Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Emma_Snow


  • Emma_Snow

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 158
        Emma_Snow
    Serpeverde
       
       

    *Non era una bella giornata di sole. Il sole era nascosto da una miriade di nuvole grigie e bianche che minacciavano pioggia in qualsiasi momento, ma Emma nonostante tutto decise di andare a fare una passeggiata in riva al lago assieme alla sua fedele compagna, la sua volpachiotta di nome Luci*

    Luci stammi vicino...

    *disse al suo animaletto che saltellava davanti a lei. Le piaceva passeggiare lungo il lago, la rilassava e le permetteva di cancellare tutti i suoi pensieri negativi. In poche parole la faceva star bene.
    Dopo una camminata di alcuni metri, trovò un' albero proprio vicino alla riva. Non è che dovesse ripararsi dal sole ma voleva sedersi e ammirare il paesaggio.
    Appoggiò la schiena contro il tronco e la sua volpe si accucciò sulle sue gambe*

    Sai Luci, questo è il posto che preferisco in assoluto. Ci voleva proprio una bella passeggiata

    *Emma accarezzava Luci e l'animaletto sembrava apprezzare le carezze e le coccole, faceva le fusa dal piacere. La ragazza sospirò e chiuse gli occhi un' attimo, si stava rilassando.
    La volpe si mise su due zampe e iniziò a leccare il viso della sua padrona*

    Lo so Luci che mi vuoi bene... ti voglio bene anche io piccolina

    *esclamò Emma alla volpe. Adorava questi gesti di affetto del suo piccolo compagno peloso. Ma la cosa che le colpiva di più di Luci e che riusciva sempre a capire se c'era qualcosa che non andava. Quella volpe per lei era qualcosa di speciale*



    Ultima modifica di Emma_Snow oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna si trovava nella sua sala comune e stava provando a studiare per i compiti che aveva in quel mese.*

    Oddio non ne posso più, non ce la farò mai a studiare tutta questa roba!

    * Chiuse bruscamente i libri e decise di andare a calmarsi e rilassarsi facendo una passeggiata in riva al lago. Il tempo non era proprio dei migliori quindi, infilato il cappotto, si avviò. Scese in fretta le scale e, nell'allontanarsi dai libri, si sentiva già meglio. Arrivò finalmente nei pressi del lago quando iniziò a sentire qualche goccia sulla faccia. Alzò il viso verso il cielo e lasciò che quelle piccole goccie le bagnassero il viso. Provava una sensazione di sollievo e freschezza e si rese conto che stava sorridendo involontariamente, si sentiva decisamente meglio.*

    E' stata davvero un'ottima idea uscire un po.

    * Mise il cappuccio per evitare di prendere un raffreddore e, dopo qualche altro passo, noto una ragazzina appoggiata al tronco di un albero mentre accarezzava il suo piccolo animaletto, una volpe probabilmente. Ammirava il paesaggio e sembrava avere un'aria malinconica. Gianna le si avvicinò e disse:*

    Ciao, mi chiamo Gianna.

    * Tese la mano verso la ragazza e le fece un sorriso. Il piccolo animaletto sembrava non gradire quella vicinanza alla sua padroncina e, in effetti, come poteva dargli torto? Gianna era pur sempre un'estranea e lui voleva solo proteggere in qualche modo la sua padrona ma ben presto avrebbe capito che non ero affatto una minaccia per loro o almeno cosi pensava.*

    @Emma_Snow,

  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    *Daenerys camminava lentamente, imitando l'andatura di un gatto selvatico durante la sua caccia, attraverso i grandi giardini che circondavano le alte mura di Hogwarts. Neanche a farlo apposta, proprio la sua gatta nera le apparse improvvisamente da dietro, mettendosi a camminare al fianco della sua padrona alla sua stessa andatura. Maggio era passato senza che lei se ne accorgesse e giugno aveva fatto il suo ingresso portando il vero e proprio caldo. Quel giorno tuttavia giugno aveva deciso di macchiare il cielo di nuvole, il sole c'era ma non forte come gli altri giorni. Fortunatamente a Daenerys quel tempo piaceva, non faceva freddo e non faceva neanche troppo caldo, si stava semplicemente bene.
    Era un lunedì mattina e nonostante la consistente mole di compiti che avrebbe dovuto svolgere la strega decise di regalarsi quelle ore libere per poter godere del panorama di Hogwarts. Perché si, quella mattina, per sua fortuna, per quale ora non aveva nessuna lezione. Strano ma vero. Quindi la Serpe, indossando diligentemente la sua divisa scolastica, senza mantello, sfoggiando con eleganza il verde e l'argento, si era diretta verso gli esterni del castello.
    Arrivata definitivamente a destinazione cercò il punto perfetto dove mettersi, quando notò uno splendido e imponente albero vicino alla riva, perfetto per sedercisi sotto e rilassarsi. Si avviò verso di esso, con la sua borsa a tracolla incantata per contenere il più roba possibile, quando notò una ragazzina avvicinarsi a quell'albero nel suo stesso momento. Daenerys era quasi arrivata all'albero quando notò che in effetti non solo una gli si stava avvicinando, ma anche un'altra studentessa già sedeva sotto quell'albero. E lei che pensava di aver trovato il punto perfetto.
    Decise di girare i tacchi, si sarebbe trovata un altro albero dove poter rilassarsi per bene. Nonostante ciò, la sua gatta non la pensò allo stesso modo, Daenerys la osservò con sorpresa andare verso quell'albero e dopo aver preso una rincorsa salirci silenziosamente, quelle due ragazze, che nel frattempo si presentavano, neanche se ne resero conto. Che intenzioni aveva Kali?
    Daenerys fece un grosso sospiro, quella gatta non le dava mai pace. Iniziò ad avvicinarsi nuovamente all'albero, per prendere la sua gatta, quando quest'ultima si buttò già dall'albero proprio davanti alle due ragazze, finendo a terra perfettamente sulle sue zampe e facendo saltare la volpe che stava in braccio alla ragazza seduta. Daenerys si portò una mano sul viso, quella gatta era un caso perso.
    Andò definitivamente da quelle ragazzine, che erano più piccole di lei e lo si capiva al solo guardarle. Quando fu di fronte a loro si abbassò e prese la sua gatta, per poi rialzarsi tenendola in braccio.*

    Scusate, ma quando la mia gatta vuole qualcosa è quasi impossibile fermarla.

    *E in quel caso voleva l'albero, come in realtà lo voleva anche Daenerys, solo che quest'ultima aveva deciso di accaparrarsene un altro più libero. Nonostante questo, alla fine era finita li comunque. Decise di sfoggiare uno dei suoi sorrisi, per poi tornare a parlare rivolgendosi prima alla ragazzina seduta.*

    Emma Snow, giusto? Ti ho vista spesso nella Sala Comune di Serpeverde quest'anno, che è tra l'altro il tuo primo, dico bene?


    *Disse emettendo un tono di voce tranquillo e sereno. Daenerys Lilith Martin era una ragazza complicata, davvero difficile da capire, soprattutto per il suo essere un po' lunatica, anche se non ci si faceva mai molto caso. Certe volte sapeva essere davvero arrogante, altre era una persona gentilissima e disponibile. Chi era davvero? Non lo sapeva nessuno. Una cosa era certa, spesso la sua gentilezza era l'arma per ottenere sempre ciò che voleva.
    Girò poi lo sguardo verso l'altra ragazza, che portava sulla divisa lo stemma di Grifondoro.*

    A te non ti conosco, ma c'è sempre una prima volta.
    Oh, giusto, che maleducata che sono a non essermi ancora presentata. Io sono Daenerys, Daenerys Martin, piacere di conoscervi.


    *Disse rivolgendosi poi ad entrambe, sfoggiando un lievissimo inchino scherzoso, più che altro era un gesto di presentazione per entrambe le ragazze, al posto di dare la mano. Suonava comunque come un gesto gentile, dopotutto. Non poté mancare nemmeno il suo cognome nella presentazione. I Martin, una delle famiglie più ricche dell'Inghilterra. Nonostante ciò, non si vantava mai delle sue ricchezze e questo la rendeva diversa da suo fratello. Anche se c'era anche molto altro a renderli diversi.*


    @Emma_Snow, @Gianna_Fields


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna era ancora in piedi vicino all'albero aspettando che la ragazza si presentasse e, improvvisamente, le sembrò di sentire un rumore provenire proprio da sopra le loro teste. Ma non ci fece caso pensando di averlo immaginato. Ma non si sbagliava, infatti qualche secondo dopo un gatto nero saltò giù dall'albero proprio davanti a loro. Gianna, colta alla sprovvista, sobbalzò cosi come la volpe. La vide infatti saltare giù dalle gambe della sua pardoncina. Mentre Gianna si chideva di chi fosse quella gatta senti una voce dire:*

    Scusate, ma quando la mia gatta vuole qualcosa è quasi impossibile fermarla.

    * Si girò e vide una ragazza venire verso di loro con aria mortificata per il comportamento del suo animale. Si rivolse alla ragazza seduta di fronte a lei era chiaro che la conosceva perchè sapeva il suo nome e appartenevano alla stessa casata anche se la nuova arrivata era molto più grande di loro o almeno cosi sembrava.*

    A te non ti conosco, ma c'è sempre una prima volta.
    Oh, giusto, che maleducata che sono a non essermi ancora presentata. Io sono Daenerys, Daenerys Martin, piacere di conoscervi.

    * Gianna allora rispose:*

    Piacere di conoscerti Daenerys, io mi chiamo Gianna e si non mi conosci perchè è il mio primo anno nella scuola.

    * Gianna non riusciva a inquadrare la Serpeverde, da un lato sembrava una persona gentile ed educata dall'altro.....mmm....non sapeva spiegarlo. Ma dopotutto non era una persona che giudicava dalle apparenze quindi, magari, preferica conoscerla meglio prima di farsi un'idea.*

    @Daenerys_Martin, @Emma_Snow,

  • Emma_Snow

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 158
        Emma_Snow
    Serpeverde
       
       

    *Emma stava pensando alla mole di compiti e di cose da studiare che aveva lasciato in sospeso per godersi un pò di relax*

    Ancora un attimo e poi torniamo nella Sala Comune

    *Esclamò al suo animaletto. Luci la guardava con aria rilassata come se volesse far capire alla sua padroncina che non aveva nessuna voglia di tornarsene in camera.
    La ragazza notò che si stava avvicinado un' altra studentessa, doveva avere la sua stessa età. Decise quindi di alzarsi in piedi e di salutarla*

    Ciao, mi chiamo Gianna

    Ciao! Io sono Emma, Emma Snow e questa è la mia volpachiotta Luci

    *Si presentò Emma. Luci si era nascosta dietro alla sue gambe e aveva il pelo dritto*

    È un po diffidente con gli estranei. Ma poi quando inzia a conoscerti e a fidarsi non ti molla più. Tra me e lei è stato un colpo di fulmine

    *Esclamò Emma e notò che piano piano Luci si sta a avvicinando a Gianna e si mise a pacia per aria*

    Vuole le coccole. Quando fa così vuol dire che gli piaci e ora ti da il permesso di coccolarla

    *Aggiunse poi Emma. Mentre le due ragazze chiacchieravano vide un gatto avvicinarsi furtivamente verso di loro seguito da un'altra ragazza. Apparteneva a Serpeverde. L'aveva vista di sfuggita un paio di volte ma non ci aveva mai parlato. Luci sembrò non gradire la presenza del gatto e fece capire ad Emma che voleva essere presa in braccio. Emma prese Luci in braccio e l'accarezzo per tranquilizzarla, tremava dalla paura*

    Scusate, ma quando la mia gatta vuole qualcosa è quasi impossibile fermarla

    Non preoccuparti. Luci si è accorta prima di noi del tuo gatto

    *Esclamò Emma ancora con la volpe in braccio. Quando la ragzza le chiese se era Emma, sorrise. Le faceva piacere quando le persone ricordavano il suo nome*

    Si esatto. Sono Emma. E tu invece?

    *Chiese gentilmente alla graziosa Serpeverde che aveva difronte. Educatamente si presentò, si chiamava Daenerys Martins, Emma Aveva già sentito il suo nome. Probabilmente lo aveva sentito dai suoi genitori*

    Daenerys, scusa la domanda. Di che anno sei tu? E poi non vorrei essere troppo invadente, ho già sentito il tuo cognome. La tua famiglia deve essere importante

    *Chiese con un filo di voce Emma sperando di non essere troppo una guastafeste, dopotutto lei era curiosa*

    Che ne dite di fare due passi? Così possiamo far giocar i nostri animaletti e noi possiamo conoscerci un po meglio

    *Propose la giovane Serpina guardando le due ragazza poste davanti a lei e sperando in una risposta affermativa*

    @Daenerys_Martin @Gianna_Fields

  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    Ciao! Io sono Emma, Emma Snow e questa è la mia volpachiotta Luci

    * Cosi si presento Emma a Gianna e presentò anche Luci il suo simpatico animaletto. Proprio come aveva intuito, Luci era sulla difensiva ma bastò qualche minuto per far passare la sua diffidenza e cosi si avvicinò a Gianna e si mise a pancia all'aria un chiaro segno di chi chiedeva attenzioni e coccole immediate, infatti Emma aggiunse:*

    Vuole le coccole. Quando fa così vuol dire che gli piaci e ora ti da il permesso di coccolarla

    * Gianna non aspettava altro cosi si abbasso e iniziò ad accarezzarle il pancino e Luci, in risposta si muoveva sotto il tocco della sua mano.*

    E' davvero adorabile.

    * Disse Gianna guardando e sorridendo ad Emma. Amava, in generale, tutti gli animali ma quelli che preferiva di meno erano i gatti. Non speva dire bene il perchè ma le sembravano animali irriconoscenti che cercavano il loro padrone solo quando avevano fame. Si lasciò scappare un sorriso perchè immaginava il gatto che abitava nella casa dei nonni babbani. Sempre schivo veniva solo quando aveva fame e solo in quella occasione si lasciava accarezzare. Lo detestava. Ma evidentemente la cosa era reciproca. Quando arrivò Daenerys, le due ragazze scambiarono qualche parola e poi Emma disse*

    Che ne dite di fare due passi? Così possiamo far giocar i nostri animaletti e noi possiamo conoscerci un po meglio

    * Gianna la trovò un'ottima idea cosi disse:*

    Certo per me va bene.

    * Cosi dicendo si alzò in piedi lasciando in pace quella povera volpe e aspettò di incominciare la loro passeggiata.*
    @Emma_Snow, @Daenerys_Martin,

  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    *Le due studentesse del primo anno risposero alla presentazione di Daenerys. Emma confermò di chiamarsi come Daenerys ricordava, mentre la Grifondoro si presentò come Gianna. Dopo ciò lo sguardo della bionda quindicenne si soffermò nuovamente sulla sua gatta che teneva ancora in braccio, che sembrava intenta a scendere ma allo stesso tempo guardava male la volpe nelle braccia di Emma, a quel punto a Daenerys venne da ridacchiare. Lasciò scendere Kali e poi si abbassò sulle gambe per parlarle.*

    Smettila di fare così, Kali. Tu e Luci potreste anche andare d'accordo se solo ci provassi, sai?

    *Le disse alzando un sopracciglio. Certe volte le persone la guardavano in modo strano quando parlava con la sua gatta in quel modo, credevano che un semplice felino non potesse comprendere ogni cosa che lei diceva, ma Daenerys sapeva perfettamente che Kali la capiva. Era una gatta intelligente che amava la sua padrona ed era diffidente dagli estranei. Una delle gatte più misteriose con cui aveva a che fare. Spesso spariva per ore, non si sapeva mai dove andasse, per poi ricomparirle davanti come se nulla fosse. Era unica, e Daenerys ci era davvero affezionata.
    Sentì poi una domanda arrivare da Emma.*

    Daenerys, scusa la domanda. Di che anno sei tu? E poi non vorrei essere troppo invadente, ho già sentito il tuo cognome. La tua famiglia deve essere importante.

    *Daenerys si rialzò dalla sua scomoda posizione e rispose alla ragazzina senza problemi.*

    Tranquilla, nessuna invadenza. Sono del quinto anno. Comunque si, il fatto che tu abbia già sentito il mio cognome è possibile, la mia famiglia è abbastanza conosciuta, viviamo nel Wiltshire.

    *Disse solamente questo, anche perché Emma non aveva chiesto nulla di specifico, aveva solo nominato il fatto di aver già sentito il suo cognome. I Martin. Daenerys aveva usato quell' “abbastanza” accanto a “conosciuta”, ma sapeva che in realtà quella prima parola poteva anche essere evitata. Non era abbastanza conosciuta, ma molto. Ma alla quindicenne non sembrava il caso di dirlo in quel modo, sarebbe sembrato che se la tirasse del fatto che era una Martin, e per quanto quella famiglia fosse importante, c'erano cose che nascondeva e cose che si sapevano di cui lei non riusciva ad essere fiera. Una famiglia di mangiamorte, ecco cosa si sapeva e che in molti sapevano. Erano stati tale e anche dopo la caduta di Voldemort, hanno continuato ad essere fieri del marchio nero sul loro braccio. Daenerys era diversa. O meglio, somigliava molto ai suoi familiari su molti aspetti, ma non appoggiava sempre le loro scelte. Inoltre loro volevano per lei un futuro deciso da loro, quando lei voleva decidere per se stessa ed era ciò che avrebbe fatto.
    Nessuno l'avrebbe fermata.*

    Che ne dite di fare due passi? Così possiamo far giocar i nostri animaletti e noi possiamo conoscerci un po meglio

    *Alla richiesta di Emma, Gianna accettò volentieri. Daenerys avrebbe voluto rispondere di no, che era andata lì per rilassarsi sotto l'albero e ammirare quel paesaggio assaporando l'arietta di quel giorno, ma alla fine decise di accettare anche lei. In fin dei conti non c'era nulla di male nel fare un po' di conversazione con persone nuove, nonostante fossero più piccole.*

    E va bene, facciamoci questa passeggiata.


    @Emma_Snow, @Gianna_Fields


  • Emma_Snow

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 158
        Emma_Snow
    Serpeverde
       
       

    *Emma era felice di passeggiare con le sue due nuove amiche, almeno sperava che potessero diventare tali. Luci camminava vicino vicino alla sua padroncina. Un passo faceva Emma e altrettanti ne faceva lei"

    Tu che origini hai? Mezzosangue o Purosangue

    *Chiese Emma a Gianna sperando che non si fosse scocciata dalla domanda. Poi alzò lo sguardo al cielo.*

    Oggi non è una bella giornata per passeggiare, ma godiamoci il panorama prima che inizi a tuoneggiare

    *il sole andava e veniva. C'erano nuvoloni grigi che nascondevano il sole, che minacciavano pioggia e temporale*

    Daenerys, vorrei provare a far giocare la mia Luci con la tua Kali. Che ne pensi come idea? Piuttosto che vederle li che si studiano a vicenda

    *Propose alla sua compagna di Casa. Poi si rivolse a Gianna*

    Tu hai qualche animaletto?

    *Luci le era stata regalata da suo papà poco prima della sua partenza per Hogwarts e con lei è stato un colpo di fulmine, puro amore.
    Emma per la prima volta si sentiva impacciata. Non sapeva cosa dire, era a corto di argomenti. Sperava solo che qualcuno iniziasse a parlare di qualcosa*

    @Daenerys_Martin, @Gianna_Fields



    Ultima modifica di Emma_Snow oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    E va bene, facciamoci questa passeggiata.

    * disse Daenerys, non sembrava tanto disposta a passare del tempo in compagnia evidentemente era andata al lago per stare sola e, per colpa della sua gatta, si trovava costratta a parlare con le due ragazze anche se magari non le andava per niente o almeno cosi pensava Gianna. Una domanda di Emma interruppe i pensieri di Gianna:"

    Tu che origini hai? Mezzosangue o Purosangue

    * Gianna rispose tranquillamente.*

    Sono una mezzosangue, madre strega padre babbano. Tu invece??

    * chiese Gianna con una certa curiosità. Emma sembrava una brava ragazza ed era sicura che col passare del tempo sarebbero diventate ottime amiche. Poi la ragazza chiese a Gianna se aveva un animaletto e lei rispose:*

    Si ho un conoglietto si chiama Bunny. Ho preferito non portarlo perchè temevo prendesse troppo freddo visto il brutto tempo e poi è ancora piccolo. Ma la prossima volta che ci incontreremo te lo farò conoscere.

    *disse Gianna sorridendo alla ragazza. Amava il suo animaletto le trasmetteva tranquillità e serenità soprattutto quando era nervosa strano dirlo ma Bunny sapeva comprenderla.*
    @Emma_Snow, @Daenerys_Martin,

  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    *Le tre ragazze iniziarono la loro passeggiata, con la gatta e la volpe che al contempo stavano al loro passo. Daenerys non conosceva molte cose riguardo le usanze babbane, ma nonostante ciò conosceva molti libri di romanzi, fiabe, favole e tanto altro che proveniva da quel mondo non-magico. Se li conosceva era grazie alla nonna, che nonostante il sangue puro aveva sempre avuto una strana ossessione per i babbani, un'ossessione per la quale il resto della famiglia era sempre andata contro. Un romanzo che conosceva si intitolava “Pinocchio” e proprio li c'erano due personaggi che vivevano di elemosina e inganni, erano due imbroglioni raffigurati come il Gatto e la Volpe. Chissà se anche Kali e Luci sarebbero riuscite a diventare amiche, ma con il carattere che si ritrovava la gatta nera, era abbastanza complicato.*

    Oggi non è una bella giornata per passeggiare, ma godiamoci il panorama prima che inizi a tuoneggiare

    *Disse Emma dopo aver chiesto a Gianna delle sue origini. Daenerys si aspettava di non ricevere quella domanda, era normale, i Martin erano purosangue conosciuti, non c'era nemmeno bisogno di chiederlo. Comunque, anche la bionda guardò il cielo ma lei sorrise. Le piaceva quel tempo, non vedeva quelle nuvole come una minaccia, anzi. Secondo lei non sarebbe neanche venuto a piovere, non che fosse una specie di meteorologa, semplicemente osservava molto il cielo e ormai era brava a capirlo, ma ovviamente tutto poteva succede e anche lei ogni tanto poteva sbagliare. Già, solo ogni tanto.*

    Sono una mezzosangue, madre strega padre babbano. Tu invece??

    *Rispose Gianna alla domanda di Emma, facendole poi la stessa domanda. Anche Daenerys era curiosa di sapere il sangue della sua famiglia, c'erano sicuramente più possibilità che fosse una Purosangue dato che apparteneva a Serpeverde, ma negli ultimi tempi nella Casa verde-argento si potevano trovare anche tanti mezzosangue, quindi c'era anche quella possibilità. Daenerys non era il tipo che dava peso al sangue, per lei era indifferente, mentre per il resto della famiglia era diverso.
    Dopo Emma si rivolse anche nuovamente a Daenerys.*

    Daenerys, vorrei provare a far giocare la mia Luci con la tua Kali. Che ne pensi come idea? Piuttosto che vederle li che si studiano a vicenda

    *Disse Emma, chiedendo anche a Gianna se anche lei avesse un animaletto. La quindicenne annuì con un sorriso, mentre Gianna rivelò di avere un coniglietto di nome Bunny. Daenerys diede un'occhiata a Kali, incitandola ad andare da Luci.*

    Kali, hai sentito Emma? Vorrebbe provare a farti giocare con Luci, quindi perché non provi a dargli una possibilità?

    *La gatta comprese abbastanza ciò che intendeva la padrona, anche dagli sguardi, difatti gli occhi azzurri del felino si spostarono sulla volpe e ci fu un semplice miagolio che, stranamente, neanche Daenerys comprese molto. Le stava forse dando una possibilità? Mah, chi riusciva a capire quella gatta.*


    @Emma_Snow, @Gianna_Fields


  • Emma_Snow

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 158
        Emma_Snow
    Serpeverde
       
       

    Sono una mezzosangue, madre strega padre babbano. Tu invece??

    *Chiese Gianna a Emma*


    Io sono una Purosangue. La mia famiglia, i Snow sono molto conosciuti in Francia. Quando mia mamma era piccola si sono trasferiti qua a Londra, ma non mi ha mai voluto dire il perchè, è una parte della storia che non conosco. Anche mio papà abitava in Francia e si è trasferito qua a Londra da suo zio per studiare qua ad Hogwarts e per poi dedicarsi alle Creature Maghiche, la sua passione. Mamma invece è una Guaritrice al San Mungo.

    *Rispose Emma. Era vero, sua mamma non le aveva mai raccontato il motivo per cui la sua famiglia si era trasferita qua a Londra, probabilmente evocava vecchi ricordi. I suoi pensieri furono interrotti da Daenerys che chiedeva alla sua gatta*

    Kali, hai sentito Emma? Vorrebbe provare a farti giocare con Luci, quindi perché non provi a dargli una possibilità?

    *Emma guardò la sua volpina che scrutava Kali. Kali aveva due occhi azzurri che scrutavano con interesse Luci*

    Luci hai sentito? Perchè non provi a stringere amicizia con Kali?

    *Esclamò Emma incitando Luci ad avvicinarsi a Kali. Luci la guardò e furtivamente si avvicinò alla gatta e iniziò ad annusarla. Era un buon segno, le stava dando una possibilità"

    @Gianna_Fields, @Daenerys_Martin