Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Astrid_Lastrange


  • Astrid_DeFalg

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 192
        Astrid_DeFalg
    Tassorosso
       
       

    *Astrid si aggirava per il giardino in cerca del suo libro di incantesimi, era sicura di averlo lasciato lì dopo che aveva passato il pomeriggio a studiare, ma proprio non lo trovava ed era disperata perché la lezione sarebbe cominciata dieci minuti dopo*

    Dove si sarà cacciato quello stramaledettissimo libro?

    *Urlò Astrid*

    Mi ricordavo di averlo lasciato sotto questa quercia, ma proprio non lo trovo da nessuna parte, spero solo di non averlo perso o il professore mi punirà aspramente e domani ho il quidditch. Uffa perché capitano tutte a me?

    *Si chiese Astrid con tono disperato e imitando e prendendo anche un po' in giro le sit-com che piacevano tanto a sua sorella maggiore Mandy. Pensando alla sorella Astrid si rattristò, erano ormai quasi tre mesi che non la vedeva più e le mancava parecchio, lei come il padre e la sorellina più piccola Matisse*

    Chissà cosa stanno facendo ora

    *Si chiese Astrid sospirando, aveva finalmente trovato il suo libro quando intravide una strana ombra nel giardino*

    C'è nessuno?

    *Astrid provò a chiedere, ma non ricevette risposta, pensava che fosse @Shireen_Firewet, l'amica da poco conosciuta, ma non ne fu molto sicura e la cosa cominciò ad insospettirla*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Come al solito aveva mangiato troppo. Ma come poteva resistere a tutte quelle prelibatezze che ogni volta apparivano sul tavolo dei Corvonero nella Sala Grande? A pranzo era riuscita ad ingurgitare una quantità esagerata di alimenti. Aveva iniziato le danze con due piatti abbandonati contenenti ciascuno zuppa di porri e a seguire riso zucca. Poi aveva proseguito con tre fette di un succulente roast beef in crosta salata accompagnate da vari contorni quali patate, piselli e carote cotti al forno, anelli di cipolla e funghi trifolati. Per chiudere in bellezza la sua gola era stata tentata sia da alcuni muffins alla zucca che da deliziosi cupcakes al cioccolato. Quali scegliere tra i due? Ovviamente la ragazzina non fece alcun tipo di discriminazione ed assaggiò entrambi i dolci provenienti dalla cucina di Hogwarts. Ed ecco che, dopo aver ultimato il pranzo, la pozzo-senza-fondo-Firewet decise di dirigersi presso i Giardini di Hogwarts per fare una passeggiata per smaltire tutte le calorie in eccesso. Per fortuna da suo padre aveva ereditato il fatto di riuscire a mangiare molto ma non mettere sul corpo un chilo di troppo. Shireen camminava con passo spedito, anche per riuscire a stare dietro al suo furetto (la aveva aspettata al di fuori del portone della Scuola) che cercava di arrampicarsi su ogni oggetto che incontrava per il sentierino che conduceva ai Giardini, ed in brevissimo tempo vi arrivarono.*

    Oberyn non correre!

    *Urlò dietro all’animale come se potesse capirla. Il furetto le teneva molta compagnia all’interno di Hogwarts ma quando lo portava all’esterno diventava un vero pericolo pubblico. Vedendo che quest’ultimo si era fermato ad annusare un piccolo cespuglio limitrofo alla flora che componeva i Giardini, la Corva iniziò ad analizzare il luogo che la circondava. La prima cosa che colpì la studentessa fu la pace che regnava in quel luogo contornato da numerose specie vegetali. Un lieve venticello agitò i suoi capelli ricci e portò alle sue narici l’odore di alcuni pollini della distesa erbosa dinanzi a lei. Si girò per controllare quello che il furetto combinava alla sue spalle ma sembrava essere sparito. Subito la giovane si avvicinò alla piccola macchia arborea che si ergeva vicino al limite destro dei Giardini. Mentre cercava l’animaletto tra i giovani alberi, un ramo di leccio cadde sulla sua testa. Meccanicamente rivolse il naso all’insù: uno spavaldo Oberyn la fissava come per sfidarla.*

    Merlino come sei sciocco!

    *Mentre affermò ciò un piccolo sorriso si delineò sul suo viso. Quello che aveva trovato il furetto era però un posto ideale: protetto dalle chiome degli alberi e con una bellissima visuale sui Giardini. La Firewet, quindi, cercò una corteccia a cui appoggiare la schiena: il leccio dal quale il compagno a quattro zampe l’aveva colpita con un rametto faceva al caso suo. Così, posizionando la borsa per terra, si sedette lasciandosi alle spalle l’albero. Oberyn con un piccolo balzo scese sulla piccola distesa erbosa e si andò ad acciambellare proprio vicino a lei. La calma di quel luogo venne interrotta solamente da un sospiro che uscì dai polmoni della Firewet. Allungandosi verso la borsa in pelle la prese e ne tirò fuori un libro. La copertina in pelle rossa recitava la scritta dorata: Numerologia & Grammatica. Aveva comprato quel libro alcune settimane prima al Ghirigoro e adesso le tornava utile per svolgere gli impegnativi compiti di Aritmanzia. Con la falange dell'indice della mano destra iniziò a girare la prima pagina del volume, ma la sua attenzione venne attirata da qualcosa o meglio da qualcuno. Una voce giunse poco lontano da lei chiedendo se fosse presente qualcuno in quel luogo. Davanti agli occhi della Firewet apparve una ragazzina dai capelli rossi e portante la divisa dei Tassorosso.*

    Buon pomeriggio!

    *Affermò la bronzo blu porgendo, inoltre, un segno di saluto con la mano destra. Sul suo viso comparve inoltre un cordiale sorriso. Insomma, finalmente, era riuscita a migliorare parzialmente le sue relazioni con gli altri individui. Non era più la Firewet che durante il suo primo anno nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts si chiudeva in se stessa come se fosse un Knarl. La quindicenne, con il passare degli anni, aveva incominciato a non avere più così timore del mondo esterno ed aveva imparato a fidarsi, mantenendo sempre qualche riserbo, di esso.*

    @Astrid_Lastrange


  • Nicholas_Hippogriff

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 42
       
       

    *Nicholas stava passeggiando con il suo fidato serpente dirigendosi al giardino di Hogwarts, quel pomeriggio aveva la lezione di Pozioni e proprio non gli andava di andarci, lui non era uno di quelli sempre attaccati ai libri e che erano i cocchi dei professori solo perché studiavano e non facevano mai un errore a un compito.*

    Bilius dimmi se senti qualcosa o qualcuno.

    *Disse in serpentese. Era quasi arrivato quando il suo serpente lo avvisò che aveva sentito qualcuno che stava parlando.*

    Ok, mi sapresti dire da dove arri...

    *Si bloccò a metà frase, aveva sentito anche lui qualcuno che stava parlando e capì che le voci arrivavano da sinistra. Si incamminò per quella direzione cercando di trovare il posto preciso, finalmente trovò due ragazze una di Corvonero e una di Tassorosso non si erano accorte di lui così avrebbe fatto una bella entrata in scena.*

    Giorno ragazze! Io sono Nicholas e lui è Bilius.

    *Aggiunse indicando il serpente.*

    @Shireen_Firewet,