• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584724
       
       



    Role Aperta da Achilles_Davids


  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 361
       
       

    * Primo luglio. Un altro anno scolastico volgeva al termine. Achilles era salito fino alla Torre dell'Orologio, da cui poteva godere di una piacevole visuale. Gli dispiaceva un po' lasciare il castello, come sempre. Ormai considerava quel posto la sua casa. E quell'anno aveva più motivi dei precedenti per non voler partire. Pensò al "motivo" più grande. Chissà se aveva ricevuto il suo messaggio, e se lo avrebbe raggiunto lì. Era senza dubbio lei l'evento più lieto di quel suo nuovo anno. Ma non l'unico, aveva conosciuto molta gente, imparato nuove cose e sperimentato la vita da barista. Tutte esperienze positive. Naturalmente non era mancato qualche aspetto negativo, come le punizioni o le nottate passate sui libri. Ma nel complesso era stata un'ottima annata. Sufficientemente da fargli provare emozioni contrastanti. Era felice di rivedere i suoi genitori, certo. Ma non voleva staccarsi dal castello... E soprattutto da Marina. Sedette in silenzio, accarezzando Mireau dietro le orecchie e aspettando *

    E tu piccolino, sei contento di tornare a casa?

    * Aveva l'impressione che il micino non avrebbe gradito staccarsi da Flufly *

    @Marina_Lightwood,

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 2495
       
       

    [DORMITORIO GRIFONDORO]


    *Quella giornata era arrivata e, Marina non poteva essere più triste. Stava mettendo a posto le ultime cose prima che chiudesse il baule, cosa che non voleva affatto fare. Mentre stava posando il libro di pozioni, un lieve ticchettio alla finestra la fece sobbalzare. Non poteva essere Hermi, era chiuso nella sua gabbietta pronta per essere caricata sul treno. Si avvicinò e aprì lo sportello, lasciando entrare un enorme gufo bruno che le depositò nelle mani un messaggio. La Grifondoro sorrise, già conosceva il mittente. Lasciò bere l'animale che, dopo pochi secondi, spalancò le sue ali e tornò da dove era venuto. Nel frattempo la ragazza aveva già srotolato la pergamena e iniziò a leggerne il contenuto.*

    Citazione:
    Ti aspetto alla Torre dell'orologio.

    A.


    *Avrebbe riconosciuto ovunque quella scrittura. Diede un ultima controllata alla stanza, sembrava che non avesse dimenticato nulla. Indossò la giacca e.... quasi dimenticava.*

    Flufly vieni con me! Salutiamo Mireau.... Fata vuoi venire anche tu?

    *Lo sguardo sprezzante del furetto le fece intuire la risposta, ma quando andò a mettersi nella sua gabbietta capì chiaramente il suo intento. Così, col suo gattino bianco che le trotterellava dietro, si avviò verso le scale, correndo velocemente.*

    [TORRE DELL'OROLOGIO]


    *La porta era aperta e, seduto con il viso rivolto verso l'esterno, c'era la persona da cui non avrebbe voluto staccarsi per nulla al mondo. Sorrise e, portandosi un dito alla bocca, rifletté su un modo divertente per salutarsi. Loro erano soliti farsi scherzi; così, presi carta e penna, scrisse veloce un biglietto e lo attaccò al collare di Flufly. Il biglietto diceva che lei non si sarebbe presentata all'incontro. Avrebbe proprio voluto vedere la faccia del ragazzo quando l'avrebbe letto; così, ben nascosta, lasciò andare il suo gattino verso di lui e attese.*

    @Achilles_Davids,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 361
       
       

    * Achilles rimase in attesa, perso tra i suoi pensieri. Mireau non era molto di compagnia, a suon di grattini dietro alle orecchie si era assopito.Ci sarebbe proprio voluta una Burrobirra, o qualcosa di più forte. Osservò il panorama, pensando a quell'ultimo anno. A come aveva conosciuto Marina per caso, al loro incontro nella Stanza delle Necessità, alla loro disavventura con il Lupo Mannaro, ai loro incontri notturni. Non si sarebbe mai immaginato di vivere queste esperienze. Venne riscosso dai propri pensieri da un dolce miagolio. Si voltò e vide Flufly, con un biglietto legato al collare. Lo sfilò e si mise ad accarezzarle la testolina, ma quella evitò la sua mano e andò a mordicchiare la zampa di Mireau, per svegliarlo. Non appena si fu riscosso dal sonno, i due gattini iniziarono a giocare, come loro solito. Achilles li guardò con un sorriso, ma quando lesse il biglietto quello sparì. Marina non aveva potuto raggiungerlo, perchè troppo indaffarata. Non si sarebbero visti prima di salire sul treno. Al Serpeverde sbiancarono le narici. Sapeva che non era colpa di lei, l'aveva invitata all'ultimo e senza preavviso. Ma era dispiaciuto. Molto. Avrebbe gradito molto vederla. Meccanicamente estrasse un grosso blocco di cioccolata, l'aveva comprata l'ultimo giorno di lavoro, per dargliela in quel momento. Ebbe la tentazione di scaraventarlo giù dalla torre, ma si trattenne. Poteva sempre consegnargliela sul treno. Si alzò stancamente in piedi e chiamò i micini. *

    Flufly! Mireau! Venite con me. Torniamo in Sala Comune.

    * Si incamminò, con i due gattini che lo seguivano, non rinunciando a inseguirsi *

    @Marina_Lightwood,

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 2495
       
       

    *Il ragazzo sorrise alla vista di Flufly, ma quel sorriso sulle sue labbra non durò per molto. Non appena lesse il biglietto il suo viso sbiancò, mentre Marina sogghignava nascosta dietro l'enorme porta. Meccanicamente si alzò e, sopirando, chiese ai due gattini di seguirlo, mentre quelli giocavano felici. Il ragazzo, testa bassa e sguardo triste, raggiunse il punto in cui lei si trovava. E, proprio in quel momento, sbucò fuori, parandosi davanti e gettandogli le braccia al collo. All'inizio Achilles sembrò turbato, ma quando vide che era lei, il suo sorriso gli ritornò. Anche Marina sorrideva come una sciocca.*

    È mai successo che io non venissi da te? Perché hai così poca fiducia in me! Verrò sempre da te, in qualsiasi momento mi chiamerai e dovunque tu ti trova.

    *Esclamò la Grifondoro prima di stampargli un bacio sulle labbra. In quell'attimo aveva dimenticato qualsiasi pensiero negativo le fosse passato per la mente; non era più triste, era lì, con lui. Ripensò a tutti i bei momenti passati insieme, a quanto il destino avesse contribuito a quell'incontro e, ringraziò mentalmente Jane, per aver organizzato quel corso di cucina al suo ristorante. Era proprio lì che si erano conosciuti, ad un corso durante il quale avrebbero dovuto preparare dei biscotti. E quei biscotti furono l'inizio di qualcosa di molto più grande.*

    Non voglio lasciarti!

    *disse con un broncio triste, appoggiando la testa sulla spalla di lui. Poi lo prese per mano e, si avviarono verso quella grande finestra di vetro che lasciava intravedere l'intera Hogwarts. Voleva salutarla con la persona che amava accanto.*

    @Achilles_Davids,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 361
       
       

    * Achilles, con l'umore nero, varcò l'arcata per andare verso la scalinata e di lì alla Sala Comune. Ma venne dissuaso da un paio di braccie che il collo. Rimase un attimo stupito, poi capì tutto e sorriso. Era caduto nello scherzo, sorrise, era felicissimo di vederla. *

    È mai successo che io non venissi da te? Perché hai così poca fiducia in me! Verrò sempre da te, in qualsiasi momento mi chiamerai e dovunque tu ti trova.

    * Gli stampò un bacio sulle labbra. Lui scosse la testa, sorridendo. L'aveva ancora una volta sottovalutata. Doveva aspettarsi qualcosa del genere da una ragazza piena di risorse come lei. *

    Non è mai successo, principessa. Però non ci sono solo io nella tua vita, è possibile che tu avessi altri impegni.

    * La abbracciò forte, e le diede un bacio sulla fronte *

    Ma sono felice, felicissimo che tu sia qua con me

    * La Grifondoro mise il broncio, e appoggiò la testa sulla sua spalla *

    Non voglio lasciarti!

    Neanche io. E non ci lasceremo. Troveremo un modo per trovarci, ci tengo troppo. Non so dove trascorrerò l'estate, i miei sono sempre in viaggio. Ma potrei andare dai miei nonni, in Italia.

    * Le prese la testa tra le mani e la baciò dolcemente. Si avvicinarono alla finestra e osservarono tutta Hogwarts. *

    Ah già, questa è per te. Così penserai a me

    * Le porse il blocco di cioccolato preso a lavoro, con un sorriso *

    @Marina_Lightwood,

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 2495
       
       

    Non è mai successo, principessa. Però non ci sono solo io nella tua vita, è possibile che tu avessi altri impegni.

    Ma sono felice, felicissimo che tu sia qua con me


    *disse il ragazzo abbracciandola stretta. Marina sorrise, ma la tristezza di quel momento non tardò ad arrivare. E lo fece presente ad Achilles, dicendogli chiaramente che non voleva lasciarlo.*

    Neanche io. E non ci lasceremo. Troveremo un modo per trovarci, ci tengo troppo. Non so dove trascorrerò l'estate, i miei sono sempre in viaggio. Ma potrei andare dai miei nonni, in Italia.

    *La ragazza sbiancò; non poteva andare in Italia! Se andava lì non si sarebbero mai visti; e poi il loro negozio? Avrebbero dovuto lavorarci insieme; come avrebbero fatto se lui avesse dovuto viaggiare con i suoi genitori? Una folla di domande si fecero strada nella sua mente. Si avvicinarono alla finestra e, proprio lì, Achilles tirò fuori dalla tasca qualcosa.*

    Ah già, questa è per te. Così penserai a me

    *Era una tavoletta di cioccolata, la sua preferita, quella dei 3MdS. La ragazza sorrise e la prese, ma quel gesto non cacciò via dalla mente i suoi pensieri.*

    Io non andrò in Italia quest'estate! Dovrò restare a Londra, sai per il Consiglio di Hogsmead. Non posso andare e venire dall'Italia ogni volta che mi chiameranno. E poi c'è la storia del negozio... Se accettano la licenza, dobbiamo... ehm... cioè devo, se tu non ci sei.... dovrò pure lavorare a questo progetto.

    *disse rigirandosi quel pezzo di cioccolato tra le mani. Non l'avrebbe aperto, l'avrebbe portato con se e l'avrebbe conservato per avere qualcosa di lui anche da lontano.*

    @Achilles_Davids,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 361
       
       

    Io non andrò in Italia quest'estate! Dovrò restare a Londra, sai per il Consiglio di Hogsmead. Non posso andare e venire dall'Italia ogni volta che mi chiameranno. E poi c'è la storia del negozio... Se accettano la licenza, dobbiamo... ehm... cioè devo, se tu non ci sei.... dovrò pure lavorare a questo progetto.


    * Il ragazzo sorrise e la strinse. Aveva pianificato tutto, dando per scontato che lei tornasse in Italia. E ora tutto andava a rotoli. Ma poco importava, quei piani se li era fatti nella sua testa. Non aveva ancora avvertito i genitori dei suoi programmi. Sapevano solo che avevano richiesto la licenza e quindi, nonappena fosse stata accettata, sarebbe andato a lavorare con Marina. *

    Mi sono spiegato male, scusami. Naturalmente ci sarò per lavorare al negozio. Ci tengo a realizzare questo sogno con te! E poi non è detto che debba andare in Italia. Pensavo saresti tornata a casa, in attesa della licenza, e avevo pensato di chiedere ospitalità ai miei nonni per poterti raggiungere più facilmente

    * Meditò un po' sul futuro. Dunque lei rimaneva a Londra,avrebbe potuto avvertire i suoi che c'era molto da fare e restare anche lui. L'idea di allontanarsi da lei gli gelava le ossa. Conoscendo i suoi, non avrebbero fatto storie. Anzi, apprezzavano che fosse intraprendente, erano stati tanto contenti quando aveva parlato loro della richiesta della licenza.*

    Sai, credo che potrei anche io fermarmi a Londra. Non penso i miei faranno storie. Così potrei lavorare meglio al nostro negozio e soprattutto... Staremmo insieme!

    * La guardò negli occhi, per vedere se apprezzasse quella proposta. Non gli importava dove avrebbe passato l'estate, purchè l'avesse trascorsa con lei *

    @Marina_Lightwood,

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 2495
       
       

    Mi sono spiegato male, scusami. Naturalmente ci sarò per lavorare al negozio. Ci tengo a realizzare questo sogno con te! E poi non è detto che debba andare in Italia. Pensavo saresti tornata a casa, in attesa della licenza, e avevo pensato di chiedere ospitalità ai miei nonni per poterti raggiungere più facilmente

    *Gli occhi di lei si illuminarono. Era stato cos' dolce a prendere in considerazione l'idea di andare in Italia per restare con lei. Che stupida, non ci era arrivata! Sorrise al suo ragazzo.*

    Sai, credo che potrei anche io fermarmi a Londra. Non penso i miei faranno storie. Così potrei lavorare meglio al nostro negozio e soprattutto... Staremmo insieme!

    *A Londra? Avrebbe fato questo per lei? Avrebbe rinunciato a passare l'estate con i suoi per stare con lei? La giovane Grifa rimase stupita dall'atteggiamento del suo ragazzo. Era stato così premuroso, così dolce, così.... non aveva più parole! Si gettò tra le sue braccia e iniziò a dargli piccoli bacetti su tutta la faccia.*

    Faresti questo per me? Oh, che bello! Sarà bellissimo, vedrai... potremmo fare un sacco di cose... e poi non vedo l'ora di iniziare a lavorare al nostro piccolo emporio. Non abbiamo frequentato il corso di addestratori per nulla!

    *Non la smetteva più di parlare. Era venuta qui per un addio e invece si trovava davanti a un inizio, l'inizio di un estate che si prospettava fantastica.*

    @Achilles_Davids,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 361
       
       

    * Achilles vide che Marina era felice del fatto che lui desiderasse organizzare la propria estate in funzione di loro. In modo che potessero trascorrerla insieme. Quando le disse che, se lei stava a Londra, lui avrebbe fatto lo stesso, lei lo rimpì di baci, entusiasta. Lui si sentì fortunato, tanto. Quell'estate sarebbe stata meravigliosa, se lo sentiva *

    Faresti questo per me? Oh, che bello! Sarà bellissimo, vedrai... potremmo fare un sacco di cose... e poi non vedo l'ora di iniziare a lavorare al nostro piccolo emporio. Non abbiamo frequentato il corso di addestratori per nulla!


    * Le dette un dolce buffetto sulla guancia, sorridendo*

    Che domande sono?! Certo che lo farei per te! Sei la mia principessa

    * La abbracciò e guardò il panorama meraviglioso che la Torre regalava. Poi guardò la Grifondoro negli occhi *

    Non vedo l'ora di aprire il nostro negozio. Sarà stupendo. Dovremmo trovare un incarico anche a loro due

    * Indicò i due gattini, che stavano collaborando per dare la caccia a una coccinella *

    @Marina_Lightwood,

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 2495
       
       

    Che domande sono?! Certo che lo farei per te! Sei la mia principessa

    *La ragazza fece una strana smorfia; lei non dava per scontato che Achilles facesse queste cose per lei. Mai nessuno si era comportato così e, quell'affetto incondizionato, era strani per lei quasi quanto lo era stato sapere di essere una strega. Il ragazzo la abbracciò, trasmettendole il calore che le serviva, la carica per affrontare quella partenza imminente.*

    Non vedo l'ora di aprire il nostro negozio. Sarà stupendo. Dovremmo trovare un incarico anche a loro due

    *le disse non appena si furono sciolti dall'abbraccio. La ragazzo scoppiò a ridere; Flufly e Mireau erano una parte così essenziale della loro vita che era scontato che fossero anche loro soci del negozio.*

    Oh, ma loro sono le nostre mascotte. Avranno un angolo tutto loro dove potranno giocare senza disturbare gli altri animali. O perlomeno lo spero! Non vorrei che qualcuno facesse la corte a Flufly e Mireau, geloso, lo prendesse a pugni!

    *esclamò ironicamente la ragazza. Già poteva immaginare la scena! Si voltò verso i due gattini e, accovaccaindosi, li chiamò. I due, correndo, saltarono sulle sue ginocchia e la guardarono curiosi.*

    Allora, presto voi sarete parte di una grande famiglia. Avremo tantissimi animali a farci compagnia; però dovete promettere di fare i bravi!

    *Gli animaletti la guardavano con una strana espressione; evidentemente pensavano che fosse pazza. Poi Flufly le leccò la guancia e, lo stesso Mireau. E Marina capì; avevano accettato le sue condizioni!*

    @Achilles_Davids,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 361
       
       

    * Marina scoppiò a ridere, quando lui suggerì di trovare un incarico anche ai due gattini, nel futuro negozio. *

    Oh, ma loro sono le nostre mascotte. Avranno un angolo tutto loro dove potranno giocare senza disturbare gli altri animali. O perlomeno lo spero! Non vorrei che qualcuno facesse la corte a Flufly e Mireau, geloso, lo prendesse a pugni!

    * Cercò di immaginarsi la scena. Una lite tra felini, per conquistare il cuore della bella Flufly *

    Sinceramente non ce lo vedo Mireau a fare a pugni. E' sempre così scherzoso. Ma penso che non sarebbe scherzoso se gli toccassero Flufly! Sono d'accordo sull'idea di riservare loro uno spazio. Li conosco abbastanza bene per dire che sarebbero capaci di mettersi a giocare con qualunque animale. Senza percezione di eventuali pericoli.

    * Riusciva a immaginarsi fin troppo bene i due cuccioli intenti a giocare con qualche animale pericoloso. Come un coccodrillo o un serpente. La mente del ragazzo tornò a focalizzarsi sulla sua sistemazione estiva. Quella sera sarebbe partito da Hogwarts e ancora non aveva idea di dove avrebbe passato la notte. La cosa non lo preoccupava, era abituato a prendere le decisioni all'ultimo e in completa libertà. Ma stavolta aveva intenzione di barattarne un po', in cambio della possibilità di vivere a contatto con Marina *

    Sai già in che parte di Londra andrai a stare? Cercherò un posto vicino a dove sei tu. Entro sera manderò un gufo

    @Marina_Lightwood,

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 2495
       
       

    Sinceramente non ce lo vedo Mireau a fare a pugni. E' sempre così scherzoso. Ma penso che non sarebbe scherzoso se gli toccassero Flufly! Sono d'accordo sull'idea di riservare loro uno spazio. Li conosco abbastanza bene per dire che sarebbero capaci di mettersi a giocare con qualunque animale. Senza percezione di eventuali pericoli.

    *Era proprio vero; erano spericolati, proprio come i loro padroncini e, non avrebbero potuto scorrazzare liberamente per il locale, anche se, come aveva progettato, gli animali pericolosi sarebbero stati rinchiusi in un'ala separata a quella della vendita e dell'addestramento. Aveva premurosamente predisposto una stanza, chiusa con vari incantesimi, per evitare che clienti e visitatori curiosi avessero potuto incorrere in qualche pericolo. E tra questi anche Flufly e Mireau! Non riusciva nemmeno a pensare che cosa sarebbe potuto capitare a quei cuccioli, se avessero varcato la soglia di quella porta. Nel frattempo Achilles era passato ad un altro argomento.*

    Sai già in che parte di Londra andrai a stare? Cercherò un posto vicino a dove sei tu. Entro sera manderò un gufo

    *chiese alla ragazza che, sentendo quelle parole, non poté fare a meno di sorridere come una bimba in un negozio di caramelle.*

    Staremo al Paiolo Magico; i miei mi aspettano già lì. Ho mandato un gufo una settimana fa per prenotare due camere per tutta l'estate. Credo che Rosy e Paul si troveranno bene.... o almeno lo spero! Me lo devono....Se così non fosse, io resterò lì e loro si potranno trovare un posto dove vogliono.

    *disse indispettita la giovane Grifa. Non avrebbe permesso che i suoi genitori adottivi di rovinargli l'estate; avevano gia combinato troppi guai, in un modo dovevano rimediare! Però non voleva pensare a quello; anzi, aveva tutt'altro per la mente. Lei e Achilles avrebbero potuto uscire, girovagare per Londra o per Diagon Alley. La mancanza del castello non si sarebbe sentita con lui al suo fianco.*

    E tu, dove hai intenzione di alloggiare?

    @Achilles_Davids,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 361
       
       

    Staremo al Paiolo Magico; i miei mi aspettano già lì. Ho mandato un gufo una settimana fa per prenotare due camere per tutta l'estate. Credo che Rosy e Paul si troveranno bene.... o almeno lo spero! Me lo devono....Se così non fosse, io resterò lì e loro si potranno trovare un posto dove vogliono.


    * I rapporti restavano tesi. Molto tesi. Achilles avrebbe voluto farli riappacificare, ma per il momento non aveva ancora trovato nessun modo. Si mordicchiò il labbro. Chissà, forse a Diagon Alley sarebbe riuscito nel suo intento. Decise di non gettare benzina sul fuoco, ma anzi di provare ad alleggerire la tensione *

    Dai, se ti va mi farebbe piacere conoscerli.


    E tu, dove hai intenzione di alloggiare?


    * Non ne aveva idea. Non aveva pensato di informarsi prima, così non aveva effettuato nessuna prenotazione, si era limitato a informarsi sulla disponibilità. Ma era fiducioso, un posto l'avrebbe trovato. *

    Sinceramente non lo so. Potrei chiedere al Paiolo Magico se ha ancora del posto, mi basterebbe mandare un gufo stasera. In alternativa c'è un tizio a Notturn Alley che è disposto a offrirmi una stanza.Credo abbia bisogno immediato di qualche soldo. Sembra un tipo, diciamo equivoco, non abituato a svolgere affari alla luce del sole. Ma non mi sembra pericoloso.

    * Notturn Alley. Aveva una fama oscura e proprio quella lo attirava. Non aveva mai fatto mistero del suo profondo interessa per le Arti Oscure*

    In ogni caso mi piacerebbe fare una visita a Notturn Alley

    @Marina_Lightwood,

  • Marina_Lightwood

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 2495
       
       

    Dai, se ti va mi farebbe piacere conoscerli.

    *esclamò il ragazzo cercando, forse, di rincuorarla. Marina non aveva mai presentato nessuno a Rosy e Paul, né nel mondo magico né nel mondo babbano. Non aveva mai avuto tanti amici, o meglio non ne aveva avuti proprio di amici! Ma questa cosa ormai l'aveva superata; ad Hogwarts era riuscita a farsi degli amici e, addirittura, un ragazzo. Forse quello era il suo posto nel mondo, ma qui nessuno la prendeva in giro o la scherniva; anzi, quasi tutti, l'avevano consolata quando ne aveva avuto bisogno. D'altronde, come dice un antico proverbio, un aiuto verrà sempre dato ad Hogwarts a chi lo richiederà. Ed era proprio così!*

    Se ce ne sarà modo, te li presenterò!

    *disse freddamente la ragazza; Rosy e Paul non erano male, non avevano pregiudizi sul mondo magico; e come potevano, proprio i maghi gli avevano dato una figlia. Sperava di risolvere le controversie che avevano, in modo da farli conoscere ad Achilles in un clima sereno e pacifico. Ma non ci sperava; la rabbia che aveva dentro non era per niente svanita. Ora aspettava solo cosa le dicessero loro, non appena li avrebbe visti. Scosse la testa, avrebbe avuto un' estate intera per confrontarsi con i suoi genitori adottivi. Adesso aveva ben altro a cui pensare! Così, chiese ad Achilles dove alloggiasse, per assicurarsi di riuscire a passare più tempo insieme.*

    Sinceramente non lo so. Potrei chiedere al Paiolo Magico se ha ancora del posto, mi basterebbe mandare un gufo stasera. In alternativa c'è un tizio a Notturn Alley che è disposto a offrirmi una stanza.Credo abbia bisogno immediato di qualche soldo. Sembra un tipo, diciamo equivoco, non abituato a svolgere affari alla luce del sole. Ma non mi sembra pericoloso.

    *Notturn Alley; non c'era mai stata, ma quasi nessuno ne parlava bene. Un tempo era frequentata da maghi oscuri, almeno così aveva letto. Adesso non aveva la più pallida idea di come fosse! Non mi sembrava però un luogo adatto ad uno studente.*

    Provaci comunque, il Paiolo Magico ha sempre posto. E poi, durante questo periodo, tutti tornano a casa e nessuno resta lì... A parte me e te! E comunque se non ha una camera, farò aggiungere un letto nella stanza di Rosy e io dormirò lì e tu potrai prendere la mia camera. Lo sai, per te farei anche questo!

    *disse con un sorrisetto furbo. Però era vero quello che diceva; davvero avrebbe fatto qualsiasi cosa per lui, anche perché sapeva che lui avrebbe fatto lo stesso per lei.*

    In ogni caso mi piacerebbe fare una visita a Notturn Alley

    *Anche lei era incuriosita da quel posto; ormai erano abbastanza ferrati nelle arti magiche da potersi permettere una visita in un posto del genere. Tuttavia, non avrebbero potuto usare la magia durante le vacanze e, questo, la seccava un po'. Se avessero dovuto difendersi, come avrebbero fatto? Se lo chiedeva spesso; ma, in una situazione del genere, di certo non le importava di rispettare il decreto di restrizione delle Arti Magiche.*

    Si, anche a me!


    @Achilles_Davids,


Vai a pagina 1, 2  Successivo