Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Siria_Smith


  • Siria_Horan

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 148
        Siria_Horan
    Serpeverde
       
       

    * Siria stava sorseggiando una bibita con i piedi dentro alla piscina, nel suo primo anno in quella scuola non aveva conosciuto nessuno. Iniziava a credere che tutte le storie raccontate dai suoi genitori erano false *

    Parlavano di un posto dove avrei fatto amicizia sicuramente, dove avrei incontrato persone che sarebbero diventate importanti per me

    * rise amaramente tornando a bere quella bibita che aveva trovato li. Si alza dopo aver posato la bottiglia su un tavolo, si tuffa nell'acqua e inizia a nuotare da sola. Dentro la piscina i ricordi iniziarono a prendere spazio su tutti i suoi pensieri, la nostalgia di casa, del suo comodo letto verde nella sua stanzetta babbana *

    Chissà cosa sta preparando mamma a casa? E chissà se papà è riuscito a concludere quel famoso affare con i babbani?

    * Siria alza leggermente lo sguardo e intravide il sole, sorride ricordando della promessa fatta al suo migliore amico *

    Niente lacrime senza di lui Siria, ricordatelo. Niente ripensamenti sulla tua nuova vita Siria



    Ultima modifica di Siria_Horan oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Una bella giornata di sole l'ideale per fare un bel bagno in piscina, pensava la Grifondoro allungata sul letto della sua camera. Si sedette sul letto e poggiò il libro che aveva tentato di leggere su comodino. Era una delle sue storie preferite ma per quanto si sforzasse d'estate le veniva difficile concentrarsi nella lettura. In innverno era tutt'altra cosa, si arrotolava nel suo plaid con le maniche e leggeva di fronte a una tazza di thè o cioccolato fumante.*

    Sveglia Gianna ci vuole ancora tempo per queste tue fantasie!

    * Disse sorridendo tra se. Prese il suo costume e un vestito leggero da mettere sopra. Poi prese un telo e il suo coniglietto e si avviò verso la piscina. Per la strada incontrò poca gente forse erano andati a riposare o forse erano in vacanza. A Gianna non importava stava bene anche sola anzi in alcuni momenti la solitudine era la cosa più bella che poteva esserci. Arrivata in piscina posò le sue cose su una sdraio poco distante adagiò sopra il lettino Bunny e gli disse:*

    Stai buono qui mi raccomando io sono poco lontano a fare un bagno.

    * Detto ciò tolse il vestitino nero che aveva indosso e si lanciò con un tutto perfetto in acqua. Il contatto con la sua pelle era davvero molto piacevole, era abbastanza fresca ma aveva imparato che era meglio buttarsi subito anzichè infilare la pinta del piede e tutto il resto, da piccola lo faceva sempre e il risultato era addirittura peggiore perch' ci metteva un'ora ad immergersi totalmente. Fece un paio di bracciate poi un po di dorsoe infine riemerse soddisfatta dall'acqua. Sapeva nuotare bene era stata iscritta all'età di due anni alla scuola di nuoto e per questo almeno era grata ai suoi. Ad un tratto vide poco distante una ragazzina che nuotava e fermandosi leggeva chiaramente sul suo volto nostalgia, tristezza. Non sapeva dire una sensazione che l'aveva colpita in piena faccia. Decise d'istinto di avvicinarsi.*

    Ehi ciao, stai bene?

    * Le parole le uscirono dalla bocca senza pensare e infatti si sentiva quasi una stupida non la conosceva nemmeno. Ma comunque quel che era fatto era fatto.*
    @Siria_Smith,

  • Alex_London

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 266
        Alex_London
    Serpeverde
       
       

    *Era una bella giornata d'estate, il sole splendeva in alto in cielo. Nessuna nuvola passeggiava nell'intera distesa azzurra, e ad Alex gli venne una voglia irrefrenabile di farsi un bel bagno. Dopo tutto il caldo che aveva patito in quei giorni, se lo meritava proprio. Scese nei sotterranei, oltrepassò la sala comune e si diresse verso il dormitorio maschile. Entrò nella sua camera, aprí il suo baule, e ne estrasse il suo costume. Se lo mise con un colpo di bacchetta, e con un sorriso smagliante, risalí i sotterranei, dirigendosi in piscina. *

    Che bella giornata...

    *Disse Alex, raggiungendo finalmente quel luogo tranquillo e assolato. Si spogliò, sfilandosi jeans e maglietta in un istante, rimanendo con un costume a slip verde smeraldo. Sorrise, scorgendo due ragazze in mezzo alla piscina che chiacchieravano. Non era il tipo che si intrufolata in mezzo alle conversazioni altrui, decidendo cosí di accomodarsi sul bordo, immergendo i piedi in acqua. Si mise tranquillo a fissare il cielo azzurro come i suoi occhi, mentre portandosi una mano tra i capelli, se li spostò dalla fronte. *

    Chissà se anche oggi riuscirò a fare amicizia.



    *Pensò tra se e se. Non era sicuramente il tipo che passava in osservato, ma non amava affatto essere al centro dell'attenzione. Tirò un sospiro, pensando ai giorni trascorsi, la prima conoscenza che aveva fatto, era alquanto interessante e sperava in cuor suo, di incontrarla presto. *

    @Gianna_Fields, @Siria_Smith,




    Ultima modifica di Alex_London oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna continuò con un altro paio di vasche prima di fermarsi a fare il cosiddetto "morto" sull'acqua. Il cielo era spettacolare una giornata bellissima. Si accorse all'improvviso della presenza di un ragazzo che si era messo in costume e stava seduto ad osservarle a bordo piscina mentre si bagnava i piedi. Decise di uscire per prendere un po di sole cosi si avvicinò a bordo piscina proprio dove stava il ragazzo. Si accorse di non averlo mai visto prima ma sembrava più grande di lei. Con uno slancio si sedette e bordo piscina e disse:*

    Ciao. Che splendida giornata!

    * Si limito' a dore quelle poche parole, si alzò e si avviò verso la sdraio dove aveva lasciato tutta la sua roba in disordine. Piegò il vestito e, allungato l'asciugamano si sdraiò comodamente godendosi il sole caldo della giornata.La ragazza intanto stava ancora in acqua e quando avrebbe voluto l'avrebbe trovata li per chiacchierare se ne aveva voglia.*
    @Alex_London, @Siria_Smith,



    Ultima modifica di Freya_Hansen oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Alex_London

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 266
        Alex_London
    Serpeverde
       
       

    *Alex era bordo piscina, mentre guardava una delle due ragazze nuotare avanti e indietro per la vasca. Aveva un ottimo stile. Pure lui se la cavava con il nuoto, difatti da lí a poco si sarebbe tuffato per rinfrescarsi. La ragazza si indirizzò verso di lui e con un gesto fluido, uscí dall'acqua. *

    Ciao. Che splendida giornata!

    *Disse la ragazza indirizzando lo sguardo al cielo. Alex rimase un po' lí a fissarla, mentre si andava a sistemare al suo asciugamano sul prato. Magari avrebbe attaccato bottone in un secondo momento, stava morendo di caldo. Con una spinta si ritrovò sott'acqua, si lasciò riportare in superficie, galleggiando su di essa. *

    Questa si che è vita...

    *Pensò, mentre era a pancia all'aria. Con un colpo di bracciata all'indietro, scivolò sull'acqua. Era fantastica quella temperatura, non sarebbe più uscito. Sospirò, mentre il suo pensiero volò altrove da dove si trovava in quel momento. Il vento sfiorava le foglie delle grandi betulle che si trovavano li vicino, sentiva il profumo di casa in quella leggera brezza, dopo tutto in montagna il vento non mancava mai. Si immerse un ultima volta, prima di uscire anch'essi dall'acqua. Si stroppicciò il viso, scompigliò i capelli e si avviò verso quella ragazza che poco prima l'aveva salutato. Si mise in ordine l'asciugamano, prima di stendersi e voltarsi verso alla ragazza. I suoi occhi azzurri, si posarono su di lei. Sembrava più giovane, cosí decise di fare lui il primo passo. *

    Ciao anche a te. Piacere, io sono Alex.

    *Pronunciò quelle parole con il sorriso, allungandole la mano per presentarsi. Sapeva bene che non tutti erano della stessa disponibilità di Cecilia, ma non gli dispiaceva fare nuove amicizie. *

    @Gianna_Fields,


  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    *Erano passati giorni da quando la diciassettenne aveva rincontrato suo fratello, da quando per la seconda volta gli aveva urlato contro con quanto fiato in corpo, minacciandolo di farlo soffrire, un giorno. Certe volte si chiedeva perché non avesse potuto avere anche lei un fratello che le volesse bene, come quelli che vedeva passeggiare per strada con un gelato in mano, sorridenti, felici. A lei era capitato solo un maledetto che non aveva fatto altro che maltrattarla per tutta l'infanzia. Sta di fatto che quel giorno aveva deciso di non pensarci, così, per distrarsi, decise di recarsi alla piscina autogestita offerta dal Castello di Hogwarts. Quel posto era davvero rilassante e solitamente non c'era molta gente, per questo fu il primo che le venne in mente.
    Indossava un vestitino con sotto il costume mentre camminava verso la destinazione, in mano teneva una borsa ne troppo piccola e ne troppo grande, dove dentro teneva il suo asciugamano e qualche piccola utilità per passare qualche ora in piscina senza problemi. Quando finalmente arrivò, sentì delle voci provenire da li, e proprio quando si affacciò notò che c'era qualcuno. L'ultima volta che ci era andata c'era una sola persona, quel giorno invece se ne ritrovò tre. Ma dopotutto anche tre persone erano poche, non sarebbero state di nessun fastidio.
    Iniziò nuovamente a camminare, questa volta verso uno dei tanti lettini liberi, mentre nel frattempo scrutava i presenti cercando di riconoscere almeno uno di loro. Riconobbe solo Gianna Fields, con cui aveva avuto modo di chiacchierare qualche volta e che l'ultima volta la vide proprio li, in quella piscina. Prima di avvicinarsi a bordo piscina e, magari, di farsi anche un tuffo, andò a posare la sua roba. Sistemò l'asciugamano sul lettino, posò la borsa vicino ad esso, si tolse ciò che indossava rimanendo in costume e dopodiché andò verso il bordo piscina. In acqua c'era una ragazza, a vederla sembrava molto più piccola, mentre seduti a bordo piscina c'erano un ragazzo e Gianna.*

    Heilà, Gianna. È la seconda volta che ci incontriamo qui in piscina, sembra quasi che ci mettiamo d'accordo.

    *Disse mentre era ancora in piedi, vicino a lei, e la guardava con un sorrisetto stampato in viso. Poi lo sguardo andò sul ragazzo, non ci aveva mai parlato prima, ma le sembrava di averlo già visto prima. Probabilmente faceva parte anche lui di Serpeverde, perché era possibile che lo avesse visto nella Sala Comune in passato.*

    Oh ciao, noi non ci siamo mai presentati prima.
    Piacere, io sono Daenerys, Daenerys Martin.


    *Disse, ancora li in piedi, mostrando subito dopo un sorriso a bocca chiusa, socchiudendo quasi gli occhi.
    Questa era la Daenerys che tutti ad Hogwarts conoscevano. Sorridente, socievole, capace di nascondere perfettamente le emozioni e quel suo lato abbastanza oscuro che in pochi conoscevano. In quel momento, nonostante i suoi sorrisi, non stava di certo realmente bene come sembrava. Non poteva stare bene dopo quello spiacevole incontro con il fratello.
    Probabilmente se Daenerys si impegnava tanto ad essere sempre gentile era per la nonna, l'unica che si differenziava da tutta la famiglia Martin, l'unica che aveva deciso di non farsi incidere il Marchio Nero sul braccio sinistro. Ed ora, in quella piscina, c'era una ragazza sorridente che ancora non aveva trovato la sua strada, che stava per lasciare Villa Martin cercando di iniziare una vita fatta di decisioni proprie, e non dei genitori. Daenerys Lilith Martin, giudicata sempre da tutti per le scelte orrende dei genitori e di tutto il resto della famiglia. La verità era che non era completamente diversa da loro, ma nonostante questo, stava cercando di prendere decisioni migliori. Anche se, quella di vendicarsi del fratello, avrebbe solo confermato certi giudizi negativi su di lei. Dopotutto per vendicarsi doveva fare cose brutte, e le cose brutte non erano ben viste da tutti.*


    @Gianna_Fields, @Siria_Smith, @Alex_London


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna ad occhi socchiusi per via del sole poté vedere il ragazzo immergersi in acqua e iniziare a nuotare per poi continuare di dorso. Richiuse gli occhi per potersi rilassare ma poco dopo senti un rumore come di qualcuno che era ormai arrivato vicino a lei.*

    Ciao anche a te. Piacere, io sono Alex.

    * Gianna fece per girarsi e lo vide già allungato poco distante da lei con la mano tesa.*

    Ciao di nuovo. Io sono Gianna.

    * E con decisione strinse la mano del ragazzo. *

    Non ti avevo mai visto prima da queste parti, ma forse sono semplicemente distratta io!

    * Aggiunse abbozzando un sorriso mentre puntellando un gomito sulla sdraio studiava il ragazzo. Ad un tratto una voce la fece voltare. Era Daenerys la serpeverde con la quale aveva avuto occasione di parlare diverse volte. La guardo e disse:*

    Ciao a te Daenerys è un piacere rivederti. Eh si si direbbe che mi stai seguendo!

    * Disse Gianna in modo ironico sorridendo alla ragazza. Infine quest'ultima si presentò al ragazzo di fianco a lei.*@Daenerys_Martin, @Alex_London,

  • Alex_London

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 266
        Alex_London
    Serpeverde
       
       

    Ciao di nuovo. Io sono Gianna.

    *La ragazza alla quale si presentò, gli strinse la mano, abbozzando un sorriso, che ricambiò senza problemi. *

    Non ti avevo mai visto prima da queste parti, ma forse sono semplicemente distratta io!

    *Alex rimase in ascolto, mentre Gianna, esponeva un suo pensiero. Non era lei distratta, e che il serpino, era tempo che non girava per la scuola, e non amando essere al centro dell'attenzione, molte volte preferiva rimanersene in un angolo. Non ebbe il tempo di risponderle, che sentí alle sue spalle una nuova voce. Socchiudendo gli occhi per la forte luce solare, si voltò a mezzo busto, incrociando gli occhi azzurri di una ragazza. *

    Heilà, Gianna. È la seconda volta che ci incontriamo qui in piscina, sembra quasi che ci mettiamo d'accordo.

    Ciao a te Daenerys è un piacere rivederti. Eh si si direbbe che mi stai seguendo!

    *Le due ragazze si salutarono, sicuramente giá si erano conosciute in giro. Rimase a fissare la ragazza d'innanzi a se, i suoi occhi azzurri si spostarono da una all'altra. Si sentiva proprio fuori dal mondo. Dopo tutto quanto tempo era mancato? E quante volte aveva preferito cambiare luogo piuttosto di trovarsi in mezzo a qualche conversazione? Alex era un tipo abbastanza riservato ed era difficile avere a che fare con lui, più che altro perché non era molto espansivo. *

    Oh ciao, noi non ci siamo mai presentati prima.
    Piacere, io sono Daenerys, Daenerys Martin.


    *Dopo che le due si erano salutate, la bionda davanti a sé, che sembrava piú grande di tutti, si presentò al serpino, esponendo un sorriso. Non lo convinceva molto. Quel sorriso sembrava cosí sforzato, che Alex non ricambiò. Lui andava molto a pelle e quando le persone davanti a lui non si mostravano per ciò che erano veramente, non riusciva ad essere se stesso nemmeno lui. Sicuramente ognuno aveva le proprie problematiche, ma a volte era meglio liberarsi da ogni pensiero per relazionarsi al meglio con gli altri, o almeno, lui era di quel pensiero. La guardò, ricambiando il saluto con educazione. *

    Piacere, io sono Alex.

    *Tagliò corto Alex, voltandosi poi verso Gianna. *

    No Gianna, non sei distratta tu. Molte volte preferisco evitare i posti affollati, rifugiandomi nei sotterranei.

    *Ammise il serpino accennando un sorriso. Riuchiuse gli occhi, mettendosi comodo sul suo asciugamano steso sull'erba. Quel sole che picchiava sulla sua pelle, lo stava facendo sudare, da lí a poco si sarebbe rituffato in acqua per rinfrescarsi. *

    @Gianna_Fields, @Daenerys_Martin,


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Al saluto di Daenerys Gianna, anche se non conosceva affatto Alex, notò un certo disappunto o fastidio avrebbe osato dire nell'espressione del ragazzo. La serpeverde abbozzò un sorriso che non convinse Alex che si limitò a un sorriso freddo. Non gli poteva dare tornato perché al loro prima incontro aveva avuto la stessa reazione anche la Grifondoro ma parlandoci non era poi male come persona. Poi Alex si rivolse di nuovo a Gianna:*

    No Gianna, non sei distratta tu. Molte volte preferisco evitare i posti affollati, rifugiandomi nei sotterranei.

    * Gianna lo guardò attentamente cosi come faceva con tutte le persone che non conosceva per valutare le reazioni e capire se effettivamente la persona di fronte a lei stava a proprio agio o stava li per cortesia.*

    Ti capisco anche io di tanto in tanto amo stare sola, soprattutto di notte. Mi reco spesso alla torre dell'orologio è il mio posto preferito in assoluto!

    * Ripensava a tutte le notti in bianco passate nella torre a guardare le stelle e una volta aveva avuto anche un'amica me compagna della notte. Le aveva mostrato quel posto e lo spettacolo che offriva e ricordava ancora lo stupore nel vedere una stella cadente. Sorrise al ricordo e si sdraiò di nuovo sul suo lettino. L'aria era calda, afosa ed era davvero dura resistere al sole. Correva il rischio di scottarsi cosi prese dalla sua borsa la crema da sole e iniziò a spalmarsela accuratamente. *
    @Alex_London, @Daenerys_Martin,

  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    Ciao a te Daenerys è un piacere rivederti. Eh si si direbbe che mi stai seguendo!

    *Disse Gianna scherzosa, facendo scattare istintivamente una risatina anche a Daenerys, vera questa volta. Se la sua migliore amica Hanna fosse stata li in quel momento le avrebbe detto la sua solita frase “sei più bella quando ridi con sincerità”. Hanna, lei si che era una vera amica e l'unica con la quale aveva condiviso più cose di chiunque altro, l'unica di cui si fidava davvero. E in quel periodo neanche stava tanto bene e Daenerys si sentiva in colpa non potendola aiutare come si deve.
    A rispondere alla diciassettenne subito dopo fu quel ragazzo, che ricambiò la presentazione con molta fretta, per poi tornare subito a parlare con Gianna. Probabilmente era come tutti gli altri, pronti a giudicare subito una persona senza conoscere nulla di lei. Ma questo a Daenerys interessava poco, forse perché ormai era abituata, e dopotutto la colpa era anche sua, che non era capace di esprimere i suoi veri sentimenti o di sfogarsi quando stava male.
    Li sentì parlare di come preferissero evitare la folla, e Daenerys questo lo capiva, anche lei era così, difatti pensava di trovare poca gente li.*

    Mi reco spesso alla torre dell'orologio è il mio posto preferito in assoluto!

    *Le parole di Gianna attirarono l'attenzione della bionda. La torre dell'orologio era il rifugio di Daenerys, possibile che non si erano mai incontrate lassù? Dopotutto Daenerys ci andava spesso. Li sopra, in alto, lontano da tutti, riusciva a sentirsi libera.
    Sta di fatto che in quel momento, alla piscina, non sembrava essere la benvenuta, o comunque questo le aveva fatto intendere Alex, il ragazzo che neanche conosceva. Gianna si sdraiò poi sul lettino e Daenerys decise invece di farsi un tuffo rilassante. Andò in un punto del bordo piscina dove tuffandosi non avrebbe schizzato acqua a nessuno e dopodiché si tuffò. Quando si ritrovò sott'acqua, uno spiacevole ricordo improvviso che aveva quasi cancellato riaffiorò nella sua mente.*

    [Flashback]

    Sei sempre stata la loro preferita, ma non si rendono conto della nullità che sei. Fai tanto la spavalda con tutti, ma quando sei con me non provi altro che paura. Poveretta.

    *Disse il ragazzo dai capelli biondi e gli occhi azzurri, era davvero simile a Daenerys. In un attimo posò la mano sulla testa della decenne e la spinse sott'acqua, trattenendola li sotto e guardandola dimenarsi mentre cercava di tornare su. Ma lui era troppo forte. Allentò la presa e la fece risalire a galla, Daenerys sputò molta acqua. Jason la prese per i capelli e avvicinò il viso al suo, mentre stava in ginocchio a bordo piscina.*

    Sarebbe bello toglierti di mezzo ora, ma poi dove sarebbe tutto il divertimento?

    *Disse con un ghigno, tornando a spingerla sott'acqua, per poi lasciarla poco dopo e andarsene via.*

    [Fine flashback]

    *Daenerys riemerse dall'acqua quasi come se stesse affogando anche in quel momento, si ritrovò ad un angoletto della piscina, girata con lo sguardo dove nessuno poteva vederle il viso. Aveva il respiro affannato. Portò una mano sulla guancia quando sentì una lacrima. Ma non era da lei piangere, assolutamente, quindi decise di credere che non era altro che l'acqua della piscina.


    [align=justify]Tornò due secondi sott'acqua e ne riuscì con un lieve sorriso, voltandosi verso gli altri.*

    @Gianna_Fields, @Siria_Smith, @Alex_London




    Ultima modifica di Daenerys_Martin oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Alex_London

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 266
        Alex_London
    Serpeverde
       
       

    Ti capisco anche io di tanto in tanto amo stare sola, soprattutto di notte. Mi reco spesso alla torre dell'orologio è il mio posto preferito in assoluto!

    *Disse Gianna, mentre era sdraiata a godersi il sole, che riscaldava talmente tanto la pelle, che decise di spalmarsi la crema per non bruciarsi. L'altra ragazza decise di farsi il bagno, difatti da lí a poco si sarebbe tuffato anche lui. *

    Vieni a farti il bagno?

    *Chiese Alex rivolgendosi a Gianna, mentre si alzava e si sistemava il costume verde smeraldo, stringendosi il laccetto. Si avvicinò al borbo piscina, notanto Daenerys in un angolo. Non aveva una bella cera in volto, sembrava giú di morale. Prese un bel respiro, si spostò i capelli dalla fronte, indirizzò le braccia in avanti e con un balzo fece un bel tuffo di testa. Rimase sott'acqua, attraversando tutta la vasca è riemergendo dal lato opposto. Si stava davvero bene, lontano da tutto e tutti. Era una pace stare lí; si appoggiò al bordo con la schiena, tirò fuori le braccia e si appese. Guardava la bionda d'innanzi a lui, decidendo in un secondo istante di andarle vicino. Qualche bracciata e si ritrovarono faccia a faccia. *

    Cosa c'è che non va?

    *Le chiese Alex con non curanza. Non gli sfuggiva quasi mai niente, sapeva leggere le persone meglio delle carte, ma sicuramente poteva benissimo trovare una persona chiusa quanto lui, dopo tutto, erano estranei. Non si mosse, fissando con i suoi occhi azzurri la ragazza. Preferiva mille volte ascoltare i problemi altrui piuttosto di risolvere i suoi. Abbozzò un sorriso sincero, sperando di darle fiducia. *

    Con me puoi aprirti, non sono cosí stronzo come sembro.

    *Alex si espresse in modo tale da farle capire che non era il tipo da solo chiacchiere, dopo tutto era un serpeverde, testardo quanto orgoglioso. Non si sarebbe mosso di lí, affinchè la ragazza non avesse detto qualcosa che poteva convincerlo in tal modo da mandarlo via. Le sorrise. *


    @Daenerys_Martin, @Gianna_Fields,


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Mentre i due chiacchieravano del più e del meno Gianna notò un comportamento molto strano in Daenerys. La vide dirigersi verso la piscina e si tuffò evitando di schizzare gli altri. Poi la vedere riemergere quasi a fatica come "trattenuta" da qualcosa. Gianna scatto in piedi e vide la ragazza di spalle chiaramente affannata o spaventata lo capiva dal movimento delle spalle. Poi si girò mostrandosi tranquilla ma non la dava a bere. Gianna non amava affatto vedere la gente soffrire, no non lo accettava! La vita faceva già abbastanza schifo per perdere tempo in inutili pensieri. Senza pensarci troppo andò a bordo piscina e si lanciò in acqua. Arrivo vicino alla ragazza non troppo da invadere il suo spazio e disse poggiando le una mano sulla spalla:*

    Ehi stai bene?

    * La guardò con aria seria ma disponibile al dialogo se avesse voluto. Anche Gianna non era una persona aperta ma voleva essere disponibile per gli altri anche per chi magari non conosceva bene. Quasi subito arrivò anche Alex che poggiandosi sul bordo della piscina disse:*

    Cosa c'è che non va?
    Con me puoi aprirti, non sono cosí stronzo come sembro.


    * Gianna lo guardò sembrava sincero. In ogni caso volevano farle capire che non era sola.*
    @Daenerys_Martin, @Alex_London,



    Ultima modifica di Freya_Hansen oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    *Dopo essere riemersa si ritrovò faccia a faccia con Alex, che si era inaspettatamente avvicinato a lei. Prima non aveva avuto modo di osservarlo bene, o meglio, lui non le aveva neanche dato la possibilità di farlo, ed ora che ce l'aveva davanti aveva potuto notare che era davvero un bel ragazzo. I capelli erano neri e per questo facevano in modo che i suoi occhi grigio-azzurri spiccassero di più. Era anche alto, nonostante fosse sicuramente più piccolo di lei, all'incirca doveva essere sull'1.84 o 85, il che si notava molto vicino a Daenerys, che era alta circa 1.65.*

    Cosa c'è che non va?
    Con me puoi aprirti, non sono così stronzo come sembro.


    *Quella domanda e quell'affermazione sorpresero un po' la diciassettenne. Non era lo stesso che un minuto prima si era presentato per ignorarla un attimo dopo? Fortunatamente lei non era una che giudicava subito, ma non era neanche una che si apriva facilmente, soprattutto se si trattava di suo fratello. Probabilmente lui si sarebbe semplicemente allontanato se lei non si fosse minimamente aperta, perché tutti si allontanavano quando capivano che tanto era inutile. Ad Hogwarts lei aveva aiutato moltissime persone, certo, spesso riceveva qualcosa in cambio, ma in qualsiasi caso ne aveva ascoltate tante e tante si erano sentite meglio grazie a lei. Nonostante ciò, mai era avvenuto il contrario. Però, in fin dei conti, non voleva che tutti continuassero solo ad allontanarsi.*

    Non mi eri sembrato molto intenzionato a dialogare con me poco fa.

    *Disse con un lieve sorriso, ma poi, senza rendersene quasi conto, quel piccolo sorriso svanì e lei stava per dire qualcosa. Forse nulla di che, ma qualcosa.*

    Comunque nulla di che... Bhe, in effetti è solo che c'è qualc-

    *Ma venne interrotta da una voce femminile alle sue spalle. Era Gianna, si era avvicinata anche lei, chiedendole se stesse bene. Perché improvvisamente tutti si rendevano conto che qualcosa non andava? Dopotutto era sempre stata brava a nascondere cosa provava, quindi perché ora due persone si erano accorte di lei? Ma già era tanto per lei riuscire a dire un minimo ad una persona, figuriamoci due. Quel sorriso svanito poco prima, tornò.*

    Sapete che c'è, è tutto apposto.
    È che poco fa, quando mi sono tuffata, ho bevuto per sbaglio dell'acqua. Se mi avete vista un po' impallidita credo sia per questo.


    *Disse ridacchiando. Quei due si erano comunque preoccupati per lei, e questo le fece stranamente piacere. In particolar modo, che si era rivolta a lei con molta dolcezza.*

    Grazie, per essere venuti qui a chiedermi se stessi bene.

    *Disse loro, con un piccolo e dolce sorriso, era davvero sincero.*



    @Gianna_Fields, @Alex_London


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    Sapete che c'è, è tutto apposto.
    È che poco fa, quando mi sono tuffata, ho bevuto per sbaglio dell'acqua. Se mi avete vista un po' impallidita credo sia per questo.


    * Gianna alzò un sopracciglio per farle capire che non le aveca creduto nemmeno per un secondo. Ma capiva anche la sua posizione. In fondo Gianna per lei era una conoscente e Alex un perfetto sconosciuto. Avrebbe reagito anche lei allo stesso modo. *

    Per quel poco che ti conosco cara so che non dici la verità. Ma ti rispettero' e non sarò invadente. Se e quando vorrai mi troverai alla torre sono li per il 90% del tempo.

    * Sorrise alla ragazza e aggiunse:*

    Vi va di fare qualcosa in particolare??

    * Disse per cercare di cambiare argomento e togliere dall'imbarazzo Daenerys. Sperava solo di farla tranquillizzare qualunque sia stato il motivo del suo turbamento. *
    @Daenerys_Martin, @Alex_London,



    Ultima modifica di Freya_Hansen oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale



Vai a pagina 1, 2  Successivo