Altri Luoghi del Mondo Magico
Altri Luoghi del Mondo Magico


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Sophia_Hale


  • Sophia_Hale

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 140
        Sophia_Hale
    Serpeverde
       
       

    [SOTTERRANEI DI SERPEVERDE]

    *Quel giorno era andato tutto bene, Sophia si era riposta e aveva quasi finito di leggere un libro, le mancavano poche pagine, più o meno una ventina di pagine e poi sarebbe andata alla ricerca di un altro libro per passare il tempo.
    Già dalla mattina aveva fisso un unico pensiero, un ricordo, il ricordo di suo nonno che era morto esattente tre anni fa.
    Aveva già programmato che sarebbe andata a trovarlo dopo essere andata a comprare i fiori.
    Dopo aver finito di mangiare, Sophia andò in camera e si cambiò per andare al cimitero; si mise una giacca di pelle nera e una maglietta rossa, tenendo i capelli sciolti come piacevano a suo nonno.*

    [CIMITERO DI LITTLE HANGLETON]

    *Stava piovendo, ma tutto sommato le piaceva perché riusciva a pensare e il rumore delle gocce la calmava.
    L'ombrello si era rotto e lo aveva lasciato in camera e anche se si fosse bagnata non aveva neanche pensato di andare un altro giorno perché per lei era molto importante.
    Camminava lentamente sotto la pioggia, lungo il vialetto con i fiori in mano e quando arrivò alla tomba di suo nonno, si sedette sotto l'albero, che era lì vicino e appoggiò i fiori vicino a se.*

    Ciao nonno, come va lassù? Manchi molto sai?

    *disse Sophia, poi fece un sospiro e continuò a parlare*

    Ho portato i tulipani, rossi come piacevano a te, i tuoi preferiti.
    Qui va tutto bene, come al solito, ho incontrato nuove persone e ho fatto nuove amicizie, ma è diverso senza di te, senza i tuoi trucchi magici con cui riuscivi a sorprendermi e tutte le tue strane pozioni...sai a scuola ho imparato qualcosa e ho scoperto alcuni tuoi trucchi, ma prima che li impari tutti passerà molto tempo e poi non è divertente se non li fai tu.


    *Sophia poi prese i fiori e li piantò, la tomba era nera e in torno era circondata di fiori rossi.
    A un certo punto sentì un rumore e si girò di scatto, vide un ombra, ma dopo aver spalancato di più gli occhi si rese conto che era solo un'altra persona che come lei andava a trovare i suoi cari al cimitero non badando alla pioggia.
    Così si rigirò e continuò a sistemare i fiori rossi.*

    Sai c'è ancora qualcosa...prima della tua morte mi lasciasti un indovinello come se sapessi già che saresti morto e non ho ancora finito di risolverlo, ti sei impegnato questa volta, gli altri erano molto più semplici...mi mancano ancora due cose da scoprire.

    *A un certo punto fissando la tomba vide un luccichio sotto la terra che la pioggia avera mosso, era una chiave.*

    Cosa ci fa una chiave qui...OH! Nonno ecco un pezzo, una chiave! Certo che potevi anche specificare dove dovevo cercare e cosa...ma a cosa serve? Aspetta un attimo è molto piccola e ha una scritta nel nostro linguaggio proprio come....

    *la loro lingua, Sophia si ricordava benissimo la loro lingua, quando era piccola lei e suo nonno crearono un linguaggio tutto loro che nessuno riuscì mai a capire, lui era proprio un mago degli indovinelli, il più bravo e fu proprio tutto questo mistero ad avvicinare Sophia a suo nonno e ora dopo tanti anni, sono ancora qui a risolvere gli indovinelli; anche adesso che non c'era riusciva a sorprenderla.*

    ...proprio come il mio ciondolo che mi hai regalato.
    Nonno ti voglio bene ci vedremo poi, adesso vado a prendere il ciondolo e risolverò il tuo indovinello!
    [