• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584736
       
       



    Role Aperta da Percy_Smith


  • Percy_Smith

    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 52
        Percy_Smith
    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web
       
       

    *La giornata non è una delle migliori, pioveva e per il freddo qualsiasi studente si dovrebbe mettere le sciarpe di lana.
    Percy sentiva molto freddo anche se già aveva tutti i vestiti in lana, l'inverno si faceva sentire anche se prima ci sarebbe stato l'autunno.
    I denti sbattevano in continuazioni, vibravano fortemente, era veramente fastidioso.*

    Forse è meglio che mi muovo!

    *Disse Percy non scandendo bene le parole. Non riusciva a parlare.
    Per prendere caldo decise di muoversi un po', di fare un bel giro del castello, magari si sarebbe divertito un po', chi lo sapeva?!*

    [Torre dell'orologio]


    *Il quindicenne aveva preso dal corridoio principale che portava verso la sala delle Serpi, ma sta volta lo prese al contrario e si ritrovò nella torre dell'orologio, un posto incantevole dove Percy non ebbe mai delle opportunità di tempo libero per andarci.*

    Non vengo qui da ben tre anni... caspita, come passa il tempo!

    *Disse a voce alta. L'eco della sua voce durò per qualche secondo, rimbombò tra le mura di quella torre con una vista mozzafiato se si sarebbe saliti verso l'alto.*

    Mi spiace, questa torre è proprio deserta, non viene nessuno qui!

    *Penso il Serpeverde guardandosi in torno alla ricerca di dei visi noti o anche delle persone per fare amicizia.*

    @Laura_Alderbow,


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    [Sala Comune Grifondoro - Dormitorio Femminile -
    Camera di Laura Alderbow]






    *La giornata non era delle migliori, anche se settembre era appena iniziato e presto sarebbe cominciato l'autunno, quella che si vedeva fuori dalle grandi finestre del Settimo Piano della Torre di Grifondoro era una giornata invernale in piena regola. La pioggia cadeva scrosciante creando un muro quasi impenetrabile d'acqua, che impediva di vedere poco al di là dei vetri appannati, ogni tanto qualche lampo seguito da un forte boato si faceva sentire intervallando i momenti di silenzio e quiete in cui solo il sottofondo della pioggia spezzava la monotonia. La giovane Alderbow, Grifondoro al suo Settimo Anno, fissava il paesaggio esterno con espressione rapita, dimentica del grande Libro di Incantesimi che aveva posato sulle gambe al quale teneva il segno con la mano. Il tempo esterno l'aveva momentaneamente distratta dal suo studio, troppo affascinata dalla pioggia e dal temporale per riuscire a continuare a concentrarsi sulle parole stampate.
    La Grifondoro era una ragazza atipica. Amava la pioggia, il freddo ed il brutto tempo. Non odiava il sole e l'estate, ma sopportava più l'inverno che il caldo. Il rumore della pioggia la calmava, il suo profumo la riempiva emozionandola.
    Si strinse in un abbraccio, chiudendo meglio la felpa che stava indossando, rabbrividendo appena ma mantenne le iridi verdi e brillanti sulle gocce che rigavano i vetri. Dietro di lei, la luce esterna e quella degli occasionali lampi, si vedevano le stesse gocce ingigantite dalla distanza, come ombre che si muovevano sul muro rosso del Dormitorio.
    Richiuse il libro in un gesto quasi febbrile, senza nemmeno guardarlo, e lo posò al suo fianco sul materasso sul quale era sdraiata, avvolta nel suo pigiamone di feltro con disegnati i Boccini. Ai piedi le pantofole con la faccia di lupo.

    Non era una giornata per uscire, era la giornata adatta per starsene a letto o davanti al camino, con un libro da leggere o qualcosa da studiare, ma era un po stanca e le bruciavano gli occhi, secchi e stanchi per la lettura prolungata.
    Era da quella mattina che era chiusa li dentro a studiare, era uscita solo per mangiare e poi ci era subito tornata.
    Sbadigliò vistosamente coprendosi la bocca con la mano e poi si sfregò gli occhi con i pugni chiusi, scendendo dal letto e dirigendosi verso la vetrata. Di uscire fuori non se ne parlava, amava la pioggia, ma non voleva di certo ammalarsi rischiando di perdere le Lezioni. Però lo spirito del Grifondoro avventuriero non la abbandonava di certo per quella piccola complicazione. Voleva uscire e andare da qualche parte.

    Alzò lo sguardo, muovendolo sul paesaggio che si stendeva ai piedi del vecchio Castello, il Lago Nero era nascosto dalla nebbia e dalla pioggia ma era intuibile il nero che lo contraddistingueva alla lontananza.
    Si voltò, osservando il suo Dormitorio e poi si risolse a cambiarsi, preferendo un maglione di lana e dei jeans rossi al pigiama. Indossò delle scarpe da ginnastica ed uscì. Sarebbe andata alla Torre dell'Orologio, che probabilmente non aveva mai visitato sul serio, voleva vedere Hogwarts da li sopra.*





    [Torre dell'Orologio]






    *Il Castello era pressoché deserto, mentre la strega lo percorreva non le veniva restituito alcun suono al di fuori dei suoi passi che echeggiavano contro le pareti di pietra che lasciavano spirare solo il freddo in quei corridoi antichi. Faceva talmente freddo che non si vedevano nemmeno i tipici Fantasmi abitanti del Castello. Percorse indisturbata la strada che separava la Torre di Grifondoro dalla Torre dell'Orologio, facendo però attenzione a non cadere come suo solito. Era rinomata la sua goffaggine, ormai, ed era famosa in tutto il Castello per le sue sensazionali quanto ridicole cadute e per i pasticci che combinava, le cose che rompeva o faceva cadere e le persone che urtava. Non lo faceva apposta, ovviamente, ma non era molto aggraziata ecco. Solo sulla scopa riusciva a risultare elegante e composta, il che aveva dell'incredibile, ma quando posava i piedi a terra... allora cominciavano i problemi. Immersa in quei pensieri, quasi non se ne era resa conto, era ormai arrivata a destinazione. Sorrise appena e salì l'ultima rampa di scale, raggiungendo la finestra più grande che spaziava su tutta Hogwarts. Certo non era la stessa visuale della Torre di Astronomia, con la balconata aperta, ma faceva troppo freddo per stare così in alto. Si appoggiò quindi al muro, lasciando vagare lo sguardo contornato da efelidi, sulla piana. Un sospiro di sollievo sfuggì alle sue labbra, enfatizzato dal movimento delle spalle, beato e felice.*



    *Ad un tratto un rumore la riscosse da quei pensieri. Voltò il viso di scatto, ma senza allarme o timore, solo curiosità.
    Ai suoi occhi si presentò un giovane Serpeverde, Percy Smith. Probabilmente anche lui aveva avuto lo stesso pensiero della rossa.
    Laura gli sorrise, inclinando il viso. L'ultima volta che si erano parlati, lui le aveva dichiarato la sua cotta alla quale non aveva risposto proprio gentilmente. Forse era stata un po dura, lo ammetteva, ma era ridicola dopo così poco tempo e poi non era mai stata una ragazza dolce e facile, ecco. Reagiva di impulso alle cose, poteva anche sembrare cinica e fredda, a volte.*

    Oh ciao Percy! Anche tu qui? Tutto bene le prime settimane di scuola?




    @Percy_Smith


  • Percy_Smith

    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 52
        Percy_Smith
    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web
       
       

    *La pioggia che cadeva faceva un rumore assurdo, però Percy rimaneva a fissare quelle goccie d'acqua che scendevano.
    Era molto riflessivo, si soffermava a pensare su cose a cui non si danno delle risposte o proprio non esistono.
    Il quindicenne si voltò e si mise a fare avanti e indietro, per quel luogo non tanto ampio.
    Vide però una ragazza, Laura, si riconosceva per i suoi capelli rossi.
    La strega si girò, Percy forse l'aveva disturbata, chissa!?*

    Oh ciao Percy! Anche tu qui? Tutto bene le prime settimane di scuola?

    Ciao Laura, spero di non averti disturbato! Bene, a te?

    *Rispose il mago dai capelli scombinati. Era quasi una maledizione, non riusciva a mantenere quei ricci nel perfetto ordine, erano dei capelli ribelli!



    Percy sorrise a Laura, la guardò attentamente cercando di capire il perché fosse lì, forse pensava più o meno come Percy...*

    Come mai ti ritrovi qui, Laura? Anche tu hai pensato che non fosse la tipica giornata ideale per uscire?



    @Laura_Alderbow,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    *La Grifondoro sorrise al ragazzo annuendo piano, per poi voltarsi completamente verso di lui. Scostò una ciocca ribelle, rossa come il fuoco, dietro l'orecchio e lasciò libero il viso allegro dalla pelle pallida ricoperta di lentiggini.
    Appoggiò la schiena al muro e incrociò le braccia al petto.*

    Ma no, quale disturbo? Per niente... comunque si, è andata bene anche a me, solo che sto studiando tantissimo per non rimanere indietro e sono esausta. Volevo fare una pausa.



    *Si morse l'interno della guancia, piano, per poi inumidirsi le labbra e aprirle in un nuovo sorriso. Dolce e simpatico come suo solito. Laura non era certo una cafona, anche se a volte era un po chiusa -più per la timidezza che altro- di certo non negava mai un sorriso a tutti.
    Voltò il viso verso l'esterno e poi riportò lo sguardo sul Serpeverde.*

    Eh già... sta arrivando il freddo, ormai l'estate è finita... ma non è per forza un peccato!



    @Percy_Smith


  • Percy_Smith

    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 52
        Percy_Smith
    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web
       
       

    *Il serpeverde fissava la pioggia cadere, ammirava il panorama. Hogwarts era magnifica...
    Percy amava essere un mago, amava essere diverso dagli altri, non gli interessava comandare ma fare la differenza.
    Sospirò, quell'aria che faceva un tutt'uno con il suo viso dava una sensazione stupenda.*

    Ma no, quale disturbo? Per niente... comunque si, è andata bene anche a me, solo che sto studiando tantissimo per non rimanere indietro e sono esausta. Volevo fare una pausa.

    Anche io, sai? I G.U.F.O. sono un osso duro ma penso di passarli facilmente, almeno lo spero.

    *Sorrise alla diciasettenne, la ragazza era molto simpatica, però sembrava come se riflettesse su qualcosa..*

    Eh già... sta arrivando il freddo, ormai l'estate è finita... ma non è per forza un peccato!

    Concordo...
    Sai, mi piace questa sensazione... la pioggia da un so che cosa di più bello al panorama...
    Ne rimango stupito ...




    Ti vedo molto presa, non è che stai ancora pensando allo studio? Per ora rilassiamoci guardando questo posto meraviglioso..

    @Laura_Alderbow,


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    *Laura agitò la mano davanti al viso, come scacciando l'aria e sorrise, abbassando appena il viso. Il Serpeverde aveva ragione, nonostante tutto una parte di lei era ancora presa con quanto stava studiando poco prima in Sala Comune.
    Si morse il labbro inferiore, inclinando il viso mentre un'espressione divertita e colpevole le addolciva i tratti, rendendola buffa.*

    Hai ragione... basta pensare allo studio... la smetto, promesso!
    Anche io amo la pioggia, l'inverno, il freddo... mi sento più a mio agio!


    *Aggiunse infine dopo una piccola pausa in cui sorrise e alzò la mano con le tre dita alzate, come nel giuramento degli Scout. Si schiarì piano la gola, guardando il ragazzo. Non era la campionessa delle conversazioni se doveva essere sincera, ma non voleva passare per quella timida che non riesce a parlare.*

    Per i GUFO posso solo dirti di farli con calma, senza pensarci come ad un'esecuzione. Io ho sbagliato e non sono andati tutti come avrei voluto. Ma... per il resto invece? Come và?



    @Percy_Smith


  • Percy_Smith

    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 52
        Percy_Smith
    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web
       
       

    *Percy sentiva sfiorare l'aria fresca della pioggia cristallina sul suo viso, guardava la Grifondoro, era veramente buffa certe volte, faceva delle facce che ti facevano venire da morir dalle risate, Percy sorrise.*

    Hai ragione... basta pensare allo studio... la smetto, promesso!
    Anche io amo la pioggia, l'inverno, il freddo... mi sento più a mio agio!


    *Disse la diciasettenne facendo il segno degli scout, Percy rimase quasi scioccato...
    Anche Laura era una scout?*

    Per i GUFO posso solo dirti di farli con calma, senza pensarci come ad un'esecuzione. Io ho sbagliato e non sono andati tutti come avrei voluto. Ma... per il resto invece? Come và?

    Tutto bene, sono un po' triste ...
    Uno dei miei migliori amici, Alexander, ha lasciato Hogwarts...




    @Laura_Alderbow,


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    *Laura inclinò il viso, alla menzione dell'ex Corvonero. Alex... dire che era il suo migliore amico era decisamente riduttivo. Era come un fratello, l'unico con il quale si era sempre sentita sin da subito in sintonia, totalmente a proprio agio, libera di essere se stessa senza problemi o paure, maschere o timori. Non si conoscevano da molti anni, il loro primo incontro era stato un vero e proprio scontro, e non solo perché la Alderbow gli era letteralmente finita in braccio, cadendo, ma anche per la rivelazione che li aveva legati in un modo unico ed incredibile. Si erano parlati e visti, prima di quel giorno, ma quel pomeriggio era stato l'inizio vero della loro amicizia, nonostante la scoperta sconvolgente sullo zio di Alex, come responsabile della morte di suo fratello, avvenuta quando aveva solo 7 anni.
    Suo fratello Jonah era morto per salvare lei, ucciso dal Mangiamorte mentre giocavano con la neve fuori casa.
    Era buio, ma la sua faccia non l'avrebbe mai dimenticata, le si era impressa nella memoria e la sognava praticamente ogni notte. Da quel momento aveva giurato vendetta e lo avrebbe ucciso...
    Con Alex aveva anche cominciato una sorta di allenamento di Duello, ma alla fine avevano sospeso tutto.
    Laura era presa dai GUFO in quel periodo e poi era caduta in un limbo che l'aveva allontanata da tutti.

    Si erano da poco ritrovati, ma ormai il ragazzo era fuori da Hogwarts, aveva finito il suo percorso ed era ormai adulto.
    Non dava l'idea reale dire che le mancava.*





    Eh già... ormai ha finito, è normale che quando si diventa adulti si vada via... odio lo scorrere del tempo, i cambiamenti e lasciare Hogwarts mi mette il panico, ma è la vita... manca tanto anche a me...


    *La Grifondoro abbassò leggermente lo sguardo, per poi riportarlo sul ragazzo.*


    @Percy_Smith




    Ultima modifica di Laura_Alderbow oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Percy_Smith

    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 52
        Percy_Smith
    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web
       
       

    *Percy stava quasi per piangere, voleva molto bene ad Alex, ma tutti lasciano Hogwarts, il prossimo anno anche Laura avrebbe lasciato quella scuola che Percy amava molto...*

    Eh già... ormai ha finito, è normale che quando si diventa adulti si vada via... odio lo scorrere del tempo, i cambiamenti e lasciare Hogwarts mi mette il panico, ma è la vita... manca tanto anche a me...

    Anche tu il prossimo anno dovrai lasciare Hogwarts...

    *Percy chinò il viso, stese un minuto in silenzio, non sapeva bene che dire.*

    Beh che ne dici di frequentarci? Magari andiamo qualche giorno a prendere un gelato insieme, come fanno gli amici!

    *Disse il quindicenne, si sentiva solo, quando lui sarebbe stato al suo sesto anno, avrebbe perso anche a Laura...
    Il Serpeverde si chinò il capo per poi guardare la diciasettenne.*

    @Laura_Alderbow,


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    *Alla frase di Percy, anche la Grifondoro si rattristò visibilmente, inclinando il viso in avanti. Lo sguardo le si spense per un momento, mentre il tono dei capelli -agendo sotto l'impulso della sua Magia che sentiva vibrare nel petto e scorrere sotto pelle- scendeva leggermente divenendo di un rosso meno acceso. Ovviamente con la scarsa luce del luogo era impossibile notarlo, per chiunque non fosse lei e per il momento andava bene così. Non ci diede molto peso nemmeno lei stessa.
    Rialzò il viso, sorridendo mesta, cercando di non dare a vedere quanto la cosa le dispiacesse. Anche se in realtà odiava quella prospettiva. Hogwarts era troppo importante per lasciarla tranquillamente e lei non ci riusciva. Non poteva pensare di farlo. Quegli anni erano passati troppo velocemente.*

    Eh già... ma si, dai! Volentieri... non dico mai di no quando si tratta di mangiare!


    *Disse fingendosi più allegra, per cambiare discorso e smorzare il piccolo momento triste. Non le dispiaceva farsi degli amici, in fondo il bello di quella scuola era anche quello!*

    @Percy_Smith


  • Percy_Smith

    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 52
        Percy_Smith
    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web
       
       

    *Percy cercò di cambiare discorso, non gli andava di parlare sapendo che si sarebbe rattristito.
    Il quindicenne aveva chiesto a Laura se gli andava di fare un giro, magari a comprare un buon gelato, giusto per non stare sempre incollati allo studio.*

    Eh già... ma si, dai! Volentieri... non dico mai di no quando si tratta di mangiare!

    Magari domani andiamo a mangiare al ristorante Casterwill?

    *Disse Percy sorridendo, era un po' tardi e lui doveva iniziare a studiare perché non aveva ancora terminato i suoi compiti..
    Si era divertito a stare un poco in compagnia quel pomeriggio. Non gli andava proprio di stare rinchiuso nella sua stanza a studiare per tutte le ore rimanenti alla cena.
    Così fece un sorriso a Laura e aspettò la sua risposta, sperando che avrebbe detto di si, almeno Percy sarebbe stato in compagnia...*

    @Laura_Alderbow,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    *Sciolse le braccia, abbassandole lungo il corpo, poi infilò le mani nelle tasche dei jeans.
    Sorrise nuovamente, annuendo alla proposta del ragazzo, inclinando il viso di lato.*

    Ma certo, più che volentieri. Penso sia un'ottima idea!


    *Un'uscita non poteva fare certo male, l'amicizia era importante ed era bello fare nuove conoscenze. In fondo non poteva certo rinchiudersi tutta la vita a studiare e un po di svago serviva come una giornata di studio. La mente doveva prendere aria.*

    E poi è un bellissimo posto, all'inaugurazione mi sono divertita tanto!


    *Si mosse sui piedi, ciondolando appena e fece un piccolo passo avanti. Sembrava a disagio ma era solo un modo per muoversi e non stare troppo tempo ferma.*

    Scusa, ma ora è meglio che vada. Devo sistemare delle cose prima di cena. Ci vediamo domani ok?


    *Lo guardò, aspettando la sua conferma, poi, una volta avuta, lo salutò con un ampio sorriso allontanandosi con passo calmo e deciso.*


    @Percy_Smith




    Ultima modifica di Laura_Alderbow oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale