• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Ilaria_Trelawney


  • Ilaria_Trelawney

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 98
       
       

    [Hogwarts-Piano Terra-Sala Grande]


    *Come al solito mentre mangiava era rimasta, in un angolino del tavolo di Grifondoro da sola a mangiare in silenzio ma, non le importava aveva trovato un amico a Corvonero solo che non l'aveva visto ed era rimasta a cercarlo ma a fine prenzo non lo aveva ancora trovato perdendo la speranza.*

    Santo Godric dove è andato a finire quel ragazzo?.



    *Mentre stava uscendo dalla Sala Grande, gli venne in mente uno scherzo che avrebbe potuto fare a Gazza il tanto odiato custode avrebbe potuto, mettere dei fuochi d'artificio nel suo ufficio.*

    [Hogwarts-Ufficio di Gazza]


    *Era arrivata nell'ufficio di Gazza senza nessun problema, accese i fuochi d'artificio e mentre stava per andarsene si trovò davanti Gazza iniziò, a scappare per tutto il corridoio per poi arrivare nel bagno di Mirtilla Malcontenta nascondendosi dentro.*

    [Hogwarts-Piano Primo-Bagno di Mirtilla Malcontenta]


    *Appena entrò vide il fantasma di Mirtilla Malcontenta che si stava lamentando.*



    Che hai Mirtilla? Se vuoi resto io a parlare un po' con te. Tanto ho un po' di tempo libero.

    *Disse sorridendo al fantasma, suo fratello l'aveva detto che se prendevi bene Mirtilla saresti riuscito a fare qualsiasi cosa e poi doveva aspettare che Gazza e Mrs Purr sparissero dalla circolazione.*

    Mi hanno trapassato con un libro! Trapassiamo tutti Mirtilla 100 punti chi le prende la testa! Grazie puoi rimanere, sei molto gentile.

    *Le rispose il fantasma.*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    [Biblioteca]

    *Se qualcuno con la testa sulle spalle (incluso Sir Nicholas de Mimsy-Porpington?), quel pomeriggio uggioso, avesse cercato una ligia Corvonero, dove l’avrebbe individuata? Ovviamente in Biblioteca. La Firewet era rinchiusa nella Stanza del maggior sapere di Hogwarts in quanto doveva svolgere i numerosi compiti che i Professori avevano impartito agli studenti. Con spirito di buona volontà, dopo mangiato, si era diretta nel locale custodito dall’arcigna Bibliotecaria e non si era più scollata dai libri e dalle pergamene. Quando alzò lo sguardo le sembrò che fosse passato un giorno intero in quanto la luce che entrava dalle ampie vetrate era sempre più scarsa invece, visualizzando un orologio posto su una parete, si accorse, con estremo sconforto, che era passata solamente un' ora e mezza. Sbatté la riccia testa sul ripiano in quercia e produsse un forte TOC.*

    Secondo me è vuota.

    *Con la mancina si grattò la scatola cranica come per cancellare via quella voce. Doveva continuare, non poteva arrendersi di fronte a quella marea di compiti. Quindi si ributtò a capofitto sulla pergamena in cui galleggiavano le domande e le risposte di Babbanologia: finalmente aveva finito i compiti riguardanti la festa di Halloween. Poteva, dunque, portarli e consegnarli alla Professoressa dal momento che non aveva assolutamente voglia di andare nella Guferia e spedirli con un gufo della Scuola.*

    Fa troppo freddo per uscire dal Castello. Se la Professoressa è presente le consegno i compiti, se no li invierò domani mattina.

    *Sancì, tra i suoi pensieri, la quindicenne. Quindi la Corva controllò nella sua agendina giallo canarino dove si trovasse l’ufficio della Professoressa di Babbanologia. Scorse una lunga lista scritta a caratteri cubitali e lo trovò: Primo Piano. Fece armi e bagagli, racchiudendo tutti i suoi accessori alla rinfusa nella borsa a tracolla nera e, stringendo le pergamene tra la sua mano destra, uscì dalla Biblioteca. Un pensiero la accompagnò quando mise il piede destro sulle scale per scendere ai piani inferiori:*

    Speriamo che non decidano proprio ora di cambiare..


    [Primo Piano]

    *Fortunatamente, mentre scendeva, le scale avevano deciso di non cambiare la loro posizione e la Firewet riuscì così a scendere velocemente al corridoio del Primo Piano. I suoi passi producevano un piccolo rumore ogni volta che atterravano sul terreno in pietra e sembravano voler tenere il ritmo in quella parte del Castello così silenziosa. In lontananza vide la porta dell’ufficio, recante una lustra etichetta con inciso il nome della Professoressa di Babbanologia, alla quale cercò di avvicinarsi a passo spedito ma..la sua attenzione, o meglio il suo udito, venne attirato da qualcos'altro. Alle sue spalle, in fondo al corridoio, le sembrava di aver udito qualcuno parlare con Mirtilla Malcontenta. Shireen vinta dalla sua curiosità (la scimmia Firewet fece la sua comparsa) decise di vedere chi avesse avuto la tentazione di parlare con il fantasma. Alla fine del corridoio, celata parzialmente agli occhi degli studenti, si trovava una porta molto vecchia e abbastanza rovinata recante su di essa un foglio penzolante con la scritta “GUASTO”. La quindicenne posò l’orecchio destro sull’uscio: Mirtilla si stava rivolgendo a qualcuno, invitandolo a rimanere in quel luogo e dichiarando che la persona in merito fosse molto gentile. Shireen strabuzzò gli occhi: da quando la Malcontenta si comportava in modo bonario con gli studenti? Qualche anno prima aveva ingiustamente accusato la Firewet di averle puntato la bacchetta addosso (un incantesimo le avrebbe fatto qualcosa?). Con fare indagatorio sbirciò all’interno del locale: il pavimento era bagnaticcio e rifletteva una luce fioca prodotta da alcuni mozziconi di candela; sotto un grosso specchio rotto e macchiato c'era una fila di lavandini in pietra sbreccati e porte di legno, di quelli che sembravano essere gabinetti, erano graffiate e scorticate (una, addirittura, ciondolava mollemente fuori dai cardini). Il suo odorato venne aggredito da un forte odore di muffa e la sua vista si focalizzò su Mirtilla Malcontenta e su una ragazzina che indossava la divisa dei Grifondoro. Shireen osservò per qualche secondo quello strano duo e decise di non voler disturbare. Quindi si girò per andarsene e..*

    STONK

    *Allontanandosi dalla porta, la sua pesante tracolla era andata a scontrare proprio contro di essa. Che disastro Firewet! Avrebbe dovuto, quindi, palesare le sue presenza aprendo maggiormente l'uscio del bagno.*

    Ehm..Buon pomeriggio. Scusate, ho sbattuto contro la porta.

    *Scusa più inutile non avrebbe potuta inventarla. Ma la giovane non era mai stata capace a raccontare bene anche una sola piccola bugia.*

    @Ilaria_Trelawney


  • Ilaria_Trelawney

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 98
       
       

    *Mentre stava per rispondere a Mirtilla una ragazza, entrò nel bagno dicendo di aver sbattuto contro la porta ma Ilaria non ci credeva, pensò che stava origliando e fece finta di averci creduto senza dare l'aria di chi aveva capito qualcosa che nessun'altra avrebbe capito.*

    Buon pomeriggio a te. Io sono Ilaria e tu sei?

    *Le chiese e poi cercando di non farsi sentire da Mirtilla che se l'avrebbe sentito avrebbe urlato a destra e manca spaccando i timpani a le ragazze per poi farle fuggire con una delle sue accuse più strane e improbabili e disse alla ragazza:*

    E già un miracolo che non mi abbia spaccato i timpani, se non la vuoi sentire gridare trattala con gentilezza e vedrai che alla fine diventerà tua "amica"

    *Per fortuna il fantasma non aveva sentito quella frase e se ne stava tranquilla su una finestra a guardarle come se avessero fatto un peccato mortale e lei le avesse scoperte a farlo per poi dirlo a qualcuno forse, lo avrebbe detto al suo diario segreto(ne avrà veramente uno?)come prova del loro "peccato".*

    Stavo parlando con Mirtilla Malcontenta perché sto aspettando che Gazza e la sua malefica gatta spariscano dalla circolazione, non credo che gli sia piaciuto un fuoco d'artificio di F&G Weasley. Poi far uno scherzo a Gazza e la miglior cosa per festeggiare il mio compleanno.

    *Le disse con un sorriso un po' malandrino. Gli scherzi erano nel suo sangue e poi odiava Gazza e Mrs Purr, quindi quando poteva faceva uno scherzo a Gazza e quello che aveva fatto era il 10 scherzo di quella giornata. *

    @Shireen_Firewet,




    Ultima modifica di Ilaria_Trelawney oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Era impossibile che qualcuno avesse creduto alla frottola che aveva inventato sul momento. Perfino la Malcontenta la stava osservando con uno sguardo abbastanza vacuo ed indagatorio. Ma la ragazzina, presente nell'inquietante e malandato bagno, si affrettò a parlare: salutò la Firewet e si presentò. Dal momento che la nuova conosciuta le chiese chi fosse, la bronzo blu si avvicendò a rispondere:*

    Piacere mio, io sono Shireen Firewet.

    *La ragazzina, inoltre, le consigliò di trattare con gentilezza Mirtilla. La quindicenne conosceva abbastanza bene il carattere dell'entità ectoplasmatica: questo era estremamente lunatico e tendente all'autocommiserazione. Shireen scrollò lievemente la riccia testa in un cenno positivo per far comprendere alla giovane che avrebbe accontentato la sua richiesta. Quindi si rivolse verso il fantasma:*

    Come va Mirtilla?

    *Chiese con interesse curioso nei confronti del fantasma. I suoi rapporti con quest'ultima erano sempre stati piuttosto critici. Shireen ricordò il primo incontro che aveva avuto con Mirtilla Malcontenta: nel suo primo anno mentre si stava dirigendo dal Professore di Storia della Magia, l'allora undicenne era stata attirata nel bagno da un pianto. Quale fatal scoperta! Si trattava proprio del lamentoso fantasma che la accusò di essere la colpevole della sua morte e la ragazzina, spaventata da quell’imperioso attacco, scappò ad ali spiegate. All'improvviso la giovane, che portava la divisa dei Grinfondoro, la distrasse dai suoi pensieri dal momento che iniziò a parlare. Confessò alla Firewet di trovarsi in quel luogo dal momento che stava aspettando che Gazza e Mrs.Purr si allontanassero in quanto aveva fatto scoppiare un fuoco d'artificio dei Fratelli Weasley. La Corvetta, però, nel giungere al primo piano non si era imbattuta negli arcigni guardiani:*

    Puoi stare tranquilla, mentre venivo qui non ho incontrato nessuno.

    *Disse Shireen con un tono alquanto pacato. La ragazzina, inoltre, le svelò che aveva voluto fare quello scherzo a Gazza dal momento che voleva festeggiare il suo compleanno.*

    I soliti Grinfondoro festaioli..

    *Pensò la quindicenne che non avrebbe mai e poi mai pensato di rischiare di subire una punizione proprio il giorno del suo compleanno. Grazie a Merlino, la figlia di Godric, però, sembrava essere scampata agli artigli della gatta di Gazza. Quindi le si rivolse nuovamente:*

    Un buon compleanno allora! Che ne diresti di andare a festeggiare nelle Cucine? Sono sicura che un mio amico Elfo domestico ti farebbe una torta grandiosa.

    *Affermò con entusiasmo la figlia di Priscilla (anche perché quel luogo le metteva sempre una certa soggezione). Era convinta che Tilly avrebbe composto volentieri una torta per il compleanno della nuova conoscente della "Signorina Firewet". Quest'ultima, appoggiandosi lievemente allo stipite della porta del bagno del Primo Piano, aspettò una risposta da parte della ragazzina.*

    @Ilaria_Trelawney,




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale