Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Kristal_Thratchet


  • Kristal_Thratchet

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    MANGIAMORTE

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 146
       
       

    *L'ora di cena era quasi giunta, ma Kristal si trovava lontano dal castello, nonostante fosse rimasta nel suo perimetro.
    La tredicenne era seduta sulla verde erba con un libro sul grembo, era un libro di Storia della Magia che raccontava la misteriosa storia del Platano Picchiatore. Alzò lo sguardo e lo osservò: era proprio difronte a se, a distanza di sicurezza ovviamente.


    Da quella posizione e distanza poteva osservare il misterioso albero senza "attivarlo". Le foglie sui suoi rami erano verdi, come il resto del prato che lo circondava. Ogni tanto si muoveva quasi a scacciare i piccoli uccellini che cercavano di appoggiarsi su di lui.
    Quello era un albero secolare, lo sapeva perché suo madre le aveva raccontato tutto sulle piante e come riconoscerle, inoltre aveva letto tutto sull'argomento.
    Era stato piantato nel 1971 e proteggeva un passaggio segreto che, sinceramente, non voleva scoprire, non a costo della sua pelle.
    Kristal, originaria dell'Islanda, che indossava la propria divisa scolastica, era rimasta assorta dai suoi pensieri e dai movimenti dei rami del Platano, non si accorse che anche qualcun altro si trovava li, proprio come lei.*


    Ero talmente assorta dai miei pensieri che non mi ero accorta che qualcun altro fosse qui.

    *pensò tra sé e sé la Grifondoro, indecisa se rivolgere la parola alla figura misteriosa a qualche passi da lei.*

    @Jack_Turbin, @Achilles_Davids, @Percy_Smith,


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna si trovava nella sala grande e, invece di concentrarsi su ciò che stava facendo, aveva la testa completamente tra le nuvole. Sentiva un forte bisogno di uscire a prendere un po d'aria ma prima doveva passare dalla sua sala comune a dar da mangiare al suo animaletto e vedere se aveva voglia di accompagnarla. Cosi usci dalla sala grande e si avviò su per le scale fino a raggiungere l'entrata della sua casata. Detta la parols d'ordine, entrò e vide che non c'era praticamente nessuno. Si affrettò a raggiungere il suo coniglietto, lo prese in braccio e sussurrò:*

    Mi sei mancato piccolo mio. Hai fame??

    * Dall'espressione capi che aveva molta fame cosi provvide subito al suo nutrimento poi, vedendo che era particolarmente allegro quella sera, lo portò con lei a fare una piccola passeggiata. Usci dalla sala e iniziò a vagare senza una meta precisa fin quando, immersa nei suoi pensieri, arrivò nei pressi del platano picchiatore. Si guardò intorno sconvolta non riusciva a capire come e perchè era andata li. Però una cosa positiva c'era: da sempre era affascinata da quell'antico e maestoso albero, cosi decise di sedersi sull'erba, a debita distanza ovviamente, e osservarlo per un pò. Era dopotutto una meravigliosa giornata e non voleva passarla interamente chiusa al castello tra i libri. Vide però che, contrariamente a quello che pensava, non era sola. C'erano delle altre persone poco distanti forse anche loro trovavano affascinante il Platano picchiatore, proprio come lei. Poi si rivolse al suo animaletto e disse:*

    Vai Bunny fai un giretto anche tu ma attenzione a non avvicinarti troppo a quell'albero, non credo che sarà molto clemente ne con te ne con me se dovessi avvicinarmi per salvarti.

    * Cosi dicendo fece una carezza al suo animale e lo posò in terra e, con stupore di Gianna, vide che fece esattamente come gli era stato detto. Solitamente tendeva ad essere un po ribelle ma quella volta no. Gianna ne fu felice cosi si portò le ginocchia al petto e rimase li ad ammirare il panorama e respirare aria pulita e fresca.*
    @Kristal_Thratchet,



    Ultima modifica di Freya_Hansen oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Jack_Turbin

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 221
        Jack_Turbin
    Corvonero
       
       

    *La primavera, per gli studenti di Hogwarts del quinto anno, non significava affatto giocare a Quidditch sul manico di scopa all'aperto, o chiacchierare con gli amici: al contrario, dovevano prepararsi per affrontare i G.U.F.O., i terribili esami che disturbavano la quiete ad ogni ragazzo che frequentasse quell'anno. Questi se ne stavano rinchiusi nelle varie Sale Comuni, a studiare, nonostante il sole meraviglioso che si stagliava fuori - ed era un vero e proprio miracolo per il clima della Gran Bretagna, conosciuta per essere la terra della nebbia e della pioggia.
    Jack Turbin andava abbastanza bene a scuola, e questo gli permetteva di non dover studiare giorno e notte; però, anche a lui venivano attimi di ansia come al resto dei ragazzi. L'unica cosa che poteva distrarlo dallo studio erano delle passeggiate nei dintorni di Hogwarts, all'aria aperta e in pieno sole.
    Inoltre, gli era stata recapitata una lettera da suo fratello Metthew - molto corta e semplice - il quale aveva deciso di "riagganciare" i rapporti con il minore; e, pur essendo un Babbano, si era preoccupato per gli esami di Jack - cercando di non darlo a notare - scrivendogli : "break a leg". Quella lettera aveva fatto sorridere il cupo Corvo, seppur minimamente.
    Quel giorno - ne mancavano veramente pochi per il primo esame scritto - Jack aveva un necessitato bisogno di uscire e non pensare agli esami: oltretutto, fuori, nonostante l'ora tarda, splendeva in cielo un bel sole.
    C'era il sole, sì, ma non faceva molto caldo: un maglione di cotone sarebbe stato perfetto per una passeggiata davanti al Lago Nero.



    *Non amava molto gli abiti dei maghi, li trovava scomodi: era per questo che la maggior parte degli studenti a Hogwarts lo guardasse con uno sguardo un po' torvo: non erano abituati ad abiti babbani.
    Appena varcata la soglia del Castello, una lieve brezza gli arrivò al viso, facendolo respirare dopo due giorni di rinchiusone totale nei Dormitori di Corvonero.
    Camminò qualche minuto a caso, senza guardare dove stesse andando. Dopo, alzando gl'occhi, si stupì non poco scoprendo che era arrivato al Platano Picchiatore. Sembrava avere caldo anche lui, dato che si muoveva in continuazione.
    Turbin si avvicinò quanto più poté al magico albero: pensandoci, non l'aveva mai visto con particolare attenzione; era bello, nella sua eccentricità.*

    Che calma… Non vengo qui da tempo immemore.

    *Vicino a sé vi erano due ragazze: una era una Grifondoro originaria dell'Islanda, l'altra - sempre una Grifetta - non l'aveva mai incontrata.
    Si sdraiò sull'erba, supino, osservando le poche nuvole che tagliavano l'azzurro del cielo. Da quanto non vedeva un tempo così nella campagna scozzese?*

    @Achilles_Davids, @Kristal_Thratchet, @Percy_Smith, @Gianna_Fields




    Ultima modifica di Jack_Turbin oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 868
       
       

    * Achilles guardò l'orologio, e vide che erano quasi le 19 e 30. Il sole stava appena volgendo verso l'orizzonte, e una leggera brezza soffiava. II ragazzo aveva lasciato il castello circa un'ora prima e ora stava sdraiato sull'erba. Aveva bisogno ogni tanto di stare un po' da solo, con i suoi pensieri. Questi momenti lo facevano stare bene. Non aveva ancora voglia di rientrare, ma si era stufato di stare lì, così decise di fare una passeggiata. Si incamminò e, passando vicino al Platano Picchiatore, vide che c'erano tre ragazzi. Il primo che riconobbe era Jack Turbin, Corvonero del suo anno. Era inconfondibile con quegli abiti Babbani. Non avevano mai avuto grandi rapporti, sebbene frequentassero molte lezioni insieme.*

    Buonasera, Jack. Anche tu avevi voglia di una passeggiata?

    * disse, porgendogli la mano. Riconobbe poi una Grifondoro, se la memoria non lo ingannava leggermente più giovane di lui, e andò a salutare pure lei. La conosceva di vista, ma non era sicuro di essersi mai presentato. E oltretutto non ricordava il suo nome. Così decise di provvedere, e porse la mano pure a lei. *

    Vedo che stasera c'è movimento vicino al Platano. Io sono Achilles, piacere di conoscerti.


    @Jack_Turbin, @Kristal_Thratchet, @Percy_Smith, @Gianna_Fields

  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna era ancora li a fissare l'albero quando vide che pian piano sempre piu ragazzi arrivavano li. Dall'aspetto sembravano molto piu grandi di lei e di sicuro, almeno i due ragazzi, non appartenevano al Grifondoro. Non li aveva mai visti prima d'ora e neanche la ragazza in realtà. Decise di fare la prima mossa e fare la loro conoscenza allora si alzò e si incamminò verso di loro. Non erano poi tanto distanti infatti li raggiunse subito. Vide che i due ragazzi probabilmente si conoscevano perchè stavano parlando tra loro. Si avvicinò e disse:*

    Ciao a tutti io mi chiamo Gianna Fields, piacere di conoscervi.

    * Cercò di sfoggiare il suo sorriso migliore anche se non era proprio il suo forte. Sorrise al pensiero che le era passato per la testa e aspettò di vedere la reazione delle altre persone intorno a lei. Intanto cercò con lo sguardo il su cucciolo per vedere dove si fosse cacciato ma notò che era proprio li vicino ai suoi piedi. Lo prese in braccio e lo accarezzò.*

    Oggi ti stai dimostrando davvero obbediente Bunny mi sorprendi a volte.

    * Disse, sorridendo, rivolgendosi al suo coniglietto e quest'ultimo la guardava come per dire - " visto? quando voglio posso ancora stupirti" - ed era proprio cosi.*
    @Achilles_Davids, @Jack_Turbin, @Kristal_Thratchet, @Percy_Smith



    Ultima modifica di Freya_Hansen oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Kristal_Thratchet

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    MANGIAMORTE

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 146
       
       

    *Kristal nella sua tranquillità non si era accorta che qualcun'altro si trovava li proprio come lei. Osservandosi attorno vide anche qualcosa muoversi nell'erba non molto curata. Si trattava di un animaletto e, per sua fortuna, si trattava di un animaletto innocuo. Era un coniglietto.
    Sorrise nel vederlo gironzolare tranquillo, le fece pensare al cucciolo di cane che l'aspettava a casa. Lei era una ragazza amante degli animali e quasi quasi allungò la mano per accarezzargli il mano, ma a quel suo gesto il piccolo si allontanó.
    Pazienza, non era certo la cosa piú importante, preferiva salutare quelle persone tra la quale aveva riconosciuto una vecchia conoscenza.*

    Ciao Jack, é da un po' che non ci incontriamo!

    *Affermó la Grifondoro dopo essersi alzata dall'erba ed essersi avvicinata al Corvonero piú grande di lei.
    Lo aveva incontrato durante alcune lezioni ed anche in biblioteca dove avevano stretto una lieve amicizia.*

    Posso? O disturbo?

    *Domandó curiosa Kristal alludendo alla possibilità di sedersi affianco a lui, e perché ni: Chiacchierare un po'. Stava per parlare quando una voce attiró la sua attenzione.*

    Vedo che stasera c'è movimento vicino al Platano. Io sono Achilles, piacere di conoscerti.

    Ciao, piacere di conoscerti io sono Kristal, Grifondoro del terzo anno.

    *Si presentó la bionda dopo essere seguita a ruota da una sua compagna di casata. Non la conosceva molto bene anche se l'aveva incontrata in sala comune molte volte. Sapeva che si chiamava Gianna, ma nulla di piú.*

    Gianna che ci fai li tutta sola, aggregati a noi se ti va.

    *Disse sorridente la ragazza dalla pelle diafana e grandi occhi chiari.*

    @Gianna_Fields, @Jack_Turbin, @Achilles_Davids


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna si era appena presentata quando vide una ragazza avvicinarsi a un ragazzo dicendo:*

    Ciao Jack, é da un po' che non ci incontriamo!

    * Era chiaro che i due si conoscevano. Guardando meglio la ragazza si rese conto che faceva parte come lei del Grifondoro infatti poco dopo disse:*

    Ciao, piacere di conoscerti io sono Kristal, Grifondoro del terzo anno.

    * Gianna guardò la ragazza vicino a lei e era quasi certa di averla vista qualche volta nella sala comune ma non ricordava bene il suo nome. Ad un tratto Kristal si rivole a lei dicendo:*

    Gianna che ci fai li tutta sola, aggregati a noi se ti va.

    * La ragazza allora immediatamente rispose:*

    Certo con molto piacere. Vedo che siete tutti più grandi di me quindi magari potreste darmi qualche consiglio o suggerimento utile.

    * Disse Gianna sorridendo a tutte le persone li presenti. Si augurava davvero di poter allargare il suo giro, seppur ancora piccolo, di amici. *
    @Kristal_Thratchet, @Achilles_Davids, @Jack_Turbin,

  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    *Lunedì 13 Giugno. Era quasi giunta l'ora di cena, tutti gli studenti si sarebbero trovati in Sala Grande, ma Percy quella sera non aveva tanta fame, perciò decise di uscire un po' fuori.
    Andò verso il vecchio Platano Picchiatore, da lontano sentì dei rumori, dei passi insoliti, forse qualcuno era lì insieme a lui.*

    Asha sey reys uyls (chi va là?!)
    C'è nessuno?


    *Il diciasettenne andò piano piano verso il Platano, e vide che quelle figure non erano dei mangiamorte pronti ad uccidere, ma dei suoi amici e non.
    Si avvicinò e parlò loro.*

    Scusatemi, pensavo fosse qualche mangiamorte ahahah.
    Come mai vi trovate qui? Non è mica l'ora di andare fuori, specialmente vicino al Platano Picchiatore e non è neanche sicuro. Non so se avete letto la gazzetta del profeta ma dice che ci sono delle losche figure che uccidono i mangiamorte. A questo punto non saprei se spaventarmi dei seguaci di Tu - Sai - Chi o di questi.


    *Ebbene si, alcune persone stavano uccidendo dei mangiamorte. Non era una cosa bella, neanche le persone più cattive della Terra dovevano essere uccise con delle maledizioni a dir poco terribili.
    La cruciatus era per Percy quella più brutta, ti faceva soffrire e se si continuava la vittima poteva morire. Invece con l'AVADA KEDAVRA si uccideva instantaneamente, non era una bella cosa ma almeno era come addormentarsi.*

    @Gianna_Fields, @Kristal_Thratchet, @Achilles_Davids, @Jack_Turbin,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Jack_Turbin

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 221
        Jack_Turbin
    Corvonero
       
       

    Ciao Jack, é da un po' che non ci incontriamo!

    *Girando la testa alla sua sinistra, vide Kristal - in realtà non si ricordava bene se si chiamasse così - avvicinarsi a lui e sedersi. Guardava ancora il cielo, il quale, pian piano, diventava sempre più scuro, come i capelli e gli occhi del ragazzo.*

    Ciao Kristal - giusto? No, non disturbi, tranquilla. Come stai?

    *Quella serata si stata prospettando molto affollata, dato che dietro a sé sentì qualcun altro arrivare.*

    Buonasera, Jack. Anche tu avevi voglia di una passeggiata?

    *Si tirò leggermente su con l'appoggio dei gomiti, per vedere la faccia sempre sorridente di Achilles e la mano che gli porgeva: nel mentre in cui si alzava la strinse. Aveva visto il Serpeverde qualche volta a lezione di Pozioni e Arti Oscure, ma solo una volta ci aveva parlato, e, riflettendoci, non era stata una lunga chiacchierata.*

    Più che una passeggiata, io avevo bisogno di distrarmi. Come va, Achilles?

    *Da alzato poté vedere meglio la scena: il moro quindicenne davanti a lui, Kristal - ancora seduta - intenta a chiamare la ragazza sconosciuta di poco prima - chiamata Gianna - che lentamente si stava avvicinando al gruppo.*

    Certo con molto piacere. Vedo che siete tutti più grandi di me quindi magari potreste darmi qualche consiglio o suggerimento utile.

    *Consiglio utile? Riguardo cosa? Sarà stata più piccola di loro di solo un paio d'anni. Si presentò a lei, con un semplice "Jack Turbin". Prima di poterle dare la mano, un fruscìo lo distasse, facendogli tirare fuori dalla tasca la bacchetta. Per fortuna si trattava solo del diciassettenne Percy Smith. Era la prima volta che lo vedeva da così vicino e che sentiva la sua voce.*

    Scusatemi, pensavo fosse qualche mangiamorte ahahah.
    Come mai vi trovate qui? Non è mica l'ora di andare fuori, specialmente vicino al Platano Picchiatore e non è neanche sicuro.


    Appunto…

    *Sussurrò il Corvonero, riportando a posto la bacchetta di legno di noce nero.*

    Probabilmente per il tuo stesso motivo, non so. Dopotutto, non è ancora scattato il coprifuoco.

    *Il suo orologio babbano indicava le sette e trentuno post meridiem.*

    @Achilles_Davids, @Kristal_Thratchet, @Percy_Smith, @Gianna_Fields


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 868
       
       

    Più che una passeggiata, io avevo bisogno di distrarmi. Come va, Achilles?


    * Il ragazzo fece spallucce, e rispose *

    Non male, dai. Un po' stressato per i G.U.F.O., come è normale che sia. E con la voglia di togliermi qualche pensiero di troppo dalla testa. Tu come stai?

    * Si presentò poi alla Grifondoro lì vicino, la faccia non gli era nuova ma non ricordava di averci mai parlato. Nè come si chiamasse. *

    Ciao, piacere di conoscerti io sono Kristal, Grifondoro del terzo anno.

    * Si presentò la Grifondoro. Subito dopo si avvicinò al gruppetto una sua compagna di casa, che Achilles non conosceva, e Kristal la invitò a unirsi a loro *


    Gianna che ci fai li tutta sola, aggregati a noi se ti va.


    * La ragazza si avvicinò volentieri, e disse *


    Certo con molto piacere. Vedo che siete tutti più grandi di me quindi magari potreste darmi qualche consiglio o suggerimento utile.

    * Achilles le sorrise, e si presentò nuovamente. *

    Lieto di conoscerti, Gianna. Io sono Achilles.

    * Non fece in tempo a continuare il discorso, che comparve una figura. Si voltò e riconobbe Percy, suo collega ai Tre Manici di Scopa. Pareva preoccupato *

    Scusatemi, pensavo fosse qualche mangiamorte ahahah.
    Come mai vi trovate qui? Non è mica l'ora di andare fuori, specialmente vicino al Platano Picchiatore e non è neanche sicuro. Non so se avete letto la gazzetta del profeta ma dice che ci sono delle losche figure che uccidono i mangiamorte. A questo punto non saprei se spaventarmi dei seguaci di Tu - Sai - Chi o di questi.


    * Mangiamorte? Losche figure? Achilles non aveva sentito parlare di nulla di simile, così andò a salutare, dicendo *

    Ciao Percy, tranquillo è tutto a posto. Che sono ste storie di Mangiamorte e losche figure?

    @Gianna_Fields, @Kristal_Thratchet, @Jack_Turbin, @Percy_Smith,

  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Dopo che Gianna si fu presentata, uno dei ragazzi rispose:*

    Jack Turbin

    * - "Mmm devo dire che si è sforzato" - pensò in mente sua Gianna ma comunque non voleva far prevalere la solita parte impulsiva di lei e rimase in silenzio a fissarlo. In altre occasioni non avrebbe perso neanche un secondo con una persona che si dimostrava cosi poco predisposta al dialogo, ma si calmò e si disse che per lo meno doveva dargli il beneficio del dubbio. L'altro ragazzo invece ricambiò il sorriso di Gianna e si presentò a sua volta:*

    Lieto di conoscerti, Gianna. Io sono Achilles.

    * ma mentre diceva ciò sentirono un rumore e una "voce" che diceva:*

    Asha sey reys uyls (chi va là?!)

    * All'istante Jack tirò fuori la bacchetta e tutti si voltarono allarmati per vedere chi fosse. All'improvviso sbucò un ragazzo dicendo:*

    Scusatemi, pensavo fosse qualche mangiamorte ahahah.
    Come mai vi trovate qui? Non è mica l'ora di andare fuori, specialmente vicino al Platano Picchiatore e non è neanche sicuro. Non so se avete letto la gazzetta del profeta ma dice che ci sono delle losche figure che uccidono i mangiamorte. A questo punto non saprei se spaventarmi dei seguaci di Tu - Sai - Chi o di questi.

    * Achilles, che conosceva il ragazzo di nome Percy, lo tranquillizzò e chiese spiegazioni circa i mangiamorte e le losche figure di cui parlava. In effetti neanche Gianna aveva letto la gazzetta del profeta e non sapeva nulla dei recenti avvenimenti quindi era curiosa di saperne di più.*

    Ciao sono Gianna mi chiedo anch'io che cosa stia succedendo visto che non ho letto la gazzetta.
    @Percy_Smith, @Achilles_Davids, @Jack_Turbin, @Kristal_Thratchet,

  • Kristal_Thratchet

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    MANGIAMORTE

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 146
       
       

    *Gianna, quella ragazzina che sapeva essere Grifondoro come lei, accettò il suo invito dopotutto che male c'era nel chiacchierare con chi non si conosceva?
    A loro si unì un ragazzo, che però Kristal conosceva solo per fama. Si chiama Percy Smith ed era al suo ultimo anno a Hogwarts. Molte ragazzine parlavano di loro, lo trovavano affascinante e, doveva ammettere, di aver sentito di alcune Tassorosso intente a creare pozioni d'amore da inserire in alcuni cioccolatini da consegnare a lui.*

    Scusatemi, pensavo fosse qualche mangiamorte ahahah.
    Come mai vi trovate qui? Non è mica l'ora di andare fuori, specialmente vicino al Platano Picchiatore e non è neanche sicuro. Non so se avete letto la gazzetta del profeta ma dice che ci sono delle losche figure che uccidono i mangiamorte. A questo punto non saprei se spaventarmi dei seguaci di Tu - Sai - Chi o di questi.


    *Disse il Serpeverde appena arrivato dopo aver salutato i presenti.
    Kristal rimase ad osservarlo attentamente: aveva parlato di losche figure che uccidevano Mangiamorte, proprio come diceva la Gazzetta del Profeta in prima pagina.
    Certo, i mangiamorte esistevano ancora, nessuno poteva negarlo, ma di certo non sarebbero arrivati a Hogwarts, non dopo tutto quello che era accaduto anni e anni prima.*


    Ce ne vuole per scambiarci per dei Mangiamorte.

    *Affermò la ragazza sorridente.
    Molti dei presente però sembravano non aver letto la Gazzetta del profeta negli ultimi giorno, Kristal decise quindi di tenerli aggiornati.*

    In poche parole: c'è qualcuno che nelle ultime settimane ha fatto fuori un sacco di Mangiamorte.
    Ma non si ancora la sua identità, se volete vi presto la Gazzetta quando torniamo al castello.


    @Percy_Smith, @Gianna_Fields, @Jack_Turbin, @Achilles_Davids,


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Dopo le varie domande poste dai presenti, Kristal si rese conto che parecchi non erano a conoscenza dei fatti cosi diede una rapida spiegazione dicendo:*

    In poche parole: c'è qualcuno che nelle ultime settimane ha fatto fuori un sacco di Mangiamorte.
    Ma non si ancora la sua identità, se volete vi presto la Gazzetta quando torniamo al castello.

    * Gianna rimase a fissarla e ascoltarla e decise che ne avrebbe voluto sapere di più sugli avvenimenti per non rimanere nell'ignoranza cosi disse:*

    Se a te non serve più mi piacerebbe dargli un'occhiata. Siamo nella stessa casata quindi il tempo di leggerlo e te lo rendo subito.

    * Fece un sorriso alla ragazza che, nonostante non si conoscessero, sembrava davvero molto gentile e disponibile con tutti. Intanto vide che il suo cucciolo aveva l'aria stanca cosi lo prese in braccio e lo cullò dolcemente. Non le andava ancora di ritornare alla sua stanza.*
    @Kristal_Thratchet, @Achilles_Davids, @Jack_Turbin, @Percy_Smith,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 868
       
       

    * Le informazioni di Percy sugli omicidi dei Mangiamorte avevano stupito Achilles. In quegli ultimi giorni non aveva letto la Gazzetta del Profeta, e non era al corrente di quanto fosse successo. Ben presto scoprì di non essere l'unico all'oscuro dei fatti, anche Gianna disse *

    Ciao sono Gianna mi chiedo anch'io che cosa stia succedendo visto che non ho letto la gazzetta.

    *Kristal sorrise, e cercò di tranquillizzare Percy *


    Ce ne vuole per scambiarci per dei Mangiamorte.

    * Poi, notando che lui e Gianna non avevano bene idea di cosa fosse accaduto, li mise al corrente *

    In poche parole: c'è qualcuno che nelle ultime settimane ha fatto fuori un sacco di Mangiamorte.
    Ma non si ancora la sua identità, se volete vi presto la Gazzetta quando torniamo al castello.


    * Qualcuno che uccideva i Mangiamorte? Dovevano esserci ancora vecchi rancori mai del tutto sepolti. Erano passati parecchi anni. *

    Nessuno di noi credo sia un Mangiamorte. Certo io e te, Percy, siamo i più quotati data la nostra appartenenza a Serpeverde

    * Guardò il ragazzo con un sorrisetto. Non aveva mai creduto molto in quei pregiudizi sulle Case. *

    @Kristal_Thratchet, @Jack_Turbin, @Percy_Smith, @Gianna_Fields,


Vai a pagina 1, 2  Successivo