• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Lavinia_Grent


    Citazione:
    Regole di scrittura:
    - il tempo verbale è il passato (andò NON va)
    - la persona è la terza singolare (lei/lui NON io)
    - le descrizioni vanno fra asterischi **
    - il discorso diretto deve essere scritto senza nulla (ed eventualmente colorato)
    - i pensieri vanno in corsivo (ed eventualmente fra virgolette "")




    Ultima modifica di Lavinia_Grent oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    [Hogsmeade - High Street - ore 12:15]


    *Era arrivato il giorno della gita mensile a Hogsmeade organizzata dai Sindaci Grent e Harris. Quel giorno il Sindaco di turno era Lavinia. La bionda strega era appena scesa in High Street vestita in modo abbastanza semplice: pantaloni bianchi, camicia azzurra, giacca a quadri e ai piedi scarpe nere con tacco alto. Il clima della giornata non era male, era solo un po' nuvoloso, ma non c'era molto freddo. L'inverno vero e proprio non era ancora arrivato e neanche la neve, ma sarebbe arrivata sicuramente preso. La settimana successiva sarebbe stato Natale e Lavinia aveva intenzione di invitare la sua famiglia della sua villetta lì a Hogsmeade. Il tema della gita di quel giorno era proprio il Natale, i due Sindaci e il resto del Consiglio avevano organizzato un bel mercatino di bancarelle per le vie principali del villaggio a partire da High Street, dove si trovava adesso lei. Era da sola perchè ancora non era arrivato nessuno, neanche le sue colleghe. Era scesa un po' prima in strada per assicurarsi che tutto era al suo posto.*



    *Cominciò a percorrere la via per controllare. Tutto era al suo posto e sorrise guardando quante belle bancarelle c'erano. Avevano di tutto e a tema natalizio. Lì gli studenti di Hogwarts avrebbero potuto sbizzarrirsi. C'erano anche bancarelle dei negozi del villaggio: Sails, The Noble Horntail, La Bottega dei Rettilofoni, Arabesque. Tutti volevano dare una mano per creare una bella atmosfera natalizia nel negozio.*

    Andrà tutto bene..

    *Pensò sorridendo in modo nervoso. Anche se ormai era abituata al suo ruolo di Sindaco, ogni volta che doveva gestire lei una gita si sentiva un po' preoccupata e aveva paura che qualcosa non andasse molto bene, non voleva fare delle brutte figure. Sperava anche che quel giorno ci fosse una bella partecipazione, non voleva rivivere il flop della gita precedente, la sagra della castagna.
    Dopo qualche minuto vide arrivare una fila di studenti e qualche membro del Consiglio. Quel giorno, in occasione del Natale, erano state abolite le autorizzazioni e chiunque avrebbe potuto partecipare, quindi anche i consiglieri erano liberi di rilassarsi e godersi la giornata. Lavinia doveva solo controllare che tutto andasse bene. Quando la maggior parte fu davanti a lei la bionda donna prese la parola.*

    Benvenuti a tutti alla quarta git di quest'anno! Colgo l'occasione per farvi i miei più cari auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo. Oggi potrete passeggiare per le vie del villaggio tra le varie bancarelle a tema natalizio. Come già sapete. non occorre un'autorizzazione, quindi non posso che dirvi: buona passeggiata e buon divertimento!



    *Si scostò dall'entrata e indicò la via piena di bancarelle in segno che potevano andare. Vide i ragazzi cominciare a popolare High Street e sorrise ancora. Sua figlia era a casa che dormiva, ma Orion le aveva detto che non appena si sarebbe svegliata l'avrebbe portata lì.*




    L'evento si svolgerà per le vie di Hogsmeade, quindi potrete muovervi liberamente indicando nel post la via in cui vi trovate.

    Potete iniziare a postare.



    @Oscar_Scorpius, @Percival_Clever, @Marcus_Largh, @Katniss_Everdeen, @Katrin_Hopkirk, @Dragonis_Witch, @Daenerys_Martin, @Vincenza_Dream, @Daphne_Harris, @Jack_Turbin, @Pierre_Locomotor, @Elena_Dambrosio, @Kimberly_Beckendorf, @Sophia_Hale, @Angelina_Largh, @Lavinia_Grent, , @Francy_Scalliver, @Beitris_Scott, @Francesca_Porter, @Rustin_Cohle, @Simon_Gregorovich, @Sinfo_Arfen,
    @Shireen_Firewet, @Samus_Ferrerus, @Lexa_Lively, @Lorence_Eminwey, @Elena_Salvatore, @Helen_Benlor, @Cosetto_Silverwing, @Alexander_Morgenstern, @Elena_Dambrosio, @Gabriel_Master, @Tess_Shepard, @Emanuel_Pinto, @Daimhin_Connor, @Robert_Dippett, @Stefano_Draems,




    Ultima modifica di Lavinia_Grent oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Claire_Biovero

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 395
       
       

    [HOGSMEADE - High Street. Gita mensile.]


    *Claire si era svegliata estremamente di buonumore, quella mattina. La giornata si prospettava all'insegna di passatempi piacevoli e una gradevolissima gita al Villaggio, in qualità di Consigliera di Hogsmeade. Essendo le feste natalizie ormai alle porte, quell'occasione sarebbe stato, per tutti loro e per gli allievi della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, un momento di spensieratezza da dedicarsi anche all'esplorazione delle bancherelle cariche di ninnoli e altre particolarità magari da regalare a qualcuno per il Natale imminente.*

    Magari troverò qualcosa di originale da portare a casa nelle feste!




    *Si disse la bionda camminando per le strade del villaggio, man mano che si avvicinava al punto di ritrovo e, di conseguenza, all'inizio del suo turno di sorveglianza per il controllo dei permessi degli studenti che man mano sarebbero arrivati.
    Arrivata in High Street si avvicinò al Sindaco Grent, presente quel giorno in veste ufficiale, e la salutò con un grande sorriso allegro, pronta a darle una mano per evitare che si ritrovasse da sola a gestire la gita. I suoi colleghi di turno sarebbero arrivati di lì a qualche momento, ne era sicura.*

    Buongiorno Sindaco Grent!
    Si prospetta una bella occasione, nonostante le nuvole! Non trova?


    *Esclamò una volta raggiunta la giovane donna, nominata Sindaco qualche mese prima. Avrebbero aspettato insieme l'arrivo degli studenti e insieme avrebbero controllato che tutto si svolgesse come da programmi.
    Sebbene, infatti, si conoscessero da qualche anno e, al di fuori delle occasioni ufficiali, fossero amiche, Claire riteneva fosse più professionale, anche nei confronti degli allievi in arrivo, mantenere toni legati al loro ruolo in quella specifica occasione, presto si sarebbero ritrovate a chiacchierare del più e del meno davanti a una tazza di tè fumante al The Noble Horntail, ma in quel momento sarebbero state Consigliere e Sindaco del Villaggio.*

    Sono sicura che l'occasione attirerà anche numerosi studenti ritardatari nel comprare i regali di Natale..!


    *Disse concedendosi una lieve risata cristallina la giovane Tassorosso, voltandosi poi a guardare verso l'inizio della via, in attesa dell'arrivo degli studenti che, ne era sicura, sarebbero arrivati di lì a qualche minuto.*

    @Shireen_Firewet, @Violet_Clarke, @Katrin_Hopkirk, @Sylvia_Turner, @Helen_Benlor, @Lorelay_Turner, @Caroline_Johnson, @Kimberly_Beckendorf, @Jack_Turbin, @Beitris_Scott, @Dragonis_Witch, @Pierre_Locomotor, @Marcus_Largh, @Angelina_Largh, @Ruby_Dixon, @Nightingale_Darkrose, @Daenerys_Martin, @Samus_Ferrerus, @Lavinia_Grent


  • Angelina_Largh

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 95
       
       

    *Faceva freddo, troppo freddo per Angelina.
    Le vacanze di natale si stavano avvicinando e anche le feste che la Corvonero avrebbe passato in famiglia, ma senza la compagnia del suo fratellone.
    Angelina era infatti la sorella di Marcus, uno dei prefetti di Tassorosso che per quell'anno aveva deciso di rimanere al castello durante le feste.*

    Quasi quasi rimango al castello anch'io.

    *Pensava la ragazza mentre camminava pensierosa dalla stazione di Hogsmeade, dove l'aveva lasciata la carrozza, fino alla sua destinazione che non era molto lontano.
    Quel giorno si sarebbe tenuta la tradizionale gita al villaggio di maghi poco distante dl castello di Hogwarts, infatti si poteva osservare in lontananza la scuola in tutto il suo splendore.
    Faceva davvero freddo, anche per colpa delle nuvole in cielo, e per quello Angelina indossava un pesante giubbottino molto grazioso.
    Era una ragazza e come a tutte le ragazze le piacevano i bei vestiti.


    Angelina stava camminando e non si accorse di essere arrivata proprio dove era attesa.
    Salutò il sindaco Grent, bellissima come sempre e Claire, un altro membro del consiglio di Hogsmeade. Rimase ad aspettare insieme a loro gli studenti e rimase sorpresa nel scoprire che quel giorno non avrebbe dovuto ritirare e osservare nessuna autorizzazione.
    Sorrise nel pensare che, per quella volta, avrebbe potuto divertirsi come tutti gli altri.*

    Sindaco Grent, trovo la sua idea un bellissimo regalo di Natale, soprattutto per chi di solito non può prendere parte alle gite.

    *Affermò la quattordicenne pensando ai vari studenti del primo e secondo anno che di solito non potevano prendere parte alle gite, dato che quest'ultime erano riservate agli studenti del terzo anno in su.
    Successivamente salutò Claire, una tassorosso poco più grande di lei che per quel sabato si sarebbe divertita anche lei.


    Non la conosceva bene, ma sperava di diventare una sua amica con il passare del tempo.
    Le nuvole coprivano il sole in quella giornata di Dicembre. Mancava meno di una settimana a Natale e nell'aria si poteva sentire l'aria frizzantina di quella festa.
    Angelina amava il Natale. Amava quando la mattina del venticinque dicembre da piccola trovava i regali sotto l'albero e l'idea che un uomo barbuto e cicciottello gliel'avesse portati la faceva sentire elettrizzata, almeno fin a quando suo padre non le aveva rivelato che Babbo Natale non esisteva.
    Però Hogsmeade, con i suoi tetti leggermente innevati, le faceva sentire la sua magia come se quell'uomo vecchio e barbuto esistesse davvero.
    Era la magia del Natale.*

    @Oscar_Scorpius, @Percival_Clever, @Marcus_Largh, @Katniss_Everdeen, @Katrin_Hopkirk, @Dragonis_Witch, @Daenerys_Martin, @Vincenza_Dream, @Daphne_Harris, @Jack_Turbin, @Pierre_Locomotor, @Elena_Dambrosio, @Kimberly_Beckendorf, @Sophia_Hale, @Angelina_Largh, @Lavinia_Grent, , @Francy_Scalliver, @Beitris_Scott, @Francesca_Porter, @Rustin_Cohle, @Simon_Gregorovich, @Sinfo_Arfen,
    @Shireen_Firewet, @Samus_Ferrerus, @Lexa_Lively, @Lorence_Eminwey, @Elena_Salvatore, @Helen_Benlor, @Cosetto_Silverwing, @Alexander_Morgenstern, @Elena_Dambrosio, @Gabriel_Master, @Tess_Shepard, @Emanuel_Pinto, @Daimhin_Connor, @Robert_Dippett, @Lavinia_Grent,


  • Kimberly_Beckendorf

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 323
       
       

    [Sala Comune Corvonero]


    *C'erano tante cose al mondo che potevano innervosire una ragazzina appena adolescente: una cotta non ricambiata, delle scarpe rovinate, amiche petulanti e cose così. Eppure Kimberly aveva un problema decisamente insolito: la sua salamandra era finita dietro il baule e non c'era verso di farla uscire fuori. L'aveva persino chiamata Alan, in onore dello scienziato babbano Alan Turing, per il quale i genitori provavano una forte curiosità e rispetto, contagiando la piccola maga nella passione per i problemi e i rompicapo. Quel piccolo rettile voleva proprio farle perdere la pazienza, e alla fine decise di mettere a posto il mangime con il quale stava provando a richiamarlo. Proprio in quel momento sentì un forte vociare fuori dalla sua stanza, allora si avvicinò alla porta e guardò fuori, con ancora i capelli disordinati e le occhiaie: tutti gli studenti stavano correndo eccitati verso il pian terreno, per via della gita ad Hogsmeade che si sarebbe tenuta quel giorno. Battendo forte il palmo della mano sulla fronte, Kimberly fece dietro front nella sua camera, cercando di darsi un'aria presentabile. Optò per un abbigliamento non troppo pesante, ovvero una gonna con fantasia scozzese, i collant neri e una maglietta monocolore, indossando però anche un leggero maglioncino aperto sul davanti. Pettinò alla bell'e meglio il suo caschetto corvino e si precipitò fuori dalla stanza, senza però dimenticare il suo amato zainetto in cuoio marrone e la bombetta nera*



    [Hogsmeade - Strada Principale]


    *Tirò un sospiro di sollievo quando si accorse di non essere l'ultima arrivata, ma anzi, una delle prime: di fatti il numero di maghi già arrivati nel paesino era piuttosto esiguo, cosa che la fece sentire decisamente meglio, dato che non sarebbe stata molto felice se fosse stata tra le ultime persone ad arrivare. Calò il cappellino nero sulla testa e si diresse verso la strada principale, nella quale pian piano affluivano un po' di persone: tra le varie, notò quella che le era stata indicata come il sindaco, Lavinia Grent, intenta a chiacchierare con una consigliera della cittadina, Claire Biovero. Non che le conoscesse personalmente, ma dalle varie voci che le erano arrivate durante il periodo passato nella scuola aveva capito come riconoscerle. Decise di avvicinarsi verso di loro, di fatti non sapeva se avrebbero fatto un discorso a tutti gli studenti o meno, ma il suo intuito da Corvonero le suggerì che non era saggio allontanarsi da quella zona, almeno per il momento. Una terza persona attirò l'attenzione di Kim: si trattava di una sua compagna di casata, dato che era sicura di averla vista in Sala Comune più volte, ma non riusciva proprio a ricordarsi il nome*

    Spero solo di riuscire a fare amicizia, magari così al ballo non sarò sola!


    @Oscar_Scorpius, @Percival_Clever, @Marcus_Largh, @Katniss_Everdeen, @Katrin_Hopkirk, @Dragonis_Witch, @Daenerys_Martin, @Vincenza_Dream, @Daphne_Harris, @Jack_Turbin, @Pierre_Locomotor, @Elena_Dambrosio, @Kimberly_Beckendorf, @Sophia_Hale, @Angelina_Largh, @Lavinia_Grent, , @Francy_Scalliver, @Beitris_Scott, @Francesca_Porter, @Rustin_Cohle, @Simon_Gregorovich, @Sinfo_Arfen,
    @Shireen_Firewet, @Samus_Ferrerus, @Lexa_Lively, @Lorence_Eminwey, @Elena_Salvatore, @Helen_Benlor, @Cosetto_Silverwing, @Alexander_Morgenstern, @Elena_Dambrosio, @Gabriel_Master, @Tess_Shepard, @Emanuel_Pinto, @Daimhin_Connor, @Robert_Dippett, @Lavinia_Grent,




    Ultima modifica di Kimberly_Beckendorf oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Lavinia_Grent

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1555
        Lavinia_Grent
    Corvonero
       
       

    *La bionda donna vide tutti i partecipanti cominciare a vagare per le vie del mercatino di Natale. Le si avvicinò la Consigliera Biovero, ovvero Claire, sua cara amica. Le due ragazze si conoscevano da un po'. Claire le era stata vicina in un momento difficile. Si erano conosciute per caso in riva al Lago Nero e avevano improvvisato una lezione di yoga. La sua amica la salutò e poi la volle rassicurare per il clima e sul fatto che quell'evento avrebbe avuto successo. Lei, essendo membro del Consiglio di Hogsmeade, sapeva i problemi che stava attraversando l'amministrazione del villaggio in quel periodo.*

    Ciao Claire... ehm.. Consigliera Biovero! Come stai?
    Speriamo che tutto vada bene, hai proprio ragione sicuramente questa sarà un'occasione per comprare gli ultimi regali di Natale.


    *Le disse salutandola allegramente. Era davvero felice di vederla. Poi si avvicinò a lei anche la Consigliera Largh che le disse che l'idea di abolire per quella gita l'autorizzazione era bella soprattutto per chi ogni volta non poteva partecipare. Lavinia era d'accordo, quello era stato un regalo che avevano voluto fare a tutti per Natale.*

    Ciao anche a te Consigliera Largh! Speriamo che ciò faccia aumentare la partecipazione a questo evento.

    *Le rispose salutandola e sorridendole. Sperava davvero di vedere molte persone partecipare. Intanto altri ragazzi arrivarono e lei li salutò sorridendo. La sua collega Daphne non era ancora arrivata, ma l'aveva avvisata che sarebbe arrivata in ritardo, aveva avuto un contrattempo. La bionda strega pensò che il Natale precedente era in tutt'altra situazione, era con Rick, aveva appena scoporto di essere incinta, aveva un anello al dito e un bel matrimonio da progettare. Quel Natale sarebbe stato diverso, sarebbe stato il primo per la piccola Joy che l'avrebbe vissuto senza suo padre. Lavinia a volte pensava se aveva sbagliato a non perdonare Rick e a lasciare sua figlia senza un padre presente, ma poi si diceva che aveva fatto bene e che ciò che lui aveva fatto non poteva essere perdonato.*

    @Oscar_Scorpius, @Percival_Clever, @Marcus_Largh, @Katniss_Everdeen, @Katrin_Hopkirk, @Dragonis_Witch, @Daenerys_Martin, @Vincenza_Dream, @Daphne_Harris, @Jack_Turbin, @Pierre_Locomotor, @Elena_Dambrosio, @Kimberly_Beckendorf, @Sophia_Hale, @Angelina_Largh, @Lavinia_Grent, , @Francy_Scalliver, @Beitris_Scott, @Francesca_Porter, @Rustin_Cohle, @Simon_Gregorovich, @Sinfo_Arfen,
    @Shireen_Firewet, @Samus_Ferrerus, @Lexa_Lively, @Lorence_Eminwey, @Elena_Salvatore, @Helen_Benlor, @Cosetto_Silverwing, @Alexander_Morgenstern, @Elena_Dambrosio, @Gabriel_Master, @Tess_Shepard, @Emanuel_Pinto, @Daimhin_Connor, @Robert_Dippett,


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 1380
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante
       
       

    [HOGWARTS]

    *Come ogni giorno Marcus si era svegliato alla buon ora, da qualche tempo non riusciva più a dormire tanto come se il suo organismo si rifiutasse di dormire con quell'umido dei sotterranei che entrava nelle ossa.
    Marcus era un ragazzo semplice, un gran giocherellone a volte ma anche un gran dormiglione. A chi non piaceva dormire!
    Purtroppo però, già alle nove del mattino il ragazzo era sveglio decise quindi di vestirsi e scendere nella sala grande che, in quell'ora della mattina di quel sabato sicuramente era poco affollata. Il prefetto di Tassorosso fece colazione con un gustosissimo french toast e della frutta mentre leggeva la Gazzetta del Profeta che aveva chiesto in prestito a Gandalf, ragazzo del quinto anno con cui aveva legato molto. Era un tipo simpatico, misterioso ma simpatico.
    Il diciassettenne stava leggendo un articolo interessante sul Quidditch quando una voce attirò la sua attenzione. Erano alcuni studenti del primo anno che parlavano della possibilità di partecipare alla gita a Hogsmeade di quel mese che, avevano sentito, essere aperta a tutti.
    Perchè no, le gite a Hogsmeade erano sempre divertenti e quindi Marcus decise che, quel giorno, avrebbe passato il suo tempo non sui libri e neppure nella sala comune, ma a Hogsmeade a divertirsi un po'.*

    Ma si, un po' di divertimento non guasta.

    *Pensò il ragazzo indossando il giacchetto di che, fino a quel momento era riposto proprio di fianco a lui.
    Fuori dal castello il tempo era pessimo, una scusa per indossare qualcosa per non ammalarsi.*



    [HOGSMEADE]


    *Quel villaggio era davvero bello, Marcus aveva preso parte a molte gite negli anni precedenti, una volta era addirittura finito in punizione (al suo secondo anno) per essersi recato li senza il permesso, ma la curiosità era troppa soprattutto per un Nato Babbano come lui.
    Per fortuna aveva notato dei volantini appesi ad alcune bacheche del castello se non sapeva proprio dove andare. Raggiunse la folla in pochi minuti, ormai conosceva bene le vie di Hogsmeade, qualche settimana prima aveva finalmente ricevuto le chiavi della sua nuova casa proprio in quel villaggio.
    Certo, aveva ancora tutti gli scatoloni da svuotare, ma quello lo avrebbe fatto durante le vacanze di natale che avrebbe passato in solitudine.*

    Buongiorno sindaco Grent, la trovo sempre magnifica.

    *Affermò sorridente il ragazzo dopo aver ascoltato le parole del sindaco appartenuto alla sua stessa casa di sua sorella che si trovava anche lei li.
    Marcus, giovane Tassorosso, era curioso di scoprire cosa aveva organizzato per quel giorno il consiglio di Hogsmeade, ma se la location erano le vie del villaggio era, di sicuro, qualcosa di molto interessante.
    Il tempo nuvoloso e invernale non avevano scalfito il suo simpatico sorriso che lo caratterizzava quasi sempre. Da poco era tornato a sorridere come un tempo, e ne era felice.*

    @Lavinia_Grent, @Kimberly_Beckendorf, @Angelina_Largh, @Claire_Biovero,


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Quel giorno Charlotte si trovava a Hogwarts perchè era alla ricerca di qqualche informazione in più sul mago Grindelwald.
    Avrebbe infatti tenuto una lezione su di lui da li a poco e voleva trovare tutte le informazioni, anche quelle meno conosciute ai più, per rendere la sua ultima lezione di quel 2015 piena di informazioni ed interessante.
    Aveva trovato qualcosa nella sezione proibita della Biblioteca, ma nulla di che. Purtroppo non si sapeva molto sulla sua vita e quello che si sapeva era noto a tutti. Ogni tanto si rinfacciava di aver scelto Arti oscure come cattedra, infatti quella non era stata la sua primissima scelta, le sarebbe piaciuto molto insegnare Aritmanzia ma la professoressa in crica era decisamente più brava di lei.
    Le Arti Oscure l'avevano sempre affascinata, anche da giovane, forse ers per quello che aveva deciso di imprimere a vita un marchio sulla sua pelle e di insegnare quella materia così disprezzata dai genitori degli alunni.
    Lo sguardo di Charlotte passò dal volume che teneva in mano, all'esterno dove grandi nuvole coprivano il sole. In lontananza riuscì a vedere piccole figure, grandi come formiche, dirigersi verso le carrozze che li avrebbero accompagnati al villaggio di Hogsmeade.
    Solo in quel momento si ricordò della gita al villaggio che l'aveva accolta amabilmente per molto, molto tempo.
    Si era ripromessa di prendere parte a quella gita, soprattutto per portare a termine le ultime compere prima di Natale.
    Doveva ancora comprare gli ultimi regalie tra quelli quello per suo figlio che il ventotto di Dicembre avrebbe compiuto ben due anni, una soglia importante.
    Charlotte ripose quindi quel libro nel suo spazio tra gli altri e successivamente si avviò verso il villaggio di Hogsmeade.
    Fuori dal castello il clima era gelido, per fortuna che aveva deciso di indossare una giacca pesante che la copriva e le teneva caldo.



    La professoressa Mills conosceva bene le vie e le viette di Hogsmeade, conosceva anche quelle più nascoste, conosceva anche scorciatoie per raggiungere varie zone del villaggio, dopotutto ci aveva passato moto del suo tempo.
    Non ci volle molto per raggiungere la folla che si era raggruppata intorno al sindaco Grent. Charlotte era un Animagus e le era bastato aguzzare l'udito al suo meglio per cogliere le voci degli studenti che quel giorno avevano deciso, proprio come lei, di prendere parte a quell'evento tradizionale.*

    Buon pomeriggio Lav.

    *Salutò sorridente l'ex Serepverde felice di trovarsi li.
    Sapeva benissimo che in quel weekend al villaggio di Hogsmeade si sarebbe tenuto il mercatino che da anni riempiva Hogsmeade durante le festività natalizie, lo sapeva proprio perchè alcuni dei negozi che possedevano delle bancherelle erano i suoi.
    Ovviamente aveva assunto qualcuno per gestirle, mentre lei avrebbe fatto dell'altro.
    Amava quella sensazione che il Natale diffondeva nell'aria grazie alle luci che i commercianti avevano deciso o meno di esporre proprio nelle vetrine dei loro negozi, anche la neve faceva il suo lavoro anche se per quella volta non ce n'era a terra. Era da molto che non nevicava.*

    @Marcus_Largh, @Lavinia_Grent, @Kimberly_Beckendorf, @Angelina_Largh, @Claire_Biovero,


  • Samus_Ferrerus

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 736
       
       

    [sala grande ]




    *quella mattina samus si era svegliato presto ed era andato nella sala grande a fare colazione mentre sorseggiava il suo Tè guardo il suo orologio e disse *

    Per la barba di Melino si è fatto tardi devo andare

    *il serpeverde quel giorno aveva deciso di andare al mecatino di natale che si sarebbe tenuto a Hogsmeade quindi prese il suo borsello e si avvio *

    [Hogsmeade High Street]






    *arrivato a destinazione samus tiro fuori dalla borsa una pergamena e lesse il suo contenuto*

    Regalo papa ho fatto regalo mamma fatto tutti fatti mi manca solo quello per Dimitrov e quello per Percy e Cornelius chi sa se trovo qualcosa di carino da comprarli visto che sono qua ne aprofitto anche per fare delle compere per me e magari comprami un vestito per il Yule Ball

    *il giovane serpe verde si avvio verso le via della citta guardando le bancarelle sperando di trovare qualcosa di carino da comprare ad un certo punto vide su una bancarella una collana rafigurante il simbolo Yin e yang e decise di complarla per il suo amico Dimitrov visto che era appasionato di cultura orientale poi dopo che ebbe comprato la collana Samus ando a vedere la vetrina del Arabesque negozio di oggetti musicali il serpe verde disse fra se e se *

    A Percy potrei regalarli quel disco in vetrina christmas songs Frank Sinatra







    *Samus quel giono aveva trovato quasi tutti i regali ma continuo a farsi un giro per le bancarelle ad un certo punto noto una bancarella che faceva le caldaroste allora essendo che gli era venuta fame decise di comprarne un cartoccio *

    @Lavinia_Grent @Claire_Biovero @Angelina_Largh @Kimberly_Beckendorf @Marcus_Largh @Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Samus_Ferrerus oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Claire_Biovero

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 395
       
       

    *La previsione di Claire si realizzò in poco tempo, le vie di Hogsmeade si riempirono ben presto di visi conosciuti provenienti dal castello per approfittare della gita per comprare gli ultimi pensieri per il Natale in arrivo.
    Dopo che il Sindaco Grent, ovvero Lavinia, aveva ricambiato i saluti della Consigliera Biovero, era arrivata anche Angelina, sorella del Prefetto di Tassorosso Marcus, anche lei Consigliera del Villaggio, che salutò tutti con allegria e buonumore. Sembravano tutti ottimisti circa la riuscita di quella gita.*

    Buongiorno Consigliera Largh!
    Immagino abbiate ragione, il fatto di non dover portare il permesso potrebbe influire positivamente sul livello di partecipazione.


    *La ragazza si congedò dalle due e iniziò a vagare per le bancarelle vicine alla zona in cui si trovavano. Aveva iniziato da un attimo a guardare dei manufatti in legno che si avvicinò una ragazzina, molto probabilmente del primo anno, che aveva approfittato dell'assenza di necessità del permesso per prendere parte alla gita.
    Claire si voltò verso di lei e la salutò, non sapeva come si doveva sentire, non le era capitato al primo anno di poter beneficiare di un'occasione simile, in quel periodo aveva sempre l'influenza e l'Infermiera della scuola l'aveva tenuta a letto, sotto mille coperte.*

    Ciao! Io sono Claire, oggi in veste di Consigliera del Villaggio.
    Come sta andando la gita?


    *Domandò con garbo e dolcezza Claire all'undicenne, porgendole la mano destra per salutarla e presentarsi.
    Nel frattempo si unirono alla gita anche la Professoressa Mills, Marcus e Samus. Magari anche tutti e tre loro non avevano potuto fare a meno di utilizzare quell'occasione per completare i regali di Natale e Claire non poteva biasimarli, anche lei avrebbe ricercato qualcosa di interessante da acquistare.*

    Buongiorno Professoressa Mills!
    Buongiorno, ragazzi!


    *Salutò i tre arrivati con educazione, ma senza allontanarsi dall'undicenne che, le sembrava, forse non conosceva molte persone e, forse, Claire avrebbe potuto presentarle gli altri studenti presenti, in modo che non si sentisse da sola o lasciata in disparte.*

    Mi sono resa conto che non so il tuo nome, scusa... Ma se vuoi, e se non pensi che io sia troppo invadente, potremmo unirci al gruppo di studenti che sono arrivati...


    *Propose Claire con il suo consueto tono dolce accompagnato dal suo sorriso anch'esso dolce. Sentiva di non aver mai davvero perso il suo ruolo di Tutor e di guida degli studenti del primo anno, la sua sembrava essere quasi una vocazione, aiutare chi era in difficoltà e dargli supporto.
    La Consigliera aspettò che la piccola le rispondesse, così avrebbero potuto iniziare a girare per le bancarelle con gli altri e, magari, fare acquisti o una bella e sostanziosa merenda con qualche prodotto tipico della stagione.*

    @Kimberly_Beckendorf, @Lavinia_Grent, @Angelina_Largh, @Marcus_Largh, @Charlotte_Mills, @Samus_Ferrerus


  • Jack_Turbin

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 221
        Jack_Turbin
    Corvonero
       
       

    [DORMITORIO MASCHILE CORVONERO]


    *L'aria in quella mattina di dicembre era bella fresca, e qualche soffio di vento entrava nel dormitorio maschile dei Corvonero.
    Nonostante fossero le nove, Jack non si era ancora alzato.



    Dopo aver aperto gli occhi e aver guardato la sveglia, si alzò dal letto molto lentamente: si trovava così bene lì.
    Quel giorno ci sarebbe stata una gita ad Hogsmeade, la prima che faceva con tutta la scuola, dove i ragazzi avrebbero potuto comprare da mangiare e dei regali. Turbin non ne era particolarmente entusiasta, però decise comunque di andarci più tardi. Non si fermò in Sala Grande, dato che c'era troppa folla e lui non aveva fame.
    Uscì da Hogwarts con semplicemente dei jeans e un maglione ché non aveva tanto freddo: se suo padre l'avesse visto andare in giro così leggero, si sarebbe beccato una sgridata di quelle che si vedono una volta ogni mille anni.*



    [HOGSMEADE]


    *Appena arrivato ad Hogsmeade, si avvicinò alla -ancora- piccola folla di studenti in High Street.*

    Buongiorno sindaco Grent.

    *Salutò il sindaco che sembrava essere molto in forma. E dire che qualche giorno prima l'aveva scambiata per una semplice ragazzina che aveva appena finito la scuola quando l'aveva incontrata nella Sala Comune Corvonero.
    Ora che ci pensava, poteva aver fatto una bella figuraccia…
    Poco dopo arrivò anche qualcun altro -la maggior parte non li conosceva-, tra cui qualche professore.*

    Buongiorno professoressa Mills.

    *Jack si guardò intorno, cercando di riconoscere qualche faccia conosciuta: sperò davvero di incontrare qualcuno con cui parlare che conosceva già. Aveva appena dato il buongiorno alla professoressa di Arti Oscure, quando, girandosi, gli sembrò di riconoscere qualcuno: una ragazzina del primo anno che aveva incontrato qualche mese prima al pub I Tre Manici di Scopa. Le si avvicinò e le rivolse la parola.*

    L'ultima volta non sono riuscito a tenere una decente conversazione, scusa. Vorrei riprovare. Piacere, Jack Turbin.

    @Kimberly_Beckendorf, @Lavinia_Grent, @Angelina_Largh, @Marcus_Largh, @Charlotte_Mills, @Samus_Ferrerus, @Claire_Biovero


  • Kimberly_Beckendorf

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 323
       
       

    *Kimberly era intenta ad osservare uno strano venditore di oggetti per la scrittura, nonostante, fosse ben attenta a non perdere di vista le tre ragazze che chiacchieravano cordialmente tra loro. Aguzzò la vista verso la bancarella che le si ergeva di fronte, mostrando una grande curiosità verso uno strano inchiostro viola, rigirandoselo fra le mani: era chiaro che non si trattava semplicemente d'inchiostro, ma decise di indagare in seguito, dato che avvertì una presenza alle sue spalle: si trattava di Claire Biovero, consigliera di Hogsmeade. La ragazzina poggiò l'oggetto nuovamente sulla bancarella e si voltò verso la ragazza bionda che si presentò, porgendole una mano*

    Ciao, il mio nome è Kimberly!


    *Esclamò entusiasta la ragazza, stringendo brevemente la mano di chi le stava d'innanzi: era contenta di vedere che qualcuno aveva provato a parlarle, la faceva sentire molto più a suo agio, nonostante si trattasse di una persona più grande di lei e con un'importanza decisamente maggiore rispetto alla sua. Eppure Kim si era sempre trovata meglio con le persone più grandi: spesso i suoi coetanei le risultavano un po' disinteressati alle vicende che li circondavano, o meglio, questo prima di arrivare a Hogwarts. In questo luogo infatti, era riuscita a percepire una forte aria di amore verso il prossimo e tanta tolleranza, cose che non sempre risultavano scontate. Ad ogni modo la presenza di Claire la fece sentire decisamente meglio!*

    Si, ecco, è tutto così nuovo, però allo stesso tempo entusiasmante!
    Sono felice di essere potuta venire!


    *Aggiunse in risposta alla domanda della giovane, che decise di osservare meglio. Constatò la bellezza della chioma bionda della giovane che risplendeva ancora di più sotto i raggi del sole e le parevano incredibilmente morbidi. Con un rapido gesto della mano si sistemò la frangetta, che sotto la bombetta scura si ribellava continuamente, rappresentando un po' l'indole della sua proprietaria: decisa e libera. Forse era proprio per questo che aveva deciso di proseguire gli studi ad Hogwarts tra i Corvonero: la libertà e il pensiero erano tra i valori più forti nell'animo della ragazzina, così come il suo senso della giustizia e della fratellanza. Nonostante tutto però non era assolutamente ingenua, ma anzi, il suo cervello si poteva dire più che attivo*



    Certo, mi sembra un'ottima idea, anche perché non conosco molte persone ancora..


    *Proprio in quel momento notò una nuova persona che le veniva incontro, unico viso familiare tra tutte quelle persone, ovvero Jack, compagno di casata incontrato ai Tre Manici di scopa poco tempo prima. Anche lui apparteneva a una fascia d'età maggiore rispetto a quella di Kimberly, ma oramai era abitudine*

    Ciao Jack, son lieta di rivederti. Il mio nome è Kimberly comunque, mi scuso se l'altra volta non mi sono presentata!


    @Kimberly_Beckendorf, @Lavinia_Grent, @Angelina_Largh, @Marcus_Largh, @Charlotte_Mills, @Samus_Ferrerus, @Claire_Biovero