Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Erin_Hawkins




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Erin_Hawkins

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 240
        Erin_Hawkins
    Serpeverde
       
       

    *Erin stava visitando per la prima volta Hogsmade, nevicava molto forte e faceva molto freddo.
    Così decise di entrare ai Tre Manici di Scopa per prendersi qualcosa di caldo.
    Entrò nel locale e vide @Shireen_Firewet lavorare dietro il bancone.
    Si avvicinò*

    Salve, posso avere una burrobirra?

    *Chiese tutta infreddolita*

    È la prima volta che visito Hogsmade, e oggi c'è un tempaccio. Non si riesce nemmeno a camminare.

    *Riprese il discorso Erin*

  • Axel_Frost

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 222
        Axel_Frost
    Corvonero
       
       

    *Axel Frost per passare un po di tempo visto che aveva un'oretta libera ando a hogmade per prendersi una bella burrobirra e incontro molte persone pronte a socializzare*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *In quella sera tarda il locale era piuttosto scarno di clienti. La Firewet, dopo aver messo in ordine alcuni bicchieri al di sotto del bancone in legno, focalizzò la sua attenzione sugli avventori dei Tre Manici di Scopa. Appoggiandosi con le braccia al ripiano in legno, iniziò a far fluttuare i suoi occhi smeraldini in direzione dei tavolini: i clienti abituali ridevano e scherzavano mentre sorseggiavano dai boccali di burrobirra e giocavano a carte. Non vi erano studenti: forse l’imperiosa tempesta di neve che si stava abbattendo sui territori limitrofi a Hogwarts li aveva ampiamente scoraggiati. Quella mattina Shireen, dopo aver partecipato alla lezione di DCAO e di Trasfigurazione, aveva affrontato la neve che continuava a cadere su Hogsmeade. Nel primo pomeriggio non aveva dovuto faticare molto: aveva riposizionato alcuni oggetti del locale fuori posto e poi, come consuetudine, avevano accolto i principali frequentatori del locale. Erano maghi a modo e a lei piaceva servirli nel miglior modo possibile. D’altro canto quel lavoro la affiatava molto: era contenta di sentirsi indipendente per la prima volta nella sua vita e capiva perfettamente che quella era un’eccellente opportunità per iniziare ad integrarsi nel mondo del lavoro, nel quale sarebbe sicuramente entrata a pieno regime dopo la fine della Scuola. Non aveva trovato particolari difficoltà a gestire il locale: Lavinia, la precedente proprietaria, le aveva illustrato il modo corretto per spillare la burrobirra e come servire le bevande ai clienti con i relativi bicchieri indicati. Sua nonna, invece, le aveva insegnato come cucinare i piatti presenti sul menù del locale. La Corvetta non aveva mai provato a cimentarsi in cucina ma, con pratica assidua, riusciva finalmente a comporre dei piatti buoni e ben presentati. Un tuono rimbombante la distolse dai suoi pensieri. Con fare preoccupato, guardò fuori da una delle finestre del locale: il cielo era ormai diventato scuro e la neve continuava a scendere delicata sulla stradina di High Street. Nel frattempo la porta del locale si aprì: la giovane concentrò la sua attenzione sui nuovi venuti e vide che si trattava di due ragazzini. La Firewet, assumendo una posizione eretta, si rivolse a loro:*

    Buonasera e benvenuti!

    *Affermò la giovane, accompagnando le sue parole ad un cordiale sorriso. I nuovi venuti rimasero qualche secondo nei pressi della porta ma, in un secondo momento, una ragazzina si avvicinò al bancone dinanzi a lei chiedendo se poteva avere una burrobirra.*

    Ma certo! Te la preparo subito.

    *Rispose affabile nei confronti della giovane. Prelevò dunque un boccale dai ripiani inferiori del bancone e, avvicinandosi allo spillatore dal quale scendeva l’ambrata burrobirra, lo posizionò inclinato al di sotto del rubinetto. Facendo attenzione che il bicchiere non venisse in contatto con il rubinetto, azionò il meccanismo di apertura e la burrobirra iniziò a defluire nel contenitore in vetro. In pochi secondi il boccale si riempì e, dopo aver chiuso il rubinetto, la bronzo blu lo depose sul bancone dinanzi alla giovane che, nel frattempo, le aveva rivelato che quella era la prima volta che visitava il borgo magico.*



    Con tutta la neve sulla strada è molto difficoltoso camminare, hai ragione. Sei riuscita a visitare comunque qualche negozio?

    *Chiese curiosa la barista dei Tre Manici di Scopa. Le piaceva dialogare con tutti gli avventori che si venivano a trovare all'interno del pub. Ogni volta riusciva a recepire storie diverse che arricchivano la sua limitata conoscenza del mondo.*

    @Erin_Hawkins, @Axel_Frost,




    Citazione:
    OT:


    Caro Alex,
    prova a descrivere le tue emozioni, il luogo in cui ti trovi, ogni cosa che ti passa per la mente, vedrai che farai dei post lunghi e personali ^^

    Se hai bisogno di consigli, chiedimi pure in privato, sarò lieta di rispondere ad ogni tuo dubbio.

    Buon proseguimento ^^




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Erin_Hawkins

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 240
        Erin_Hawkins
    Serpeverde
       
       

    Sono stata nel Negozio degli scherzi di Zonko, più tardi andrò a comprare un po' di dolci da Mielandia!

    *Rispose Erin alla domanda di @Shireen_Firewet. Il pub era molto accogliente e caldo, come la burrobirra, che sembrava fatta apposta per quelle giornate.
    Dietro al bancone c'era uno specchio che rifletteva l'intera locanda piena di tavolini che erano tutti occupati da studenti infreddoliti come lei*

    È proprio accogliente questo posto, la prossima volta penso che assaggerò il famoso idromele!

    *Disse infine la ragazzina*

  • Elle_Lawliet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 30
        Elle_Lawliet
    Corvonero
       
       

    [Hogwarts~Torre di Corvonero~Camera Butterbeer e Lawliet]


    *Dopo una lunga dormita ristoratrice, si alzò dal letto e guardò fuori dalla finestra, fuori nevicava e non gli andava restare ad Hogwarts ad annoiarsi. Allora prese una maglietta,



    dei jeans,



    la giacca



    e delle scarpe da ginnastica.



    Si vestì e si avvio per andare ad Hogsmeade, dove avrebbe preso una Burrobirra hai tre manici di scopa e forse anche qualcosa da mangiare se il suo stomaco avrebbe continuato a brontolare.*

    [Hogsmeade~Tre Manici di Scopa]


    *Ad Hogsmeade c'era un vero tempaccio, vabbene che per fortunHornatail eestiti pesanti ma quando era arrivato non si era aspettato quel tempo, camminò fino a quando non arrivò nel locale tanto desiderato. Entrò nel Tre manici di scopa, si tolse un pò di neve dalla giacca e andò a sedersi, si rivolse a @Shireen_Firewet,:*

    Ciao, mi dai una Burrobirra? E anche qualsiasi cosa commestibile

    *Disse.*

    Questo tempo ha rovinato il mio piano di passere il resto della giornata a Mielelandia.

    *Riprese il discorso, non si erano più visti dall'inaugurazione del The Noble Hornatail e doveva dirle un paio di cose...tipo che si era fidanzato con Ilaria Trelawney.*

    @Erin_Hawkins,


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *La ragazzina rispose prontamente alla sua domanda e le confidò che era stata nel Negozio degli Scherzi di Zonko e che, in un secondo tempo, si sarebbe diretta presso Mielandia. La Firewet venerava quel luogo: ogni volta che si trovava nei paraggi di quella bottega faceva scorte di moltissimi prodotti dolci. Api frizzole, bacchette magiche alla liquirizia, calderotti di cioccolato, cioccorane, lecca lecca dai sapori insoliti, pallini acidi, penne d’aquila di zucchero filato, scarafaggi a grappolo, zuccotti di zucca riempivano i sacchetti di carta che i negozianti le offrivano gentilmente. Gli occhi della bronzo blu sembrano leggermente illuminarsi al ricordo di quelle prelibatezze tra le sue fauci. La giovane dinanzi a lei la riscosse dai pensieri di saccarosio e affermò che il locale era molto accogliente e che sarebbe tornata per assaggiare l’idromele. Sul viso della figlia di Rowena si dipinse un cordiale sorriso. In circostanze normali i minorenni non potevano bere gli alcolici ma la saggia Madama Rosmerta, la vecchia e famosa barista dei Tre Manici di Scopa, aveva pensato di detenere nel suo locale un idromele analcolico per i non maggiorenni ed uno molto liquoroso per i maghi adulti.*

    Che sbadata che sono! Mi sono dimenticata di fare due cose.

    *Esclamò all’improvviso la quindicenne mentre scrutava con i suoi occhi smeraldini la giovane che sorseggiava la sua burrobirra. Che barista era se non presentava nemmeno ai suoi clienti il menù del locale? Visto che era l’ora di cena magari la giovane aveva piacere di mangiare qualcosa.*

    Perdonami non mi sono presentata, io sono Shireen. Ed inoltre se vuoi mettere qualcosa sotto i denti, qui c’è il menù del locale.



    *La giovane fece scorrere sul bancone una pergamena ingiallita, che qualcuno aveva abbandonato lì e si trovava adagiata a pochi centimetri della ragazzina, sulla quale erano scritti i diversi piatti che venivano proposti ai clienti dei Tre Manici di Scopa. Mentre la Corvonero attendeva un qualche genere di risposta dalla ragazzina, un nuovo individuo si presentò nel locale. La Firewet focalizzò la sua attenzione sul nuovo venuto e si accorse che si trattava di Elle Lawliet, un suo Concasato. Quest’ultimo si avvicinò al bancone e, dopo averla salutata, le chiese una burrobirra e anche qualcosa da mangiare. La Corvetta si affrettò a prelevare un altro menù da sotto al bancone e lo mise sul ripiano in legno davanti a Elle:*

    La burrobirra arriva subito. Intanto scegli quello che vuoi, nella lista è segnato tutto quello che il locale offre.

    *Affermato ciò con un allegro sorriso sul volto diafano, si avvicinò allo spillatore della burrobirra e replicò tutte le operazioni che effettuava ogni volta per riempire i boccali. Ormai quel procedimento era diventato completamente meccanico. Dalla prima volta in cui glielo aveva insegnato Lavinia, la sua tecnica si stava sempre più affinando. Una volta che il contenitore in vetro fu stracolmo dell’ambrata bevanda, la appoggiò dinanzi all’altro figlio di Rowena che nel frattempo le aveva confidato che la nevicata gli avevi impedito di passare il resto della giornata da Mielandia.*



    Ecco qui. A quest'ora purtroppo credo che Mielandia sia chiusa.

    *Sancì la riccia barista, mentre guardava un grande orologio che si trovava sopra allo specchio alle sue spalle. Le vecchie lancette segnavano ormai le venti passate. Shireen si allontanò lievemente da entrambi gli appartenenti alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogswarts per dare loro il tempo di decidere e non sembrare troppo invadente. Dopo aver preso una decisione, l’avrebbero sicuramente chiamata.*

    @Erin_Hawkins, @Elle_Lawliet,




    Citazione:
    OT:

    Cara Erin,
    se ti fa piacere, potresti scegliere un colore per il tuo parlato.
    Se vuoi, puoi scegliere un colore nel "Font Color" che appare nell'anteprima oppure utilizzare un colore in HTML.
    Ti faccio un esempio: [ color=darkblue]Harryweb[/color] - lo spazio tra la prima parentesi e "color" non ci deve essere, l'ho messo solo per spiegarti il codice.
    Se non mi sono spiegata bene, chiedimi pure in privato, sarò lieta di rispondere ad ogni tuo dubbio.

    Buon proseguimento ^^




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale