• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Marina_Lightwood


  • Marina_Lightwood

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1923
       
       

    [THE SMALL FOREST - ORE 17.00]





    *I passi frenetici della giovane proprietaria echeggiavano per il locale ampio e spazioso. La Grifa, ansiosa, si spostava da un posto all’altro per controllare che tutto fosse a posto e in ordine. Quando ebbe finito, si posizionò vicino all’ ingresso e, con un sorriso, ammirò il lavoro che lei e Achilles avevano fatto. The Small Forest era davvero incantevole; chiunque entrasse in quel posto non avrebbe trovato un semplice emporio degli animali, ma una vera e propria Foresta in miniatura, come appunto indicava il nome che i due ragazzi avevano scelto per quel luogo.*



    *Flufly, la sua gattina, con un fiocco argento sistemato sulla testa, abbinato al vestito della sua padroncina, camminava fiera tra glia alberi, elemento principale del negozio. Marina apprezzava quel lato realistico del suo locale; aveva sempre trovato triste che gli animali, che venivano venduti negli empori, fossero rinchiusi in gabbie stipate tra gli scaffali tristi e spenti. Lei, che amava qualsiasi forma di animali magico e non, aveva decisamente ricreato quel posto, trasformandolo in un habitat naturale per le piccole bestiole che avrebbero alloggiato nel suo negozio. Quei cuccioli, tranne quelli pericolosi, potevano scorrazzare liberi da un albero all’altro, giocare sull’erba e, soprattutto, conoscere la persona che avrebbe poi deciso di tenerlo con se. Certo non era stata una passeggiata per lei e Achilles sistemare quel posto, c’erano voluti parecchi incantesimi e, anche molto lavoro di manuale, per riuscire a trasformarlo in una vera e propria Foresta. E, fortunatamente, ce l’avevano fatta!*



    *Nel suo vestito argento e, con i capelli legati in una lunga coda bassa, Marina si guardò nei vetri della porta d’ingresso per controllare che fosse in ordine prima dell’arrivo degli ospiti. Achilles era ancora al Castello a prepararsi; aveva faticato parecchio! Mentre una civetta delle nevi volò da un albero a un altro, un tenero gattino nero si nascose in una cavità. Marina sorrise e, accovacciandosi accanto a lui, gli accarezzò le orecchie, mentre con la bacchetta appellò un biscottino per animali disposto in un contenitore di vetro sugli scaffali della parete frontale, l’unico posto del locale che richiamava un po’ un emporio.*



    *Lì era disposto un bancone dove i clienti potevano pagare i loro acquisti e, scegliere quale fosse il cibo più adatto al loro animaletto. Il gattino miagolò e, timidamente, prese con la bocca quel biscottino e, seduto sull’erba, iniziò a mangiarlo. La ragazza, sorridente, si alzò e lisciò il suo vestito.*

    Chissà se verrà qualcuno?

    *si chiese sospirando. Quel dubbio l’aveva tormentata per tutta la notte e, infatti, non era riuscita a chiudere occhio. Si erano impegnati così tanto per organizzare quella giornata! Proprio mentre quei pensieri le affollavano la mente, lo scampanellio della porta la fece sobbalzare; mancavano ancora dieci minuti all’apertura, non potevano essere già arrivati. Si voltò e vide un anziano signore dalla barba bianca con una tenuta color cuoio; era il Signor Humus, l’addestratore esperto di animali che Achilles e Marina avevano chiamato per quella serata. Quell’anziano signore aveva insegnato ai due ragazzi tutte le tecniche di addestramento necessarie per badare a quegli animali e, avevano pensato che nessun altro avrebbe potuto fare da “Cicerone” agli ospiti che sarebbero arrivati da lì a breve.*

    Salve Signor Humus, venga… È qui la Sala Addestramenti!

    *disse dirigendosi verso una seconda stanza molto più grande della prima dove l’addestratore avrebbe spiegato, agli ospiti interessati, tutte le caratteristiche degli animali che avrebbero avuto con loro. Il tema della serata era, appunto, “ A spasso con…” proprio perché, non appena entrati, gli ospiti avrebbero dovuto scegliere un animale da tenere con se per tutta la durata dell'evento. Era stata un’idea che la Grifondoro aveva avuto quando avevano sistemato tutti gli animaletti nell’emporio; trascorrere tutto quel tempo con loro, le aveva fatto capire quanto fosse importante riuscire ad avere un contatto, senza doversi limitare all'aspetto. E, chiunque avrebbe dovuto avere quel privilegio! Tornò nella stanza principale e, attese, chiedendosi quando sarebbe arrivato Achilles a sostenerla.*





    Citazione:


    Potete iniziare a postare dalle 14.30 e la festa durerà per tre giorni, dal 29 al 31 Luglio.
    Nel GDR, però, la festa di inaugurazione inizierà alle 17.00 e durerà l'arco di una serata.

    Spero vi piacerà!

    Con affetto,
    Marina e Achilles






    Ultima modifica di Marina_Lightwood oltre 1 anno fa, modificato 10 volte in totale


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 789
       
       

    * Il grande giorno era arrivato. Achilles giunse al The Small Forest in ritardo, come di suo solito. Aveva il fiatone in quanto aveva corso dal castello fino a lì, e Mireau sotto la giacca. Entrò nel locale, che pareva vuoto e liberò Mireau. Il Signor Humus doveva già essere arrivato, probabilmente Marina lo aveva condotto nella seconda sala. Lasciò libero il gatto e li raggiunse*

    Scusate per il ritardo! Buongiorno Marina. Signor Humus, è un piacere vederla, mi auguro sia tutto di suo gradimento.

    * Riprese un momento fiato, e si avvicinò a Marina. Le diede un bacio sulla fronte e le sussurrò qualcosa nell'orecchio. *

    Quel vestito ti sta benissimo

    * Anche lui, che di solito preferiva vestire casual, aveva deciso di concedersi un pizzico di eleganza. Quel giorno avrebbe dovuto essere tutto perfetto *



    * Lasciò Marina e il signor Humus, e fece un giro di ricognizione, tutto pareva essere al proprio posto. Si arrestò di colpo, un brivido gli percorse la schiena. *

    Dove è finito Mireau?

    * Il suo gatto non era affatto pericoloso, solo che non aveva un gran senso del pericolo. Tendeva a fidarsi di tutti e a voler giocare, sempre. Sarebbe stato in grado di cercare di fare amicizia con chiunque, anche con uno scorpione o un serpente velenoso, senza rendersi conto del rischio. Lo trovò vicino all'ingresso, che fiutava l'aria. Probabilmente doveva avere sentito l'odore di Flufly, e desiderava raggiungerla. Lo prese in braccio e guardò l'orologio. Era giunta l'ora. Andò ad aprire le porte e avvertì la Grifa*

    Marina, ho aperto. Adesso non ci resta che aspettare!

    @Marina_Lightwood, @Cosetto_Silverwing, @Katrin_Hopkirk, @Jack_Turbin, @Cristine_Cullen, @Matt_Cataldo, @Maila_Moncelli, @Millennium_Falcon, @Charlotte_Mills, @Heine_Ruhe, @Beitris_Scott, @Samantha_Collen, @Giuly_Phoenix, @Helen_Benlor, @Claire_Biovero, @Sofia_Bravi, @Sylvia_Turner, @Cailas_Cailas, @Samus_Ferrerus, @Bisy_Owen, @Mattew_Hudson, @Shireen_Firewet, @Doppio_Sguardo, @Gabriel_Master, @Giulia_Brunazzo, @Gabriexz_Demon, @Lavinia_Grent, @Lumos_Glow, @Jessamine_Young, @Daenerys_Martin, @Francio_Grande, @Rachel_Clinth, @Alison_Blake, @Tess_Shepard, @Giulia_Cordovani, @Kira_Thompson, @Jane_Casterwill, @Camilla_Pettenati, @Crafter_Ofon, @Laura_Edwige, @Nicoletta_Quaranta, @Paola_Candeo, @Nightingale_Darkrose, @Daxter_Morgan, @Dragonis_Witch, @Daimhin_Connor, @Allison_Smith, @Tabata_Wander, @Elisabeth_Estrend, @Megan_Langdon, @Robert_Dippett, @Emily_Salem, @Corvina_Tonky, @Dubhe_Dolohov, @Anise_Wood, @Devi_Adams, @Todd_Todd, @Vincenza_Dream, @Purple_Rose, @Sovrano_Supremo, @Cynthia_Moony, @Bennarella_Turner, @Doriana_Madeo, @Katy_Holstrome, @Sibilla_Strangedreams, @Michela_Biffi, @Elena_Salvatore, @Nate_Martini, @Anastasia_Mikaelson, @Niky_Spez, @Cielo_Runa, @Phedre_Nuit, @Kristal_Thratchet, @Eleonora_Parolini, @Martina_Airoldi, @Alexis_White, @Lauren_Sangster, @Seraphine_Arcaden, @Susan_Watson, @Christie_Cullimore, @Matte_Webber, @Mark_Slone, @Sinfo_Arfen, @Alan_Prince, @Leyla_Ross, @Alex_Mirzam, @Marylann_Ambrock, @Andrea_Mangioni, @Lara_Stinat, @Nihal_Saddwhol, @Simon_Gregorovich, @Alexander_Wayland, @Katniss_Everdeen, @Nora_Jhonson, @Marcus_Largh, @Mirco_Mcqueen, @Faye_Grent, @Ryan_Cullen, @Yasmine_Oropherion,




    Ultima modifica di Achilles_Davids oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Katrin_Hopkirk

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 790
       
       

    *Katrin aveva passato una giornata piacevole. L'estate afosa e splendente la rallegrava e la rendeva attiva, tanto che, si era cercata un lavoro estivo e si era trasferita a Londra. Il vuoto lasciato dai londinesi partiti per le ferie era stato colmato da turisti estatici e dagli accenti più buffi e la giovane si divertiva a conoscere gente nuova e proveniente dai posti più disparati. Quel pomeriggio aveva aiutato un paio di francesi ad orientarsi, li aveva incontrati sul tragitto che faceva dalla piccola bottega artigianale in cui lavorava e il suo appartamento in affitto. Si guardavano attorno spaesati e la bruna corse in loro soccorso, una volta indicata la via giusta da prendere, spiegata un po' a gesti un po' a parole, la corva abbandonò i ragazzi e si diresse a casa. Quel pomeriggio aveva un impegno: L'invito era arrivato via gufo e l'aveva lasciata sorpresa ed emozionata. Aveva sentito enormemente la mancanza di Hogwarts, della magia, della libertà di essere sé stessa: una strega, in ogni momento della giornata, senza dover fare attenzione ai termini che usava o al modo in cui si comportava. Quel pomeriggio sarebbe tornata nel mondo della magia, avrebbe rincontrato alcune conoscenze che erano esattamente come lei, che condividevano il suo segreto e con cui non doveva fingere. Passò nell'appartamento un paio d'ore, in parte il tempo le era servito per preparasi ma anche per rilassarsi, cantare le canzoni babbane che ormai le erano così familiari e risistemare un po' il locale.*

    [THE SMALL FOREST]


    *Il sole brillava giallo ma già con qualche sfumatura di rosa, nonostante l'estate avesse ancora un paio di mesi per sfoggiare tutta la sua bellezza, le giornate iniziavano già ad accorciarsi. Il caldo avvolgeva tutto in una pesante coperta di umidità, la giovane giunse ad Hogsmead.*

    Per fortuna ho scelto un'abito estivo e fresco!

    *Mormorò tra sé sentendo una goccia di sudore correrle lungo la spina dorsale. Infatti aveva scelto uno degli abiti più freschi e meno eleganti dell'armadio, non sarebbe riuscita a reggere il viaggio indossando qualcosa di più sofisticato.*



    Dunque, devo trovare il:" The Small Forest"

    *Esclamò guardando il paesino circostante a lei così familiare. Decise di incamminarsi per una delle strade, osservando insegne e vetrine, finché non riconobbe il negozio. All'entrata Katrin riconobbe Achilles, sorrise cortese, non si conoscevano molto...*

    Ciao, questo posto è fantastico, davvero fantastico!!

    *Esclamò estasiata quando giunse all'uscio, l'interno del negozio era stato trasformato in una vera e propria foresta incantata, gli alberelli avevano la corteccia avvolta in splendide edere rampicanti, il marrone dei rami e il verde brillante del muschio creavano un contrasto unico e affascinante, i fiori spuntavano apparentemente a caso ma con un pizzico di spirito d'osservazione in più si capiva che erano stati posizionati con cura e accortezza, animali di ogni tipo scorrazzavano liberi per il locale, Kat rimase letteralmente a bocca aperta lì impalata senza riuscire ad aggiungere altro. L'odore di sottobosco la inebriava facendola sentire un po' come in cima a una montagna, sorrise sbalordita.



    @Marina_Lightwood, @Achilles_Davids,


  • Gianna_Fields

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 1978
        Gianna_Fields
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Era un pomeriggio molto caldo e afoso forse proprio perchè il tempo era nuvoloso e quel caldo afoso poteva significare che presto sarebbe venuto a piovere. Gianna nella sua camera a Londra guardava penseriosa quel tempaccio e sperava con tutto il cuore che noniniziasse a piovere anche perchè aveva ricevuto da Marina e Achilles un invito che si sarebbe tenuto ad Hogmeade proprio quel pomeriggio e non voleva assolutamente mancare. Mancava ancora un po di tempo cosi iniziò a preparasi. Apri il suo armadio e scelse un vestito che poteva andar bene per l'occasione. Raccolse i capelli meglio che potè e, una volta vestita, pensò al trucco. La sua sorellina minore era molto abile nel trucco anche se era molto più piccola di lei. Aveva una dote innata come se sapesse gai farlo dalla nascita. La chiamò e subito la piccola peste arrivò in camera:*

    Potresti truccarmi per favore? Non esagerare lo sai che non mi piace truccarmi.

    * Ma le sue raccomandazioni erano inutili Cristina avrebbe fatto esattamente il contrario sapeva come muoversi meglio di Gianna stessa. Cosi dopo ben quindici minuti di manovre le passò lo specchio soddisfatta. Gianna si guardò e si, si piaceva molto. *



    Brava come sempre, mi piace molto. Ora devo andare grazie.

    * Fece un occhiolino alla sorellina e si avviò alla volta di Hogsmeade. Non era andata via da molto ma le sembrava un'eternità. *

    [THE SMALL FOREST]

    * Finalmente Gianna arrivò al locale. Non c'era mai stata prima in relata ma rimase incantata già prima di entrare. Il locale era davvero una "piccola foresta". C'erano alberi di ogni tipo dove altrettanti animaletti correvano e saltavano allegramente. Si penti di aver lasciato a casa Bunny anche se conoscendolo non avrebbe fatto amicizia volentieri, tendeva infatti a essere molto ma molto timido. Entrò all'interno e vide Marina in un elegantissimo e bellissimo abito argento e poco distante Achilles altrettanto elegante. Si avvicinò loro e disse:*

    Ciao Marina, ciao Achilles complimenti questo posto è meraviglioso, dopo un po ci si può anche dimenticare di essere ad Hogsmeade dentro un locale. Ho portato un pensierino per voi. E' una bottiglia di ottimo vino proveniente direttamente dall'Italia. E' una sciocchezza ma spero sia di vostro gradimento.

    * Disse Gianna un po imbarazzata non sapeva se sarebbe piaciuto il suo regalo ma non le piaceva presentarsi ad una festa a mani vuote. C'era anche un'altra ragazza che non conosceva cosi pensò di rompere il ghiaccio.*

    Ciao io mi chiamo Gianna Fields piaceere di conoscerti.

    * Disse la Grifndoro allungando la mano verso la ragazza.*
    @Marina_Lightwood, @Achilles_Davids, @Katrin_Hopkirk,[b]

  • Eurus_Holmes

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 420
        Eurus_Holmes
    Serpeverde
       
       

    *Appena saputo dell'inaugurazione del negozio Yasmine non potè fare a meno di fare l'impossibile per andarci, sapeva che era qualcosa di davvero fantastico, ma effettivamente non era mai stata ad una inaugurazione di un negozio del genere, ci impiegò molto tempo a decidere quale abito sarebbe stato più consono all'occasione ma finalmente si decise. Era perfetto, era uno dei suoi preferiti, la faceva sentire totalmente a suo agio e a contatto con il posto nel quale si stava recando. Cercava il negozio, non era molto brava ad orientarsi in effetti, si perdeva spesso, ma finalmente lo vide o meglio, riconobbe alcune persone che si sarebbero recate a quell'evento.*



    [THE SMALL FOREST]


    *Appena entrata non poté fare a meno di rimanere incantata da ciò che vide, era una vera e propria foresta abitata da creature di ogni genere. Un vero paradiso per i suoi occhi. Yaz amava le creature, erano la sua passione, era molto informata su qualsiasi creatura del mondo babbano e magico, adorava osservarli, coccolarli e divertirsi con loro. Questo era un lato di lei a cui non avrebbe mai rinunciato. Tra le persone riconobbe i proprietari del posto.*

    Molto piacere di conoscerti Marina, sono Yasmine, credo non ci siamo mai conosciute. ...E, piacere di rivederti Achilles. Devo farvi i complimenti, è davvero un posto incantevole! Ne sono sbalordita!

    *Yaz porse la mano alla giovane proprietaria di quel locale e rivolse un enorme sorriso ad entrambi. Nel negozio scorse due ragazze, una era Gianna ma l'altra non l'aveva mai vista, erano davvero tutte molto eleganti. Per la prima volta era riuscita ad arrivare puntuale.*

    @Achilles_Davids, @Gianna_Fields, @Katrin_Hopkirk, @Marina_Lightwood,


  • Marina_Lightwood

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1923
       
       

    *Più i minuti passavano e più l'ansia si faceva sentire. Con lo sguardo preoccupato e le dita incrociate, avevo lo sguardo fisso puntato sulla porta d'ingresso nella speranza che qualcuno entrasse. Chiuse gli occhi e, attese, sospirando rumorosamente. Ad un tratto la porta si aprì e, nel suo vestito più elegante, comparve Achilles, il suo ragazzo e, naturalmente, il suo socio.*

    Scusate per il ritardo! Buongiorno Marina. Signor Humus, è un piacere vederla, mi auguro sia tutto di suo gradimento.

    *esclamò il ragazzo, avvicinandosi a lei per darle un bacio sulla fronte. Non mancarono i suoi complimenti per il vestito che la grifa indossava per la serata, costringendola ad arrossire. La ragazza lo sorrise, ma ansiosa com'era non riuscì ad esprimere quanto fosse grata che lui fosse lì; non poteva farcela senza di lui. Gli strinse la mano e guardò Mireau e Flufly coccolarsi a vicenda. Erano così carini! E, proprio mentre era assorta nel guardare quelle due palla di pelo, non si accorse che il campanello della porta suonò. Quando alzò lo sguardo trovò Achilles che chiacchierava con una ragazza che Marina aveva conosciuto come barista dei 3MDS. La Grifa sorrise; il suo primo ospite, doveva accoglierlo come si deve. Con la bacchetta appellò un vassoio con una bottiglia di una speciale bevanda babbana che i suoi genitori adottivi le avevano portato dall'Italia. Era un liquido di color arancione, al gusto di melone con un pizzico di liquore all'interno; Marina lo adorava!*



    *Il vassoio atterrò dritto tra le sue braccia e, a grandi passi, si avvicinò alla combriccola. Ma, proprio in quell'istante altre due ragazze fecero il loro ingresso nel locale. La ragazza non poteva essere più entusiasta!*

    Salve a tutti!

    *disse avvicinandosi alle tre ragazze. Riconobbe Gianna, sua compagna di squadra, ma non conosceva la ragazzina dai capelli rossi che guardava il posto meravigliata. Era proprio quello l'effetto che voleva che i suoi ospiti avessero!*

    Ciao Marina, ciao Achilles complimenti questo posto è meraviglioso, dopo un po ci si può anche dimenticare di essere ad Hogsmeade dentro un locale. Ho portato un pensierino per voi. E' una bottiglia di ottimo vino proveniente direttamente dall'Italia. E' una sciocchezza ma spero sia di vostro gradimento.

    *disse la Grifondoro del quarto anno porgendole la bottiglia. Marina aveva le mani impegnate, così alzando le spalle, le rispose.*

    Ciao Gianna come stai? La apriremo dopo, così la assaggeranno tutti. Achilles puoi prenderla tu?

    Katrin è un piacere averti qui, non so se ti ricordi di me... Invece, purtroppo noi non ci conosciamo. Comunque sono felicissima di averti con noi...


    *disse salutando le altre due ospiti.*

    Molto piacere di conoscerti Marina, sono Yasmine, credo non ci siamo mai conosciute. ...E, piacere di rivederti Achilles. Devo farvi i complimenti, è davvero un posto incantevole! Ne sono sbalordita!

    *La Grifa le sorrise e, versando quel drink nei bicchieri, li porse alle sue ospiti.*

    Prendete un bicchiere di questa bevanda, è afrodisiaca! Nel frattempo, vi spiego il tema della serata che, come avrete letto sull'invito è "A spasso con..." Questo vuol dire che, questa sera, dovrete scegliere un animaletto che vedete qui e, tenerlo con voi per tutta la durata dell'evento, in modo da permettere sia agli animali sia a voi di interagire a vicenda.

    *Sperava che alle ragazze piacesse l'idea e, invitandole, le indirizzò per il locale in cerca di un animaletto che, per quella serata, avrebbe fatto loro compagnia.*


    @Yasmine_Oropherion, @Gianna_Fields, @Achilles_Davids, @Katrin_Hopkirk,

  • Katrin_Hopkirk

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 790
       
       

    *Marina giunse raggiante, reggendo un vassoio su cui erano posati dei bicchieri contenenti un liquido colorato, nello stesso istante un'altra ragazza si affiancò alla bruna sull'uscio salutando prima i proprietari e poi rivolgendosi a lei.*

    Ciao io mi chiamo Gianna Fields piaceere di conoscerti.

    *Kat si riscosse dallo stupore in cui era caduta entrando e strinse la mano alla ragazza che si era presentata, aveva vivaci occhi castani stranamente simili ai capelli della stessa, dovette sollevare leggermente la testa per fissarla negli occhi, perchè la nuova conoscenza era più alta di lei di diversi centimetri, ma Kat non ci badò molto era abituata al fatto di essere la più bassa della stanza e ormai da diversi anni la cosa non la disturbava.*

    Io sono Katrin, ma puoi chiamarmi Kat!

    *rispose con voce pacata aprendosi in un sorriso cortese. Nel frattempo Marina le aveva raggiunte con quei meravigliosi bicchierini. Salutò prima Gianna, poi si rivolse a lei .*

    Certo che mi ricordo di te, così come mi ricordo della tua gatta, a proposito dov'è?

    *Rispose la bruna ricordando l'incontro avvenuto tra le due quando lei lavorava come barista ai Tre Manici di Scopa, per poi guardarsi in torno alla ricerca della bestiolina ma non riuscì a trovarla. Marina le porse da bere.*

    Prendete un bicchiere di questa bevanda, è afrodisiaca! Nel frattempo, vi spiego il tema della serata che, come avrete letto sull'invito è "A spasso con..." Questo vuol dire che, questa sera, dovrete scegliere un animaletto che vedete qui e, tenerlo con voi per tutta la durata dell'evento, in modo da permettere sia agli animali sia a voi di interagire a vicenda.

    *Kat sorseggiò la bevanda, che fresca e saporita le inebriò le papille gustative.*

    Per la barba di Merlino, è davvero buonissima!

    *Esclamò sorseggiandone ancora un po', poi perlustrò la stanza alla ricerca delle creaturine nascoste nel sottobosco, non era tipo da animali convenzionali, vide una civetta, un gatto e un furetto.*

    Scusa ma che animali ci sono qui dentro?

    *Domandò curiosa alla proprietaria continuando a cercare tracce di presenze pelose in mezzo al verde-bruno.*

    @Gianna_Fields, @Marina_Lightwood, @Achilles_Davids,


  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 789
       
       

    * Achilles non ebbe bisogno di attendere, aveva appena aperto la serratura e subito una ragazza aprì la porta ed entrò. *

    Tempismo perfetto

    * Pensò il ragazzo. Riconobbe la ragazza, anche se non aveva mai avuto modo di parlarci molto. Era una Corvonero del suo anno. *

    Ciao, questo posto è fantastico, davvero fantastico!!

    * Achilles le sorrise, vedendola guardarsi intorno. Il locale pareva averle fatto una bella impressione *

    Ciao Katrin, sono contento che ti piaccia! Sarà una giornata spettacolare, me lo sento. Chissà, forse ho sangue di Veggente nelle vene.

    * Scoppiò a ridere, poi aggiunse *

    Come stanno andando le tue vacanze?

    * Marina si avvicinò a loro, sorreggendo un vassoio con sopra una bottiglia. Achilles sorrise, riconoscendone il contenuto, era una bevanda che Marina adorava. Nel medesimo istante la porta si aprì nuovamente ed entrarono due nuove ragazze, il Serpeverde riconobbe Gianna, Grifondoro con cui aveva parlato un paio di volte nel precedente anno scolastico. E Yasmine, Serpeverde come lui, che aveva conosciuto tempo prima, appena era giunta al Castello. *

    Ciao Marina, ciao Achilles complimenti questo posto è meraviglioso, dopo un po ci si può anche dimenticare di essere ad Hogsmeade dentro un locale. Ho portato un pensierino per voi. E' una bottiglia di ottimo vino proveniente direttamente dall'Italia. E' una sciocchezza ma spero sia di vostro gradimento.

    * Marina aveva già le mani impegnate dal vassoio, e il ragazzo prese la bottiglia, dandole il benvenuto. *

    Ciao Gianna, che piacere vederti! Grazie per il vino, non dovevi disturbarti! Però devo ammettere che il vino italiano mi è particolarmente gradito. Sai, io sono italiano per metà, e questo vino mi ricorda le mie origini.

    * Yasmine intanto si guardava intorno. Venne colpita da una palla di pelo nera. Era Mireau che, mentre stava giocando a inseguirsi con Flufly, non aveva notato la ragazza ed era andato a sbattere contro la sua caviglia. Achilles scosse la testa, Mireau non era molto responsabile, in compenso era un gran coccolone e molto fedele. *

    Ciao Yaz, come stai? Stai passando buone vacanze?

    * Marina intanto aveva versato il contenuto della bottiglia in alcuni bicchieri, e li offrì alle ospiti *

    Prendete un bicchiere di questa bevanda, è afrodisiaca! Nel frattempo, vi spiego il tema della serata che, come avrete letto sull'invito è "A spasso con..." Questo vuol dire che, questa sera, dovrete scegliere un animaletto che vedete qui e, tenerlo con voi per tutta la durata dell'evento, in modo da permettere sia agli animali sia a voi di interagire a vicenda.

    * Achilles supportò l'iniziativa di Marina, finito con saluti e presentazioni era ora giunto il momento di mettere in atto il programma. E la scelta di un compagno si sarebbe rivelata molto interessante. *

    @Marina_Lightwood, @Katrin_Hopkirk, @Gianna_Fields, @Yasmine_Oropherion,




    Ultima modifica di Achilles_Davids oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Gianna_Fields

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 1978
        Gianna_Fields
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    Ciao Gianna come stai? La apriremo dopo, così la assaggeranno tutti. Achilles puoi prenderla tu?

    * Disse Marina cosi Gianna la porse ad Achilles che le disse:*

    Ciao Gianna, che piacere vederti! Grazie per il vino, non dovevi disturbarti! Però devo ammettere che il vino italiano mi è particolarmente gradito. Sai, io sono italiano per metà, e questo vino mi ricorda le mie origini.

    Figurati nessun disturbo dalle mie parti siamo abituati cosi non ci piace andare a mani vuota ad una festa. Non sapevo avessi anche tu origini Italiane.

    * Disse Gianna sorridendo sorpresa. Poi arrivò anche Yasmine, una giovane ragazza che aveva conosciuta qualche tempo prima.*

    Ciao Yaz è un piacere rivederti. Come stai?

    * Disse Gianna sorridendo alla ragazza. Poi la ragazza alla quale si era presentata rispose:*

    Io sono Katrin, ma puoi chiamarmi Kat!

    * Fece un sorriso e poco dopo la padrona di casa disse:*

    Prendete un bicchiere di questa bevanda, è afrodisiaca! Nel frattempo, vi spiego il tema della serata che, come avrete letto sull'invito è "A spasso con..." Questo vuol dire che, questa sera, dovrete scegliere un animaletto che vedete qui e, tenerlo con voi per tutta la durata dell'evento, in modo da permettere sia agli animali sia a voi di interagire a vicenda.

    * Gianna prese un bicchiere e lo assaggiò e si era davvero ottimo! Poi Kat le domandò che tipo di animali ci fossero e, in effetti, anche la Grifondoro si stava facendo la stessa domanda.*
    @Achilles_Davids, @Katrin_Hopkirk, @Marina_Lightwood, @Yasmine_Oropherion,

  • Eurus_Holmes

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 420
        Eurus_Holmes
    Serpeverde
       
       

    *Marina le rivolse un sorriso e Achilles ricambiò il saluto.*

    Ciao Yaz, come stai? Stai passando buone vacanze?

    Ottime vacanze, anche se non escludo l'idea di tornare in Francia per un po'. A te come vanno?

    *Nel frattempo che la Serpeverde parlava con Achilles, Marina aveva preparato delle bevande, e tutti si spostarono nel vivo del negozio.*

    Prendete un bicchiere di questa bevanda, è afrodisiaca! Nel frattempo, vi spiego il tema della serata che, come avrete letto sull'invito è "A spasso con..." Questo vuol dire che, questa sera, dovrete scegliere un animaletto che vedete qui e, tenerlo con voi per tutta la durata dell'evento, in modo da permettere sia agli animali sia a voi di interagire a vicenda.

    *La giovane prese un bicchiere assaggiandolo, era davvero ottimo! Si chiedeva cosa potesse esserci dentro quella bevanda, mentre ascoltava le parole di Marina che spiegava ai partecipanti in cosa consisteva l'incontro. Animali, aveva scorto qualche creatura, ma come Katrin si chiedeva quanti e quali altri poteva trovarne. Mentre avanzava verso la stanza scorse qualcuno che le pareva di conoscere, era Gianna, ed era davvero elegante.*

    Ciao Yaz è un piacere rivederti. Come stai?

    Ciao Gianna, molto bene grazie! E tu invece? Hai deciso di restare dopo gli allenamenti?

    *Mentre parlava con Gianna si accorse di quanto maleducata era stata, non si era presentata all'altra ragazza, con cui prima la Grifondoro stava parlando. Cosi si rivolse a Katrin.*

    Scusami, non mi sono presentata. Piacere Yasmine!

    @Gianna_Fields, @Achilles_Davids, @Katrin_Hopkirk, @Marina_Lightwood,


  • Marina_Lightwood

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1923
       
       

    *Non finì nemmeno di spiegare il tema della serata che l giovane Corvonero, Katrin, le porse una domanda.*

    Scusa ma che animali ci sono qui dentro?

    *le disse incuriosita. Anche le altre due ragazze sembravano non aspettassero altro che sentirne la risposta. Marina era preparata a quella domanda, se lo aspettava che glielo avrebbero chiesto. Così, con un sorriso, si rivolse alle tre e, incamminandosi in quello spazio verde, le condusse in ogni angolo, scorgendo diversi animali.*

    Come avrete visto, naturalmente, ci sono gatti, gufi, civette, rospi, topi... gli animali più usuali, se così volgiamo definirli. Ma qui trovate di tutto....

    *Proprio in quell'istante intravide una creatura comparire e scomparire di nuovo. La Grifa sorrise e, indicando col dito il punto esatto, spiegò cosa avesse catturato la sua attenzione.*

    Guardate lì... proprio su quell'albero... non lo vedete vero?



    Bene, quello è un Diricawl, non è molto conosciuto, anzi per alcuni è totalmente sconosciuto. La sua caratteristica è la Materializzazione, ha l'abilità di sparire da un posto e riapparire in un altro. Però ho un modo per farlo avvicinare e renderlo visibile....

    *E così dicendo, con la bacchetta nella mano destra, appellò un biscotto al gusto di crostaceo che, le andò a finire proprio sulla mano sinistra. Non appena sventolò quell'alimento dall'odore sgradevole, un uccello grassoccio, dalle piume vaporose e, incapace di volare. Col becco prese il biscotto e iniziò a mangiarlo, appollaiandosi davanti agli ospiti che, poterono godersi lo spettacolo.*

    Sapete, in realtà questo non è altro che il Dodo che i babbani credono estinto, proprio perché non sapevano che l'uccello poteva sparire a proprio piacimento. Per altre informazioni o, per farvi aiutare ad addestrarlo, potete chiedere al Signor Humus nella stanza accanto.

    *disse indicando la sala addestramento che, con le porte spalancate, sembrava un prolungamento della sala principale. Proprio in quell'istante, notò un altro esemplare, bellissimo e speciale, secondo lei.*

    Guardate lì.. proprio dietro la quercia... si, è proprio un Jobberknoll!



    *esclamò indicando piccolo uccello azzurro maculato che, impaurito, si era nascosto dietro un albero. La giovane Grifa, avendo seguito un corso di addestramento, sapeva come comportarsi. Si avvicinò lentamente e, con una ciotolina piena di vermi, che aveva da poco appellato, lo attirò a se. E, mentre quella creatura si cibava, lei lo poté accarezzare tranquillamente.*

    Se volete, potete avvicinarvi e toccarlo... Non morde, è solo afono.... Solamente in punto di morte ripete al contrario e ininterrottamente tutti i suoni da lui uditi nella vita....

    Sapete, le loro piume sono utili per i Sieri della Verità.


    *disse alzando leggermente le piume azzurre, attenta a non strapparle. Si alzò e, lisciando il vestito, sorrise alle ragazze.*

    Tutto questo parlare mi ha fatto venire fame... vado a prendere qualcosa al buffet. Vi unite a me?

    @Achilles_Davids, @Yasmine_Oropherion, @Katrin_Hopkirk, @Gianna_Fields,

  • Achilles_Davids

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 789
       
       

    Figurati nessun disturbo dalle mie parti siamo abituati cosi non ci piace andare a mani vuota ad una festa. Non sapevo avessi anche tu origini Italiane.

    * Achilles annuì. Era, seppur solo parzialmente, italiano anche lui, e sapeva com'erano fatti. Non sapeva invece delle origini di Gianna, fu piacevolmente sorpreso di scoprire che anche lei aveva sangue italiano che le scorreva nelle vene *

    Mia madre è italiana, mio padre invece olandese. Ho una buona metà di sangue italiano nelle mie vene. Tu invece? Sei completamente italiana?

    * Achilles chiese a Yaz come andassero le sue vacanze. *


    Ottime vacanze, anche se non escludo l'idea di tornare in Francia per un po'. A te come vanno?


    * Il ragazzo alzò lo sguardo, facendo un sorriso. Andavano bene, molto. Aveva molti impegni, ma era soddisfatto. Vivere a Diagon Alley, vicino a Marina rendeva il tutto più piacevole. *

    Tutto bene, grazie. Ho scelto di restare a Londra, per quest'estate non tornerò stabilmente in Olanda o in Italia. Mi limiterò ad andare a trovare i miei cari.

    * Katrin chiese a Marina quali animali ci fossero in quel locale, la Grifa sorrise e rispose, attirando l'attenzione di tutti i presenti. Mostrò loro due creature piuttosto inconsuete, non molto comuni. Si trattava di un Diricawl, o Dodo come lo chiamavano i Babbani, e di un Jobberknoll.Il Serpeverde la guardò in silenzio, non voleva interromperla. Finito il discorso Marina invitò i partecipanti a prendere parte al buffet *

    Tutto questo parlare mi ha fatto venire fame... vado a prendere qualcosa al buffet. Vi unite a me?


    Ottima idea! Io mi unisco volentieri.

    * Non aveva realmente fame, ma decise di non darlo a vedere. Passò vicino a Marina e le sussurrò nell'orecchio *

    Il signor Humus è ancora di là? Vado a chiamarlo, potrebbe gradire qualcosa da mangiare... E non vorrei si fosse addormentato

    * Le fece l'occhiolino, stava facendo un ottimo lavoro. Si appuntò mentalmente di farle calorosi complimenti, se li meritava tutti. *

    @Marina_Lightwood, @Yasmine_Oropherion, @Katrin_Hopkirk, @Gianna_Fields,