Famiglia Smith
Famiglia Smith


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Percy_Smith


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    [Villa Smith]



     *Percy stava sistemanda le ultime cose a villa Smith, qualche ora dopo avrebbe dato il via a quella festa occasionale a casa sua e nella sua piscina. Nella sua casa Percy aveva due piscine, una da nuoto enorme, ed un altra piscina ad acqua bassa con l'idromassaggio. Erano tutte le cose che i babbani desideravano. Chissa peró se gli invitati, persone con i poteri, nati non babbani potevano immaginarsi questi lussi? Percy stava sistemando frettolosamente gli ultimi bicchieri di limonata ghiacciata nei vari tavolini sparsi per il contorno della piscina, ed altre sdraio per l'area relax.




    Insieme a lui, non c'era nessuno, tranne Bingo e Merlino, i suoi animali domestici, sua cugina Angie era con suo zio (padre di Percy) e stavano ancora comprano degli snack da mangiare dopo il rinfresco in acqua.*

     Santo cielo, non sono ancora arrivati!

     *Disse aspettando di vedere la loro macchina fermarsi davanti alla porta.*

     

     O.T.

    Tutti gli invitati potranno postare dal mio prossimo post che sarà domani, qualche minuto prima dell'orario programmato cioè le 12.30. Invece @Angie_Smith, è autorizzata a postare da adesso visto il fatto che non sono arrivati ancora a casa, secondo il mio post.


    @Charlotte_Mills, @Phoebe_Hamilton, @Gabriel_Master, @Maya_Mondlicht, @Alexander_Morgenstern, @Gandal_Derweiss, @Dragonis_Witch, @Mirco_McQueen, @Shana_Sakai, @Stefano_Draems, @Percy_Raspell, @Aiko_Sakura, @Shireen_Firewet, @Derek_Santo, @Jennifer_Jenny, @Lavinia_Grent, @Arwen_Dynastar, @Filippo_Neri, @Joseph_Godward, @Vincenza_Dream, @Jane_Casterwill, @Aiko_Sakura, @Francy_Scalliver, @Sinfo_Arfen, @Percy_Raspell, @Michael_Thompson, @Samus_Ferrerus, @Herry_Sinilabus, @Angelina_Largh,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Angie_Smith

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 790
        Angie_Smith
    Grifondoro
       
       

    [Supermercato]


    *Angie era al supermercato babbano con suo zio, il padre di Percy, per finire di comprare gli snack per la festa. Purtroppo i suoi genitori non avevano potuto darle una mano perché erano troppo impegnati con il lavoro, ma comunque con lo zio si trovava bene, le era simpatico e poteva fare anche un po' di conversazione. Sperava, quel giorno, di veder apparire prima o poi sulla soglia di casa suo fratello, che aveva invitato ma che le aveva dato una risposta stentata, insicura. Chissà perché poi... Era strano, nell'ultimo periodo. Sembrava che gli pesasse molto il fatto che erano così diversi dal punto di vista della magia, e ad Angie tutto ciò dispiaceva tantissimo. In fondo non era mica colpa sua!*

    Che ne dici, prendiamo anche queste?

    *Angie sobbalzò, udendo la voce dello zio. Voltandosi verso di lui vide che le stava indicando un tipo di patatine al bacon.*

    Oh, sì, io le adoro!

    *Disse, con già l'acquolina in bocca. Voltatasi poi verso il carrello, vide che avevano già fatto una montagna di cose da comprare, e pensò che quella roba avrebbe potuto bastare per un plotone militare... Dovevano darsi una regolata.*

    Io direi che quello che abbiamo preso è sufficiente, possiamo andare a pagare!

    *Lo zio annuì, e insieme si avviarono verso la cassa. Dopo aver pagato, uscirono finalmente dal supermercato in direzione di Villa Smith. Angie era sicura che sarebbe venuta fuori una bella festa, ed era eccitata al solo pensiero.*

    @Percy_Smith,


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    *Percy era alla porta, aspettando che sua cugina e suo padre venissero in tempo, prima che gli invitati iniziassero a venire.
    Poi vide la macchina bianca, che assomigliava molto a quella sua, avvicinandosì un pò confermò di aver visto la macchina.
    Essa stava svoltando verso la via della casa di Percy, e si fermò davanti il portoncino principale.*

    Finalmente, avete comprato tutto vero?

    *Pensò Percy, ma dopo essere scesa Angie fece vedere la spesa fatta al supermercato, una montagna di snack, patatine, caramelle e tutto ciò che i bambini si potrebbero desiderare.
    Poi guardò l'orologio e vide che l'orario era molto tardi, mancavano pochi minuti e poi gli invitati sarebbero venuti.
    Prese tutto ciò che era nel cofano della macchina e lentamente senza fare cadere tutto li posò ognuno nei propi tavolini.
    Pensò se era tutto pronto, e si diresse verso il cancello, pronto per accogliere tutti gli invitati.*


    O.T.

    Dalle 12.30 tutti potrete postare, all'inizio faremo un accoglienza con alcuni vari dolcini e poi un bel tuffo in piscina.


    @Charlotte_Mills, @Phoebe_Hamilton, @Gabriel_Master, @Maya_Mondlicht, @Alexander_Morgenstern, @Gandal_Derweiss, @Dragonis_Witch, @Mirco_McQueen, @Shana_Sakai, @Jennifer_Jenny, @Shireen_Firewet, @Sinfo_Arfen, @Angie_Smith, @Stefano_Draems, @Filippo_Neri, @Arwen_Dynastar, @Vincenza_Dream, @Derek_Santo, @Samus_Ferrerus, @Piaa_Liccardi,


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       

    [Notting Hill]


    *Il ministro si alzò dalla scrivania e si avviò verso la sala da pranzo, chiuse con uno schiocco della bacchetta alle sue spalle la libreria posta per celare l'ingresso del suo ufficio segreto, e pronunciò il solito incantesimo di protezione. Fosse mai che qualche babbano stupidamente cercasse di rubare a casa sua, e si trovasse nel suo ufficio a scoprire che maghi e streghe esistevano davvero.
    Quanti ricordi in quello studio, quanti pensieri lo avevano attanagliato e tenuto sveglio la notte intera, quante camminate aveva fatto in lungo e in largo su quei pavimenti scuri che ogni tanto era stato costretto a toccare con la bacchetta per evitare che la pietra si consumasse sotto il suo scalpiccio. Di tutto era successo negli ultimi anni, non poteva che ammetterlo: Il mondo magico nell'ultimo periodo aveva vissuto un periodo di oscurità, cattivi maghi oscuri noncuranti della civiltà che stavano saccheggiando, avevano tentato di far arrivare tempi bui sul mondo magico.
    Fortunatamente tuttavia quel mondo ora sembrava in pace e serenità e quel giorno dietro le tende scure, si poteva vedere il sole luminoso scaldare tutto quello che toccava.*

    ♫ I wanna make up right now now now
    I wanna make up right now now now ♫
    ♫ Wish we never broke up right now now now
    we need to lay up right now now now ♫


    *Da quando si era svegliato qualche mattino prima, e aveva sentito quella canzone babbana, il ministro ne era rimasto molto colpito, così dopo aver bevuto un bicchiere d'acqua fresca, si avviò canticchiandola verso la porta e scoprì appena varcata la soglia che il caldo torrido aveva invaso londra.*

    ♫ I wanna make up right now now now
    I wanna make up right now now now ♫


    *Canticchiò il ministro a bassa voce, quasi tra se, stonando anche un po', pensando al programma del pomeriggio, mentre si avviava a piedi verso il quartiere di Camden Town dove avrebbe partecipato alla festa nel giardino dei cugini Smith*

    Poffarbacco!! Ho dimenticato il regalo!

    *Esclamò Stefano quando era quasi a metà strada, e così accellerò di poco il passo e si fermò in un negozietto carino poco lontano. Comprò dei fiori freschi per @Angie_Smith, e una bella tavoletta gigante di cioccolato svizzero per @Percy_Smith, pensando che sarebbe stato carino presentarsi a casa loro con almeno un pensierino.
    Si nascose in un vicolo e fece un piccolo incanto al cioccolato in modo che non si sciogliesse durante il tragitto, e infilò i fiori nella sua borsa dotata di incantesimo di estensione irriconoscibile, e poi ricominciò la sua passeggiata*.

    [Casa Smith]


    Sarebbe stato certo più facile materializzarsi direttamente sulla porta, ma il Ministro voleva apparire cortese, e inoltre adorava passeggiare, quindi arrivò puntuale a casa Smith, proprio mentre Percy si stava avvicinando al cancello, per accogliere gli ospiti.
    Stefano la riteneva una cosa abbastanza inusuale, in fondo i più si sarebbero concentrati nel giardino, per sistemare le ultime cose, ma apprezzava il fatto che Percy voleva accogliere ognuno con un sorriso.*

    Buongiorno, buongiorno!

    *Disse sorridente e con un tono di voce allegro al ragazzo di Serpeverde non appena fu abbastanza vicino da potersi far udire.*

    Ha visto che splendida giornata mio caro?

    *Chiese al ragazzo facendo un bel sorriso, mentre cercava di togliere dalla sua mente almeno per qualche secondo la canzoncina babbana che aveva sentito al momento della sveglia*

  • Samus_Ferrerus

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 736
       
       

    [Stanza di Samus]


    * Samus era sdraiato sul letto che stava leggendo un libro che aveva preso in biblioteca all'improvviso alzò lo sguardovide l'orologio e notò che era giunta l'ora di prepararsi per andare alla festa organizata dal suo compagno distanza a casa propria poi il serpeverde disse*

    Perla barba di merlino! Sono in ritardo per la festa in piscina a casa di Percy!

    *il serpeverde si vesti mettendosi il costume da bagno colorato con dei disegni di palme una camicia grigia e un capello bianco con una linea nera e un paio di occhiali da sole e si avvio verso la casa del compagno di stanza, mentre si aviava penso che Percy aveva scelto un giorno ideale per organizare una festa in piscina essendo che era una bellissima giornata di sole *







    [Casa Smith]


    *Arrivato alla festa a casa di Percy, Samus notò che c'era anche il Ministro della Magia e la cugina di Percy.
    In effetti il serpeverde, che mentre faceva la strada si era preoccupato di essere in ritardo, si accorse che non era ancora arrivata molta gente, quindi si rilassò e fece un bel sorriso al proprietario di casa che stava aspettando gli ospiti vicino al cancello, ed era intento a parlare con il Ministro Stefano. Dopo essersi avvicinato alzò la mano in segno di saluto*

    Piacere a tutti spero di non essere in ritardo per la festa in piscina

    @Stefano_Draems @Angie_Smith @Alexander_Morgenstern, @Percy_Smith,


    EDIT BY STEFANO: Prego vedere in spoiler SUGGERIMENTI DI MODIFICA per @Samus_Ferrerus

    Ciao Samus!
    ho letto il tuo post, mi permetti di darti alcuni consigli su come migliorarlo?

    ##### POST CON MODIFICHE/AGGIUNTE ####
    [Stanza di Samus] <- Aggiunta Maiuscola

    *Samus (<- Aggiunta Maiuscola) era in camera sua (e cosa faceva? racconta ad esempio che eri sdraiato sul letto ad ascoltare musica da un vecchio grammofono, oppure se sei a casa a Londra puoi anche usare il lettore MP3, magari fai come me e cita un pezzetto della canzone che stai ascoltando....) quando ("all'improvviso alzò lo sguardo e notò che si era fatto decisamente tardi" anche se in realtà sei perfettamente puntuale visto che in pochi hanno postato, quindi direi che potresti scrivere che ti accorgi che giunge l'ora di prepararti, invece che dire che sei in ritardo) vide l'orologio e disse*

    Perla barba di merlino! (<- aggiunto punto esclamativo) Sono (<- Aggiunta maiuscola) in ritardo per la festa in piscina a casa di Percy! (<- aggiunto punto esclamativo)

    *(puoi scrivere "così) il serpeverde (aprì l'armadio e scelse un costume molto colorato... o bianco, o nero, insomma descrivi il costume) e si vestì (aggiunta i accentata) mettendosi (aggiunta doppia T) il costume da bagno (e una bella maglietta con una stampa? colorata? a tinta unita? con la tua band preferita?) e si avvio verso la casa del compagno di stanza (nella scuola di Hogwarts)*

    (durante il tragitto puoi dire che fa molto caldo, che c'è poco vento, o per nulla... il clima della role è SOLE, quindi è presumibile che faccia CALDO, magari mentre fai la strada di se vai in autobus, in auto, volando..... ricordati il problema della scopa magica, e che non puoi far magie fuori da Hogwarts)

    [Casa smith]

    *(<- aggiunto asterisco) Arrivato alla festa a casa di Percy, Samus notò (aggiunta virgola, maiuscola, accento) che c'era anche il Ministro della Magia (Ministro della Magia si scrive con le due M maiuscole di solito, come forma di rispetto) e la cugina di Percy. (<- aggiunto punto)
    (In effetti il serpeverde, che mentre faceva la strada si era preoccupato di essere in ritardo, si accorse che non era ancora arrivata molta gente, quindi si rilassò e fece un bel sorriso al proprietario di casa che stava aspettando gli ospiti vicino al cancello, ed era intento a parlare con il Ministro Stefano. Dopo essersi avvicinato alzò la mano in segno di saluto)*

    Ciao Percy! Ciao Angie! (<- aggiunti nomi delle persone... E' veramente un piacere essere qui oggi, grazie molto per l'invito!
    Addirittura il Ministro della Magia avete inviatato? Wow! ci sarà proprio da divertirsi allora!)
    spero di non essere in ritardo per la festa in piscina! (<- aggiunto punto esclamativo)

    ####

    Così, con queste correzioni, come vedi diventa molto più bello, lungo, e piacevole da leggere.
    Per favore, apportale nel post, togliendo TUTTE le mie note.

    Grazie Smile




    Ultima modifica di Samus_Ferrerus oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Angie_Smith

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 790
        Angie_Smith
    Grifondoro
       
       

    Villa Smith


    *Angie aveva appena finito di sistemare gli snack in piccole ciotole colorate che aveva poi disposto sui tavoli, quando iniziarono ad arrivare i primi ospiti. Fortunatamente Percy era già davanti al cancello, pronto ad accogliere ciascuno con tutti gli onori possibili, mentre lei terminava i preparativi per la festa e guardava che tutto fosse apposto. Il primo ad arrivare, puntuale come un orologio svizzero, fu il Ministro della Magia in persona. Angie rimase ad osservarlo da lontano a bocca aperta: non si aspettava che sarebbe venuto davvero, era davvero molto gentile! La Grifondoro rimase un attimo sovrappensiero, pensando a quanto erano fortunati, prima di andare a porgere i propri saluti al ministro.*

    Salve, grazie mille di essere venuto! Attorno alla piscina ci sono i tavolini con qualche stuzzichino e qualcosa di fresco da bere, se vuole favorire!

    *Disse, tutto d'un fiato per l'imbarazzo, e con un sorriso enorme sulle labbra. Purtroppo non era mai stata una ragazza spigliata, e vedersi lì una persona così importante, e così all'improvviso, la spiazzava. Poco dopo vide arrivare un ragazzo, che riconobbe essere un compagno di stanza di Percy, che aveva visto ogni tanto con il cugino ma con cui non aveva mai parlato.*

    Ciao, benvenuto!

    *Gli disse semplicemente, e gli sorrise in segno di ospitalità. Ancora purtroppo erano arrivati pochi ospiti, ma probabilmente era perché a quell'ora faceva davvero molto caldo, soprattutto in una giornata come quella, e quindi tutti aspettavano un'ora più tarda per presentarsi. In ogni caso, Angie sperava che la festa sarebbe venuta bene lo stesso, anche con pochi partecipanti.*

    @Samus_Ferrerus, @Stefano_Draems, @Percy_Smith,


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 116
       
       

    [Villa Morgenstern]


    *Doveva ammettere a sé stesso che in quel periodo gliene stavano succedendo davvero di tutti i colori, ma quell'invito che trovò nella buca delle lettere lo sbigottì parecchio: insomma, chi inviterebbe da qualche parte un Corvonerd? Cominciò a leggere quella lettera, un invito a casa Smith, infilando le chiavi nella serratura mentre memorizzava l'indirizzo ed apriva la porta, chiudendosela alle spalle con un colpo di tallone, posando la pergamena sul mobile dell'ingresso assieme alle chiavi: non aveva mai modo di conoscere in modo approfondito Percy, ma gli sembrava un bravo ragazzo, ed era felice che fosse spuntata un'occasione simile per poter fare un po' di conoscenza.*

    "Ci sarebbero le feste, ma non sono il tipico Corvo da disco dance."

    *Dovette usare tutta la sua forza di volontà per non prendersi a schiaffi da solo. Come gli venivano certi pensieri non lo sapeva e non voleva saperlo, anche perché avere paura di avere i requisiti del degno occupante di una brandina al San Mungo, reparto psichiatrico, ma respingendo quel pensiero alquanto stupido alzò appena la testa dal mobiletto all'ingresso per guardarsi allo specchio, passandosi una mano fra i capelli. No, non poteva presentarsi in casa altrui vestito "alla Troll di montagna".*

    Per l'amor di Rowena, Morgenstern... sei un disastro.

    *Mormorò sconfortato, abbassando ancora una volta gli occhi sull'invito, mordendosi il labbro inferiore. Non era cortese far aspettare chi era disposto ad aprirti le porte della propria casa, perciò era proprio il caso di darsi una mossa. Cominciò a correre di sopra, prendendo dalla camera da letto la biancheria pulita, cominciando a spogliarsi a casaccio e lasciando maglia, pantaloni e scarpe in tre stanze diverse: chiunque conosceva un minimo Alexander sapeva benissimo che, con lui, la definizione di "panico", in certi momenti, era solo un eufemismo. Si lavò alla velocità della luce, rischiando di restarci secco per una testata quasi fatale contro la specchiera del bagno, asciugandosi magicamente i capelli e andando ad infilarsi semplicemente una t-shirt e un'altro paio di jeans, cambiando le scarpe e tornando giù, afferrando bacchetta per ogni evenienza, chiavi e controllando che la piccola porticina per Gmork fosse aperta. Non sapeva quando la festa sarebbe finita, ma non voleva che il suo famiglio restasse fuori ad aspettarlo. Chiusa la porta a chiave Alexander si concentrò su un vicoletto buio che conosceva nei pressi di Camden Town, smaterializzandosi.*


    [Villa Smith]


    *Una volta che i suoi piedi toccarono nuovamente terra, il Corvonero cominciò a mettere a fuoco il piccolo vicoletto, sospirando con un sorrisino, un po' elettrizzato e preoccupato per quella festa. In effetti non sapeva quali fossero gli invitati ma, soprattutto, non poteva dire di conoscere come le sue tasche i padroni di casa. Tuttavia si affrettò a lasciare quella stradina, incamminandosi verso la villa e dopo aver bussato un paio di volte aprì appena la porta, infilandoci la testa e scrutando i primi visi. Poteva dire che conosceva di vista quasi tutti e con un sorrisetto parecchio imbarazzato mormorò:*

    Salve... c'è permesso?

    *Per averlo invitato in casa loro evidentemente si aspettavano di vederselo sbucare d'avanti, perciò c'erano buone possibilità che il Corvonero non si sarebbe preso uno Schiantesimo in piena faccia, ma per educazione era sempre meglio chiedere.*

    @Angie_Smith, @Stefano_Draems, @Percy_Smith, @Samus_Ferrerus,


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    *Percy era alla porta in attesa che i primi invitati venissero. Puntuale si fece vedere il ministro con una faccia più che serena.
    Percy apprezzava e ammirava quella persona con cui aveva legato, lo conosceva da poco anche se il padre lo conosce molto, in cenette particolari lui era sempre presente.*

    Buongiorno, buongiorno!

    Buongiorno signor ministro!

    *Disse il quindicenne felice di vederlo, anche se lo conosceva, era strano che venisse, non era stato il padre a festeggiare qualcosa ma Percy, comunque il ministro era venuto lo stesso.*

    Ha visto che splendida giornata mio caro?

    Veramente splendida, anche se il caldo è molto brutto da accettare. Venga le faccio fare un giro.

    *Disse Percy indicando con la mano verso l'interno di villa Smith.
    Poco dopo il tour al ministro, venne anche samus, Percy lo salutò e andò a vedere come stesse il ministro. *

    Prego ministro, lì ce umo spogliatoio, fra un pò entriamo in acqua!

    *Percy stava dando così tanta attenzione al minstro Stefano che non si rese conto che gli invitati potessero essere venuti.
    Corse e andò subito al portone e vide Alex, compagno del settimo anno dei corvonero.*

    Buongiorno Alex, prego entra pure, lì ce la piscina.

    *La festa in piscina stava andando piuttosto bene, gli invitati stavano venendo, però Percy non poteva accompagnare Alexander perchè doveva stare davanti al cancello, casomai arrivassero altri invitati.*


    @Stefano_Draems, @Alexander_Morgenstern, @Angie_Smith, @Samus_Ferrerus,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 300697
       
       

    [COVENT GARDEN - RESIDENZA MILLS]

    *Charlotte amava l'estate, fatta eccezione per il caldo afoso che la costringeva a sventolarsi continuamente con il ventaglio comprato anni e anni prima durante una vacanza, perché non aveva nulla a che fare con Hogwarts.
    Almeno fino a quel giorno, si trovava a casa sua stesa al sole quando le aveva fatto cadere una busta del ventre. Chissà chi era che gli scriveva.
    Come una lucertola al sole la donna fu costretta a leggere quelle parole sulla pergamena giallastra. La calligrafia non le era molto famigliare, ma dalla firma capì che si trattava di un Serpeverde che conosceva bene.
    Percy Smith, perché era lui che le aveva inviato quel messaggio aveva cambiato casa per trasferirsi a Camden Town una zona di Londra che Charlotte non conosceva, ma che dicevano fosse molto caratteristica.*

    Partecipare non mi costa nulla.

    *Pensò la donna che, in costume, osservava in lontananza il piccolo figlio giocare nell'acqua insieme all'Elfo Domestico Milo che passava molto del suo tempo insieme a Kyle, così si chiamava suo figlio che aveva adottato dall'orfanotrofio nella provincia di Hogsmeade.
    Ormai il maghetto stava diventando quasi più grande della creaturina magica che, per sua scelta aveva deciso di non abbandonare la famiglia per cui aveva lavorato anni e anni, inoltre la sua età non gli permetteva più di alzare pesi eccessivi.*


    Charlotte si stava perdendo molti dei momenti migliori della crescita di Kyle.
    Non aveva visto quando aveva mosso i suoi primi passi, la sua prima parola non l'aveva sentita, tutto per colpa degli impegni che prendeva.
    proprio per quello doveva andarci alla festa in piscina a casa degli Smith? Alla fine fece una scelta che aveva preso poche volte, proprio per allontanare Kyle da situazioni stressanti e affollate: decise di portarlo con se a quella festa, dopotutto una piscina valeva l'altra.
    Anche se aveva altre cose per la testa decise che un po' di sano relax in compagnia l'avrebbe giovato.
    Ovviamente dato che si trattava di una semplice festa in piscina decise di optare per qualcosa che potesse renderla libera nei movimenti, quale migliore soluzione di un vestito svolazzante e colorato?

    [CAMDEN TOWN - VILLA SMITH]

    *La professoressa Mills non conosceva molte cose di Londra, anche se ci abitava, ma decise per quella volta di spostarsi con la metrò.
    Quella era forse la sua seconda, o terza volta che la prendeva nonostante ogni volta non riuscisse a capire come il tutto funzionasse.
    Tipica mentalità da Purosangue. Tutta colpa dei suoi genitori che avevano sempre disprezzato il mondo dei babbani, mondo che Charlotte aveva conosciuto solo negli ultimi anni.*

    Dovrei essere arrivata.


    *Pensò la donna, mentre spingeva lentamente il passeggino del figlio di quasi due anni, osservando una scritta caratteristica della metro.
    Quando tornò all'aria aperta il sole le scaldò nuovamente il viso imperlando la fronte di sudore anche per l'ora in cui aveva deciso di spostarsi.
    Mezzogiorno passato forse non era il migliore dell'orario per stare sotto il sole, ma il grande astro rendeva ancora più accesi i colori dei palazzi caratteristici.
    Molti erano i passanti, tra cui i turisti incuriositi da tali colori e tale bellezza.
    Molti erano anche i negozi in cui la donna avrebbe voluto fermarsi a curiosare, ma purtroppo gli impegni glielo impedivano. Amareggiata continuò a camminare lasciandosi alle spalle quei colori strani con un bimbo nel passeggino anch'esso affascinato da tutto quello che lo circondava.


    Per fortuna il giovane Serpeverde aveva scritto l'indirizzo della sua nuova abitazione sulla lettera che aveva inviato, se no per Charlotte sarebbe stata un po' complesso trovare la casa giusta.
    Dovette camminare un po' per arrivare a destinazione. le case colorate erano scomparse per lasciare spazio ad altre abitazioni dai colori più monotoni e più grandi, una di quelle era proprio la nuova casa dei cugini Smith.
    Sicuramente era in ritardo, ma per sicurezza bussò.*

    TOC TOC

    *Appena bussò la porta si aprì di qualche centimetro, probabilmente non era stata chiusa correttamente.
    Piano piano spinse il passeggino in un angolo della grande stanza principale. prese Kyle in braccio mentre il piccolo maghetto teneva in mano una piccola piantina che avevano preso come regalo per quella nuova casa.
    Era una casa molto bella: grande, luminosa... proprio l'opposto di ciò che desiderava Charlotte, per quello che voleva traslocare in una casa più modesta.*

    E permesso? C'è nessuno?

    Suno?

    *Fece eco il bimbo tenendo in mano quella pianta che veniva chiamata Bonsai tipica pianta orientale, più specificamente giapponese. Erano piante decorative che necessitavano di cure accurate, cure che era sicuro che Percy e Angie avrebbero riservato a quella pianta quanto alla loro nuova casa.
    verde era il suo fogliame, mentre il tronco e i rami erano di un colore simile al grigio chiaro.*


    Fai attenzione con la piantina

    *Disse Miss Mills guardandosi intorno, ma non vedevo ancora nessuno dei padroni di casa o degli invitati, solo poco dopo trovò il giovane quindicenne che gentilmente aveva pensato anche a lei per quella piccola festicciola.
    La donna amava il rapporto che aveva instaurato con i suoi alunni, in particolare con quelli che appartenevano alla stessa casata in cui era stata smistata lei da adolescente.
    Scambiava molte chiacchiere con loro, anche varie opinioni riguardanti la scuola o altre cose.
    Alcuni di loro erano addirittura a conosceva del suo passato, cosa di cui non tutti erano a conoscenza, ed era meglio così.*

    Buon pomeriggio Percy, la porta era aperta quindi sono entrata.


    *Affermò Charlotte mentre Kyle porgeva quel regalo come se volesse liberarsene il prima possibile.
    Di sicuro aveva visto la piscina e voleva fare un bel tuffo nell'acqua cristallina.
    Solo quando salutò il Serpeverde si accorse degli invitati, tra cui anche il Ministro della Magia Stefano.
    i due, entrambi ex Serpeverde non si erano conosciuti a scuola, ma durante alcuni eventi mondani a Hogwarts, in particolare durante una festa di fine anno di qualche anno prima.
    Insieme avevano scherzato, chiacchierato, danzato, forse anche grazie all'effetto del Wiskey Incendiario che si erano bevuti.*

    Stefano, che piacere rivederti!
    Pensavo che fossi oberato di lavoro dati i vari "casini" che ci sono stati al ministero.
    Sono felice di vederti qua in vesti non ufficiali.


    *Disse l'ex Serpeverde, docente di Arti Oscure salutando amichevolmente quel mago che conosceva da molti anni ormai e che poteva considerare un amico, anche se però non conosceva tutti i suoi segreti, soprattutto quelli più oscuri di cui doveva rimanere all'oscuro.
    Qualche settimana prima era accaduto qualcosa all'Ufficio Catastrofi del Ministero della Magia, la donna non ne era a conoscenza ma di sicuro Stefano si e prontamente aveva messo fine ai problemi che si erano creati in quell'ufficio in cui Charlotte non entrava mai.*

    @Percy_Smith, @Alexander_Morgenstern, @Angie_Smith, @Samus_Ferrerus, @Stefano_Draems,


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    *Gli invitati erano già in molti. Percy però non si stupiva tanto, c'era molto caldo e chiunque avrebbe accettato una giornata in acqua fresca e rinfrescante.
    Intanto il ragazzo stava invitando ad entrare Alex, corvonero, del settimo anno.
    Però anche adesso si dimenticò di stare davanti la porta.*

    Scusami, ma devo andare alla porta!

    *Disse scappando come se un cane lo stesse rincorrendo.
    Poi sfortunatamente vide la professoressa Mills che stava entrando.*

    Oh no! Non ho fatto in tempo!

    *Si apprestò ad avvicinarsi.*

    Buon pomeriggio Percy, la porta era aperta quindi sono entrata.

    Mi scusi, ma stavo invitando alla piscina Alexander.
    Questo è per me? Che sei tenero Kyle!


    *Percy era rimasto molto emozionato dal regalo ricevuto!*

    Prego entra pure! Porto io Kyle? Lì c'é una piscina per i bambini e c'è anche la figlia della mia vicina, quindi potrebbero giocare.




    O.T.
    Citazione:

    A causa del ritardo imprevisto nel postare, la festa scadrà il 13 Luglio


    @Charlotte_Mills, @Alexander_Morgenstern, @Samus_Ferrerus, @Stefano_Draems, @Angie_Smith,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       

    Il Ministro, dopo aver salutato Percy, si mosse di qualche passo verso l'area della piscina, nel frattempo dietro lui molte altre persone stavano salutando il padrone di casa. Quando Angie annunciò che vicino alla piscina si poteva mangiare qualche stuzzichino, la festa improvvisamente divenne molto più interessante. Infatti il Ministro era da sempre stato molto ghiotto di qualsiasi cosa fosse commestibile, e quindi tra un saluto e l'altro si avvicinò ai tavolini senza dare troppo nell'occhio.*

    Buongiorno, buongiorno!

    *Disse sorridente e con un tono di voce allegro agli studenti che aveva vicino e che camminavano nella sua stessa direzione.*

    Avete visto che bella giornata?

    *Chiese anche a qualcuno che non conosceva. Voleva mostrare il suo lato migliore, anche se i pensieri che aveva in quel momento erano tanti e abbastanza cupi. Si ripeté ancora una volta nella mente la canzoncina babbana che aveva sentito al momento della sveglia, proprio mentre strappava ancora un sorriso avvicinandosi al banchetto.*

    ♫ I wanna make up right now now now
    I wanna make up right now now now ♫


    Non erano passati più che una dozzina di minuti quando @Charlotte_Mills si presentò sulla porta. Il Ministro (con ancora alcuni stuzzichini in mano) si voltò nella sua direzione e agitando un piccolo gameretto sopra la testa, mosse la mano in cenno di saluto. Era parecchio tempo infatti che i due non si incontravano a qualche evento, e gli avrebbe fatto piacere chiacchierare un po' con lei come ai vecchi tempi.

    @Percy_Smith, @Alexander_Morgenstern, @Angie_Smith, @Samus_Ferrerus, @Stefano_Draems,




    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Alexander_Morgenstern

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 9
    Galeoni: 116
       
       

    *Sorrise a Percy, entrando in casa e guardandosi attorno: beh, si era sistemato davvero bene! Sentiva parecchio vociare, un po' più in là, e gli bastò voltarsi per vedere il Ministro in persona salutare gioviale chiunque gli passasse accanto. Alexander gli rivolse un gran sorriso seguito da un cenno della mano, salutando anche la professoressa Mills, docente di Arti Oscure al castello di Hogwarts.*

    "Di certo gli invitati non mancano..."

    *Pensò fra sé e sé il Corvonero, mettendo le mani nelle tasche dei jeans e cominciando a guardarsi attorno. Un dipinto nel salone catturò in particolare la sua attenzione, finché il Corvonero non sentì parlare di piscina.*

    "Hanno la piscina???"

    *Pensò sgranando gli occhi con un sorrisone, pronto a sfoderare la bacchetta per un veloce e magico cambio di indumenti. Sapeva che era lì per una festa, così come sapeva che per convenzione sociale avrebbe dovuto pensare a divertirsi... ma la rigida educazione che aveva ricevuto imponeva di non ficcare il naso nelle stanze di chi ti ha fatto entrare in casa propria, perciò avrebbe aspettato che i proprietari di casa si incamminassero verso la piscina, seguendoli in modo da esser certo di non seccare nessuno.*

    @Percy_Smith, @Angie_Smith, @Samus_Ferrerus, @Stefano_Draems,


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 300697
       
       

    *Charlotte e Kyle non rimasero molto tempo da soli, vennero infatti raggiunti quasi subito da uno dei proprietari di quella grandissima casa.
    Percy, quindicenne appartenente alla casa di Serpeverde, da buon padrone di casa l'accolse a braccia aperte.
    Il signor Smith era un ragazzo molto gentile e anche simpatico. Accettò di buon grado il pensiero che Charlotte e Kyle avevano portato per lui e la sua nuova dimora.

    Prego entra pure! Porto io Kyle? Lì c'é una piscina per i bambini e c'è anche la figlia della mia vicina, quindi potrebbero giocare.

    Oooh.. Molto, molto gentile grazie.

    *Affermò la donna lasciando Kyle in compagnia di Percy, non era certo la prima volta che si incontravano ma il piccolo maghetto sembrava non ricordarsi dell'adolescente che l'aveva preso per la piccola manina.
    Kyle riusciva ad abbozzare qualche passetto, ma non abbastanza per poter camminare da solo. Charlotte non poteva far altro che sorridere nel vedere il figliolo zampettare qua e la in compagnia.*

    Spero di non essere arrivata in ritardo.
    Quest'oggi ho deciso di utilizzare la metro, anche se devo capire ancora bene come funziona, e probabilmente mi ha fatto ritardare di qualche minuto.


    *Disse miss Mills che poi, osservando attorno a se, vide alcune persone a lei famigliari tra cui il ministro Draems.
    Stava mangiando qualcosa che Charlotte non riconobbe a primo avviso, lasciato suo figlio in buone mani decise di andare a salutare quell'uomo conosciuto anni prima e che non vedeva da alcun settimane.
    Quell'uomo di qualche anno più grande ricopriva una carica davvero importante nel mondo magico e chissà come mai in quella giornata si trovava i invece che al Ministero della Magia.*

    Stefano, che piacere rivederti!
    Pensavo che fossi oberato di lavoro dati i vari "casini" che ci sono stati al ministero.
    Sono felice di vederti qua in vesti non ufficiali.


    *Disse l'ex Serpeverde, docente di Arti Oscure salutando amichevolmente quel mago che conosceva da molti anni ormai e che poteva considerare un amico, anche se però non conosceva tutti i suoi segreti, soprattutto quelli più oscuri di cui doveva rimanere all'oscuro.
    Qualche settimana prima era accaduto qualcosa all'Ufficio Catastrofi del Ministero della Magia, la donna non ne era a conoscenza ma di sicuro Stefano si e prontamente aveva messo fine ai problemi che si erano creati in quell'ufficio in cui Charlotte non entrava mai.*

    Cosa stiamo mangiando di buono? Gamberetti?
    Mh.. Sai se ne sono avanzati? qualcosa da mettere sotto i denti a quest'ora ci vuole.


    *Affermò l'ex Serpeverde sorridente all'amico.*


    @Percy_Smith, @Stefano_Draems,


  • Samus_Ferrerus

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 736
       
       

    *samus si avvicino al tavolo degli stuzichini visto che col caldo che faceva quel giorno gli era venuta sete appena arrivato ai tavoli pieni di bibite e stuzichini per tutti i gusti*





    *mentre il serpeverde prese da bere un'acqua viola vide avvicinarsi al tavolo una ragazza che asomigliava molto al padrone di casa e che aveva gia visto per i corridoi della scuola, allora sorgeggiando il suo drink si presentò*



    piacere io sono samus ferrerus il compagno di stanza di Percy a scuola, se l'apparenza non mi inganna tu sei Angie la cugina di Percy sai ti ho riconosciuto da come tuo cugino ti descrive nei discorsi tra me e lui, sai mi parla spesso di te

    *poi il serpe verde aspetto la risposta della ragazza appartenente alla casa di griffondoro*

    @Stefano_Draems @Angie_Smith @Alexander_Morgenstern, @Percy_Smith, @Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Samus_Ferrerus oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale



Vai a pagina 1, 2  Successivo