Charlotte era felice di aver avuto quell’idea che avrebbe portato, non solo a smaltire gli oggetti del suo magazzino ma sarebbe servito anche per una buona causa.
    Al piano terra era presente anche un piccolo Buffet per i partecipanti data l’ora in cui si svolgeva quell’evento speciale in quella Bottega che aveva “ereditato” dai precedenti proprietari.
    La Bottega dei Rettilofoni era un negozio di oggettistica, si potevano trovare molti oggetti in parti-colare antichi od oscuri oppure rari da trovare.
    Era proprio quel tipo di oggetti che sarebbe andata a vendere in quella giornata.
    Sistemato il semplice abitino che aveva scelto per quell’occasione aspettò l’arrivo delle prime per-sone che, sicuramente, non si sarebbero annoiate ad aspettare l’ inizio di tutto quanto dato che il buffet a loro disposizione era piccolo ma volto vario.



    Sono davvero trepidante, mai ad Hogsmeade c’è stato un’asta, soprattutto di beneficenza.

    *Pensò la donna aprendo al pubblico la porta d’ingresso.
    Chissà chi sarebbe stata la prima persona ad arrivare.*

    OT:
    A partire dalle 12.15 di sabato 11 Ottobre potete iniziare a postare alla Bottega.
    Vi ricordo che l'evento dura si due giorni (sabato e domenica) ma nel gdr si tratta di un solo giorno.
    Vi aspetto numerosi Smile


    @Spencer_Rosewood, @Lythande_Lynch, @Buffy_Cenere, @Dragonis_Witch, @Tris_Bane, @Samus_Ferrerus, @Elena_Gilbert, @Alexander_Morgenstern, @Susan_Watson, @Shireen_Firewet, @Elena_Summers, @Roxie_Snow, @Micky_Handwrite, @Sylvia_Turner, @Katniss_Everdeen, @Quenya_Faraway, @Dragonis_Witch, @Blair_Watson, @Gandalf_Derweiss, @Matte_Webber, @Maya_Mondlicht, @Claire_Biovero, @Jane_Casterwill, @Lavinia_Grent, @Erica_Watson, @Sibilla_Strangedreams, @Daphne_Harris, @Lorence_Eminwey, @Sylvia_Turner, @Mirco_Mcqueen, @Laura_Alderbow, @Daniel_Collins, @Micky_Handwrite, @Marcus_Largh, @Merope_Mcsteven, @Elliot_Codz, @Alannah_Johnson, @Morga_Reddick, @Millennium_Falcon, @Susan_Watson,


  • Samus_Ferrerus

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 736
       
       

    *samus quel pomeriggio si era recato alla Bottega dei Rettilofoni a Hogsmeade arrivato entro e vide e saluto la professoressa @Charlotte_Mills*
    buongiorno professoressa
    *poi penso che avrebbe trovato qualche oggetto interessante da comprare anche perché samus era un ragazzo molto generoso quando si trattava di fare della beneficenza*
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=855862941099619&set=t.100000277642496&type=3&theater



    Ultima modifica di Samus_Ferrerus oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Non ci volle molto per far si che qualcuno arrivasse in quella Bottega che nel giro di poco sis sarebbe sicuramente riempita di gente.
    Ad entrare fu un giovane ragazzo che Charlotte conosceva: era Samus Ferrerus, un Serpeverde proprio come lei anni prima.*

    buongiorno professoressa

    Buongiorno Samus, che bello vederti qua

    *Disse la donna salutando il giovane ragazzo dai capelli e occhi scuri.
    Era felice di vedere che anche i più giovani sembravano attratti da quell'iniziativa, una novità per il villaggio di Hogsmeade.*

    Tra poco incomincerà l'asta ma intanto prego, serviti pure, un piccolo buffet è a vostra disposizione



    *Affermò la proprietaria di quel locale.
    Solo in quel momento ebbe un'idea che poteva servire a portare altri galeoni a quella causa e notorietà a quella Bottega che pochi frequentavano.
    Si, l'idea che le era venuta poteva funzionare. Un piccolo sorriso comparve sul suo volto.*


    @Samus_Ferrerus,


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Era tarda mattinata nel castello di Hogwarts, erano circa le undici e mezza.
    Una ragazza di sedici anni dai lunghi capelli castani era appena scesa dal letto, dopo una settimana di totale riposo.
    Sylvia era finalmente in piedi, completamente guarita, la fasciatura alla gamba sparita, come nuova.
    Si sentiva riposata piu' che mai, ricaricata di nuova energia.
    Le avevano detto comuque che al minino segno di fastidio alla gamba doveva tornare subito, ma Sylvia sperva che non ce ne fosse bisogno. Ne aveva avuta abbastanza dell'infermeria per una vita intera.
    Visto che non si era potuta alzare molto dal letto, una sua concasata le aveva portato degli abiti.
    Era andata nel bagno, si era avvolta in un accappatoio nascondesi dietro un separè.
    Aveva sentito che quel giorno a Hogsmeade si sarebbe tenuto un evento speciale, molto diverso da quelli ch si svolgevano di solito.
    Un asta di beneficienza, organizzata dalla professoressa @Charlotte_Mills. Voleva uscire e godersi la giornata, c'era un bellissimo sole e la temperatura era mite, nonostante fosse Ottobre
    Aveva indossato una gonna bianca con una maglietta nera , portandosi dietro una giacca in pelle, e degli scarponcini corti neri. Noostante tutto era allegra, come sempre.*



    * Era scesa al piano terra, a passo comunque lento. Aveva salutato allegramente alcune ragazze del quarto anno, aveva spalancato l'enorme portone ed era uscita nel giardino, dirigendosi sempre a passo lento, verso la discesa che portava al bellissimo villaggio di Hogsmeade.*


    [Hogsmeade- Mezz'ora dopo]

    * Aveva imboccato la via principale quando stupidina, si rese conto che non sapeva dove si tenesse l'asta di beneficienza. Fortunatamente vide un volantino che pubblicizzava l'evento. Doveva recarsi alla Bottega dei Rettifoloni. Non era molto lontano da li. Andò avanti per pochi mentri e poi vide l'insegna.
    Mosse qualche passo verso l'entrata, abbassò la maniglia della porta ed entrò.
    Chissa se era già arrivato qualcuno.
    Entro' nel negozio e dopo qualche attimo sentì la porta chiudersi dietro di lei.
    Vide la professoressa Mills, con un raagzzo, che non aveva mai visto. Forse del secondo anno, le sembrava.
    Salutò allegra ed educata come sempre. *

    Buongiorno professoressa Mills!



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    [Sala Comune Corvonero]

    *Quella mattina la Firewet era stranamente pigra, proprio come il suo furetto che era acciambellato vicino a lei su un divanetto di fronte ad una enorme finestra della Sala Comune bronzo blu. All’interno della Stanza non vi era nessun altro studente: in molti avevano optato per raggiungere Hogsmeade o i dintorni di Hogwarts grazie al tempo generoso che si era manifestato in quel sabato di ottobre. Sulle gambe della giovane era posizionato un pesante libro di Difesa contro le Arti Oscure, consultato al fine di estrapolare qualche informazione utile per il compito sui Berretti Rossi. Ma la testa della Firewet si trovava su altri orizzonti. Il suo sguardo smeraldino propendeva verso l’esterno del Castello, su alcuni corvi che stavano fluttuando sulla grigia Foresta Proibita, la quale sembrava non essere nemmeno scalfita dai violenti raggi del sole. Il movimento delle ali dei neri volatili la ipnotizzò e..si addormentò. La quindicenne venne richiamata dalle braccia di Morfeo dai battiti della Torre dell’Orologio che scandì su tutto il Castello i rintocchi di mezzogiorno. La Firewet, aprendo lievemente gli occhi, ricordò istintivamente che doveva fare qualcosa. Chiuse il volume e lo posò su un tavolino posto di fianco a lei. Si alzò e, dopo aver sistemato con le mani i suoi pantaloni che si erano un po’ stropicciati, la sua mente venne folgorata da quello che doveva fare quel giorno. Come aveva potuto dimenticarsene! Infatti in quella giornata Shireen aveva progettato di partecipare all’asta di beneficenza che si sarebbe tenuta nella Bottega dei Rettilofoni. La giovane considerava l’evento organizzato dal Sindaco di Hogmeade e Professoressa di Arti Oscure, Charlotte Mills, una manifestazione molto importante: i soldi ricavati sarebbero stati devoluti all’Orfanotrofio che si trovava nel borgo magico. Dal momento che mancava molto poco all’inizio dell’asta, la Corva salì velocemente nel suo dormitorio per prendere tutto quello che le sarebbe potuto servire per quel pomeriggio.*

    Perché sono sempre in ritardo?

    *Pensò la Firewet mentre afferrava velocemente la sua borsa a tracolla e vi infilava dentro un sacchetto sonante di galeoni che voleva devolvere per l’onesta causa. Si catapultò dinanzi alla porta dalla Sala Comune per uscire dove la attendeva uno scalpitante Oberyn.*

    Oberyn oggi non posso portarti con me. Però, potrai gironzolare ad Hogsmeade.

    *Disse mentre accarezzava dolcemente il soffice capo dell'animale. Le dispiaceva non portare la piccola bestiola con sé ma non poteva immaginare come si sarebbe comportata nel nuovo luogo in cui si sarebbe diretta. Così, messo Oberyn sulla sua spalla destra e la borsa a tracolla nera sulla sinistra, partì, mettendo in veloce moto i suoi arti inferiori, alla volta di Hogsmeade.*


    [Hogsmeade – Bottega dei Rettilofoni di Char]

    *La ragazzina giunse in modo affannato dinanzi alla Bottega dal momento che aveva corso per raggiungere il locale. Lasciò Oberyn in un giardinetto lì vicino e si diresse spedita dinanzi al luogo dell’asta. Vestita in abiti molto semplici, pantaloni blu scuri, una camicia bianca a motivi rossi sopra la quale vi era una giacca abbastanza pesante anch’essa blu scuro, si avvicendò ad aprire la porta in quercia che trovò sulla sua via, dopo aver sistemato i suoi cappelli ribelli in una cosa alta sulla testa.*



    *Notò che un cartello invitata i partecipanti all’asta a scendere al piano inferiore dove, molto probabilmente, si sarebbe svolta quest’ultima. Quindi scese di corsa le scale e giunse nel locale sotterraneo. Davanti a lei si aprì un vasto spazio nel quale vi erano numerose sedie per accogliere gli altri maghi. Vicino all’ingresso vi era, inoltre, un piccolo buffet. L’attenzione della golosa Firewet venne quindi attirata dai cibi che erano posti su un'elegante tavolo nero. Ma quello non era il motivo per cui si era diretta in quel negozio, quindi cercò di distogliere la sua attenzione dagli alimenti. Osservando che nella Sala era presente un piccolo gruppetto di persone si diresse verso di esso. Per prima cosa si rivolse verso l’organizzatrice dell’evento che aveva già incontrato alle lezioni di Arti Oscure:*

    Buon giorno Professoressa Mills!

    *Enunciò nei confronti della donna vestita con un semplice abito. Quindi, con un cenno del capo e un mite sorriso apparso sul suo viso, salutò anche un ragazzo che sembrava più piccolo di lei ed una ragazza che si trovava lì vicino.*

    @Charlotte_Mills, @Samus_Ferrerus, @Sylvia_Turner




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Char, come la chiamavano gli amici, ebbe solo il tempo di scambiare qualche parola che alla Bottega arrivarono anche altre persone.
    La donna era davvero felice nel vedere che l'affluenza stava aumentando, voleva dire che la pubblicità che aveva fatto all'evento aveva avuto lo scopo desiderato.*

    Buongiorno professoressa Mills!

    Buon giorno Professoressa Mills!

    Buon giorno Sylvia, sono felice di vedere che ti sei rimessa

    *Affermò la donna sollevata nel vedere che la giovane Tassorosso stava meglio dell'ultima volta che si erano incontrate.
    Anche una giovane Corvonero del quinto anno era arrivata, una ragazza che Charlotte però non conosceva molto bene.*

    Buon giorno anche a te Shireen.

    Sono felice di vedervi qui ragazze, prego prego servitevi pure al buffet mentre attendiamo l'orario corretto dell'asta.
    Non manca molto infondo. Tranquille tra pochissimo inizieremo e spenderete tanti galeoni!


    *Affermò l'ex Serpeverde ridacchiando.
    Molti erano gli oggetti interessanti che la Bottega dei Rettilofoni mettevano a disposizione per quell'asta di beneficenza.
    oggetti rari, oggetti oscuri o addirittura oggetti antichi dalla misteriosa provenienza.
    Charlotte sorrise speranzosa. Quella era la sua prima asta, era la primissima asta che organizzava ed era davvero fiera di donare i ricavati all'orfanotrofio nei pressi di quel villaggio, proprio li dove aveva adottato suo figlio Kyle.*


    @Shireen_Firewet, @Sylvia_Turner, @Samus_Ferrerus,


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    *Sylvia era appena rrivata all Bottega, quando la prof Mills, la vide e si avvicinò per salutarla. *

    Buon giorno Sylvia, sono felice di vedere che ti sei rimessa

    * Disse la donna. Sembrò sollevata di vedere la tassorosso in piedi. Allora forse si era davvero aefzionata un pò a lei.*

    La ringrazio professoressa. Sono contenta di evdere che anche lei sta bene!

    *Sylvia sorrise timidamente. Era semrpe davanti a uno dei professori puu' importanti di hogwarts, nonchè sindaco di Hogsmeade.
    Anche se si consocevano da tempo, non poteva evitare di avere ancora un pochino soggezionenei confronti della donna.
    La tassorosso era davvero molto curiosa di vedere come si svolgeva un asta di beneficienza.
    Ne aveva semrpe sentito parlare, ma non aveva mai avuto occasione di partecipare a una di quelle.
    Era una buona occasione anche per fare beneficienza.
    Sylvia non proveniva da una famiglia ricca, ma quello che aveva guadagnato in libreria lo aveva messo da parte. Ok, forse non era tantissimo, forse 100 galeoni, ma magari poteva aiutare un pochino l'orfanotrofio di Hogsmeade. Aveva capito che era li che sarebbe andato il denaro raccolto.
    Guardandosi attorno vide che era stato allestito un piccolo palchetto e delle sedie davanti. Stava ancora osservando quando si sentì salutare. Giro' il capo e vide una corvonero del quarto anno @Shireen_Firewet, che aveva avisto parecchie volte, ma con la quale non aveva mai parlato. la tassorosso si avvicinò alla ragazza e gentile le ripose.*

    Ciao! ti ho vista a molte esercitazione e molto volte nei corridoi, ma non abbiamo mai avuto occasione di presentarci. io sono Sylvia, piacere

    * Disse tendendo la mano, sorridente e gentile verso la corvonero. Erano vicino anche al ragazzo di Serpeverde @Samus_Ferrerus. Chissà se si sarebbe avvicinato.*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Mentre attendeva l’inizio dell’asta, l’organizzatrice dell’evento la salutò di rimando ed invitò lei e l’altra ragazza presente a servirsi del buffet per ingannare l’attesa. Tali parole vennero accolte con gioia dalla bronzo blu. Quindi, girò il suo sguardo verso la piccola tavola eccellentemente imbandita, ma la sua voglia famelica venne trattenuta da qualcosa, o meglio, da qualcuno. Infatti, la giovane che si trovava nella Bottega le si rivolse salutandola gentilmente ed affermando che l’aveva già vista molte volte alle esercitazioni e nei corridori della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts ma non avevano mai avuto l’occasione di presentarsi a vicenda. Svelò così alla Firewet il suo nome e tese una mano nella sua direzione. Shireen, istintivamente, strinse con decisione la mano della nuova conoscente. Quindi si soffermò a scrutare il volto di quest’ultima: sicuramente l’aveva già incontrata all’interno del Castello e le sembrava che appartenesse alla Casa di Tassorosso, ma non ne era fermamente sicura in quanto, in quel momento, nessuno stava indossando la divisa della Scuola. Quindi, dopo aver fatto comparire sul suo volto un sorriso cordiale, le si rivolse:*

    Piacere mio, Sylvia. Io sono Shireen. Si è vero, ti ho già vista al Castello. Appartieni alla Casa di Tosca, o sbaglio?

    *Domandò la giovane incuriosita dall’incontro con la nuova studentessa. Il tono che la Corva aveva assunto per rivolgersi alla nuova conoscente era stato molto deciso.*

    Toc, toc! Shireen, sei tu?

    *La voce della sua coscienza in quell’occasione si fece sentire. Era da molto tempo che non la angustiava con i suoi commenti taglienti, forse perché quel compito l’aveva assunto una Serpe che aveva conosciuto qualche anno primo nella Biblioteca della Scuola. Forse finalmente era cresciuta ed era lievemente uscita da quella teca di cristallo che le impediva di intrattenere delle semplici relazioni con degli estranei? Quando aveva valicato per la prima volta l’immenso portone di Hogwarts era una bambina timida ma curiosa di conoscere tutto quello che accadeva nel mondo magico. La brama di sapere non era scivolata via da lei, ma anzi si era ampliata, e, grazie a Merlino, poco per volta il suo spirito aveva preso piena conoscenza delle sue capacità ed era riuscito ad staccarsi dall’involucro di insicurezze che lo racchiudeva. Dopo aver lasciato la mano di Sylvia era rimasta qualche secondo in silenzio a far lavorare i suoi marchingegni cerebrali. Ma si riscosse facilmente cercando di non lasciar cadere un forte silenzio tra le due:*

    Che ne dici, mangiamo qualcosa?

    *Tra sé e sé sperava che la giovane accogliesse la sua richiesta. Era altresì vogliosa di fare la conoscenza di nuove persone non appartenenti alla sua Casa, ma aveva anche adocchiato sfiziosi stuzzichini che volevano fare la sua conoscenza e sembravano chiamarla con una profumata voce:*

    Fireweeeeeeet! Fireweeeeeeet!

    *Il suo stomaco stava decisamente cedendo (in fondo quella mattina a colazione aveva mangiato solamente un'enorme fetta di torta alla zucca, diversi cupcakes, biscotti e una stracolma tazza di latte) a quei richiami ma la forza di volontà della quindicenne riuscì a vincere. Mentre aspettava che Sylvia rispondesse alla sua seconda domanda, il suo sguardo fluttuò sull’unico ragazzo che, per quel momento, si era presentato all’asta. Non l’aveva mai visto in giro per il Castello, forse anche a causa del fatto che sembrava essere più piccolo di qualche anno rispetto a lei. Si sarebbe unito volentieri a loro o avrebbe preferito assistere all’asta da solo?*

    @Sylvia_Turner, @Charlotte_Mills, Samus_Ferrerus




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    *Dpo essersi presentata alla Corvonero , la ragazza la osservo' per qualche minuto. Forse l'aveva già vista anche lei e stava cercamdo di ricordarsi a che casa appartenesse. Infatti la teoria di Sylvia venne confermata quando @Shireen_Firewet le rispose.*

    Piacere mio, Sylvia. Io sono Shireen. Si è vero, ti ho già vista al Castello. Appartieni alla Casa di Tosca, o sbaglio?

    *Shireen? Che bellissimo nome! Le piaceva moltissimo. Era molto originale! Poi tornando alle parole appena pronunciate rispose sempre sorridente*

    Non sbagli, sono proprio di Tassorosso.Hai davvero un bellissimo nome! Ne ho sentiti pochi di nomi cosi belli.

    *Era sincera, aveva un suono dolce. Stava per parlare quando Shireen le chiese.*

    Che ne dici, mangiamo qualcosa?

    *Lo stomaco di Sylvia rispose per lei. L'avevano dimessa dall'infermeria proprio per l'ora di pranzo e non aveva avuto tempo di mangiare nulla. Rise un po' imbarazzta, e disse.*

    Ops, pardon, ma a pranzo non ho mangiato nulla e adesso..non ci vedo piu' dalla fame! Fiondiamoci al buffet!

    *Segui' la ragazza al tavolo e osservò tutte quelle prelibatezze. prese poi un piatto e poi disse servendosi.*

    Mmmm.Dunque, prendero' due uova alla coque, un po' di salame, prosciutto, formaggio a fette, del pane e del succo d'arancia.

    *No, ok, non era normale! che stava succedendo? lei non magiava mai cosi tanto. Sicuramente Shireen l'avrebbe presa per un pozzo senza fondo, ma era tipo qualche giorno che non mangiava altro che minestrina e pera cotta.*

    @Charlotte_Mills, @Samus_Ferrerus,




    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    [Londra - Oxford Street]


    *Ottobre era ormai iniziato da più di una settimana. Il tempo era cambiato, Londra si trovava in pieno autunno. Lavinia si trovava accostata alla finestra del suo appartamento londinese al ottavo piano. Rick era al lavoro nonostante fosse sabato, doveva fare gli straordinari. Dalla finestra della sua stanza si vedeva un parco pubblico. Gli alberi erano pieni di foglie gialle e marroni e si intravedeva perfettamente il loro scheletro. Tra non molto avrebbero perso tutte le foglie che erano rimaste e sarebbero diventati degli scheletri neri o ricoperti di neve.



    La giornata però non era brutta. Nel cielo c'era il sole alto e non c'era neanche una nuvola, però l'aria era fresca e tipicamente autunnale. Respirò ancora un po' d'aria fresca e poi rientrò la testa e chiuse la finestra. Guardò l'orologio babbano appeso al muro della sua stanza, lo aveva comprato in un negozio babbano sotto il suo palazzo, e vide che era mezzogiorno. Era in ritardo. Era stata invitata dalla sua amica Charlotte a un'asta di beneficenza che si teneva nel suo negozio a Hogsmeade. Prese la giacca che aveva poggiato sul letto e uscì dalla camera.*

    Blaky!!

    *Gridò guardandosi intorno. Blaky era una gattina di colore nero che aveva con sé da qualche giorno. Quattro giorni prima era andata a trovare i suoi nella loro villetta al lago. Si era portata con sè Batuffolo perchè il coniglietto non stava bene nell'appartamento londinese poichè non aveva tanto spazio per correre, saltare e giocare. Aveva quindi deciso a malincuore di lasciarlo lì dai suoi. Batuffolo era felicissimo, ma aveva guardato la sua padroncina con i suoi occhi azzurri e grandi tristemente. Lavinia era stata costretta a lasciarlo lì per il suo bene. Dal momento che era troppo triste sua madre le aveva dato un piccolo gattino nero che aveva trovato suo padre vicino alla loro villetta. Sicuramente si era perso e sua madre gli aveva dato da mangiare. La bionda ragazza aveva ritenuto che un gattino avrebbe potuto vivere in un appartamento, però lasciare il suo Batuffolo era stato terribile.*

    Miao..

    *Sentì la ragazza. Il miagolio proveniva dalla cucina. Prima di uscire doveva dargli da mangiare, ma il gattino era talmente piccolo che lo perdeva sempre per casa dal momento che si nascondeva in tutti gli angoli più stretti.*



    *Arrivò in cucina e lo vide. Era sul divano e la guardava con i suoi occhi rotondi. Si era fatto vedere solamente perchè aveva fame. Astuti i gatti. Lavinia prese la scatola dove teneva i suoi croccantini e riempì la ciotola argentata che aveva sistemato per terra. Subito il gattino saltà giù dal divano e andò a mangiare.*

    Bene. Adesso posso andare.

    *Pensò Lavinia prendendo la borsa e lanciando l'ultimo sguardo alla sua Blacky. Non avrebbe potuto mai sostituire il suo piccolo coniglietto bianco che era cresciuto con lei. Era contenta però che a casa dei suoi avrebbe potuto vivere meglio. Rimaneva sempre il suo più caro amico.
    Era ora di andare, si diede un ultima sistemata ai capelli e si smaterializzò.*

    [Hogsmeade - Merlin Street]


    *Il villaggio di Hogsmeade era sempre uguale. Ci andava ogni giorno per lavorare ai "Tre Manici di Scopa". Il sabato e la domenica però non aveva il turno e quindi era libera di fare ciò che voleva, anche di studiare. Doveva preparare il G.U.F.O di incantesimi, ma quella mattina era stata invitata all'asta e quindi non avrebbe potuto rifiutare. Non sapeva se avrebbe comprato qualcosa, se c'erano cose carine lo avrebbe fatto. Era sempre a favore per la beneficenza.
    Arrivò davanti la Bottega dei Rettilofoni di Charlotte. La porta era aperta, quindi entrò. Il negozio era diverso. Era tutto bianco. C'erano delle sedie sistemate in fila e in fondo c'era un podio per chi avrebbe condotto l'asta. Probabilmente sarebbe stata la stessa Charlotte a condurla.
    Si tolse la giacca nera e rimase con il suo vestito verde senza maniche, lì dentro l'ambiente era riscaldato.



    Poi iniziò ad avanzare dentro il locale. Vide che già era arrivato qualcuno. C'era Shireen ed altri studenti, decise di salutarla dopo. Vide Charlotte che saluta altre persone, decide si andare a salutarla.*

    Ciao Char! Come va?
    Mi piace come hai sistemato il negozio! Non vedo l'ora di partecipare all'asta!


    *Le disse salutandola con un sincero sorriso. Era sempre un piacere vedere la sua vecchia amica. Le due ragazze erano andate ad Hogwarts insieme, ma la loro amicizia era nata dopo.*

    @Charlotte_Mills,


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 1380
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante
       
       

    *Marcus aveva sentito di un speciale evento alla Bottega dei Rettilofoni.
    Era già stato in quel locale e doveva ammettere che lo trovava davvero grandioso, c’erano un sacco di cose interessanti e pensare che il ricavato andava in beneficenza convinse il ragazzo a partecipare.
    Ovviamente non si vestì con la solita dividsa, ma nemmeno tanto elegante. Era lui e basta.*



    Arrivò alla bottega e notò di non essere il primo.*

    Perfortuna

    *Pensò andando poi a salutare la signorina Mills che aveva organizzato tutto quanto.*

    Signorina Mills buon giorno, sono davvero felice di essere qui.

    *Affermò il ragazzo sorridente.
    Aveva letteralmente le tasche piene di galeoni ed era pronto a spenderli per una buona causa.
    Si guardò attorno, per vedere se conosceva qualcuno en notò che Sylvia, la sua ragazza, si trovava proprio li come lui.
    Si avvicinò di soppiatto e…*

    Non ti avevo mica detto di non venire?

    *Disse il ragazzo preoccupato.
    Qualche giorno prima si era fatta male, davvero molto, era stata in infermeria addirittura e non si aspettava di vederla li. Era troppo presto.*

    Scommetto che l’Infermiera concorderebbe con me.


    @Sylvia_Turner, @Charlotte_Mills,


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Sylvia stava mangiucchiando e aveva posato il piatto per rpendere un biccheire con il succo d'arancia.
    Muoveva molto la gamba, per vedere se setniva qualche fastidio ma fortunatamente era tutto a posto.
    Cominciò a bere un po' di succo, era contenta di essere lì, quando a un tratto mentre beveva, sentì diettro di lei una voce familiare. Molto familiare.*

    Non ti avevo mica detto di non venire?

    *Il bicchiere le stava per cadere, ma prontamente lo posò sul tavolo e si girò verso il proprietario di quella voce. Era proprio il suo @Marcus_Largh. Un sorriso enorme comparve sulle labbra della ragazza.*

    Marc !!

    * Esclamo' felicissima Sylvia. la tassorosso non ci penso' un attimo e lo abbracciò infischiandosene del fatto che non erano da soli. Quando si staccò pero', noto' che il ragazzo era preoccupato. Infatti il tassorosso continuo' dicendo.*

    Scommetto che l’Infermiera concorderebbe con me.

    *Era cosi preoccupato. Sylvia pero' stava bene, e sicuramente sarebbe stata ancora meglio nei giorni seguenti. Lo guardo' sorridente per tranquillizzarlo, e disse*

    Shana mi ha dimesso stamattina, all'ora di pranzo. Ha detto che sono guarita. Solo di tenere d'occhio se ho qualche fastidio alla gamba e nel caso di tornare subito da lei. Se non mi vuoi pero'.. posso sempre tornare al castello..

    * Disse prendendo il bicchiere e bevendo un sorso. Sperava che capisse che stava scherzando.*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 3107
       
       

    *Quel giorno Jane non aveva la minima intenzione di alzarsi dal letto, pigrizia e noia avevano preso il sopravvento su di lei. Era immobile, stesa sul letto, un po ' come una mummia. Sua sorella non c'era, regnava il silenzio nella loro camera vuota e triste. Non aveva neanche aperto le finestre per vedere com'era il tempo fuori dalla sua gabbia. Nessuna posizione era giusta, continuava a rotolare come una trottola ormai in un letto senza coperte (che erano finite per terra). Ma quando si girò sul fianco vide sul suo comodino un promemoria. L'asta al negozio della professoressa Mills!*

    "Cielo no è oggi. ..non ci riesco ad alzarmi. Forza Jane dai muoviti! "

    *Cercò di autoconvincersi la ragazza alzandosi dal letto molto lentamente.
    Era il momento di prepararsi. Andò in bagno a sistemarsi. Tutto molto lentamente ma alla fine riuscì a vestirsi e era pronta per uscire. Indossava un paio di jeans, una maglietta bianca e sopra una giacca. Capelli sciolti come sempre e coperti da un cappello bianco. Un filo di trucco e una borsa con dentro i soldi per l'asta. *



    *Chissà magari avrebbe trovato qualcosa di veramente bello in quella particolare occasione.

    Finalmente si trovò per le vie di Hogsmeade, diretta verso la bottega dei rettilofoni. Si vedeva che l'autunno ormai era arrivato nel paesino. Gli alberi avevano delle belle chiome piene di colori. Giallo, arancio, rosso. Jane amava quel periodo, era così bello vedere il mondo colorasi in quel modo.
    Era ormai arrivata e così entrò nel negozio. Video subito chi c'era già un po ' di gente, ma per prima cosa andò a salutare la proprietaria*

    Buongiorno professore Mills, complimenti per la bellissima idea!

    *Disse la ragazzina alla donna che aveva davanti, impeccabile come sempre, sorridendole dolcemente. Poi vide che poco distante c'era una persona che non si aspettava di vedere. Sylvia? ma che ci faceva li? Doveva riposare e quello non era il modo più adatto. Dopo essersi congedata dalla professoressa andò appunto dalla sua amica, che era insieme al suo ragazzo Marcus.*

    "Già il suo ragazzo. ..chissà il mio dov'è, non l'ho più visto dopo le vacanze! "

    *Pensò ricordandosi di Daniel. Ma non era il momento più adatto per pensare a lui*

    Tu non dovresti essere al castello in un bel letto caldo a riposare?

    *Esclamò sbucando alle spalle della sua amica*

    @Sylvia_Turner, @Marcus_Largh, @Charlotte_Mills, @Daniel_Collins,



    Inviato da HW Mobile



  • Samus_Ferrerus

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 736
       
       

    *samus si guardò attorno e vide che c'erano 2 ragazze che aveva visto in giro per la scuola e disse*
    ciao mi chiamo Samuel anche voi siete qua per l'asta di beneficenza
    *poi samus pensò che domanda stupida e ovvio che sono qua per l'asta e gli domando*
    cosa ne pensate di questo evento io penso che saranno messi all'asta oggetti interessanti
    @Sylvia_Turner @Shireen_Firewet



    Ultima modifica di Samus_Ferrerus oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale



Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo