Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Daphne_Harris




    Ultima modifica di Daphne_Harris oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Daphne_Harris

    Tassorosso Ad Honorem

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso Ad Honorem
       
       

    [Town Hall - ore 11.00]

    *Splendida giornata di sole, temperatura parecchio gradevole, qualche nuvola in lontananza e un gran sorriso sul volto. Daphne Dianne Harris, Sindaco più giovane del Villaggio di Hogsmeade era al Municipio, in giro per la precisione, per accertarsi che tutto fosse in perfetto ordine per il week end. Il sabato e la domenica erano due giornate parecchio caotiche per la cittadella, giacché gli studenti della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts si apprestavano a trascorrere un fantastico fine settimana fuori dalla scuola, per divertirsi e svagarsi. Ovviamente, Daphne e Charlotte, altra Sindaco del Villaggio, si accertavano di avere sempre qualcosa di innovativo e carino da proporre. I Consiglieri sarebbero stati già sul posto e probabilmente anche la Mills avrebbe atteso direttamente alla Stamberga Strillante, luogo designato per l'avventura della giornata. La giovane donna era euforica all'idea e, con l'aiuto degli Elfi Domestici del Villaggio e qualche collaboratore del Municipio avevano allestito il "giardino" della vecchia dimora. L'idea era molto carina, originale e creativa, almeno, così la definiva lei. Era un po' folle, per alcuni versi, ma era certa che la sua presenza, quella di Char e degli altri Consiglieri fosse sufficiente affinché ogni cosa procedesse nel migliore dei modi.*

    Bisogna controllare per l'ultima volta e poi, all'orario, posizionare gli ultimi piccoli "dettagli".

    *Rifletté la Harris percorrendo l'atrio del Municipio, salutando dipendenti, passanti e Elfi che correvano a destra e a sinistra per sistemare tutto in modo perfetto.*

    Sono più maniacali di me.

    *Pensò sorridendo a quello che Alex le diceva sempre, quanto fosse precisa, puntigliosa e perfettina. Lei amava avere tutto sotto controllo, programmare al meglio ciò che poteva, anche se il caso a volte era più... comodo?*

    Ma che sto dicendo? Andiamo, ho giusto il tempo per dare un'occhiata e poi iniziamo a controllare i permessi.

    *Si ripeté iniziando a percorrere la strada che conduceva verso la casa stregata, abitata da tre fantasmi che, per quel giorno, sarebbero stati fuori casa per una festa di Complemorte. I fantasmi erano strani... dimenticavano molti particolari della loro vita, ma non dimenticavano mai la loro morte e, addirittura, la festeggiavano. Aveva partecipato al Complemorte solo una volta, lo scorso anno, quello di Puk, Buk e Ruk e, doveva ammetterlo, le era bastato per almeno un decennio! Non era il genere di party adatto a lei, ma per rispetto e perché era pur sempre il Sindaco, aveva fatto persino gli onori di casa, organizzando per loro la festa. Era venuta bene, ma alquanto inquietante.*

    Direi fin troppo.

    *Sussurrò la donna avvicinandosi alla grande e fatiscente dimora, girando attorno alla casa e andando ad ammirare il piccolo percorso. Una Magic Battle, così l'avevano chiamata. L'idea era venuta leggendo la biografia della Strega Rowling sul giovane Potter, lui era al terzo anno di studi e alla fine dell'anno, come al solito, vi erano da superare degli esami per andare all'anno successivo. L'insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure, all'ora Remus Lupin vecchio amico del padre, aveva attuato un piccolo percorso con delle Creature all'interno e quello... quello era ciò che avrebbero fatto quel giorno. L'idea la rendeva euforica come se avesse tra le mani un pacco di Gomme Bolle Bollenti!*

    Credo sia perfetto...



    *Ammirò il paesaggio cambiare davanti ai suoi occhi, dal solito e abbandonato giardino ad una specie di piccola foresta, ricca di insidie e pericoli. Era proprio una di quelle idee che tanto la faceva sentire raggiante. Quel genere di attività sarebbe stata perfetta per lei, avrebbe attirato gli studenti e tutti si sarebbero divertiti... anche se corso un po' di pericolo. Non troppo, perché lei, Char e i Consiglieri avrebbero controllato comunque ogni cosa, ovviamente. Con un grande sorriso andò verso l'ingresso della casa, pronta per accogliere gli studenti e verificare i permessi.*

    [Stamberga Strillante - 12.30]

    *Ormai mancava pochissimo, già vedeva in lontananza arrivare la piccola folla di studenti e tra loro vi erano, sicuramente, i Consiglieri. Daphne si preparò, sfoderando il suo sorriso, come al solito, felice di essersi vestita comoda per quell'avventura che, di certo, in un modo o in un altro avrebbe coinvolto tutti.*



    Benvenuti ad una nuova gita al Villaggio! Sono certa che questa nuova attività vi piacerà ma, come al solito, prima di iniziare devo accertarmi che non vi siate intrufolati. Io e i Consiglieri verificheremo che i vostri permessi siano in regola poi, una volta conclusa questa fase, ci appresteremo a iniziare e a spiegare un po' in cosa consiste questa "Magic Battle".

    *Spiegò con voce e chiara Daphne, senza esitazione, con decisione, sicura di sé come lo era poche volte in vita sua. Quella era un momento di particolare concentrazione, perché si trattava di scovare gli infiltrati e scovare gli aveva i permessi falsi. Un lavoro un po' lungo e noioso, ma dopo quella fase, il divertimento sarebbe giunto per tutti, ne era certa.*




    Citazione:
    Dettaglio della gita

    L’attività è aperta a tutti! A studenti e anche ad adulti..

    la gita durerà 2 giorni reali che corrispondono a un giorno di GDR, alla fine di tale attività i sindaci analizzeranno i vari post degli utenti che hanno partecipato per poi proclamare i migliori ruolatori, se volete quindi vincere un premio davvero speciale scrivete post ben fatti e ricchi di dettagli.

    (*)Gli studenti del primo e secondo anno e quelli sprovvisti di regolare autorizzazione potranno comunque postare nell'attività, ma correranno il rischio di essere visti dai consiglieri e quindi puniti.
    L’unico modo per beccare uno studente ‘’fuori legge’’ è se uno dei consiglieri posta entro il terzo post da quello del trasgressore.
    Quindi se Reina è trasgressiva e scrive un post, e Charlotte scrive subito dopo di lei, Reina sarà scoperta, se invece tra Reina e Charlotte postano anche Geordie, Drag e Shana, allora Reina è salva per il resto dell’attività.
    Chi viene beccato potrà comunque continuare l’attività, ma dovrà poi scontare una punizione.

    Si ricorda che la punizione sarà solo simbolica, quindi non comporta alcuna perdita di galeoni, né qualsiasi altra limitazione all' interno del gioco, ma serve solo per avere più divertimento!

    I membri del Consiglio addetti alla sorveglianza sono: @Laura_Alderbow, @Daphne_Harris, @Claire_Biovero, @Daniel_Collins, @Charlotte_Mills, @Benjamin_Brown,





    OT. Potete iniziare a postare dalle 12.30 di Sabato 18 Ottobre fino alle ore 23.00 del giorno successivo! Qualora vi fossero post inseriti prima di quell'ora verranno eliminati. Buon divertimento,
    i Sindaci,
    Daphne Harris e Charlotte Mills.


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Un sabato mattina come altri, sicuramente per i babbani. Non per una ragazza di sedici anni, però.
    Stava comodamente sdraiata a pancia in giù sul letto a leggere un libro, mentre un gatto certosino la osservava e dopo qualche secondo strusciava il musetto contro la spalla della ragazza, in cerca di coccole.*



    Meooowww......meeeeeeeooowwww

    Come siamo coccoloni oggi!

    * Disse allegramente la ragazza, facendo delle carezze dietro le orecchie del micioo mentre quello cominciava a fare le fusa. Finalmente il week end era arrivato, e Sylvia si stava rilassando un pò dopo una settimana piena di compiti. Nel frattempo Shadow aveva alzato il musetto, come per dire " Ancora coccole!". Sylvia rise allegramente, era proprio uguale a lei. Coccolone al massimo. Lo adorava.
    Con una mano chiuse il libro, mettendo il segno lo posò sulla scrivania per poi contintare a fargli le coccole, finchè il "signorino" non si girò a pancia all'aria. Voleva le carezze sulla pancia.*

    Il signor Shadow vuole anche un cocktail con l'ombrellino?

    * Disse Sylvia scherzando. Aveva sempre la sensazione che il gatto la capisse. Incredibilmente il gatto la osservò come per dire " Sei tu che mi vizi troppo". Sylvia lo guardò con un sopracciglio inarcato e disse*

    E' giusto, tutta la settimana vedo poco questa piccola palla di tenerezza

    *Mentre coccolava Shadow, l'occhio le cadde sul calendario. Il 18 Ottobre. Perchè le sembrava di star dimenticando qualcosa? In sala comune non si sentivano tante voci.
    Dove erano finiti tutti? Un improvviso flash le passò per la mete. Certo, che smemorata! La gita ad Hogsmeade. Aveva letto in bacheca che si sarebbe svolta una gita quel fine settimana. Non ricordava pero' bene pero' di aver letto qyuakle sarebbe stato l'evento principale.
    A volte era decisamente meglio l'effetto sorpresa.
    Scese dal letto poggiando i piedi nudi sul pavimento freddo, e si catapult' in bagno per una bella ripulita. Tornata in camera, aprì il baule e prese dei leggins neri e una camicia a scacchi blu e neri. Li indosso', completando il tutto con delle scarpe da ginnastica nere. Lasciò i capelli sciolti e indossò una leggera giacca di pelle nera.*



    *Una volta pronta aprì il cassetto del comodino e prese il permesso per la gita. Prima di uscire fece ancora due carezze a Shadow e poi uscì*

    Ci vediamo piu' tardi piccolino!

    * Uscì dalla camera, percorse la sala comune semi deserta, tranne per alcuni ragazzi del secondo anno.
    Percorse a passo svelto i sotterranei e in pochi minuti si ritrovo' nel grande salone d' ingresso.
    Spalancò l'enorme portone, e la frizzante aria di ottobre le fece svolazzare i capelli.
    Era una bellissima giornata e il sole splendeva, la temperatura era molto mite per essere Ottobre.
    Con passo deciso si avvò per la discesa che portava a Hogmseade.*

    [Mezz'ora dopo davanti alla Stamberga Strillante]

    *Era arrivata all'ingresso del villaggio. Cercò di ricordare il luogo della gita. Era la stamberga strillante. cammino' per almeno 10 minuti e finalmente arrivò davanti alla casa infestata, o almeno cosi dicevano. Vide che proprio davanti alla casa c'èra il sindaco @Daphne_Harris, che stava parlando*

    Benvenuti ad una nuova gita al Villaggio! Sono certa che questa nuova attività vi piacerà ma, come al solito, prima di iniziare devo accertarmi che non vi siate intrufolati. Io e i Consiglieri verificheremo che i vostri permessi siano in regola poi, una volta conclusa questa fase, ci appresteremo a iniziare e a spiegare un po' in cosa consiste questa "Magic Battle".

    * Magic Battle? Mmmm, si prospettava un pomeriggio movimentato, molto interessante e divertente! La ragazza si avvicinò al sindaco e salutandola allegramente ed educatamente*

    Buongiorno sindaco Harris, come sta? Spero che vada tutto bene e che le cose procedano bene al Municipio. Ecco, qui c'è il mio permsso

    * Disse sorridente il permesso alla donna.*



  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Ad Honorem Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 10
    Galeoni: 362886
       
       

    [LONDRA – RESIDENZA MILLS]


    *Charlotte si trovava a casa sua nonostante l’ora tarda.
    La donna era ancora coperta dalle coperte pesanti del proprio letto, quel giorno non stava molto bene ma doveva fare il suo dovere.
    Si alzò e, grazie all’Elfo Domestico Milo che l’aiutò, in pochissimo tempo riuscì a tornare come sempre.
    La pozione contro l’influenza che Shana le aveva preparato stava facendo effetto, ma il raffreddore persisteva.*

    Magari più tardi faccio un salto in infermeria per un’altra dose.

    *Pensò la donna che una volta vestita e fatto una sorta di pranzo, si smaterializzò ad Hogsmeade, villaggio di cui, insieme a Daphne, era il sindaco.*

    [HOGSMEADE – STAMBERGA STRILLANTE]


    *La smaterializzazione durò qualche frazione di secondo, ma per la donna sembrò un eternità.
    La tipica sensazione della smaterializzazione era molto più accentuata quel giorno.*

    Devo ricordarmelo: quando si è influenzati è meglio non smaterializzarsi

    *Pensò la donna raggiungendo il gruppo di studenti e consiglieri che stavano controllando le autorizzazioni degli alunni.*



    Buongiorno.
    Buongiorno Daphne


    *Affermò la donna salutando le persone che riconobbe. La gita non era ancora entrata nel vivo, ma era sicura che una volta controllate tutte le autorizzazioni il sindaco Daphne avrebbe talmente affascinato i presenti da costringerli tutti quanti a partecipare.*

    Signorina Turner, che piacere vederla.
    Dia pure a me.


    *Disse la donna alla giovane Tassorosso riguardo la pergamena che aveva in mano.
    Charlotte la guardò e notò che tutto era ok, tutto era perfetto.*

    Va benissimo.
    Non la perda che anche alle prossime gite le sarà utile.


    *Affermò la donna sorridendo alla ragazzina che conosceva bene, molto bene.*

    @Sylvia_Turner, @Daphne_Harris, @Laura_Alderbow,




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Sylvia stava per mostrare il permesso al sindaco Harris, quando ecco che la tassorosso vide materiallizzarsi qualcuno. Non le capitava spesso di vedere una materializzazione e ne rimase stupita.
    Una volta osservata bene quella figura, riconobbe il sindaco @Charlotte_Mills.
    Sylvia era molto contenta di rivederla e in un lampo ricordò tutto quello che era successo in infermiera. tutte quelle parole che aveva detto.
    Sperava che la professoressa non le avesse dimenticate, erano piu' vere che mai.
    La donna si avvcinò e una volta raggiunta la collega e la studentessa disse, salutando il sindaco Harris.*

    Buongiorno.
    Buongiorno Daphne


    *Osservando meglio la donna Sylvia notò che non sembrava essere molto in forma. Chissa cosa aveva. Sperva che guarisse presto.*

    Signorina Turner, che piacere vederla.
    Dia pure a me

    [color=olive] Buongiorno Sindaco Mills, anche a me fa molto paicere rivederla


    * Disse Sylvia ricambiando il saluto del sindaco. Cosi il permesso passò al sindaco Mills che dopo avergli dato un occhiata, rispose alla tassorosso.*

    Va benissimo.
    Non la perda che anche alle prossime gite le sarà utile.


    *La donna le sorrise, e Sylvia ricambiò contentissima. Forse non si era dimenticata tutto quello che aveva detto in infermeria. La tassorosso poi si avvicino' e chiese un po' esitante alla donna*

    Mi scusi se mi permetto sindaco, ma come sta? Va tutto bene?

    * La donanda era sia perchè non l'aveva vista molto in forma, le dispiaceva e valeva anche per tutto quello che era successo parecchi giorni prima. Desiderava solo che stesse bene *



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    [Quinto Piano – Sala Comune Corvonero]

    *In quella mattina estremamente soleggiata la Firewet era alquanto irrequieta. Nella sua divisa bronzo blu andava avanti e indietro con passi ben distesi per la maestosa Stanza. Il suo furetto Oberyn, mollemente adagiato su un divanetto in velluto rosso, seguiva con il piccolo muso i movimenti di Shireen. Poco prima la giovane aveva cercato di portare a termine il compito sui berretti rossi di Difesa contro le Arti Oscure ma la sua mente, appena aveva posato sulla pergamena una piuma autoinchiostrante, aveva incominciato a divagare. Non aveva voglia, in quel giorno splendente concesso da Apollo, di rimanere all’interno delle mura della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.*

    Firewet..cosa ti è successo?

    *Sicuramente non avrebbe iniziato un concitato dibattito con la sua coscienza. Quest’ultima le avrebbe sicuramente ricordato la timida e diligente bambina che qualche anno prima era. La sua attenzione, mentre passava accanto alla bacheca delle informazioni di Corvonero, venne attirata da una pergamena che il giorno prima non aveva visto. Soffermandosi dinanzi ad essa ed aguzzando la sua vista smeraldina, iniziò a leggere un avviso scritto con inchiostro nero:*


    *Piccolo percorso ad ostacoli con alcune Creature Magiche presso la Stamberga Strillante? Cosa stava aspettando a dirigersi verso Hogsmeade? Quella era l’occasione che stava aspettando per uscire dal Castello. Ultimando di leggere l’avviso cartaceo, che ricordava di presentare il permesso firmato da genitori o tutori, si fiondò nella sua stanza per cambiarsi. Doveva indossare qualcosa di comodo per quella giornata: quindi, decisa su quello con cui avrebbe rivestito il suo corpo, evocò con un semplice incantesimo di appello alcuni indumenti. Si vestì con un semplice paio di pantaloni neri in cotone, una leggera camicia a maniche corte con fiori molto variopinti ed una giacca bordeaux sul colletto della quale vi erano alcune spille magiche (una della squadra di Quidditch femminile, le Holyhead Harpies, una delle Sorelle Stravagarie e l’ultima raffigurante una cangiante aquila bronzo blu). Decise di sistemare i suoi capelli ricci in una coda alta lasciando però penzolare sulla sua fronte un piccolo boccolo ribelle. Quindi si sedette sul ruvido pavimento in pietra e prese ad allacciare le sue scarpe di lucido cuoio nero. Ultimata l’operazione era finalmente pronta. Si alzò da terra e prese a vorticare nella stanza alla ricerca di quello che le sarebbe servito per partecipare all’evento.*


    *Dal fondo del suo baule recuperò il permesso, un po’ stropicciato, per partecipare alla Gita e posizionò il suo porta-bacchetta sul fianco destro nel quale vi mise il suo catalizzatore magico in legno di palissandro. Quindi prese alcuni galeoni dal suo portamonete (magari prima di raggiungere la Stamberga avrebbe fatto una piccola visita a Mielandia), mettendoli in una tasca interna della sua giacca insieme al permesso, ed uscì dal dormitorio. Percorse velocemente le scale in legno e si avvicinò al divanetto sul quale Oberyn la stava attendendo:*

    Forza Oberyn, andiamo!

    *Detto ciò con tono allegro issò sulla sua spalla destra il soffice furetto e partirono entrambi per l’avventura, in direzione della Stamberga Strillante.*


    [Hogsmeade – Stamberga Strillante]

    *Non era riuscita a passare da Mielandia perché, ovviamente, era in ritardo. Ritardo dovuto inoltre all’ammasso di studenti e maghi adulti che in quel caldo sabato si erano riversati nel borgo magico. Con il furetto arpionato alla sua spalla destra, la quindicenne stava percorrendo quasi di corsa la piccola collinetta che separava Hogsmeade dalla Stamberga Strillante. La casa più infestata di spiriti della Gran Bretagna comparve dinanzi alla sua vista. La Stamberga, fabbricata in legno e con finestre chiuse da tavolati, era circondata da una lieve nebbia abbastanza inquietante. Davanti all’ingresso del giardino della vecchia Casa vi erano poche persone, tra cui il Sindaco di Hogsmeade, Daphne Harris. Quest’ultima annunciò alla piccola folla che lei e i Consiglieri avrebbero verificato i permessi per partecipare alla gita. Mentre enunciò questa affermazione si aggiunse a lei l’altro Sindaco di Hogsmeade, Charlotte Mills. Quindi la Corva tirò fuori dalla tasca destra il permesso e lo mostrò alle donne:*


    Buongiorno Sindaco Harris e Sindaco Mills! Ecco a voi il mio permesso.

    *Sorrise facendo oscillare il suo sguardo su entrambi i Sindaci. Il permesso le era stato concesso dal padre un mese prima: Brivido Cosmico, l'allocco di Casa Firewet, lo aveva recapitato a lei una mattina quando stava facendo colazione nella Sala Grande. Mentre stava divagando notò che poco davanti a lei si trovava una giovane Tassorosso che aveva conosciuto una settimana prima in occasione di un’asta di beneficenza per l’orfanotrofio di Hogsmeade:*

    Ciao Sylvia!

    *Si rivolse verso la ragazza, la salutò con un lieve cenno della mano e un sorriso cordiale stampato in volto. Quindi osservò nuovamente la Stamberga Strillante ed un brivido le percorse la spina dorsale. Quel luogo riusciva ad incanalare in lei una sinistra sensazione. Cercò dunque di non osservare l'edificio ed in lei emerse una semplice domanda: come si sarebbe svolto quel particolare evento?*

    @Daphne_Harris, @Sylvia_Turner, @Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Dopo che Sylvua avava consegnato il permesso per la gita al sindaco Mills, si sentì salutare.
    Si girò e vide @Shireen_Firewet, una corvonero simpatica, che aveva conosciuto qualche giorno prima, all'asta di benefeficienza che si era svolta alla Bottega dei Purosangue, a cui la atssorosso si era molto divertita a partecipare e in piu' era stato per una nobile causa.*

    Ciao Sylvia!

    Ciao Shireen, che bella sorpresa!

    * Disse Shireen, salutandola con un lieve cenno della mano e un sorriso cordiale. Sylvia ricambiò il saluto' alzando la mano in segno di saluto e ricambiando allegramente il sorriso. Solo in quel momento noto' che Shireen portava con se un furetto. Non ne aveva mai visti cosi da vicino. Lo guardo incriosita. Erano animali molto carini, con chi sapeva prendersene cura.*

  • Daphne_Harris

    Tassorosso Ad Honorem

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 2095
        Daphne_Harris
    Tassorosso Ad Honorem
       
       

    *La giornata non poteva essere delle migliori! E pensare che fino al giorno prima aveva piovuto a dirotto e pensava di dover ricorrere a qualche bolla magica, ovviamente appresa dalla Preside della Scuola qualche anno prima, quando era ancora una studentessa e non il Sindaco del Villaggio. Con sua grande sorpresa i ragazzi iniziarono a presentare le autorizzazioni e mentre Sylvia le porgeva il permesso, si distrasse dall'arrivo di Char, così le sorrise. Era bello poter avere la collega al suo fianco, qualcuno con cui condividere la giornata mentre tutti si divertivano. Fu lei a controllare con perizia il permesso della giovane Tassorosso, felice come sempre di partecipare alla gita. Daphne amava l'entusiasmo della sua amica e sopratutto che fosse il regola con il permesso, così non avrebbe assegnato alcuna punizione.*

    Buon giorno Sylvia. Ottimo, il tuo perfetto è impeccabile come sempre.

    *Salutò con un grande sorriso il Sindaco più giovane, concedendosi poi di rivolgere la parola alla collega la quale non sembrava molto in forma.*

    Buon giorno Char, ti vedo un po' stanca, è accaduto qualcosa con il piccolo Kyle?

    *Charlotte aveva un bambino bellissimo e poteva capitare che non l'avesse fatta dormire o magari era dell'altro e stava solo blaterando. In quel momento si presentò anche una Corvonero del quinto anno, la giovane Shireen con il suo permesso, così Daphne lo prese per controllarlo.*

    Buon giorno cara, il tuo permesso è perfetto. Puoi unirti alla signorina Turner se ti va.

    *Disse gentilmente la giovane donna congedando la studentessa: era davvero una giornata fantastica!*

    @Charlotte_Mills, @Sylvia_Turner, @Shireen_Firewet,


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 134
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *Marcus in quel Sabato si svegliò alla buon’ora, era strano dato che in quei due giorni di weekend dormiva fin quando gli pareva, ma quel giorno qualcosa l’aveva svegliato inconsciamente.
    Una volta in sala grande, indossati abiti babbani, si ricordò della gita al villaggio di Hogsmeade.*



    Ma si, un giro al villaggio di Hogsmeade non fa mai male

    *Pensò il ragazzo che, con l’autorizzazione nella tasca della camicia, si avviò insieme agli altri studenti verso il villaggio nei pressi di Hogwarts.
    Al loro arrivo alla Stamberga Strillante ad accoglierli c’era il sindaco Harris che era appartenuta alla casa di tassorosso proprio come Marcus.*

    Benvenuti ad una nuova gita al Villaggio! Sono certa che questa nuova attività vi piacerà ma, come al solito, prima di iniziare devo accertarmi che non vi siate intrufolati. Io e i Consiglieri verificheremo che i vostri permessi siano in regola poi, una volta conclusa questa fase, ci appresteremo a iniziare e a spiegare un po' in cosa consiste questa "Magic Battle".

    Benvenuti ad una nuova gita al Villaggio! Sono certa che questa nuova attività vi piacerà ma, come al solito, prima di iniziare devo accertarmi che non vi siate intrufolati. Io e i Consiglieri verificheremo che i vostri permessi siano in regola poi, una volta conclusa questa fase, ci appresteremo a iniziare e a spiegare un po' in cosa consiste questa "Magic Battle".

    *Affermò il sindaco.
    Marcus is avvicinò alla donna e gli altri consiglieri che avevano il compito di controllare le autoriz-zazioni degli studenti.*

    Buongiorno, ecco qua la mia autorizzazione



    *Disse Marcus salutando cordialmente quelle persone importanti, per poi girare il capo e vederla li.
    @Sylvia_turner, stava parlando con una ragazza del suo stesso anno, una corvonero se il ragazzo si ricordava bene.
    La salutò con un semplice sorriso.*


    @Daphne_Harris, @Charlotte_Mills, @Shireen_Firewet,


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Sylvia stava osservando ancora incuriosita quel furetto , quando senti una voce familiare , molto familiare a pochi passi da lei. L'avrebbe riconosciuta tra mille . Si girò e infatti vide @Marcus_Largh , il suo Marc che stava consegnando il permesso.
    Il ragazzo la saluto' con un sorriso che scaldo' il cuore della tassorosso. Ricambio' il sorriso e si avvicinò al suo tassoroso, per poi salutare allegramente il suo ragazzo *

    Buongiornooo!! Speravo di trovarti qui! Come sta il mio tesoro?

    *Disse abbracciandolo fortissimo . Le era mancato anche se si erano visti qualche giorno prima, ma ormai non poteva fare a meno di lui.
    Si mise in punta di piedi per abbracciarlo, e senza farsi vedere gli donò un piccolo bacio all'angolo delle labbra.*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    [Dormitorio Femminile Grifondoro]



    *La giornata non sembrava volesse cominciare nel migliore dei modi per la giovane Consigliera, Laura Alderbow. No, perché non solo aveva un cerchio terribile alla testa, un mal di pancia insopportabile e mal di stomaco, no assolutamente... ma figurati! Era anche terribilmente depressa e le veniva da piangere, mentre fissava il soffito incapace di continuare a dormire.
    Come sempre, il solito periodo del mese -o Licantropia, come la definiva lei stessa- era arrivato, puntuale ogni mese. Non capiamoci male, a Laura piaceva quel periodo del mese, contrariamente ad ogni altro esponente del genere femminile, ma a volte il dolore era insopportabile.*

    ... e oggi c'è anche la Gita al Villaggio. Come faccio??

    *Si posò entrambe le mani sul viso premendole sugli occhi chiusi serrati e si morse il labbro inferiore.*

    "Ma perché non riesco ad essere perfetta come tutti gli altri? Perchè non mi esce mai niente nel modo giusto o al momento giusto? Perché non ho niente di quello che vorrei avere o come lo vorrei avere?"

    *Spostò le mani sulla pancia, resistendo ad una piccola fitta di dolore, poi si schiarì la voce e si alzò a sedere. Ok, non sarebbe stata la più in forma quel giorno -specie con quel mal di testa opprimente- ma sarebbe andata e avrebbe fatto del suo meglio per non sembrare uno dei fantasmi della Stramberga. Annuì con decisione, alzandosi e dondolando fino all'armadio.*

    Ecco... che mi metto ora??

    *Sussurrò cominciando a sbirciare tra quanto aveva a disposizione.
    Così cominciò a passare i vestiti da un lato all'altro dell'armadio, quasi soprapensiero, senza vederli davvero, mordendosi il labbro inferiore, quando si sentì improvvisamente toccare.
    Sobbalzò, abbassando il viso allarmata, trovando i dolci occhioni del suo Ireos, il suo Lupo Bianco, appoggiato al suo ventre.*

    Ma che ci fai tu qui? Non puoi entrare nel Castello... ma... che c'è? Vuoi aiutarmi tu a scegliere il vestito per oggi?

    *Il Lupo cominciò a fare dei versi simili ai guaiti di gioia dei cani, muovendo a scatti la bocca. Laura non riuscì a resistere e scoppiò a ridere, asserendo alla richiesta di aiuto.
    Il Lupo si avvicinò così ai suoi vestiti, tirandone uno con le bocca chiusa, facendolo cadere a terra. La Grifondoro si avvicinò di corsa, raccogliendolo e sollevandolo.*

    Beh, si dai... potrebbe andare, ma... dici che mi sta bene?

    *Ireos le diede una zampata, annuendo più volte con il muso, poi tirò fuori a penzoloni la lingua e scodinzolò da seduto. La strega guardò di nuovo il vestito con aria mesta e confusa, alzando contemporaneamente un angolo delle labbra e un sopracciglio.*



    Sinceramente al momento avrei voglia di indossare solamente una tuta o un maglione extralarge, ma non credo sia il caso, vero Ireos?

    *Il Lupo scosse il viso, quasi starnutendo, poi la fissò nuovamente. La ragazza si sottrasse a quello sguardo, voltando il proprio verso l'armadio, ancora indecisa.*

    Così invece?

    *Estrasse due capi alzandoli in modo che Ireos potesse vederli chiaramente.*



    *Ma il Lupo non parve entusiasta. Laura sbuffò posando tutto e cercando qualcos altro. Alla fine alzò un'altro vestito contemporaneamente tirato fuori dall'armadio da Ireos.*

    Ok, ok... ho capito, vuoi questo... vediamo...



    E questo invece?

    *Tentò di proporgli qualcos altro la giovane Grifondoro.*



    *Ma non sembravano d'accordo su niente. Quelli che proponeva uno, l'altro li scartava.*

    Lo sai che potremmo restare qui tutto il giorno? Ho tanti vestiti, lo sai... mamma mi riempie ogni volta! Dovremmo trovare qualcosa che va bene ad entrambi.. ma, non saprei...

    *Si mossero contemporaneamente verso l'armadio, con lo stesso passo, e si fermarono davanti ai vestiti. Soppesandoli con lo sguardo, le braccia conserte una e la lingua di fuori l'altro.*

    Che ne dici di questo?

    *La rossa gli chiese infine, dopo aver passato lo sguardo più volte avanti e indietro, inclinando il viso ora da un lato, ora dall'altro. Ok, era abbastanza normale, ma era carino e sobrio, con i pantaloni, quindi casual, ma non rozzo, quello che estrasse dall'armadio, mordendosi l'interno della guancia.*



    *Il Lupo capitolò sbuffando appena e sdraiandosi a terra. Laura annuì soddisfatta, ridacchiando, e cominciando subito a prepararsi.*




    [Stramberga Strillante]




    *Alla fine, ci aveva messo più a prepararsi che effettivamente ad arrivare al Villaggio, in fondo se camminavi ad un passo sostenuto, ma nemmeno tanto rapido ci arrivavi velocemente. Laura cercò di vestire un bel sorriso e di sembrare radiosa e felice, ma non era molto in forma. Nel frattempò avvertì il passo del Lupo, che era rimasto al suo fianco per tutta la strada, allontanarsi verso la foresta, così anche lei si inoltrò tra le vie del Villaggio, fino alla Stramberga Strillante.
    Qualcuno era già arrivato, come il Sindaco Harris, il Sindaco Mills, Sylvia e Sheireen. La ragazza si fermò quindi accando ai Sindaci e agli altri Consiglieri.*

    Buongiorno a tutti!

    *Ebbe solo modo di dire questo e voltarsi appena, quando una voce la riscosse.*

    Ciao Marcus. Ottimo, puoi andare pure a divertirti con i tuoi amici, questa la prendo io

    *Sorrise raccogliendo l'autorizzazione del Tassorosso con un sorriso.*

    @Marcus_Largh, @Sylvia_Turner, @Daphne_Harris, @Shireen_Firewet, @Charlotte_Mills, @Shana_Sakai


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Il Sindaco Harris controllò il suo permesso: affermò che il lasciapassare di Shireen fosse perfetto e che, se avesse voluto, poteva unirsi a Sylvia. Si rivolse verso la giovane donna riprendendo il permesso che le sarebbe servito per altre gite all'interno di Hogsmeade:*

    La ringrazio Sindaco Harris.

    *Le rivolse un sorriso cordiale e si spostò per far defluire la coda di studenti che si trovava dietro di lei. La giovane si avvicinò dunque a Sylvia che la salutò con grande enfasi. Dall’asta aveva potuto notare che la Tassa era una persona generosa e di gran cuore: aveva donato molti galeoni ai bambini che non avevano una famiglia, residenti nell’Orfanotrofio di Hogsmede. Notò che Sylvia osservava molto incuriosita il piccolo animale che, dalla sua spalla, scrutava il mondo esterno e le persone che lo componevano. Forse la strega aveva paura della bestiola? Oberyn non aveva mai fatto del male a nessuno: era estremamente docile e soprattutto sembrava inorgoglirsi quando gli altri lo catalogavano come un “furetto ben educato”. Quindi la bronzo blu decise di rivolgersi alla studentessa presentandole il furetto:*

    Lui è Oberyn.

    *Disse la giovane con un tono allegro indicando con l’indice della mano sinistra la palla di pelo. Inoltre volle rassicurare Sylvia che non le avrebbe mai fatto del male:*

    Non ti preoccupare è molto docile ed è abituato a stare con le persone. Anzi se ne approfitta molto per farsi accarezzare.

    *La Firewet disse quell’ultima frase con un voce di tono più basso, come a non voler farsi sentire dal furetto. Ma quest’ultimo sembrava proprio aver compreso le sue parole: fece un verso lamentoso nei confronti della sua amica umana, come se volesse smentire quello che la Corva aveva detto. Le labbra della ragazza si piegarono in un lieve sorriso e, con il palmo della mancina, accarezzò la buffa testolina di Oberyn. Intanto ai Sindaci si aggiunse un Consigliere di Hogwarts, Laura Alderbow, nonché Professoressa di Antiche Rune. La giovane donna salutò tutti i presenti e la Firewet le si rivolse di rimando:*

    Buongiorno anche a lei!

    *Esclamò in un tono educato. Nel frattempo l'ultima venuta accolse il permesso, utile per partecipare all’evento, di un altro ragazzo che era appena giunto. Shireen, girandosi lievemente, poté vedere che la Tassa si avvicinò al giovane per salutarlo. La bronzo blu rivolse un cenno del capo nei confronti del nuovo venuto per salutarlo e si ritrasse lievemente per lasciare ai due un po’ di riservatezza, in fondo tra di loro doveva esservi un rapporto molto particolare. Aveva già visto quel giovane mago all’asta di beneficienza, seduto vicino alla Tassorosso, e si ricordò che anche lui aveva donato molti soldi per gli orfani. Mentre scrutava la fila per notare se ci fosse qualcuno di conosciuto, percepì il suo stomaco avvertirla che stava iniziando a reclamare qualcosa da mangiare.*

    Chissà se ci sarà un piccolo rinfresco.

    *Pensò la quindicenne, ma venne distratta dallo stomaco del piccolo animale, posizionato sulla sua spalla, che iniziò a brontolare. La Firewet partì alla ricerca di qualcosa nella tasca della sua giacca bordeaux e, per fortuna di Oberyn, trovò quello che stava cercando: un sacchetto di biscottini indicati dal Serraglio Stregato per l’alimentazione del furetto. Ne estrasse uno e lo diede all’animale che lo afferrò con le rosee zampette ed iniziò così a sgranocchiarlo. L’evento sarebbe iniziato a breve? Shireen aveva bisogno di pensare ad altro, altrimenti sarebbe stata troppo distratta dalle insistenze del suo stomaco.*

    @Daphne_Harris, @Sylvia_Turner, @Laura_Alderbow, @Marcus_Largh




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Ad Honorem Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 10
    Galeoni: 362886
       
       

    *Charlotte aveva appena controllato l'autorizzazione di Sylvia che, contemporaneamente stava chiacchierando con una giovane e promettente Corvonero.*

    Buongiorno a tutti!

    *Disse una voce attirando l'attenzione di Charlotte.
    Era laura uno dei consiglieri di Hogsmeade. Era felice di vederla li, avrebbe reso a Char e Daphne più facile il compito di controllare le autorizzazioni, sopratutto per Charlotte che ambiva più stare sotto le coperte che li in quella giornata.
    Notando lo sguardo stanco, e forse un po' malato, la tassorosso a cui aveva controllato l'autorizzazione e la sua collega sindaco, gli chiesero se stesse bene.

    Buon giorno Char, ti vedo un po' stanca, è accaduto qualcosa con il piccolo Kyle?

    Mi scusi se mi permetto sindaco, ma come sta? Va tutto bene?

    Tranquille va tutto bene, ho solo un po' di influenza passeggera.

    *Affermò tranquilla Charlotte.
    Nulla l'avrebbe scalfita, nulla l'avrebbe allontanata dai suoi doveri di Sindaco.
    Charlotte sorrise timidamente in direzione delle due tassorosso che tanto si erano preoccupate per lei, forse però era un bene che stesse li con loro, almeno era lontana da suo figlio e non rischiava di contagiarlo con quel tipico malanno autunnale-invernale.*


    @Daphne_Harris, Sylvia_Turner, @Laura_Alderbow, @Marcus_Largh, @Shireen_Firewet,


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 134
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *Marcus stava facendo vedere la sua autorizzazione a chi di dovere mentre il suo capo era rivolto verso @Sylvia_Turner, che si avvicinò a salutarlo.*

    Buongiornooo!! Speravo di trovarti qui! Come sta il mio tesoro?

    Sta alla grande.
    Lei invece signorina Turner?


    *Chiese il ragazzo ricambiando quell'abbraccio che sapeva di lei.
    @Laura_Alderbow, gli aveva detto che la sua autorizzazione era ok e che poteva proseguire.
    Chissà qual era l'attività di quel giorno.
    Marc, in compagnia di Sylvia, si avvicinò a quella ragazza con cui la sua alta stava parlando in precedenza.*

    Ciao, piacere io sono Marcus.
    Anche se siamo dello stesso anno non mi pare che ci conosciamo


    *Affermò sorridente il ragazzo, era sempre belli fare amicizia con qualcuno, sopratutto se quel qualcuno portava con se un furetto.
    Lui possedeva solo un semplice Barbagianni. Forse era giunto il momento di acquistare un amico a quattro zampe anche per lui.*

    @Shireen_Firewet




    Ultima modifica di Marcus_Largh oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Sylvia aveva appena salutato @Marcus_Largh, e il ragazzo ricambio' l'abbraccio della tassorosso.*

    Sta alla grande.
    Lei invece signorina Turner?


    Sto benissimo anche io! Sono molto curiosa di vedere cosa hanno in programma

    * Disse Sylvia sorridendo allegramente.
    Nel frattempo era arrivata @Laura_Alderbow, cara amica della tassorosso e consigliere di Hogsmeade.
    Aveva controllato l'autorizzazione di Marcus dicendo che andava bene.
    La tassorosso saluto' l'amica con un cenno della mano e un grande sorriso. Era molto contenta di rivederla. Magari dopo ci sarebbe stata occasione per scambiare quattro chiacchiere.
    Poi lo sguardo di Sylvia cadde di nuovo sul furetto di @Shireen_Firewet.
    La corvonero, notando lo sguardo curioso della sedicenne, si era avvicinata a Sylvia indicandole il furetto sulla spalla destra.*

    Lui è Oberyn.
    Non ti preoccupare è molto docile ed è abituato a stare con le persone. Anzi se ne approfitta molto per farsi accarezzare.


    * Sylvia sorrise verso quel piccolo animale e disse dolce*

    Ciao! lo sai che proprio carino?!

    * Chissa se si sarebbe lascito accarezzare.
    Nel frattempo il sindaco @Charlotte_Mills aveva risposto alla sua collega e a Sylvia che stava bene, aveva solo un po' d'influenza passeggera.
    Le dispiaceva sperava che guarisse presto.
    Sylvia sorrise come per farle coraggio e poi tornò a osservare il furetto Oberyn.
    Allungò lentamente e purdentemente una mano verso il piccolo animale e ne sfioro' il soffocie pelo in una piccola carezza.
    Proprio in quel momento Marc si presentò alla corvonero, presentandosi.*

    Ciao, piacere io sono Marcus.
    Anche se siamo dello stesso anno non mi pare che ci conosciamo


    * Sorrise contenta era sempre bello strigere nuove amicizie. Oberyn nel frattempo si stava prendeno le coccole.*

    Ehi, ma sei coccolone come Shadow.



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale



Vai a pagina 1, 2  Successivo