Famiglia Largh-Turner
Famiglia Largh-Turner


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Marcus_Largh


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 1380
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante
       
       

    *Le vacanze di natale erano finalmente giunte, in quei giorni gli studenti di tutte le età stavano lasciando il castello, chi prima e chi dopo.
    Prima che tutti i Tassorosso avessero lasciato il castello di Hogwarts il prefetto di quella casa aveva deciso di organizzare una piccola festicciola in onore di Tassorosso e anche per "inaugurare" la sua nuova casa, dopotutto era maggiorenne e come tale aveva deciso di andare a vivere da solo proprio al villaggio di Hogsmeade.
    Sua sorella Angelina poteva andarlo a trovare quando voleva, quella casa era un po' come se fosse stata anche sua.
    Non era da molto che possedeva le chiavi di quella piccola dimora, forse nemmeno un mese, ma Marc si sarebbe sempre ricordato la prima volta che vi aveva messo piede.

    [inizio flashback]

    *Marcus camminava per quel villaggio, ripensando a cosa fosse successo qualche mese prima a casa sua, casa che divideva con suo padre, sua sorella e la matrigna con il fratellastro.
    Ovviamente vivere con una seconda donna in casa era strano per lui, che si era abituato dopo anni a vivere solo con Angelina e suo padre Miquel.
    Quando però il Tassorosso raggiunse la maggiore età dei maghi decise che non avrebbe diviso la casa con qualcuno che non stimava, quella matrigna proprio non gli andava a geno e il fratellastro aveva un non so che di inquietante.
    Dato i diciassette anni poteva fare quello che gli pare, usare la magia anche fuori dal castello e perché no: prendere una piccola casa tutta sua.
    Era proprio li che Marcus si stava dirigendo, verso la sua nuova casa.
    L'esterno fatto in muratura e pietre era molto grazioso, proprio in linea con il resto del villaggio magico. Non era molto grande come abitazione, era perfetta per una persona o due.


    Quella era la sua nuova casa, ma aveva pensato anche a sua sorella che, quando voleva andarlo a trovare, aveva una stanza tutta sua.
    Il ragazzo si fermò difronte all'uscio dove una porta dai colori scuri era chiusa con l'utilizzo di una chiave. Marcus inserì l'oggetto nella serratura e con tre giri in senso antiorario aprì la porta di quella casa.
    Dentro era accogliente, non era esagerata come la casa precedente doveva aveva vissuto, ma modesta in ogni dettaglio.
    Il salotto era il punto focale di quella casa. Si trovava al piano terra e tutto sembrava vergere intorno alla stufa a legna molto utile nei mesi invernali.*


    Passerò molto tempo al calduccio durante le vacanze invernali.

    *Pensò il diciassette pensando alle giornate di neve che poteva passare li, con una tazza di cioccolata in mano, difronte a quella stufa piccola ma che sicuramente emetteva una sensazione di caldo e benessere incontrastati. Forse con l'aiuto di qualche incantesimo lo studente del settimo anno avrebbe potuto rendere ancora più caldo e accogliente quel luogo.
    Poco distante dal salotto, sempre al piano terra c'era il luogo adibito a cucina.
    Marcus sorrise, lui non ne sapeva molto di cucina e di sicuro, vivendo finalmente da solo, avrebbe passato davvero molto tempo tra i fornelli a creare qualcosa per sfamarsi.
    Aveva già cucina in passato, ose molto semplici e solo l'idea di cucinare cose in quell'attrezzo che non conosceva beh.. Gli saliva l'ansia.


    La nuova casa di Marcus, e di sua sorella Angelina quando voleva fargli visita, era dotata anche un piano superiore dove si poteva trovare una delle due camere da letto.
    Doveva ancora decidere dove dormire. Gli conveniva dormire al piano superiore o lasciare quello spazio per gli eventuali ospiti o magari per un possibile studio quando avrebbe lasciato Hogwarts e avrebbe incominciato a lavorare nel mondo magico vero e proprio? Doveva ancora pensarci bene, ma mai avrebbe pensato he prendere una casa propria comportasse tante decisioni.


    Con gli scatoloni che aveva fatto comparire per magia da Bedford, una ridente cittadina a nord della capitale, dove la sua famiglia si era trasferita dopo il secondo matrimonio del padre Miquel, medico chirurgo nel mondo dei Babbani, ancora tutti sparsi per la casa.. Sospirò.
    Vivere da solo si sarebbe rivelato essere molo diverso che dividere stanze con altre quattro persone. La famiglia Largh si era ingrandita quell'estate, e a lui non era mai andata veramente giù la decisione di suo padre di risposarsi. Era un po' come se avesse tradito sua madre e infangato la sua memoria, ma anche se non era così al ragazzo Tassorosso dai capelli un po' riccioli sembrava così.
    Marcus stava per mettersi all'opera, cioè iniziare a disfare gli scatoloni, quando un miagolio gli fece girare il capo.
    Era Celestina, il suo gatto, amico, o meglio amica, a quattro zampe che era rimasta con lui nonostante tutto.*

    Eccoti, hai fatto il giro d'esplorazione?

    *Affermò Marcus come se quel gatto potesse capirla oppure rispondergli. In tutta risposta il ragazzo ricevette dei miagoli e delle fusa da parte del felino che, dopo qualche minuto di coccola, si rifugiò vicino alla stufa che in precedenza il suo padroncino aveva accesso per riscaldare l'area.
    Celestina era la sua compagna di avventura ed era felice di ritrovarla li con lui anche in quell'occasione, insieme avevano passato molti momenti belli e divertenti, ma anche momenti tristi ma alla fine si erano sempre rialzati ed eccoli li: in una casa nuova senza sapere cosa poteva aspettarli.*

    [fine flashback]


    *Marcus si osservò attorno: tutto era al suo posto.
    I piatti e i bicchieri di plastica, le patatine i popcorn, dei salatini e una torta dai colori della casa a cui appartenevano tutti gli invitati.
    Anche alcuni palloncini erano dello stesso identico colore, anche quelli che aveva appeso fuori dalla porta d'ingresso. Li considerava come una grande freccia lampeggiante, capaci di attirare l'attenzione dei Tassorosso e urlare "Ehi, è qui la vostra festa!".


    Una bella festa era proprio quello che ci voleva in quel freddo inverno pieno di sorprese.
    Il proprietario di casa indossava un semplice maglione con un paio di jeans, una semplice tenuta casalinga. Tutto era al suo posto quindi Marcus non doveva far altro che aspettare che qualcuno suonasse al campanello di quella nuova casa che aveva finito di arredare e disfare tutti gli scatoloni proprio quella mattina.*




    OFFGdR
    tutti i tassorosso sono invitati alla piccola festa a casa di Marcus

    @Ginevra_Diraimono, @Ruby_Dixon, @Miranda_Denbrough, @Aaron_Murray, @Violet_Clarke, @Eilise_Mannefort, @Micheal_Lane, @Stella_Power, @Imma_Sapo, @Alice_Lancaster, @Cecilia_Fiorini, @Vincenza_Dream, @Annabel_Calegon, @Sophie_Bozz, @Antares_Angler, @Randall_Kristansen, @Agnese_Galvani, @Jessica_Cerbone, @Savio_Gjini, @Cora_Luelin, @Alexandra_Hurst, @Emiliya_Palvin, @Victor_Mogart, @Jean_Demetriuos, @Sole_Young, @Emma_Lovesix, @Icah_Morrison, @Katrin_Richards, @Faith_Veranderingen, @Alessia_Olimpia, @Sanjin_Rosabianca, @Rose_Hataway, @Victor_Assereti, @Astrid_Lastrange, @Jacky_Mcdoil, @Sissi_Herondale, @Lucia_Elmi, @Jack_Blaster, @Autumn_Wright, @Nyaa_Amortia, @Thorbin_Clift, @Vittoria_Baston, @Aleck_Barrymore, @Caitlin_Mills, @Toma_Murray, @Cara_Duncan, @Caterina_Vargas, @Rose_Iparis, @Gaie_Hunt, @Zoey_Watson, @Vincent_Carter, @Nicole_Davis, @Tris_Bane, @Charlotte_Dawson, @Devi_Adams, @Heles_Cooper, @Micky_Handwrite, @Natalie_Leroy, @Charlotte_Watson, @Luke_Blue, @Christian_Coulson, @Kristi_Harridan, @Samantha_Stella, @John_Harrison, @Fabio_Lenti, @Alessia_Weagood, @Martina_Waldorf, @Ailis_Tyre, @Caroline_Vanhorn, @Emily_Gryfols, @Niky_Rosewood, @Damon_Light, @Martina_Marricris, @Michele_Lentini, @Lorence_Eminwey, @Bianca_Giac, @Ivet_Jackson, @Rose_Arway, @Cinthia_Manavella, @Sidney_Jones, @Gwendaline_Celtic, @Nicole_Nala, @Claire_Biovero, @Lauren_Mcnight, @Ella_Moore, @Mila_Wurts, @Gandalf_Derweiss, @Meggie_Busi, @Addison_Chase, @Elizabeth_Owel, @Denis_Labradius, @Charlie_Watson, @Leanne_Brennan, @Christopher_Mason, @Alice_Brainlights, @Gwenelizabeth_Walsh, @Celine_Randall, @Elizabeth_Briel, @Loony_Sparrow, @Ernesto_Ermengard, @Kevin_Finnigan, @Ginevra_Love, @Lucieannette_Orafer, @Arianna_Sparks, @Matty_Heyman, @Cleopatra_Iris, @Miasev_Sevins, @Lotus_Sullivan, @Pierre_Locomotor, @Anna_Grindelwaldes, @Giorgia_Bosoni, @Mirtilla_Alwayshappy, @Mortious_Vonstrauss, @Morga_Reddick, @Azzurra_Mclean, @Sarah_Diggory, @Sylvia_Turner, @Beatrice_Capotorto, @Julian_Summers, @Gianluca_Alias, @Gianluca_Alias, @Gianluca_Alias, @Gianluca_Alias, @Gianluca_Alias, @Aras_Aquila, @Abigail_Collins, @Cedric_Avadakedavra, @Angel_Western, @Melanie_Morrison, @Igna_Delacour, @Audrey_Joplin, @Calla_Owen, @Marcus_Largh, @Giovanni_Caleffi, @Jeine_Alison, @Sophie_Phoenix, @Liam_Payne, @Drago_Porpora, @Euan_Setthes, @Marco_Hudson, @Leaena_Meadowes, @Ernestus_Auror, @Blair_Waldorf, @Miharu_Pendragon, @Ashley_Perwinkle, @Fede_Ruggi, @Always_Allison, @Sophia_Alexander, @Jude_Harrison, @Audrey_Chevalier, @Landerson_White, @Jams_Monrooe, @Jerry_Colins, @Audrey_Douglas, @Herm_Patronus, @Nicole_Knight, @Elizabeth_Walker, @Caroline_Magie, @Sophie_Neveu, @Elbeth_Queen, @Leonessa_Streghetta, @Alexander_Grint, @Kommurg_Fenixia, @Soshy_Manga, @Heleonor_Corsi, @shestayswithFelton, @Kira_Ninf, @Mintaka_Poulie, @Narcissa_Tonks, @Clarice_Rainsun, @Candy_Mielandia, @Anna_Camardo, @Michelle_Blacthorne, @Lakeisha_Zeeman, @Arianna_Longo, @Phoenix_Beth, @Seraphine_Arcaden, @Isabel_Lecter, @Mell_Diggory, @Lilith_Sanchez, @Kiki_Jones, @Akiko_Gold,@Katje_Veritas, @Hermiry_Brown, @Noelie_Baker, @Maria_Zecchino, @Cedric_Diggory, @Sinfo_Arfen, @Dragonis_Witch, @George_Harrison, @Lulati_Vistico, @Lulati_Vistico, @Lulati_Vistico, @Lulati_Vistico, @Lulati_Vistico, @Lulati_Vistico, @Aiden_Pearce,@Alia_Tonks, @zac_love,@Aurora_Potter, @Kassandra_Undomiel, @Kassandra_Undomiel, @Cassie_Ainsworth, @Grifondora_Whiterose, @Aleli, @Faith_White, @Silentziosa_Defenicis, @Holly_Smith, @Favole_Crown, @Mery_Wazlib, @Feroz_Gnorras, @Matthew_Dibba, @Moni_Potter, @Martina_Scricciolo, @Eowyn_Pervinca, @Rachel_Roberts, @Daphne_Harris, @lord_olrac, @Daiana_Miller, @Susan_Sparrow, @Stefy_Spinnet, @Dany_Graenger, @Benny_Moonlight, @Emanuele_Salamon, @Keira_Diggory, @Bimba_Bella, @Xandreas_Weasley, @Katie_Moody, @Frate_Grasso,


  • Dragonis_Witch

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 5084
       
       

    *Dragonis stava camminando lungo le vie di Hogsmeade, quello era uno dei primi giorni di vacanza, ma la giovane, invece di essere tornata a casa quel giorno, stava ancora passeggiando nel villaggio vicino a Hogwarts perché @Marcus_Largh, suo amico e collega, aveva avuto la brillante idea di fare una piccola festa per tutti i tassorosso e per inaugurare anche la sua bellissima casetta che aveva acquistato da poco tempo, la giovane donna si ricordò ancora del biglietto che aveva ricevuto pochi giorni prima*

    [inizio flashback]


    *Stava salendo le scale che la portavano verso la sua camera quando si sentì bussare su una spalla, si girò e vide Marc che le dava un biglietto, la giovane decise di leggerlo subito e gli sorrise:*

    Vuoi salutare tutti i tuoi amici di casata perché magari pensi di non riuscirci l'ultimo giorno di scuola? Non ti preoccupare e vieni alla mia festa per inaugurare la mia casetta che si trova a Hog Road e vedrai che non te pentirai, le risate sono garantite così come l'ottima compagnia, sono sicuro che è l'occasione giusta per trovare lo spirito adatto


    *La giovane lo guardò negli occhi e annuì, d'altronde una festa era una festa e poi era un po' di tempo che non passava una giornata divertente solo con i suoi amici tassi, era la responsabile però a volte non riusciva davvero a ritagliare del tempo per stare con gli altri ragazzi davanti al camino della loro sala comune, era davvero un'occasione d'oro e sicuramente non se ne sarebbe pentita*


    [fine flashback]


    *E ora era per quel motivo che stava bussando alla porta di quella piccola casa che sicuramente sarebbe stata ben accogliente e aspettò con pazienza l'arrivò del suo compagno di casata*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    *Le vacanze di Natale erano finalmente arrivate e alleggiava aria di festa nel castello di Hogwarts e nei dintorni del villaggio di Hogsmeade.
    Una ragazza di diciasette anni si trovava ancora in un comodo letto a baldacchino, al calduccio sotto le coperte, ma era sveglia.
    Era stata destata dal chiacchericcio nei corridioi, molti studenti si stavano affrettando a tornare a casa per le vacanze natalizie.
    Sylvia Turner si stiracchiò, cullata dal calore delle coperte e si girò su un fianco, osservando l'orologio sul comodino.
    Quando vide che ore erano, strabuzzò gli occhi. Era primo pomeriggio!
    Come caspiterina aveva fatto a dormire per tutte quelle ore? Non era da lei. Probabilmente era distrutta dalla sera prima e dai giorni precedenti il suo ritorno al castello. Aveva viaggiato molto e da sola per tornare al Hogwarts, era stata sveglia anche di notte, e sicuramente aveva accumulato ore di sonno arretrato.
    Si alzò velocemente dal letto, cercando di ignorare il freddo che aveva colpito il corpo appena alzata dal tepore delle coperte*

    Mannaggia bubbà, dovevo essere proprio distrutta per aver dormito fino a quest'ora. Sarà meglio che mi sbrighi a scendere in sala Grande a mangiare qualcosa

    * Disse tra e se la ragazza. Dopo una sosta in bagno e una bella ripulita, Sylvia tornò in camera e quando passò vicino al comodino, vide che era poggiato un biglietto. Strano, prima non l'aveva visto, oppure era ancora troppo addormentata.
    Sylvia prese il foglietto e lesse.
    Era un invito per una festa che si sarebbe svolta ad Hogsmeade, ma quando vide di chi era la festa, si paralizzò.
    @Marcus_Largh, aveva comprato una casa al villaggio, e da quello che leggeva sull'invito, era in Hog Road, molto vicino al pub. Era una festa per inaugurare la nuova casa.
    L'invito era esteso a tutti i tassorosso. Sylvia sapeva di essere una tassorosso, ma una parte di lei si era aspettata che la escludesse da quella festa, visto quello che era successo. Non sapeva cosa fare*

    Vado? O non vado? Oh Tosca, ti prego dammi una mano a fare la scelta giusta!

    * C'era una grandissima parte di lei che voleva rivederlo, voleva parlargli, cercare di dare almeno una spiegazione che non era riuscita a dare prima di partire e quella stessa parte di lei, sperava che non fosse troppo tardi, anche solo per recuperare un rapporto civile, se l'amicizia non fosse stata più possibile.
    Una cosa però era sicura: qualunque cosa fosse successa, Marcus sarebbe stato sempre una parte importantissima della vita di Sylvia e non l'avrebbe mai dimenticato.
    In quel momento fu come se Tosca le avesse inviato un segno.Ci sarebbe andata!
    Indossò un paio di pantaloni beige scuri, un maglione bianco pesante, stile dolcevita che le teneva molto caldo , un giubbotto tipo chiodo e delle scarpe da ginnastica*



    * Una volta pronta, uscì dalla camera e dalla sala comune, percorse i corridoi salutando qualche quadro qua e la e arrivò al salone d'ingresso. Spalancò l'enorme portone e uscì nella fredda aria di Dicembre. Percorse la discesa, osservando gli alberi spogli e i rami carici di neve, un grande manto bianco che avvolgeva tutto intorno a lei, un silenzio che dava pace e serenità.
    Dopo una mezz'oretta aveva imboccato Hog Road, da come ricordava scritto sull'invito, la casa di Marcus doveva essere proprio lì.
    Cerca e ricerca, osservando in giro, vide una porta con dei palloncini arancioni legati da qualche parte. Era quello il posto , era come un segnale per dire " La festa è qui".
    Avvicinandosi vide che c'era già una persona, forse la prima a recarsi alla festa. Era @Dragonis_Witch. Sylvia era agitata, ma doveva cercare di calmarsi, non sarebbe servito a niente agitarsi. Le mani sudavano, ma cercò di non farci caso.
    Si avvicinò a Dragonis, salutandola gentile e sorridente come al solito.*

    buongiorno Dragonis, sono molto contenta di trovarti qui. Mi sono trovata l'invito proprio questa mattina, ed eccomi qui. Deo dire che è stata una sopresa!

    * Ecco che di nuovo aveva parlato a macchinetta, segno che non era agiatata, era agitatissima e nervosa. Cosa sarebe successo durante la festa? Sylvia guardava la porta come se dovesse aprirsi da un momento all'altro*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Ginevra_Diraimono

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 241
       
       

    *Ginevra stava camminando per le fredde strade di Hogsmade in cerca della casa di Marcus, il prefetto di tassorosso che aveva organizzato una festa nella sua nuova casa invitando tutti i tassi. Rigirò l'invito tra le mani per l'ennesima volta pensando a quando lo aveva trovato nel dormitorio. Non si aspettava nessuno invito per nessuna festa, ma era stata contenta di trovarlo. Aveva deciso di andare perché le era sembrato un modo carino per fare amicizia e per conoscere altri tassorosso come lei. Non sapeva cosa aspettarsi; non era mai stata a casa di un mago prima d'ora. Si chiese se fosse come quelle babbane. Era davvero curiosa. Sperando di fare cosa gradita, aveva comprato dei dolci per ringraziare Marcus dell'invito e ora camminava stretta nel suo cappotto con la confezione di dolci in una mano e l'invito nell'altra in cerca di un segno che indicasse il luogo della festa.*

    Riuscirà la nostra eroina ad arrivare?

    *Disse a se stessa. Parlava spesso sola quando aveva bisogno di un incoraggiamento e non sapeva a chi rivolgersi. Camminò ancora per circa un quarto d'ora quando ad un tratto le spuntarono davanti agli occhi dei palloncini arancioni.*

    Finalmente!

    *Sperò di non averlo detto troppo forte. Fece un gran sorriso e, poggiando l'invito sul vassoio incartato dei dolci liberando una mano, bussò alla porta, felice e un po' emozionata e aspettò che qualcuno andasse ad aprire.*

  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 1380
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante
       
       

    *Marcus stava attizzando il piccolo caminetto che avrebbe riscaldato il luogo dove si sarebbe svolta la piccola festicciola quando sentì bussare alla porta d'ingresso.
    Il primo invitato era giunto, chissà di chi si trattava, Marcus sperava tanto che la maggior parte dei Tassorosso avesse accettato il suo invito.
    Quando aprì la porta sorrise nel vedere difronte a se Dragonis, sua "collega" prefetto che zelantissima come sempre era la prima ad arrivare.*

    Ciao Drag, prego entra....

    *Marcus non fece in tempo a terminare di parlare che da dietro la siepe comparve lei: Sylvia.
    Da quando era tornata l'aveva solo vista allo Yule Ball, dove non ci aveva scambiato molte parole, infatti, nonostante avesse chiacchierato quanto necessario, Marc non le aveva detto nulla su come si sentisse dal suo ritorno, l'aveva perdonata si, ma non gliel'aveva detto.*

    Ciao anche a te Sylvia.

    *Disse il Tassorosso facendo entrare anche Sylvia in quella casa.
    Si sentiva un po' in imbarazzo, non sapeva perché aveva scelto proprio Hogsmeade come nuova casa, forse era la promessa che si ero fatto con quella ragazza, una promessa che nel profondo sperava non fosse stata fatta invano nonostante Sylvia se ne fosse andata dalla sua vita con una semplice lettera via gufo.
    Proprio in quel momento gli venne in mente ciò che la professoressa Mills gli aveva detto quando gli aveva consegnato la lettera, Sylvia infatti non aveva avuto neppure il coraggio di inviare lei la lettera, ma aveva mandato una persona a consegnargliela e ciò gli aveva letteralmente distrutto per l'intera estate che aveva passato a casa.
    Alcuni amori li portava il fulmine, altri la brezza lontana. Non si poteva dire quale dei due durasse più a lungo, né quale dei due fosse il più forte.
    Ma non per forza il colpo improvviso era il più sincero.
    Non aveva subito capito quelle parole, e sinceramente non le capiva neppure in quel momento, stava di fatto che da quando l'aveva rivista si sentiva strano.
    Vederla li gli faceva uno strano effetto, proprio come se il tempo non fosse passato e nessuno se n'era andato via.
    Richiudendosi la porta alle spalle e trovandosi a qualche metro dall'entrate fu costretto poco dopo a tornare ad aprire la porta, quella volta però davanti a lui c'era una ragazzina del primo anno.
    Marcus la conosceva, l'aveva incontrata il primo giorno di quell'anno scolastico e anche durante quei mesi che erano passati veloci.*

    Ginevra! prego, prego entra.

    *Disse il ragazzo.
    Casa sua non era molto grande, ma era molto accogliente a suo parere, era proprio per quello che l'aveva scelta.*

    @Dragonis_Witch, @Sylvia_Turner, @Ginevra_Diraimono,


  • Sole_Young

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 188
        Sole_Young
    Tassorosso
       
       

    *Sole stava sistemando la sua chitarra nella custodia,quando vide un cartoncino cadere per terra,si chinò e lo raccolse.*



    *Ricordò di averlo trovato nel dormitorio della casata,era l'invito alla festa del prefetto,per inaugurare la nuova casa. Era parecchio indecisa se partecipare all'evento o meno,non conosceva praticamente nessuno e nessuno si era mai avvicinato per conoscerla.*



    Vado?

    *Disse fra se e se. Si alzò, mise la custodia della chitarra e si incamminò verso la via indicata sull'invito.
    Era sera ormai e faceva abbastanza freddo fuori,si raccolse la giacca stringendo i pugni e camminò il più in fretta possibile.facendo attenzione a non perdersi e sbagliare strada.
    Imbucò una via che dava sulla strada principale di Hogsmade, era quasi arrivata, l'ho capii dall'ombra dei palloncini vicino ad una porta. Pochi passi ed era già di fronte alla del prefetto dei tassorosso.
    Fece un respiro profondo e bussò. Tenne le mani incrociate al petto per scaldarle, in questo modo chiunque avesse aperto la porta non sarebbe diventato un ghiacciolo al momento delle presentazioni*



    Ultima modifica di Sole_Young oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Ginevra_Diraimono

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 241
       
       

    *Non dovette aspettare molto davanti alla porta. Marcus andò ad aprire praticamente subito.*

    Ciao! Come va?

    *Accompagnò il saluto con un sorriso e un gesto della mano. Poi gli porse il vassoio con i dolci.*

    Tieni! Questi sono per te, per ringraziarti dell'invito. Avrei dovuto farli io, ma non importa... L'importante è il pensiero, no?

    *Stava nuovamente parlando a vanvera. Come sempre quando iniziava a parlare non la fermava più nessuno. Riuscì a trattenersi per non sembrare troppo invadente. Non lo era affatto, ma non voleva sembrarlo soprattutto con i suoi compagni di casa. Mise il vassoio tra le braccia di Marcus e entrò nella casa.*

    Wow! Complimenti.

    *Era davvero molto carina. Le ricordava uno di quei cottage delle campagne inglesi dove era stata con i suoi genitori anni prima. Molto accogliente. C'erano già due ragazze più grandi (non sapeva capire di che anno) che aveva solo intravisto in sala comune. Rivolse loro un sorriso e le salutò con la mano, un po' imbarazzata. Poi la porta bussò nuovamente.*

  • Dragonis_Witch

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 5084
       
       

    *Dragonis stava aspettando con pazienza che il padrone di quella splendida casetta aprisse la porta, ma mentre attendeva il suo arrivò sentì i passi di qualcuno dietro di lei, la giovane si girò e vide che era arrivata anche @Sylvia_Turner, che l'aveva salutata con il suo solito sorriso, la giovane si voltò verso di lei e la salutò con due baci sulle guance*

    Ciao Tesoro non sai che piacere è vederti qui, sono proprio contenta che sei venuta

    *Ma la sua parlantina fu interrotta dall'apertura della porta, finalmente il padrone di casa aveva deciso di arrivare e di farle entrare, ma proprio nell'ultimo istante arrivarono anche @Ginevra_Diraimono, e @Sole_Young, due ragazze del primo anno e che erano state smistate nella loro casata, la giovane donna non ci aveva parlato davvero molto se non dopo il loro smistamento, ma Dragonis, prima di parlare con gli invitati voleva dare un pensierino che aveva portato al proprietario di casa, non era nulla di che però le era sembrato un gesto carino*

    Ehi Marc ti ho portato un piccolo pensiero, non è molto, ma spero che lo apprezzerai comunque

    *Concluse la giovane porgendogli il regalo*



  • Claire_Biovero

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 395
       
       

    *Mancavano una manciata di giorni a Natale, di lì a poco si sarebbero mossi tutti per tornare alle rispettive case per passare in compagnia dei propri cari le Feste. Non mancavano che un paio di giorni anche allo Yule Ball e le occasioni per salutare tutti gli amici si stavano riducendo a una manciata di momenti sporadici.
    Claire andava avanti e indietro per la sua camera tentando di ultimare il suo baule, mettendo via le ultime cose che le sarebbero tornate utili per passare qualche settimana a casa sua, con i suoi genitori, a Londra. Nei giorni precedenti aveva ricevuto un messaggio da Marcus Largh, Prefetto della casa di Tassorosso, che invitava lei e gli altri loro compagni di casa a una festa di inaugurazione per la nuova casa che aveva acquistato al villaggio di Hogsmeade. La Biovero non era rimasta tanto sorpresa dalla notizia, il giovane mago era ormai maggiorenne e il minimo che potesse fare era andare a vivere da solo, anche a lei sarebbe piaciuto andare a vivere da sola, una volta compiuti diciassette anni, per acquistare autonomia e indipendenza, anche se con i suoi non era che si trovasse così male.
    In occasione di una delle sue ultime visite al villaggio, la quindicenne aveva preso un pensiero per il suo amico e per la sua casa da inaugurare, lo aveva impacchettato con cura e si era detta che, per vicinanza di periodo, quel pensiero sarebbe valso anche per Natale, decidendo, quindi, di prendere un qualcosa di divertente e spiritoso, ma anche utile per la vita di tutti i giorni.
    La quindicenne si era preparata e poi era andata villaggio, cercando la casa di cui aveva ricevuto l'indirizzo sul biglietto consegnatole dal diciassettenne. Le indicazioni erano precise e Claire, anche in virtù delle sue conoscenze del villaggio, non fece fatica a trovare la porta di casa Largh: i palloncini arancioni su cui campeggiava la scritta "La festa è qui" segnalavano piuttosto chiaramente il luogo cui la quindicenne era diretta.

    Claire arrivò davanti alla porta della casa di Marcus e vide che in casa c'era già del movimento, come suo solito lei era in ritardo, quasi avesse voluto fare l'ingresso da prima donna, cosa peraltro decisamente distante dalla sua natura timida. Era una gran ritardataria, ma sperò che il suo amico l'avrebbe perdonata e che la festa non fosse ancora cominciata.
    In mano la quindicenne teneva il pacchetto con cui si sarebbe fatta vedere da Marcus una volta che lui le avesse aperto la porta d'ingresso e l'avesse invitata a entrare. La quindicenne suonò il campanello e aspettò pazientemente una risposta.*

    Marcus? Ciao sono Claire!
    Grazie dell'invito e scusa il ritardo.





    *Disse Claire all'amico che, sapeva, doveva trovarsi in vicinanza della porta.
    Nella testa continuava ad avere il dubbio che quello che lei gli aveva fatto come pensiero potesse o meno piacergli. Sino a che lui non avesse aperto quel pacchetto che lei aveva confezionato in maniera artigianale, nella sua camera, non si sarebbe data pace. Altrettanto, poi, era felice di poter vedere come si presentava la casa di un diciassettenne, curiosa di come avrebbe potuto essere, un domani, anche la sua casa.*

    -->
    Ecco il regalo contenuto nel pacchetto!


    @Sylvia_Turner, @Pierre_Locomotor, @Vincenza_Dream, @Sinfo_Arfen, @Dragonis_Witch, @Marcus_Largh, @Ginevra_Diraimono, @Sole_Young,


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 1380
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante
       
       

    *Marc non fece in tempo a salutare per bene Dragonis, Sylvia e Ginevra che altre persone si presentarono all'uscio di quella sua nuova abitazione.
    Era felice di vedere che i suoi inviti avevano riscosso successo e che molti Tassorosso aveva accettato di passare un pomeriggio diverso dal solito in compagnia a festeggiare.
    Le vacanze di Natale sarebbero incominciate da li a pochissimi giorni e quale occasione migliore per farsi gli auguri di Natale che una piccola festicciola organizzata dal loro prefetto.

    Perdonatemi un secondo.

    *Disse il diciassettenne congedandosi temporaneamente dalle tre ragazze giunte per prime.
    Si avvicinò alla porta d'ingresso e aprendola si ritrovò difronte Sole e Claire, sue Tassorosso dalla chioma bionda. Era bello pensare quanta diversità ci fosse a Hogwarts e come ognuno fosse unico nel suo genere.*

    Prego prego entrate!

    *Affermò il ragazzo accettando di buon grado i pacchetti che i suoi invitati gli stavano porgendo.
    Era stupito di vedere che avessero pensato di regalargli qualcosa.
    Ginevra aveva portato dei dolcetti che dall'aspetto sembravano davvero deliziosi, Dragonis un gufo che Marcus avrebbe posizionato proprio in salotto, Claire un tostapane dotato di chissà quale incantesimo per far si che funzionasse. Marcus sorrise.


    Grazie mille a tutti, non mi aspettavo dei regali da parte vostra.

    *Disse sincero il prefetto di Tassorosso giunto al suo ultimo anno a Hogwarts.
    Accorgendosi del silenzio che regnava, fatta eccezione per il leggero chiacchiericcio in quella stanza decise di far funzionare la radio magica che aveva comprato qualche giorno prima alla Bottega dei Rettilofoni dalla professoressa Mills.
    Dopo aver sintonizzato l'aggeggio incantato sulla radio di Hogsmeade, la stessa radio che gestiva da ormai più di un anno servì qualche tartina ai suoi ospiti, che padrone di casa sarebbe stato se non avrebbe offerto vivande e bevande ai suoi commensali?


    "The light shines down half my face, you see a smile but on the other side there is the rage" erano le prime strofe di quella canzone davvero orecchiabile.
    Sembrava quasi essere una canzone dedicata al suo stato d'animo negli ultimi giorni, ma di sicuro si sarebbe tirato su come sapeva fare e sarebbe tornato ad essere come prima, proprio come era lui: sorridente e burlone.*

    Tartine?

    @Sole_Young, @Claire_Biovero, @Dragonis_Witch, @Ginevra_Diraimono, @Sylvia_Turner,


  • Sole_Young

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 188
        Sole_Young
    Tassorosso
       
       

    *Sole guardò gli invitati porgere regali al padrone di casa, e si senti in imbarazzo perchè decise all'ultimo momento di partecipare alla festa del prefetto e arrivò a mani vuote.*

    Pessima idea Sole

    *

    *Sorrise imbarazzata a Marcus e si presentò*

    Ehi, ciao
    Sole, piacere. Hai una casa davvero bella, spero tu possa passarci dei bellissimi momenti

    *Disse guardandosi attorno, e lo pensava davvero. Era così accogliente e calda come poche casa in cui è stata. Si tolse la custodia della chitarra, la mise a terra appoggiando il manico sul ventre per tenerla in equilibro. Dopo aver salutato tutti gli invitati il prefetto fece partire una canzone da una radio magica.
    La tassorosso diede uno sguardo a tutte le persone nella stanza e notò qualche volto conosciuto, probabilmente e quasi sicuramente avevano partecipato alla cerimonia dello smistamento.
    Con il piede picchierttò leggermente il tempo della canzone di sottofondo,*



    Ultima modifica di Sole_Young oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Sylvia erano entrate da opochi minuti in casa di Marcus, quando il campanello suonò e Sylvia vide il tassorosso andare ad aprire la porta. Erano tre tassorosso @Ginevra_Diraimono, @Sole_Young, @Claire_Biovero. Sylvia salutò tutte e tre con un piccolo sorriso incerto. Non sapeva cosa aspettarsi da quel pomeriggio.*

    Salve ragazze!

    *Una volta che le ragazze furono entrate, Sylvia vide che avevano tutte un regalo per l'inaugurazione della casa.
    Lei non aveva portato nulla, ma ripensadoci dubitava che sarebbe stato apprezzato qualunque cosa avesse portato, dopo tutto quello che era accaduto.
    Si guardò intorno, osservando la casa con sguardo imbarazzato. Si sentiva strana in quella casa, agitata, emozionata, con lo stomaco sottosopra. In quel mento ricordò perchè di quelle sensazioni. Era la promessa che si erano fatti, quando stavano insieme, il fatto andare a vivere insieme una volta terminata ala scuola.
    Osservò la casa e poi senza volerlo il suo sguardo si posò su Marcus. *

    Cosa faccio qui? sto solo creando altro dolore a marcus..Devo tornare al castello, non è stato saggio venire qui!

    *Non aveva il diritto di provare ancora quei sentimenti, non era giusto nei confronti di lui, dopo quello che gli aveva fatto. Che cosa ci faceva lì? Doveva andarsene e tornare al castello. Se voleva sisarebbero vistio in aula studio o in sala comune. Sylvia comunque dubitava che marcus avrebbe voluto risistemanre le cose. Lei, se fosse al suo posto, non avrebbe voluto.*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Dragonis_Witch

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 5084
       
       

    *Dragonis sorrise al padrone di casa mentre gli porgeva il suo regalo e guardò le altre con un sorriso, era bello vedere delle tasse che si vedevano poco nel castello, era stata davvero una grande idea organizzare quella piccola festicciola, prese una delle tartine che era stata offerta da @Marcus_Largh, stesso e che poi aveva deciso di far partire la musica, si guardò intorno e constatò che era l'unico maschio di quel party e gli sorrise, ma poi il suo sguardo si spostò su @Sylvia_Turner, che guardava attentamente la porta come se volesse fuggire da un momento all'altro, ma la responsabile non se la sentiva di lasciarla andare via, così si avvicinò alla ragazza tornata da poco e iniziò a parlarle*

    Sylvia ti va di parlare un attimo? Da quando sei tornata non abbiamo avuto ancora l'occasione per farlo, sono sicura che Marc non ci rimarrà male se ci allontaniamo due secondi

    *La giovane voleva far tornare la felicità negli occhi di entrambi perché ora si vedevano solo delle ombre scure che si potevano identificare come paura e dolore, dovevano sparire per far si che ritornasse la gioia nei loro cuori, Drag, come la chiamavano gli amici, non sapeva se i due sarebbero tornati insieme o sarebbero rimasti semplici amici, però voleva vedere solo dei sorrisi sui loro volti*

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Lo sguardo di Sylviasi spostava velocemente. Una parte di lei sarebbe voluta restare, parlare e guardare Marcus ma l'altra pensava di stare facendo solamente male a @Marcus_Largh. Sylvia mosse alcune passi esitanti verso la porta*

    Ti prego Tosca, se davvero tiene ancora a me , fa che mi fermi. O almeno fa che qualcuno mi impedisca di andare vi, non voglio andare via, anche se una parte di me mi dice che è la cosa giusta

    *Improvvisamente Sylvia sentì qualcuno davanti a lei. Era la sua amica e responsabile di Tassorosso @Dragonis_Witch, che disse allla diciasettenne*

    Sylvia ti va di parlare un attimo? Da quando sei tornata non abbiamo avuto ancora l'occasione per farlo, sono sicura che Marc non ci rimarrà male se ci allontaniamo due secondi

    *Probabilmente aveva intuito cosa passava nella mente della ragazza e voleva fare qualcosa per farla restare da Marcus. Sylvia si chiedeva ancora come facesse Dragonis a sapere quando era il momento giusto per intervenire.*

    Ciao Dragonis, ehm...va bene, d'accordo.

    * Avrebbero parlato di quello che era succeso? Della sua mancanza per quei mesi lontano dal castello? Non sarebbe riuscita a farsi perdonare da Marcus in tutta la vita, per quello che aveva fatto, per il dolore che gli aveva provocato. Un conto era che stesse male lei, ee in fin dei coni quello non aveva importanza,ma se stavano male le persone a lei care... quello era un'altro discorso.



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale



Vai a pagina 1, 2  Successivo