Hogwarts - 5° Piano
Hogwarts - 5° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Lavinia_Grent


    *POTETE INIZIARE A POSTARE DALLE 10:00 DEL 23 OTTOBRE, QUALSIASI POST PRECEDENTE SARA RITENUTO NON VALIDO.*


    Citazione:
    Regole di scrittura:
    - il tempo verbale è il passato (andò NON va)
    - la persona è la terza singolare (lei/lui NON io)
    - le descrizioni vanno fra asterischi **
    - il discorso diretto deve essere scritto senza nulla (ed eventualmente colorato)
    - i pensieri vanno in corsivo (ed eventualmente fra virgolette "")




    Ultima modifica di Lavinia_Grent oltre 1 anno fa, modificato 5 volte in totale


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    [QUINTO PIANO - AULA ANTICHE RUNE - ore 10.00]

    *Era una bella giornata di fine ottobre. Il cielo aveva finalmente deciso di abbandonare le grosse grigie nuvole piene d'acqua per far spazio a un sole splendente. L'autunno era iniziato da un pezzo e la temperatura ne risentiva. Non c'era più il caldo terpore di settembre, ma l'aria era più gelida. Ottobre stava per finire e si aspettava l'arrivo del freddo novembre. Tutto il Castello era in subuglio per i preparativi del Banchetto di Halloween che si sarebbe tenuto dopo qualche giorno. La bionda professoressa Grent aprì piano la porta della sua aula di Antiche Rune ed entrò lentamente. Raggiunse la cattedra e vi appoggiò sopra la sua borsa. Tirò fuori i suoi inseparabili appunti. Quella mattina avrebbe tenuto un'esercitazione di Antiche Rune. Aveva lasciato la piccola Joy nella sua villetta in High Street, a Hogwarts, sotto la custodia dell'Elfo Domestico Orion. L'aula era vuota. Erano già le dieci e nessuno era ancora arrivato. La donna si preoccupò un po', aveva paura che a nessuno interessasse la sua esercitazione. Sperava di non ricevere la delusione che aveva avuto nella sua precedente lezione, aveva ricevuto solamente tre compiti e questo la faceva intristire perchè forse la sua materia non era così interessante.*

    Oggi andrà meglio, su|

    *Pensò Lavinia guardando i banchi vuoti. Tutto era impeccabile, in ordine e pulitissimo. Gli Elfi Domestici del Castello avevano fatto un buon lavoro, come sempre. La superficie nera della lavagna non conteneva neanche una traccia di gessetto. In quell'esercitazione aveva intenzione di trattare i due metodi di interpretazione runica che nella precedente lezione non aveva potuto spiegare per motivi di tempo e poi avrebbe permesso ai ragazzi di esercitarsi dell'interpretazione vera e propria. Avrebbe dovuto essere abbastanza divertente. In quel momento vide che i primi studenti erano arrivati. Li guardò sorridendo.*



    Buon giorno carissimi ragazzi! Prego prendete posto...

    *Disse la bionda donna salutandoli educatamente di buon umore e invitandoli a prendere posto tra i banchi. Loro ubbidirono in silenzio e iniziarono a sedersi ai loro posti rivolti verso la cattadra, ovvero dove si trovava lei. La professoressa si spostò in avanti. Era contenta che qualcuno fosse arrivato. Sperava tanto di suscitare interesse nei ragazzi e di non annoiarli. Quando lei era studentessa anni prima considerava delle materie, come trasfigurazione, come non interessanti e molto noiose. Non voleva che gli studenti pensassero ciò della sua materia o del suo modo di spiegare, per questo cercava in tutti i modi di rendere le sue lezioni o le sue esercitazioni interessanti.*

    Mentre aspettiamo che i ritardatari arrivino, permettetemi di spiegarvi in cosa consiste l'esercitazione di oggi. Nella scorsa lezione non sono riuscita a parlarvi di due metodi di interpretazione runica, quindi ne parleremo oggi, ma non mi prolungherò molto su questo. La maggior parte dell'esercitazione consisterà nell'interpretazione vera e propria. Ognuno di voi avrà un sacchettino di Rune e le interpreterà.

    *Inziò a parlare Lavinia senza perdere il sorriso. Spiegò cosa sarebbe successo durante quelle tre ore che avrebbero trascorso insieme. Pensò anche che vista la scarsa presenza durante la sua precedente lezione, magari c'era qualcuno che si trovava un po' indietro con lo studio.*

    Ora, però, per agevolare un po' chi magari era assente nella scorsa lezione, vorrei che qualcuno di voi mi spieghi la differenza tra interpretazione per escissione e interpretazione semplice.

    *Aggiunse congiungendo le sue mani. Non voleva spaventarli. Quella domanda era semplice e innoqua. L'aveva fatta per rompere un po' il ghiaccio e davvero per aiutare chi fosse rimasto indietro con i concetti. Inoltre era fondamentale che sapessero la differenza tra i due tipi di interpretazione per affrontare quell'esercitazione. Alla fine di quelle tre ore gli studenti avrebbero dovuto avere una buona dimestichezza con Rune. Aveva preparato anche una sorpresa per loro.*





    OFF TOPIC

    Sarà possibile postare in questo topic
    dalle 10:00 di venerdì 23 alle 23:59 di domenica 25,
    tenete però conto che, nel GDR,
    l'Esercitazione durerà circa tre ore,
    dalle 10.00 alle 13:00 del 23 aprile,
    quindi, regolatevi di conseguenza.

    Come inizio limitatevi ad entrare in Aula e a
    rispondere alla mia domanda. Dal mio prossimo
    post in poi inizierà l'Esercitazione vera e propria.


    @Linda_Stuart, @Stefano_Draems, @Julia_Raspell, @Violet_Clarke, @Laura_Alderbow, @Philly_Gintar, @Claire_Biovero, @Katy_Holstrome, @Mirco_Mcqueen, @Daenerys_Martin, @Sylvia_Turner, @Shireen_Firewet, @Daimhin_Connor, @Katniss_Everdeen, @Jane_Casterwill, @Robert_Dippett, @Francy_Scalliver, @Katrin_Hopkirk, @Percy_Smith, @Cosetto_Silverwing, @Helen_Benlor, @Charlotte_Mills, @Daphne_Harris, @Simon_Gregorovich, @Alexander_Morgenstern, @Siadora_Sunlight, @Tess_Shepard, @Arnold_Cornish, @Millennium_Falcon, @Maka_Lumaka, @Marco_Aquila, @Cornelius_Strange, @Filippo_Neri, @Alessia_Esposito, @Francesca_Porter, @Thalita_Revenger, @Alexander_Wayland, @Gabriel_Master, @Samus_Ferrerus, @Arwen_Dynastar, @Sophia_Hale, @Orelei_Strongale, @Laura_Regnarg, @Elena_Salvatore, @Matte_Webber, @Bethany_Priscott, @Edyr_Mcgillen, @Terry_Scalliver, @Vincenza_Dream, @Dragonis_Witch, @Beitris_Scott, @Elena_Dambrosio, @July_Fair, @Angelina_Largh, @Nina_Lila, @Cassandra_Evens, @Pierre_Locomotor, @Angie_Smith, @Luca_Cultrona, @Lucilla_Pupillo, @Sinfo_Arfen, @Cassandra_Gibbs, @Lorence_Eminwey, @Lisa_Nordio, @Alannah_Johnson, @Nick_QuasiSenzaTesta, @Michael_Thompson, @Erylin_Sardothien, @Rose_Halliwell, @Stefano_Abbonizio, @Gerard_Baker, @Sibilla_Strangedreams, @Lydia_Martin,




    Ultima modifica di Lavinia_Grent oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Beitris_Scott

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 53
        Beitris_Scott
    Corvonero
       
       

    [SCALE di HOGWARTS - ore 9.47]


    * Beitris_Scott stava correndo a più non posso per le scale.
    Quella mattina avrebbe avuto un'esercitazione di Antiche Rune alle 10 e quella stessa mattina, la fortuna si era decisa a non aiutare la corvetta del primo anno. La ragazza si era svegliata in ritardo e per questo era stata costretta a saltare la colazione, poi si era vestita in fretta, arraffando la cartella ed il libro di rune e si era precipitata per le scale. Ma i veri problemi sorsero proprio quando si ritrovò fuori dalla porta della Torre di Corvonero, senza la benchè minima idea di dove fosse situata l'Aula che cercava. *

    [QUINTO PIANO - ore 10.06]


    * Beitris era finalmente giunta al quinto piano. Infatti era lì che si trovava l'Aula di Antiche Rune. L'aveva scoperto dopo diversi minuti di sali-scendi inutili e grazie alla gentilezza di una Tassorosso poco più grande di lei.
    La corvetta era già di fronte la porta dell'Aula, quando buttò una rapida occhiata all'orologio, pensando: *

    Speriamo che la Professoressa non sia già arrivata! Sono appena le 10! Non posso arrivare in ritardo per un'esercitazione di un corso in cui sono già indietro!

    * Poi posò la piccola mano sulla porta e spinse adagio. *

    [AULA di ANTICHE RUNE - ore 10.07]


    * Appena aperta la porta, Beitris sentì la voce della Professoressa risuonare nell'aula semi vuota: *

    Buon giorno carissimi ragazzi! Prego prendete posto...

    * Sentendo quelle parole, Beitris si sporse in avanti e seguì semplicemente i pochi studenti presenti, nel sedersi ai primi banchi. Intanto la Professoressa continuava a parlare: *

    Mentre aspettiamo che i ritardatari arrivino, permettetemi di spiegarvi in cosa consiste l'esercitazione di oggi. Nella scorsa lezione non sono riuscita a parlarvi di due metodi di interpretazione runica, quindi ne parleremo oggi, ma non mi prolungherò molto su questo. La maggior parte dell'esercitazione consisterà nell'interpretazione vera e propria. Ognuno di voi avrà un sacchettino di Rune e le interpreterà.
    Ora, però, per agevolare un po' chi magari era assente nella scorsa lezione, vorrei che qualcuno di voi mi spieghi la differenza tra interpretazione per escissione e interpretazione semplice.


    * La bionda Professoressa aveva appena finito di scandire la domanda quando, impercettibilmente, il braccio di Beitris scattò in aria. Sembrò quasi che l'arto avesse vita e volontà proprie. Infatti la sveglia corvetta aveva passato i giorni precedenti all'esercitazione a sfogliare il libro di Antiche Rune, dato che aveva perso già le lezioni di inzio anno. Beitris aveva avuto problemi con l'orientarsi tra i corridoi del castello e con gli orari delle lezioni, cosicchè più volte si era trovata nell'aula sbagliata all'orario sbagliato. Ma non era il caso di quella mattina. Beitris avrebbe fatto di tutto per fare una buona impressione sull'insegnate. Così disse: *

    Salve Professoressa. Beitris_Scott di Corvonero. L'interpretazione per escissione si attua con metodi indiretti e per questo si basa sulla conoscenza dei domini. L'interpretazione semplice, al contrario, consiste in un metodo diretto di interpretazione, che può diventare una vera e propria divinazione runica.


    * In questo modo la mente di Beitris aveva ponderato la risposta. Le sembrava un pò confusionaria, ma in fondo erano giorni che si riempiva la testa di nozioni e ora non era sicura di saperle districare a dovere.
    L'undicenne sedeva quasi immobile, in attesa di un commento da parte dell'insegnante. *

  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    [Hogwarts – Piano Terra – Sala Grande - Tavolo Corvonero]

    *In quella soleggiata mattina di ottobre, la Firewet si trovava nella Sala Grande, seduta al tavolo dei Corvonero. Circondata da una marea di pergamena bianche e scarabocchiate e da alcuni pesanti volumi, la ligia studentessa stava cercando di svolgere una ricerca sul tempo richiesta dal Professor Mcqueen. Il pomeriggio precedente, infatti, la ragazza aveva seguito la lezione di Storia della Magia e quella mattina aveva pensato di portarsi avanti con i compiti. Shireen, con le mani sulle pallide tempie, stava cercando di concentrarsi su un piccolo libro dalla copertina nera e dal titolo “Disastri nel tempo”. Secondo il parere della diciassettenne era alquanto utile perché grazie all’autore, del quale però non era riportato il nome, avrebbe potuto trascrivere sul suo compito alcuni incidenti che erano avvenuti con le Giratempo. Il continuo cicaleccio che circondava la Sala Grande però la stava distraendo: dove erano i Professori quando servivano? Forse un tempo erano più severi: durante il suo primo anno nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts i docenti controllavano costantemente gli alunni che svolgevano i compiti nella Sala Grande e li inducevano al silenzio alla prima sillaba che usciva dalle loro corde vocali. Vicino a lei, un trio di Corvetti la deconcentrò ulteriormente: imperterriti continuarono il loro discorso sulla partita di Quidditch tra i Chudley Cannons e i Puddlemere United che si era tenuta pochi giorni prima. La ragazzina, nella sua ordinata divisa bronzo blu, lanciò uno sguardo decisamente torvo nei confronti dei primini ma questi ultimi le rivolsero un’occhiata innocente e le domandarono se anche lei avesse visto la partita. Shireen sbuffò lievemente e rivolse loro un cenno affermativo con il capo quindi si ributtò a capofitto sul suo libro sperando che i Corvetti avessero a breve una lezione. Il suo sguardo smeraldino ritornò sulle pagine un po’ consumate del volume dinanzi a lei. Nel frattempo, vicino al suo braccio sinistro, era apparso un piccolo vassoio contenente alcuni piccoli dolcetti preparati dalle sapienti mani degli Elfi domestici. Shireen non poté dire di no ad un bignè al cioccolato e, mentre scriveva, divorò quel concentrato di dolcezza. Quando ebbe finito, la giovane pulì con un tovagliolino la sua bocca e si ritenne soddisfatta per aver svolto una seconda piccola colazione. Dopo aver puntato un muffin, la sedicenne sentì una voce alle sue spalle:*

    Tra poco ci sarà l’Esercitazione di Antiche Rune…

    *La giovane rivolse un occhiata al suo orologio da polso: doveva assolutamente mettere via le sue cose e raggiungere il Quinto Piano altrimenti sarebbe arrivata in ritardo. Con la velocità di un Fuoco Forsennato Weasley raccolse tutti i suoi oggetti sparsi per il bronzo blu tavolo e li infilò all’interno della sua borsa in pelle di drago nera. Scattante, la giovane si alzò dalla panca sulla quale poco prima era seduta e con un piccolo salto si portò al centro del corridoio della Sala Grande. Ponendo attenzione a non scontrare gli altri studenti che uscivano dalla vasta Sala, si affrettò a raggiungere l’Aula di Antiche Rune.*


    [Hogwarts – Quinto Piano – Aula di Antiche Rune]

    *Shireen era partita con lieve ritardo dalla Sala Grande per raggiungere il Quinto Piano del Castello. Durante la salita, aveva cercato di riordinare i suoi capelli ribelli in una coda alta ed aveva stretto maggiormente il nodo della sua cravatta che aveva precedentemente allentato. Dopo aver percorso numerose scalinate (alcune delle quali avevano deciso di cambiare il loro percorso), la giovane giunse nella parte alta del Castello dinanzi all’Aula di Antiche Rune. La porta in quercia era già spalancata ed all’interno di essa alcune ombre si stavano muovendo. La Corvetta entrò velocemente nella classe: all’interno di quest’ultima la Professoressa Grent era seduta al di là della Cattedra.*

    Buongiorno Professoressa!

    *Affermò Shireen, rivolgendo un grande sorriso nei confronti della donna. La diciassettenne aveva avuto modo di conoscere molto bene Lavinia ma, all’interno delle mura di Hogwarts, doveva mantenere un lieve distacco in quanto l’ex-Corvonero ricopriva l'incarico di insegnante di Antiche Rune. Facendo attenzione a non fare troppo baccano mentre appoggiava le sue scarpe sul pavimento, raggiunse un posto in un banco localizzato in seconda fila. Salutò una giovane Corvonero che aveva avuto modo di conoscere in Sala Comune:*

    Ciao Beitris!

    Mentre attendeva l’arrivo degli ultimi studenti, la Firewet adagiò sul ripiano in legno dinanzi a lei una pila di pergamene, una boccetta contenente dell’inchiostro nero e, infine, una piuma nuova. La ragazza, quindi, afferrò la sua piuma ed iniziò a rigirarla tra le sue piccole mani: in quell’istante la Professoressa iniziò a parlare. La docente svelò agli studenti presenti l’argomento di quella prima Esercitazione: avrebbero cercato di interpretare le Rune. Una luce di entusiasmo si accese tra gli occhi di smeraldo della giovane. La Professoressa Grent pose, quindi, un quesito domandando alla classe di spiegare la differenza tra interpretazione per escissione e interpretazione semplice. La blu-bronzo del primo anno rispose immediatamente all'affermazione della Professoressa. La bronzo blu, ascoltando la risposta della giovane, decise di aggiungere qualcosa alle sue parole. Dopo essersi fatta notare dall’insegnante, quindi, iniziò a parlare:

    Sono d'accordo con quanto già detto da Beitris. Vorrei solamente aggiungere che l'interpretazione per escissione può essere utile per decifrare un messaggio o per altre indagini di interesse del soggetto.
    L'interpretazione semplice, invece, comprende metodi utili per ricevere dalle Rune delle risposte a precise domande che l'individuo si è posto.


    *Con quell’ultima frase, la Corvetta concluse il suo breve discorso. La giovane decise di aspettare quello che avrebbe detto la Professoressa e se qualcun altro studente si fosse fatto avanti.*

    @Lavinia_Grent, @Beitris_Scott, @Matte_Webber, @Katniss_Everdeen, @Maka_Lumaka, @Angelina_Largh, @Elinor_Smith, @Katrin_Hopkirk, @Katy_Holstrome, @Francesca_Schiano, @Arnold_Cornish, @Simon_Gregorovich,


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    *Lavinia aveva appena posto una domanda per rompere un po' il ghiaccio con gli studenti. Intervennero due studentesse. La prima fu una ragazzina del primo anno di nome Beltris Scott, mentre la seconda fu Shireen, sua amica e socia. Purtropppo in classe le due ragazzze dovevano mantenere un certo distacco professionale. La bionda insegnante però le sorrise. La prima ragazza illustrò molto bene le principali differenze tra l'interpretazione per escissione e quella semplice. Ciò che disse era esatto. Shireen, invece, aggiunse qualcosa a ciò che aveva detto Beltris. Tutto corretto. La bionda donna continuò a sorridere. Era felice che qualcuno fosse stato attento nella sua precedente lezione.*

    Complimenti signorine Scott e Firewet! Le vostre risposte sono corrette.
    Bene. Togliamoci questo dente dolente... adesso vi parlerò dei quattro metodo di interpretazione runica che nella scorsa lezione non abbiamo potuto vedere. Vi ricordate? Parlo del metodo della Croce Celtica, di quello di Egil, del metodo Mandala e di quello dei Nove Mondi.


    *Iniziò la sua spiegazione. Voleva essere abbastanza breve e non annoiarli troppo. Avrebbe fatto in fretta. Non vedeva l'ora di vedere come se la sarebbero cavata nell'interpretazione vera e propria. Ricordava la prima volta che lei aveva partecipato a un'esercitazione del genere e la prima volta in cui aveva interpretato le Rune. Il suo intento erano stati gli esami di fine anno.*

    Il Metodo o Divinazione della Croce Celtica Questo prevede l'estrazione di dieci Rune che verranno disposte in un modo particolare, ovvero questo.

    *Si fermò per a ricorrere a un disegno. Si avvicinò alla superficie nera e afferrando il gessetto azzurro disegnò lo schema. Se la cavava meglio a mano con i disegni, che utilizzando la bacchetta.*



    Questo metodo di interpretazione runica viene comunemente usato quando si deve analizzare una situazione.
    La Runa 1 esprime la questione sulla quale si effettua la divinazione. La Runa 2 mostra le forze che ci possono ostacolare e deve essere sistemata sempre sovrapposta alla prima. La Runa 3 indica le influenze più profonde e nascoste. La Runa 4 indica le influenze che si sono mantenute nel passato. La Runa 5 mostra le influenze che possono diventare importanti nel presente. La Runa 6 mostra le influenze che avremo nel prossimo futuro. La Runa 7 definisce le paure del soggetto. La Runa 8 esprime le influenze esterne da parte dei conoscenti. La Runa 9 supporta le speranze relative alla situazione presa in esame. La Runa 10 indica l'esito finale della questione.


    *Spiegò e poi riprese fiato per passare al metodo seguente. Purtroppo i disegni le facevano perdere un po' di tempo.*

    Il Metodo o Divinazione di Egil prevede una lettura a quattro gruppi di tre Rune. Vengono estratte dodici Rune e vengono sistemate su due file di sei. Il nome di questo metodo di interpretazione deriva da Egil, una ragazza molto malata che non riusciva a dormire perché aveva perso la ragione. La poveretta fu aiutata dal figlio di un contadino che incise delle Rune su una lisca di pesce e la mise sotto il suo cuscino. Ella guarì dalla malattia.
    Il primo gruppo è costituito dalle prima, seconda e terza Runa. Queste sono dette "dell'incisore” ed esprimono un commento sulle vostre intenzioni, sono molto importanti ai fini dell'interpretazione. Il secondo gruppo, che comprende le Rune dalla quarta alla sesta definite "della ragazza", consente di vedere i possibili sbagli che possono nascere dalle intenzioni dell'individuo. Il terzo gruppo, formato dalla settina, ottova e nona Runa chiamate "del padre", mostra gli ostacoli che si possono incontrare oppure le influenze esterne che possono correre in nostro aiuto. L'ultimo gruppo di Rune, formato dalla decima alla dodicesima definite "di Egil", guidano e consigliano verso una soluzione positiva. Per una buona intepretazione è fondamentale leggere i quattro gruppi in seguenza e non sottovalutarne nessuno.


    *Il metodo che aveva appena spiegato era un po' più semplice del precedente, ma quelli di cui stava per parlare erano un po' più complicati, ma i ragazzi non dovevano preoccuparsi, era tutto fattibile.*

    Il Metodo o Divinazione Mandala è un po' diverso dagli altri di cui abbiamo finora parlato. Questo prevede un lancio su uno schema specifico, chiamato appunto Mandala.

    *Si fermò nuovamente, questa volta non per disegnare alla lavagna ma per estrarre la bacchetta dal suo mantello e con un bel movimento di polso far apparire lo schema a mezz'aria. Aveva imparato quell'incantesimo da circa un anno, poco prima di ottenere di nuovo la cattedra di Antiche Rune. Sapeva che anche gli altri insengnati di Hogwarts lo utilizzavano.*



    Deve essere disegnato su una pergamena, un panno e anche per terra. I tre cerchi rappresentano dal più interno al più esterno il passato, il presente e il futuro. Le Rune vengono lanciate tutte insieme su questo schema. Quelle che cadranno nella sezione EST indicano come agire nel modo migliore riguardo la situazione in esame. Quelle che cadranno nella sezione SUD rappresentano i sacrifici che l'individuo dovrà affrontare per migliorarsi. Quelle che cadranno nella sezione OVEST suggeriscono i mezzi sui quali puntare e quelle nella sezione NORD mostrano i risultati e i vantaggi che riceveremo. Se, invece, le Rune finiscono al di fuori del Mandala oppure cadono capovolte si prendono e si mettono da parte e non vengono interpretate.

    *Prese fiato e poi continuò nella spiegazione dell'altro metodo.*

    Il Metodo o Divinazione dei Nove Mondi prevede anch'esso un lancio. Anche qui è necessario disegnare uno schema e anche in questo caso le Rune che finiscono fuori e quelle capovolte vengono scartate.

    *Doveva ricorrere nuovamente a un'altra immagine. Afferrò nuovamente la sua bacchetta che aveva appoggiato sulla cattedra, la sfoderò e con un perfetto movimento di polso fece apparire l'immagine.*



    Lo schema, come vedete, è diviso in nove sezioni che rappresentano i Nove Mondi della mitologia nordica. Le Rune che cadranno su Niflheimr rappresentano le influenze esterne, il luogo in cui possono sorgere conflitti e ciò che non può essere cambiato. Quelle che cadranno su Jǫtunheimr indica la forza del caos, che confonde e che è difficile da gestire. Le Rune su Muspellsheimr mostrano le energie in movimento. Quelle che cadranno su Vanaheimr indica i rapporti tra genere femminile e maschile. Quelle su Àlfheimr mostrano messaggi proveniente dagli antenati e consigli sulla direzione da intraprendere. Le Rune su Asgard indicano i rapporto con le divinità. Quelle che cadranno su Helheimr mostrano la via nascosta da poter intraprendere. Quelle su Svartálfaheimr, invece, cercano di indicarei percorsi da realizzare, ovvero i propri obiettivi.

    *Finalmente aveva concluso la spiegazione dei metodi di interpretazione runica non ancora trattati. Adesso i ragazzi avevano quasi tutte le informazioni necessarie per fare una buona divinazione runica. Doveva solamente dire qualcosa riguardo le rune capovolte e poi potevano iniziare l'esercitazione. Anzi, le venne in mente un'idea.*

    Adesso che abbiamo concluso tutti i metodi di interpretazione... possiamo iniziare l'esercitazione vera e propria... ma prima che vi dia il materiale occorrente... vi faccio una domanda: cosa sono le rune capovolte?

    *Furono le sue parole. Aveva appena posto una domanda. Era un quesito intelligente perchè voleva che i ragazzi interagivano con lei e spiegavano loro alcuni concetti.*


    @Linda_Stuart, @Stefano_Draems, @Julia_Raspell, @Violet_Clarke, @Laura_Alderbow, @Philly_Gintar, @Claire_Biovero, @Katy_Holstrome, @Mirco_Mcqueen, @Daenerys_Martin, @Sylvia_Turner, @Shireen_Firewet, @Daimhin_Connor, @Katniss_Everdeen, @Jane_Casterwill, @Robert_Dippett, @Francy_Scalliver, @Katrin_Hopkirk, @Percy_Smith, @Cosetto_Silverwing, @Helen_Benlor, @Charlotte_Mills, @Daphne_Harris, @Simon_Gregorovich, @Alexander_Morgenstern, @Siadora_Sunlight, @Tess_Shepard, @Arnold_Cornish, @Millennium_Falcon, @Maka_Lumaka, @Marco_Aquila, @Cornelius_Strange, @Filippo_Neri, @Alessia_Esposito, @Francesca_Porter, @Thalita_Revenger, @Alexander_Wayland, @Gabriel_Master, @Samus_Ferrerus, @Arwen_Dynastar, @Sophia_Hale, @Orelei_Strongale, @Laura_Regnarg, @Elena_Salvatore, @Matte_Webber, @Bethany_Priscott, @Edyr_Mcgillen, @Terry_Scalliver, @Vincenza_Dream, @Dragonis_Witch, @Beitris_Scott, @Elena_Dambrosio, @July_Fair, @Angelina_Largh, @Nina_Lila, @Cassandra_Evens, @Pierre_Locomotor, @Angie_Smith, @Luca_Cultrona, @Lucilla_Pupillo, @Sinfo_Arfen, @Cassandra_Gibbs, @Lorence_Eminwey, @Lisa_Nordio, @Alannah_Johnson, @Nick_QuasiSenzaTesta, @Michael_Thompson, @Erylin_Sardothien, @Rose_Halliwell, @Stefano_Abbonizio, @Gerard_Baker, @Sibilla_Strangedreams, @Lydia_Martin, @Beitris_Scott,


  • Beitris_Scott

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 53
        Beitris_Scott
    Corvonero
       
       

    * Beitris era così impegnata ad ascoltare la Professoressa che non si era minimamente resa conto che in aula fosse presente anche una sua recente conoscenza. Fu solo quando sentì la voce di @Shireen_Firewet che Beitris si rese conto che la ragazza con la coda alta stava partecipando all'esercitazione. Forse la blu bronzo l'aveva anche salutata, al suo ingresso in aula, ma Beitris non l'aveva sentita. Fu per questo che, dopo aver atteso che Shireen finisse di aggiungere qualche informazione alla risposta data dalla stessa Beitris alla Grent, si girò verso la seconda fila di banchi e le rivolse un grande sorriso. Poi, mimando con la bocca, per non disturbare la lezione, le disse: *

    Ciao Shireen!


    * Tornata alla sua consueta posizione, Beitris rispose ad un altro sorriso, quello della Professoressa, la quale era contenta che le risposte ottenute fossero corrette. Dunque, la giovane corvonero si ritrovò a pensare fra sè e sè: *

    Tutto sommato devo averla fatta questa buona prima impressione!

    * La Scott però non ebbe il tempo di finire di crogiolarsi per il sorriso ricevuto dall'insegnante. Infatti, dall'espressione determinata di quest'ultima Beitris comprese che la lezione teorica che la Grent si apprestava a spiegare sarebbe stata densa di nozioni da trascrivere, soprattutto per una novellina come lei. Così la fulva corvetta si chinò, aprì la cartella babbana, dono dei contrariati genitori altrettanto babbani, e ne estrasse un foglio di pergamena stropicciato ed una piuma tutta sgualcita. *

    Per la barba di Merlino! Ma è mai possibile che non riesco a tenere in ordine la borsa?

    * Con questo pensiero Beitris chinò la testa sulla pergamena ed iniziò a trascrivere ciò che l'insegnate stava spiegando: quattro metodi di interpretazione runica. La professoressa parlò per quello che sembrò un tempo brevissimo. Forse era dipeso dalla velocità con cui forniva tante nuove informazioni sull'intrigante mondo delle rune. Beitris continuava a scrivere e lo faceva il più veloce possibile. Era importantissimo non perdersi neanche una parola, per mettersi al passo con gli altri studenti. L'undicenne alzava la testa riccia di tanto in tanto, solo per guardare la Grent che realizzava con la bacchetta quelli che sembrano complessi disegni. Fu proprio guardando uno di questi, quello dei Nove Mondi, che Beitris si ritrovò a pensare ad un comune detto babbano: *

    Come dice sempre papà? Sembra arabo! Mamma mia che difficili questi schemi!

    * Era passato qualche minuto da questo pensiero, quando la Professoressa concluse la spiegazione dei metodi di interpretazione e rivolse una domanda ad una classe abbastanza basita: *

    Cosa sono le rune capovolte?

    * Anche questa volta la giovane corvetta aveva la risposta pronta, così adagiò la già sgualcita piuma sul banco ed alzò nuovamente la mano, tremante per il troppo scrivere: *

    Professoressa, le rune capovolte sono rune che al momento dell'estrazione si trovano in posizione contraria a quella di lettura. Esse vanno rovesciate per accertarsi di che runa si tratti. Se non erro, sono utili nell'interpretazione semplice per ottenere risposte positive o negative. Infatti è il numero di rune capovolte estratte ad indicarci la positività o la negatività.


    * Beitris aveva pronunciato la propria risposta senza prender fiato una volta. Le causava sempre ansia dover parlare in classe. Era sempre stato così, anche nelle scuole babbane frequentate prima di Hogwarts. Ed era proprio lì che la neo-corvetta aveva imparato a controllare almeno il rossore che le si irradiava sulle gote in occasioni come quella.
    Ora tacita Beitris attendeva un cenno dalla Grent. *

    @Shireen_Firewet @Lavinia_Grent


  • Mirco_Mcqueen

    Grifondoro Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 22017
        Mirco_Mcqueen
    Grifondoro Certificato
       
       

    *Mcqueen aveva sempre appoggiato le esercitazioni aperte a tutti. Erano occasioni da non perdere per approfondire argomenti delle lezioni e per scoprire lati nuovi di una materia, anche divertenti, che altrimenti sarebbero rimasti nascosti.
    Aveva cercato di fare il prima possibile, ma sfortunatamente aveva messo più tempo del previsto per trovare nella libreria del suo ufficio il libro di introduzione alle Antiche Rune per principianti. Lo aveva preso in prestito una settimana prima e ancora non l'aveva restituito perché lo considerava in un certo senso di sua proprietà, avendo studiato effettivamente proprio su quel volume quando aveva frequentato Hogwarts da studente. Arrivato al quinto piano sentì delle voci provenire dalla classe, eviderntemente la lezione era già iniziata. Decise per non far rumore di non bussare. Aprì dolcemente la porta e fece capolino dicendo quasi bisbigliando.*

    Scusi professoressa! Continui pure.

    *Non doveva certo interrompere l'esercitazione per colpa di un professore ritardatario. Mcqueen si mise a sedere in terza fila un po' defilato e poggiò sul banco il vecchio libro di Antiche Rune e un piccolo quaderno fatto da fogli di pergamena per gli appunti.*

    Accidenti! Ho scordato la piuma e l'inchiostro!

    *Nella fretta aveva pure dimenticato gli oggetti per scrivere. Non aveva certo il tempo di andare nel suo ufficio al primo piano.*

    Chiederò alla professoressa o a qualche studente qua se ha due piume,,,,

    *Pensò il docente di Storia della Magia, Mentre aspettava il momento giusto per chiedere ascoltò con molta attenzione la risposta di una giovane corvonero, Beitris_Scott, alla domanda della Grent. Lo stesso stava facendo Shireen Firewet, che Mirco sapeva essere un'ottima studentessa.*

    @Beitris_Scott, @ @Shireen_Firewet, @Lavinia_Grent,


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    *L'esercitazione vera e propria non era ancora iniziata. Lavinia aveva già spiegato quei metodi di interpretazione che non era riuscita a trattare nella sua precedente lezione. Tutto ciò sarebbe stato molto utile agli studenti per attuare un'interepratazione completa. Ovviamente sarebbero ricorsi a quella per escissione perchè quella semplice era un po' più complica. Sì, tutto ciò sembrava una contraddizione, ma era davvero così. Attuare il metodo semplice richiedeva di ipotizzare delle intenzioni e ciò era soggettivo. Prima di procedere la bionda insegnante aveva posto una domanda. Aveva chiesto cosa fossero le Rune capovolte. Aveva alzato la mano nuovamente Beitris Scott, una ragazza che indossava la divisa di Corvonero del primo anno. La sua risposta fu corretta, ma Lavinia aveva qualcosa da aggiungere.*

    Ancora brava signorina Scott. La sua risposta è corretta, mi permetta, però, di aggiungere qualcosa. Non sono utili solamente nell'interpretazione semplice, ma in tutti i tipi di interpretazioni che facciamo, tranne quelle in cui è previsto un lancio. Ci sono delle Rune che non si presentano mai capovolte e sono: Gebo, Hangalaz, Isa, Jera, Eihwaz, Sowilo, Inguz, Dagaz e ovviamente la Runa Bianca. Ricordate che non ci sono Rune negative e positive, quindi se durante l'interpretazione trovate delle Rune capovolte, esse vogliono solamente farci prestare più attenzione riguardo la situazione in esame.

    *Furono le parole della professoressa. Avendo chiarito la situazione si poteva proseguire con l'attività che aveva programmato. Aprì nuovamente la sua borsa e prese una saccoccia dalla quale tirò fuori un sacchettino di velluto blu contenente le sue Rune di ossidiana. In realtà quella saccoccia era piena di sacchettini tutti uguali a quello che aveva in mano. Erano un regalo per i suoi studenti.*



    Questi sacchettini di Rune sono per voi. Li userete per questa esercitazione e per lo studio della mia materia ai fini degli esami finali e dei G.U.F.O. e M.A.G.O. Quindi alla fine di queste tre ore potete portarli con voi perchè sono un regalo da parte mia con la speranza vi siano utili nelle situazioni più difficili. È vero che vi ho spiegato che è molto meglio incidersele da soli le Rune, ma queste le ho incise per voi, quindi credo che daranno il meglio di loro stesse.

    *Detto ciò afferrò la sua bacchetta e puntandola verso quei sacchettini eseguì un perfetto incantesimo "Wingardium Leviosa" e fece atterrare un sacchettino davanti ogni studente. Sorrise soddisfatta. Era felice di fare loro quel dono. Regalare delle Rune di ossidiana portava bene e in quel modo li avrebbe anche spronati a ricorrere a qualche metodo di interpretazione qualche volta. Era quello il suo augurio.*

    Adesso possiamo cominciare l'esercitazione vera e propria. Dovete scegliere un metodo di interpretazione runica tra quelli che ho spiegato oggi e nelle mie scorse lezioni e attuarlo. Utilizzate le Rune che vi ho appena regalato. Prima di iniziare dovete, però, togliere la Runa Bianca che ancora non abbiamo approfondito, quindi meglio non includerla.

    *Aggiunse spiegando cosa dovevano fare. Per aiutarli un po' decise di scrivere delle informazioni utili alla lavagna. Si voltò e puntando la bacchetta verso la superficie nera dietro di lei incantò il gessetto bianco in modo che scrivesse delle parole.*



    Citazione:
    ESTRAZIONE DI 1 RUNA

    ESTRAZIONE DI 2 RUNE

    ESTRAZIONE DI 3 RUNE

    ESTRAZIONE DI 4 RUNE:
    -metodo ALBERO DEL MONDO

    ESTRAZIONE DI 5 RUNE:
    -metodo del DRAGO

    ESTRAZIONE DI 6 RUNE

    ESTRAZIONE DI 7 RUNE:
    -metodo SERPENTE MIDGARDR
    -metodo dell'ARCOBALENO
    -metodo di GIMLÈ

    ESTRAZIONE DI 9 RUNE:
    -metodo del SACRIFICIO DI ODINO
    Metodo della CROCE CELTICA (10 Rune)
    Metodo di EGIL (12 Rune)

    METODO MANDALA (lancio)

    METODO DEI NOVE MONDI (lancio)


    *Quello schema lo aveva già proposto in una sua precedente lezione, ma volle riscrivere per tenere un po' fresca la memoria. Decise, però, di farne un altro relativo ai significati delle Rune capolte che non aveva spiegato. Questa volta, però, puntò la bacchetta verso l'aria davanti a lei e fece apparire delle parole blu scritte con la sua calligrafia. Adorava quell'incantesimo.*

    Citazione:
    Rune capovolte:

    URUZ= energia bloccata che non riesce ad uscire, fermarsi e riflettere riguardo la situazione.
    THURISAZ= prestare attenzione perchè si hanno difese deboli oppure le difese sono buone ma ci stanno creando problemi nei confronti degli altri.
    ANSUZ= siamo in un periodo di smarrimento e dobbiamo accettare consigli esterni.
    RAIDO= siamo sulla strada sbagliata, dobbiamo cambiarla, ci troviamo di fronte a ostacoli che non sappiamo come affrontare.
    KENAZ= le cose non sono chiare e stiamo procedendo lentamente.
    WUNJO= siamo troppo pessimisti e ci rifiutiamo di affrontare le nostre preoccupazioni.
    NAUTHIZ= il dolore può essere un'ooportunità di crescita.
    PERTH= bisogna lasciare indietro il passato e abbracciare il cambiamento.
    ALGIZ= non siamo fiduciosi in noi stessi.
    TIWAZ= siamo stanchi e stiamo impiegando energie in cose inutili.
    BERKANA= siamo privi di entusiasmo e la nostra crescita interiore è bloccata.
    EHWAZ= dobbiamo cercare di capire quali sono le cause dei problemi con gli altri con i quali c'è disarmonia.
    MANNAZ= siamo chiusi verso gli altri e ci sentiamo isolati dal mondo che ci circonda.
    LAGUZ= abbiamo intuizioni sbagliate.
    OTHILA= stiamo subendo delle influenze negative dalle vite precedenti.
    FEHU= non siamo capaci di capire cosa davvero è importante nella nostra vita.


    *Tutto, quindi, era pronto per cominciare l'attività. Tirà fuori dalla sua borsa anche due teli sui quali erano disegnati lo schema Mandala e quello dei Novi Mondi.*

    Bene. Adesso avete tutto l'occorrente per procedere. Io girerò tra i banchi così per qualsiasi dubbio potete chiedere. Tranquilli, non è un esame, quindi è ammesso fare degli errori.
    Voglio aggiungere anche un'altra cosa per quanto riguarda i metodi che prevedono un lancio. Se scegliete uno di questi due, inserite la mano dentro il sacchetto e prendete quante più Rune vi capitano, poi lanciatele. Sulla cattedra ci sono i due schemi, venite a prenderli da qui.


    *Aggiunse la bionda professoressa, poi attese che i ragazzi cominciassero l'attività. Era molto curiosa di vedere quali metodi avesse scelto e in quali difficoltà fossero incappati. Era pronta ad aiutarvi e a guidarli verso una buona interpretazione. Alle fine di quelle tre ore insieme voleva che gli studenti uscissero dalla sua aula capaci di agire nel modo giusto.*





    Ecco l'attività vera e propria di questa esercitazione.
    Da questo post in poi dovete scegliere un metodo di
    interpretazione tra quelli che vi ho elencato (sarebbe più
    bello e interessante se sceglieste i metodi con più Rune) e attuarlo.
    Tranquilli, per qualsiasi cosa chiedete! Very Happy


    @Linda_Stuart, @Stefano_Draems, @Julia_Raspell, @Violet_Clarke, @Laura_Alderbow, @Philly_Gintar, @Claire_Biovero, @Katy_Holstrome, @Mirco_Mcqueen, @Daenerys_Martin, @Sylvia_Turner, @Shireen_Firewet, @Daimhin_Connor, @Katniss_Everdeen, @Jane_Casterwill, @Robert_Dippett, @Francy_Scalliver, @Katrin_Hopkirk, @Percy_Smith, @Cosetto_Silverwing, @Helen_Benlor, @Charlotte_Mills, @Daphne_Harris, @Simon_Gregorovich, @Alexander_Morgenstern, @Siadora_Sunlight, @Tess_Shepard, @Arnold_Cornish, @Millennium_Falcon, @Maka_Lumaka, @Marco_Aquila, @Cornelius_Strange, @Filippo_Neri, @Alessia_Esposito, @Francesca_Porter, @Thalita_Revenger, @Alexander_Wayland, @Gabriel_Master, @Samus_Ferrerus, @Arwen_Dynastar, @Sophia_Hale, @Orelei_Strongale, @Laura_Regnarg, @Elena_Salvatore, @Matte_Webber, @Bethany_Priscott, @Edyr_Mcgillen, @Terry_Scalliver, @Vincenza_Dream, @Dragonis_Witch, @Beitris_Scott, @Elena_Dambrosio, @July_Fair, @Angelina_Largh, @Nina_Lila, @Cassandra_Evens, @Pierre_Locomotor, @Angie_Smith, @Luca_Cultrona, @Lucilla_Pupillo, @Sinfo_Arfen, @Cassandra_Gibbs, @Lorence_Eminwey, @Lisa_Nordio, @Alannah_Johnson, @Nick_QuasiSenzaTesta, @Michael_Thompson, @Erylin_Sardothien, @Rose_Halliwell, @Stefano_Abbonizio, @Gerard_Baker, @Sibilla_Strangedreams, @Lydia_Martin,


  • Angelina_Largh

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 115
       
       

    [SALA COMUNE DI CORVONERO]

    *Era presto, quel giorno Angelina non doveva frequentare nessuna lezione obbligatoria aveva quindi deciso di passare il suo tempo a ripassare quelle materie che per lei erano più complicate.
    Aveva preso il libro di Divinazione tra le mani quando una voce arrivò alle sue orecchie: parlavano dell'esercitazione di Antiche Rune, tenuta dalla professoressa Grent, che si sarebbe tenuta quella mattina.
    Angelina sapeva che ascoltare i discorsi altrui era maleducazione, ma non poteva fare a meno di pensare che, per una volta, aveva fatto bene a cogliere le parole delle altre persone senza il loro permesso.
    Cosa doveva fare? Stare li a ripassare divinazione, o presenziare all'esercitazione di Antiche Rune? Il dilemma era assai ampio. Entrambe erano materie in cui la giovane corvonero non eccelleva, ma alla fine optò per l'esercitazione, magari li avrebbe potuto fare comunella insieme a qualcun altro che, forse, anima gentile, le avrebbe spiegato bene come interpretare le rune.*

    [AULA DI ANTICHE RUNE]

    Buon giorno professoressa Grent.

    *Affermò la castana ragazzina dai grandi occhi chiari, proprio come quelli del fratello.
    Non aveva tardato per sua fortuna e si sedette in uno dei banchi a metà della classe: ne in prima fila, ne in ultima, una via di mezzo andava sempre bene.
    Antiche Rune era una delle materie che proprio non capiva, alcune volte dubitava della scelta che il Cappello Parlante aveva su di lei, non si sentiva una Corvonero, forse era più una Tassorosso come suo fratello Marcus. Non era brava nelle varie materie, i suoi voti erano al di sotto della media se comparati con quelli dei suoi compagni blu-bronzo, ma alla fine ci aveva fatto l'abitudine. Anche nella scuola elementare Babbana non era mai stata la più brava della classe.
    Dopo essersi seduta prese la sua piuma d'oca con l'inchiostro al seguito e un paio di pergamene vuote dove avrebbe preso appunti.
    La materia della professoressa Grent era interessante, ma non tutti la capivano e lei era tra quelli.
    Doveva impegnarsi più degli altri per capire ciò che la docente spiegava. Era davvero negata con le rune e l'interpretazione di esse.


    Mh... Da sola non ce la farò mai.

    *Pensò tra sé e sé la quattordicenne guardandosi poi attorno. Non vide molte persone a lei conosciute, ma alcune le conosceva bene.
    decise di avvicinarsi a loro, forse fare comunella durante quell'esercitazione, aiutarsi a vicenda sarebbe stata una buona opzione e di sicuro la professoressa non avrebbe avuto nulla in contrario se i suoi alunni si aiutavano a vicenda.*

    Shireen, Beitris ciao!
    Vi va ecco, di fare gruppo per l'interpretazione delle rune? Io.. io non sono molto brava ecco e mi piacerebbe affiancare qualcuno che ne capisce qualcosa di più della sottoscritta, anche per imparare meglio.


    *Domandò curiosa Angelina, studente del quarto anno.
    Sperava tanto che quelle sue compagne di casata accettassero di svolgere quel compito in compagnia, lo sperava anche lei.
    Insieme a Shireen e alla piccola Beitris, che in quell'esercitazione si era rivelata essere molto ferrata sulle rune antiche, di sicuro sarebbe riuscita a cavare quel ragno dal buco che, da sola, non sarebbe mai riuscita a cavare.*

    @Shireen_Firewet, @Beitris_Scott, @Lavinia_Grent,


  • Shireen_Firewet

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 907
       
       

    *Dopo che la parte iniziale dell'Esercitazione ebbe inizio, anche il Professore di Storia della Magia si era unito all'attività svolta dalla sua collega. Le Esercitazioni erano, infatti, aperte a ogni persona che dimorava nel Castello di Hogwarts. Il Professor Mcqueen si andò a sedere in terza fila e, dopo qualche secondo, la Firewet sentì alcune sue parole: si era dimenticato una piuma e l'inchiostro. Shireen, volgendosi verso di lui e parlando a bassa voce, gli disse:

    Professor Mcqueen, ha bisogno di una piuma e di una boccetta di inchiostro? Se vuole, gliele posso prestare: ne ho sempre una vasta scorta con me.

    *Affermò la giovane, rivolgendo un sorriso cordiale all'uomo. Quello che aveva detto era proprio vero: nella sua borsa in pelle di drago vi erano almeno altre tre piume e altrettante boccette di inchiostro. Se l'Insegnante di Storia della Magia le avesse risposto positivamente non avrebbe avuto alcun problema a consegnargli due di quegli oggetti.
    Intanto, dopo che la Professoressa Grent si complimentò sia con lei che con Beitris, la donna passò alla descrizione di alcuni metodi di interpretazione che non aveva affrontato nella precedente lezione: si trattava del metodo della Croce Celtica, di quello di Egil, del metodo Mandala e di quello dei Nove Mondi. La blu-bronzo riportò sulla sua pergamena tutti i disegni che l'Insegnante di Antiche Rune aveva realizzato sulla lavagna. Infine, la donna pose una nuova domanda: chiese cosa fossero le Rune capovolte. La Firewet, impegnata a trascrivere sul foglio le informazioni relativi ai diversi metodi di interpretazione, ascoltò le frasi che uscirono nuovamente dalle corde vocali della Corvonero del primo anno. La giovane si affrettò a trascrivere sulla pergamena le parole che aveva percepito e aggiunse anche quelle relative all’intervento della Professoressa di Antiche Rune. Shireen, impugnando la piuma, riportò sulla sua pergamena grezza gli elementi principali in modo schematico:*

    Citazione:
    Rune capovolte: posizione contraria a quella di lettura. Prestare attenzione riguardo alla lettura in esame.
    Rune mai capovolte: Gebo, Hangalaz, Isa, Jera, Eihwaz, Sowilo, Inguz, Dagaz e Runa Bianca.

    *Posando la piuma sul banco, Shireen notò i movimenti dell'Insegnante: Lavinia afferrò diversi sacchettini in velluto contenuti della sua borsa e disse che al loro interno vi erano Rune già incise da lei. Ogni oggetto era un regalo per i suoi studenti e sarebbero serviti loro per studiare la materia in vista dei G.U.F.O. e dei M.A.G.O. Sui banchi di ogni partecipante all'Esercitazione, dunque, si posò un sacchetto in quanto la Professoressa aveva svolto un perfetto incantesimo di levitazione. La particolare Esercitazione di quella mattina stava così iniziando: i presenti avrebbero dovuto provare a utilizzare un metodo di interpretazione Runica spiegato nelle lezioni passate dall'Insegnante. La Professoressa Grent, mentre ricordava ai suoi allievi di togliere dai sacchetti la Runa Bianca, incantò un piccolo gessetto bianco e trascrisse su una grande lastra di ardesia i metodi di interpretazione e i significati di alcune Rune capovolte. Mentre Shireen stava estraendo dal suo sacchetto la Runa Bianca, Angelina Largh, Corvonero del quarto anno, si avvicinò a lei e a Beatris chiedendo loro se potessero fare un piccolo gruppo per svolgere quell'Esercitazione.*

    Ciao Angelina!
    Per me va benissimo, a te Beitris?
    Ognuna di noi potrebbe provare il metodo dell'Albero del Mondo, che ne dite?


    *Domandò Shireen alle sue vicine. Il metodo prevedeva l'estrazione di quattro Rune estratte messe in posizione verticale. Queste Rune rappresentavano i diversi livelli della coscienza che potevano simboleggiare il mitico Yggdrasill della mitologia norrena. Da quello che ricordava dalle precedenti lezioni, la prima Runa rappresentava il piano materiale, la seconda era legata alle emozioni e voleva impartire comportamenti tesi a esprimere a pieno se stessi, la terza Runa voleva aiutare l'individuo a comprendere cosa desiderasse nel profondo del suo animo e, infine, la quarta Runa era legata allo spirito. Era un'interpretazione particolare ed era curiosa di sapere se le altre studentesse avrebbero accettato la sua proposta.*

    @Lavinia_Grent, @Beitris_Scott, @Mirco_Mcqueen, @Angelina_Largh,


  • Beitris_Scott

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 53
        Beitris_Scott
    Corvonero
       
       

    * Beitris ancora una volta era riuscita ad essere la prima nel rispondere alle domande della professoressa, ma, forse, questa volta aveva alzato la mano troppo in fretta e non si era concessa un minuto in più per ponderare bene la risposta. Fu così che la bionda professoressa dovette aggiungere alcune informazioni riguardanti le rune capovolte.
    La lezione continuava placida, interrotta molto garbatamente solo dall'ingresso di un Professore in aula. *

    Non sapevo potessero partecipare tutti alle esercitazioni! Che bello!

    * La giovane corvetta si stava infatti immaginando adulta. Una strega di media altezza e corparatura, capelli rossi e ricci, lentigini ogni dove. Insegnante a Hogwarts e attenta spettatrice di esercitazioni e lezioni. Era così che si vedeva Beitris: ancora nella sua amata scuola e ancora sui libri. *

    In fin dei conti sono una Corvonero!

    * Mentre l'undicenne fantasticava sul futuro, la Grent era intenta a mostrare ai ragazzi i sacchetti blu di velluto contenenti le rune che avrebbero usato quel giorno, regalo della stessa professoressa agli studenti. Le sacocce erano piene di rune in ossidiana, incise con grazia dall'insegnante, pronte a diffondere un pò di bene ai ragazzi. A tale pensiero, Beitris non potè fare altro che lanciare un veloce sorriso alla Professoressa. *

    Ho sempre amato i regali! Che gentile la Grent! Devo assolutamente seguire le sue lezioni con costanza!

    * L'insegnante aveva, senza dubbio alcuno, conquistato la piccola corvetta. *

    Adesso possiamo cominciare l'esercitazione vera e propria. Dovete scegliere un metodo di interpretazione runica tra quelli che ho spiegato oggi e nelle mie scorse lezioni e attuarlo. Utilizzate le Rune che vi ho appena regalato. Prima di iniziare dovete, però, togliere la Runa Bianca che ancora non abbiamo approfondito, quindi meglio non includerla.

    * Aggiunse la Professoressa. Immediatamente Beitris tuffò la piccola mano lentiginosa nel sacchetto blu, alla ricerca della Runa Bianca. L'insegnate intanto aveva deposto sulla cattedra i due schemi che gli studenti avrebbero potuto usare per l'esercitazione. Dopo aver trovato la runa da scartare, la corvetta fece per alzarsi: voleva utilizzare il Metodo Mandala e le occorreva uno dei teli preparati dalla Grent.
    Mentre si dirigeva verso il fondo dell'aula, Beitris fu bloccata da una sua compagna di casa, Shireen, e da un'altra ragazza bronzo-blu. *

    Vi va ecco, di fare gruppo per l'interpretazione delle rune? Io.. io non sono molto brava ecco e mi piacerebbe affiancare qualcuno che ne capisce qualcosa di più della sottoscritta, anche per imparare meglio.

    * Chiese la corvonero del quarto anno. *

    Ciao Angelina!
    Per me va benissimo, a te Beitris?
    Ognuna di noi potrebbe provare il metodo dell'Albero del Mondo, che ne dite?


    * Rispose Shireen. *

    Ciao ragazze! Non volgio sembrare scortese, ma io vorrei provare con il Metodo Mandala!


    *Beitris infatti aveva scelto questo perchè sembrava più divertente: la incuriosiva il lancio delle Rune. Poi, aveva pensato che avrebbe preferito un metodo con più rune, per ottenere una risposta più precisa. Ovviamente sperava di riuscire a pescare dal sacchetto più delle quattro rune previste per il metodo dell'Albero del Mondo. Così disse: *

    Che ne dite se invece provo ad interpretare con questo metodo? Tu, Angelina, se vuoi puoi guardare quello che faccio io e ripetere. Poi se vuoi ci diamo una mano nell'interpretazione delle singole rune!


    * Beitris sperava di non essere sembrata una so-tutto-io, ma aveva già le idee chiare sul lavoro da svolgere, così prese il tessuto con lo schema Mandala dalla cattedra e trotterellò emozionata verso il suo banco.
    Prima di iniziare aveva deciso di preparare tutto l'occorrente per l'interpretazione. Estrasse un'altra pergamena sgualcita dalla cartella e la posizionò di fianco al telo steso e agli appunti della lezione. *

    Citazione:
    Metodo Mandala: più rune possibili da estrarre, lancio sullo schema, scarto di rune capovolte e di quelle finite fuori dallo schema.


    * Ora la corvetta si sarebbe solo dovuta concentrare. Fece scivolare con grazia la mano nella saccoccia di velluto con le rune e, dopo aver sfiorato la superficie levigata di una di queste, chiuse gli occhi.
    Erano tanti i pensieri che ora si alternavano nella giovane mente di Beitris. Un minuto prima stava pensando alla sua vita babbana, ai problemi di incomprensione con i genitori, ai pochi amici conosciuti nelle scuole babbane. Un minuto dopo, invece, la sua mente era concentrata su Hogwarts, sui nuovi compagni, sulla sua fantastica casata, sulle lezioni e i compiti.
    Quando stava per perdersi nei meandri del suo inconscio, Beitris fu ridestata da quella che sembrò una piccola scossa di energia, che ora le pervadeva tutto l'arto, energia che scorreva dalla spalla fino alla mano nel sacchetto delle rune. L'undicenne, lievemente scioccata da quella sensazione nuova, fece mente locale e decise che avrebbe interpretato le rune per cercare di comprendere come sarebbe stato il suo immediato futuro ad Hogwarts. Ancora con gli occhi chiusi e con la mano avvolta nel velluto pensò: *

    Hogwarts. Corvonero. Lezioni. Compiti. Amici.

    * Intanto la mano, pervasa di energia propria, afferrò un numero considerevole di rune, scivolò fuori dalla saccoccia e scagliò con decisione, e non troppa forza, le pietre sul telo con lo schema.
    Appena riaperti gli occhi, Beitris si rese conto che era riuscita, inaspettatamente, a pescare otto rune, delle quali due erano finite al di fuori dei cerchi tracciati dall'insegnate. Una delle due era, inoltre, capovolta. *



    * La corvetta allungò la mano sul telo e spostò le due rune che non le occorrevano per l'esercitazione: Othila capovolta ed Eihwaz. Poi decise di fare un veloce schema sulla pergamena vuota, in modo da avere le idee chiare per l'interpretazione. In fondo, sei rune da analizzare erano abbastanza e non voleva rischiare di dimenticarne una. *



    * Dunque Beitris poteva iniziare la sua interpretazione. Decise di analizzare prima le rune finite sui cerchi del presente. Ve ne erano due, entrambe appartenenti al primo Aett: Fehu e Ansuz.
    La mano della corvetta aveva fatto cadere Fehu ad Ovest, dunque questa runa avrebbe indicato i mezzi sui quali avrebbe dovuto puntare per far si che la sua vita ad Hogwarts fosse piacevole. La runa Ansuz invece era scivolata ad Est, quindi avrebbe suggerito a Beitris il modo migliore di agire.
    Sul cerchio del passato invece si trovava, a Sud, Laguz, del terzo Aett, che avrebbe mostrato all'undicenne quali erano stati i sacrifici compiuti prima di Hogwarts.
    Infine sul cerchio del futuro erano cadute tre rune: Teiwaz ad Est, Ehwaz ad Ovest e Hangalaz a Nord. A Beitris l'ultima sembrava la più interessante, dato che l'avrebbe aiutata ad individuare i vantaggi ed i risultati che avrebbe ottenuto nella scuola di magia.
    Dopo un ultimo sguardo al telo, Beitris estrasse un terzo foglio di pergamena dalla tasca anteriore della borsa, intinse la piuma sgualcita nell'inchiostro e iniziò a scrivere l'interpretazione che avrebbe consegnato alla Grent, impegnata ora in un giro tra i banchi. *

    Citazione:
    Fehu indica che, al presente, ho intrapreso una giusta strada e che sto usando i miei talenti e le mie qualità nel modo corretto. Ansuz, rappresentando l'ispirazione che apre la nostra mente, sta a significare che possiedo giusta lucidità mentale e capacità comunicativa. Il fatto che questa runa sia caduta ad Est potrebbe significare che devo utilizzare queste doti con il fine di rimanere sul sentiero del Bene. Inoltre Ansuz potrebbe anche indicarmi il sopraggiungimento di avvenimenti inaspettati.
    Laguz, nel cerchio del passato, a Sud, indica i sacrfici compiuti per migliorarsi. Dunque potrebbe significare che, in passato ho saputo trovare fiducia in me stessa e nelle mie sensazioni. Il fatto che sia scivolata a Sud in effetti appare corretto, visti i problemi che ho avuto nel trovare sicurezza in me stessa e nel relazionarmi con i miei compagni di scuola babbani.
    Nel cerchio del futuro, Teiwaz ad Est potrebbe suggerirmi di affrontare il mio futuro ad Hogwarts con coraggio e che possiedo la giusta forza interiore per affrontare situazioni difficili. Ehwaz, invece, rappresenta la mia buona capacità di comunicazione e, essendo caduta ad Ovest, potrebbe raccomandarmi di fare proprio della comunicazione il mezzo per instaurare relazioni che mi possano far crescere spiritualmente e personalmente. Infine, Hangalaz a Nord, indica che vi sarà presto un forte cambiamento. A tal proposito, abbinata al significato che ho dato all'estrazione di Teiwaz ed Ehwaz, penso di poter dire che il cambiamento in questione possa essere interpretato positivamente.
    Dunque, riassumendo: in passato ho trovato fiducia in me stessa e sono stata capace di stabilire relazioni con chi mi ha circondata; nel presente, sto prendendo la giusta strada e sto facendo tesoro della mia lucidità mentale e delle doti comunicative, affinate in passato; per il futuro, dovrei essere più coraggiosa, visto che ho la giusta forza interiore, e dovrei continuare a coltivare le mie capacità relazionali, dato che, per la sottoscritta, sembrano prospettarsi grandi cambiamenti.


    * Beitris aveva appena finito di far scorrere con decisione la piuma sulla pergamena. Per tutto il tempo, nelle sue orecchie, non era esistito nessun altro suono se non quello del graffiare ritmico della penna sul ruvido e increspato foglio. Veloci immagini scorrevano nella mente dell'undicenne: *

    E' al parco giochi con la madre e scaglia lontana, senza toccarla, la palla di un amichetto.
    Un bambino grassottello la prende in giro perchè fa cose strane e sta sempre in silenzio seduta dietro al suo banco.
    E' seduta su uno sgabello e il Cappello Parlante la sta assegnando a Corvonero.
    Sta facendo colazione al tavolo della sua casata, circondata da molti amici.
    Stringe la fedele bacchetta di sicomoro nella mano destra ed è pronta ad accettare la resa di un suo avversario in duelo...


    * Beitris era quasi in trance, quando si rese conto che la Grent si stava avvicinando al suo banco. Così, presa nuovamente coscienza dello spazio che la circondava, fece scattare il braccio in alto e disse: *

    Professoressa, io avrei finito! Potrebbe venire a dare un'occhiata alla mia interpretazione?


    @Lavinia_Grent @Shireen_Firewet @Mirco_Mcqueen @Angelina_Largh





    PICCOLO OFF-TOPIC


    Mi scuso se le immagini risultano capovolte, ma non sono riuscita a caricarle nell'album personale in modo diverso. Comunque se ci si clicca sopra, si aprono nel giusto verso. Smile



    Ultima modifica di Lavinia_Grent oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    *L'insegnante Lavinia Grent spiegò l'attività di quella mattinata. Gli studenti avrebbero dovuto eseguire un'interpretazione runica abbastanza completa utilizzando le Rune che lei aveva appena regalato loro. Non doveva essere molto complicato. Dovevano solamente scegliere un metodo tra quelli da lei spiegati ed esegurlo. In quel momento entrò nell'aula un mago che lei conosceva, ovvero un suo collega, Mirco Mcqueen, docente di Storia della Magia. La bionda strega fu lunsingata di avere un collega alla sua esercitazione. Sorrise.*

    Buongiorno Professor Mcqueen, sono lieta di vederla!

    *Disse Lavinia salutandolo con un certo rispetto in quanto era un mago più grande di lei. Era davvero contenta che avesse deciso di partecipare alla sua esercitazione. Subito dopo tutti i ragazzi iniziarono l'attività. Vide Beitris Scott, la Corvonero che era intervenuta prima per ben due volte, avanzare verso la cattedra e prendere lo schema Mandala. La giovane donna le sorrise. Aveva fatto bene a scegliere un metodo un po' più complesso. Le piaceva chi si metteva alla prova.
    Osservò la classe che si metteva all'opera. C'erano ragazzi che estraevano Rune ad occhi chiusi dal sacchetto di velluto blu che avevano ricevuto in regalo. Alcuni si appuntavano l'interpretazione grattando in modo veloce la loro piuma sulla pergamena che avevano accanto. Alcuni consultavano il libro di testo per ricordarsi il significato delle singole Rune. Ogni tanto Lavinia si fermava per dare dei consigli, ma più o meno tutti se la stavano cavando abbastanza bene. Ne era fiera perchè ciò significava che a lezione aveva fatto un buon lavoro e che era stata chiara.
    Poi sentì una voce che la chiamava, era sempre Beitris. Aveva finito la sua interpretazione e voleva un parere da parte sua. La professoressa le si avvicinò, prese la sua pergamena e la lesse.*

    Molto bene signorina Scott! Ottimo lavoro!

    *Furono le sue parole dopo aver finito di leggere la sua interpretazione. Le sorrise gentilmente, aveva davvero fatto un buon lavoro. Aspettò che tutti avessero concluso la loro interpretazione. Espose il suo parere riguardo i lavori di tutti i presenti. Era abbastanza soddisfatta di quella mattinata. Osservò l'orologio a pendolo appeso sul fondo dell'aula. Mancavano già dieci minuti all'una. Dal momento che tutti avevano finito, decise di lasciarli andare a pranzare anche perchè anche lei aveva un certo languorino.*

    L'esercitazione di oggi è finita. Siete stati molto bravi! Adesso potete andare, spero di vedervi alla mia prossima lezione! Buon pranzo a tutti!

    *Disse salutandoli allegramente e li concedò. Mentre tutti gli studenti si affrettavano a uscire lei raccolse gli schemi Mandala e dei Nove Mondi, tutti i suoi appunti e il resto delle cose e li ripose nella sua borsa. Pulì la lavagna con un perfetto incatesimo "Gratta e Netta", poi uscì dall'aula a passo svelto. Non vedeva l'ora di tornare a casa dalla sua piccola Joy.*






    ESERCITAZIONE CHIUSA

    Scusate il ritardo, ma ho avuto dei problemi all'Università. Prestissimo avrete le valutazioni!
    Grazie mille per aver partecipato!





    Citazione:
    RISULTATI ESERCITAZIONE ANTICHE RUNE

    @Shireen_Firewet: 8/10
    Non ho potuto darti un voto più alto perché non hai eseguito l'interpretazione. Però in generale è andata molto bene, hai risposto in modo corretto alla prima domanda che ho fatto. Grazie mille per aver partecipato, ci vediamo alla mia prossima lezione!



    @Beitris_Scott: 10/10
    Ti ho dato il voto massimo perché te lo meriti davvero. Hai fatto un'ottima interepretazione. Continua così e spero tanto davvero di vederti nella mia prossima lezione!



    @Angelina_Largh: 5/10
    Purtroppo con un solo post, non ho potuto darti un punteggio maggiore. Questo voto deriva dalla percentuale del numero delle parole che hai scritto in relazione alle parole totali scritte dai partecipanti, dal fatto che il tuo post è scritto in modo corretto e anche dal modo in cui hai interagito con gli altri. Grazie per aver partecipato, spero tanto di vederti nella mia prossima lezione!



    @Mirco_Mcqueen: 4/10
    Sono davvero contenta e lusingata della tua presenza all'esercitazione. Purtroppo con un solo post non ho potuto darti solamente questo punteggio. Come per Angelina, il voto deriva dalla percentuale delle parole, dal modo in cui è scritto e dall'interazione con gli altri. Grazie mille ancora per aver partecipato!






    Grifondoro: 4
    Corvonero: 10 + 5 + 8 = 23
    Serpeverde: 0
    Tassorosso: 0




    Ultima modifica di Lavinia_Grent oltre 1 anno fa, modificato 4 volte in totale