• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Michael_Thompson


  • Michael_Thompson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 267
       
       

    [VISITA UFFICIALE DI UN CONSIGLIERE DI HOGSMEADE]


    *Michael camminava tra le vie di Hogsmeade, villaggio di cui era diventato uno dei nuovi consiglieri. Quel giorno aveva pranzato in sala grande, aveva un po' studiato in sala comune Antiche Rune e poi aveva deciso di diregersi a Hogsmeade.
    Era stato incaricato, il giorno prima, di recarsi nel negozio gestito dalla professoressa Grent che ricopriva anche la carica di Sindaco di Hogsmeade, doveva andare li per il censimento anche se era ovvio che Lavinia o Shireen avrebbero risposto in modo positivo.
    Prima però fece tappa ai tre Manici di scopa dove ordinò una deliziosa Burrobirra con della cannella in cima.



    Dopo quella brevissima tappa ricominciò ad incamminarsi verso Morgana Strett, via in cui si trovava il negozio delle due corvonero, per fortuna non era molto lontano e non ci fu occasione di perdersi.
    Quando arrivò difronte al negozio sorrise nel vedere la bella insegna. Solo in quel momento si accorse di non aver mai messo piede in quelle mura. Non era un gran frequentatore di Hogsmeade, ma con la carica di Consigliere avrebbe di sicuro frequentato di più quel villaggio.*

    Permesso, c'è nessuno?

    *Disse il Grifondoro dopo essere entrato in quel negozio molto carino, magari oltre a censire il negozio del sindaco Grent avrebbe anche comprato qualcosa, magari a nche da regalare.*

    Sindaco Grent? Shireen?



    @Lavinia_Grent, @Shireen_Firewet,


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    [Hogsmeade – Morgana Street – The Noble Horntail]


    *La mattina di quel martedì settembrino Shireen aveva seguito due impegnative lezioni presso la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts: quella di Arti Oscure e quella di Antiche Rune. Dopo quest'ultima lezione, la Professoressa Grent l'aveva informata che quel pomeriggio non avrebbe potuto raggiungere il loro negozio a causa di alcuni impegni legati alla sua nuova carica di Sindaco. La Firewet tranquillizzò la sua socia e le assicurò che per quel pomeriggio avrebbe gestito il negozio da sola. La blu-bronzo, dunque, si era rigenerata con un abbondante pasto consumato presso la Sala Grande ed era scappata in direzione di Hogsmaede. La giovane, in quel momento, si trovava in Morgana Street. In quel pomeriggio parzialmente velato aveva deciso di portare con sé anche Oberyn. Il furetto, sulla spalla sinistra, era eccitato di trovarsi in luogo: gli piaceva molto scorrazzare per il verde giardino del "The Noble Horntail". La Corvetta, dopo aver rivolto un piccolo sorriso all’insegna con l’Ungaro Spinato, superò la siepe che circondava il locale e si affrettò a raggiungere la porta in noce che la separava dal reparto vendita. Davanti all'uscio era posizionata una grossa scatola in legno: probabilmente al suo interno vi erano i nuovi prodotti che lei e Lavinia avevano richiesto. Prima di aprire la porta, fece saltare la bestiola dalla sua spalla all’agrifoglio che si trovava proprio sulla sua destra. Quindi gli lanciò alcune raccomandazioni:*

    Mi raccomando Oberyn, non combinare troppi danni. Soprattutto non andare a infastidire potenziali clienti.

    *Il furetto le rivolse uno sguardo altezzoso, come se volesse indicare che lui non combinava mai pasticci al contrario di qualcun altro. Quindi si arrampicò sulla corteccia liscia e si insinuò tra le foglie coriacee dell’alto arbusto. La ragazza, dopo aver prelevato la robusta chiave del negozio, la inserì nella serratura ed entrò finalmente nella parte addetta alle vendite del "The Noble Horntail". Appena varcata la soglia in noce, un vortice di intensi profumi la avvolse. Gli infusi e le spezie erano stati ordinatamente esposti sugli scaffali che contornavano l’intera stanza e sul tavolo al centro vi erano numerosi prodotti cosmetici: il tutto formava un impressionante caleidoscopio di colori e profumi. Shireen appese il corto mantello all’appendiabiti vicino alla porta e decise che era venuto il momento di rimboccarsi le maniche. Prelevando la sua bacchetta in palissandro dalla fondina che si trovava sul suo fianco destro, la figlia di Rowena appellò la scatola che si trovava ancora sul viale del negozio:*

    Accio scatola!

    *Enunciò con un tono deciso della voce e un movimento fluido della bacchetta. Lo scatolone si librò nell’aria e si adagiò proprio dinanzi ai suoi piedi sul pavimento del locale. La giovane, quindi, chiuse la porta che era ancora spalancata. Ultimata l’operazione, Shireen rinfoderò la sua bacchetta e decise di aprire lo scatole e di posizionare i vari oggetti che si celavano al suo interno. Dopo aver aperto l'oggetto in legno, poté constatare che i tea che lei e Lavinia avevano espressamente richiesto a un mago cinese erano finalmente arrivati. Con un'adeguata velocità, la giovane depose negli scaffali predisposti alcune varietà della pianta tra cui le pregiate White Butterfly, Dragon Whirl e King of Pu-erh. Dal momento che avanzarono molti barattolini in vetro contenenti i tea, la studentessa decise di deporli al di sotto del bancone dove vi era un piccolo scompartimento adeguato. Shireen, tenendo nella mano alcuni contenitori, si era seduta per terra al di là del bancone per continuare il suo lavoro. Dopo qualche secondo, però, una voce provenne nei pressi della porta: qualcuno stava cercando il Sindaco Grent oppure proprio lei. Con una lenta spinta, la giovane si issò in piedi.*


    *Shireen notò che all'interno del "The Noble Horntail" era entrato un ragazzo che aveva già visto entro le mura di Hogwarts ma con cui non aveva mai avuto alcun contatto.*

    Buon pomeriggio e benvenuto! Scusami ma stavo mettendo in ordine alcuni materiali. Sei Michael, giusto?
    Purtroppo quest'oggi Lavinia non è presente. Posso però aiutarti io in qualche modo?


    *La Firewet terminò il suo discorso e dipinse sul suo volto diafano un sorriso cordiale. Era curiosa di sapere quale prodotto offerto dall'attività era di interesse per il ragazzo dagli occhi azzurri. La Corvonero appoggiò lievemente entrambe le mani sul lustro ripiano in legno del bancone ed attese una risposta da parte del nuovo venuto.*

    @Michael_Thompson,




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Michael_Thompson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 267
       
       

    *Michael era assorto da tutte quelle novità che lo circondavano che sobbalzó bel sentire una voce rivolgersi a lui.
    Si trattava di Shireen, una Corvonero dell'ultimo anno che personalmente non conosceva, l'aveva intravista varie volte nella sala grande di Hogwarts ma non le aveva mai rivolto parola... Fino a quel momento.*

    Si esatto Michael Thompson.

    *Affermó il grifo sorpreso che la ragazza conoscesse il suo nome, ma forse gliel'aveva accennato il sindaco Grent durante qualche chiacchierata.*

    Sono qui in veste ufficiale di Consigliere di Hogsmeade.
    Non so Lavinia te l'ha accennato, ma stiamo svolgendo il censimento annuale.


    *Affermó il ragazzo serio e quasi gonfiando il petto d'orgoglio. Era fiero di ricoprire quella carica al villaggio, era fiero e voleva rendere i due sindaci fieri di lui, doveva infatti dimostrare che non si erano sbagliato sul suo conto.*

    come vanno gli affari?

    *Chiese curioso Mike mentre continuava ad osservare gli ingredienti per infusi. Quel negozio di sicuro sarebbe piaciuto molto a sua madre, magari le avrebbe comprato qualcosa..*


    @Shireen_Firewet,




    Ultima modifica di Michael_Thompson oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Il nuovo cliente del "The Noble Horntail" fece un piccolo balzo quando la co-proprietaria del negozio comparve al di là del bancone. Il giovane, dopo qualche istante, confermò la prima domanda della Firewet: si chiamava Michael Thompson. La blu-bronzo, dunque, gli si rivolse:*

    Lieta di fare la tua conoscenza di persona. Conosco il tuo nome in quanto Lavinia mi ha informato su tutti i Consiglieri di Hogsmeade.

    *La sua socia, infatti, da pochissimo tempo aveva assunto l'importante incarico di Sindaco di Hogsmeade ed era circondata da un Consiglio rappresentato, inoltre, da alcuni studenti che facevano parte delle quattro Case di Hogwarts. Shireen, all'improvviso, si chiese se quella fosse una visita di cortesia o relativa a qualche compito affidatogli dall'intero Consiglio. Il giovane parve leggerle nella mente e improvvisamente affermò che si trovava in quel luogo per svolgere un censimento annuale. Lavinia, all'inizio della loro attività, le aveva parlato di quel compito indetto dal Sindaco di Hogsmeade ma la Firewet si sarebbe aspettata almeno un avviso ufficiale da parte del Municipio di Hogsmeade. La Corvetta osservò con circospezione il negozio: grazie a Merlino sembrava essere tutto in ordine e il locale appariva, inoltre, molto pulito. Forse era proprio lei a essere fuori luogo: si sentiva lievemente trasandata e una persona al pari di Lavinia avrebbe fatto una migliore figura. Michael, nel frattempo, le pose una domanda che, forse, era obbligato a fare: le chiese come andavano gli affari del negozio. Shireen cercò di rispondergli con estrema semplicità e sincerità:*

    La festa di inaugurazione del negozio è andata molto bene. All'inizio dell'attività abbiamo avuto molti clienti ma poi il numero è andato scemando. Quest'estate l'evento che abbiamo organizzato, purtroppo, non ha visto un'enorme affluenza, colpa forse anche del caldo. Per fortuna, riceviamo molti ordini via gufo e riforniamo dei nostri prodotti anche alcuni locali come il Paiolo Magico. Devo ammettere, però, che in quest'ultima settimana abbiamo accolto alcuni studenti. Sono convinta che con l'inizio del nuovo anno scolastico molti ragazzi verranno a provare i nostri prodotti.

    *La blu-bronzo aveva parlato a lungo ma voleva esporre tutte le informazioni e i suoi pensieri relativi a quella attività che la appassionava così tanto. Non era facile gestire l'intero negozio ma insieme a Lavinia erano riuscite a dividersi magistralmente tutti i compiti. Shireen notò che, nel frattempo, il Consigliere di Hogsmeade osservava tutti gli ingredienti esposti negli scaffali del "The Noble Horntail".

    Posso offrirti qualcosa? Proprio questo pomeriggio sono arrivati alcuni tea provenienti dalla Cina.

    *Sancì la Corvonero, facendo seguire la sua affermazione da un gentile sorriso. Il ragazzo doveva sì svolgere il suo lavoro ma avrebbe potuto concedersi un momento per provare in prima persona i prodotti che Shireen e Lavinia commerciavano nel loro negozio in Morgana Street.*

    @Michael_Thompson,


  • Michael_Thompson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 267
       
       

    *Michael si sentì un po' in colpa nel sentire le parole di Shireen.
    Lui non aveva preso parte alla festa, organizzata quell'estate in quel magnifico negozio e di conseguenza si sentiva un po' responsabile, senza volerlo abbassò lo sguardo verso terra.*

    Mi dispiace non aver partecipato... Io non sono un tipo molto "festaiolo" per così dire..
    Posso però promettere che ai prossimi eventi ci sarò.


    *Affermò il Grifondoro abbozzando un sorriso.
    Da quado ricopriva la carica di consigliere si era dato degli scopi prefissati, come passare più tempo in quel bellissimo villaggio. Prima di diventare consigliere non aveva messo piede molto spesso a Hogsmeade, solo un paio di volte una durante una gite e l'altra per visitare in solitudine il Magic Museum.
    Michael tornò poi ad osservare intorno a se, era leggero anche l'aroma delle vari cose che lo circondavano. Sicuramente non era riuscito a nascondere la sua curiosità, stava di fatto che Shireen gli disse qualcosa che lo fece sorridere.*

    Posso offrirti qualcosa? Proprio questo pomeriggio sono arrivati alcuni tea provenienti dalla Cina.



    Allora molto volentieri!

    Questo negozio piacerebbe molto a mia madre, sai lei era una pozionista prima di dedicarsi alla famiglia ed è una grande appassionata di The.
    Magari posso prenderle qualcosa da inviarle via gufo...


    *Affermò il quattordicenne felice di aver trovato qualcosa da inviare a sua madre. DI solito trovava sempre piccoli pensieri per suo fratello Thomas o per sua sorella Elisabeth, rispettivamente di diciassette e nove anni.
    Michael, dai grandi occhi azzurri chiarissimi che sembravano quasi donargli un'aria da pazzo psicopatico, teneva molto alla sua famiglia e ne andava fiero.
    Non erano molti gli studenti che si scambiavano in continuazione lettere con i famigliari o che ricevevano pacchi via gufo.*


    @Shireen_Firewet,


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Michael si scusò con la co-proprietaria del "The Noble Horntail" per non aver preso parte alla festa che si era tenuta nel Giardino quell'estate. In un secondo momento, il giovane Consigliere di Hogsmeade promise che avrebbe, però, partecipato agli eventi futuri del negozio e rivolse alla diciassettenne un piccolo sorriso.*

    Allora ci conto!

    *Esclamò Shireen, facendo seguire alle sue parole una lieve risata cristallina. La giovane aveva, inoltre, proposto al Grifondoro una tazza di tea. Il giovane accettò velocemente affermando, inoltre, che quel negozio sarebbe molto piaciuto a sua madre in quanto aveva praticato la nobile arte delle Pozioni. Quando il ragazzo pronunciò la parola "madre" un velo di tristezza si dipinse sul volto di Shireen. Dopo circa dodici anni, la giovane non si era ancora ripresa all'improvviso abbandono della sua mamma decisa, molto probabilmente, a ritornare nel mondo babbano. La Firewet, però, si riscosse: non poteva di certo apparire turbata mentre svolgeva il suo lavoro.*

    Anche mio padre è un Pozionista! Magari tua madre lo conosce: quando le scriverai o la vedrai chiedile se ha mai sentito di un certo Nicodemus Firewet.
    Comunque per tua madre posso comporti una scatola all'interno della quale mettere dei tea particolari e abbiamo, inoltre, il servizio via gufo!


    *Probabilmente la madre di Michael non conosceva il capofamiglia dei Firewet in quanto il giovane aveva affermato che la donna aveva abbandonato le Pozioni per la famiglia. Ma nulla era impossibile: solitamente i Pozionisti erano una ristretta cerchia e si conoscevano tra loro. Dopo aver affermato ciò, la blu-bronzo prelevò alcuni barattolini in vetro da sotto il bancone e li depose sulla lastra in palissandro. Depose l'indice della mano destra sul contenitore più vicino a lei e riprese a parlare:*

    Questo è un tea bianco e si chiama White Butterfly. Ha questo nome perché le foglie assomigliano alle ali delle farfalle. Il gusto è decisamente dolce ma allo stesso tempo ha una buona intensità.


    *La giovane, spostando il suo indice conseguentemente sugli altri barattolini, fece la descrizione del secondo e del terzo tea che erano arrivati proprio in quel pomeriggio.*

    Questo, invece, è il Dragon Whirl ossia "vortice di drago". Si tratta di un tea verde primaverile ma è abbastanza particolare in quanto ha un forte sapore di castagna.
    Quest'altro, invece, è il King of Pu-her: è un particolare tea oolong post-fermentato, ricco delle gemme apicali della pianta. Possiede un sapore muschiato e decisamente intenso.


    *Alla Firewet piaceva moltissimo descrivere le qualità di tutte le tipologie di tea e le varietà di infusi che lei e Lavinia avevano deciso di disporre nel locale per i loro clienti. Sperava che tale passione per queste bevande calde e aromatiche si trasmettesse anche ai suoi acquirenti.*

    Decidi pure quello che ti intriga di più, intanto io preparo l'acqua calda.
    Potrei anche farti provare l'infuso Godric, dedicato al fondatore della tua Casa, ma non me ne è rimasto tantissimo e non credo che tu abbia voglia di assistermi mentre lo preparo in laboratorio. Entro domani, comunque, lo dovrei realizzare e per farmi perdonare da questa grave mancanza te ne porterò qualche dose a Scuola!


    *Affermò Shireen con un lieve sorriso sul volto diafano sperando che il giovane la perdonasse per tale mancanza. Alcuni secondi prima, infatti, aveva volto il suo sguardo smeraldino verso gli scaffali e, con estremo orrore, aveva notato che vi erano più pochi centimetri dell'essenza dedicata al fondatore rosso-oro: era però giusto che informasse il ragazzo di tale inconveniente. Nel frattempo, da uno dei diversi scomparti che componevano il bancone, la giovane afferrò una delle particolari teiere che lei e Lavinia avevano espressamente fatto produrre a un mago artigiano della Scozia. La Firewet si avvicinò al lavandino che le proprietarie avevano installato sulla parete dietro al bancone e riempì la teiera di fresca acqua limpida. Compiuta l’operazione, depose la teiera sul bancone e rivolse uno sguardo a Michael in attesa di un suo segnale.*

    @Michael_Thompson,


  • Michael_Thompson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 267
       
       

    *Com'è piccolo il mondo, sopratutto quello Magico.
    Michael rimase sorpreso nel scoprire che anche il padre di Shireen, Corvonero piú grande di lui, era un pozionista come sua madre. Gertie Thompson peró non le aveva mai parlato della sua vita lavorativa prima di dedicarsi alla famiglia. Aveva avuto tre figli e molto probabilmente trovare il tempo per le pozioni era impossibile, per quello aveva riposto il suo kit di pozionista, che peró tirava fuori durante le vacanze per aiutare suo figlio in quella materia in cui il ragazzo era molto bravo. Aveva ereditato da lei la passione per la scienza e tutti quegli strani miscugli.*

    Sará fatto.

    *Affermò il Grifondoro che poi accettò molto volentieri ció che aveva proposto la ragazza: Una confezione con vari tipi di the sarebbe stato un bellissimo pensiero da inviare via gufo alla donna che l'aveva messo al mondo.
    Shireen le mostrò quello che veniva chiamato White Butterfly, una qualità di the dall'odore davvero persistente e delizioso.*

    Mh, questo odore mi ricorda qualcosa... Opto per questo!

    *Affermò Mike, cosí lo chiamava Arwen una Serpeverde sua amica, osservando la forma bizzarra delle foglie di the, sembravano davvero delle piccolissime ali di farfalla. Faceva un po' impressione, ma il suo odore gli ricordava qualcosa, solo che non riusciva a capire cosa.*

    Sei molto gentile... Grazie.
    Allora oltre alla confezione di vari the per mia madre prenderó anche l'infuso Godric.


    *Terminò il ragazzo che tornò ad osservare intorno a se, era davvero felice di essere entrato li e aver conosciuto Shireen, lei sembrava quasi capirlo..
    Era empatica, ma forse era una qualità che una buona commessa (e padrona di casa) doveva avere sopratutto in un negozio come quello.*

    @Shireen_Firewet,




    Ultima modifica di Michael_Thompson oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Il Consigliere di Hogsmeade disse che avrebbe chiesto a sua madre, con un passato da Pozionista, se avesse mai conosciuto il capofamiglia dei Firewet. La co-proprietaria del negozio più naturale di quel borgo magico gli rivolse un mite sorriso: dopo quella risposta stava aspettando che Michael scegliesse uno dei tea che la ragazza gli aveva proposto. Dopo che furono passati alcuni secondi, il Grifondoro fece la sua scelta: decise di provare la qualità White Butterfly. Shireen, dunque, gli si rivolse con fare gentile:*

    Te lo preparo subito.

    *La streghetta aveva provato quel particolare tea bianco alcuni mesi prima e le sue papille gustative ne erano rimaste piacevolmente rapite. La Firewet volse il suo sguardo smeraldino nei confronti della teiera argentea e del suo piccolo coperchio (realizzato in ricordo del Cappello Parlate) che aveva adagiato sul bancone in palissandro. Le dieci particolari Teiere Autoriscaldanti che lei e Lavinia possedevano erano fantastiche: erano in grado di riscaldare l’acqua senza una fonte di calore esterna e, appena avevano conferito al liquido la temperatura necessaria, la punta del Cappello diventava rossa. Mentre aspettava tale evento, la blu-bronzo afferrò una piccola tazza insieme al relativo piattino portanti alcuni simpatici motivi floreali. La diciassettenne, inoltre, depose sul bancone due piccoli contenitori nei quali vi erano candido zucchero di barbabietola e grezzo zucchero di canna. Nel frattempo, Michael le si rivolse: la ringraziò e le disse che era molto gentile. La Firewet, che stava posizionando sul piattino un cucchiaino argenteo, scrollò lievemente la riccia testa e si rivolse al suo interlocutore:*

    Di nulla, figurati. Mi piace dare qualche indicazione ai clienti e poi voglio che escano da questo negozio soddisfatti dei loro acquisti. E poi oggi sto avendo anche l'occasione di conoscere una nuova persona.

    *Affermò Shireen con disinvoltura, cercando però di non incontrare lo sguardo nel ragazzo. Da quando tutta quella decisione si era impadronita di lei? Un tempo quelle parole non sarebbero mai uscite dalla sua bocca e anche se ciò fosse accaduto le sue gote si sarebbero accese di vergogna. Era, dunque, riuscita un po' a crescere e a mettere da parte quel velo di timidezza, di paura e di insicurezza che la separava dagli altri? Mentre quei piccoli dubbi le vorticavano nella mente come un uragano, la giovane si accorse che la punta del finto Cappello Parlante posto sulla teiera era nel frattempo diventata rossa: la giovane proprietaria del The Noble Horntail si avvicendò per inserirvi all’interno un piccolo filtro contenente diversi grammi di White Butterfly. Effettuata quest’operazione, la Corvonero continuò a rivolgersi al mago di fronte a lei:*

    Appena il tea è pronto, ti preparo subito la scatola. In questo momento ho davvero poco infuso Godric e non riusciresti nemmeno a berne una tazza. Mi dispiace molto per questo inconveniente. Prometto che domani ti porterò un'intera confezione gratuita a Scuola.

    *La Firewet aveva già rivolto quelle parole allo studente ma forse non la aveva sentita perché troppo impegnato a scrutare i prodotti contenuti nel locale. Era, infine, giunto il momento di versare la bevanda nella tazza dinanzi al nuovo venuto. Per prima cosa, con un movimento fulmineo, la Corvetta afferrò con la destra il manico della teiera. Anche se l’oggetto aveva fatto raggiungere all'acqua la temperatura di circa novanta gradi l’acqua, la porcellana esterna rimaneva sempre fredda. Shireen, inclinando lievemente il polso, iniziò a versare all’interno della tazza floreale la chiara bevanda.*


    *La giovane riempì con estrema cautela la tazza e nell’aria si propagò un dolce e soave profumo che le rimembrava terre sconfinate dove il tempo sembrava non passare mai.*

    Spero che ti piaccia!

    *La ragazza terminò la sua frase e la fece seguire da un sorriso solare. Era felice che quel pomeriggio di settembre si stesse svolgendo così placidamente. Non avrebbe mai immaginato che una visita di un Consigliere di Hogsmeade si fosse trasformata in una piacevole chiacchierata tra due studenti.*

    @Michael_Thompson




    Ultima modifica di Shireen_Firewet oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale