Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Alysha_Sullivan




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Alysha_Sullivan

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 246
       
       

    *Alysha quel pomeriggio era a Hogsmeade per la prima volta. Era felice di essere lì anche se faceva molto freddo lei si divertiva con lo neve che c'era. Ad un certo punto decise di entrare ai Tre Manici di Scopa per prendere qualcosa. Quando entrò vide molte persone lì ma lei non conosceva nessuno di loro quindi andò da @Shireen_Firewet per chiedere cosa c'era da bere.*

    Scusate, vorrei qualcosa da bere cosa mi consigliate?

    *Disse la ragazzina senza timidezza, intanto si guardò in giro. Molti parlavano tra loro, ridevano e scherzavano, nessuno che la guardava e questo la fece calmare. Amava essere al centro dell'attenzione qualche volta ma quella volta voleva essere lasciata in pace e se qualcuno voleva sapere chi era glielo poteva chiedere benissimo in faccia.*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Quel pomeriggio il locale era piuttosto affollato: i maghi e gli studenti avevano deciso di mettere il naso fuori dalle loro case e dal Castello grazie allo comparsa di un timido sole che aveva fatto capolino tra il borgo completamente innevato. La Firewet, dopo aver dovuto preparare numerosi piatti per il pranzo, si prese una merita pausa: focalizzò la sua attenzione sugli avventori dei Tre Manici di Scopa. Appoggiandosi con le braccia al ripiano in legno, iniziò a far fluttuare i suoi occhi smeraldini in direzione dei tavolini: i clienti abituali ridevano e scherzavano mentre sorseggiavano dai boccali di burrobirra e giocavano a carte. Vi erano diversi studenti e la giovane riconobbe molte facce e altri li identificò semplicemente dalla divise che portavano. Quella mattina Shireen si era diretta allegramente a Hogsmeade. Per le vacanze natalizie la giovane era rimasta al Castello a causa dei numerosi compiti che doveva portare a termine e del suo lavoro presso il villaggio. Doveva ammettere che, rimanendo al Castello, si era divertita: ricordava soprattutto, con un pacato rossore sulle sue gote, lo Yule Ball. Durante la colazione, la bronzo blu avevano accolto i principali frequentatori del locale e alcuni ragazzi che si volevano scaldare con una burrobirra. Quel lavoro la affiatava molto: era contenta di sentirsi indipendente per la prima volta nella sua vita e capiva perfettamente che quella era un’eccellente opportunità per iniziare ad integrarsi nel mondo del lavoro, nel quale sarebbe sicuramente entrata a pieno regime dopo la fine della Scuola. Non aveva trovato particolari difficoltà a gestire il locale: Lavinia, la precedente proprietaria, le aveva illustrato il modo corretto per spillare la burrobirra e come servire le bevande ai clienti con i relativi bicchieri indicati. Sua nonna, invece, le aveva insegnato come cucinare i piatti presenti sul menù del locale. La Corvetta non aveva mai provato a cimentarsi in cucina ma, con pratica assidua, riusciva finalmente a comporre dei piatti buoni e ben presentati. La mente caleidoscopica della giovane venne distratta dalla porta del locale che si aprì: la giovane concentrò la sua attenzione su possibili nuovi venuti e vide che si trattava di una ragazzina. La Firewet, assumendo una posizione eretta, si rivolse a lei:*

    Buon pomeriggio e benvenuta!

    *Affermò la giovane, accompagnando le sue parole ad un cordiale sorriso. La nuova venuta avanzò velocemente nel locale e, dopo aver espresso il desiderio di voler bere qualcosa, domandò alla barista se le poteva consigliare qualcosa. La Firewet assunse uno sguardo leggermente dubbioso ma si affrettò a rispondere alla ragazzina.*

    Se ti vuoi riscaldare posso servirti un'ottima burrobirra oppure puoi scegliere tra diversi tipi di tea caldo che provengono da un negozio di Hogsmeade. Comunque dammi pure del tu!

    *Rispose affabile nei confronti della giovane. Quando quest'ultima le si era rivolta dandole del lei, la Firewet si sentì come se fosse stata pietrificata alle spalle. Sembrava così vecchia? Un sorrisino ironico si affacciò sulle sue labbra: anche lei, cinque anni prima, si era rivolta in quel modo all'ex-barista che, con il trascorrere del tempo, era diventata una sua cara amica. La sedicenne, intanto, fece scorrere sul bancone una pergamena ingiallita, che qualcuno aveva abbandonato lì, sulla quale erano riportati gli elementi che venivano proposti ai clienti dei Tre Manici di Scopa.


    Se preferisci qualcos'altro qui ci sono le liste con le bevande e i piatti proposti. Scegli pure con calma e accomodati dove vuoi!

    *Era sempre necessario mantenere un tono gentile nei confronti degli avventori dei Tre Manici di Scopa. Shireen sperava in sé che tutti la ricordassero in modo positivo. Con un largo sorriso attese la sentenza e una risposta da parte della giovane.*

    @Alysha_Sullivan,


  • Alysha_Sullivan

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 246
       
       

    *Per fortuna la barista si dimostrò molto simpatica e questo fece molto felice Alysha, almeno poteva sorridere senza vergogna, poteva darle anche del tu ma lei non pensò che fosse molto educato dare del tu a una persona. Era venuta da una famiglia che era purosangue e doveva pur vantarsi o tanto meno dimostrarlo in qualche modo. Quando le porse il menù cominciò un po' a vedere cosa c'era. Non le andava affatto una Burrobirra, perciò scelse qualcosa di più semplice e optò per il succo di frutta.*

    Un succo di frutta, grazie.

    *Sorrise Alysha, la barista era anche molto giovane, forse aveva quindici o sedici anni e sicuramente era anche lei era a Hogwarts. Già le piaceva quel posto, sicuramente sarebbe tornata qualche volta nel weekend. Poi pensò improvvisamente cosa avrebbe fatto per guadagnarsi dei soldi. Magari anche lei la barista anche se sarebbe stata davvero una delle peggiori che avrebbero assunto persino per quel lavoro. Magari sarebbe diventata un insegnante, preferibilmente quella di Pozioni oppure Incantesimi. Non di certo di Erbologia, non le piaceva molto quella materia.*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Shireen si appoggiò lievemente al mobiletto in legno, posto alle spalle del bancone, ma la giovane, all'improvviso, le chiese di poter avere un succo di frutta. La Corvonero si avvicendò a compiere la richiesta della ragazza: da uno scaffale ubicato nel bancone afferrò una bottiglietta in vetro contenente del succo di frutta che conteneva un mix composto da carota, arancia e mela (riuscì a prenderlo velocemente in quanto i succhi era maniacalmente ordinati in base al gusto). Dal momento che la giovane non le aveva espressamente richiesto un gusto in particolare decise di servirle quello. Tenendo il contenitore in vetro nella mancina, lo scrollò lievemente. Quindi, aprendo energicamente il tappo che lo rinchiudeva, ne versò il contenuto in un alto bicchiere pulito che si trovava vicino a lei.*



    *Appoggiò il bicchiere dinanzi alla giovane e le si rivolse:*

    Se non ti piace dimmelo che lo cambio subito e se lo preferisci con del ghiaccio non ti fare problemi a chiedermelo.

    *Affermò la disponibile figlia di Rowena mentre le sue iridi smeraldine volgevano verso un vecchio orologio che si trovava localizzato vicino alla porta d'ingresso del locale. A breve, i Tre Manici di Scopa sarebbero stati invasi da un'orda di maghi e studenti esausti dalle spese che avevano effettuato nel borgo magico di Hogsmeade per la tipica ora del tea. Mentre rifletteva, la porta del locale si aprì. Qualche nuovo cliente iniziò a defluire all'interno del pub e calde voci iniziarono a librare nell'aria. La sedicenne dovette abbandonare il giovane e prodigarsi a servire una strega e un mago che le chiesero del tea caldo accompagnato da qualche pasticcino. Dopo aver preparato e portato ad un tavolino le due ordinazioni, la giovane ritornò dinanzi alla streghetta e riprese a parlare:*

    Scusa la mia maleducazione, io sono Shireen. È la prima volta che vieni qui?

    *La streghetta fece la sua presentazione accompagnata da un sorriso estremamente cordiale e domandò ad alla giovane davanti a lei se quella fosse la prima volta che giungeva in quel luogo. La Firewet era estremamente volenterosa di conoscere chiunque si presentasse ai Tre Manici di Scopa magari, nei giorni a venire, l'avrebbe potuta incontrare all'interno della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.*

    Alysha_Sullivan,




    Citazione:
    OT:

    Cara Alysha,

    ricorda di citare sempre nel tuo post le persone con cui stai ruolando ^^
    Inoltre, se ti facesse piacere, potresti scegliere un colore per il tuo parlato.
    Se vuoi, puoi scegliere un colore nel "Font Color" che appare nell'anteprima oppure utilizzare un colore in HTML.
    Ti faccio un esempio: [ color=darkblue]Harryweb[/color] - lo spazio tra la prima parentesi e "color" non ci deve essere, l'ho messo solo per spiegarti il codice.

    Se non mi sono spiegata bene, chiedimi pure in privato, sarò lieta di rispondere ad ogni tuo dubbio.

    Buon proseguimento ^^


  • Alysha_Sullivan

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 246
       
       

    *Quando le diede il succo di frutta lei bevve un sorso. Era buonissimo, non si pentì di aver scelto una bevanda semplice. La prossima volta però avrebbe preso una Burrobirra. Voleva assolutamente berla, molti dicevano che era buona e questo aveva incuriosito la ragazzina ancora di più.*

    è buonissimo.

    *Disse gustandosi il succo di frutta. Per fortuna costava solo tre galeoni e la serpina poteva benissimo pagarla. Si ricordava che prima avevano sempre dovuto pagare i genitori poi quando andò a Hogwarts si prese abbastanza galeoni per gestirsi da sola. La barista intanto stava servendo a una coppia quindi si allontanò da lei. Si girò di nuovo per vedere meglio l'ambiente, non era l'unica studentessa che era lì ma molti stavano entrando. Nessuno di queste persone però conosceva. Quando ritornò la barista si presentò.*

    Piacere Alysha, sì è la prima volta.

    *Fece uno dei suoi più grandi sorrisi. Intanto aveva già finito il suo bicchiere, prese il portafogli e diede tre galeoni come c'era scritto nella lista. Poi rimise il portafoglio. Avrebbe voluto prendere altro ma non voleva spendere molto. Sarebbe sicuramente tornata lì.*

    @Shireen_Firewet




    Ultima modifica di Alysha_Sullivan oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Dopo che Shireen ebbe posato il succo che aveva versato davanti alla giovane, fece defluire lievemente il suo sguardo smeraldino sul locale. Numerosi studenti di Hogwarts parlottavano tra loro sorseggiando calde burrobirre, altri formavano delle coppie che cercavano di rompere una lieve timidezza che sembrava esserci tra loro ed alcuni adulti si dedicavano alla tipica ora del tea. La ragazzina, intanto, bevve un lungo sorso del suo succo ed affermò che fosse buonissimo.*

    Sono felice che ti piaccia!

    *Esclamò entusiasta Shireen. La giovane bronzo blu poteva ritenersi soddisfatta: aveva recepito qualcosa dalle lezioni che le erano state impartite e aveva scelto in modo giusto i gusti che, tempo prima, il rivenditore le aveva proposto. La ragazzina terminò velocemente il suo succo di frutta e, nel frattempo, decise di parlare: si presentò alla sedicenne e le rivelò che quella fosse la prima volta che frequentava i Tre Manici di Scopa. La bronzo blu eseguì un cenno positivo con la testa ed indirizzò un sorriso gioviale nei confronti di Alysha. Quest'ultima, intenzionata a pagare quello che aveva consumato, tese alla Firewet alcuni galeoni. La Corvetta li afferrò con la mano destra e si rivolse alla giovane:*

    Ti ringrazio! Spero di vederti qualche altra volta qui..oppure ci incrociamo al Castello!

    *Disse la bronzo blu, convinta che la ragazzina frequentasse la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Solitamente tutti i ragazzi di quell'età che si presentavano nel locale facevano parte dell'istituto scolastico magico. Shireen si allontanò lievemente dalla giovane per giungere dinanzi al registratore di cassa. Quindi, tenendo nella destra i sonanti galeoni, si apprestò a riversali nel registratore di cassa. Quest’ultimo era un oggetto alquanto antico e la figlia di Rowena pensava che fosse lì dai tempi in cui il locale aveva aperto al pubblico per la prima volta. Con l’indice della mano sinistra schiacciò il tasto in acciaio che permetteva di azionare l’apertura della parte inferiore del registratore.*


    *Con un rumoroso CLANG quest'ultima si aprì e la giovane vi riversò i tre galeoni all’interno, dividendoli negli scompartimenti adeguati. Nel frattempo, anche i maghi che le avevano chiesto del tea caldo, si avvicinarono a lei per pagare quello che avevano ordinato. La Firewet, dopo aver ringraziato la gentile strega, afferrò anche i suoi soldi che riversò insieme a quelli guadagni in quel giorno. Per richiudere il cassetto del registratore aveva bisogno di una certa dose di forza: i marchingegni dovevano essere un po’ arrugginiti ed ogni volta per chiuderlo bisognava usare una forza erculea. Compiuta l'operazione Shireen, velocemente, ritornò dinanzi la ragazzina e, nella sua testa, si domandò se la giovane sarebbe rimasta a farsi cullare dall'atmosfera del locale o sarebbe andata via.*

    @Alysha_Sullivan,