Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Emanuela_Jackson




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Emmanuelle_Loruss

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 65
       
       

    *Era un pomeriggio sereno quando Emanuela entrò nel bar Tre Manici di Scopa. Era un locale molto accogliente e sempre molto affollato, ma fortunatamente quel pomeriggio c'erano solo pochi studenti.*
    Ciao! Potrei avere una Burrobirra ?
    *Chiese la ragazzina a @Shireen_Firewet che ,come al solito,lavorava dietro al bancone. Era proprio rilassante stare in quel grazioso locale quando non c'era molta gente.Si andò a sedere quando la fragorosa risata di un gruppo di ragazzi la fece tornare alla realtà e le ricordò che dopo poco sarebbe dovuta ritornare al castello.*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *In quel tardo pomeriggio il locale era piuttosto scarno di clienti. La Firewet, dopo aver messo in ordine alcuni bicchieri al di sotto del bancone in legno, focalizzò la sua attenzione sugli avventori dei Tre Manici di Scopa. Appoggiandosi con le braccia al ripiano in legno, iniziò a far fluttuare i suoi occhi smeraldini in direzione dei tavolini: i clienti abituali ridevano e scherzavano mentre sorseggiavano dai boccali di burrobirra e giocavano a carte. Vi erano pochi studenti: forse la rigida temperatura che aleggiava sui territori limitrofi a Hogwarts li aveva ampiamente scoraggiati. Quella mattina Shireen, dopo aver partecipato alle lezioni di Incantesimi e di Arti Oscure, aveva affrontato un freddissimo vento che continuava ad imperversare su Hogsmeade. Nel primo pomeriggio non aveva dovuto faticare molto: aveva riposizionato alcuni oggetti del locale fuori posto e poi, come consuetudine, avevano accolto i principali frequentatori del locale. Erano maghi a modo e a lei piaceva servirli nel miglior modo possibile. D’altro canto quel lavoro la affiatava molto: era contenta di sentirsi indipendente per la prima volta nella sua vita e capiva perfettamente che quella era un’eccellente opportunità per iniziare ad integrarsi nel mondo del lavoro, nel quale sarebbe sicuramente entrata a pieno regime dopo la fine della Scuola. Non aveva trovato particolari difficoltà a gestire il locale: Lavinia, la precedente proprietaria, le aveva illustrato il modo corretto per spillare la burrobirra e come servire le bevande ai clienti con i relativi bicchieri indicati. Sua nonna, invece, le aveva insegnato come cucinare i piatti presenti sul menù del locale. La Corvetta non aveva mai provato a cimentarsi in cucina ma, con pratica assidua, riusciva finalmente a comporre dei piatti buoni e ben presentati. I suoi pensieri vennero però interrotti dal movimento della porta del locale che si aprì e dalla quale ne emerse una piccola figura. La Firewet, assumendo una posizione eretta, si rivolse alla ragazzina che era apparsa nel locale:*

    Buonasera e benvenuta!

    *Affermò la giovane, accompagnando le sue parole ad un cordiale sorriso. La nuova venuta avanzò velocemente nel locale e, dopo averla raggiunta dinanzi al bancone, domandò cordialmente alla barista se potesse avere una burrobirra.*

    Ma certo! La preparo subito. Accomodati pure dove ti piace di più.

    *Rispose affabile nei confronti della giovane. Prelevò dunque un boccale dai ripiani inferiori del bancone e, avvicinandosi allo spillatore dal quale scendeva l’ambrata burrobirra, lo posizionò inclinato al di sotto del rubinetto. Facendo attenzione che il bicchiere non venisse in contatto con il rubinetto, azionò il meccanismo di apertura e la burrobirra iniziò a defluire nel contenitore in vetro. In pochi secondi il boccale si riempì e, dopo aver chiuso il rubinetto, la bronzo blu lo depose sul bancone dinanzi alla giovane.*



    Spero che la burrobirra sia di tuo gradimento.

    *Affermò decisa la barista del pub. Voleva apparire garbata e disponibile nei confronti di tutti gli avventori che si venivano a trovare all'interno del locale ed era quindi d'obbligo comportarsi con loro in maniera educata. Continuò, dunque, a rivolgersi alla ragazzina dai capelli castani:*

    Se ti può far piacere mangiare qualcosa, qui c'è il menù.


    *La giovane fece scorrere sul bancone una pergamena ingiallita, che qualcuno aveva abbandonato lì e si trovava adagiata a pochissimi centimetri da lei, sulla quale erano scritti gli stuzzichini e i piatti che venivano proposti ai clienti dei Tre Manici di Scopa. Con un largo sorriso attese una sentenza e una risposta da parte della giovane.*

    @Emanuela_Jackson,


  • Emmanuelle_Loruss

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 65
       
       

    *Emanuela prese la Burrobirra che @Shireen_Firewet le aveva dato assieme ad un menù con i piatti del locale*
    Grazie, comunque sono a posto così. Quanto le devo?
    *Chiese la ragazzina alla barista che era stata davvero gentile con lei. Emanuela ammirava con quanta gentilezza la Firewet accogliesse e servisse tutti i suoi clienti. Cominciò a sorseggiare la sua deliziosa Burrobirra con aria assente, mentre pensava alla fantastica giornata che aveva trascorso.*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *La nuova venuta, prontamente, afferrò la lista dei Tre Manici di Scopa ma confessò alla barista che stava bene così. Molto probabilmente la giovane stava aspettando la cena nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts dove gli Elfi domestici preparavano degli strepitosi piatti. Mentre assaporava la sua burrobirra, la giovane domandò alla barista quanto le doveva per la bevanda.*

    Sono dieci galeoni, ti ringrazio. Dammi pure del tu!

    *Affermò Shireen lanciando un cordiale sorriso nei confronti della ragazzina. Quando quest'ultima le si era rivolta dandole del lei, la Firewet si sentì come se fosse stata pietrificata alle spalle. Sembrava così vecchia? Un sorrisino ironico si affacciò sulle sue labbra: anche lei, cinque anni prima, si era rivolta in quel modo all'ex-barista che, con il trascorrere del tempo, era diventata una sua cara amica. Voleva apparire garbata e disponibile nei confronti di tutti gli avventori che si venivano a trovare all'interno del locale ed era quindi d'obbligo comportarsi con loro in maniera educata. Dopo aver svolto quel piccolo incarico, le iridi smeraldine della Corvetta volsero verso il vecchio orologio che si trovava localizzato vicino alla porta d'ingresso del locale. A breve, i Tre Manici di Scopa sarebbero stati invasi da alcuni maghi che volevano svolgere la loro cena all'interno del pub dopo aver finito il loro turno di lavoro al Ministero della Magia. Shireen, da quando ricopriva l'incarico come barista, ogni sera della settimana versava da bere anche ad importanti figure che lavoravano nel Ministero. Per Merlino, a breve avrebbe dovuto abbandonare quel lavoro! Doveva ammettere che le dispiaceva lasciarlo: lì dentro si trovava a suo agio in quanto poteva gestire il locale senza dipendere troppo da nessuno e veniva a conoscenza di molte notizie riguardanti il mondo esterno. Mentre rifletteva, la porta del locale si aprì. Qualche nuovo cliente iniziò a defluire all'interno del pub e calde voci iniziarono a librare nell'aria. La sedicenne dovette abbandonare la giovane e prodigarsi a servire tre corpulenti maghi che le chiesero un bicchiere di idromele invecchiato, uno di vino elfico e uno di Whiskey Incendario.*



    *Dopo aver preparato e portato ad un tavolino le tre ordinazioni, la giovane ritornò davanti alla ragazzina a cui aveva da poco servito la burrobirra e le si rivolse mantenendo il solito tono educato:*

    Scusa la mia maleducazione, non mi sono nemmeno presentata. Io sono Shireen. È la prima volta che vieni qui?

    *La streghetta fece la sua presentazione accompagnata da un sorriso estremamente cordiale e domandò alla figura dinanzi a lei se quella fosse la prima volta che giungeva in quel luogo. La Firewet era estremamente volenterosa di conoscere chiunque si presentasse ai Tre Manici di Scopa e magari, nei giorni a venire, avrebbe potuto incontrare la ragazzina all'interno della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.*

    @Emanuela_Jackson,




    Citazione:
    OT:

    Cara Emanuela,

    Se ti facesse piacere, potresti scegliere un colore per il tuo parlato ^^
    Se vuoi, puoi scegliere un colore nel "Font Color" che appare nell'anteprima oppure utilizzare un colore in HTML.
    Ti faccio un esempio: [ color=darkblue]Harryweb[/color] - lo spazio tra la prima parentesi e "color" non ci deve essere, l'ho messo solo per spiegarti il codice.

    Se non mi sono spiegata bene, chiedimi pure in privato, sarò lieta di rispondere ad ogni tuo dubbio.

    Buon proseguimento ^^


  • Emmanuelle_Loruss

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 65
       
       

    *Emanuela diede i soldi a @Shireen_Fivewet*
    Ehm...ok, si in effetti è la prima volta che vengo in questo grazioso locale , ma me ne avevano parlato alcuni miei amici. Comunque mi chiamo Emanuela e frequento il primo anno ad Hogwarts.
    *Disse alla barista che era stata talmente gentile che da farle dimenticarle tutto il carico di compiti che le avevano assegnato.*
    Cavolo! Tra meno di mezz'ora ci sarà il bacchetto!
    *Sussurrò Emanuela guardando l' orologio e finendo il resto della Burrubirra in un sorso.*
    Bhè... grazie e buona serata!
    *Disse salutando Shireen con un cenno della mano, mentre usciva dal locale.*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *La ragazzina sorseggiò velocemente la sua burrobirra e, nel frattempo, decise di parlare: si presentò alla sedicenne e le rivelò che quella fosse la prima volta che frequentava i Tre Manici di Scopa; il locale le era stato consigliato da alcuni suoi amici. La bronzo blu eseguì un cenno positivo con la testa ed indirizzò un sorriso gioviale nei confronti di Emanuela. Quest'ultima, intenzionata a pagare quello che aveva consumato, tese alla Firewet alcuni galeoni. La Corvetta li afferrò con la mano destra e si rivolse alla giovane:*

    Ti ringrazio!

    *Emanuela, intanto, posò gli occhi sull'orologio presente nel locale: all'improvviso esclamò che a breve sarebbe stata servita la cena nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. La primina finì l'ultimo sorso di burrobirra e scattò in piedi. Dopo aver salutato gentilmente la barista uscì dal locale. Shireen le si rivolse per un'ultima volta:*

    Grazie anche a te! Spero di vederti qualche altra volta qui..oppure ci incrociamo al Castello!

    *Disse la bronzo blu, convinta che avrebbe nuovamente incontrato la giovane a Scuola. Solitamente tutti i ragazzi di quell'età che si presentavano nel locale facevano parte dell'istituto scolastico magico. Shireen si allontanò lievemente dalla postazione in cui si trovava per giungere dinanzi al registratore di cassa. Quindi, tenendo nella destra i sonanti galeoni, si apprestò a riversali nel registratore di cassa. Quest’ultimo era un oggetto alquanto antico e la figlia di Rowena pensava che fosse lì dai tempi in cui il locale aveva aperto al pubblico per la prima volta. Con l’indice della mano sinistra schiacciò il tasto in acciaio che permetteva di azionare l’apertura della parte inferiore del registratore.*


    *Con un rumoroso CLANG quest'ultima si aprì e la giovane vi riversò i dieci galeoni all’interno, dividendoli negli scompartimenti adeguati. Nel frattempo, anche alcuni maghi che le avevano precedentemente ordinato del tea caldo, si avvicinarono a lei per pagare quello che avevano ordinato. La Firewet, dopo aver ringraziato la gentile strega, afferrò anche i suoi soldi che riversò insieme a quelli guadagni in quel giorno. Per richiudere il cassetto del registratore aveva bisogno di una certa dose di forza: i marchingegni dovevano essere un po’ arrugginiti ed ogni volta per chiuderlo bisognava usare una forza erculea. Compiuta l'operazione Shireen, velocemente, prelevò il boccale che la ragazzina aveva abbandonato sul bancone e vi effettuò un incanto Gratta e Netta. Diligentemente si apprestò ad aspettare altri clienti che si sarebbero riversati ai Tre Manici di Scopa.

    @Emanuela_Jackson,


  • Mark_Cooper

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 126
        Mark_Cooper
    Serpeverde
       
       

    *Mark_Cooper stava passeggiando per le strade di Hogsmeade quando gli venne un' inspiegabile voglia di Burrobirra. Sapeva che I Tre manici di Scopa era aperto così decise di farci un salto. Chissà se c'erano molti clienti..
    Era un pomeriggio sereno. Dopo un po' di cammino, Mark arrivò ed entrò nel bar. Non c'era molta gente come si aspettava. Si guardò intorno e vide subito dopo una ragazza andargli incontro forse per uscire. Come lui, era uno studente di Hogwarts. Notava dalla divisa che era una Grifondoro*

    Ciao

    *Senza nemmeno pensarci, la salutò cordialmete sorridendo. Mentre attendeva poi la risposta della ragazza, ne approfittò per salutare @Shireen_Firewet che ,come al solito,lavorava dietro al bancone*

    Ciao Shireen! Mi fai una burrobirra?


    @Emanuela_Jackson,

  • Moira_Drake

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 264
        Moira_Drake
    Grifondoro
       
       

    Eccomi arrivata

    *Moira_Drake vide poco più avanti la strada il famoso bar I Tre Manici di Scopa. Una bella burrobirra non le avrebbe fatto male. Non appena entrata, vide che conosceva la maggiorparte delle persone nel bar. Tra di loro c'era anche il suo caro amico @Mark_Cooper*

    Ciao Shireen!

    *Salutò la ragazza che lavorava in quel bar poi si girò verso gli studenti di Hogwarts che, come lei, erano lì*

    Piacere, Moira

    *Disse poi porgendo la mano verso @Emanuela_Jackson*



    Inviato da HW Mobile





    Ultima modifica di Moira_Drake oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Mark_Cooper

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 126
        Mark_Cooper
    Serpeverde
       
       

    *Con sua grande sorpresa, a varcare le porte del bar fu anche @Moira_Drake. Non la vedeva da molto tempo ed era assolutamente felice di vederla. Come suo solito, entrò nel bar molto euforica. La cosa che più lasciò perplesso Mark era il fatto che Moira lo aveva guardato ma non salutato. All'inizio si chiese perché poi però capì e sorrise divertito per il suo comportamento*

    E a me non saluti?

    *Le chiese incrociando le braccia al petto facendo finta di esser stato offeso*

  • Moira_Drake

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 264
        Moira_Drake
    Grifondoro
       
       

    *A sentir dire quella frase proprio da lui, Moira non riuscì a trattenersi dal non ridere divertita*

    Ciao Mark

    *Disse avvicinandosi a lui e abbracciandolo*

    È da un po' che non ci si vede in giro. Cos'è, ti sei messo a studiare?

    @Mark_Cooper


    Inviato da HW Mobile



  • Mark_Cooper

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 126
        Mark_Cooper
    Serpeverde
       
       

    *Mark ricambiò calorosamente l'abbraccio poi la guardò attentamente mentre parlava. Non credeva molto alle coincidenze ma forse era meglio che faceva un'eccezione per quel giorno. A quella frase Mark scoppiò a ridere*

    Io? Hahaha molto divertente! Tu piuttosto dove sei finita?

    *Gli chiese poi cercando di sapere di più sperando di non essersi perso niente d'importante*

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Dopo che la Corvonero ebbe pulito alcuni bicchieri che erano stati usati da altri clienti, un nuovo individuo si presentò nel locale. La Firewet focalizzò la sua attenzione sul nuovo venuto e si accorse che si trattava di un ragazzino che non aveva mai visto. Quest’ultimo si avvicinò al bancone e, dopo averla salutata, le ordinò una burrobirra.*

    Ciao! La burrobirra arriva subito.

    *Affermato ciò, con un allegro sorriso sul volto diafano, si avvicinò allo spillatore della burrobirra e replicò tutte le operazioni che effettuava ogni volta per riempire i boccali. Prelevò dunque un boccale dai ripiani inferiori del bancone e, avvicinandosi allo spillatore dal quale scendeva l’ambrata burrobirra, lo posizionò lievemente inclinato al di sotto del rubinetto. Azionò, dunque, il meccanismo di apertura e la burrobirra iniziò a defluire nel contenitore in vetro. In pochi secondi il boccale si riempì e, dopo aver chiuso il rubinetto, la bronzo blu lo depose davanti al giovane sul bancone. Ormai, il procedimento per servire la burrobirra, era diventato completamente meccanico. Dalla prima volta in cui glielo aveva insegnato Lavinia, la sua tecnica si stava sempre più affinando.*



    Ecco qui. Spero che sia di tuo gradimento.

    *Sancì la riccia barista nei confronti del giovane. La sua attenzione venne però attirata da un nuovo arrivo all'interno del locale. Una ragazzina attraversò velocemente il pub e, dopo averla salutata, iniziò a parlare con il giovane a cui la barista aveva appena servito un boccale di calda burrobirra. Quindi con fare gentile le si rivolse:*

    Ciao e benvenuta! Gradisci qualcosa da bere?

    *La giovane fece scorrere il suo sguardo smeraldino sulla giovane dai lunghi capelli castani. Shireen si allontanò lievemente da entrambi gli studenti della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts per dare il tempo alla ragazza di decidere se voleva qualcosa e non sembrare troppo invadente nella conversazione che stava tenendo con l'altro giovane. Se avesse preso una decisione, l’avrebbe sicuramente chiamata.*

    @Mark_Cooper, @Moira_Drake,


  • Moira_Drake

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 264
        Moira_Drake
    Grifondoro
       
       

    *Moira_Drake notò con stupore il sorriso di Mark. E' sempre stato un tipo chiuso e freddo con un po' tutte le persone ma, almeno, era felice che con lei era tutto più diverso. Senza rendersene conto, scappò anche a lei una risata*

    Ho avuto un po' da fare

    *Rispose mantenendo con sé un po' di mistero. Sapeva benissimo che a @Mark_Cooper, dava un po' fastidio. Fin da piccoli, passavano il tempo a farsi scherzi divertendosi e, una delle cose che aveva imparato dopo tutto quel tempo era che, Mark anche se freddo e misterioso, amava le sfide ma, soprattutto, non era proprio come sembrava. Nel profondo, era un ragazzo come tanti, gentile e altruista, solo con abbastanza problemi che lo portavano a chiudersi in sé stesso. Moira ricordava ancora quando Mark gli raccontò tutto. Ne era rimasta proprio spiazzata. Intanto, @Shireen_Firewet, salutò Mark servendogli la sua burrobirra in un lampo e dopo un po' salutò anche Moira*

    Ciao! Si, vorrei anch'io una burrobirra

    *Rispose facendole un sorriso cordiale. Non vedeva l'ora. Era ormai da tutta la mattinata che voleva gustarsi una bella burrobirra e, finalmente, quel pomeriggio poteva farlo*

  • Daphne_Scintille

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 11
       
       

    *Era un pomeriggio pungente, Daphne entrò nel bar e vide @Shireen_Firewet lavorare dietro il suo bancone*
    Ciao Shireen, grazie per avermi invitata al tuo bar!
    *disse sedendosi*
    Potrei avere una burrobirra, ho tanta sete!
    *disse aspettando la risposta*


Vai a pagina 1, 2  Successivo