• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Stefano_Draems

    Allenamento aperto per Corvonero
    prenotazione campo ore 18.00-20.00


    POTRETE A POSTARE DALLE 13.00 DI OGGI, 28LUGLIO, FINO ALLE 23.00 DI DOMENICA 2 AGOSTO.


    cito @Maya_Mondlicht, @Alexander_Morgenstern,





    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Angelina_Largh

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 95
       
       

    *Angelina quel giorno era su di giri, avrebbe infatti preso parte ad uno dei suoi primi allenamenti di Quidsitch.
    Era da poco infatti che aveva fatto domanda per entrare in squadra e, dopo in provino, c'era riuscita.
    Sarebbe diventata una dei Cacciatori della squadra di Corvonero.
    Sfortuna voleva che proprio in quel giorno cosí importante per lei la pioggia cadesse a catinelle.*

    la solita sfortuna.

    *Sussurrava Angelina mentre camminava veloce verso gli spogliatoi.
    Appesa ad un ometto cera una divisa blu e bronzo con su un foglietto che recava il suo nome. Quella era la sua divisa.
    Era molto bella, i dettagli erano assai carini e adornavano l'indumento come s fosse la cosa piú preziosa al mondo.
    Il grande orologio della torre del castello, un po' distante dal campo da Quidditch ritoccò le sei della sera.*

    Meglio se mi muova.

    *penso decidendo di indossare quella divisa il piú velocemente possibile.
    Quando arrivó al campo bella sua divisa nuova fiammante vide i Tassorosso lasciare ai Corvonero il campi. Tra di loro c'era suo fratello Marcus che giocava nel suo stesso ruolo.
    Scambió qualche parola con lui mentre la pioggia le bagnava i capelli.*

    Ora vado. Ci vediamo dopo!

    *Disse Angelina al fratello maggiore che poi si avvió verso il centro del campi. Solo quel momento notó di essere la prima dei Corvi a essere li.
    Si sarebbe riscaldata un po' da sola, prima dell'arrivo dei suoi compagni.
    Preferiva fare brutte figure mentre nessuno la vedeva che davanti a studenti più grandi di lei.*


    @Alexander_Morgenstern, @Lavinia_Grent, @Shireen_Firewet, @Micol_Evensrav,



    Inviato da HW Mobile



  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    [Hogwarts - Sala Grande - Tavolo dei Corvonero]


    *In quell'uggioso pomeriggio di luglio, la Firewet si trovava nella Sala Grande, seduta al tavolo dei Corvonero. Shireen, con le mani sulle pallide tempie, si stava dedicando ad una leggera lettura su di un libro dalla copertina nera e dal titolo “I più Oscuri tra gli Oscuri”. All'interno del volume erano riportate numerose ed ambigue attività di alcuni Maghi Oscuri. Si stava molto bene nella Sala Grande in quel periodo dell'anno: il Castello era solamente occupato dai Professori e da alcuni studenti selezionati, proprio come lei, per partecipare alla Coppa Estiva di Quidditch. Nel locale, infatti, vi erano solamente lei e due ragazzi di Serpeverde. La streghetta, come se avesse delle orecchie oblunghe, riuscì a distinguere alcune parole del discorso che le Serpi stavano tenendo: i due stavano confrontando le abilità dei Chudley Cannons e dei Puddlemere United. La giovane, dalla camicia floreale, lanciò un'occhiata nei confronti dei suoi coetanei: sperava che la facessero entrare nel discorso in quanto le piaceva molto parlare delle tattiche inerenti il Quidditch. Ma Shireen sbuffò lievemente: si ricordò che nella maggior parte dei casi i figli di Salazar si consideravano superiore ad altri e, raramente, stringevano legami con i componenti di altre Case. La streghetta rivolse loro un ultimo sguardo speranzoso ma, dopo pochi secondi, si ributtò a capofitto sul suo libro sperando che i Corvetti avessero a breve una lezione. Il suo sguardo smeraldino ritornò sulle pagine un po’ consumate del volume dinanzi a lei:*

    Citazione:
    Thaddeus Thurkell

    Nacque nel 1632 a Stirling (Scozia) e morì nel 1692 nella foresta di Argyll (Scozia). È ritenuto un Mago Oscuro in quanto è Noto per aver generato sette figli Magonò e averli trasfigurati tutti in ricci, disgustato da ciò che aveva generato. Nei paesi intorno alla foresta di Argyll una storia popolare vuole che l’uomo morì nel bosco di querce divorato dai figli che aveva trasfigurato in ricci.


    *Come poteva un padre trasformare i propri figli in ricci? Pensò immediatamente la Firewet che, con una nota di biasimo, appuntò lentamente quel particolare nella sua mente. Nel frattempo, vicino al suo braccio sinistro, era apparso un piccolo vassoio contenente alcuni piccoli dolcetti preparati dalle sapienti mani degli Elfi domestici. Shireen non poté dire di no ad un bignè al cioccolato e, mentre scriveva, divorò quel concentrato di dolcezza. Quando ebbe finito, la giovane pulì con un tovagliolino la sua bocca e si ritenne soddisfatta per aver svolto una seconda piccola colazione. Dopo aver puntato un muffin, la sedicenne sentì una voce alle sue spalle, proveniente dal tavolo di Serpeverde:*

    Stasera abbiamo l'allenamento alle otto, dopo i Corvonero.

    *Per la barba di Merlino! La giovane rivolse un'occhiata al suo orologio da polso: doveva assolutamente mettere via le sue cose e raggiungere il Campo di Quidditch altrimenti sarebbe arrivata in ritardo. Con la velocità di un Fuoco Forsennato Weasley raccolse il libro e lo infilò all’interno della sua borsa in pelle di drago nera. Scattante, la giovane si alzò dalla panca sulla quale poco prima era seduta e con un piccolo salto si portò al centro del corridoio della Sala Grande. Con un movimento lesto della mancina afferrò anche il piccolo muffin che l'aveva attirata in precedenza: l'avrebbe divorato lungo il sentiero che la separava dallo Stadio.*



    [Castello - Campo di Quidditch - Allenamento 18.00-20.00]


    *Pioggia, pioggia ed ancora pioggia. Shireen, avvolta nel suo mantello preferito, aveva raggiunto il Campo di Quidditch. Si era sicuramente già riscaldata in quanto aveva compiuto dei grandi salti per non sprofondare nelle pozze d'acqua che si erano formate nel sentiero in terra battuta. La diciassettenne, dopo essersi cambiata negli spogliatoi, fece il suo ingresso con passo fermo sulla grande distesa ovale della Scuola di Hogwarts nella sua divisa blu-bronzo. Il Campo di Quidditch si stava lentamente trasformando in un'enorme piscina. Per effettuare un allenamento decente avrebbe dovuto ricorrere a qualche espediente magico. Appoggiando la sua Nimbus 2000 e la mazza vicino all'ingresso dei giocatori, Shireen afferrò con un movimento deciso la sua bacchetta Pantarei. Ne indirizzò la punta verso la sua divisa sportiva ed affermò:*

    Impervius.

    *Tramite tale incanto avrebbe reso idrorepellente i suoi abiti: almeno quella sera non sarebbe rientrata al Castello con un forte raffreddore. La giovane applicò, inoltre, lo stesso incanto alla sua faccia: in questo modo i suoi occhi avrebbero potuto vedere in modo migliore, senza essere aggrediti dall'incessante acquazzone. La streghetta concentrò dunque la sua attenzione sul centro del Campo di Quidditch: una figura si stagliava all'orizzonte. Tenendo la scopa nella mancina e la bacchetta e la mazza da battitrice nella mano destra, la giovane adeguatamente protetta dalla pioggia raggiunse il soggetto che si trovava in piedi in mezzo al prato. Giunta vicino alla figura si accorse che si trattava del nuovo acquisto della squadra e che, stoicamente, stava aspettando i compagni non protetta dalla pioggia.*

    Ehi, ti stai infradiciando tutta! Se continua questa pioggia stasera avrai un bel raffreddore!
    Se permetti... Impervius!


    *Sancì la Corvetta preoccupata di perdere una componente della sua squadra dopo quell'allenamento sotto il temporale. Dal momento che aveva tenuto in mano la sua bacchetta, la giovane aveva applicato l'incanto idrorepellente anche alla divisa ed alla faccia della ragazzina. La Firewet abbassò il catalizzatore magico e lo depose all'interno della sua fondina sul fianco destro. Si rivolse nuovamente alla nuova compagna di squadra:*

    Comunque io sono Shireen. Ci siamo già viste sicuramente alle selezioni od in Sala Comune.
    Che ne dici, iniziamo a volare od aspettiamo gli altri?


    *Un fragoroso tuono sembrò voler affermarsi dopo la sua domanda. Shireen, pensando che quello sarebbe stato il peggior allenamento della stagione a causa del temporale, aspettava una risposta dalla ragazza dinanzi a lei.*

    @Maya_Mondlicht, @Alexander_Morgenstern, @Lavinia_Grent, @Angelina_Largh, @Micol_Evensrav, @Katrin_Hopkirk, Katy_Holstrome, @Katniss_Everdeen,


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    [Villetta sul lago della famiglia Grent]

    *La bionda neo-mamma osservava la sua piccola Joy dormire beatamente nella sua culla rosa che le aveva regalato nonna Samantha, la madre di Lavinia. Aveva ventidue anni ed era diventata mamma da circa due mesi e in quel momento si sentiva la ragazza più felice. Certo erano notti intere che non dormiva per via delle poppate notturne della bimba, ma trascorreva quelle notti insonni cullando la sua piccola con gioia.*

    Piccolina dormi tranquilla.

    *Disse a bassa voce facendo una piccola carezza sui sottili capelli di sua figlia. Ancora non poteva crederci di aver avuto una bimba. I suoi genitori la stavano aiutando e lei non sapeva come ringraziarli. Presto però avrebbe cercato un'altra, ma per il nuovo anno scolastico che sarebbe iniziato a settembre aveva intenzione di usufruire degli alloggi come insegnante e di portare la piccola Joy con sè. Sarebbe cresciuta a Hogwarts.
    La bionda ragazza guardò il suo orologio da taschino e vide che erano quasi le sei del pomeriggio. Era in ritardo per il suo allenamento di Quidditch. Avrebbe giocato la seconda partita della Coppa.*

    [Hogwarts - Campo e tribune - allenamento Corvonero]

    *Lavinia si smaterializzò nei pressi di Hogwarts e raggiunse in fretta il campo di Quidditch. Era una giornata davvero orribile. C'era un tremendo temporale e i suoi capelli erano già umidi. Varcò la porta degli spogliatoi, raggiunse il suo armadietto e indossò in fretta la sua divisa. Durante lo scorso allenamento non aveva fatto molto per via delle disposizioni della sua medimaga. Adesso però poteva sfogarsi e godersi a pieno l'allenamento.*

    Si torna in squadra Lavi!

    *Pensò facendo un sospiro. Era un po' tesa, ma nello stesso tempo eccitata e felice di tornare a giocare con i suoi compagni. Uscì dagli spogliatoi ed entrò nel campo con la sua scopa in mano. Era quasi vuoto e c'era solamente Shireen e un'altra ragazza che Lavinia non aveva mai visto, era da un po' di anni che non frequentava più la sala comune di Corvonero. Montò sulla sua Nimbus 2000 e volò nel campo. Era bello sentire il vento tra i capelli e che la pioggia le solleticava il viso, solamente così si sentiva veramente viva. Era abituata a volare sotto la pioggia, certo durante una partita non era affatto divertente, ma volare sotto l'acqua le piaceva molto. Uscì fuori dal campo sorvolando attorno e poi tornò.*



    *Vide Shireen dall'altra parte del campo che parlava con quella ragazza. Non l'aveva raggiunta subito perchè non aveva resistito a fare un bel giro. Atterrò accanto a loro.*

    Ciao Shireen! Che tempaccio! Ho voluto fare prima un bel giro, mi mancava tornare ad allenarmi!

    *Disse alla sua migliore amica sfoggiando un bel sorriso. I suoi capelli e la sua divisa erano fradice, però in quel momento niente avrebbe rovinato la sua gioia. Tornare a giocare era il suo più grande desiderio. In quel campo lì aveva tanti bei ricordi con la sua vecchia squadra, con la sua vecchia amica Kylesa. Chissà che fine aveva fatto adesso. Si scrollò da quei pensieri e osservò la ragazza accanto a Shireen.*

    Io sono Lavinia. Sei nuova in squadra?

    *Le chiese porgendole la mano e sorridendo educatamente. Era molto giovane, poteva avere circa tredici anni, ma sembrava molto matura. Era incuriosita di vedere come giocava e in che ruolo.*

    @Angelina_Largh, @Shireen_Firewet